Sei sulla pagina 1di 13

UN NORMALE PAIO DI SCARPE DA ALLENAMENTO devessere

sostituito dopo 600-800 chilometri. Unidea ormai consolidata, di-


ventata un vero e proprio assioma e che, grazie al passaparola, vie-
ne ormai accettata acriticamente dai runners pi attenti alle loro
prestazioni e alla loro salute. Il concetto che le scarpe da corsa non
abbiano durata eterna e che debbano essere sostituite dopo un certo
tempo o chilometraggio non prettamente scientico, anche se
oggettivo che i materiali di cui sono costituite subiscono un inevi-
tabile deterioramento in dipendenza di vari fattori, come il peso del
runner, il suo stile di corsa o, pi semplicemente, la maggiore
o minore cura che riserva a questi fondamentali accessori.
QUANTE SCARPE DOVREBBE AVERE
CIASCUNO DI NOI PER AFFRONTARE
AL MEGLIO LATTIVIT? SCOPRILO
IN QUESTE PAGINE, DIVERTENDOTI
A CERCARE LA TUA DOTAZIONE
DI RUNNING SHOES IDEALE
Di ROSARIO PALAZZOLO
Il vero kit
del runner
SUPERGUIDA
EXTRA
Alla soggettivit di approccio e di trattamento va ad
aggiungersi poi la diferente consistenza dei materiali
di alcuni brand e, allinterno delle loro collezioni, la
diversa struttura dei vari modelli. Generalizzare dun-
que sbagliato e infatti non raro che il dato sulla durata
di una scarpa piuttosto che di unaltra susciti inarresta-
bili discussioni. Se stiamo sui chilometri, insomma, le
scarpe possono tener duro, a seconda di chi le calza
e delluso che ne fa, solo per 500 chilometri o arriva-
re anche a 1.000. Viene il momento, comunque, in cui
devessere cambiata prima che la tomaia si buchi o lin-
tersuola perda la sua elasticit e si deformi o si usuri nel
vero senso della parola. Tuttavia cambiare ciclicamen-
te le calzature da running man mano che accumulano
let e subiscono le distanze non sempre lunico
modo per ridurre il rischio dinfortunio o migliorare le
proprie prestazioni. E qui andiamo a introdurre il con-
cetto di scarpa multipla intorno al quale costruire
una losoa nuova, provando a dare un nuovo senso
alle proprie uscite, gestendo in modo dinamico il cor-
retto utilizzo delle scarpe in allenamento e in gara.
LA SCARPA MULTIPLA
Negli ultimi anni la tecnologia applicata al mondo del-
la corsa ha fatto passi da gigante, proponendo accessori
nel campo dellabbigliamento tecnico e dellelettroni-
ca con tessuti e capi allavanguardia e con strumenti
sempre pi sosticati, e riservando una vastissima scel-
ta sia al runner alle prime armi che a quello pi esigente. Ma non c
dubbio che lunico vero attrezzo che consente al corridore di pratica-
re in sicurezza la sua attivit sia la scarpa. Che non pi soltanto la
scarpa da running (denominazione generica rapportabile a quella
che una volta era la scarpa da ginnastica). Il mercato propone infat-
ti modelli adatti per afrontare le lunghe distanze, modelli leggerissi-
mi e lanti che su distanze brevi o brevissime danno la sensazione di
volare, modelli che addirittura ci accompagnano nel fango, nei gua-
di e sulla sabbia dei deserti. Recentissimamente si sono poi afermate
anche le non scarpe, quei modelli Natural che vorrebbero regalarci
la sensazione di una corsa il pi possibile a piedi nudi. Insomma ce
n per tutti i gusti, anche perch ogni brand interpreta a modo suo le
diverse specialit del running, tanto che ormai decisamente ridut-
tivo parlare di categorie assolute.
In queste pagine andiamo invece a proporre una sorta di gioco
per nulla scientico ma certo sensato che prevede lalternanza di
modelli diversi di scarpe scelti di volta in volta da una propria dota-
zione in base al tipo di allenamento (o gara) che si voglia afrontare.
Gli americani, che in fatto di battesimi di nuove tendenze sono ma-
estri, deniscono questo tipo desperienza mix up, che altro non ,
poi, che lallargamento di un concetto gi acquisito worldwide, cio
lutilizzo di modelli pi specici a seconda delle esigenze di corsa. Se
no a oggi il runner medio passava al massimo dalle scarpe da corsa
lenta a quelle per ritmi pi veloci o da gara, adesso che loferta tec-
nica molto pi allargata bene che, in base alle proprie caratteristi-
che, scopra quali sono i modelli abbinabili tra loro e dunque quale
possa essere, in denitiva, il proprio parco scarpe.
UN MODELLO PER OGNI ESIGENZA
In queste pagine abbiamo cos provato a giocare con i modelli sul
mercato dei principali brand per capire quali potessero essere i cor-
redi pi adatti a ciascuno salvando, ovviamente, il concetto che la
scelta delle scarpe resta sempre soggettiva . Per farlo ci siamo afda-
ti ai proli dei praticanti tracciati dai brand nei loro cataloghi, cos da
rispondere alle esigenze pi disparate, da quelle del runner leggero
che intenda correre una maratona in tempi record, a quelli del corri-
dore sovrappeso che voglia cimentarsi in una 5K. Ognuno dovrebbe
essere in grado di utilizzare le scarpe giuste.
Il tris di Stefano Baldini
Non tutti gli allenamenti sono uguali. Per
questo ogni lavoro dovrebbe essere fatto
con la scarpa giusta. Parola di Stefano
Baldini che oggi, messa da parte lattivit
agonistica, continua a correre per diletto.
Lo fa, come ci racconta in una breve video
intervista esclusiva, alternando diversi
tipi di scarpe a seconda dell'allenamento
scelto e delle sensazioni di corsa.
Oggi sono un atleta da tre modelli di
scarpe spiega : la cushioning, quella
per le mie uscite di tutti i giorni, per
intenderci, che imprescindibile nel mio
kit; poi una Natural per mantenere
una buona sensibilit dei piedi, e la trail,
perch ogni tanto non mi dispiace fare
del fuoristrada. Il 3 novembre Stefano
Baldini sar al via della maratona di
New York, non pi da professionista, ma
da semplice runner, per beneficenza.
Correr con ai piedi la nuova Asics
Gel-Super J33. Scoprite le sue preferenze
insieme a noi nella video intervista su
runnersworld.it/la-scarpa-secondo-baldini
Il vero kit
del runner
E
X
T
R
A
Un giochino magari divertente con un approccio pi teorico, me-
tasico, ma che inevitabilmente pone un primo, legittimo interroga-
tivo ma quanto costa? , seguito da un altro: posso davvero spende-
re i soldi per pi paia di scarpe? Perplessit comprensibili, anche se in
verit mixare le proprie calzature da running non vuol sempre dire
spendere molto di pi, quanto, piuttosto, utilizzare meglio le proprie
energie e le proprie risorse economiche.
Asics stata la prima a proporre con forza, comunque in modo isti-
tuzionale, il concetto di mix. Ne ha parlato recentemente alla stampa
specializzata di tutta Europa Andrew Kastor, trainer americano an-
che della moglie Deena, bronzo olimpico nella maratona ad Atene
2004 e consulente del brand giapponese. Ha raccontato come i suoi
atleti imparino a correre con ogni condizione di tempo, su ogni terre-
no, a diverse altitudini e a ogni ora del giorno e della notte, cos da po-
ter sviluppare al meglio tutte le loro caratteristiche. Utilizzare scar-
pe diverse su diversi terreni e per andature diverse ha detto non
solamente una scelta adeguata, ma anche un modo per allenarsi me-
glio. Dunque correte veloci sullasfalto utilizzando scarpe leggere e
molto reattive, per rendere i vostri piedi pi rapidi; fate trail running
perch bello e riposante correre in natura e perch si corre su una
supercie instabile, che impone di essere molto dinamici e potenzia
le caviglie, le ginocchia, le anche. Correte e variate, variate e correte.
Poter scegliere dalla propria scarpiera il modello pi adatto al terreno
e al tipo di allenamento che sintende afrontare aiuta sicuramente la
prestazione, ma soprattutto induce a interpretare il nostro training
in modo pi vario, il messaggio di Kastor.
Personalmente credo che si debba essere sempre attenti alla tipo-
logia di runner, alla specialit che si va a fare, nonch alle caratteri-
stiche della preparazione e dell'allenamento commenta in merito
Ivan Crepaldi, tecnico di prodotto di Mizuno Italia . Dopo di che
non posso che concordare sul fatto che luso di pi scarpe sia da rite-
nersi assolutamente positivo.
Gira pagina e trova le tue scarpe
Nelle schede che seguono abbiamo raggruppato i runners,
per comodit e per una pi immediata comprensione,
in 5 macrocategorie Runner Neutro, Runner Neutro
Veloce, Runner Pronatore, Runner Pronatore Veloce e
Natural Runner e per ciascuna delle 10 aziende prese in
considerazione abbiamo ipotizzato i modelli che potrebbero
scegliere per le diverse esigenze di allenamento (lunghi,
prove veloci, trail, allenamento funzionale/natural running).
Qualche esempio. Un runner che si ritenga pronatore
e che corra normalmente con Mizuno, dovrebbe avere
in dotazione le Wave Nirvana 9 per le corse lente e i lunghi,
le Wave Inspire 9 per le prove veloci e per la gara,
le Wave Kabracan 5 per il trail e le BE2 per lallenamento
funzionale. Se invece volesse scegliere di correre con Asics,
dovrebbe andare, per le stesse esigenze, sulle Gel-Kayano
20, le Gel DS Trainer 18, le Gel-Electro 33 e le Gel-Fuji
Trabuco 2. Il meccanismo, insomma, semplice. Ricordiamo,
comunque, che la scelta definitiva di un paio di scarpe va
sempre fatta in base alla propria esperienza o, meglio
ancora, con il consiglio di un esperto.
MA QUANTO MI COSTI?
Il discorso non esclude, naturalmente, che si possano
mixare modelli di scarpe dei diversi brand a seconda
delle preferenze personali, ma per esemplicare quello
che, come abbiamo detto, pu essere vissuto come una
sorta di gioco, abbiamo voluto ipotizzare una dotazio-
ne riferita a ogni singola azienda, con quattro tipi di
scarpe per ogni prolo di runner (non obbligatorie,
naturalmente: a seconda delle proprie caratteristiche e
della propensione ad allenarsi, si pu scegliere di adot-
tare anche "solo" un paio di modelli).
Quanto al discorso dei costi, per rendere pi chiaro
il mio pensiero utilizzer una parabola (sperando che
nessuno dimportante si ofenda). Provate a pensare a
unautomobile: chi ha labitudine di montare gomme
termiche per linverno e gomme estive per lestate sa
bene di aver dovuto fare un investimento doppio, ma
sa anche che le gomme gli dureranno il doppio del
tempo, perch alternate durante lanno, ogni volta con
un consumo ridotto rispetto a un utilizzo continuati-
vo. Lo stesso discorso, pi in piccolo, pu essere fatto
con le scarpe da running.
indubbio che a fare la parte del leone sar sempre
la classica scarpa da allenamento pi strutturata, quel-
la che la vox populi vuole duri sempre i classici 600-800
chilometri. Se nelle uscite fuoristrada cominciamo a
sostituirla con una da trail e negli allenamenti pi ra-
pidi con una da gara, il suo tempo di usura si allunga in modo con-
sistente sia per la quantit di chilometri pi diluita sia per le minori
sollecitazioni nel rapporto con i diversi terreni. Senza contare un
dato che non a conoscenza di molti, e cio che, come per i muscoli,
spesso ci si dovrebbe porre il problema di far recuperare la propria
scarpa. Le mescole che compongono le intersuole sono infatti sog-
gette, a ogni allenamento, a migliaia di sollecitazioni e compressioni,
che a cicli ssi imporrebbero un turno di riposo.
RIPRODUZIONE RISERVATA
E
X
T
R
A
RUNNER NEUTRO
Per questo mix di scarpe dedicato al runner
neutro, Asics pesca da tutte le sue serie
pi celebri. La Gel-Nimbus 15 un modello
per tutte le distanze e le velocit, che viene
facilmente abbinato a un modello
pi essenziale, la Gel-Trainer 18, per
allenamenti e gare pi brevi e scattanti.
Nel trail la scelta di Gel-Fuji Sensor 2 unisce
struttura a una scarpa di grandi prestazioni
su ogni terreno.
RUNNER NEUTRO VELOCE
La scelta di Gel-Cumulus 15 privilegia lidea
che un runner pi leggero e veloce cerchi un
miglior compromesso tra ammortizzazione
e reattivit, conservando il comfort.
Scelta di estrema leggerezza per le corse
pi brevi e veloci, con la Gel-Hyperspeed 5
che pu essere alternata con la Gel-Lyte 33,
la pi leggera della serie Natural.
RUNNER PRONATORE LEGGERO
Gel-GT 2000 una scarpa che unisce
un inserto antipronazione a un modello
dal peso contenuto. Lo ancora di pi
la Gel-DS Racer, una scarpa essenziale che
conserva un piccolo inserto in Duomax per
sostenere liperpronazione anche durante
le corse pi veloci. Pu diventare una valida
alternativa per i percorsi pi brevi anche
la Gel-Super J33, scarpa Natural studiata
appositamente per i pronatori.
RUNNER PRONATORE
Grande stabilit e comfort nella scelta di
Gel-Kayano 20, una scarpa d'allenamento
versatile e adatta alle distanze pi lunghe.
stata abbinata alla nuova versione
della Gel-DS Trainer 18 con inserto
antipronazione. Per il trail stato indicato
un modello che discende dalla scarpa
pi tradizionale, la Gel-Fuji Trabuco 2.
ASICS
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
GEL-KAYANO 20
315 g - 179 euro
PER LE PROVE VELOCI
GEL-DS TRAINER 18
275 g - 139 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL
GEL-ELECTRO 33 240 g - 135 euro
PER IL TRAIL
GEL-FUJI TRABUCO 2
360 g - 125 euro
RUNNER PRONATORE PI LEGGERO
PER I LUNGHI
GEL-GT 2000
310 g - 135 euro
PER LE PROVE VELOCI
GEL-DS RACER
180 g - 119 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL
GEL-SUPER J 33 210 g - 125 euro
PER IL TRAIL
GEL-FUJI TRABUCO NEUTRAL 2
355 g - 125 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
GEL-NIMBUS 15
240 g - 175 euro
PER LE PROVE VELOCI
GEL-TRAINER 18 NEUTRAL
290 g - 139 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL
GEL-EXCELL 33 250 g - 150 euro
PER IL TRAIL
GEL-FUJI SENSOR 2
350 g - 160 euro
RUNNER NEUTRO PI VELOCE
PER I LUNGHI
GEL-CUMULUS 15
295 g - 135 euro
PER LE PROVE VELOCI
GEL-HYPERSPEED 5
160 g - 99 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL
GEL-LYTE 33 195 g - 125 euro
PER IL TRAIL
GEL-FUJI ATTACK 3
305 g - 115 euro
Il vero kit
del runner
E
X
T
R
A
RUNNER NEUTRO
La tecnologia Boost di adidas irrompe
in tutti i principali modelli della collezione.
Non da meno la classicissima Supernova
Glide che guadagna ammortizzazione
e reattivit. stata abbinata a un altro
classico, la Adizero Boston, che per il runner
medio rappresenta una buona scelta anche
su distanze pi brevi. Nel trail, la Response
Trail 20 GTX rappresenta una soluzione che
privilegia stabilit e comfort.
RUNNER NEUTRO VELOCE
Il runner pi efciente e veloce pu trarre
giovamento dalluso di una scarpa come la
Adizero Boston 4 su distanze anche lunghe.
In questo caso la Adizero Adios, dotata
d'intersuola Boost, pu diventare una valida
alternativa per chi cerca maggiore reattivit
sul breve. Scelta molto corsaiola anche per
il trail, con un'Adizero XT 4, velocissima
sui misti.
RUNNER PRONATORE
La Supernova Sequence 6 uno dei modelli
pi tradizionali per i pronatori, con ampio
supporto e buona ammortizzazione che la
rendono adatta a ogni distanza. Sul breve,
tuttavia, pu essere valida lalternanza con
Adizero Tempo 6, pi leggera e scattante,
pur con una buona dose di stabilit.
La Supernova Riot 5 GTX la versione
Gore-Tex di uno dei tradizionali modelli trail,
ben supportato e adatto a fango e bagnato.
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
SUPERNOVA SEQUENCE 6
326 g - 131 euro
PER LE PROVE VELOCI
ADIZERO TEMPO 6
248 g - 121 euro
PER IL TRAIL
SUPERNOVA RIOT 5 GTX
376 g - 141 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
SUPERNOVA GLIDE BOOST
318 g - 131 euro
PER LE PROVE VELOCI
ADIZERO BOSTON 4
270 g - 121 euro
PER IL TRAIL
RESPONSE TRAIL 20 GTX
378 g - 121 euro
RUNNER NEUTRO VELOCE
PER I LUNGHI
ADIZERO BOSTON 4
270 g - 121 euro
PER LE PROVE VELOCI
ADIZERO ADIOS BOOST
220 g - 151 euro
PER IL TRAIL
ADIZERO XT 4
280 g - 101 euro
ADIDAS
E
X
T
R
A
Il vero kit
del runner
BROOKS
RUNNER NEUTRO
Questa composizione privilegia la
protezione, attraverso lutilizzo della
Glycerin 11, e la sperimentazione attraverso
luso di una scarpa Natural, la Pure Flow 2
da utilizzare per migliorare la biomeccanica
dellappoggio e per rinforzare i piedi.
Indicata anche per allenamenti veloci
o gare corte. Per il trail la Cascadia 8
torna a sottolineare il concetto
di grande protezione.
RUNNER NEUTRO VELOCE
Un pizzico di reattivit in pi con questa
composizione che prevede una Ghost 6,
pi strutturata per i lunghi, e la T7 Racer
per le gare pi veloci. Il runner veloce e
reattivo pu sperimentare il Natural
anche nei trail con la Pure Grit 2.
RUNNER PRONATORE VELOCE
Adrenaline GTS 13, la pi importante scarpa
di Brooks una valida scelta per le lunghe
distanze anche per il runner veloce che
cerca protezione. Per le distanze brevi
le stata abbinata la Racer ST 5, una
scarpa leggera e veloce, ma dotata di un
piccolo supporto. La Adrenaline ASR 10
una valida alternativa, per i trail facili
e la corsa su terreni misti.
RUNNER PRONATORE
Brooks predilige il mix tra scarpe
tradizionali e Natural anche per il runner
pronatore. La stabilit e la struttura della
Trance 12, da utilizzare per gli allenamenti
pi lunghi, viene abbinata alla Pure Cadence
2, la pi protettiva della serie Natural,
adatta anche a gare brevi. Per il trail
possibile ricorrere a una scarpa mista, come
la Adrenaline 10 GTX, con suola ibrida.
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
TRANCE 12
346 g - 160 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL
PURE CADENCE 2 255 g - 130 euro
PER IL TRAIL
ADRENALINE 10 GTX
343 g - 140 euro
RUNNER PRONATORE PI LEGGERO
PER I LUNGHI
ADRENALINE GTS 13
323 g - 130 euro
PER LE PROVE VELOCI
RACER ST 5
244 g - 110 euro
PER IL TRAIL
ADRENALINE ASR 10
333 g - 130 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
GLYCERIN 11
333 g - 160 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL PURE FLOW 2
245 g - 120 euro
PER IL TRAIL
CASCADIA 8
317 g - 135 euro
RUNNER NEUTRO PI VELOCE
PER I LUNGHI
GHOST 6
302 g - 130 euro
PER LE PROVE VELOCI
T7 RACER
180 g - 100 euro
PER IL TRAIL
PURE GRIT 2
283 g - 120 euro
E
X
T
R
A
DIADORA
RUNNER NEUTRO
Diadora concentra la scelta per il runner
neutro su due modelli simili nel comfort,
ma diversi nelle prestazioni. Per le lunghe
distanze, la N-6100 privilegia una grande
ammortizzazione, mentre la N-2100 stata
studiata per ritmi pi veloci, dunque con
un'intersuola pi leggera e reattiva.
Ad accomunarle, la presenza della tecnologia
di traspirazione Breathing System.
RUNNER PRONATORE
Anche nel caso del runner pronatore
la scelta su due modelli, in grado
d'ncontrare lesigenza di grande protezione
e ammortizzazione. La N-9100 adatta
anche a runners neutri di grande peso.
Pi leggerezza con la Mythos Shindano,
nata per i runners neutri, e replicata
nella versione ST per i runners con eccesso
di pronazione pi leggeri e dinamici.
RUNNER NATURAL RUNNING
Brooks immagina anche un mix dedicato
al runner minimalista che per capacit sica
e tecnica in grado di correre ogni distanza
con scarpe Natural della serie Pure.
La declinazione viene fatta in base ai diversi
livelli di protezione delle scarpe
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
N 9100
350 g - 165 euro
PER LE PROVE VELOCI
MYTHOS SHINDANO ST
317 g - 110 euro
RUNNER NATURAL
PER I LUNGHI
PURE FLOW 2
245 g - 120 euro
PURE CADENCE 2
(PRONATORI)
255 g - 130 euro
PER LE PROVE VELOCI
PURE CONNECT 2
205 g - 100 euro
PER IL TRAIL
PURE GRIT 2
283 g - 120 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
N-6100
270 g - 140 euro
PER LE PROVE VELOCI
N-2100
230 g - 130 euro
E
X
T
R
A
Il vero kit
del runner
MIZUNO
RUNNER NEUTRO
Un mix completo che trova nella Wave
Ultima 5 la scarpa per le lunghe distanze
grazie allammortizzazione e al controllo.
Nella Wave Sayonara, Mizuno ha trovato la
scarpa da gara, con il giusto compromesso
di ammortizzazione e reattivit. La BE 2
non invece una scarpa per correre, ma un
modello indicato per il potenziamento
organico. Inne, per il trail la Wave Ascend
punta molto su ammortizzazione e stabilit.
RUNNER NEUTRO VELOCE
La Wave Rider 16, uno dei classici per
la maratona, grande compromesso tra
ammortizzazione e uidit, viene proposta
con la Wave Ronin 5, scarpa da gara tra le
pi leggere e reattive di Mizuno. Per gli
amanti del Natural e della corsa
sullavampiede, si pensato alla Wave
Evo Levitas, scarpa veloce per i runners
pi leggeri.
RUNNER PRONATORE VELOCE
La Wave Inspire 9 diventa la scelta per le
lunghe distanze per i runners pi veloci e
leggeri. Si pu accompagnare alla Wave
Musha 5, scarpa leggera e veloce che
mantiene un tocco di protezione allarco
plantare. La scelta di Wave Evo Levitas
consigliata come alternativa per i runners
che cercano una corsa pi agile e naturale.
RUNNER PRONATORE
Grazie alla sua grande stabilit Wave
Nirvana 9 la scarpa ideale per gli allenamenti
lunghi e duri del runner con eccesso di
pronazione. stata abbinata alla Wave
Inspire 9 per le corse brevi e veloci, ma
adatta anche per le lunghe distanze per
i runners pi efcienti e leggeri. Anche qui
la BE 2 stata abbinata per il potenziamento
muscolare, ma non per la corsa. Per il trail
la Wave Kabracan 5, dal controllo spiccato.
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
WAVE NIRVANA 9
320 g - 175 euro
PER LE PROVE VELOCI
WAVE INSPIRE 9
285 g - 140 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
BE2
180 g - 100 euro
PER IL TRAIL
WAVE KABRACAN 5
345 g - 150 euro
RUNNER PRONATORE PI LEGGERO
PER I LUNGHI
WAVE INSPIRE 9
285 g - 140 euro
PER LE PROVE VELOCI
WAVE MUSHA 5
220 g - 120 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL WAVE EVO
LEVITAS 195 g - 115 euro
PER IL TRAIL
WAVE ASCEND 8
330 g - 125 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
WAVE ULTIMA 5
315 - 145 euro
PER LE PROVE VELOCI
WAVE SAYONARA
230 g - 135 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
BE2
180 g - 100 euro
PER IL TRAIL
WAVE ASCEND 8
330 g - 125 euro
RUNNER NEUTRO PI VELOCE
PER I LUNGHI
WAVE RIDER 16
280 g - 160 euro
PER LE PROVE VELOCI
WAVE RONIN 5
240 g - 130 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL WAVE EVO
LEVITAS 195 g - 115 euro
PER IL TRAIL
WAVE HARRIER 3
300 g - 120 euro
E
X
T
R
A
RUNNER NEUTRO
La 880 rappresenta un classico per
lallenamento e la corsa sulle lunghe distanze.
Viene unita alla sorella maggiore, la 890
che in questultima versione particolarmente
leggera e essibile, adatta a chi ha un
appoggio pi avanzato. Per il trail NB
propone la 1210Lead Ville , indicata
soprattutto per le lunghe distanze. La
Minimus MR10, essibilissima ma ammor-
tizzata, l'interpretazione di NB del Natural.
RUNNER NEUTRO VELOCE
La 890 leggera e reattiva, ma per il
runner leggero e veloce si trasforma in
unottima scarpa anche per la maratona e le
lunghe distanze. Ben si sposa con la RC
1400, modello leggero e molto performante
adatto alle ripetute pi veloci e le gare brevi.
E per il trail non poteva che esserci
un modello altrettanto performante,
come la Minimus 1010, scarpa energica.
RUNNER PRONATORE VELOCE
La 1260 si adatta bene alle esigenze di un
runner iperpronatore che cerca leggerezza
e reattivit. stata abbinata alla 870 che
alle caratteristiche di scarpa intermedia,
con intersuola in REVlite, unisce un
supporto per il sostegno mediale.
Per il trail la 910 una scelta molto veloce
e leggera, priva di supporto plantare.
RUNNER PRONATORE
860 il modello antipronazione per
eccellenza di NB. In questo kit stato
abbinato alla 1260, dal prolo pi basso,
che unisce alla stabilit una maggiore
reattivit. Per il trail stata inserita la 1210
Lead Ville, pensata per gli ultrarunners, e
dotata di un inserto mediale che la rende
stabile e adatta ai pronatori.
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
860
226 g - 130 euro
PER LE PROVE VELOCI
1260
305 g - 160 euro
PER IL TRAIL
1210 LEAD VILLE
292 g - 140 euro
RUNNER PRONATORE PI LEGGERO
PER I LUNGHI
1260
305 g - 160 euro
PER LE PROVE VELOCI
870
279 g - 110 euro
PER IL TRAIL
910
289 g - 115 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
880
319 g - 125 euro
PER LE PROVE VELOCI
890
271 g - 120 euro
PER ALL. FUNZIONALE E CORSA
NATURAL MINIMUS MR10
184 g - 100 euro
PER IL TRAIL
1210 LEAD VILLE
292 g - 140 euro
RUNNER NEUTRO PI VELOCE
PER I LUNGHI
890
271 g - 120 euro
PER LE PROVE VELOCI
RC 1400
201 g - 110 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL MINIMUS
MR10 184 g - 100 euro
PER IL TRAIL
MINIMUS 1010
224 g - 110 euro
NEW BALANCE
E
X
T
R
A
Il vero kit
del runner
RUNNER NEUTRO
La scelta della scarpa per le lunghe distanze
caduta sulla Zoom Vomero+ 8 Shield per
la sua ammortizzazione e durata. Nike
l'abbina alla LunaRacer+ 3, che unisce
buona ammortizzazione al peso piuma
di una scarpa da corsa piatta. Per gli amanti
del Natural running c' la nuovissima
Free Flyknit+. allinsegna della essibilit
anche la scelta della Zoom Terra Wildhorse
per il trail.
RUNNER NEUTRO VELOCE
La classica Air Pegasus+ 30 Shield in questo
kit stata abbinata alla pi aggressiva
FlyknitRacer, scarpa da velocit che per
i runners pi leggeri ed efcienti pu servire
per distanze no alla maratona.
La Free 3.0 VS la scelta per chi cerca
un modello minimalista molto spinto, cos
come la proposta per il trail mescola la
reattivit di una scarpa da pista alle
dotazioni per i fuoristrada.
RUNNER PRONATORE VELOCE
In questo mix la Zoom Structure+ 17
rappresenta la scelta stabile per la corsa
su ogni distanza. Labbinamento con
la LunarGlide+ 5 ofre la possibilit
di alternarla con una scarpa pi dinamica,
comunque adatta per ogni distanza, con
una rullata pi uida grazie all'assenza
di rigidi inserti antipronazione. Il supporto
della zona mediale afdato
al Dynamic Support.
RUNNER PRONATORE
Non c dubbio che LunarEclipse+ 3 sia
la scelta pi protettiva in casa Nike.
Per il runner pronatore stata abbinata
a una LunarGlide+ 5 che invece si adatta
alle esigenze di runners pi dinamici
che vogliono mantenere un alto livello
di ammortizzazione.
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
LUNARECLIPSE+ 3
340 g - 160 euro
PER LE PROVE VELOCI
LUNARGLIDE+ 5
280 g - 140 euro
RUNNER PRONATORE PI LEGGERO
PER I LUNGHI
ZOOM STRUCTURE+ 17
312 g - 130 euro
PER LE PROVE VELOCI
LUNARGLIDE+ 5
280 g - 140 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
ZOOM VOMERO+ 8 SHIELD
337 g - 150 euro
PER LE PROVE VELOCI
NIKE LUNARACER+ 3
160 g - 130 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL
FREE FLYKNIT+ 160 g - 180 euro
PER IL TRAIL
ZOOM TERRA WILDHORSE
238 g - 120 euro
RUNNER NEUTRO PI VELOCE
PER I LUNGHI
AIR PEGASUS+ 30 SHIELD
310 g - 120 euro
PER LE PROVE VELOCI
FLYKNITRACER
170 g - 160 euro
PER ALL. FUNZIONALE E CORSA
NATURAL NIKE FREE 3.0 V5
204 g - 125 euro
PER IL TRAIL
ZOOM TERRA KIGER
235 g - 140 euro
NIKE
E
X
T
R
A
RUNNER NEUTRO
La Faas 900 sicuramente la scarpa
pi ammortizzata di Puma, adatta agli
allenamenti pi intensi e lunghi. stata
abbinata alla Faas 500, che a una buona
ammortizzazione unisce una corsa pi
uida e reattiva. Della stessa serie
la Faas 500 da trail, con suola tassellata,
che nella versione invernale dotata di una
tomaia in Gore-Tex, pi resistente allacqua.
RUNNER NEUTRO VELOCE
Al runner pi leggero e veloce, Puma in
grado di ofrire una scelta completa che
parte dalla Faas 600, di grande leggerezza
ma che grazie alla buona ammortizzazione
adatta ai lunghi. Per le distanze brevi e le
gare, la Faas 300 ofre una spinta pi
reattiva, come anche la Faas 300 per il trail.
La Mobium Elite inne una scarpa
particolare per i runners veloci che corrono
sullavampiede e che amano la corsa Natural.
RUNNER PRONATORE
La Faas 600S sicuramente una
delle scarpe antipronazione pi leggere e
essibili. Per le distanze pi brevi, Puma
labbina a un modello ancora pi leggero
ed essenziale, la Faas 300S, che dotata
di una suola a doppia densit in grado
di aiutare il pronatore.
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
FAAS 600S
287 g - 130 euro
PER LE PROVE VELOCI
FAAS 300 S
252 g - 115 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
FAAS 900
298 g - 130 euro
PER LE PROVE VELOCI
FAAS 500
284 g - 110 euro
PER IL TRAIL
FAAS 500 GTX
275 g - 110 euro
RUNNER NEUTRO PI VELOCE
PER I LUNGHI
FAAS 600
280 g - 120 euro
PER LE PROVE VELOCI
FAAS 300
212 g - 110 euro
PER ALL. FUNZIONALE E CORSA
NATURAL MOBIUM ELITE
254 g - 130 euro
PER IL TRAIL
FAAS 300 TRAIL
270 g - 120 euro
PUMA
E
X
T
R
A
Il vero kit
del runner
SAUCONY
RUNNER NEUTRO
PowerGrid Triumph 11 si attesta sempre pi
come la scelta pi confortevole di Saucony
per il runner medio. In questo mix stata
abbinata alla ProGrid Jazz 16, pi asciutta e
reattiva, adatta alle corse pi brevi per ogni
tipo di runner. La PowerGrid Kinvara 4
il giusto mix Natural tra essibilit e
ammortizzazione. Il drop di 4 mm la rende
anche una buona scarpa da gara
su distanze medio/brevi.
RUNNER NEUTRO VELOCE
Con la PowerGrid Ride 6, Saucony ha voluto
costruire quasi una gemella della Triumph
dedicata ai runners pi leggeri e veloci.
Stesse caratteristiche di comfort, in un peso
pi leggero. abbinata alla PowerGrid
Kinvara 4, ma soprattutto alla Grid Virrata,
scarpa Natural dal drop zero, adatta
ai lavori di potenziamento e alle corse
pi veloci e tecniche.
RUNNER PRONATORE VELOCE
La scelta di PowerGrid Guide 7 per le lunghe
distanze incontra anche le esigenze dei
pronatori pi veloci: mixa ammortizzazione,
stabilit e buona reattivit nei cambi di
ritmo. La scelta di Grid Fastwitch 6 invece
dedicata ai runners pi efcienti. una
scarpa da gara vera, pur dotata di un piccolo
post antipronazione. Per il trail, la Progrid
Peregrine 3 per runners veloci che
prediligono la corsa sullavampiede.
RUNNER PRONATORE
Questa Powergrid Omni il modello
principe nella categoria delle Stabili, grazie
all'intersuola estremamente ammortizzata.
stata abbinata alla ProGrid Phoenix 6 che,
pur mantenendo livelli di stabilit utili al
pronatore, sicuramente pi reattiva.
Per gli amanti del Natural c' la ProGrid
Mirage 3, con due archetti sotto larco
plantare che migliorano il sostegno. Per il
trail la scelta su Xodus, top di gamma.
RUNNER PRONATORE
PER I LUNGHI
POWERGRID OMNI 12
309 g - 155 euro
PER LE PROVE VELOCI
PROGRID PHOENIX 6
275 g - 135 euro
PER ALL. FUNZIONALE E CORSA
NATURAL PROGRID MIRAGE 3
247 g - 139 euro
PER IL TRAIL
POWERGRID XODUS 4.0
318 g - 155 euro
RUNNER PRONATORE PI LEGGERO
PER I LUNGHI
POWERGRID GUIDE 7
283 g - 155 euro
PER LE PROVE VELOCI
GRID FASTWITCH 6
196 g - 125 euro
PER ALL. FUNZIONALE E CORSA
NATURAL PROGRID MIRAGE 3
247 g - 139 euro
PER IL TRAIL
PROGRID PEREGRINE 3
281 g - 129 euro
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
POWERGRID TRIUMPH 11
306 g - 185 euro
BREVI:
PROGRID JAZZ 16
269 g - 125 euro
PER ALLENAMENTO FUNZIONALE
E CORSA NATURAL POWERGRID
KINVARA 4 218 g - 139 euro
PER IL TRAIL
POWERGRID XODUS 4.0
318 g - 155 euro
RUNNER NEUTRO PI VELOCE
PER I LUNGHI
POWERGRID RIDE 6
281 g - 155 euro
PER LE PROVE VELOCI
POWERGRID KINVARA 4
218 g - 139 euro
PER ALL. FUNZIONALE E CORSA
NATURAL GRID VIRRATA
184 g - 109 euro
PER IL TRAIL
PROGRID PEREGRINE 3
281 g - 129 euro
E
X
T
R
A
KALENJI
RUNNER NEUTRO
Kalenji, il marchio del running di Decathlon,
ha messo a punto una linea completa di
scarpe seguendo la losoa del mix.
La Kiprun Ld Neutral pi strutturata e
adatta alle lunghe distanze e ai runners
pesanti. La KipRun Sd pi essenziale e
reattiva, per le distanze brevi. La linea conta
anche una scarpa trail adatta alle lunghe
distanze su tutti i terreni.
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
KIPRUN LD NEUTRAL
340 g - 99,95 euro
PER LE PROVE VELOCI
KIPRUN SD
295 g - 81,95 euro
PER IL TRAIL
KAPTEREN XT3
330 g - 91,95 euro
SKECHERS
MIX NATURAL
Un mix tutto Natural quello proposto dal
marchio americano Skechers che punta
su modelli che coniugano ammortizzazione
e essibilit. La GOrun Ride 2, il modello
che fornisce maggior ammortizzazione,
stato abbinato alla GOrun 2, dal prolo pi
corsaiolo e un drop di 4 mm. La GOrun
Speed pensata per le gare ed realizzata
con unintersuola in Resalyte, pi reattiva.
Per il trail, Skechers propone una scarpa
estremamente minimalista, con intersuola
ammortizzata e drop pari a zero
(4 mm con soletta interna).
RUNNER NEUTRO
PER I LUNGHI
GORUN RIDE 2
244 g - 79,95 euro
PER LE PROVE VELOCI
GORUN 2
187 g - 79,95 euro
GORUN SPEED
198 g - 109,95 euro
PER IL TRAIL
GO BIONC TRAIL
227 g - 79,95 euro
E
X
T
R
A