Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I
CAPEZZANO P.re - MONTEGGIORI - S. LUCIA
Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961
e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it
Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 659 1 GIUGNO 2014
VII SETTIMANA DI PASQUA - LITURGIA DELLE ORE III SETTIMANA

IO SONO CON VOI TUTTI I GIORNI

In questa domenica, solennit dell'ascensione di Ges, gli sguardi sono sollecitati a
volgersi verso un cielo che sembra averci sottratto la sua presenza. Ma a
riscuoterci ecco la sollecitazione angelica: "Perch state a guardare il cielo?".
Quel Ges che "una nube sottrasse ai loro occhi" si era da loro congedato con una
promessa pi che rassicurante: "Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine
del mondo". Non si tratta allora di una separazione, ma di una modalit diversa di
rendersi presente.
In tutta la Sacra Scrittura la nube indica sempre la presenza misteriosa e operante
di Dio. Il richiamo ad essa sta quindi a ricordare che il Risorto ormai totalmente
immesso nella sfera del divino che sfugge alla percezione immediata dei sensi, ma
non per questo meno reale.
Cercarlo in un cielo lontano e astratto non ha senso: Dio ovunque e con la sua
presenza raggiunge e avvolge anche la mia vita.
qui, in quest'oggi che sono chiamato a vivere non fuggendo da una storia che con
i suoi chiaro-scuri pu crearmi difficolt, ma immergendomi in essa per illuminarla
con il gioioso messaggio di cui sono depositario e testimone.
Forte di questa certezza, voglio far mia la sollecitazione angelica a non cercare
Dio lontano da me, ma nell'appello del quotidiano che reclama la mia dedizione.
Insegnami, Signore, ad amare la mia storia, luogo concreto in cui ti posso
incontrare quale compagno di viaggio e Maestro che mi indica la via dell'impegno,
fuori da ogni sviante spiritualismo.


MARIA DONNA IN CAMMINO

Se i personaggi del vangelo avessero avuto una specie di contachilometri
incorporato, penso che la classifica dei pi infaticabili camminatori l'avrebbe
vinta Maria.
Ges a parte, naturalmente.
La troviamo sempre in cammino, da un punto all'altro della Palestina, con
uno sconfinamento anche all'estero. Viaggio di andata e ritorno da Nazareth
verso i monti di Giuda, per trovare la cugina. Viaggio fino a Betlemme. Di
qui a Gerusalemme, per la presentazione al tempio.
Espatrio clandestino in Egitto. Ritorno guardingo in Giudea e poi di nuovo a
Nazareth. Finalmente, sui sentieri del Calvario, ai piedi della Croce.
Maria, donna della strada, come vorremmo somigliarti nelle nostre corse
trafelate, ma non abbiamo traguardi. Siamo pellegrini come te, ma senza
santuari verso cui andare. Camminiamo sull'asfalto, e il bitume cancella le
nostre orme. Forzati del camminare, ci manca nella bisaccia di viandanti la
cartina stradale che dia senso al nostro andare.
E con tutti i raccordi anulari che abbiamo a disposizione, la nostra vita non si
raccorda con nessun svincolo costruttivo, le ruote girano a vuoto sugli anelli
dell'assurdo, e ci ritroviamo inesorabilmente a contemplare gli stessi
panorami.
Maria, donna della strada, fa' che i nostri sentieri siano, come lo furono i tuoi,
strumenti di comunicazione con la gente e non nastri isolanti entro cui
assicuriamo la nostra aristocratica solitudine. Liberaci dall'ansia della
metropoli e donaci l'impazienza di Dio. L'impazienza di Dio ci fa allungare il
passo per raggiungere i compagni di strada. L'ansia della metropoli, invece, ci
rende specialisti del sorpasso. Ci fa guadagnare tempo, ma ci fa perdere il
fratello che cammina accanto a noi.
Maria, donna della strada, segno di sicura speranza e di consolazione per il
peregrinante popolo di Dio, facci capire come, pi che sulle mappe della
geografia, dobbiamo cercare sulle tavole della storia le carovaniere dei nostri
pellegrinaggi.
su questi itinerari che crescer la nostra fede. Prendici per mano e facci
scorgere la presenza sacramentale di Dio sotto il filo dei giorni, negli
accadimenti del tempo, nel volgere delle stagioni umane, nei tramonti delle
onnipotenze terrene, nei crepuscoli mattinali di popoli nuovi, nelle attese di
solidariet che si colgono nell'aria.
Verso questi santuari dirigi i nostri passi. Per scorgere sulle sabbie
dell'effimero le orme dell'eterno. Restituisci sapori di ricerca interiore alla
nostra inquietudine di turisti senza meta.
Se ci vedi allo sbando, sul ciglio della strada, fermati, Samaritana dolcissima,
per versare sulle nostre ferite l'olio della consolazione e il vino della
speranza. E poi rimettici in carreggiata. Dalle nebbie di questa valle, in cui si
consumano le nostre afflizioni, facci volgere gli occhi verso i monti da dove
verr l'aiuto. E allora sulle nostre strade fiorir l'esultanza del magnificat.
Come avvenne in quella lontana primavera, sulle alture della Giudea, quando
ci salisti tu.
---------------------------------------------------------------------

IL DONO DELLO SPIRITO SANTO

Il giorno dell'Ascensione cos riferisce una leggenda un Angelo incontr Ges che
saliva al cielo e gli chiese: "Signore hai terminato la tua missione?". "Si", rispose
Ges.
Poi volgendo lo sguardo laggi verso la terra immersa nel freddo e nell'oscurit,
videro un tenue fuoco ardere in un piccolo punto.
"Che cos'?", domand l'angelo. Rispose il Signore: "Quel piccolo focolare in
Gerusalemme; attorno vi sono riuniti gli i miei discepoli insieme con mia Madre.
Ora, appena sar tornato il mio piano sar completato: manderemo laggi lo
Spirito Santo per ravvivare quel focolare cos che possa diffondersi per tutta la
terra e dare luce e calore a tutti gli uomini".
L'angelo, meravigliato, dopo un momento di riflessione disse di nuovo a Ges: "E
se questo non funzionasse?".
Il Signore rispose: "Il mio piano questo e non ne ho un altro. Io voglio che nel
mondo regni l'amore tra gli uomini".



I C A M P I E S T I V I A P A L M A T A

Anche questanno, per i campeggi estivi, ci recheremo a Palmata, dal 27
Giugno al 12 Luglio.
Calendario dei campi:

GRUPPO FAMIGLIE:
Dal 27 AL 29 Giugno

QUINTA ELEMENTARE E PRIMA MEDIA:
Da domenica 29 Giugno al 5 Luglio.

SECONDA MEDIA E SUPERIORI
Da domenica 6 Luglio al 12 Luglio.

- I ragazzi dovranno essere a Palmata dalle ore 18 del giorno fissato
fino al primo pomeriggio del giorno di chiusura.
- La spesa del campo, tutto compreso, di 120,00 euro: 50,00 euro da
consegnate al momento delliscrizione.
- Invito i catechisti e i giovani, a dare la loro disponibilit come
educatori e le cuoche per i lavori di cucina.
- Le iscrizioni rimangono aperte fino allesaurimento dei posti
disponibili.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ORARIO DELLE SANTE MESSE

Giorni feriali Ore 8,30 - Sabato Ore 18,00
Festivi Ore 8,30 - 11
Ore 10 a Santa Lucia
Ore 18 a Monteggiori