Sei sulla pagina 1di 1

Le onde sismiche

Onde longitudinali (o onde di compressione):


le particelle di roccia oscillano avanti e indietro lungo la direzione di propagazione
dellonda;
la roccia subisce variazioni di volume, comprimendosi e dilatandosi alternativamente;
sono le onde pi veloci (vengono percepite per prime) e per questo vengono anche chiamate
onde P (onde primarie);
si propagano in ogni mezzo (rocce, magma, acqua, aria);
sono la causa del boato che accompagna linizio di un terremoto.
Onde trasversali (o onde di taglio):
le particele di roccia oscillano perpendicolarmente lungo la direzione di propagazione
dellonda;
la roccia subisce variazioni di forma, ma non di volume;
sono pi lente delle onde P (vengono percepite subito dopo queste ultime) e per questo
vengono anche chiamate onde S (onde seconde);
non possono propagarsi attraverso fluidi.
RICORDA: sia le onde P, sia le onde S si generano nellipocentro, e per questo vengono chiamate
onde interne.
Onde di Rayleigh:
le particelle oscillano seguendo unorbita ellittica in un piano verticale lungo la direzione di
propagazione dellonda;
vengono anche chiamate onde R.
Onde di Love:
le particelle oscillano trasversalmente lungo la direzione di propagazione dellonda, ma
soltanto nel piano orizzontale;
vengono anche chiamate onde L.
RICORDA:
le onde R e le onde L sono onde superficiali;
derivano dalle onde P e dalle onde S (che sono onde interne);
si muovono lentamente, ma sono in grado di percorrere lunghissime distanze prima di
estinguersi.