Sei sulla pagina 1di 10

ZOOTECNICA

Cosa e Dove studiare per lEsame?




(Titolare: Giuseppe Pulina)



Universit di Sassari
Paesaggio Zootecnico del Vermont, USA
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN: SCIENZE E TECNOLOGIE
AGRARIE
Titolare: prof. Giuseppe Pulina
CORSO DI INSEGNAMENTO IN: ZOOTECNICA

CFU 8 (64 ore): 40 ore teoriche, 24 ore esercitazioni

GENERALITA E GLOSSARIO ZOOTECNICO. Importanza
zooeconomica e sociale delle specie zootecniche. La principale
terminologia zootecnica. I cicli produttivi e riproduttivi degli
allevamenti. Lorganizzazione degli allevamenti. Le curve di lattazione
e di accrescimento.
PRINCIPI DI ANATOMIA, FISIOLOGIA E MORFOLOGIA DEGLI
ANIMALI ZOOTECNICI. Anatomia e fisiologia dellapparto digerente.
Dellapparato mammario, dellapparato riproduttore. Principi di
morfologia .
PRINCIPI DI ETNOLOGIA ZOOTECNICA.. Le razze bovine (da latte
e da carne) e bufaline; le razze ovine (da latte, da carne e/o lana e
prolifiche) ecaprine (specializzate, rustiche e da pelo); le razze suine.
IL RAZIONAMENTO ALIMENTARE . Le esigenze nutritive,
lingestione alimentare, la concentrazione nutritiva degli alimenti e
della razione; il calcolo e la formulazione della razione.
LA SOMMINISTRAZIONE ALIMENTARE. I principali alimenti per i
ruminanti. La scelta, la preparazione e la distribuzione dei diversi
alimenti alle diverse categorie delle diverse specie.
TECNOLOGIA DELLE PRODUZIONI NEI RUMINANTI. La
produzione di latte nelle specie bovina, bufalina, ovina e caprina.
La produzione di carne nelle specie bovina e ovina. La qualit delle
produzioni.
TECNOLOGIA DELLA PRODUZIONE SUINA. Le categorie
produttive dei suini (lattonzoli, suino magro, suino pesante). I cicli
produttivi dellazienda. Cenni di alimentazione e razionamento .

TECNOLOGIE DELLA RIPRODUZIONE. Lefficienza riproduttiva e i suoi
parametri (fertilit, prolificit, fecondit intervallo parto concepimento,
interparto). Linseminazione strumentale nei ruminanti domestici. La
diagnosi di gestazione, la gestazione e il parto. Le cure neonatali.
IL PASCOLAMENTO. I principi del pascolamento razionale. Le tecniche
per la determinazione del carico sostenibile. Il dimensionamento degli
appezzamenti per il pascolamento razionale.
IL PAESAGGIO ZOOTECNICO ITALIANO. Il paesaggio zootecnico.
Difesa e conservazione dei paesaggi zootecnici. I Meriagos, i caratteristici
paesaggi zootecnici della Sardegna.

ESERCITAZIONI. La qualit degli alimenti zootecnici e dei prodotti
zootecnici. Riconoscimento delle principali razze degli animali zootecnici.
Visita ad allevamenti di bovini da latte, di ovini da latte, di bovini rustici.
Calcolo di razione alimentare e programmazione zootecnica. Impiego dei
software di programmazione aziendaleovisoft, carisoft, bovisoft e suisoft.

Testi consigliati:


Brandano P. Appunti di Zootecnica Speciale
http://www.uniss.it/dipartimenti/dip_zootecnica/ [parziale]

Pulina et al. Ovisoft. Caprisoft, Bovisoft: e Suisoft. software [idem]

Ronchi B., Pulina G., Ramanzin M. Il Paesaggio Zootecnico Italiano. Ed.
Franco Angeli, Roma.
Dispense del prof. Paolo Brandano sito del Dipartimento
1. LE RAZZE 4
Le razze bovine 11
Le razze bufaline 31
Le razze ovine 31
Le razze caprine 44
2. LE PRODUZIONI 61
La produzione di latte 61
La produzione di carne 83
Le produzioni minori 101
5. LA RIPRODUZIONE 261
Gli organi della riproduzione 261
Le tecniche della riproduzione 277
Le fasi della riproduzione 286
La misurazione dellefficienza riproduttiva 296
Lesaltazione dellefficienza riproduttiva 303
Diapositive dal sito del Dipartimento

Lesame consiste in una prova intermedia [obbligatoria]
scritta e in una seconda scritta. Chi non passa la prima
prova pu dare tutto lesame scritto alla seconda.
Altrimenti lesame finale orale.


Sar inoltre importante conoscere limpiego dei software
OVISOFT, CAPRISOFT, BOVISOFT e SUISOFT
scaricabili dal sito del Dipartimento.
Testa di bovina Jersey, Vermont, USA: