Sei sulla pagina 1di 1

Q SACILE

Si parler anche del recupero


della struttura di San Giovanni
di Livenza conosciuta come ex
San Patrignano nella riunione
che la terza commissione con-
siliareterr mercoled. Allordi-
ne del giorno figura, infatti,
lesamedel secondoe terzolot-
to dellintervento con aggior-
namento alla luce del patto di
stabilit. Il primo lotto ha
spiegato lassessore ai servizi
sociali Antonio Covre prati-
camente concluso. Larea per
ancora di cantiere ed
quindi nella disponibilit
dellimpresaappaltante inatte-
sa della consegna al Comune
previstaper lafinedel corrente
mese di maggio. I progetti per i
lavori del secondo e terzo lotto
che porteranno la struttura al
suo totale completamento, in-
tanto, sono definiti, gi finan-
ziati con contributo regionale
epronti per lagaradappalto. Il
problema, purtroppo, risiede
nel patto di stabilit che impe-
disceai Comuni di realizzarele
operepubbliche pur disponen-
dopienamentedelle risorse ne-
cessarieper laloroesecuzione.
Se, comepurtroppopare, i lotti
successivi saranno frenati dal
patto ha continuatolassesso-
re prenderemo immediata-
mente in considerazione di in-
sediare nellalloggio del custo-
de una persona (possibilmen-
te una famiglia) che possa ga-
rantire la sorveglianza e la ma-
nutenzione del luogo, per im-
pedire che la struttura resti pri-
va di vigilanza e possa divenire
nuovamente bersaglio di atti
di vandalismo. Eventualit
non certo remota visto quanto
giavvenutoinpassato.
Non sembra, invece, incon-
trare ostacoli il progetto di col-
tivazione di piante officinali
sviluppatodallAmbitodistret-
tuale insieme con lazienda
Lacero rosso e rivolto agli
utenti disabili del Centro diur-
noegisperimentatoloscorso
anno. La vicendadella struttu-
ra nota come ex San Patrigna-
no ha commentato ancora il
dottor Covreeffettivamente
lunga e per altro ultimamente
complicata dal patto di stabili-
t. Non riteniamo per giusto
definire uno spreco linter-
ventodel primolottoche haav-
viato il processo di definitivo
recupero della struttura con
una destinazionedusobende-
finita e cio quella di Fattoria
didattica dopo le incertezze
del passato (si era ipotizzato,
adesempio, unsuoutilizzoco-
me sede di una comunit per il
recuperosocialedi personegi
soggette a provvedimenti re-
strittivi della libert persona-
le). La Fattoria didattica, tra
laltro, e inprospettiva la Fatto-
ria sociale, fruttodi unlavoro
concertatoconla comunit lo-
cale che inproposito ha voluto
anche esprimere uno specifico
comitato. Per il referente ai
servizi sociali, quindi, un per-
corsochiaroecondivisoquello
intrapreso dopo tanti anni di
incertezze.
MarioModolo
RIPRODUZIONERISERVATA
Unmuseo partendo da Igne
Achiederloil Circolodellaculturadel bello. SedeapalazzoRagazzoni
lappello
Sollecitata una maggiore cura per le aree verdi
paesi
Q SACILE
Sul caso dei mancati rimborsi
del canone di depurazione 2009
scatta la denuncia al giudice di
pace: primo ricorso-pilota di
Rossana Casadio. I sacilesi non
mollano sui diritto al recupero
di un servizio fantasma, pagato
4 anni fa. A 15 giorni dal solleci-
to, passati nel silenzio assordate
di Sagidep (che nel frattempo la
fusione di fine 2012 ha trasfor-
mato in Siba spa), si va in tribu-
nale.
Importodi 145,92 da rimbor-
sare indicala portavoce della li-
sta civica Sacile partecipata so-
stenibile . Nessuna risposta dal
Comunee dallaex Sagidep: cam-
biano i nomi e basta. La corretta
definizione quella di societ
conunicosocio, soggetta allatti-
vitdi direzione e coordinamen-
todi Veolia, che al vertice della
piramide di gestione delle ac-
que. Centinaia di rimborsi
dormienti dal 2009 minaccia-
no la via giudiziale. I modelli di
sollecito sono stati depositati al
protocolloinmunicipio, dalla li-
stacivicaSps. Mancaunarispo-
sta scritta al rimborso del cano-
ne di depurazione alla richiesta
2011. Tempo scaduto sullac-
quedottoliventino: 15giorni dal
sollecito, poi la cosa finisce sul
tavolo dei giudici. Quattro anni
in attesa di rimborso sono la via
crucis per decine di sacilesi che
hannopagatoil canone di depu-
razione, senzail servizio.
La sentenza numero335 pub-
blicata dalla Corte costituziona-
le il 10 ottobre 2008 dichiara l'il-
legittimitdella riscossioneindi-
stinta della quota di tariffa riferi-
ta al servizio depurazione. Nel
2009 intervenuta pure la sezio-
ne di controllo della Corte dei
Conti di Trieste, chiarendo che
possono chiedere il rimborso fi-
no a 10 anni dal pagamento in-
debito i cittadini e le imprese. I
gestori hanno cinque anni per
rimborsare: i Comuni di San Vi-
to, Zoppola, Pordenone hanno
aperto la cassaforte dei rimbor-
si. (c.b.)
RIPRODUZIONERISERVATA
canone di depurazione
Mancati rimborsi, ricorso
e denuncia al giudice di pace
Ex SanPatrignano instand-by
Sacile, lastrutturagifinanziata, mai lavori si sonofermati acausadel pattodi stabilit
Lareaex SanPatrignano, che dovrebbe ospitare una fattoriasociale
Q SACILE
Un museo per Sacile: la pro-
posta che lancia il Circolo della
cultura del bello. Al riguardo il
sodalizio presieduto da Anna
Maria Coan indica anche il no-
me da cui partire (Giorgio Igne)
elasede(palazzoRagazzoni).
Proponiamo che il patrimo-
nio di Igne che abbiamo ammi-
rato di recente non venga per-
duto o disperso. E una priorit
che la nostra comunit dovreb-
be affrontare. PalazzoRagazzo-
ni, quindi, potrebbe ospitare le
suescultureanchenellotticadi
dare vita al primo museo per la
cittdi Sacilechepossafungere
da traino alle possibilit turisti-
chedellanostracitt. AncheRai
1, poco tempo fa, ci ha giudica-
to belli. Bella Sacile per la natu-
raedil suofiume, bellelenostre
architetture, bella la nostra sto-
ria, bello il nostro passato. Per-
ch dunque noi non dobbiamo
crederci? Perch non portare
avanti le possibilit di sviluppo,
di impresa per la nostra citt
conunprogettodi ampiorespi-
rosocialeeculturale?.
Secondo la presidente del
Circolo della cultura del bello,
del resto, al di l delluomo
senza frontiere, lartista un
grande. Pochi sono gli artisti
sottolinea Anna Maria Coan
che si sono espressi con tanta
energia. Forte, chiaronei conte-
nuti, denuncia senza se e senza
ma le situazioni drammatiche
del nostro tempo ma contem-
poraneamente cerca e trova le
soluzioni. Il grido di dolore del-
la sua umanit viene attenuato
e sconfitto dalla forza dellamo-
re. Questa la sua cura, lanti-
doto, la medicina che Giorgio,
senza presunzione, ci propone.
La sua scultura non palese-
mente di facile approccio: oc-
corre osservare, ascoltare quan-
to quella povera materia da lui
sapientementelavorata vuol co-
municare. Tante sono per le
voci sotterranee che giungono
nitide alle nostre anime, alla no-
strasensibilit. (m.mo.)
RIPRODUZIONERISERVATA
Q SACILE
Segni particolari: chioma fol-
ta, bellezza dannata e fusto
pericolosamente inclinato. Lo
charme delle colonne vege-
tali dellorto di palazzo Ragaz-
zoni, indiscusso ma ci sono
sacilesi che si preoccupano
della tenuta del verde nellOr-
tazza. Nellaffaccio sul Liven-
za, lorto secolare mette in or-
dine sparso bossi, cespugli e
pioppi con fusti straordinari
che non fanno pensare al ri-
schio: quello che si vede a due
passi dalla corte cinquecente-
sca, di inclinazioni pericolose
per unpaiodi alberi.
Lappellodel gruppoNo-ro-
tonda per il giardino di villa
Poletti. Dove la motosega ha
mozzato, lo scorso autunno, il
30%di verde. Rimettere inse-
stoil giardino diconoi no-ro-
tondini per onorare leredit
dei Poletti.Secondolarchitet-
to Roberto Saccon, autore di
una ricerca sulle strade sacile-
si, c spazio per altri 6 mila al-
beri: lo ricordano i volontari
del Wwf e di Bosco urbano.
Conleccezionedei tigli di via
Ettoreo, molti alberi sembra-
noinsofferenza fannoecoal-
la diagnosi di Saccon . Inde-
boliti per losmog e per le piog-
ge acide: pocoossigenoe trop-
poasfalto. (c.b.)
RIPRODUZIONERISERVATA Lapericolosainclinaturadegli alberi nellorto di palazzo Ragazzoni
SACILE
Domenicalafesta
dellafamiglia
II Si celebradomenicaa
SacilelaFestadellafamiglia
dellascuoladellinfanzia
MariaBambinaedel nido
integratoAquilonegestite
dallaparrocchiadel Duomo.
LascuoladellinfanziaMaria
MaddalenaBallianadi
SantOdorico, invece, ha
organizzatodal 1 al 26luglio
Giocoscuola. Liniziativa
rivoltaai bambini dai 3ai 7
anni. Info: rivolgersi alla
scuola(0434781050).
SACILE
Sport protagonista
aSantOdorico
II Al campoparrocchialedi
SantOdorico, sabatodalle15
alle19.30, nellambitodella
17Festadellosport, un
torneoper pulcini validoper
lassegnazionedel secondo
trofeomessoinpaliodallAfds.
Incampoi pulcini di San
Odorico, Gaiarine, SanFior,
Cordenons, Caneva, Orsago,
Basalghelle, Fontanafredda.
SACILE
FiumeMeschio: mostra
allestitadai naturalisti
II Il fiumeMeschioil tema
dellamostraallestita
dallassociazionenaturalisti
onlus di SacileinviaGaribaldi
cherimarrapertasinoal 24
maggioepuesserevisitata
dalle16alle19. Adisposizione
ancheunfilmatochepermette
ai visitatori di entrarenel
magicomondodellanatura.
Q SACILE
Scadenza in vista ( fissata per
il 31 maggio) per le iscrizioni
allasilonidocomunale Arcoba-
leno-Nicholas Green per il
prossimo anno scolastico. Per
tuttomaggioil nidosar, intan-
to, aperto alla curiosit di geni-
tori e bambini dal luned al ve-
nerd dalle 10 alle 11.30.
Nelloccasione ci sar la possi-
bilit di ricevere informazioni
inmeritoagli orari, al funziona-
mento, alla gestione e via di-
cendo.
Il nido dinfanzia sacilese,
che ubicato nella frazione di
San Michele, ospita bambini e
bambine di et compresa tra i
nove e i trentasei mesi. E aper-
to, inoltre, da settembre a lu-
glioconfrequenze a tempopie-
no(orariodalle 7 alle16), a tem-
poparziale(sinoalle 13), a tem-
po prolungato (sino alle 17.30).
Offre altres il punto gioco
lApe Maja che funziona dalle
16alle19duevoltelasettimana
ed aperto a bambini, accom-
pagnati da un familiare, che
non frequentano il nido. La ge-
stioneaffidataaDuemilauno,
cooperativasocialeonlus.
Il protagonismo dei bambi-
ni, la partecipazione delle fami-
glie, la professionalit delle
educatrici sono i tre punti di
forza del progetto educativo
perseguito. Per informazioni
relative alla struttura e alle sue
attivit si pu telefonare allo
0434-70792 oppure mandare
una mail adasilonidoarcobale-
no@alice.it. (m.mo.)
RIPRODUZIONERISERVATA
Ancora pochi giorni
per iscriversi allasilo nido
DellexSanPatrignanosi gi
parlatonellultimasedutadel
consigliocomunaledi Sacile.
Chefineha fattolafattoria
socialeprogrammataaSan
Giovanni di Livenzanellarea
exSanPatrignano? Questo
linterrogativosollevato, in
merito, daunainterpellanza
presentatadai consiglieri
comunali del Partito
democratico. Aillustrarla
statoil consigliereFranco
Igne. Unainiziativalanostra
haspiegatoIgne motivata
dal silenziocalato
sullintervento, al contrariodi
quantoavvenivainpassato.
Orainvecetace
lamministrazionecomunalee
taceanche il comitato
costituitosi inloco, che inaltri
tempi si eradimostratoassai
vivacee battagliero.
Linterpellanzahaavutouna
duplicerisposta: sono
intervenuti, infatti, siail
sindacoRobertoCeraolosia
lassessorecomunaleai
servizi sociali AntonioCovre.
Il primocittadinoha
confermatoil completamento
del primolotto, maanche il
sussisteredi problemi legati
al pattodi stabilitche
frenanolappaltodel secondo
edel terzo. LassessoreCovre,
dal cantosuo, haillustrato
lesperienzadellortosociale.
Il consigliereIgne, infine, in
sededi replicaha
polemicamenterimarcatoche
i tempi sonobenlontani
rispettoalledateindicate.
Fattoria sociale a San Giovanni di Livenza?
Interrogazione del Pd in consiglio comunale
30 Sacile MESSAGGEROVENETO GIOVED 23 MAGGIO 2013