Sei sulla pagina 1di 1

Sul teatro di Roma tutto tace fragorosamente...

io mi sono espresso
pubblicamente x dare una mano gratuita... una emergenza. Sos sos sos. Cos,
Alessandro Gassmann, su Twitter.
L'attore, riferendosi allo stallo nella scelta del direttore artistico del Teatro di
Roma, gi lo scorso 6 aprile, in occasione dell'ultima replica dello spettacolo
Riccardo III al Teatro Argentina, parlando al pubblico aveva detto: Questo
teatro sta soffrendo moltissimo e rischia molto per il proprio futuro. In questo
momento di emergenza, io mi sono reso disponibile a dare una mano
gratuitamente a questo teatro. Spero che questa disponibilit venga accolta - ha
aggiunto tra gli applausi del pubblico - o che comunque al Teatro di Roma
venga a dare una mano un professionista del teatro.

La crisi. Non il momento di chiedere soldi - aveva concluso - il momento
di rimboccarsi le maniche e dare una mano. Poco prima dello spettacolo,
sempre su Twitter, l'attore aveva anche lanciato un appello al sindaco Ignazio
Marino, al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, al ministero dei
Beni culturali e al Teatro di Roma. Ho parlato con i lavoratori - aveva scritto -
c' la capacit per un'azione di emergenza. Io a disposizione gratuitamente.
Poi, ai follower che avevano retwittato il suo messaggio acclamandolo
direttore artistico del teatro di Roma, aveva risposto: Almeno un
professionista dello spettacolo meritorio, capace e propositivo per superare una
situazione disperata. Daje. A quanto si apprende, Gassmann non ha ricevuto
risposte alla sua manifestazione di disponibilit da parte delle varie istituzioni
cui si era rivolto pubblicamente sul social network. Il Teatro di Roma, dunque,
potrebbe avvalersi della collaborazione gratuita di Gassmann che non potrebbe
comunque assumerne la direzione artistica dal momento che una legge dello
Stato lo impedisce espressamente ad attori e registi.