Sei sulla pagina 1di 59

FIORI

1 Imeneo

FIORI 1 Imeneo Una cupola si staglia all’orizzonte, un tempio ai piedi del quale una donna

Una cupola si staglia all’orizzonte, un tempio ai piedi del

quale una donna e un uomo si scambiano gli anelli.

Sovraintende un “sacerdote” la cui mitria ricorda la figura del

Papa. È sicuramente un matrimonio. L’uomo mostra nella mano sinistra un bastone, un asta sormontata da un fregio che sta a indicare che è e sarà guida.

Il tempio alle spalle indica la sacralità del rito, il destino che è scritto e che ha autorità su ognuno di noi, simboleggiato nelle regole interpretate dal sacerdote.

Lo sposo non ha i calzari, è a piedi nudi: è il simbolo della virilità.

L’imeneo rappresenta il matrimonio, il fidanzamento, la famiglia che nasce, che si sviluppa. L’amore che si concretizza.

Qualcosa che si congiunge indissolubilmente, qualcosa su cui sovrasta il destino, che è scritto.

Simboleggia l’amore responsabile, il concretizzarsi della speranza, il realizzarsi di

qualcosa di concordato.

L’autorità che li unisce, il ministro è una figura centrale: come centrale è la legge

dell’amore, centrale il destino. È qualcosa di destinato, di concordato, desiderato. È sempre indice di un amore corrisposto, vero, sincero, approvato, considerato.

Significato al rovescio

L’Imeneo al rovescio indica essenzialmente la fatalità nell’amore, qualcosa che il destino

non unisce, un amore non corrisposto, un amore impossibile, un matrimonio annullato, un fidanzamento che muore o che non nasce, la speranza illusa. Il rifiuto di accettare il destino che si pone come veto in un amore, l’incapacità di accettare la verità nell’amore. Un matrimonio che si sta dissolvendo. Qualche volta l’Imeneo al rovescio può significare anche una storia clandestina, una storia d’amore senza capo né coda, una storia d’amore che non porta a nulla, vuota, una storia d’amore con molti compromessi. È soprattutto un amore che muore.

2 Superbia: mancanza di umiltà

2 <a href=Superbia: mancanza di umiltà Un ramo secco, privo di foglie sul cui sfondo si staglia un muro. Il ramo è sormontato da un pavone, tipico animale dalla coda bellissima che ama aprire a ventaglio per celebrare e vantare se stesso. La superbia è quella che attanaglia chi celebra se stesso perdendo di vista non so lo l’umiltà, ma anche i veri obiettivi. Qualcuno pieno di sé, qualcuno che si mostra staccato, superbo appunto. In genere descrive situazioni in cui la mancanza di umiltà, di senno, di comprensione danneggiano la stessa persona a cui questa carta si accosta. La superbia spesso è un muro, proprio come quello che è alle spalle del pavone: sono i guasti che produce la superbia. Non serve farsi rimirare nelle proprie presunte qualità quando i frutti sono assenti, quando poi dentro si è aridi e spogli proprio come quel ramo secco dove poggia il pavone. È una carta c he descrive una persona, una situazione, un comportamento, l’orgoglio. È una carta che segnala un atteggiamento poco equilibrato ma soprattutto poco “realistico” , di chi vede solo se stesso, di chi mantiene le distanze. È una carta che indica che siamo trattati, o trattiamo, con freddezza e distacco e produce solo situazioni di sconforto, inimicizie, incomprensioni a meno che le carte che seguono non indichino la sua interruzione. Significato al rovescio Al rovescio la superbia indica sicuramente il recuper o di una situazione, l’ammissione dei nostri limiti, la presa di coscienza delle nostre forze limitate. Una persona riacquista l’umiltà, l’esatta dimensione dei rapporti, c’è ripristino dei rapporti, c’è l’abbattimento di un muro che separava, abbattimento dell’orgoglio. È una carta che al rovescio non influenza le carte circostanti: le lascia immutate nel loro significato, non altera il filo logico: indica solo un evento o un cessato comportamento. Può essere la conseguenza di qualcosa che la precede: un evento, un circostanza che riguarda il consultante o l’argomento della consultazione. Un solo caso imprime a questa carta una forza negativa: se le carte circostanti si presentano tutte capovolte e indicano uno stato di tristezza, di turbolenza emotiva. In questo caso significa che la fine della “superbia” è gen erata da una situazione dolorosa, di punizione. E in questo caso indica la natura stessa della punizione, dell’evento che confonde il soggetto che attraverso di essa viene rappresentato. Può indicare anche la ripresa di un’ amicizia, di un rapporto, un miglioramento nei rapporti con i colleghi di lavori, gli amici di scuola. " id="pdf-obj-1-6" src="pdf-obj-1-6.jpg">

Un ramo secco, privo di foglie sul cui sfondo si staglia un muro. Il ramo è sormontato da un pavone, tipico animale dalla coda bellissima che ama aprire a ventaglio per celebrare e vantare se stesso. La superbia è quella che attanaglia chi celebra se stesso perdendo di vista non solo l’umiltà, ma anche i veri obiettivi. Qualcuno pieno di sé, qualcuno che si mostra staccato, superbo appunto. In genere descrive situazioni in cui la mancanza di umiltà, di senno, di comprensione danneggiano la stessa persona a cui questa carta si accosta. La superbia spesso è un muro, proprio come quello che è alle spalle del pavone: sono i guasti che produce la superbia. Non serve farsi rimirare nelle proprie presunte qualità quando i frutti sono assenti, quando poi dentro si è aridi e spogli proprio come quel ramo secco dove poggia il pavone. È una carta che descrive una persona, una situazione, un comportamento, l’orgoglio. È una carta che segnala un atteggiamento poco equilibrato ma soprattutto poco “realistico”, di chi vede solo se stesso, di chi mantiene le distanze. È una carta che indica che siamo trattati, o trattiamo, con freddezza e distacco e produce solo situazioni di sconforto, inimicizie, incomprensioni a meno che le carte che seguono non indichino la sua interruzione.

Significato al rovescio Al rovescio la superbia indica sicuramente il recupero di una situazione, l’ammissione dei nostri limiti, la presa di coscienza delle nostre forze limitate.

Una persona riacquista l’umiltà, l’esatta dimensione dei rapporti, c’è ripristino dei rapporti, c’è l’abbattimento di un muro che separava, abbattimento dell’orgoglio.

È una carta che al rovescio non influenza le carte circostanti: le lascia immutate nel loro significato, non altera il filo logico: indica solo un evento o un cessato comportamento. Può essere la conseguenza di qualcosa che la precede: un evento, un circostanza che riguarda il consultante o l’argomento della consultazione. Un solo caso imprime a questa carta una forza negativa: se le carte circostanti si presentano tutte capovolte e indicano uno stato di tristezza, di turbolenza emotiva. In questo caso significa che la fine della “superbia” è generata da una situazione dolorosa, di punizione. E in questo caso

indica la natura stessa della punizione, dell’evento che

confonde il soggetto che attraverso di essa viene rappresentato. Può indicare anche la ripresa di un’amicizia, di un rapporto, un miglioramento nei rapporti con i colleghi di lavori, gli amici di scuola.

<a href=3 Viaggio: la carta del movimento Una carta intuitiva: un uomo seduto a cavallo si appresta a un viaggio: ha con sé una bisaccia. Il suo viaggio non sarà breve. Indica un viaggio, uno spostamento, un trasferimento, una passeggiata, una gita, un pic-nic. Indica qualcuno che arriva o che parte, qualcosa che ci viene incontro, una situazione che si sblocca, che si muove, che evolve. Le cose si muovono intorno al consultante: indica che il consultante deve abbandonare il vecchio per dedicarsi al nuovo, che deve andare incontro al nuovo. Indica la necessità per il consultante di darsi da fare, di programmare un viaggio, di valutare uno spostamento, la richiesta di un trasferimento. È una carta dai risvolti quasi sempre positivi: trova significato negativo solo negli addii e nelle rinunce. Qualcosa si allontana: un traguardo, una gratifica. In genere preannuncia una persona o un evento se precede, indica un allontanamento se segue. Anche nell’allontanamento il consultante avrà però opportunità e condizioni per evitarlo: è comunque una carta di movimento che presuppone una partenza, un punto di partenza, e un arrivo. Il consultante deve capire, quando incontra il viaggio, da dove viene e dove va, il significato di quello che sta facendo e deve aprirsi a comprendere le conseguenze delle sue azioni e accettare che la vita è una continua evoluzione dove restare a lungo fermi significa perdere le occasioni. Significato al rovescio Al rovescio indica quasi sempre un viaggio mancato, che non si è fatto e non si farà, un viaggio da evitare, un appuntamento mancato, qualcuno che non viene, qualcosa che è in ritardo o ha preso un’altra strada. In amore può significare un mancato ritorno, un ritardo a un appuntamento, un tirarsi indietro, un allontanarsi, la rinuncia a una partenza, una situazione che resta ferma, statica, senza mutamenti. Legata al lavoro è una promozione che non arriva, che non matura, una gratifica mancata, una trasferta o un trasferimento mancato. Indica a nche l’impossibilità oggettiva di muoversi. Ferie e vacanze saltano, una gita non si farà, un appuntamento è stato rinviato. " id="pdf-obj-2-4" src="pdf-obj-2-4.jpg">

Una carta intuitiva: un uomo seduto a cavallo si appresta a un viaggio: ha con sé una bisaccia. Il suo viaggio non sarà breve. Indica un viaggio, uno spostamento, un trasferimento, una passeggiata, una gita, un pic-nic. Indica qualcuno che arriva o che parte, qualcosa che ci viene incontro, una situazione che si sblocca, che si muove, che evolve. Le cose si muovono intorno al consultante: indica che il consultante deve abbandonare il vecchio per dedicarsi al nuovo, che deve andare incontro al nuovo. Indica la necessità per il consultante di darsi da fare, di

programmare un viaggio, di valutare uno spostamento, la richiesta di un trasferimento. È una carta dai risvolti quasi sempre positivi: trova significato negativo solo negli addii e nelle rinunce. Qualcosa si allontana: un traguardo, una gratifica. In genere preannuncia una persona o un evento se precede, indica un allontanamento se segue.

Anche nell’allontanamento il consultante avrà però opportunità e condizioni per evitarlo: è

comunque una carta di movimento che presuppone una partenza, un punto di partenza, e un arrivo. Il consultante deve capire, quando incontra il viaggio, da dove viene e dove va, il significato di quello che sta facendo e deve aprirsi a comprendere le conseguenze delle sue azioni e accettare che la vita è una continua evoluzione dove restare a lungo fermi significa perdere le occasioni.

Significato al rovescio

Al rovescio indica quasi sempre un viaggio mancato, che non si è fatto e non si farà, un viaggio da evitare, un appuntamento mancato, qualcuno che non viene, qualcosa che è in

ritardo o ha preso un’altra strada.

In amore può significare un mancato ritorno, un ritardo a un appuntamento, un tirarsi indietro, un allontanarsi, la rinuncia a una partenza, una situazione che resta ferma, statica, senza mutamenti. Legata al lavoro è una promozione che non arriva, che non matura, una gratifica mancata, una trasferta o un trasferimento mancato. Indica anche l’impossibilità oggettiva di muoversi. Ferie e vacanze saltano, una gita non si farà, un appuntamento è stato rinviato.

<a href=4 L’a mica La carta dell’ Ami ca è la carta della fiducia per eccellenza. Una donna, gentile, elegante, affabile viene incontro con un mazzo di fiori, simbolo del regalo, della gratuità, del dono. L’amicizia è un dono , chi trova un amico trova un tesoro. Questa carta indica che incontreremo una donna che ci sarà amica, che un’ amica ci verrà in aiuto, che incontreremo un ambiente “amichevole”, un ambi ente socievole. Può significare anche fiducia, una situazione verso cui si può essere fiduciosi. Significa anche consiglio: una consigliera, una persona che ci sostiene, che ci approva. Una donna che raccoglie le nostre confidenze, piacevole da incontrare, che con la sincerità offre anche la cordialità, il buon umore. Significa che stiamo per vivere una situazione piacevole, rasserenante. L’a mbiente che ci circonda è accogliente, non è ostile: troveremo nell’ambiente che frequentiamo persone che ci saranno vicine, persone che amano starci vicino, che lo fanno volentieri. È quasi sempre l’annuncio di felici circostanze, circostanze a noi favore voli: possono essere situazioni o eventi inaspettati, come possono essere eventi che volgeranno a nostro favore. Qualche volta, se le carte circostanti danno qualche indizio certo, può essere anche un viaggio in compagnia, un’ uscita con amici, un gruppo di amici, l’incontro con vecchi amici. Significato al rovescio Quasi se mpre è un amico o un’ amica infedele, che non sa tenere un segreto, che non ci è favorevole. Può indicare anche un litigio con una persona amica o che lo era, un malinteso, un fraintendimento. " id="pdf-obj-3-2" src="pdf-obj-3-2.jpg">
<a href=4 L’a mica La carta dell’ Ami ca è la carta della fiducia per eccellenza. Una donna, gentile, elegante, affabile viene incontro con un mazzo di fiori, simbolo del regalo, della gratuità, del dono. L’amicizia è un dono , chi trova un amico trova un tesoro. Questa carta indica che incontreremo una donna che ci sarà amica, che un’ amica ci verrà in aiuto, che incontreremo un ambiente “amichevole”, un ambi ente socievole. Può significare anche fiducia, una situazione verso cui si può essere fiduciosi. Significa anche consiglio: una consigliera, una persona che ci sostiene, che ci approva. Una donna che raccoglie le nostre confidenze, piacevole da incontrare, che con la sincerità offre anche la cordialità, il buon umore. Significa che stiamo per vivere una situazione piacevole, rasserenante. L’a mbiente che ci circonda è accogliente, non è ostile: troveremo nell’ambiente che frequentiamo persone che ci saranno vicine, persone che amano starci vicino, che lo fanno volentieri. È quasi sempre l’annuncio di felici circostanze, circostanze a noi favore voli: possono essere situazioni o eventi inaspettati, come possono essere eventi che volgeranno a nostro favore. Qualche volta, se le carte circostanti danno qualche indizio certo, può essere anche un viaggio in compagnia, un’ uscita con amici, un gruppo di amici, l’incontro con vecchi amici. Significato al rovescio Quasi se mpre è un amico o un’ amica infedele, che non sa tenere un segreto, che non ci è favorevole. Può indicare anche un litigio con una persona amica o che lo era, un malinteso, un fraintendimento. " id="pdf-obj-3-7" src="pdf-obj-3-7.jpg">

La carta dell’ Amica è la carta della fiducia per eccellenza. Una donna, gentile, elegante, affabile viene incontro con un mazzo di fiori, simbolo del regalo, della gratuità, del dono. L’amicizia è un dono, chi trova un amico trova un tesoro. Questa carta indica che incontreremo una donna che ci sarà amica, che un’amica ci verrà in aiuto, che incontreremo un ambiente “amichevole”, un ambiente socievole. Può significare anche fiducia, una situazione verso cui si può essere fiduciosi. Significa anche consiglio: una consigliera, una persona che ci sostiene, che ci approva. Una donna che raccoglie le nostre confidenze, piacevole da incontrare, che con la sincerità offre anche la cordialità, il buon umore. Significa che stiamo per vivere una situazione piacevole, rasserenante. L’ambiente che ci circonda è accogliente, non è ostile: troveremo nell’ambiente che frequentiamo persone che ci saranno vicine, persone che amano starci vicino, che lo fanno volentieri. È quasi sempre l’annuncio di felici circostanze, circostanze a noi favorevoli: possono essere situazioni o eventi inaspettati, come possono essere eventi che volgeranno a nostro favore. Qualche volta, se le carte circostanti danno qualche indizio certo, può essere anche un viaggio in compagnia, un’uscita con amici, un gruppo di amici, l’incontro con vecchi amici.

Significato al rovescio

Quasi sempre è un amico o un’amica infedele, che non sa tenere un segreto, che non ci è favorevole.

Può indicare anche un litigio con una persona amica o che lo era, un malinteso, un fraintendimento.

L’ambiente che ci circonda non è affatto a noi favorevole, vivremo qualche incertezza, ci sentiremo isolati.

Spesso indica anche una persona che non ha amici, che non cerca l’amicizia, che non

ama confidarsi, scontrosa, attaccabrighe. Può indicare che incontreremo difficoltà, oppure che dovremo affrontare tutto da soli. Bisogna stare attenti se questa carta, al rovescio, si colloca nelle vicinanze della “Nemica”:

può indicare un grosso disagio sofferto a causa di un nemico che ci era amico, o una falsa amica che fa più danni che una vera nemica. È una carta che al rovescio è “spia” di qualcosa che non va nelle nostre relazioni con gli altri.

L’ambiente che ci circonda non è affatto a noi favorevole, vivremo qualche incertezza, ci sentiremo isolati.5 Fortuna La Fortuna, nelle Sibille, è raffigurata come una donna, rigorosamente bendata, con una sorta di cornucopia nella mani che distribuisce ricchezza sotto forma di monete d’oro e denaro. Lo sguardo della donna, celato dalla benda, è rivolto verso l’alto, verso il trascendente : nella tradizione la fortuna è sempre bendata, ovvero non è abituata a guardare in faccia a chi ne trae beneficio e invero può dunque favorire chiunque senza distinzione. In effetti nelle Sibille la raffigurazione è quella tradizionale: il significato è però più vasto. Non è solo il “fato” che dona ricchezza e benessere : è il senso positivo delle cose per cui è da intendersi come la conclusione felice di qualsiasi quesito o problema posto dal consultante, o della situazione che si prefigura nelle carte immediatamente precedenti, ma può indicare anche la fortuita coincidenza, il fortuito avvenimento, la fortuita sorte per cui e da cui si sviluppano tutti gli avvenimenti futuri, ossia posti nelle immediate vicinanze di questa carta. Al dritto è sempre e quasi esclusivamente una carta “luminosa” che con la sua luce " id="pdf-obj-4-15" src="pdf-obj-4-15.jpg">
L’ambiente che ci circonda non è affatto a noi favorevole, vivremo qualche incertezza, ci sentiremo isolati.5 Fortuna La Fortuna, nelle Sibille, è raffigurata come una donna, rigorosamente bendata, con una sorta di cornucopia nella mani che distribuisce ricchezza sotto forma di monete d’oro e denaro. Lo sguardo della donna, celato dalla benda, è rivolto verso l’alto, verso il trascendente : nella tradizione la fortuna è sempre bendata, ovvero non è abituata a guardare in faccia a chi ne trae beneficio e invero può dunque favorire chiunque senza distinzione. In effetti nelle Sibille la raffigurazione è quella tradizionale: il significato è però più vasto. Non è solo il “fato” che dona ricchezza e benessere : è il senso positivo delle cose per cui è da intendersi come la conclusione felice di qualsiasi quesito o problema posto dal consultante, o della situazione che si prefigura nelle carte immediatamente precedenti, ma può indicare anche la fortuita coincidenza, il fortuito avvenimento, la fortuita sorte per cui e da cui si sviluppano tutti gli avvenimenti futuri, ossia posti nelle immediate vicinanze di questa carta. Al dritto è sempre e quasi esclusivamente una carta “luminosa” che con la sua luce " id="pdf-obj-4-19" src="pdf-obj-4-19.jpg">

La Fortuna, nelle Sibille, è raffigurata come una donna, rigorosamente bendata, con una sorta di cornucopia nella

mani che distribuisce ricchezza sotto forma di monete d’oro e

denaro. Lo sguardo della donna, celato dalla benda, è rivolto verso l’alto, verso il trascendente: nella tradizione la fortuna è sempre bendata, ovvero non è abituata a guardare in faccia a chi ne trae beneficio e invero può dunque favorire chiunque senza distinzione.

In effetti nelle Sibille la raffigurazione è quella tradizionale: il significato è però più vasto. Non è solo il “fato” che dona ricchezza e benessere: è il senso positivo delle cose per cui è da intendersi come la conclusione felice di qualsiasi quesito o problema posto dal consultante, o della situazione che si prefigura nelle carte immediatamente precedenti, ma può indicare anche la fortuita coincidenza, il fortuito avvenimento, la fortuita sorte per cui e da cui si sviluppano tutti gli avvenimenti futuri, ossia posti nelle immediate vicinanze di questa carta.

Al dritto è sempre e quasi esclusivamente una carta “luminosa” che con la sua luce

rischiara tutte le altre circostanti: solo in alcuni casi può significare l’interruzione di

qualcosa, di una fase positiva, di una fase fortunata. È il caso appunto di quando viene seguita da carte che indicano rottura, morte, fine.

Indica l’inizio di un amore, una vincita, un lavoro, una circostanza fortunata da cui scaturirà

per il consultante una situazione favorevole, è essa stessa una situazione favorevole. Indica benevolenza, maturità, benessere, certezza, sicurezza: può indicare anche un’eredità improvvisa, una vincita al gioco, un incontro fortunato.

Significato al rovescio

rischiara tutte le altre circostanti: solo in alcuni casi può significare l’ interruzione di qualcosa, diConsolante sorpresa Un uomo sembra aver gettato una piccola rete e raccoglie qualcosa di inaspettato e sorprendentemente piacevole in un corso d’acqua in un paesaggio campestre. Significa che uno sforzo presto raccoglierà la dovuta ricompensa, anzi questa potrebbe essere superiore alle aspettative. Una sorpresa inaspettata: può essere una visita, una lettera, una telefonata, una vincita, un ritorno, qualsiasi cosa di inaspettato ma positivo. Lo sforzo per raccoglierla è minimo: rappresenta un dono, un regalo, un pensiero gentile. Il paesaggio campestre indica la pace, la tranquillità, l’emotività, la distensione: l’uomo è solo intento a godere della sorpresa e con il volto soddisfatto. È la soddisfazione dunque di un deside rio, l’appagamento inaspettato di qualcosa in cui si " id="pdf-obj-5-17" src="pdf-obj-5-17.jpg">

Al rovescio è una carta che indica una fase negativa, un

ostacolo di cui il consultante non è responsabile o non è affatto a conoscenza: in presenza di carte d’amore indica quasi sempre l’interruzione di un rapporto, il rallentamento di

un amore, talvolta in presenza di figure ostili al consultante anche un tradimento. Sul lavoro indica imperizia, mancati avanzamenti, affari rinviati o bloccati. Le carte circostanti determineranno se questa carta al rovescio indica un evento o un periodo: può essere una perdita al gioco, oppure un periodo avverso per gli affari, un concorso mancato, una risposta negativa dell’amante. Con carte statiche, ovvero senza movimento, indica il ristagno di una situazione sfavorevole. Nello studio è quasi sempre un esame non superato, una bocciatura. Se al rovescio è seguita da carte estremamente positive significa che il consultante deve superare un breve periodo per ribaltare una situazione apparentemente e

momentaneamente negativa. Occorre osservare che il fascino di questa carta non deve trarre in inganno il cartomante:

pur essendo positiva non deve tuttavia influenzare la lettura delle restanti lame che la circondano e un’attenta analisi di come si rapporta con esse. Un’errata interpretazione delle relazioni con le carte circostanti può falsare del tutto il responso.

rischiara tutte le altre circostanti: solo in alcuni casi può significare l’ interruzione di qualcosa, diConsolante sorpresa Un uomo sembra aver gettato una piccola rete e raccoglie qualcosa di inaspettato e sorprendentemente piacevole in un corso d’acqua in un paesaggio campestre. Significa che uno sforzo presto raccoglierà la dovuta ricompensa, anzi questa potrebbe essere superiore alle aspettative. Una sorpresa inaspettata: può essere una visita, una lettera, una telefonata, una vincita, un ritorno, qualsiasi cosa di inaspettato ma positivo. Lo sforzo per raccoglierla è minimo: rappresenta un dono, un regalo, un pensiero gentile. Il paesaggio campestre indica la pace, la tranquillità, l’emotività, la distensione: l’uomo è solo intento a godere della sorpresa e con il volto soddisfatto. È la soddisfazione dunque di un deside rio, l’appagamento inaspettato di qualcosa in cui si " id="pdf-obj-5-39" src="pdf-obj-5-39.jpg">

Un uomo sembra aver gettato una piccola rete e raccoglie qualcosa di inaspettato e sorprendentemente piacevole in un corso d’acqua in un paesaggio campestre. Significa che uno sforzo presto raccoglierà la dovuta ricompensa, anzi questa potrebbe essere superiore alle aspettative. Una sorpresa inaspettata: può essere una visita, una lettera, una telefonata, una vincita, un ritorno, qualsiasi cosa di inaspettato ma positivo. Lo sforzo per raccoglierla è minimo: rappresenta un dono, un regalo, un pensiero gentile. Il paesaggio campestre indica la pace, la tranquillità, l’emotività, la distensione: l’uomo è solo intento a godere della sorpresa e con il volto soddisfatto. È la soddisfazione dunque di un desiderio, l’appagamento inaspettato di qualcosa in cui si

sperava ma che probabilmente non arrivava. È sempre una sorpresa: influenza le carte circostanti in modo positivo e indica una circostanza fortunata che aiuta il consultante. È una carta che reca sollievo, che allevia: essendo lo sforzo minimo indica anche fortuna improvvisa, non ricercata. Una piccola vincita, un esame superato brillantemente, un lavoro trovato, un evento genericamente positivo. Indica anche che il consultante avrà un periodo sereno e fortunato, un periodo dove raccoglierà i frutti di tante speranze.

Significato al rovescio

Al rovescio è quasi sempre una speranza disattesa, un evento fortunato rinviato, sfortuna al gioco, sfortuna in amore. Non è una carta eccessivamente negativa al rovescio: indica solo un evento rinviato ma non impossibile, soprattutto se seguita o preceduta da carte positive indica che è mera sfortuna se ciò che si ha a cuore non si realizza. È una carta quasi sempre “immobile”: non è in grado di spostare il suo significato sulle carte circostanti ma ne viene influenzata: è determinante solo in quella situazione e in quel momento. Quasi sempre indica un breve periodo di sfortuna ma che sarà superato anche se bisogna fare attenzione perché se segue il consultante indica che ciò che spera, per un evento fortuito, non si realizzerà.

sperava ma che probabilmente non arrivava. È sempre una sorpresa: influenza le carte circostanti in modo7 Gran consolazione Un uomo seduto a un bel vedere vede un angelo che reca in una mano un ramoscello e nell’altro un sacchetto di monete. L’uomo era in attesa di qualcosa, di qualcuno: non appare disperato in quanto un giornale che leggeva indica che la sua era un’ attesa normale. La consolazione arriva improvvisa e dall’alto: l’angelo non " id="pdf-obj-6-10" src="pdf-obj-6-10.jpg">
sperava ma che probabilmente non arrivava. È sempre una sorpresa: influenza le carte circostanti in modo7 Gran consolazione Un uomo seduto a un bel vedere vede un angelo che reca in una mano un ramoscello e nell’altro un sacchetto di monete. L’uomo era in attesa di qualcosa, di qualcuno: non appare disperato in quanto un giornale che leggeva indica che la sua era un’ attesa normale. La consolazione arriva improvvisa e dall’alto: l’angelo non " id="pdf-obj-6-14" src="pdf-obj-6-14.jpg">

Un uomo seduto a un bel vedere vede un angelo che reca in una

mano un ramoscello e nell’altro un sacchetto di monete. L’uomo era in attesa di qualcosa, di qualcuno: non appare disperato in quanto un giornale che leggeva indica che la sua era un’attesa normale. La consolazione arriva improvvisa e dall’alto: l’angelo non

simboleggia solo l’inaspettato ma anche il dono. È una consolazione vera, gratis, attesa, sperata ma non ricercata. Significa una sorpresa che arriva nella vita del consultante, una piacevole sorpresa, una profonda sorpresa. In amore è una missiva, un incontro, un appuntamento insperato, ma indica soprattutto un cambiamento favorevole al consultante. Sul lavoro e in famiglia ci sarà un periodo propizio, un periodo favorevole. Significa una speranza solo quando la carta che la precede è una carta di attesa, può significare una consolazione mancata se seguita dalla morte. Se seguita dalla disgrazia indica una fortuna sprecata, dissipata, meglio ancora un dono rifiutato, circostanze favorevoli sciupate. In genere però ha un significato positivo con quasi tutte la carte, ed è sempre una carta che preannuncia positività ed eventi positivi, spesso molto prossimi. È una carta molto forte ma che richiede attenzione.

Significato al rovescio

simboleggia solo l’i naspettato ma anche il dono. È una consolazione vera, gratis, attesa, sperata ma8 Riunione Un bosco indica quasi sempre un luogo riservato: è il luogo dove un uomo e una donna si incontrano. Un incontro piacevole, risolutivo, desiderato, programmato. Il bosco intriga la scena: è questo sicuramente un incontro galante. L’uomo è proietta to nel tipico atteggiamento galante dell’uomo che corteggia. La donna sembra schiva, ma porge la m ano all’uomo che la stringe. È un appuntamento, un incontro, un chiarimento. La riunione infatti non è soltanto l’incontrarsi, ma il riunirsi, il riprendere qualcosa, il chiarirsi qualcosa. La scena è tenera: il risultato sarà sicuramente positivo. Può indicare anche un invito, una riunione tra amiche o tra amici, il parlare, il confrontarsi. " id="pdf-obj-7-7" src="pdf-obj-7-7.jpg">

Al rovescio è intesa da molti come la carta delle occasioni mancate, sprecate. In effetti al rovescio questa carta implica una consolazione mancata ma che, proveniente da forze esterne al consultante, probabilmente è solo per un caso fortuito. Una speranza delusa è sicuramente il significato più intenso:

se però è seguita da carte di fine, di termine può indicare che il periodo prossimo capovolgerà i destini del consultante. Può essere la fine di un periodo sfortunato, di un periodo avverso, fino a significare uno stato di normalità ristabilito. Di per se stessa indica mancata consolazione, destino avverso, il cielo è chiuso.

simboleggia solo l’i naspettato ma anche il dono. È una consolazione vera, gratis, attesa, sperata ma8 Riunione Un bosco indica quasi sempre un luogo riservato: è il luogo dove un uomo e una donna si incontrano. Un incontro piacevole, risolutivo, desiderato, programmato. Il bosco intriga la scena: è questo sicuramente un incontro galante. L’uomo è proietta to nel tipico atteggiamento galante dell’uomo che corteggia. La donna sembra schiva, ma porge la m ano all’uomo che la stringe. È un appuntamento, un incontro, un chiarimento. La riunione infatti non è soltanto l’incontrarsi, ma il riunirsi, il riprendere qualcosa, il chiarirsi qualcosa. La scena è tenera: il risultato sarà sicuramente positivo. Può indicare anche un invito, una riunione tra amiche o tra amici, il parlare, il confrontarsi. " id="pdf-obj-7-15" src="pdf-obj-7-15.jpg">

Un bosco indica quasi sempre un luogo riservato: è il luogo dove un uomo e una donna si incontrano. Un incontro piacevole, risolutivo, desiderato, programmato. Il bosco intriga la scena: è questo sicuramente un incontro galante. L’uomo è proiettato nel tipico atteggiamento galante dell’uomo che corteggia. La donna sembra schiva, ma porge la mano all’uomo che la stringe. È un appuntamento, un incontro, un chiarimento.

La riunione infatti non è soltanto l’incontrarsi, ma il riunirsi, il

riprendere qualcosa, il chiarirsi qualcosa. La scena è tenera: il risultato sarà sicuramente positivo. Può indicare anche un invito, una riunione tra amiche o tra amici, il parlare, il confrontarsi.

È una carta che indica un incontro: decisamente positivo perché il bosco è rappresentato completamente verde, il colore della speranza. Questa carta può indicare anche una riunione di affari, di lavoro, di famiglia. È tutto ciò che presuppone un confronto, un discutere, un essere insieme da qualche parte. Può anche significare la proposta di qualcosa di nuovo, o di qualcosa di cui bisogna discutere. È quasi sempre una carta positiva soprattutto se preceduta o seguita da carte che indicano amore, speranze, denaro e con le carte di movimento. È anche un incontro chiarificatore, risolutivo.

Significato al rovescio

Al rovescio la riunione è quasi sempre un appuntamento mancato, rinviato, o che si consiglia di rinviare.

Molto dipende dalle carte che la precedono: può essere un chiarimento mancato, un incontro di lavoro annullato. Spesso indica anche l’impedimento a spostarsi, a incontrare: assume un significato nettamente negativo quando di accompagna a carte di pericolo o di chiusura.

Con le carte di pericolo indica, al rovescio, che ci sono pericoli da valutare, che un pericolo è stato scampato, che un incontro è andato male o andrà malissimo. Indica che una riunione di famiglia è mancata, che non ci sono chiarimenti, che non ci sono stati né ci saranno.

Indica che l’altra, o le altre persone, non sono disposte a incontrarci.

Di fronte a questa carta il consultante che attende un ritorno ha il polso esatto delle difficoltà che incombono.

È una carta che indica un incontro: decisamente positivo perché il bosco è rappresentato completamente verde,
<a href=9 Allegria Ci sarebbe davvero poco da dire su questa carta, denominata dell’ Allegria. Sicuramente significa gioia, felicità, festa, serenità. Al dritto e nei suoi significati positivi può anche significare una festa, un convivio, un invito a un evento mondano, a un battesimo, a un matrimonio, a un fidanzamento. La scena che raffigura la lama è quella di una festa all’interno di una casa elegante : dalla cornice del quadro e dalla tavola comprendiamo come sia elegante e ricca la casa, come eleganti sono gli ospiti, mentre un uomo maturo alza il calice per un brindisi con gli ospiti. Nell’antica tradizione “alzare il calice” è non solo brindare alla gioia, ma augurio, felicitazione. Tuttavia il gesto ben si rappresenta con le due invitate: entrambe sono donne e giovani. È un segno di speranza ma anche, e soprattutto di fecondità e non solo: infatti i personaggi raffigurati sono tre, il numero perfetto, il triangolo sacro, divino, quello della Trinità. Non a caso, osserverete, la geometria dei personaggi è quella di un triangolo: il calice dell’uomo rappresenta il vertice superiore di un triangolo alla cui base sono poste le due donne, quindi la fecondità, il buon augurio. Questa carta indica dunque gioia vissuta, evento piacevole, invito a una festa, una festa nel suo insieme, la gioia per una situazione complicata superata. La fecondità delle due donne può anche indicare la nascita di un figlio o un miglioramento in affari: una situazione sentimentale feconda che dà, o darà i suoi frutti. La carta è negativa, al dritto, solo quando subito dopo si presenta una carta di interruzione, nefasta. È positiva se la carta nefasta o negativa la precede. In un altro caso può avere un significato negativo: quando le carte che precedono o seguono sono carte di “follia” che , ad esempio, indicano sperpero, sregolatezza. In questo caso allora la carta assume il significato di sregolatezza, lussuria, di vita smodata, dedita solo ai divertimenti e a lusso, ma priva di veri spunti di maturità e di gioia vera. Significato al rovescio Al rovescio, come non è difficile intuire, questa lama è positiva solo in alcuni casi: se ad esempio precede delle carte di interruzione. Ma nella stragrande maggioranza dei casi questa carta al rovescio “contamina” tutte le altre che la circondano : non solo può indicare un evento o una festa mancata, una risposta negativa a quello che si è chiesto alle carte, ma un vero e proprio stato d’animo che è subentrato o subentrerà che non lascerà molto spazio alla gioia e alla felicità. Può indicare un lavoro negato, un esame non superato, una maternità che non arriva: non mancano significati ancora più violenti e cupi. " id="pdf-obj-9-4" src="pdf-obj-9-4.jpg">

Ci sarebbe davvero poco da dire su questa carta, denominata dell’Allegria. Sicuramente significa gioia, felicità, festa, serenità. Al dritto e nei suoi significati positivi può anche significare una festa, un convivio, un invito a un evento mondano, a un battesimo, a un matrimonio, a un fidanzamento. La scena che raffigura la lama è quella di una festa all’interno di una casa elegante: dalla cornice del quadro e dalla tavola comprendiamo come sia elegante e ricca la casa, come eleganti sono gli ospiti, mentre un uomo maturo alza il calice per un brindisi con gli ospiti.

Nell’antica tradizione “alzare il calice” è non solo brindare alla gioia, ma augurio, felicitazione. Tuttavia il gesto ben si rappresenta con le due invitate: entrambe sono donne e giovani. È un segno di speranza ma anche, e soprattutto di fecondità e non solo: infatti i personaggi raffigurati sono tre, il numero perfetto, il triangolo sacro, divino, quello della Trinità. Non a caso, osserverete, la geometria dei personaggi è quella di un triangolo: il calice

dell’uomo rappresenta il vertice superiore di un triangolo alla cui base sono poste le due

donne, quindi la fecondità, il buon augurio. Questa carta indica dunque gioia vissuta, evento piacevole, invito a una festa, una festa nel suo insieme, la gioia per una situazione complicata superata. La fecondità delle due donne può anche indicare la nascita di un figlio o un miglioramento in affari: una situazione sentimentale feconda che dà, o darà i suoi frutti. La carta è negativa, al dritto, solo quando subito dopo si presenta una carta di interruzione, nefasta. È positiva se la carta nefasta o negativa la precede. In un altro caso può avere un significato negativo: quando le carte che precedono o seguono sono carte di “follia” che, ad esempio, indicano sperpero, sregolatezza. In questo caso allora la carta assume il significato di sregolatezza, lussuria, di vita smodata, dedita solo ai divertimenti e a lusso, ma priva di veri spunti di maturità e di gioia vera.

Significato al rovescio

Al rovescio, come non è difficile intuire, questa lama è positiva solo in alcuni casi: se ad esempio precede delle carte di interruzione.

Ma nella stragrande maggioranza dei casi questa carta al rovescio “contamina” tutte le altre che la circondano: non solo

può indicare un evento o una festa mancata, una risposta negativa a quello che si è chiesto alle carte, ma un vero e

proprio stato d’animo che è subentrato o subentrerà che non

lascerà molto spazio alla gioia e alla felicità. Può indicare un lavoro negato, un esame non superato, una maternità che non arriva: non mancano significati ancora più violenti e cupi.

Come ad esempio un’interruzione di matrimonio, di fidanzamento, un lutto, una malattia. Soprattutto se si associa a un gran numero di carte al rovescio, compone un quadro molto complicato che andrà analizzato con successivi approfondimenti. Del resto quel triangolo raffigurato nei tre personaggi si rovescia, sovverte i suoi valori disponendosi con la “base” del triangolo in alto, quindi con la parte bassa dei sentimenti, del divenire, in alto, e abbassando il vertice come punta elevata dei valori. Anche la fecondità delle due donne è rovesciata, dunque si traggono le debite considerazioni e conseguenze.

Come ad esempio un’ interruzione di matrimonio, di fidanzamento, un lutto, una malattia. Soprattutto se siLeggerezza: spensieratezza, allegria e superficialità Una farfalla poggia su una piantina isolata dal panorama. Se la farfalla è simbolo di spensieratezza e di allegria è anche vero che la piantina è isolata dal resto del contesto. È una carta che indica un periodo di serenità, di pace, di positività, ma può indicare anche che questo periodo isola il consultante dai problemi e lo conduce in un mondo tutto suo. Leggerezza è anche un comportamento superficiale, spesso irresponsabile: può indicare una persona che salta da un fiore a un altro, quindi poco affidabile, leggera e superficiale nel comportamento, una persona che sottovaluta gli eventi. È anche isolamento ma anche una persona o un comportamento che si accontenta di restare in un equilibrio precario. Se associata al pensiero ad esempio denota quasi sempre uno stato d’animo superficiale, oppure di una persona ferma nei suoi ideali ma che non contempla i veri problemi, che è racchiusa nel suo pensiero. In genere è quasi sempre descrittiva di superficialità, di un comportamento che sottovaluta tutto ciò che circonda. In amore può avere significato di comportamento irresponsabile, immaturo, di leggerezza di comportamenti. Può indicare l’accoglimento di una notizia in modo sereno o comunque opposto a quanto si pensi. Significato al rovescio Al rovescio è in genere valutata come una carta positiva, potendo significare la fine di un comportamento superficiale e irresponsabile. Assume ampio significato negativo solo se determina la fine di uno stato di serenità,di un periodo di spensieratezza. In ogni caso il suo significato non ha un peso determinante in quanto è una carta descrittiva di uno stato d’animo o di comportamenti e difficilmente influenza le carte circostanti: in genere è influenzata dalla carte circostanti. Come ad esempio se preceduta da un evento doloroso significa che c’è un periodo in cui la serenità sarà lontana, oppure in cui occorre rivedere assolutamente il proprio comportamento superficiale. " id="pdf-obj-10-10" src="pdf-obj-10-10.jpg">

Una farfalla poggia su una piantina isolata dal panorama. Se la farfalla è simbolo di spensieratezza e di allegria è anche vero che la piantina è isolata dal resto del contesto. È una carta che indica un periodo di serenità, di pace, di positività, ma può indicare anche che questo periodo isola il consultante dai problemi e lo conduce in un mondo tutto suo. Leggerezza è anche un comportamento superficiale, spesso irresponsabile: può indicare una persona che salta da un fiore a un altro, quindi poco affidabile, leggera e superficiale nel

comportamento, una persona che sottovaluta gli eventi. È anche isolamento ma anche una persona o un comportamento che si accontenta di restare in un equilibrio precario.

Se associata al pensiero ad esempio denota quasi sempre uno stato d’animo superficiale,

oppure di una persona ferma nei suoi ideali ma che non contempla i veri problemi, che è

racchiusa nel suo pensiero. In genere è quasi sempre descrittiva di superficialità, di un comportamento che sottovaluta tutto ciò che circonda. In amore può avere significato di comportamento irresponsabile, immaturo, di leggerezza di comportamenti. Può indicare l’accoglimento di una notizia in modo sereno o comunque opposto a quanto si pensi.

Significato al rovescio

Al rovescio è in genere valutata come una carta positiva, potendo significare la fine di un

comportamento superficiale e irresponsabile. Assume ampio significato negativo solo se determina la fine di uno stato di serenità,di un periodo di spensieratezza.

In ogni caso il suo significato non ha un peso determinante in

quanto è una carta descrittiva di uno stato d’animo o di

comportamenti e difficilmente influenza le carte circostanti: in genere è influenzata dalla carte circostanti. Come ad esempio se preceduta da un evento doloroso

significa che c’è un periodo in cui la serenità sarà lontana,

oppure in cui occorre rivedere assolutamente il proprio comportamento superficiale.

<a href=11 Domestico La carta del “ domestico ” nelle Sibille è un’ altra delle carte emblematiche. Un uomo, dai tipici vestiti da maggiordomo o da portiere di albergo, si appresta ad aprire la porta di una carrozza nel tipico atteggiamento riverente, e in parte servile, di un “domestico”, cioè di un uomo al nostro servizio. E qui sta l’abilità del cartomante nel capire quando questa carta esprima servilismo e quando aiuto e riconoscenza. È una carta infatti dal doppio significato, con due interpretazioni, separate solo dall’abilità interpretativa del cartomante. Pochi notano che il domestico nella sua mano sinistra impugna qualcosa che somiglia a un mestolo e a una serratura con chiave: in alcuni mazzi di carte questo non compare, in altri sì. Il domestico rappresenta l’uomo fedele, l’uomo servitore, l’uomo che ci accompagna e ci rende la vita quotidiana praticamente vivibile. È dunque sicuramente una carta “d’aiuto” : può descrivere una situazione che viene in nostro aiuto, un evento che ci rende un servizio, può rappresentare un amico fedele, devoto, che ama aiutarci, che ama mettersi a disposizione e venirci incontro. Ma come dicevamo è anche “servile” : non dimentichiamo che un servitore lo è in quanto retribuito, quindi i servigi resi lo sono in funzione della paga che riceve. Se le carte circostanti sono in influenza negativa, è sicuramente da interpretare come persona servile, come persona che “lo fa per dovere” più che per amore. Quando infatti compare nei responsi sull’amore in chiave negativa indica, quasi sempre, che è un amore interessato, che chi ci sta a fianco si prodiga per noi ma solo perché ha un tornaconto che non è, e non può essere, il nostro ricambio nei sentimenti. È anche l’am ico interessato, il socio in affari che è cordiale e cortese con noi solo perché legato dal denaro e dal lavoro, il collega che pensa alla sua carriera e ci è devoto perché trae profitto da questa “devozione”, è l’amica che ci è tale per dovere e non per convinzione. Se le carte circostanti sono positive ci parla invece di amicizie disinteressate e vere, di occasioni che volgeranno a nostro favore, eventi da cui trarremo profitto, un periodo in cui saremo padroni della nostra vita: un marito devoto, un fidanzato sincero e buono, un domestico fedele, un socio con buoni valori morali, e in genere una persona che ci è fedele e che ci aiuta nella vita di tutti i giorni. Significato al rovescio Al rovescio è una carta abbastanza temibile: indica sicuramente che non riceveremo aiuto, che dovremo cavarcela con le nostre sole forze. Nel suo significato esasperato significa un uomo infedele, vile, molto servile, ruffiano, incapace di fare qualcosa senza un compenso, un uomo che ci adula per qualche tornaconto, un amante che si prende gioco dei nostri sentimenti, un aiuto promesso che non ci verrà dato. In moltissimi casi ci parla di promesse vane e non mantenute, di rifiuto a collaborare di un parente, di un amico, di un socio, di un collega. " id="pdf-obj-11-4" src="pdf-obj-11-4.jpg">

La carta del “domestico” nelle Sibille è un’altra delle carte emblematiche. Un uomo, dai tipici vestiti da maggiordomo o da portiere di albergo, si appresta ad aprire la porta di una carrozza nel tipico atteggiamento riverente, e in parte servile, di un

“domestico”, cioè di un uomo al nostro servizio.

E qui sta l’abilità del cartomante nel capire quando questa

carta esprima servilismo e quando aiuto e riconoscenza. È una carta infatti dal doppio significato, con due interpretazioni, separate solo dall’abilità interpretativa del cartomante. Pochi notano che il domestico nella sua mano sinistra

impugna qualcosa che somiglia a un mestolo e a una serratura con chiave: in alcuni mazzi di carte questo non compare, in altri sì.

Il domestico rappresenta l’uomo fedele, l’uomo servitore, l’uomo che ci accompagna e ci rende la vita quotidiana praticamente vivibile. È dunque sicuramente una carta “d’aiuto”:

può descrivere una situazione che viene in nostro aiuto, un evento che ci rende un servizio, può rappresentare un amico fedele, devoto, che ama aiutarci, che ama mettersi a disposizione e venirci incontro. Ma come dicevamo è anche “servile”: non dimentichiamo che un servitore lo è in quanto retribuito, quindi i servigi resi lo sono in funzione della paga che riceve. Se le carte circostanti sono in influenza negativa, è sicuramente da interpretare come persona servile, come persona che “lo fa per dovere” più che per amore. Quando infatti compare nei responsi sull’amore in chiave negativa indica, quasi sempre,

che è un amore interessato, che chi ci sta a fianco si prodiga per noi ma solo perché ha un tornaconto che non è, e non può essere, il nostro ricambio nei sentimenti.

È anche l’amico interessato, il socio in affari che è cordiale e cortese con noi solo perché

legato dal denaro e dal lavoro, il collega che pensa alla sua carriera e ci è devoto perché

trae profitto da questa “devozione”, è l’amica che ci è tale per dovere e non per

convinzione. Se le carte circostanti sono positive ci parla invece di amicizie disinteressate e vere, di occasioni che volgeranno a nostro favore, eventi da cui trarremo profitto, un periodo in cui saremo padroni della nostra vita: un marito devoto, un fidanzato sincero e buono, un domestico fedele, un socio con buoni valori morali, e in genere una persona che ci è fedele e che ci aiuta nella vita di tutti i giorni.

Significato al rovescio

Al rovescio è una carta abbastanza temibile: indica sicuramente che non riceveremo aiuto, che dovremo cavarcela con le nostre sole forze. Nel suo significato esasperato significa un uomo infedele, vile, molto servile, ruffiano, incapace di fare qualcosa senza un compenso, un uomo che ci adula per qualche tornaconto, un amante che si prende gioco dei nostri sentimenti, un aiuto

promesso che non ci verrà dato. In moltissimi casi ci parla di promesse vane e non mantenute,

  • di rifiuto a collaborare di un parente, di un amico, di un socio,

  • di un collega.

Spesso, e duole dirlo, rappresenta una persona vile, viscida, doppia, una persona che sa mettersi al servizio unicamente con uno scopo molto materiale, un uomo che non sa dare nulla se non riceve qualcosa in cambio. Può indicare anche un domestico infedele, che ruba in casa, una persona che ci sarà fedele solo nei momenti buoni e ci lascerà appena la fortuna volgerà le spalle. Se le carte circostanti ne danno l’opportunità indica che l’amore che stiamo vivendo è un amore che non ha vere radici: spesso è anche rivelatore di un amore clandestino finalizzato alla fisicità, di un tradimento che non si basa sull’amore ma unicamente su un calcolo di convenienza.

Spesso, e duole dirlo, rappresenta una persona vile, viscida, doppia, una persona che sa mettersi al12 Giovanetta Una giovane vestita a festa si staglia sullo sfondo di un giardino con una fontana sprizzante. È una carta che indica una ragazza dai 16 anni fino a 25/30 anni, ma può indicare anche qualcosa di giovane, qualcosa che cresce, qualcosa di spensierato. Non rappresenta dunque sempre una persona fisica. La fontana zampillante alle sue spalle è la vita che sgorga, la forza giovanile, la propulsione della vita. Il giardino è bello, ordinato e curato: questo indica una situazione chiara, semplice, sana, pulita, ordinata. Significa anche che c’è bisogno di crescere, che è ancora presto o p rematuro intraprendere qualcosa, che occorre crescere nella maturità. Quando indica una persona fisica è sempre di sesso femminile e comunque contraddistingue una giovane donna buona, ordinata, sensibile, pura. È anche la figlia, la sorella, o la giovane innamorata dai sentimenti buoni. È anche l’entusiasmo, qualcosa intrapreso con entusiasmo, qualcosa da intraprendere con spirito nuovo. Al diritto non offre nessun risvolto negativo tranne quando è associata a un comportamento immaturo per cui rappresenta l’immaturità stessa. Non è una carta forte, quindi predominante o che riesce a influenzare le circostanti: in alcuni casi può rappresentare la vanità, la ricercatezza delle cose eleganti e frivole. Significato al rovescio Al rovescio è mancanza di maturità, frivolezza. Rappresenta una giovane immatura negli anni e nei comportamenti. Può indicare insicurezza, qualcosa di giovane che termina. Non è una carta negativa predominante: in genere è osservata solo per determinare le cause concomitanti che generano un evento. Si collega a essa il significato di “non piccolo”, ossia qualcosa che non sarà poca cosa. Quando indica una giovane dai 16 ai 30 anni al rovescio significa una donna svogliata, fragile, frivola, leggera, non in grado di offrire l’amore, una studentessa svogliata, pigra, senza ambizioni, una ragazza di corte vedute, di molte parole e pochi fatti, irrisoluta. " id="pdf-obj-12-10" src="pdf-obj-12-10.jpg">

Una giovane vestita a festa si staglia sullo sfondo di un giardino con una fontana sprizzante.

È una carta che indica una ragazza dai 16 anni fino a 25/30 anni, ma può indicare anche qualcosa di giovane, qualcosa che cresce, qualcosa di spensierato. Non rappresenta dunque sempre una persona fisica. La fontana zampillante alle sue spalle è la vita che sgorga, la forza giovanile, la propulsione della vita. Il giardino è bello, ordinato e curato: questo indica una situazione chiara, semplice, sana, pulita, ordinata. Significa anche che c’è bisogno di crescere, che è ancora presto o prematuro intraprendere qualcosa, che occorre crescere nella maturità. Quando indica una persona fisica è sempre di sesso femminile e comunque contraddistingue una giovane donna buona, ordinata, sensibile, pura. È anche la figlia, la sorella, o la giovane innamorata dai sentimenti buoni. È anche l’entusiasmo, qualcosa intrapreso con entusiasmo, qualcosa da intraprendere con spirito nuovo. Al diritto non offre nessun risvolto negativo tranne quando è associata a un

comportamento immaturo per cui rappresenta l’immaturità stessa.

Non è una carta forte, quindi predominante o che riesce a influenzare le circostanti: in

alcuni casi può rappresentare la vanità, la ricercatezza delle cose eleganti e frivole.

Significato al rovescio

Spesso, e duole dirlo, rappresenta una persona vile, viscida, doppia, una persona che sa mettersi al12 Giovanetta Una giovane vestita a festa si staglia sullo sfondo di un giardino con una fontana sprizzante. È una carta che indica una ragazza dai 16 anni fino a 25/30 anni, ma può indicare anche qualcosa di giovane, qualcosa che cresce, qualcosa di spensierato. Non rappresenta dunque sempre una persona fisica. La fontana zampillante alle sue spalle è la vita che sgorga, la forza giovanile, la propulsione della vita. Il giardino è bello, ordinato e curato: questo indica una situazione chiara, semplice, sana, pulita, ordinata. Significa anche che c’è bisogno di crescere, che è ancora presto o p rematuro intraprendere qualcosa, che occorre crescere nella maturità. Quando indica una persona fisica è sempre di sesso femminile e comunque contraddistingue una giovane donna buona, ordinata, sensibile, pura. È anche la figlia, la sorella, o la giovane innamorata dai sentimenti buoni. È anche l’entusiasmo, qualcosa intrapreso con entusiasmo, qualcosa da intraprendere con spirito nuovo. Al diritto non offre nessun risvolto negativo tranne quando è associata a un comportamento immaturo per cui rappresenta l’immaturità stessa. Non è una carta forte, quindi predominante o che riesce a influenzare le circostanti: in alcuni casi può rappresentare la vanità, la ricercatezza delle cose eleganti e frivole. Significato al rovescio Al rovescio è mancanza di maturità, frivolezza. Rappresenta una giovane immatura negli anni e nei comportamenti. Può indicare insicurezza, qualcosa di giovane che termina. Non è una carta negativa predominante: in genere è osservata solo per determinare le cause concomitanti che generano un evento. Si collega a essa il significato di “non piccolo”, ossia qualcosa che non sarà poca cosa. Quando indica una giovane dai 16 ai 30 anni al rovescio significa una donna svogliata, fragile, frivola, leggera, non in grado di offrire l’amore, una studentessa svogliata, pigra, senza ambizioni, una ragazza di corte vedute, di molte parole e pochi fatti, irrisoluta. " id="pdf-obj-12-28" src="pdf-obj-12-28.jpg">

Al rovescio è mancanza di maturità, frivolezza. Rappresenta una giovane immatura negli anni e nei comportamenti. Può indicare insicurezza, qualcosa di giovane che termina. Non è una carta negativa predominante: in genere è osservata solo per determinare le cause concomitanti che generano un

evento. Si collega a essa il significato di “non piccolo”, ossia qualcosa che non sarà poca cosa. Quando indica una giovane dai 16 ai 30 anni al rovescio significa una donna svogliata, fragile, frivola, leggera, non in

grado di offrire l’amore, una studentessa svogliata, pigra,

senza ambizioni, una ragazza di corte vedute, di molte parole e pochi fatti, irrisoluta.

<a href=13 Dottore Quella del “Dottore” nelle Sibille della Zingara è una carta polivalente: può, nel suo significato, rappresentare una persona fisic a, oppure un’ indicaz ione, un’azione intrapresa o da intraprendere. Come persona fisica, rappresenta quello che per altre lame significa “l’uomo autorevole”, un medico, un avvocato, un professionista, un esperto, ma anche l’amico saggio, responsabile. È, in pratica, colui che ci consiglia saggiamente, che ci conforta, che con la sua autorevolezza ci guida e ci aiuta. È ovvio che se è preceduto o seguito da “eventi” come una causa giudiziaria, un ricovero, una malattia, un consulto, indica la persona a cui ci rivolgeremo o ci siamo rivolti che assume su di sé l’incarico di guidare i nostri passi, di istruirci per la risoluzione di un problema. Quando invece, al diritto, non indica una persona fisica rappresenta la necessità che abbiamo di “rivedere” qualcosa nella nostra vita, d i guarire da qualcosa, di correggere qualcosa. Abbiamo la necessità di un consiglio, di un parere, ma soprattutto di essere aiutati a risolvere un problema, un dilemma: c’è la necessità impellente di uscire da una situazione, di abbandonare una strada, di uscire da un periodo di inerzia. Quasi sempre la carta è positiva, nel senso che indica che supereremo la “crisi”, ch e la stessa sarà risolta grazie alla meditazione e all’impegno che metteremo nel superare una fase particolare della nostra vita. Se poi le carte che seguono sono positive, allora è preannuncio che i nostri sforzi sono premiati, che incontreremo eventi e persone favorevoli che ci aiuteranno, un aiuto anche insperato. Difatti l’immagine raffigura una donna seduta in poltrona con un uomo maturo che le tiene il polso, ovvero controlla, accerta, analizza: non è necessariamente da intendersi in senso medico. È l’amico fedele, l’esperto, il saggio , colui che sa discernere grazie alle sue innate doti e alla sua preparazione. Significato al rovescio La carta capovolge il suo significato: la persona che ci aiuta, che abbiamo consultato, il medico, l’avvocato, il professionista, non solo non ci è d’aiuto, ma rischia anche di portarci fuori strada. L’amico che ci sta vicino non ci è di conforto , anzi ci impedisce di uscire dal vicolo cieco nel quale ci siamo cacciati. Solo con carte che indicano il termine, la fine di qualcosa può significare che un periodo difficile è terminato. Può indicare anche che il consultante non è disposto a recepire consigli, non è ben disposto a uscire dalla crisi, che non fa sufficienti sforzi per venire fuori da qualche situazione: indica chiusura verso gli altri, introversione, rifiuto dell’aiuto offerto. Indica che una persona ci consiglierà in modo sbagliato o che non è sufficiente per risolvere un problema. " id="pdf-obj-13-4" src="pdf-obj-13-4.jpg">

Quella del “Dottore” nelle Sibille della Zingara è una carta

polivalente: può, nel suo significato, rappresentare una persona fisica, oppure un’indicazione, un’azione intrapresa o

da intraprendere. Come persona fisica, rappresenta quello che per altre lame

significa “l’uomo autorevole”, un medico, un avvocato, un professionista, un esperto, ma anche l’amico saggio,

responsabile. È, in pratica, colui che ci consiglia saggiamente, che ci conforta, che con la sua autorevolezza ci guida e ci aiuta. È ovvio che se è preceduto o seguito da “eventi” come una causa giudiziaria, un ricovero, una malattia, un consulto, indica la persona a cui ci rivolgeremo o ci siamo rivolti che assume su di sé l’incarico di guidare i nostri passi, di istruirci per la risoluzione di un problema. Quando invece, al diritto, non indica una persona fisica rappresenta la necessità che abbiamo di “rivedere” qualcosa nella nostra vita, di guarire da qualcosa, di correggere qualcosa. Abbiamo la necessità di un consiglio, di un parere, ma soprattutto di essere aiutati a risolvere un problema, un dilemma: c’è la necessità impellente di uscire da una situazione, di abbandonare una strada, di uscire da un periodo di inerzia. Quasi sempre la carta è positiva, nel senso che indica che supereremo la “crisi”, che la stessa sarà risolta grazie alla meditazione e all’impegno che metteremo nel superare una fase particolare della nostra vita. Se poi le carte che seguono sono positive, allora è preannuncio che i nostri sforzi sono premiati, che incontreremo eventi e persone favorevoli che ci aiuteranno, un aiuto anche insperato. Difatti l’immagine raffigura una donna seduta in poltrona con un uomo maturo che le tiene il polso, ovvero controlla, accerta, analizza: non è necessariamente da intendersi in senso medico. È l’amico fedele, l’esperto, il saggio, colui che sa discernere grazie alle sue innate doti e alla sua preparazione.

Significato al rovescio

La carta capovolge il suo significato: la persona che ci aiuta, che abbiamo consultato, il

medico, l’avvocato, il professionista, non solo non ci è d’aiuto, ma rischia anche di portarci fuori strada. L’amico che ci sta vicino non ci è di conforto, anzi ci impedisce di uscire dal vicolo cieco nel quale ci siamo cacciati. Solo con carte che indicano il termine, la fine di qualcosa può significare che un periodo difficile è terminato. Può indicare anche che il consultante non è disposto a recepire consigli, non è ben disposto a uscire dalla crisi, che non fa sufficienti sforzi per venire fuori da qualche situazione:

indica chiusura verso gli altri, introversione, rifiuto dell’aiuto

offerto. Indica che una persona ci consiglierà in modo sbagliato o che

non è sufficiente per risolvere un problema.

Se poi è seguita da carte negative indica che è iniziato un periodo difficile, che quello che affronteremo sarà da soli, senza aiuto. In amore, al rovescio, talvolta indica anche l’adulatore, la conoscenza di una persona che si rivelerà diversa e opposta a quello che vuol far credere, che non sa capirci, che non ci aiuterà e che anzi potrebbe allontanarci dagli altri.

Sul lavoro indica che i capi o il datore di lavoro non ci sono d’aiuto nel nostro lavoro, anzi

ci possono sviare o portare fuori strada. Nello studio indica quasi sempre che abbiamo sbagliato metodo, che non abbiamo preparato a sufficienza un esame, una prova: in questi casi indica anche i colleghi che ci portano lontano allontanandoci dai nostri veri scopi. In realtà al rovescio indica quasi sempre una “causa” di una situazione, di un periodo: è il campanello d’allarme che ci può mettere in condizione di rivisitare la nostra vita ponendo le basi per una rinascita.

CUORI

Se poi è seguita da carte negative indica che è iniziato un periodo difficile, che quello1 La Conversazione: la carta della speranza Quando si incontra la carta della “Conversazione” nelle Sibille della Zingara il consultante, se è in attesa di un colloquio, può essere certo che questo avverrà. A meno che, ovviamente, le carte successive non siano particolarmente negative e di termine, di fine di qualcosa. La carta rappresenta una giovane donna in amabile conversazione con un gruppo di amici, all’aperto. Racconta qualcosa e viene ascoltata: ecco, questo implica una certezza nella carta che consiste nella positività della conversazione. In ogni colloquio, in ogni chiarimento, quello che conta è essere ascoltati, nelle proprie ragioni, nelle proprie osservazioni, nelle tesi sostenute. Questa carta può significare talvolta anche riunione tra amici, riunione di lavoro, tempo trascorso in compagnia di amici, riunione tra parenti. È spesso riferita al “gruppo” ma nel significato più autentico del termine indica una chiara possibilità di chiarimenti: è un incontro con le persone con cui desideriamo chiarire qualcosa, con cui abbiamo qualcosa in sospeso, alle quali vogliamo manifestare le nostre ragioni, presentare le nostre scuse. Abbiamo detto che è quasi sempre, al dritto, positiva: se però le due carte immediatamente dopo indicano la fine, la rottura, il termine, allora il colloquio o non ci sarà, ci sarà negato, sarà interrotto, oppure non andrà come desiderato. Le due carte successive nella cartomanzia con le sibille della zingara vengono definite “descrittive” : possiamo trovare il militare, che ci indica che le persone ci ascolteranno guardinghe, con prudenza, oppure per esempio il sacerdote, che ci indica che saremo ascoltati con somma comprensione. Le carte immediatame nte precedenti quasi sempre ci svelano invece l’origine del colloquio e talvolta le persone che saranno interessate o coinvolte. Nei colloqui di lavoro, al dritto, segnala quasi sempre un esito positivo o quantomeno la possibilità che si sostengano dei colloqui in tal senso. In qualche caso segnala anche un invito che riceveremo presto di qualcuno che vuole parlarci. " id="pdf-obj-14-18" src="pdf-obj-14-18.jpg">

Quando si incontra la carta della “Conversazione” nelle Sibille

della Zingara il consultante, se è in attesa di un colloquio, può essere certo che questo avverrà. A meno che, ovviamente, le carte successive non siano particolarmente negative e di termine, di fine di qualcosa. La carta rappresenta una giovane donna in amabile

conversazione con un gruppo di amici, all’aperto.

Racconta qualcosa e viene ascoltata: ecco, questo implica una certezza nella carta che consiste nella positività della conversazione. In ogni colloquio, in ogni chiarimento, quello che conta è essere ascoltati, nelle proprie ragioni, nelle proprie osservazioni, nelle tesi sostenute. Questa carta può significare talvolta anche riunione tra amici, riunione di lavoro, tempo trascorso in compagnia di amici, riunione tra parenti. È spesso riferita al “gruppo” ma nel significato più autentico del termine indica una chiara possibilità di chiarimenti: è un incontro con le persone con cui desideriamo chiarire qualcosa, con cui abbiamo qualcosa in sospeso, alle quali vogliamo manifestare le nostre ragioni, presentare le nostre scuse. Abbiamo detto che è quasi sempre, al dritto, positiva: se però le due carte immediatamente dopo indicano la fine, la rottura, il termine, allora il colloquio o non ci sarà, ci sarà negato, sarà interrotto, oppure non andrà come desiderato. Le due carte successive nella cartomanzia con le sibille della zingara vengono definite “descrittive”: possiamo trovare il militare, che ci indica che le persone ci ascolteranno guardinghe, con prudenza, oppure per esempio il sacerdote, che ci indica che saremo ascoltati con somma comprensione. Le carte immediatamente precedenti quasi sempre ci svelano invece l’origine del colloquio e talvolta le persone che saranno interessate o coinvolte. Nei colloqui di lavoro, al dritto, segnala quasi sempre un esito positivo o quantomeno la possibilità che si sostengano dei colloqui in tal senso. In qualche caso segnala anche un invito che riceveremo presto di qualcuno che vuole parlarci.

Significato al rovescio

Essenzialmente assume il significato di incomunicabilità, di mancanza di chiarimenti, di conversazioni rimandate. Se le carte che precedono sono burrascose, probabilmente il colloquio ci sarà ma sarà un autentico disastro.

Significato al rovescio Essenzialmente assume il significato di incomunicabilità, di mancanza di chiarimenti, di conversazioni rimandate.2 Casa: una carta solida e promettente Una carta molto “solida” e chiara dal punto di vista del significato. Implica la casa intesa come edificio, come luogo di residenza della famiglia o proprio, ma anche tutto ciò che scorre, come vita, e ruota intorno alla casa. È da intendersi anche come famiglia, come gruppo famigliare, come ritorno alle origini, come qualcosa che torna là dove è nato. Nel senso generico di attributo significa appunto “l’or igine della ragione”, cioè lì dove si trova la causa, la ragione, il cuore del problema. Facciamo un esempio pratico: se è preceduta dalla carta della Conversazione e seguita dalla lama del Militare, significa che avverrà una “conversazione il cui cuore, la cui causa, scaturisce da un atteggiamento guardingo o sospettoso (militare) del nostro interlocutore”. In questo caso la lama della Casa indica il “cuore” , la motivazione stessa della conversazione. Ovvio che anche in questo caso vale la pena indagare le carte circostanti che ci confermeranno o meno questa interpretazione al posto della quale potrebbe sopravvenire quella più naturale di una conversazione, in casa, con un uomo che “veste divisa”. La casa è da intendersi come “luogo” : in questo caso può anche essere l’ufficio, il negozio, " id="pdf-obj-15-6" src="pdf-obj-15-6.jpg">

Se invece a essere negative sono le carte che la seguono vuol dire che la conversazione auspicata, il chiarimento richiesto non solo non andrà a buon fine ma che a partire da quello ci saranno varie vicende non del tutto positive per noi e che forse quel colloquio sarebbe meglio evitarlo perché le conseguenze per noi sono peggiori di quelle se non avvenisse. Possiamo dire con certezza che nei problemi d’amore rappresenta quasi sempre o un’incomunicabilità di coppia o, peggio ancora, una rottura dovuta a un litigio o a un chiarimento mancato, o peggio a malintesi. Al rovescio se incontra la carta che rappresenta il gatto sono malelingue, complotti alle nostre spalle, calunnie di più persone. Vicino alle carte dell’amante può significare cha avremo un colloquio burrascoso con la nostra rivale, o in amore o sul lavoro. Un’ultima osservazione va fatta quando, usando dei metodi “brevi” ossia che coinvolgono poche lame, questa carta esce al rovescio: è anche un monito a parlare poco, significa che stiamo parlando molto mentre il silenzio è d’oro. Sta all’abilità del cartomante interpretare le carte circostanti per decidere di consigliare al consultante che meno parla meglio è.

Una carta molto “solida” e chiara dal punto di vista del significato. Implica la casa intesa come edificio, come luogo di residenza della famiglia o proprio, ma anche tutto ciò che scorre, come vita, e ruota intorno alla casa. È da intendersi anche come famiglia, come gruppo famigliare, come ritorno alle origini, come qualcosa che torna là dove è nato. Nel senso generico di attributo significa appunto “l’origine della ragione”, cioè lì dove si trova la causa, la ragione, il cuore del problema. Facciamo un esempio pratico: se è preceduta dalla carta della Conversazione e seguita dalla lama del Militare, significa che avverrà una “conversazione il cui cuore, la cui causa, scaturisce da un atteggiamento guardingo o sospettoso (militare) del nostro interlocutore”. In questo caso la lama della Casa indica il “cuore”, la motivazione stessa della conversazione. Ovvio che anche in questo caso vale la pena indagare le carte circostanti che ci confermeranno o meno questa interpretazione al posto della quale potrebbe sopravvenire quella più naturale di una conversazione, in casa, con un uomo che “veste divisa”. La casa è da intendersi come “luogo”: in questo caso può anche essere l’ufficio, il negozio,

Significato al rovescio Essenzialmente assume il significato di incomunicabilità, di mancanza di chiarimenti, di conversazioni rimandate.2 Casa: una carta solida e promettente Una carta molto “solida” e chiara dal punto di vista del significato. Implica la casa intesa come edificio, come luogo di residenza della famiglia o proprio, ma anche tutto ciò che scorre, come vita, e ruota intorno alla casa. È da intendersi anche come famiglia, come gruppo famigliare, come ritorno alle origini, come qualcosa che torna là dove è nato. Nel senso generico di attributo significa appunto “l’or igine della ragione”, cioè lì dove si trova la causa, la ragione, il cuore del problema. Facciamo un esempio pratico: se è preceduta dalla carta della Conversazione e seguita dalla lama del Militare, significa che avverrà una “conversazione il cui cuore, la cui causa, scaturisce da un atteggiamento guardingo o sospettoso (militare) del nostro interlocutore”. In questo caso la lama della Casa indica il “cuore” , la motivazione stessa della conversazione. Ovvio che anche in questo caso vale la pena indagare le carte circostanti che ci confermeranno o meno questa interpretazione al posto della quale potrebbe sopravvenire quella più naturale di una conversazione, in casa, con un uomo che “veste divisa”. La casa è da intendersi come “luogo” : in questo caso può anche essere l’ufficio, il negozio, " id="pdf-obj-15-41" src="pdf-obj-15-41.jpg">

il ristorante, la cantina. Al dritto assume quasi sempre significati positivi: fate attenzione a una cosa importantissima. La lama viene raffigurata da un intero edificio e non da una singola casa:

segno evidente che tutte le nostre relazioni ed eventi passano attraverso la “comunione”, ossia le relazioni e i rapporti con gli altri, all’interno di una comunità, che può essere la famiglia, un gruppo di amici o di lavoro.

il ristorante, la cantina. Al dritto assume quasi sempre significati positivi: fate attenzione a una cosa3 Belvedere Dolce è l’attesa di ogni lieto evento : una donna aspetta qualcosa, qualcuno. Dal belvedere spicca la città con il suo movimento caotico, ai suoi lati tre rose rosse, simbolo perfetto, simbolo d’amore. È certamente una donna che attende la persona amata, sue notizie: è la dolce attesa che a volte può essere straziante, lancinante. La carta dell’Attesa o del B elvedere, nelle Sibille della Zingara, sottintendono quasi sempre il periodo in cui si spera di aver notizie, meglio, si ha certezza di averne per cui si lascia scorrere solo il tempo che ci separa dal sospirato evento. Può essere attesa della persona amata, ma anche attesa di matrimonio, di fidanzamento, di buone notizie, come di un concorso superato, di un lavoro ricevuto. Quasi sicuramente le notizie o la persona attesa sono buone: questa lama va intesa come “attesa” generica , quindi con tutto ciò che ne consegue. Raramente questa carta ribalta il suo significato: se si accompagna con la Lettera rovesciata può essere una notizia che non arriva o l’attesa vana di buone notizie. Se c’è un ritorno, in presenza di carte negative, questo può essere ritardato fino a non realizzarsi affatto: ma per nostra fortuna, nel suo verso dritto, questa lama è quasi sempre positiva. " id="pdf-obj-16-10" src="pdf-obj-16-10.jpg">

Significato al rovescio

Al rovescio è una vera iettatura: significa quasi sempre distruzione di rapporti famigliari, litigi in casa, incomprensioni, acquisto di un immobile mancato, sogno di farsi una famiglia sfumato e andato in frantumi. Quando il responso è legato all’amore, ahimè, quasi sempre indica che quel fidanzamento non porterà a un matrimonio o a una convivenza, o che quel matrimonio sta per finire e anche

nel peggiore dei modi. Questa lama significa oltremodo che dobbiamo necessariamente rivedere i nostri rapporti con i parenti, sul luogo di lavoro, nella nostra attività commerciale. Non di rado indica anche la cessazione di un’attività commerciale o economica. Insomma, al rovescio questa carta non porta assolutamente niente di buono.

il ristorante, la cantina. Al dritto assume quasi sempre significati positivi: fate attenzione a una cosa3 Belvedere Dolce è l’attesa di ogni lieto evento : una donna aspetta qualcosa, qualcuno. Dal belvedere spicca la città con il suo movimento caotico, ai suoi lati tre rose rosse, simbolo perfetto, simbolo d’amore. È certamente una donna che attende la persona amata, sue notizie: è la dolce attesa che a volte può essere straziante, lancinante. La carta dell’Attesa o del B elvedere, nelle Sibille della Zingara, sottintendono quasi sempre il periodo in cui si spera di aver notizie, meglio, si ha certezza di averne per cui si lascia scorrere solo il tempo che ci separa dal sospirato evento. Può essere attesa della persona amata, ma anche attesa di matrimonio, di fidanzamento, di buone notizie, come di un concorso superato, di un lavoro ricevuto. Quasi sicuramente le notizie o la persona attesa sono buone: questa lama va intesa come “attesa” generica , quindi con tutto ciò che ne consegue. Raramente questa carta ribalta il suo significato: se si accompagna con la Lettera rovesciata può essere una notizia che non arriva o l’attesa vana di buone notizie. Se c’è un ritorno, in presenza di carte negative, questo può essere ritardato fino a non realizzarsi affatto: ma per nostra fortuna, nel suo verso dritto, questa lama è quasi sempre positiva. " id="pdf-obj-16-24" src="pdf-obj-16-24.jpg">

Dolce è l’attesa di ogni lieto evento: una donna aspetta qualcosa, qualcuno. Dal belvedere spicca la città con il suo movimento caotico, ai suoi lati tre rose rosse, simbolo perfetto,

simbolo d’amore.

È certamente una donna che attende la persona amata, sue notizie: è la dolce attesa che a volte può essere straziante, lancinante. La carta dell’Attesa o del Belvedere, nelle Sibille della Zingara, sottintendono quasi sempre il periodo in cui si spera di aver notizie, meglio, si ha certezza di averne per cui si lascia scorrere solo il tempo che ci separa dal sospirato evento. Può essere attesa della persona amata, ma anche attesa di matrimonio, di fidanzamento, di buone notizie, come di un concorso superato, di un lavoro ricevuto. Quasi sicuramente le notizie o la persona attesa sono buone: questa lama va intesa come “attesa” generica, quindi con tutto ciò che ne consegue. Raramente questa carta ribalta il suo significato: se si accompagna con la Lettera rovesciata può essere una notizia che non arriva o l’attesa vana di buone notizie. Se c’è un ritorno, in presenza di carte negative, questo può essere ritardato fino a non realizzarsi affatto: ma per nostra fortuna, nel suo verso dritto, questa lama è quasi sempre positiva.

Può anche significare uno stato d’animo ansioso, preoccupato, tremebondo: in genere quando si è in attesa di qualcuno, o di qualcosa, può esservi agitazione, ansia. Può dunque descrivere anche uno stato d’animo, un momento della vita.

Significato al rovescio

Può anche significare uno stato d’animo ansioso, preoccupato, tremebondo : in genere quando si è inAmore Due simbolismi in evidenza e tantissimi tra le righe. Il putto, l’angelo con l’arco pronto a scoccare le frecce e due colombe che amoreggiano svolazzando nel cielo, libere e felici. È la definizione dell’amore libero, felice. Un amore è nato, un amore sta per sbocciare, un amore corrisposto. L’immagine di cupi do è sovrastata da due colombe bianche: l’amore che sta per nascere o è nato è corrisposto. Alla base della colonna su cui si appoggia Cupido vi sono dei fiori, probabilmente delle rose: le rose rappresentano il coronamento dell’amore, il profumo della sensualità. Un amore che nasce libero come quelle due colombe che volteggiano: è un amore che può avere vette molto alte, che non si fermerà alle considerazioni del tempo che passa. Volano alte come volerà l’amore. È dunque un innamoramento e posto accanto al consultante o alla persona amata dal consultante suggerisce che la stessa è innamorata, che corrisponde, che ha sentimenti di profondo affetto. Non bisogna sottovalutare che sia Cupido che le colombe sono rappresentati con le ali: è un invito anche a mettere le ali al proprio amore, a risvegliarlo, a prodigarsi per ravvivarlo, per renderlo migliore, assoluto e indica sicuramente un periodo di gioie e di felicità. " id="pdf-obj-17-8" src="pdf-obj-17-8.jpg">

Al rovescio è quasi sempre la speranza disillusa, l’attesa inutile. Se ci sono nelle vicinanze carte di interruzione, significa che l’attesa, inutile tra l’altro, è terminata: inizia la rassegnazione, la disillusione. La persona cercata non verrà, le notizie non verranno: un amore non si realizzerà, un colloquio non si farà, un lavoro non si otterrà. È da notare come questa carta al suo rovescio sia essa stessa una carta di “termine”, vale a dire che pone la persona

di fronte a una certezza: l’attesa è in ogni caso terminata, non può essere proseguita, è inutile sperare ancora, non vale la

pena di proseguire nell’attesa, ogni speranza è vana, illusoria.

Di fronte a questa carta al rovescio sarà bene per il consultante rassegnarsi. In un solo caso al rovescio può avere un significato positivo:

quando tutte le carte principali delle vicinanze appaiono dritte e positive. In questo caso significa che l’attesa è finita e che preso giungeranno cose positive.

4 Amore

Due simbolismi in evidenza e tantissimi tra le righe.

Può anche significare uno stato d’animo ansioso, preoccupato, tremebondo : in genere quando si è inAmore Due simbolismi in evidenza e tantissimi tra le righe. Il putto, l’angelo con l’arco pronto a scoccare le frecce e due colombe che amoreggiano svolazzando nel cielo, libere e felici. È la definizione dell’amore libero, felice. Un amore è nato, un amore sta per sbocciare, un amore corrisposto. L’immagine di cupi do è sovrastata da due colombe bianche: l’amore che sta per nascere o è nato è corrisposto. Alla base della colonna su cui si appoggia Cupido vi sono dei fiori, probabilmente delle rose: le rose rappresentano il coronamento dell’amore, il profumo della sensualità. Un amore che nasce libero come quelle due colombe che volteggiano: è un amore che può avere vette molto alte, che non si fermerà alle considerazioni del tempo che passa. Volano alte come volerà l’amore. È dunque un innamoramento e posto accanto al consultante o alla persona amata dal consultante suggerisce che la stessa è innamorata, che corrisponde, che ha sentimenti di profondo affetto. Non bisogna sottovalutare che sia Cupido che le colombe sono rappresentati con le ali: è un invito anche a mettere le ali al proprio amore, a risvegliarlo, a prodigarsi per ravvivarlo, per renderlo migliore, assoluto e indica sicuramente un periodo di gioie e di felicità. " id="pdf-obj-17-34" src="pdf-obj-17-34.jpg">

Il putto, l’angelo con l’arco pronto a scoccare le frecce e due

colombe che amoreggiano svolazzando nel cielo, libere e felici. È la definizione dell’amore libero, felice. Un amore è nato, un amore sta per sbocciare, un amore corrisposto. L’immagine di cupido è sovrastata da due colombe bianche:

l’amore che sta per nascere o è nato è corrisposto. Alla base della colonna su cui si appoggia Cupido vi sono dei fiori, probabilmente delle rose: le rose rappresentano il

coronamento dell’amore, il profumo della sensualità.

Un amore che nasce libero come quelle due colombe che volteggiano: è un amore che può avere vette molto alte, che non si fermerà alle considerazioni del tempo che passa.

Volano alte come volerà l’amore.

È dunque un innamoramento e posto accanto al consultante o alla persona amata dal consultante suggerisce che la stessa è innamorata, che corrisponde, che ha sentimenti di profondo affetto. Non bisogna sottovalutare che sia Cupido che le colombe sono rappresentati con le ali: è un invito anche a mettere le ali al proprio amore, a risvegliarlo, a prodigarsi per ravvivarlo, per renderlo migliore, assoluto e indica sicuramente un periodo di gioie e di felicità.

Significato al rovescio

L’Amore al rovescio è la fine di un amore: un mancato ritorno, una persona non innamorata, un periodo di solitudine, vuoto, noioso, insoddisfacente, senza legami. Indica

una persona arida, che non può offrirci nulla, che non lo desidera, da cui non dobbiamo attenderci amore, sentimenti, tenerezza. In un solo caso è positiva: quando è seguita da una carta che indica la cessazione di qualcosa, di un evento. In quel caso è la fine di un periodo senza amore, la fine di un periodo buio, senza scopi. Se è vero, come è vero, che lo scopo ultimo dell’uomo è l’amore, se questo è rovesciato, indica l’aridità di una vita.

Significato al rovescio L’A more al rovescio è la fine di un amore: un mancato ritorno,5 Allegrezza di Cuore Ben poche spiegazioni potrebbero essere date di questa carta delle Sibille della Zingara che appare subito chiara nei suoi possibili significati. Due fanciulle e un giovane improvvisano una danza in un boschetto: alle loro spalle una colonna, come una base di un monumento, sormontata da rose. La “danza” che i figuranti interpretano è sicuramente sinonimo di “gioia nel cuore”, di allegrezza, di spensierate zza. La giovane età infatti ci ispira la speranza e l’allegria di cuore : i colori delle vesti sono non a caso rosso, per l’amore, bianco, per l’amicizia, e un verde chiaro per rappresentare la speranza. Incontrando dunque questa lama delle Sibille si ha la certezza che i propri desideri saranno presto soddisfatti, che le speranze riposte in qualcosa o qualcuno troveranno credito e fortuna. Il periodo che segna questa carta è all’insegna non solo della spen sieratezza ma anche della forza e dell’energia tipic a dei giovani. " id="pdf-obj-18-10" src="pdf-obj-18-10.jpg">
Significato al rovescio L’A more al rovescio è la fine di un amore: un mancato ritorno,5 Allegrezza di Cuore Ben poche spiegazioni potrebbero essere date di questa carta delle Sibille della Zingara che appare subito chiara nei suoi possibili significati. Due fanciulle e un giovane improvvisano una danza in un boschetto: alle loro spalle una colonna, come una base di un monumento, sormontata da rose. La “danza” che i figuranti interpretano è sicuramente sinonimo di “gioia nel cuore”, di allegrezza, di spensierate zza. La giovane età infatti ci ispira la speranza e l’allegria di cuore : i colori delle vesti sono non a caso rosso, per l’amore, bianco, per l’amicizia, e un verde chiaro per rappresentare la speranza. Incontrando dunque questa lama delle Sibille si ha la certezza che i propri desideri saranno presto soddisfatti, che le speranze riposte in qualcosa o qualcuno troveranno credito e fortuna. Il periodo che segna questa carta è all’insegna non solo della spen sieratezza ma anche della forza e dell’energia tipic a dei giovani. " id="pdf-obj-18-14" src="pdf-obj-18-14.jpg">

Ben poche spiegazioni potrebbero essere date di questa carta delle Sibille della Zingara che appare subito chiara nei suoi possibili significati. Due fanciulle e un giovane improvvisano una danza in un boschetto: alle loro spalle una colonna, come una base di un monumento, sormontata da rose.

La “danza” che i figuranti interpretano è sicuramente sinonimo di “gioia nel cuore”, di allegrezza, di spensieratezza. La giovane età infatti ci ispira la speranza e l’allegria di cuore:

i colori delle vesti sono non a caso rosso, per l’amore, bianco, per l’amicizia, e un verde chiaro per rappresentare la

speranza. Incontrando dunque questa lama delle Sibille si ha la certezza che i propri desideri saranno presto soddisfatti, che le speranze riposte in qualcosa o qualcuno troveranno credito e fortuna. Il periodo che segna questa carta è all’insegna non solo della spensieratezza ma anche della forza e dell’energia tipica dei giovani.

In molti casi, infatti, questa carta promette energia, forza, risorse per affrontare le situazioni della vita. Così la fidanzata che interroga le Sibille, incontrando questa lama, può avere certezza che la sua situazione sentimentale è non solo tranquilla ma anche favorevole, che presto avrà serenità e pace. Solo in presenza di carte negative e di interruzione, questa carta indica la fine di un periodo: ad esempio, con carte di interruzione in fatto di amore, significa che la consultante dovrà abbandonare l’idea di restare spensierata e di avere vita facile in amore. Per tutte le altre situazioni, come ad esempio il lavoro, la casa, la situazione economica, questa Sibilla indica sempre un periodo favorevole che innescherà, con tutta probabilità, un periodo ricco di successi e di soddisfazioni. In molti casi può anche essere annuncio di un lieto evento come una nascita, oppure una festa o una cerimonia.

Significato al rovescio

Incontrare questa carta al rovescio è una vera e propria delusione: ed è esattamente quello che proverà il consultante nella situazione per cui interroga le carte. Ci sarà inquietudine di cuore, mancanza di iniziativa, vuoto di idee, tristezza, incapacità di trovare la pace adeguata o di vivere la propria relazione in pieno.

In molti casi, infatti, questa carta promette energia, forza, risorse per affrontare le situazioni della vita.6 Denari I denari, diceva un vecchio saggio, ci possono essere e non ci possono essere. Giusto e scontato: allo stesso modo questa lama della Sibilla della Zingara può alimentare un’interpretazione scontata, che è quella della fortuna, del benessere. È in parte vero, ma la carta apre a significati ben più profondi e meno limitativi. Dei sacchetti di denari sono poggiati sul tavolo, un armadietto aperto mostra altri sacchetti contenenti denaro, vicino al tavolo c’è una sedia ma è vuota. Quest’ultimo particolare è un simbolo. " id="pdf-obj-19-10" src="pdf-obj-19-10.jpg">

L’Allegrezza al rovescio è sempre indice di una situazione

difficile che si sta per vivere, con poca o nessuna serenità, e

con tanti dubbi e incertezze. Il percorso che il consultante farà infatti è pieno di angoscia, tristezza, impossibilità a cambiare la propria situazione.

Solo se incontra una carta di “interruzione” questa carta al rovescio indica la fine di un periodo “buio” e incerto.

Generalmente viene attribuito a questa carta rovesciata anche il significato di delusione, di fallimento, di chiusura ai sentimenti, di mancanza di amicizia, di affetti. Sul lavoro indica preoccupazione per qualche avvenimento o accadimento, nei rapporti famigliari indica disaccordo e mancanza di armonia. Nello studio e nelle situazioni economiche indica ansia e obiettivi non raggiunti. Insomma è meglio incontrarla diritta questa lama, perché al rovescio indica sempre tensioni irrisolte e, spesso, irrisolvibili.

I denari, diceva un vecchio saggio, ci possono essere e non ci possono essere. Giusto e scontato: allo stesso modo questa lama della Sibilla

In molti casi, infatti, questa carta promette energia, forza, risorse per affrontare le situazioni della vita.6 Denari I denari, diceva un vecchio saggio, ci possono essere e non ci possono essere. Giusto e scontato: allo stesso modo questa lama della Sibilla della Zingara può alimentare un’interpretazione scontata, che è quella della fortuna, del benessere. È in parte vero, ma la carta apre a significati ben più profondi e meno limitativi. Dei sacchetti di denari sono poggiati sul tavolo, un armadietto aperto mostra altri sacchetti contenenti denaro, vicino al tavolo c’è una sedia ma è vuota. Quest’ultimo particolare è un simbolo. " id="pdf-obj-19-26" src="pdf-obj-19-26.jpg">

della Zingara può alimentare un’interpretazione scontata, che

è quella della fortuna, del benessere.

È in parte vero, ma la carta apre a significati ben più profondi e meno limitativi. Dei sacchetti di denari sono poggiati sul tavolo, un armadietto aperto mostra altri sacchetti contenenti denaro, vicino al

tavolo c’è una sedia ma è vuota. Quest’ultimo particolare è un simbolo.

Prima di tutto consideriamola come significato dell’abbondanza, proprio in virtù del numero

  • di sacchetti presenti, poi costituisce un invito al risparmio: l’armadietto che custodisce il

denaro è aperto. Questo significa che il consultante, se non lo ha fatto deve puntare al

risparmio, a mettere da parte la fortuna capitalizzata. Il fatto che l’armadietto sia aperto

significa che il consultante deve ricordare che la fortuna può capovolgersi: come quel denaro è conservato così può andare via. Non c’è dunque fortuna duratura: e di questa filosofia il consultante dovrà tenere gli insegnamenti. Abbiamo detto che al dritto è “abbondanza”, “fortuna”, denaro in arrivo: accanto a una persona indica che è benestante, che possiede fortuna. Se precede un oggetto che è nel desiderio del consultante ( come la casa ad esempio ) significa che occorre trovare o si troverà denaro per soddisfarlo, se lo segue indica che quel bene è costato tanto e che rappresenta un investimento. Se le carte che seguono indicano l’interruzione di qualcosa, allora significa che ci sarà presto fuoriuscita di soldi, il passaggio da uno stato di benessere a uno stato di povertà o

  • di stagnazione.

Se segue un’attività questa darà presto i suoi frutti. Indica anche “materialità” di un amore, un amore per interessi: ricordate che non tutto ciò che luccica è oro e che il denaro non ha mai fatto felice particolarmente nessuno.

Significato al rovescio Al rovescio significa perdita di denaro, perdite al gioco, miseria, persona povera, denaro che sarà speso inutilmente. In un solo caso è positiva come lama: quando è seguita da carte che indicano il termine, la fine di qualcosa: allora significa che un periodo di stagnazione, di povertà, di miseria, di ristrettezze sta per finire. In tutti gli altri casi indica e annuncia sempre situazioni difficili, complicate: spesso sono piccole perdite di denaro, ma che costituiscono un insieme di negatività in merito alle situazioni economiche. Non sottovalutate mai questa carta nel suo peggior significato:

Prima di tutto consideriamola come significato dell’abbondanza, proprio in virtù del numero di sacchetti presenti, poi

significa che il consultante sta spendendo troppo, che le uscite superano le entrate, che ci sono vizi come quello del gioco, che il consultante (o la persona che appare vicino alla lama) sta dilapidando un patrimonio. Se aspettate una somma di denaro questa carta indica che, almeno per il momento, non arriverà e quasi sempre sottolinea la perdita della speranza a che arrivi. Un periodo di abbondanza è finito, un periodo di arricchimento è dietro le spalle: è il momento del risparmio e dell’austerità. In amore, legato a carte d’amore, indica spesso la poca solidità di un amore o di un affetto, la sfortuna in amore, il disagio in amore. Il consultante però non deve disperare: come la fortuna e l’abbondanza ci possono lasciare da un momento all’altro anche la sfortuna e la miseria possono andar via allo stesso modo.

7 <a href=Letterato: la saggezza e l’esperienza Una stanza con tavolo e biblioteca descrive l’ambiente in cui un uomo, di età avanzata, è intento a leggere un grosso libro. L’età dell’uomo ci indica la saggezza, l’esperienza dello stesso. I libri alle spalle la cultura, le cose certe. L’uomo è uno studioso, è concentrato nella lettura, non si lascia distogliere. Rappresenta un professionista, un esperto, un intenditore, una persona dai saggi consigli. È una persona colta, preparata: può rappresentare un medico, un avvocato, anche un magistrato, un ingegnere, un professore. È sicuramente tesoriere di cose vere. Associato alla persona amata dal consultante indica quasi sempre la cultura della stessa, lo stile, il suo status. È anche una persona riservata, una persona di cui fidarsi. Rappresenta una persona che sa, che conosce i fatti e dunque informata: può essere l’amico o l’amica che sa, il testimone, colui che ha la chiave del nostro problema. Può essere anche il modo con cui dobbiamo affrontare qualcosa: usare il pensiero piuttosto che la forza, usare il cervello piuttosto che il cuore. Rappresenta una persona in genere pacata, sensibile, forse pesante, ma dotta. Una persona che ama tacere piuttosto che parlare molto: apprezza il valore del silenzio. Significato al rovescio Al rovescio il Letterato è una carta che indica impreparazione, mancanza di studio, di applicazione. Un esame andrà male, un concorso sarà perso, un esame non superato. Ma indi ca anche un’impreparazione nelle cose della vita: rappresenta una persona vuota, spesso stupida, senza radici, senza logica, che parla a vanvera. Non ha il senso della misura, sbruffone, incivile, maleducato, arrogante. Quando si incontra il Letterato rovesciato quasi sempre le carte successive ci informano delle conseguenze di cui il Letterato rovesciato è responsabile. Quasi sempre indica una persona o un esame: qualche volta indica anche poca informazione, l’invito a informarsi, a ponderare meglio le situazioni. " id="pdf-obj-21-6" src="pdf-obj-21-6.jpg">

Una stanza con tavolo e biblioteca descrive l’ambiente in cui un uomo, di età avanzata, è intento a leggere un grosso libro.

L’età dell’uomo ci indica la saggezza, l’esperienza dello

stesso. I libri alle spalle la cultura, le cose certe.

L’uomo è uno studioso, è concentrato nella lettura, non si

lascia distogliere. Rappresenta un professionista, un esperto, un intenditore, una persona dai saggi consigli. È una persona colta, preparata: può rappresentare un medico, un avvocato, anche un magistrato, un ingegnere, un professore. È sicuramente tesoriere di cose vere. Associato alla persona amata dal consultante indica quasi sempre la cultura della stessa, lo stile, il suo status. È anche una persona riservata, una persona di cui fidarsi. Rappresenta una persona che sa, che conosce i fatti e dunque informata: può essere

l’amico o l’amica che sa, il testimone, colui che ha la chiave del nostro problema.

Può essere anche il modo con cui dobbiamo affrontare qualcosa: usare il pensiero piuttosto che la forza, usare il cervello piuttosto che il cuore. Rappresenta una persona in genere pacata, sensibile, forse pesante, ma dotta. Una persona che ama tacere piuttosto che parlare molto: apprezza il valore del silenzio.

Significato al rovescio

7 <a href=Letterato: la saggezza e l’esperienza Una stanza con tavolo e biblioteca descrive l’ambiente in cui un uomo, di età avanzata, è intento a leggere un grosso libro. L’età dell’uomo ci indica la saggezza, l’esperienza dello stesso. I libri alle spalle la cultura, le cose certe. L’uomo è uno studioso, è concentrato nella lettura, non si lascia distogliere. Rappresenta un professionista, un esperto, un intenditore, una persona dai saggi consigli. È una persona colta, preparata: può rappresentare un medico, un avvocato, anche un magistrato, un ingegnere, un professore. È sicuramente tesoriere di cose vere. Associato alla persona amata dal consultante indica quasi sempre la cultura della stessa, lo stile, il suo status. È anche una persona riservata, una persona di cui fidarsi. Rappresenta una persona che sa, che conosce i fatti e dunque informata: può essere l’amico o l’amica che sa, il testimone, colui che ha la chiave del nostro problema. Può essere anche il modo con cui dobbiamo affrontare qualcosa: usare il pensiero piuttosto che la forza, usare il cervello piuttosto che il cuore. Rappresenta una persona in genere pacata, sensibile, forse pesante, ma dotta. Una persona che ama tacere piuttosto che parlare molto: apprezza il valore del silenzio. Significato al rovescio Al rovescio il Letterato è una carta che indica impreparazione, mancanza di studio, di applicazione. Un esame andrà male, un concorso sarà perso, un esame non superato. Ma indi ca anche un’impreparazione nelle cose della vita: rappresenta una persona vuota, spesso stupida, senza radici, senza logica, che parla a vanvera. Non ha il senso della misura, sbruffone, incivile, maleducato, arrogante. Quando si incontra il Letterato rovesciato quasi sempre le carte successive ci informano delle conseguenze di cui il Letterato rovesciato è responsabile. Quasi sempre indica una persona o un esame: qualche volta indica anche poca informazione, l’invito a informarsi, a ponderare meglio le situazioni. " id="pdf-obj-21-25" src="pdf-obj-21-25.jpg">

Al rovescio il Letterato è una carta che indica impreparazione, mancanza di studio, di applicazione. Un esame andrà male, un concorso sarà perso, un esame non superato. Ma indica anche un’impreparazione nelle cose della vita:

rappresenta una persona vuota, spesso stupida, senza radici, senza logica, che parla a vanvera. Non ha il senso della misura, sbruffone, incivile, maleducato, arrogante. Quando si incontra il Letterato rovesciato quasi sempre le carte successive ci informano delle conseguenze di cui il

Letterato rovesciato è responsabile. Quasi sempre indica una persona o un esame: qualche volta

indica anche poca informazione, l’invito a informarsi, a

ponderare meglio le situazioni.

<a href=8 Speranza È indubbio che si tratti di una carta “augurale” , quella della “speranza” : una carta che in un certo senso dà un “sollievo”, che apre uno spiraglio, che fa intravedere motivi di incoraggiamento, che desta incoraggiamento. Rappresenta una donna afflitta, quasi ripiegata su se stessa, con una vistosa fascia bianca sulla fronte che se da un lato indica un’“afflizione” dello spirito, un malessere psicologico , dall’altro indica la concentrazione del pensiero sullo stato attuale sia riferito a cose che a persone. La speranza, tra l’altro, non è solo uno stato d’animo, ma è anche un “modo” d i leggere il futuro: quando questa carta sortisce al diritto, è quasi sempre una carta positivissima. Può alimentare la certezza nel futuro, può significare uno stato d’animo, può significare la reale speranza in quello che ancora ci deve accadere. Ovviamente bisognerà stare attenti alle carte con cui si incrocia: se è seguita da carte di fine o di incertezza indica, nella migliore delle ipotesi, che qualcosa che riguarda il nostro futuro è mutato, o perlomeno accadrà qualcosa che spegnerà le nostre speranze. La carta può anche riguardare le nostre convinzioni passate, le nostre certezze del presente: con una carta che indica la fine di qualcosa è quasi sempre l’interruzione di una nostra speranza. Sta a noi identificare, nelle carte che seguono, se si tratta di una speranza mal riposta, ossia falsa, e per questo è svanita, o di una speranza che si annienta per eventi imprevisti. Se invece le carte di fine la precedono allora il significato è positivo: è semplicemente qualcosa che rinasce, l’emotività che torna a governarci, un futuro che si schiarisce. Le nostre speranze nascono quasi sempre anche da intuizioni o da veggenza: spesso non è solo il desiderio del cuore che sopraggiunge, ma anche certezza in quello che ci sta accadendo. Facciamo qualche esempio: una donna innamorata vede la sua speranza rifiorire se la persona amata cessa ogni rapporto con la rivale. Una carta di rottura seguita dalla carta della speranza al dritto ci indica chiaramente che da questa rottura avremo benefici e possiamo avere margini di speranza di vedere il nostro amore ricambiato. Nel suo verso diritto indica anche ottimismo e benevolenza. Significato al rovescio È una lama che, capovolta, sconvolge quasi sempre i nostri piani e la nostra fiducia nel futuro. Solo quando è riferita ad altri, capovolta per noi assume un significato positivo se riguarda un nostro nemico o un nostro rivale, neutro se riguarda l’ambito delle amicizie o delle parentele. La fine della speranza, ad esempio, della suocera potrebbe essere legata a un piano di “allontanamento” perpetrato da quest’ultima nei nostri confronti : in questo caso la fine della “speranza” d i qualcuno che ci è contro, quasi sempre, riguarda piani nefasti orditi contro di noi o a noi sfavorevoli. Se invece riguarda il consultante e si lega, rovesciata, a carte che indicano eventi della nostra vita accaduti, o prossimi ad accadere, questo significa che abbiamo mal riposto le nostre speranze, che il nostro entusiasmo sarà smorzato, che le " id="pdf-obj-22-4" src="pdf-obj-22-4.jpg">

È indubbio che si tratti di una carta “augurale”, quella della “speranza”: una carta che in un certo senso dà un “sollievo”, che apre uno spiraglio, che fa intravedere motivi di incoraggiamento, che desta incoraggiamento. Rappresenta una donna afflitta, quasi ripiegata su se stessa, con una vistosa fascia bianca sulla fronte che se da un lato indica un’“afflizione” dello spirito, un malessere psicologico, dall’altro indica la concentrazione del pensiero sullo stato

attuale sia riferito a cose che a persone. La speranza, tra l’altro, non è solo uno stato d’animo, ma è anche un “modo” di leggere il futuro: quando questa carta sortisce al diritto, è quasi sempre una carta positivissima.

Può alimentare la certezza nel futuro, può significare uno stato d’animo, può significare la

reale speranza in quello che ancora ci deve accadere. Ovviamente bisognerà stare attenti alle carte con cui si incrocia: se è seguita da carte di fine o di incertezza indica, nella migliore delle ipotesi, che qualcosa che riguarda il nostro futuro è mutato, o perlomeno accadrà qualcosa che spegnerà le nostre speranze. La carta può anche riguardare le nostre convinzioni passate, le nostre certezze del presente: con una carta che indica la fine di qualcosa è quasi sempre l’interruzione di una nostra speranza.

Sta a noi identificare, nelle carte che seguono, se si tratta di una speranza mal riposta, ossia falsa, e per questo è svanita, o di una speranza che si annienta per eventi imprevisti. Se invece le carte di fine la precedono allora il significato è positivo: è semplicemente

qualcosa che rinasce, l’emotività che torna a governarci, un futuro che si schiarisce.

Le nostre speranze nascono quasi sempre anche da intuizioni o da veggenza: spesso non è solo il desiderio del cuore che sopraggiunge, ma anche certezza in quello che ci sta

accadendo. Facciamo qualche esempio: una donna innamorata vede la sua speranza rifiorire se la persona amata cessa ogni rapporto con la rivale. Una carta di rottura seguita dalla carta della speranza al dritto ci indica chiaramente che da questa rottura avremo benefici e possiamo avere margini di speranza di vedere il nostro amore ricambiato. Nel suo verso diritto indica anche ottimismo e benevolenza.

Significato al rovescio

<a href=8 Speranza È indubbio che si tratti di una carta “augurale” , quella della “speranza” : una carta che in un certo senso dà un “sollievo”, che apre uno spiraglio, che fa intravedere motivi di incoraggiamento, che desta incoraggiamento. Rappresenta una donna afflitta, quasi ripiegata su se stessa, con una vistosa fascia bianca sulla fronte che se da un lato indica un’“afflizione” dello spirito, un malessere psicologico , dall’altro indica la concentrazione del pensiero sullo stato attuale sia riferito a cose che a persone. La speranza, tra l’altro, non è solo uno stato d’animo, ma è anche un “modo” d i leggere il futuro: quando questa carta sortisce al diritto, è quasi sempre una carta positivissima. Può alimentare la certezza nel futuro, può significare uno stato d’animo, può significare la reale speranza in quello che ancora ci deve accadere. Ovviamente bisognerà stare attenti alle carte con cui si incrocia: se è seguita da carte di fine o di incertezza indica, nella migliore delle ipotesi, che qualcosa che riguarda il nostro futuro è mutato, o perlomeno accadrà qualcosa che spegnerà le nostre speranze. La carta può anche riguardare le nostre convinzioni passate, le nostre certezze del presente: con una carta che indica la fine di qualcosa è quasi sempre l’interruzione di una nostra speranza. Sta a noi identificare, nelle carte che seguono, se si tratta di una speranza mal riposta, ossia falsa, e per questo è svanita, o di una speranza che si annienta per eventi imprevisti. Se invece le carte di fine la precedono allora il significato è positivo: è semplicemente qualcosa che rinasce, l’emotività che torna a governarci, un futuro che si schiarisce. Le nostre speranze nascono quasi sempre anche da intuizioni o da veggenza: spesso non è solo il desiderio del cuore che sopraggiunge, ma anche certezza in quello che ci sta accadendo. Facciamo qualche esempio: una donna innamorata vede la sua speranza rifiorire se la persona amata cessa ogni rapporto con la rivale. Una carta di rottura seguita dalla carta della speranza al dritto ci indica chiaramente che da questa rottura avremo benefici e possiamo avere margini di speranza di vedere il nostro amore ricambiato. Nel suo verso diritto indica anche ottimismo e benevolenza. Significato al rovescio È una lama che, capovolta, sconvolge quasi sempre i nostri piani e la nostra fiducia nel futuro. Solo quando è riferita ad altri, capovolta per noi assume un significato positivo se riguarda un nostro nemico o un nostro rivale, neutro se riguarda l’ambito delle amicizie o delle parentele. La fine della speranza, ad esempio, della suocera potrebbe essere legata a un piano di “allontanamento” perpetrato da quest’ultima nei nostri confronti : in questo caso la fine della “speranza” d i qualcuno che ci è contro, quasi sempre, riguarda piani nefasti orditi contro di noi o a noi sfavorevoli. Se invece riguarda il consultante e si lega, rovesciata, a carte che indicano eventi della nostra vita accaduti, o prossimi ad accadere, questo significa che abbiamo mal riposto le nostre speranze, che il nostro entusiasmo sarà smorzato, che le " id="pdf-obj-22-39" src="pdf-obj-22-39.jpg">

È una lama che, capovolta, sconvolge quasi sempre i nostri

piani e la nostra fiducia nel futuro. Solo quando è riferita ad altri, capovolta per noi assume un significato positivo se riguarda un nostro nemico o un nostro

rivale, neutro se riguarda l’ambito delle amicizie o delle

parentele.

La fine della speranza, ad esempio, della suocera potrebbe

essere legata a un piano di “allontanamento” perpetrato da

quest’ultima nei nostri confronti: in questo caso la fine della “speranza” di qualcuno che ci è contro, quasi sempre, riguarda piani nefasti orditi contro di noi o a noi sfavorevoli. Se invece riguarda il consultante e si lega, rovesciata, a carte che indicano eventi della nostra vita accaduti, o prossimi ad accadere, questo significa che abbiamo mal riposto le nostre speranze, che il nostro entusiasmo sarà smorzato, che le

nostre attese saranno deluse.

È una carta che non ammette molte interpretazioni, che ci riserva ben poche discussioni sui suoi possibili significati.

Se rappresenta lo stato d’animo indica pessimismo e malcontento.

nostre attese saranno deluse. È una carta che non ammette molte interpretazioni, che ci riserva ben9 Fedeltà Ecco una carta che, erroneamente, si pensa possa far piacere solo agli innamorati, quando sortisce al dritto. È la carta della “Fedeltà” che viene rappresentata con la raffigurazione di un cane, tipicamente un San Bernardo, con alla spalle, con tutta probabilità, un laghetto o una macchia di neve. È risaputo che anche nell’interpretazione onirica dei sogni la rappresentazione del cane è quella della fedeltà: includiamo la lealtà, la sincerità, la correttezza nei comportamenti. Al dritto, come è intuibile, rappresenta un “vincolo” molto forte , suscitato da un “legame”, indica che quello che viene immediatamente dopo, o è rappresentato immediatamente prima, è cosa “certa”, è cosa fedele. Ma questo non deve trarre, come al solito, in inganno: se le carte successive indicano un’ interruzione, la fine, questa carta soccombe, e quindi indica una fedeltà, una lealtà, un vincolo sincero che termina. Se le carte successive sono carte di “conseguenza”, ovvero carte che descrivono eventi e legami, questi, potete esserne certi, sono a causa di questa carta. Facciamo qualche esempio pratico: se le carte successive indicano la nascita di un rapporto d’amore, di un’ amicizia, di un rapporto di lavoro, significa che hanno trovato solide radici proprio nella fedeltà che, in questo caso, è quasi sempre riferita al consultante. La carta può significare un rapporto di lavoro corretto, un socio fedele in affari, un amico leale e sincero, un’ amante innamorata e fedele, un marito o una moglie integerrima, un fidanzato o una fidanzata fedele. Una carta che può indicare anche sentimenti ma che può descrivere anche situazioni omologate con altre, ovvero situazioni che si ripetono secondo un copione o secondo le previsioni. È in ogni caso una carta molto positiva a meno che non vi siano carte di interruzione che ne indicano la fine. Significato al rovescio Gli amanti e gli innamorati si augurano di non trovare mai sulla loro strada questa carta. In effetti un margine di ragione ce l’hanno perché capovolta questa carta indica mancanza di fedeltà e lealtà. Ma attenzione: alla se nsitività e all’attenzione del cartomante vengono raccomandate le esplorazioni delle carte circostanti: vediamo un esempio pratico. In una situazione in cui una donna si sente tradita dal marito, se questa carta compare capovolta tra il marito e l’amante, indica che quel rapporto è “irrorato” di infedeltà e quindi è finito o sta per finire. " id="pdf-obj-23-10" src="pdf-obj-23-10.jpg">

Ecco una carta che, erroneamente, si pensa possa far piacere solo agli innamorati, quando sortisce al dritto. È la carta della “Fedeltà” che viene rappresentata con la raffigurazione di un cane, tipicamente un San Bernardo, con alla spalle, con tutta probabilità, un laghetto o una macchia di neve. È risaputo che anche nell’interpretazione onirica dei sogni la rappresentazione del cane è quella della fedeltà: includiamo la lealtà, la sincerità, la correttezza nei comportamenti. Al dritto, come è intuibile, rappresenta un “vincolo” molto forte, suscitato da un “legame”, indica che quello che viene

immediatamente dopo, o è rappresentato immediatamente prima, è cosa “certa”, è cosa fedele. Ma questo non deve trarre, come al solito, in inganno: se le carte successive indicano un’interruzione, la fine, questa carta soccombe, e quindi indica una fedeltà, una lealtà, un vincolo sincero che termina. Se le carte successive sono carte di “conseguenza”, ovvero carte che descrivono eventi e legami, questi, potete esserne certi, sono a causa di questa carta. Facciamo qualche esempio pratico: se le carte successive indicano la nascita di un rapporto d’amore, di un’amicizia, di un rapporto di lavoro, significa che hanno trovato solide radici proprio nella fedeltà che, in questo caso, è quasi sempre riferita al consultante. La carta può significare un rapporto di lavoro corretto, un socio fedele in affari, un amico leale e sincero, un’amante innamorata e fedele, un marito o una moglie integerrima, un fidanzato o una fidanzata fedele. Una carta che può indicare anche sentimenti ma che può descrivere anche situazioni omologate con altre, ovvero situazioni che si ripetono secondo un copione o secondo le previsioni. È in ogni caso una carta molto positiva a meno che non vi siano carte di interruzione che ne indicano la fine.

Significato al rovescio

Gli amanti e gli innamorati si augurano di non trovare mai sulla loro strada questa carta.

In effetti un margine di ragione ce l’hanno perché capovolta questa carta indica mancanza di fedeltà e lealtà. Ma attenzione: alla sensitività e all’attenzione del cartomante vengono raccomandate le esplorazioni delle carte circostanti:

vediamo un esempio pratico.

In una situazione in cui una donna si sente tradita dal marito, se questa carta compare capovolta tra il marito e l’amante, indica che quel rapporto è “irrorato” di infedeltà e quindi è

finito o sta per finire.

Può indicare dunque la fine di un altro rapporto, la fine di complicità con i nostri nemici, con i nostri concorrenti.

Quando sortiscono carte come questa particolarmente “forte e positiva” al dritto, ma

negative al rovescio in senso assoluto, dobbiamo sempre prestare la massima attenzione alle carte circostanti, regola fondamentale per trarre divinazioni più precise e puntuali possibili. Al rovescio questa carta può anche significare inadempienza di un dovere, di un compito, di una prescrizione, di un obbligo. Ad esempio se attendiamo la restituzione di una somma di denaro, o desideriamo sapere

se i nostri figli studiano e traggono profitto dallo studio, questa carta dà “il quadro” esatto di un’“inadempienza”, di qualcosa che non è portato a termine fedelmente. Può significare una risoluzione contrattuale, una persona a cui non “siamo più graditi” e, in genere, qualcosa che è cambiato nella sintonia di un rapporto vuoi che sia d’amore,

commerciale, d’amicizia, d’affari, di famiglia.

Quando è legata a carte che simboleggiano famigliari o parenti, quasi sempre si abbina a

lame di contrasto o maldicenze.

Può indicare dunque la fine di un altro rapporto, la fine di complicità con i nostri10 Costanza Una donna dall’atteggiamento sicu ro e imperturbabile, poggiata a una colonna diroccata con alle spalle un tempio. Se la colonna è diroccata per un errore o un evento non voluto, una circostanza occorsa, la donna basandosi su questa esperienza e forte de lla “sapienza” rappresentata dal tempio alle spalle, appare determinata in tutto. Il vento le muove i capelli ma lei è lì ferma nei suoi propositi. Rappresenta dunque la fedeltà negli atteggiamenti, la caparbietà, il perpetuare sapiente, l’attesa saggia di qualcosa. La donna è in evidente attesa del premio, che ciò per cui combatte avvenga. Significa che la costanza verrà premiata, che la persona a cui è associata la carta non demorderà, quantomeno non cambierà atteggiamento. Può avere lieve significato negativo quando è legata a un evento negativo: il che significa che nonostante gli sforzi nulla o poco cambierà, che la situazione è statica, inamovibile. Ma quasi sempre significa costanza nell’atteggiamento: una fidanzata non demorderà, oppure un fidanzato non si smuoverà, la costanza nel lavoro sarà premiata, oppure l’impegno sarà mantenuto. È una carta che descrive anche caparbietà e continuità con il passato. Significato al rovescio Al rovescio è una carta che indica che non ci sarà continuità, che il consultante è debole e stanco e che il mancato impegno farà mancare i risultati. In amore indica che il rapporto non è animato da una volontà vera di essere portato avanti, sul lavoro gli sforzi non ci sono, sono mancati, o mancheranno e probabilmente non porteranno a risultati, lo studente non si è preparato adeguatamente agli esami, discontinuità di carriera. C’è man canza di volontà e di fermezza nel rapporto, è un rapporto di amicizia o di amore fragile, che risente dello scarso impegno, si ha timore di portarlo avanti. " id="pdf-obj-24-25" src="pdf-obj-24-25.jpg">

Una donna dall’atteggiamento sicuro e imperturbabile, poggiata a una colonna diroccata con alle spalle un tempio. Se la colonna è diroccata per un errore o un evento non voluto, una circostanza occorsa, la donna basandosi su questa esperienza e forte della “sapienza” rappresentata dal tempio alle spalle, appare determinata in tutto. Il vento le muove i capelli ma lei è lì ferma nei suoi propositi. Rappresenta dunque la fedeltà negli atteggiamenti, la

caparbietà, il perpetuare sapiente, l’attesa saggia di qualcosa.

La donna è in evidente attesa del premio, che ciò per cui

combatte avvenga.

Significa che la costanza verrà premiata, che la persona a cui è associata la carta non demorderà, quantomeno non cambierà atteggiamento. Può avere lieve significato negativo quando è legata a un evento negativo: il che significa che nonostante gli sforzi nulla o poco cambierà, che la situazione è statica, inamovibile.

Ma quasi sempre significa costanza nell’atteggiamento: una fidanzata non demorderà,

oppure un fidanzato non si smuoverà, la costanza nel lavoro sarà premiata, oppure

l’impegno sarà mantenuto.

È una carta che descrive anche caparbietà e continuità con il passato.

Significato al rovescio

Al rovescio è una carta che indica che non ci sarà continuità, che il consultante è debole e

stanco e che il mancato impegno farà mancare i risultati. In amore indica che il rapporto non è animato da una volontà vera di essere portato avanti, sul lavoro gli sforzi non ci sono, sono mancati, o mancheranno e probabilmente non porteranno a risultati, lo studente non si è preparato adeguatamente agli esami, discontinuità di carriera. C’è mancanza di volontà e di fermezza nel rapporto, è un rapporto di amicizia o di amore fragile, che risente dello scarso impegno, si ha timore di portarlo avanti.

11 <a href=L’A mante Un uomo, ben vestito, molto curato, suona uno strumento musicale ed è coperto da un mantello rosso, segno della passione che arde nel suo cuore. La musica che egli suona sono le dolc i parole dell’amante, del cuore. Lo sfondo è tranquillo, quasi da favola e racconta la tranquillità in cui si muove questo giovane uomo. Rappresenta essenzialmente il fidanzato, il marito, l’amante, l’innamorato, talvolta l’innamoramento stesso. È sempre un uomo, un giovane, innamorato, preso, incantato. Qualche volta può rappresentare an che l’amante inteso come uomo al di fuori di un contesto e di una situazione che ama, spesso indica l’innamoramento inteso come fase. Si lascia influenzare dalle carte circostanti ma è quasi sempre risposta positiva al quesito posto in merito all’amore: è una risposta affermativa se la domanda riguarda l’amore. Molta attenzione va posta alla carta che segue: l’amante si allontana, si avvicina, si conferma a seconda delle carte che lo circondano. Ha un carattere prevalente quando segue carte negative spezzandone in gran parte l’influenza. Solo quando la carta che precede indica allontanamento occorre fare molta attenzione a quella che segue. Significato al rovescio Al rovescio conserva in parte le sue caratteristiche benefiche. Rappresenta un giovane innamorato immaturo, incerto, confuso, ma innamorato. Sicuramente indica insicurezza nei sentimenti, dubbi, perplessità. Qualche volta è indice di una persona cattiva, irresoluta che prende in giro i sentimenti della consultante ma solo quando è seguito da carte negative e di azione. Spesso è conseguenza di qualcosa che ha determinato l’allontanamento dell’amato: " id="pdf-obj-25-2" src="pdf-obj-25-2.jpg">
11 <a href=L’A mante Un uomo, ben vestito, molto curato, suona uno strumento musicale ed è coperto da un mantello rosso, segno della passione che arde nel suo cuore. La musica che egli suona sono le dolc i parole dell’amante, del cuore. Lo sfondo è tranquillo, quasi da favola e racconta la tranquillità in cui si muove questo giovane uomo. Rappresenta essenzialmente il fidanzato, il marito, l’amante, l’innamorato, talvolta l’innamoramento stesso. È sempre un uomo, un giovane, innamorato, preso, incantato. Qualche volta può rappresentare an che l’amante inteso come uomo al di fuori di un contesto e di una situazione che ama, spesso indica l’innamoramento inteso come fase. Si lascia influenzare dalle carte circostanti ma è quasi sempre risposta positiva al quesito posto in merito all’amore: è una risposta affermativa se la domanda riguarda l’amore. Molta attenzione va posta alla carta che segue: l’amante si allontana, si avvicina, si conferma a seconda delle carte che lo circondano. Ha un carattere prevalente quando segue carte negative spezzandone in gran parte l’influenza. Solo quando la carta che precede indica allontanamento occorre fare molta attenzione a quella che segue. Significato al rovescio Al rovescio conserva in parte le sue caratteristiche benefiche. Rappresenta un giovane innamorato immaturo, incerto, confuso, ma innamorato. Sicuramente indica insicurezza nei sentimenti, dubbi, perplessità. Qualche volta è indice di una persona cattiva, irresoluta che prende in giro i sentimenti della consultante ma solo quando è seguito da carte negative e di azione. Spesso è conseguenza di qualcosa che ha determinato l’allontanamento dell’amato: " id="pdf-obj-25-8" src="pdf-obj-25-8.jpg">

Un uomo, ben vestito, molto curato, suona uno strumento musicale ed è coperto da un mantello rosso, segno della passione che arde nel suo cuore. La musica che egli suona sono le dolci parole dell’amante, del cuore. Lo sfondo è tranquillo, quasi da favola e racconta la tranquillità in cui si muove questo giovane uomo.

Rappresenta essenzialmente il fidanzato, il marito, l’amante, l’innamorato, talvolta l’innamoramento stesso.

È sempre un uomo, un giovane, innamorato, preso, incantato.

Qualche volta può rappresentare anche l’amante inteso come uomo al di fuori di un contesto e di una situazione che ama, spesso indica

l’innamoramento inteso come fase.

Si lascia influenzare dalle carte circostanti ma è quasi sempre risposta positiva al quesito

posto in merito all’amore: è una risposta affermativa se la domanda riguarda l’amore.

Molta attenzione va posta alla carta che segue: l’amante si allontana, si avvicina, si

conferma a seconda delle carte che lo circondano.

Ha un carattere prevalente quando segue carte negative spezzandone in gran parte

l’influenza.

Solo quando la carta che precede indica allontanamento occorre fare molta attenzione a

quella che segue.

Significato al rovescio

Al rovescio conserva in parte le sue caratteristiche benefiche.

Rappresenta un giovane innamorato immaturo, incerto, confuso, ma innamorato. Sicuramente indica insicurezza nei sentimenti, dubbi, perplessità. Qualche volta è indice di una persona cattiva, irresoluta che prende in giro i sentimenti della consultante ma solo quando è seguito da carte negative e di azione.

Spesso è conseguenza di qualcosa che ha determinato l’allontanamento dell’amato:

capovolto è l’inverso di quanto positivo può esprimere al dritto. Occorre fare molta attenzione a come si inserisce e a quale ruolo va a svolgere relazionandosi con le altre carte.

capovolto è l’inverso di quanto positivo può esprimere al dritto. Occorre fare molta attenzione a come12 L ’Amante Una donna che legge compiaciuta un messaggio: alla sua destra sbuca una pianta di rose rosse, fiore della passione e dell’amore e lei stessa presenta un mantello rosso su cui poggia il gomito, quasi a sorreggersi sulla passione. Indica quasi sempre la consultante soprattutto nei quesiti d’amore : l’innamorata , la fidanzata, la sposa, l’amante, colei che ama. Nel suo significato al diritto è “pericolosa” solo quando indica l’altra, la rivale, colei che i nsidia un amore o un rapporto: quando indica questo tipo di persona è quasi sempre accompagnata da carte di inganno o di mistero. Nella maggior parte dei casi è però proprio la persona che consulta, che è innamorata: occorre precisare che quasi sempre, quando si riferisce alla consultante, è positiva nel senso che parla di un amore corrisposto o che sarà corrisposto. Insomma la consultante che dovesse riconoscersi nell’amante può stare tranquilla che il suo quesito si risolverà positivamente. Solo se seguita da carte particolarmente negative che indicano la fine, il termine di qualcosa, può significare la fine di un amore, di un fidanzamento, di un matrimonio, di un rapporto. Oppure può significare che quell’amore non sarà corrisposto, che è vano : le carte che la precedono, in questi casi, indicano anche la causa, la ragione. Ha un significato particolare quando indica “un periodo” : è sempre un periodo positivo, un periodo di cuore più che di ragione, un periodo dolce e affascinante. Se si colloca nelle vicinanze la carta del ladro occorrerà stare attenti agli inganni, se è preceduta o seguita dal “Dottore” indica che necessita un periodo di riflessione su quanto si sta facendo. " id="pdf-obj-26-5" src="pdf-obj-26-5.jpg">
capovolto è l’inverso di quanto positivo può esprimere al dritto. Occorre fare molta attenzione a come12 L ’Amante Una donna che legge compiaciuta un messaggio: alla sua destra sbuca una pianta di rose rosse, fiore della passione e dell’amore e lei stessa presenta un mantello rosso su cui poggia il gomito, quasi a sorreggersi sulla passione. Indica quasi sempre la consultante soprattutto nei quesiti d’amore : l’innamorata , la fidanzata, la sposa, l’amante, colei che ama. Nel suo significato al diritto è “pericolosa” solo quando indica l’altra, la rivale, colei che i nsidia un amore o un rapporto: quando indica questo tipo di persona è quasi sempre accompagnata da carte di inganno o di mistero. Nella maggior parte dei casi è però proprio la persona che consulta, che è innamorata: occorre precisare che quasi sempre, quando si riferisce alla consultante, è positiva nel senso che parla di un amore corrisposto o che sarà corrisposto. Insomma la consultante che dovesse riconoscersi nell’amante può stare tranquilla che il suo quesito si risolverà positivamente. Solo se seguita da carte particolarmente negative che indicano la fine, il termine di qualcosa, può significare la fine di un amore, di un fidanzamento, di un matrimonio, di un rapporto. Oppure può significare che quell’amore non sarà corrisposto, che è vano : le carte che la precedono, in questi casi, indicano anche la causa, la ragione. Ha un significato particolare quando indica “un periodo” : è sempre un periodo positivo, un periodo di cuore più che di ragione, un periodo dolce e affascinante. Se si colloca nelle vicinanze la carta del ladro occorrerà stare attenti agli inganni, se è preceduta o seguita dal “Dottore” indica che necessita un periodo di riflessione su quanto si sta facendo. " id="pdf-obj-26-10" src="pdf-obj-26-10.jpg">

Una donna che legge compiaciuta un messaggio: alla sua destra sbuca una pianta di rose rosse, fiore della passione e

dell’amore e lei stessa presenta un mantello rosso su cui

poggia il gomito, quasi a sorreggersi sulla passione. Indica quasi sempre la consultante soprattutto nei quesiti d’amore: l’innamorata, la fidanzata, la sposa, l’amante, colei che ama.

Nel suo significato al diritto è “pericolosa” solo quando indica

l’altra, la rivale, colei che insidia un amore o un rapporto:

quando indica questo tipo di persona è quasi sempre accompagnata da carte di inganno o di mistero. Nella maggior parte dei casi è però proprio la persona che

consulta, che è innamorata: occorre precisare che quasi sempre, quando si riferisce alla consultante, è positiva nel senso che parla di un amore corrisposto o che sarà corrisposto.

Insomma la consultante che dovesse riconoscersi nell’amante può stare tranquilla che il

suo quesito si risolverà positivamente. Solo se seguita da carte particolarmente negative che indicano la fine, il termine di qualcosa, può significare la fine di un amore, di un fidanzamento, di un matrimonio, di un

rapporto. Oppure può significare che quell’amore non sarà corrisposto, che è vano: le carte che la precedono, in questi casi, indicano anche la causa, la ragione. Ha un significato particolare quando indica “un periodo”: è sempre un periodo positivo, un periodo di cuore più che di ragione, un periodo dolce e affascinante.

Se si colloca nelle vicinanze la carta del ladro occorrerà stare attenti agli inganni, se è

preceduta o seguita dal “Dottore” indica che necessita un periodo di riflessione su quanto

si sta facendo.

Se abbinata a carte d’amore può indicare una prossima conoscenza, un matrimonio in

arrivo, un fidanzamento in arrivo.

Significato al rovescio

Questa carta al rovescio simboleggia soprattutto la delusione, un amore non corrisposto, un amore vano. Il cuore è spezzato, l’amore è vanificato. Può indicare una persona che viene da un’esperienza negativa, una persona separata, divorziata.

Se abbinata a carte d’amore può indicare una prossima conoscenza, un matrimonio in arrivo, un fidanzamento13 Gran Signore Una delle carte più gradevoli e piacevoli delle Sibille della Zingara. Quando la si incontra nel contesto di un consulto, al dritto, è sempre sinonimo di “benevolenza”. Un signore distinto, dai modi raffinati ed eleganti, un nobile di fatto e nel cuore con alle spalle il “cavallo”, il mezzo di locomozione per eccellenza. Un cappello elegante copre in parte la sua chioma lunga e ondulata: i baffi sottolineano la qualità e la cultura. Con sé ha una spada e un bastone ma non sono per offendere, ma per reggere il passo il secondo e, probabilmente, per difendersi dai malintenzionati la prima. Rivolge lo sguardo benevolo a chi guarda. È un uomo dai 20 ai 40 anni, elegante e nobile nei sentimenti, ben intenzionato, gentile, educato: non si lascia intimorire ed è cordiale. Rappresenta un incontro, l’inc ontro con un uomo, un uomo ideale, pronto a donarsi, a proteggere, a portare amore. Rappresenta anche una situazione giusta, che l’ambiente che ci circonda è benevolo nei nostri confronti, che siamo attorniati da gente per bene, costruttiva, che aiuta, che incoraggia. " id="pdf-obj-27-14" src="pdf-obj-27-14.jpg">

L’amore conoscerà la fine ben presto se questa carta è

seguita dalla fortuna rovesciata: il sogno diventa irraggiungibile e non c’è possibilità di riprenderlo. Bisogna fare attenzione alle carte che si collocano subito dopo o che la incrociano: se sono carte positive possono indicare un amore finito ma che è convenuto che finisca, oppure una ripresa. Per gli uomini, in particolare, se hanno posto la domanda su un ritorno della persona amata devono farsene una ragione:

quasi sempre indica che il ritorno non ci sarà, ed è definitivo. Per le donne può assumere anche il significato della rivale sconfitta, della rivale che si allontana, del tradimento finito o, se le carte circostanti aiutano questa interpretazione, mai esistito. Se la carta esce su quesiti di lavoro indica che ci sarà disaffezionamento con il proprio lavoro, un periodo difficile, il pensiero di abbandonare il lavoro, di cambiarlo: lavoro insoddisfacente o poco remunerativo. Nell’ambito dello studio indica che gli studi intrapresi non ci soddisfano e non portano a risultati utili e brillanti.

Una delle carte più gradevoli e piacevoli delle Sibille della Zingara. Quando la si incontra nel contesto di un consulto, al dritto, è

Se abbinata a carte d’amore può indicare una prossima conoscenza, un matrimonio in arrivo, un fidanzamento13 Gran Signore Una delle carte più gradevoli e piacevoli delle Sibille della Zingara. Quando la si incontra nel contesto di un consulto, al dritto, è sempre sinonimo di “benevolenza”. Un signore distinto, dai modi raffinati ed eleganti, un nobile di fatto e nel cuore con alle spalle il “cavallo”, il mezzo di locomozione per eccellenza. Un cappello elegante copre in parte la sua chioma lunga e ondulata: i baffi sottolineano la qualità e la cultura. Con sé ha una spada e un bastone ma non sono per offendere, ma per reggere il passo il secondo e, probabilmente, per difendersi dai malintenzionati la prima. Rivolge lo sguardo benevolo a chi guarda. È un uomo dai 20 ai 40 anni, elegante e nobile nei sentimenti, ben intenzionato, gentile, educato: non si lascia intimorire ed è cordiale. Rappresenta un incontro, l’inc ontro con un uomo, un uomo ideale, pronto a donarsi, a proteggere, a portare amore. Rappresenta anche una situazione giusta, che l’ambiente che ci circonda è benevolo nei nostri confronti, che siamo attorniati da gente per bene, costruttiva, che aiuta, che incoraggia. " id="pdf-obj-27-30" src="pdf-obj-27-30.jpg">

sempre sinonimo di “benevolenza”.

Un signore distinto, dai modi raffinati ed eleganti, un nobile di

fatto e nel cuore con alle spalle il “cavallo”, il mezzo di

locomozione per eccellenza. Un cappello elegante copre in parte la sua chioma lunga e ondulata: i baffi sottolineano la qualità e la cultura. Con sé ha una spada e un bastone ma non sono per offendere, ma per reggere il passo il secondo e, probabilmente, per difendersi dai malintenzionati la prima. Rivolge lo sguardo benevolo a chi guarda. È un uomo dai 20 ai 40 anni, elegante e nobile nei sentimenti, ben intenzionato, gentile, educato: non si lascia intimorire ed è cordiale.

Rappresenta un incontro, l’incontro con un uomo, un uomo ideale, pronto a donarsi, a proteggere, a portare amore.

Rappresenta anche una situazione giusta, che l’ambiente che ci circonda è benevolo nei

nostri confronti, che siamo attorniati da gente per bene, costruttiva, che aiuta, che incoraggia.

È la nobiltà di un’azione, di un gesto, di un’intenzione. Se si accompagna con carte di amore è quasi sicuramente l’uomo che è predestinato alla consultante, ma può essere anche il datore di lavoro, il capo, il professionista a cui ci si rivolge. È una carta molto positiva: rappresenta sempre un momento di gioia e di riuscita, di felicità e di compimento.

È la nobiltà di un’ azione, di un gesto, di un’ intenzione. Se si acco mpagna1 Stanza: la nostra casa, il nostro mondo Se da un alto il tono caldo e familiare della stanza può darci rassicurazioni in merito alla tranquillità degli eventi che la circondano, dall’altro a osservarla è vuota, in attesa di qualcuno che non c’è. È una carta dal significato polivalente: può indicare l’abitato, può indicare il nostro mondo, può indicare una ristagnazione della solitudine, la necessità di ritirarsi a riflettere, oppure indica la necessita esplicita di fare una vita più tranquilla. In molti casi indica un ripiegame nto su se stessi, l’incapacità di uscire da una situazione. Non è una prigione ma le finestre di questa stanza sono chiuse, la sedia pronta a ospitarci: tutto sembra immutabile, ciò significa che siamo incapaci di comprendere ciò che ci sta accadendo, gli eventi che ci circondano. Può indicare il luogo fisico di una conversazione, di un incontro: indica l’attesa involontaria di qualcosa che deve avvenire ma di cui non conosciamo ancora il momento in cui si verificherà. È una carta quasi neutra che più che condizionare le altre carte le chiarisce suggerendo una più attenta riflessione su ciò che stiamo facendo, su ciò che andiamo a iniziare. In amore è quasi sempre l’invito a riflettere, può indicare spesso anche noia, necessità di " id="pdf-obj-28-10" src="pdf-obj-28-10.jpg">

Significato al rovescio Sembra strano che questa carta al rovescio diventi virulenta, capace di incrinare anche l’atmosfera creata da lame positive. Può rappresentare un uomo decaduto, sia nel fisico che nelle qualità e nelle virtù: un uomo andato in rovina, un uomo spudorato, maldicente, senza sentimenti. È un uomo ferito dalla vita e che non sa recuperare se stesso:

un marito che non ama più, un datore di lavoro che pensa ai suoi interessi, un professionista irresponsabile. In ogni caso matura tutto intorno un’influenza negativa: non è mai messaggero di pace, di cordialità. È l’uomo rancoroso, che ha dissipato il patrimonio, che non ha moralità. È una situazione poco felice in cui ci siamo cacciati o si è cacciata una persona a noi cara. Facciamo molta attenzione quando esce questa carta al rovescio: dietro può nascondersi il pericolo e l’inganno.

QUADRI

È la nobiltà di un’ azione, di un gesto, di un’ intenzione. Se si acco mpagna1 Stanza: la nostra casa, il nostro mondo Se da un alto il tono caldo e familiare della stanza può darci rassicurazioni in merito alla tranquillità degli eventi che la circondano, dall’altro a osservarla è vuota, in attesa di qualcuno che non c’è. È una carta dal significato polivalente: può indicare l’abitato, può indicare il nostro mondo, può indicare una ristagnazione della solitudine, la necessità di ritirarsi a riflettere, oppure indica la necessita esplicita di fare una vita più tranquilla. In molti casi indica un ripiegame nto su se stessi, l’incapacità di uscire da una situazione. Non è una prigione ma le finestre di questa stanza sono chiuse, la sedia pronta a ospitarci: tutto sembra immutabile, ciò significa che siamo incapaci di comprendere ciò che ci sta accadendo, gli eventi che ci circondano. Può indicare il luogo fisico di una conversazione, di un incontro: indica l’attesa involontaria di qualcosa che deve avvenire ma di cui non conosciamo ancora il momento in cui si verificherà. È una carta quasi neutra che più che condizionare le altre carte le chiarisce suggerendo una più attenta riflessione su ciò che stiamo facendo, su ciò che andiamo a iniziare. In amore è quasi sempre l’invito a riflettere, può indicare spesso anche noia, necessità di " id="pdf-obj-28-28" src="pdf-obj-28-28.jpg">

Se da un alto il tono caldo e familiare della stanza può darci rassicurazioni in merito alla tranquillità degli eventi che la circondano, dall’altro a osservarla è vuota, in attesa di qualcuno che non c’è. È una carta dal significato polivalente: può indicare l’abitato, può indicare il nostro mondo, può indicare una ristagnazione della solitudine, la necessità di ritirarsi a riflettere, oppure indica la necessita esplicita di fare una vita più tranquilla. In molti casi indica un ripiegamento su se stessi, l’incapacità di uscire da una situazione. Non è una prigione ma le finestre di questa stanza sono chiuse, la sedia pronta a ospitarci: tutto sembra immutabile, ciò significa che siamo incapaci di comprendere ciò che ci sta accadendo, gli eventi che ci circondano. Può indicare il luogo fisico di una conversazione, di un incontro: indica l’attesa involontaria di qualcosa che deve avvenire ma di cui non conosciamo ancora il momento in cui si verificherà. È una carta quasi neutra che più che condizionare le altre carte le chiarisce suggerendo una più attenta riflessione su ciò che stiamo facendo, su ciò che andiamo a iniziare. In amore è quasi sempre l’invito a riflettere, può indicare spesso anche noia, necessità di

concretizzare dopo aver riflettuto, oppure di guardare le cose dopo averle correttamente valutate o perlomeno chiarite.

Significato al rovescio

Al rovescio la stanza rappresenta un mondo interiore in subbuglio, emotività, mancanza di punti di riferimento.

concretizzare dopo aver riflettuto, oppure di guardare le cose dopo averle correttamente valutate o perlomeno chiarite.2 La Lettera Una mano è messaggera: tra le dita una “lettera”. È questa l’immagine che descrive questa carta delle Sibille. Fate però molta attenzione a due particolari che imprimono forza e significato alla carta. Il primo è che dell’ignoto messag gero (probabilmente un maschio) si nota solo la mano: è impersonale, misterioso, quasi estraneo alla carta se non per il fatto di tenere tra le dita la misteriosa missiva. Il secondo è che lo sfondo è l’ambiente domestico, a significare che la lettera vi giungerà direttamente e interessa la vostra vita personalmente. Ora una lettera può annunciare qualsiasi cosa: un sentimento, un colloquio, un ritorno, una causa, una protesta. Attenzione: non confondiamo assolutamente questa carta c on una “generica notizia” : questa lama è proprio qualcosa di scritto che ci giunge sotto forma di messaggio, di lettera, di missiva, con tanto di mittente e destinatario. È dunque da intendersi come documento scritto e non già come mera e semplice notizia, come generica comunicazione. È fisicamente una lettera, un foglio di carta. Il tenore della lettera è dato dalle carte circostanti: può intendersi come una lettera che ci giungerà, una lettera che dobbiamo spedire, che spediremo, che sarà spedita a qualcuno. Parlavamo del “latore” , ossia il “postino” di questa missiva : è anonimo, segno che questa " id="pdf-obj-29-8" src="pdf-obj-29-8.jpg">

Indica anche la perdita di tranquillità, l’agitazione, lo

scompiglio. Il soffitto è al posto del pavimento e viceversa:

qualcosa è sovvertito, incapace di raddrizzarsi. Un rapporto è da rivedere, siamo impulsivi, non riusciamo a venire a capo di una situazione. Può indicare anche la perdita materiale di una casa, di un ufficio, di una proprietà. Ma quasi sempre al rovescio descrive una situazione ingarbugliata, fitta di ostacoli, un disordine nei rapporti. Se precede o è preceduta dall’Imeneo può indicare una storia clandestina che sta mettendo in pericolo un matrimonio, preceduta o seguita dall’Amore rovesciato indica un tradimento, un inganno, la mancanza di amore, di uno scopo in amore, la presenza di un raggiro e di bugie. Se il quesito riguarda il lavoro o affari indica quasi sempre un diniego, una risposta negativa, preannuncia false speranze, affari mal condotti, uscita di denaro, condizionamenti esterni.

concretizzare dopo aver riflettuto, oppure di guardare le cose dopo averle correttamente valutate o perlomeno chiarite.2 La Lettera Una mano è messaggera: tra le dita una “lettera”. È questa l’immagine che descrive questa carta delle Sibille. Fate però molta attenzione a due particolari che imprimono forza e significato alla carta. Il primo è che dell’ignoto messag gero (probabilmente un maschio) si nota solo la mano: è impersonale, misterioso, quasi estraneo alla carta se non per il fatto di tenere tra le dita la misteriosa missiva. Il secondo è che lo sfondo è l’ambiente domestico, a significare che la lettera vi giungerà direttamente e interessa la vostra vita personalmente. Ora una lettera può annunciare qualsiasi cosa: un sentimento, un colloquio, un ritorno, una causa, una protesta. Attenzione: non confondiamo assolutamente questa carta c on una “generica notizia” : questa lama è proprio qualcosa di scritto che ci giunge sotto forma di messaggio, di lettera, di missiva, con tanto di mittente e destinatario. È dunque da intendersi come documento scritto e non già come mera e semplice notizia, come generica comunicazione. È fisicamente una lettera, un foglio di carta. Il tenore della lettera è dato dalle carte circostanti: può intendersi come una lettera che ci giungerà, una lettera che dobbiamo spedire, che spediremo, che sarà spedita a qualcuno. Parlavamo del “latore” , ossia il “postino” di questa missiva : è anonimo, segno che questa " id="pdf-obj-29-22" src="pdf-obj-29-22.jpg">

Una mano è messaggera: tra le dita una “lettera”. È questa l’immagine che descrive questa carta delle Sibille. Fate però molta attenzione a due particolari che imprimono forza e significato alla carta. Il primo è che dell’ignoto messaggero (probabilmente un maschio) si nota solo la mano: è impersonale, misterioso, quasi estraneo alla carta se non per il fatto di tenere tra le dita la misteriosa missiva. Il secondo è che lo sfondo è l’ambiente domestico, a significare che la lettera vi giungerà direttamente e interessa la vostra vita personalmente. Ora una lettera può annunciare qualsiasi cosa: un sentimento, un colloquio, un ritorno, una causa, una protesta. Attenzione: non confondiamo assolutamente questa carta con una “generica notizia”:

questa lama è proprio qualcosa di scritto che ci giunge sotto forma di messaggio, di lettera, di missiva, con tanto di mittente e destinatario. È dunque da intendersi come documento scritto e non già come mera e semplice notizia, come generica comunicazione. È fisicamente una lettera, un foglio di carta. Il tenore della lettera è dato dalle carte circostanti: può intendersi come una lettera che ci giungerà, una lettera che dobbiamo spedire, che spediremo, che sarà spedita a qualcuno. Parlavamo del “latore”, ossia il “postino” di questa missiva: è anonimo, segno che questa

carta non pone al centro chi la porta e chi la riceve, e nemmeno il mittente, ma il contenuto della lettera stessa. Arriva ed è al contenuto che il consultante deve mirare se vuol capire il senso nel contesto. Quindi la persona a cui è diretta si deve aspettare fisicamente una lettera, portata da un postino, da un corriere, da un amico, da un parente, da un ufficiale giudiziario ecc. Al dritto mantiene, pur essendo influenzata dalle carte circostanti, una sua neutralità: può annunciare qualsiasi cosa, quindi saranno le carte successive a parlarci dei contenuti e della positività o negatività della stessa.

Significato al rovescio

Al rovescio è emblematicamente una missiva che non giungerà o che giungerà in ritardo:

una lettera, un documento che aspettiamo non arriverà. Il consultante non si deve angosciare: la negazione dell’arrivo non significa che non ci saranno buone notizie. Vuol dire solo che una data lettera, missiva o documento non ci sarà. Se attendete una lettera che vi annuncia una disgrazia, questa carta indica che non arriverà (attenzione, non significa che la disgrazia non ci sia stata, ma solo che la lettera che riferisce della cosa non arriverà!), così allo stesso modo se una persona amata ci ha detto che ci scriverà, questa carta al rovescio indica che non lo farà. Guardiamo poi con esattezza su quale linea temporale si colloca la carta: questo perché la carta al rovescio indica anche “la causa” di qualcosa. Ad esempio: una persona doveva partire, ma non l’ha più fatto. La lettera al rovescio indica la ragione per cui non l’ha fatto: ad esempio avrebbe dovuto ricevere una lettera di conferma, oppure una lettera che la invitava a partire. La persona amata non ci ha raggiunto? La carta al rovescio indica che forse si attendeva una nostra lettera, o quella di un parente, di un amico per raggiungerci, oppure che non è partita perché attendendo questa lettera preferisce non spostarsi. Quindi analizziamo sempre bene il contesto nel quale questa lama si colloca e facciamo sempre attenzione alla linea temporale sulla quale si colloca. E ricordiamo che il fatto che sia al rovescio non indica affatto che la lettera sia messaggera di cattive notizie, ma solo che non arriverà o è in ritardo.

carta non pone al centro chi la porta e chi la riceve, e nemmeno il mittente,3 Dono di preziosi La stanza appare sempre vuota, ma questa volta più ricca e signorile e permane la presenza della statua alata. Sulla tavola uno scrigno mostra un tesoro di pietre preziose frutto di un dono. Indica un regalo, un’ eredità, entrata di denaro, acquisto di beni, vincite, miglioramento sul lavoro, esami superati brillantemente. Una situazione che migliora improvvisamente e drasticamente, fine di un periodo incerto, un aiuto considerevole. Ma se si accompagna a carte come la falsità e la superbia " id="pdf-obj-30-18" src="pdf-obj-30-18.jpg">
carta non pone al centro chi la porta e chi la riceve, e nemmeno il mittente,3 Dono di preziosi La stanza appare sempre vuota, ma questa volta più ricca e signorile e permane la presenza della statua alata. Sulla tavola uno scrigno mostra un tesoro di pietre preziose frutto di un dono. Indica un regalo, un’ eredità, entrata di denaro, acquisto di beni, vincite, miglioramento sul lavoro, esami superati brillantemente. Una situazione che migliora improvvisamente e drasticamente, fine di un periodo incerto, un aiuto considerevole. Ma se si accompagna a carte come la falsità e la superbia " id="pdf-obj-30-22" src="pdf-obj-30-22.jpg">

La stanza appare sempre vuota, ma questa volta più ricca e signorile e permane la presenza della statua alata. Sulla tavola uno scrigno mostra un tesoro di pietre preziose frutto di un dono. Indica un regalo, un’eredità, entrata di denaro, acquisto di beni, vincite, miglioramento sul lavoro, esami superati brillantemente. Una situazione che migliora improvvisamente e drasticamente, fine di un periodo incerto, un aiuto considerevole. Ma se si accompagna a carte come la falsità e la superbia

indica adulazione, false amicizie, falsa devozione, inganno grave, tentativo di corruzione. Indica qualcosa di materiale ma vuoto di spiritualità e amore: qualcuno ci sta comprando o ci vuole comprare.

La stanza infatti resta vuota: indica anche vanità, sterilità nei rapporti affettivi, avidità, attaccamento al denaro. Può significare che siamo circondati da persone che ci adulano, che tentano di distrarci, di abbagliarci, di convincerci pagandoci. Può anche significare un dono che si dovrebbe fare o si farà o un consiglio a risparmiare.

È una carta “ambigua” in eterno equilibrio tra il senso positivo di ricchezza materiale e il senso di “corruzione e adulazione”. In entrambi i casi la solitudine la fa da padrona tingendosi di una vanità asettica.

Significato al rovescio Al rovescio è sicuramente un regalo non ricevuto, un’eredità persa, un debito. Se accompagnata dal ladro indica un furto, un fallimento, un intrigo, una truffa. È una carta che, come si dice, quando si presenta al rovescio è sicuramente la perdita di qualcosa o qualcuno che ci ricatta, che ci tiene in pugno. È anche l’incapacità di risparmiare, la tendenza a dilapidare:

indica adulazione, false amicizie, falsa devozione, inganno grave, tentativo di corruzione. Indica qualcosa di materiale ma4 Falsità Un simbolismo forte è rappresentato in questa lama della Sibilla della Zingara: un gatto, un bellissimo gatto, rappresentato in un ambiente domestico poggiato su un cuscino di colore rosso. Se il gatto nella sua rappresentazione allegorica, e anche onirica, raffigura le malelingue, i pettegolezzi, le falsità, il cuscino rosso su cui poggia evidenzia la raffigurazione della gelosia e dell’invidia. Il gatto è un felino che dispone di artigli: è indubbia la possibilità di “graffiare” e proprio nel momento in cui sembra essere più sopito e tranquillo. Questo a determinare, una volta per tutte, come malelingue, falsità e pettegolezzi sembrino essere “sopiti”, ma nella realtà tenda no continui agguati. Il gatto è anche l’animale che fa le “fusa”, ovvero sembra essere particolarmente affezionato, ma qualsiasi cosa può scatenare la sua indole e il malcapitato che gli si è " id="pdf-obj-31-18" src="pdf-obj-31-18.jpg">

in un fidanzamento è l’incapacità o l’impossibilità di mettere da parte il necessario. Può indicare eccessive spese, vendita di oggetti per procacciarsi soldi, oggetti in pegno, perdite finanziare e di borsa, cattivi investimenti. In un solo caso è positiva come significato: quando le carte circostanti indicano vittoria, riuscita, realizzazione. In questo caso indica la fine della dipendenza economica, la fine di

un’adulazione o di un ricatto.

indica adulazione, false amicizie, falsa devozione, inganno grave, tentativo di corruzione. Indica qualcosa di materiale ma4 Falsità Un simbolismo forte è rappresentato in questa lama della Sibilla della Zingara: un gatto, un bellissimo gatto, rappresentato in un ambiente domestico poggiato su un cuscino di colore rosso. Se il gatto nella sua rappresentazione allegorica, e anche onirica, raffigura le malelingue, i pettegolezzi, le falsità, il cuscino rosso su cui poggia evidenzia la raffigurazione della gelosia e dell’invidia. Il gatto è un felino che dispone di artigli: è indubbia la possibilità di “graffiare” e proprio nel momento in cui sembra essere più sopito e tranquillo. Questo a determinare, una volta per tutte, come malelingue, falsità e pettegolezzi sembrino essere “sopiti”, ma nella realtà tenda no continui agguati. Il gatto è anche l’animale che fa le “fusa”, ovvero sembra essere particolarmente affezionato, ma qualsiasi cosa può scatenare la sua indole e il malcapitato che gli si è " id="pdf-obj-31-28" src="pdf-obj-31-28.jpg">

Un simbolismo forte è rappresentato in questa lama della Sibilla della Zingara: un gatto, un bellissimo gatto, rappresentato in un ambiente domestico poggiato su un cuscino di colore rosso. Se il gatto nella sua rappresentazione allegorica, e anche onirica, raffigura le malelingue, i pettegolezzi, le falsità, il cuscino rosso su cui poggia evidenzia la raffigurazione della

gelosia e dell’invidia.

Il gatto è un felino che dispone di artigli: è indubbia la

possibilità di “graffiare” e proprio nel momento in cui sembra essere più sopito e tranquillo. Questo a determinare, una volta per tutte, come malelingue,

falsità e pettegolezzi sembrino essere “sopiti”, ma nella realtà tendano continui agguati. Il gatto è anche l’animale che fa le “fusa”, ovvero sembra essere particolarmente

affezionato, ma qualsiasi cosa può scatenare la sua indole e il malcapitato che gli si è

avvicinato troppo essere graffiato o ferito. Ecco il primo insegnamento che si trae da questa carta delle Sibille: non avvicinarsi troppo a pettegolezzi e malelingue. I graffi sono le infamie che si ricevono dalle “falsità”: durano nel tempo, sono visibili, fanno male. Quando questa carta si presenta al diritto il suo significato è inequivocabile: alla base di

quello che precede o segue c’è falsità, se è riferita a una persona, questa non è davvero

leale e sincera, ma falsa. È indice di calunnia e malelingue quando si accosta a carte che indicano riunioni, missive, confidenze, gelosia, invidia: in tutti i casi non è difficile intuire il significato universale di questa lama che si incastona sempre legandosi a persone o situazioni. Così, ad esempio, se si lega a una persona nell’ambito di una promessa di lavoro, o di matrimonio, possiamo essere certi che questa promessa sarà vana come vane sono le parole, vuote, prive di solide basi.

In un rapporto d’amore indica che il cuore del partner non è del tutto sincero, che in lui si

annidano bugie, che mente, che non è leale, che non è una persona affidabile. Ma attenzione, qualche volta è riferita anche al consultante: non è raro, infatti, che si verifichino situazioni per cui dal consultante scaturiscono invidia, gelosia, rancori, falsità.

Significato al rovescio

Di certo il senso comune di questa carta al rovescio è la fine, il termine della falsità, di un

periodo denso di pettegolezzi, invidie, calunnie, infamie, comportamenti poco sinceri e leali.

avvicinato troppo essere graffiato o ferito. Ecco il primo insegnamento che si trae da questa cartaMalinconia Una donna sola, sconsolata, seduta, pensierosa, triste. Alle spalle un albero spoglio con foglie già cadute e altre in procinto di farlo. " id="pdf-obj-32-22" src="pdf-obj-32-22.jpg">

Ma in alcuni casi può essere anche la risposta a quesiti del tipo se il partner è sincero, se è affidabile: questa carta, al

rovescio, è la risposta intesa e da intendere come “non

sussistono falsità”, quindi ci si può fidare. È anche la fine di un comportamento che perdurava da tempo: l’improvvisa presa di coscienza che è terminato un periodo castigato e percorso da mille pettegolezzi e mille invidie. Solo in alcuni casi questa carta al rovescio amplifica la sua negatività indicando tradimento: quando si associa a carte che indicano chiaramente che esistono rivali, sia in amore che sul lavoro. In questo caso la carta al rovescio sostiene che la situazione è peggiore di quanto si creda, che vi sono tradimenti, scappatelle, relazioni extraconiugali, infedeltà di soci e dipendenti, di parenti e amici. È una carta che quando risponde a particolari interrogativi come per l’amore e l’amicizia, si completa con le altre carte che le si fanno incontro: il metodo usato poi potrà chiarire meglio il contesto in cui si colloca, ma nel suo verso al

rovescio viene quasi sempre influenzata dalle carte circostanti.

Una donna sola, sconsolata, seduta, pensierosa, triste. Alle spalle un albero spoglio con foglie già cadute e altre in procinto di farlo.

Rappresenta uno stato d’animo, l’aggettivo di un evento. Le foglie sono le speranze: quelle cadute rappresentano quelle perdute, quelle che non potranno tornare sull’albero,

Rappresenta uno stato d’animo, l’aggettivo di un evento. Le foglie sono le speranze: quelle cadute rappresentano

quelle ormai destinate a essere spazzate dalla vita. Quelle ancora sull’albero sono quelle che cadranno a breve:

rappresentano ormai quello che è perso e si sta per perdere. La donna sembra abbandonata: probabilmente medita gli errori commessi, i torti subiti, le illusioni di cui è stata oggetto. La donna viene mostrata con uno scialle: sono i ricordi. Probabilmente è triste anche per i rimorsi. Tutto è statico intorno: solo il rumore delle foglie potrà essere

l’unica distrazione. È una situazione da dove è difficile uscire, l’incapacità di essere socievoli, di essere apprezzati, è la solitudine, l’angustia per qualcosa. Può riferirsi anche a cose: cose che mettono malinconia, abbandonate, inutili. Rappresenta in certi casi la rassegnazione, il rassegnarsi, il doversi rassegnare. Indica l’incapacità di risollevarsi, la mancanza di amicizie sincere e vere.

Significato al rovescio

La Malinconia al rovescio è positiva solo se è seguita da carte che determinano un’interruzione, la fine di qualcosa. Al rovescio la Malinconia infatti ha un significato quasi sempre peggiore che al diritto. È il crollo emotivo, una storia d’amore finita male, una situazione famigliare triste, la tristezza per la scomparsa di una persona cara, la perdita di un’amicizia, di un lavoro, di soldi. Associata all’Imeneo e all’Amore capovolti questa carta al rovescio rafforza il significato negativo: simboleggia una rottura irreversibile, un ritorno impossibile, un divorzio, una separazione. Con Imeneo e Amore al diritto può indicare un amore vissuto male, litigi in famiglia,

Rappresenta uno stato d’animo, l’aggettivo di un evento. Le foglie sono le speranze: quelle cadute rappresentano

inganno, infelicità, un matrimonio di interesse, senza amore, riparatore.

<a href=6 Il Pensiero Questa carta indica il pensiero umano non solo inteso come pura meditazione, come riflessione, ma anche come sostegno alle azioni umane. L’uomo è un letterato, un saggio rappresentato in med itazione mentre in una mano trattiene un rotolo di manoscritto e sulla tavola un diploma, una clessidra con un teschio e un braciere brucia aromi che li sovrasta. È una carta che indica un uomo letterato, colto, laureato, una persona che sta meditando o rimeditando la vita. Un uomo che studia, che eleva la sua cultura. Ma rappresenta anche il pensiero, l’illuminazione, il pensare a qualcuno o a qualcosa. È il tempo che matura rappresentato dalla clessidra, è l’elevazione spirituale rappresentata dalla fumigazione. In amore rappresenta il pensare, l’essere colpiti nell’anima, il ripensamento, la valutazione, la lotta interio re. Rappresenta un’ idea, un ideale, un uomo idealista. Può essere un lavoro intellettuale, di ingegno: indica la necessità di ripensare, di studiare, di considerare una proposta. È una carta positiva: in genere definisce la riflessione, una persona riflessiva. In alcuni casi associata a carte di amore indica il corteggiamento, la volontà di trasformare un rapporto di amicizia in amore, ind ica che c’è un pensiero peculiare per il consultante. Significato al rovescio Al rovescio questa carta indica irriflessione, la fine di un corteggiamento, la fine di un ripensamento. In genere indica una persona irriflessiva, impulsiva, senza cultura, senza elevazione spirituale, una persona schiava di passioni e vizi, una persona incapace di esprimersi, incapace di studiare. Sul lavoro rappresenta un lavoro privo di soddisfazioni, senza motivazione. È una carta che indica che il consultante non ha meditato a sufficienza le sue decisioni, che non lo farà, che si ostina a restare nell’ignoranza, che è incapace di riflettere. Una persona plagiata, pilotata, incapace di sentimenti veri, incapace di autonomia, di intellettualità. Indica quasi sempre la necessità di rivedere ciò che si sta facendo: in amore è segno che è sfumata un’ occasione di corteggiamento. " id="pdf-obj-34-4" src="pdf-obj-34-4.jpg">

Questa carta indica il pensiero umano non solo inteso come pura meditazione, come riflessione, ma anche come sostegno

alle azioni umane. L’uomo è un letterato, un saggio rappresentato in meditazione mentre in una mano trattiene un rotolo di manoscritto e sulla tavola un diploma, una clessidra con un teschio e un braciere brucia aromi che li sovrasta. È una carta che indica un uomo letterato, colto, laureato, una persona che sta meditando o rimeditando la vita. Un uomo che studia, che eleva la sua cultura.

Ma rappresenta anche il pensiero, l’illuminazione, il pensare a

qualcuno o a qualcosa. È il tempo che matura rappresentato

dalla clessidra, è l’elevazione spirituale rappresentata dalla

fumigazione. In amore rappresenta il pensare, l’essere colpiti nell’anima, il ripensamento, la valutazione, la lotta interiore. Rappresenta un’idea, un ideale, un uomo idealista. Può essere un lavoro intellettuale, di ingegno: indica la necessità di ripensare, di studiare, di considerare una proposta. È una carta positiva: in genere definisce la riflessione, una persona riflessiva. In alcuni casi associata a carte di amore indica il corteggiamento, la volontà di trasformare un rapporto di amicizia in amore, indica che c’è un pensiero peculiare per il consultante.

Significato al rovescio

Al rovescio questa carta indica irriflessione, la fine di un corteggiamento, la fine di un

ripensamento.

<a href=6 Il Pensiero Questa carta indica il pensiero umano non solo inteso come pura meditazione, come riflessione, ma anche come sostegno alle azioni umane. L’uomo è un letterato, un saggio rappresentato in med itazione mentre in una mano trattiene un rotolo di manoscritto e sulla tavola un diploma, una clessidra con un teschio e un braciere brucia aromi che li sovrasta. È una carta che indica un uomo letterato, colto, laureato, una persona che sta meditando o rimeditando la vita. Un uomo che studia, che eleva la sua cultura. Ma rappresenta anche il pensiero, l’illuminazione, il pensare a qualcuno o a qualcosa. È il tempo che matura rappresentato dalla clessidra, è l’elevazione spirituale rappresentata dalla fumigazione. In amore rappresenta il pensare, l’essere colpiti nell’anima, il ripensamento, la valutazione, la lotta interio re. Rappresenta un’ idea, un ideale, un uomo idealista. Può essere un lavoro intellettuale, di ingegno: indica la necessità di ripensare, di studiare, di considerare una proposta. È una carta positiva: in genere definisce la riflessione, una persona riflessiva. In alcuni casi associata a carte di amore indica il corteggiamento, la volontà di trasformare un rapporto di amicizia in amore, ind ica che c’è un pensiero peculiare per il consultante. Significato al rovescio Al rovescio questa carta indica irriflessione, la fine di un corteggiamento, la fine di un ripensamento. In genere indica una persona irriflessiva, impulsiva, senza cultura, senza elevazione spirituale, una persona schiava di passioni e vizi, una persona incapace di esprimersi, incapace di studiare. Sul lavoro rappresenta un lavoro privo di soddisfazioni, senza motivazione. È una carta che indica che il consultante non ha meditato a sufficienza le sue decisioni, che non lo farà, che si ostina a restare nell’ignoranza, che è incapace di riflettere. Una persona plagiata, pilotata, incapace di sentimenti veri, incapace di autonomia, di intellettualità. Indica quasi sempre la necessità di rivedere ciò che si sta facendo: in amore è segno che è sfumata un’ occasione di corteggiamento. " id="pdf-obj-34-31" src="pdf-obj-34-31.jpg">

In genere indica una persona irriflessiva, impulsiva, senza cultura, senza elevazione spirituale, una persona schiava di passioni e vizi, una persona incapace di esprimersi, incapace di studiare.

Sul lavoro rappresenta un lavoro privo di soddisfazioni, senza motivazione. È una carta che indica che il consultante non ha meditato a sufficienza le sue decisioni, che non lo farà, che si ostina a

restare nell’ignoranza, che è incapace di riflettere. Una

persona plagiata, pilotata, incapace di sentimenti veri, incapace di autonomia, di intellettualità. Indica quasi sempre la necessità di rivedere ciò che si sta facendo: in amore è segno che è sfumata un’occasione di corteggiamento.

7 <a href=Bambino Una carta dagli aspetti chiari: un bambino è tenuto in una culla adorna, protetto, in una stanza dove non si evincono altri particolari. La figura è al centro assoluto della scena. Il bambino sembra dormire, riposare. Non è inquieto. È la carta che oltre a rappresentare un infante vero e proprio, rappresenta anche l’inizio, il principio, qualcosa che nasce, qualcosa di fecondo è in arrivo. Legata a carte d’amore può indicare la nascita di una nuova amicizia, di un nuovo amore, di un fidanzamento: può sottintendere che si stanno mettendo le basi per un amore duraturo. Ma attenzione se le carte circostanti sono “incerte” : se lo sono in amore significa che quel che sta per nascere, o è nato, è ancora troppo piccolo, troppo debole. O significa che dobbiamo impegnarci a proteggerlo perché appunto “il bambino” indica che c’è de bolezza. Anche per le altre vicende umane, che sia studio, lavoro, affari, indica qualcosa di “debole”, che sta per nascere, che ha bisogno di cure, attenzioni e protezione. Accanto alla “lettera” , ad esempio, indica l’arrivo di un breve messaggio, di una cartolina, di un piccolo segnale, di fianco all’ammalato indica una breve e insignificante malattia. Se il bambino si posiziona prima dell’ammalato indica che c’è un infante malato , se dopo una generica breve malattia. Sempre ad esempio se si posiziona immediatamente prima del “Belvedere - L’Attesa” indica che ci sarà una breve attesa, se si posiziona dopo indica che una donna desidera un bambino, e in genere desiderio di maternità, oppure che quella donna è già in dolce attesa. Se precede, ancora ad esem pio, la “Costanza” indica che il consultante per ottenere quello che desidera o che viene immediatamente dopo non dovrà fare eccessivi sforzi, basterà un po’ di costanza. Se invece si posiziona dopo indica che il consultante o la persona a cui è riferito, è abbastanza incostante, non ha capacità di perseverare in quello che sta facendo. In abbinamento a carte “molto forti” come , sempre ad esempio, la “Gran Consolazione” ne diminuisce la portata , l’effetto, la natura ste ssa della carta. Significato al rovescio Questa lama al rovescio è una vera disdetta perché si presta a varie interpretazioni, la prima delle quali è che un desiderio di maternità non verrà soddisfatto, che una gravidanza non sarà portata avanti, un bambino con seri problemi. Indica anche che quello che segue non è “tanto piccolo”, ovvero c’è stato un errore di valutazione sugli eventi. Al rovescio ha numerosi significati positivi: può indicare la fine di un infantilismo, di un’ immaturità, la fine di una debolezza, di un’ incertezza. Nei problemi famigliari, in caso di separazione, indica che i figli saranno oggetto di contesa, o che comunque soffriranno dalla data situazione che si è venuta a creare. È una carta che al rovescio si lascia influenzare abbastanza dalle carte circostanti, mentre al diritto era una “condizionatrice” delle altre. Tenete ben presente questo, non sarà infatti facile inquadrarla " id="pdf-obj-35-5" src="pdf-obj-35-5.jpg">

Una carta dagli aspetti chiari: un bambino è tenuto in una culla adorna, protetto, in una stanza dove non si evincono altri particolari. La figura è al centro assoluto della scena. Il bambino sembra dormire, riposare. Non è inquieto. È la carta che oltre a rappresentare un infante vero e proprio, rappresenta anche l’inizio, il principio, qualcosa che nasce, qualcosa di fecondo è in arrivo. Legata a carte d’amore può indicare la nascita di una nuova amicizia, di un nuovo amore, di un fidanzamento: può sottintendere che si stanno mettendo le basi per un amore duraturo. Ma attenzione se le carte circostanti sono “incerte”: se lo sono in amore significa che quel che sta per nascere, o è nato, è ancora troppo piccolo, troppo debole. O significa che dobbiamo impegnarci a proteggerlo perché appunto “il bambino” indica che c’è debolezza. Anche per le altre vicende umane, che sia studio, lavoro, affari, indica qualcosa di “debole”, che sta per nascere, che ha bisogno di cure, attenzioni e protezione. Accanto alla “lettera”, ad esempio, indica l’arrivo di un breve messaggio, di una cartolina, di un piccolo segnale, di fianco all’ammalato indica una breve e insignificante malattia. Se il bambino si posiziona prima dell’ammalato indica che c’è un infante malato, se dopo una generica breve malattia. Sempre ad esempio se si posiziona immediatamente prima del “Belvedere - L’Attesa” indica che ci sarà una breve attesa, se si posiziona dopo indica che una donna desidera un bambino, e in genere desiderio di maternità, oppure che quella donna è già in dolce attesa. Se precede, ancora ad esempio, la “Costanza” indica che il consultante per ottenere quello che desidera o che viene immediatamente dopo non dovrà fare eccessivi sforzi, basterà un po’ di costanza. Se invece si posiziona dopo indica che il consultante o la persona a cui è riferito, è abbastanza incostante, non ha capacità di perseverare in quello che sta facendo. In abbinamento a carte “molto forti” come, sempre ad esempio, la “Gran Consolazione” ne diminuisce la portata, l’effetto, la natura stessa della carta.

7 <a href=Bambino Una carta dagli aspetti chiari: un bambino è tenuto in una culla adorna, protetto, in una stanza dove non si evincono altri particolari. La figura è al centro assoluto della scena. Il bambino sembra dormire, riposare. Non è inquieto. È la carta che oltre a rappresentare un infante vero e proprio, rappresenta anche l’inizio, il principio, qualcosa che nasce, qualcosa di fecondo è in arrivo. Legata a carte d’amore può indicare la nascita di una nuova amicizia, di un nuovo amore, di un fidanzamento: può sottintendere che si stanno mettendo le basi per un amore duraturo. Ma attenzione se le carte circostanti sono “incerte” : se lo sono in amore significa che quel che sta per nascere, o è nato, è ancora troppo piccolo, troppo debole. O significa che dobbiamo impegnarci a proteggerlo perché appunto “il bambino” indica che c’è de bolezza. Anche per le altre vicende umane, che sia studio, lavoro, affari, indica qualcosa di “debole”, che sta per nascere, che ha bisogno di cure, attenzioni e protezione. Accanto alla “lettera” , ad esempio, indica l’arrivo di un breve messaggio, di una cartolina, di un piccolo segnale, di fianco all’ammalato indica una breve e insignificante malattia. Se il bambino si posiziona prima dell’ammalato indica che c’è un infante malato , se dopo una generica breve malattia. Sempre ad esempio se si posiziona immediatamente prima del “Belvedere - L’Attesa” indica che ci sarà una breve attesa, se si posiziona dopo indica che una donna desidera un bambino, e in genere desiderio di maternità, oppure che quella donna è già in dolce attesa. Se precede, ancora ad esem pio, la “Costanza” indica che il consultante per ottenere quello che desidera o che viene immediatamente dopo non dovrà fare eccessivi sforzi, basterà un po’ di costanza. Se invece si posiziona dopo indica che il consultante o la persona a cui è riferito, è abbastanza incostante, non ha capacità di perseverare in quello che sta facendo. In abbinamento a carte “molto forti” come , sempre ad esempio, la “Gran Consolazione” ne diminuisce la portata , l’effetto, la natura ste ssa della carta. Significato al rovescio Questa lama al rovescio è una vera disdetta perché si presta a varie interpretazioni, la prima delle quali è che un desiderio di maternità non verrà soddisfatto, che una gravidanza non sarà portata avanti, un bambino con seri problemi. Indica anche che quello che segue non è “tanto piccolo”, ovvero c’è stato un errore di valutazione sugli eventi. Al rovescio ha numerosi significati positivi: può indicare la fine di un infantilismo, di un’ immaturità, la fine di una debolezza, di un’ incertezza. Nei problemi famigliari, in caso di separazione, indica che i figli saranno oggetto di contesa, o che comunque soffriranno dalla data situazione che si è venuta a creare. È una carta che al rovescio si lascia influenzare abbastanza dalle carte circostanti, mentre al diritto era una “condizionatrice” delle altre. Tenete ben presente questo, non sarà infatti facile inquadrarla " id="pdf-obj-35-37" src="pdf-obj-35-37.jpg">

Significato al rovescio

Questa lama al rovescio è una vera disdetta perché si presta

a varie interpretazioni, la prima delle quali è che un desiderio di maternità non verrà soddisfatto, che una gravidanza non sarà portata avanti, un bambino con seri problemi.

Indica anche che quello che segue non è “tanto piccolo”, ovvero c’è stato un errore di valutazione sugli eventi.

Al rovescio ha numerosi significati positivi: può indicare la fine di un infantilismo, di un’immaturità, la fine di una debolezza, di un’incertezza. Nei problemi famigliari, in caso di separazione, indica che i figli saranno oggetto di contesa, o che comunque soffriranno dalla data situazione che si è venuta a creare. È una carta che al rovescio si lascia influenzare abbastanza dalle carte circostanti, mentre al diritto era una “condizionatrice” delle altre. Tenete ben presente questo, non sarà infatti facile inquadrarla

se cercate di interpretare superficialmente la stesa. Spesso, ad esempio, indica anche che qualcosa che avevamo giudicato di scarsa importanza non lo è affatto.

In amore è quasi sempre indice di “amore caduco”, di fine di qualcosa di piccolo, di qualcosa che stava per nascere.

Nella persona che amiamo non c’è molta disponibilità a corrispondere.

se cercate di interpretare superficialmente la stesa. Spesso, ad esempio, indica anche che qualcosa che avevamo8 Donna di servizio Una donna con abiti da cameriera serve una bevanda su un vassoio. È la donna fedele, la donna che coopera, la donna che aiuta: la cameriera, la badante, la persona di fiducia, la persona che si prende cura delle nostre abitudini ed esigenze quotidiane. È una carta che al dritto riesce molto positiva perché indica che intorno a noi c’è stima, c’è aiuto, c’è collaborazione. Può descrivere il calore di una casa, ma anche la cordialità e la collaborazione di un ambiente di lavoro. Può indicare il collaboratore, la collaboratrice, il personale di servizio, ma anche la segretaria, il segretario. Indica che qualcuno ci ha fatto oggetto delle sue premure, che qualcuno si sta prendendo o prenderà cura di noi, delle nostre cose, che ci starà vicino. Attenti però che è anche la carta del “servilismo”, cioè di qualcosa che ci viene fatto per dovere e non tanto per stima: la donna di servizio è comunque, non dimentichiamolo, una persona che noi provvediamo a stipendiare, dunque è servizievole solo perché da noi pagata. Significa anche una situazione che ci tornerà utile, che ci avvantaggerà: situazione favorevole, una situazione in cui noi siamo “serviti” ma in cui dobbi amo stare più attenti a circondarci di persone vere e sincere piuttosto che di collaboratori. Significato al rovescio Al rovescio è proprio sinonimo di servilismo o, al contrario, di tradimento della fiducia: un collaboratore che non ci porta vantaggio, che non lavora per noi, un dipendente che non lavora, che non produce, che ci tradisce. In pratica chi ci dovrebbe aiutare, al contrario, non ci è d’aiuto : può indicare anche la nostra volontà di non essere aiutati, di non servirci di pe rsone di fiducia, l’ incapacità di circondarci di persone di fiducia. Una situazione che non ci aiuta, una situazione che va contro i nostri interessi, ma anche una situazione che non ci appaga. Con questa carta al rovescio non abbiamo grandi possibilità di sviluppare la nostra tranquillità, di sentirci a nostro agio nell’ambiente che ci circonda. Insomma, quando si incontra questa carta al rovescio c’è sempre una situazione di disagio che non ci conforta, che non ci aiuta. " id="pdf-obj-36-11" src="pdf-obj-36-11.jpg">

Una donna con abiti da cameriera serve una bevanda su un vassoio. È la donna fedele, la donna che coopera, la donna che aiuta:

la cameriera, la badante, la persona di fiducia, la persona che si prende cura delle nostre abitudini ed esigenze quotidiane. È una carta che al dritto riesce molto positiva perché indica

che intorno a noi c’è stima, c’è aiuto, c’è collaborazione.

Può descrivere il calore di una casa, ma anche la cordialità e

la collaborazione di un ambiente di lavoro. Può indicare il collaboratore, la collaboratrice, il personale di servizio, ma anche la segretaria, il segretario. Indica che qualcuno ci ha fatto oggetto delle sue premure, che qualcuno si sta prendendo o prenderà cura di noi, delle nostre

cose, che ci starà vicino. Attenti però che è anche la carta del “servilismo”, cioè di qualcosa che ci viene fatto per dovere e non tanto per stima: la donna di servizio è comunque, non dimentichiamolo, una persona che noi provvediamo a stipendiare, dunque è servizievole solo perché da noi pagata. Significa anche una situazione che ci tornerà utile, che ci avvantaggerà: situazione favorevole, una situazione in cui noi siamo “serviti” ma in cui dobbiamo stare più attenti a circondarci di persone vere e sincere piuttosto che di collaboratori.

se cercate di interpretare superficialmente la stesa. Spesso, ad esempio, indica anche che qualcosa che avevamo8 Donna di servizio Una donna con abiti da cameriera serve una bevanda su un vassoio. È la donna fedele, la donna che coopera, la donna che aiuta: la cameriera, la badante, la persona di fiducia, la persona che si prende cura delle nostre abitudini ed esigenze quotidiane. È una carta che al dritto riesce molto positiva perché indica che intorno a noi c’è stima, c’è aiuto, c’è collaborazione. Può descrivere il calore di una casa, ma anche la cordialità e la collaborazione di un ambiente di lavoro. Può indicare il collaboratore, la collaboratrice, il personale di servizio, ma anche la segretaria, il segretario. Indica che qualcuno ci ha fatto oggetto delle sue premure, che qualcuno si sta prendendo o prenderà cura di noi, delle nostre cose, che ci starà vicino. Attenti però che è anche la carta del “servilismo”, cioè di qualcosa che ci viene fatto per dovere e non tanto per stima: la donna di servizio è comunque, non dimentichiamolo, una persona che noi provvediamo a stipendiare, dunque è servizievole solo perché da noi pagata. Significa anche una situazione che ci tornerà utile, che ci avvantaggerà: situazione favorevole, una situazione in cui noi siamo “serviti” ma in cui dobbi amo stare più attenti a circondarci di persone vere e sincere piuttosto che di collaboratori. Significato al rovescio Al rovescio è proprio sinonimo di servilismo o, al contrario, di tradimento della fiducia: un collaboratore che non ci porta vantaggio, che non lavora per noi, un dipendente che non lavora, che non produce, che ci tradisce. In pratica chi ci dovrebbe aiutare, al contrario, non ci è d’aiuto : può indicare anche la nostra volontà di non essere aiutati, di non servirci di pe rsone di fiducia, l’ incapacità di circondarci di persone di fiducia. Una situazione che non ci aiuta, una situazione che va contro i nostri interessi, ma anche una situazione che non ci appaga. Con questa carta al rovescio non abbiamo grandi possibilità di sviluppare la nostra tranquillità, di sentirci a nostro agio nell’ambiente che ci circonda. Insomma, quando si incontra questa carta al rovescio c’è sempre una situazione di disagio che non ci conforta, che non ci aiuta. " id="pdf-obj-36-29" src="pdf-obj-36-29.jpg">

Significato al rovescio

Al rovescio è proprio sinonimo di servilismo o, al contrario, di tradimento della fiducia: un collaboratore che non ci porta vantaggio, che non lavora per noi, un dipendente che non lavora, che non produce, che ci tradisce. In pratica chi ci dovrebbe aiutare, al contrario, non ci è d’aiuto:

può indicare anche la nostra volontà di non essere aiutati, di non servirci di persone di fiducia, l’incapacità di circondarci di persone di fiducia. Una situazione che non ci aiuta, una situazione che va contro

i nostri interessi, ma anche una situazione che non ci appaga. Con questa carta al rovescio non abbiamo grandi possibilità di sviluppare la nostra tranquillità, di sentirci a nostro agio

nell’ambiente che ci circonda.

Insomma, quando si incontra questa carta al rovescio c’è sempre una situazione di disagio che non ci conforta, che non

ci aiuta.

9 <a href=I Deliranti Cos’ha di particolare questa carta, quella de “I deliranti”? Sono rappresentati tre giovanotti, in perfetti abiti borghesi: dalla scena deduciamo che sono ubriachi visto che i due giovanotti ai lati sembrano sorreggere il traballante centrale. Gridano, urlano, mimano in un convulso e concitato delirio. È una carta che può essere riferita a un gruppo di persone, ma quasi sempre è una carta “attributo”. Tutte le altre carte che si accostano a questa sono influenzate, cioè prendono significato da questa carta. Indica un pensiero folle, il delirio, goliardia, insomma tutto ciò che può essere ritenuto fuori di testa. Se si accosta a una persona indica lo sragiona mento di questa, l’inconcludenza dell e sue azioni, il delirare. Può anche indicare una festa, una riunione di amici, un incontro che non è certo il massimo della saggezza, dove ci si diverte in modo disordinato. Indica incontri disordinati, confusi, disorientanti: in amore se si presenta vicino a una carta di incontro o di appuntamento indica che è e sarà follia. Non è una carta molto positiva anche al dritto: indica sempre uno stato di cose non chiaro, poco lecito, poco saggio. Significato al rovescio Capovolta questa carta è un disastro: indica che ciò che stiamo facendo non porta a nulla, siamo in preda al delirio assoluto, nel senso che stiamo commettendo tanti e tali errori di valutazione, di comportamento, che sarà difficile che quello che stiamo facendo porti a qualcosa di concreto. Indica azioni vane, parole vane, discorsi inutili e controproducenti: il nostro comportamento non è affatto saggio, non offre garanzia. Indica inconcludenza, discorsi sconclusionati, senza senso: si vaneggia e si corre il rischio di accelerare la disfatta. La miglior cosa quando esce questa carta capovolta è approfondire ciò che ha generato o genera tutto questo: probabilmente nelle carte circostanti e incrociate intuiremo la causa e cercheremo, se le carte non la indicano, la soluzione a questo problema. Solo se seguita da carte estremamente positive indica che è terminata l ’epoca dei discorsi deliranti e inizia un periodo di tranquillità e di certezze. Ma nella maggioranza dei casi è una carta che al rovescio indica sempre uno stato di confusione terribile. 10 Il Ladro Un uomo si introduce furtivamente in una casa per rubarvi: entra dalla finestra e la casa è incustodita, curata ma incustodita. " id="pdf-obj-37-5" src="pdf-obj-37-5.jpg">

Cos’ha di particolare questa carta, quella de “I deliranti”?

Sono rappresentati tre giovanotti, in perfetti abiti borghesi:

dalla scena deduciamo che sono ubriachi visto che i due giovanotti ai lati sembrano sorreggere il traballante centrale. Gridano, urlano, mimano in un convulso e concitato delirio.

È una carta che può essere riferita a un gruppo di persone,

ma quasi sempre è una carta “attributo”.

Tutte le altre carte che si accostano a questa sono influenzate, cioè prendono significato da questa carta. Indica un pensiero folle, il delirio, goliardia, insomma tutto ciò che può essere ritenuto fuori di testa. Se si accosta a una persona indica lo sragionamento di questa, l’inconcludenza delle sue azioni, il delirare. Può anche indicare una festa, una riunione di amici, un incontro che non è certo il massimo della saggezza, dove ci si diverte in modo disordinato. Indica incontri disordinati, confusi, disorientanti: in amore se si presenta vicino a una carta di incontro o di appuntamento indica che è e sarà follia. Non è una carta molto positiva anche al dritto: indica sempre uno stato di cose non chiaro, poco lecito, poco saggio.

9 <a href=I Deliranti Cos’ha di particolare questa carta, quella de “I deliranti”? Sono rappresentati tre giovanotti, in perfetti abiti borghesi: dalla scena deduciamo che sono ubriachi visto che i due giovanotti ai lati sembrano sorreggere il traballante centrale. Gridano, urlano, mimano in un convulso e concitato delirio. È una carta che può essere riferita a un gruppo di persone, ma quasi sempre è una carta “attributo”. Tutte le altre carte che si accostano a questa sono influenzate, cioè prendono significato da questa carta. Indica un pensiero folle, il delirio, goliardia, insomma tutto ciò che può essere ritenuto fuori di testa. Se si accosta a una persona indica lo sragiona mento di questa, l’inconcludenza dell e sue azioni, il delirare. Può anche indicare una festa, una riunione di amici, un incontro che non è certo il massimo della saggezza, dove ci si diverte in modo disordinato. Indica incontri disordinati, confusi, disorientanti: in amore se si presenta vicino a una carta di incontro o di appuntamento indica che è e sarà follia. Non è una carta molto positiva anche al dritto: indica sempre uno stato di cose non chiaro, poco lecito, poco saggio. Significato al rovescio Capovolta questa carta è un disastro: indica che ciò che stiamo facendo non porta a nulla, siamo in preda al delirio assoluto, nel senso che stiamo commettendo tanti e tali errori di valutazione, di comportamento, che sarà difficile che quello che stiamo facendo porti a qualcosa di concreto. Indica azioni vane, parole vane, discorsi inutili e controproducenti: il nostro comportamento non è affatto saggio, non offre garanzia. Indica inconcludenza, discorsi sconclusionati, senza senso: si vaneggia e si corre il rischio di accelerare la disfatta. La miglior cosa quando esce questa carta capovolta è approfondire ciò che ha generato o genera tutto questo: probabilmente nelle carte circostanti e incrociate intuiremo la causa e cercheremo, se le carte non la indicano, la soluzione a questo problema. Solo se seguita da carte estremamente positive indica che è terminata l ’epoca dei discorsi deliranti e inizia un periodo di tranquillità e di certezze. Ma nella maggioranza dei casi è una carta che al rovescio indica sempre uno stato di confusione terribile. 10 Il Ladro Un uomo si introduce furtivamente in una casa per rubarvi: entra dalla finestra e la casa è incustodita, curata ma incustodita. " id="pdf-obj-37-21" src="pdf-obj-37-21.jpg">

Significato al rovescio

Capovolta questa carta è un disastro: indica che ciò che stiamo facendo non porta a nulla, siamo in preda al delirio assoluto, nel senso che stiamo commettendo tanti e tali errori di valutazione, di comportamento, che sarà difficile che quello che stiamo facendo porti a qualcosa di concreto. Indica azioni vane, parole vane, discorsi inutili e controproducenti: il nostro comportamento non è affatto saggio, non offre garanzia. Indica inconcludenza, discorsi sconclusionati, senza senso: si vaneggia e si corre il rischio di accelerare la disfatta. La miglior cosa quando esce questa carta capovolta è approfondire ciò che ha generato o genera tutto questo:

probabilmente nelle carte circostanti e incrociate intuiremo la causa e cercheremo, se le carte non la indicano, la soluzione a questo problema. Solo se seguita da carte estremamente positive indica che è terminata l’epoca dei discorsi deliranti e inizia un periodo di tranquillità e di certezze. Ma nella maggioranza dei casi è una carta che al rovescio indica sempre uno stato di

confusione terribile.

10 Il Ladro

Un uomo si introduce furtivamente in una casa per rubarvi: entra dalla finestra e la casa è incustodita, curata ma incustodita.

È una persona fisica solo quando la domanda riguarda una persona specifica, o quando segue quest’ultima.11 Messaggero Qualcuno bussa alla porta: è un postino che consegna una missiva a una donna. Il significato più diretto è quello intuitivo: qualcuno presto ci porterà notizie o un messaggio che non arriverà, come è ovvio, necessariamente per lettera. Può essere anche un amico, un’amica, un conoscente, un parente che si fa “messaggero” di una notizia. " id="pdf-obj-38-2" src="pdf-obj-38-2.jpg">

È una persona fisica solo quando la domanda riguarda una

persona specifica, o quando segue quest’ultima.

In genere rappresenta sempre un’azione tesa a rubarci qualcosa, a carpire la nostra buona fede, la nostra fiducia. La casa è sguarnita, non è difesa: è la nostra superficialità o la nostra scarsa attenzione alle nostre cose che diventano preda di malintenzionati. Rappresenta le cattive azioni, i cattivi pensieri, uno stato di cattiveria degli altri nei nostri confronti, intenzioni per niente rette. Se segue il consultante indica in questo la malafede, l’incapacità di costruire qualcosa di suo, costretto sempre a rubare agli altri quello che sarà suo. Indica anche un’azione sibillina, nascosta. Se associato a carte particolari può indicare un vero furto, una rapina, un ammanco, un

imbroglio, una truffa.

Quasi sempre rappresenta comunque persone disoneste, truffaldine, azioni poco chiare,

agire nell’ombra.

Ma c’è anche colpa del consultante: la casa appare indifesa, priva di prudenza. Una casa

dove un ladro può entrare in qualsiasi momento.

È una persona fisica solo quando la domanda riguarda una persona specifica, o quando segue quest’ultima.11 Messaggero Qualcuno bussa alla porta: è un postino che consegna una missiva a una donna. Il significato più diretto è quello intuitivo: qualcuno presto ci porterà notizie o un messaggio che non arriverà, come è ovvio, necessariamente per lettera. Può essere anche un amico, un’amica, un conoscente, un parente che si fa “messaggero” di una notizia. " id="pdf-obj-38-26" src="pdf-obj-38-26.jpg">

Significato al rovescio

Al rovescio è sempre un evento disonesto: un furto, una

rapina, un danno materiale, un’azione disonesta, una truffa.

Indica falsificazione di documenti se segue carte che rappresentano documenti, indica raggiro se segue carte di pensiero, indica un ladro o un truffatore vero e proprio se segue o precede una persona fisica. Solo in presenza di carte fortemente di interruzione e di allontanamento può significare pericolo scampato, truffa o furto evitato, raggiro mancato. È una carta che al rovescio è fortemente negativa perché in ogni caso lascia il segno, lascia traccia del suo passaggio. Non è mai da sottovalutare sia nei suoi effetti nefasti sia nelle sue implicazioni: è sempre indice di fiducia malriposta, di persone che si approfittano delle nostre debolezze.

Qualcuno bussa alla porta: è un postino che consegna una missiva a una donna. Il significato più diretto è quello intuitivo: qualcuno presto ci porterà notizie o un messaggio che non arriverà, come è ovvio, necessariamente per lettera.

Può essere anche un amico, un’amica, un conoscente, un parente che si fa “messaggero”

di una notizia.

È, come si intuisce, un veicolo, un mezzo: può essere anche un oggetto, come il cellulare, ma questa carta sottintende qualcosa di più di quello che lascia trasparire a prima vista.

Può indicare anche una “situazione” che ci parla, un oggetto che ci dice qualcosa, un “evento” che ci spiega qualcosa.

Per capirlo pensiamo a un fulmine: quasi sicuramente ci sarà la pioggia. Il fulmine diventa messaggero, presagio, annuncio di pioggia. Così ad esempio la frequentazione di cattive compagnie da parte di un figlio può essere annuncio e presagio, e quindi messaggera di cattive notizie. Se si tratta di “missiva” non è detto che a consegnarla sia un postino o un addetto alle poste: può essere anche un’ingiunzione, una notifica legale, un atto, e il “messaggero” essere un poliziotto, un finanziere.

È, come si intuisce, un veicolo, un mezzo: può essere anche un oggetto, come il cellulare,12 Donna maritata Per questa carta delle Sibille sembrerebbe non esserci molto da spiegare e interpretare. In effetti una donna, seduta, con una giovinetta sulle ginocchia e un messaggio lasciato cadere, rappresenta la “donna sposata”, ma non intesa soltanto come donna con famiglia, quindi con marito e prole, ma è da inte ndersi soprattutto come donna “saggia”, come una " id="pdf-obj-39-14" src="pdf-obj-39-14.jpg">

In amore indica “comunicazione” tra due persone, indica

notizie in arrivo, segnali lanciati dal partner, può essere ad

esempio la “confidenza” raccolta in giro.

Per il lavoro è quasi sempre un notizia positiva, per gli affari

sono sempre “notizie” la cui positività o negatività verrà

descritta nelle carte che seguono.

Significato al rovescio

Poco da significare su questa carta al rovescio che “nega” sempre le notizie in arrivo:

È, come si intuisce, un veicolo, un mezzo: può essere anche un oggetto, come il cellulare,12 Donna maritata Per questa carta delle Sibille sembrerebbe non esserci molto da spiegare e interpretare. In effetti una donna, seduta, con una giovinetta sulle ginocchia e un messaggio lasciato cadere, rappresenta la “donna sposata”, ma non intesa soltanto come donna con famiglia, quindi con marito e prole, ma è da inte ndersi soprattutto come donna “saggia”, come una " id="pdf-obj-39-34" src="pdf-obj-39-34.jpg">

spesso indica anche che una persona a cui è stato affidato il compito di recar notizia lo disattende. La sua interpretazione non è difficile: indica, capovolta, che abbiamo scarse capacità interpretative, che la nostra attesa di notizie è vana, illusoria, e indica quasi con certezza che le notizie non arriveranno. Se le lame circostanti sono negative allora è il trionfo delle

“cattive notizie”, dei cattivi segni.

Solo in un caso assume una leggera positività: nel caso che

attendiate notizie negative queste non verranno, oppure la vostra sensazione di notizie negative in arrivo è falsa.

Se in amore attendete una risposta o sperate che il vostro “lui” o “lei” che vi ha abbandonati si faccia vivo/a, ebbene, ponete le vostre speranze nel cassetto: le notizie desiderate non ci saranno, non si rifarà vivo.

Questo ovviamente non per sempre, ma nell’arco di validità

del consulto. In alcuni casi può anche sottintendere che le notizie non arriveranno non perché non ci siano, ma perché sono andate

smarrite.

Per questa carta delle Sibille sembrerebbe non esserci molto da spiegare e interpretare. In effetti una donna, seduta, con una giovinetta sulle ginocchia e un messaggio lasciato cadere, rappresenta la “donna sposata”, ma non intesa soltanto come donna con famiglia, quindi con marito e prole, ma è da intendersi soprattutto come donna “saggia”, come una

donna responsabile, matura.

L’ambiente è molto rassicurante: è per questo che questa carta individua anche una situazione rassicurante, ovvero che in quello che si vive non ci sono “pericoli” particolari, pericoli imminenti. Del resto anche il volto della donna appare affabile, rassicurante, quasi che volesse esprimere certezza di valori. Moralmente rappresenta dunque i valori della famiglia, la donna di cui fidarsi, su cui fare affidamento: è, per certi versi, la donna che completa l’uomo, che gli dà figli, che accudisce la casa. Se la consultante sta preparando il matrimonio questa è una carta che indica che il suo desiderio prestissimo sarà trasformato in realtà, che il suo desiderio si basa su principi e valori certi, forti, predominanti. Se il consultante è maschio, significa che la donna che ha incontrato o sta per incontrare è una donna di cui fidarsi e con cui progettare un futuro.

donna responsabile, matura. L’ambiente è molto rassicurante : è per questo che questa carta individua anche

Significato al rovescio

Il significato nelle Sibille della “Donna maritata” al rovescio può indicare una rottura, una separazione, un divorzio. Ma anche una donna che, rompendo gli indugi, non è fedele, non dà più affidamento, trascura casa e marito. Per la donna può significare un progetto matrimoniale ritardato o cancellato, un momento di tensione che sfocia in un sovvertimento dei valori della famiglia. Se il consultante è maschio può anche significare che ha incontrato donne frivole, prive di valori morali, poco inclini ad assumere responsabilità. Può, infatti, significare anche una donna priva del valore tradizionale della famiglia, una donna che per i troppi impegni trascura i rapporti famigliari. In qualche caso, se le carte circostanti permettono tale interpretazione, può anche indicare

che una donna priva di scrupoli intralcerà o metterà in difficoltà i nostri progetti famigliari. Può anche significare un’amante sposata, una persona che rovina le famiglie.

donna responsabile, matura. L’ambiente è molto rassicurante : è per questo che questa carta individua anche
<a href=13 Mercante Scaltro, furbo, abile negli affari, ma anche avido e subdolo: si stag lia così l’immagine di questo “Mercante” intento a rimirare il mare at traverso il quale gli giunge un’ imbarcazione di cui è in attesa per scambiare o vendere la propria mercanzia. Possiamo dire che è sicuramente molto abile nel trattare gli affari, di cui conosce mille trucchi e artifici. In attesa nel porto è con la sua mercanzia nel tipico atteggiamento dell’a ttesa: l’immagine nulla ci dice se sia un mercante onesto o disonesto. È sicuramente qualcuno che sa “vendere” molto bene, qualcuno che è abile: è proprio dietro questa generica figura che si interpreta questa lama. Colui che sa vendersi bene, colui che è abile, colui che sa destreggiarsi molto bene per le strade del mondo. Questa carta denota successo, ambizione, abilità: quando non è associata all’immagine del venditore vero e proprio, cioè del commerciante, indica qualcuno che riesce a farsi strada, qualcuno che riesce a dare il meglio di sé quando è in competizione. Per vendere la sua merce infatti ha bisogno almeno di un compratore: senza mercato non può esserci commercio, non può esserci compravendita. È per questo che il marcante ha bisogno sempre di qualcuno disposto a comprare la sua mercanzia. È una carta che significa abilità negli affari, nel commercio, buona riuscita, affari prosperosi, entrata di denaro: può anche significare abilità nel condurre trattative, abilità in generale, economia, accortezza, bontà, sapersi fare strada, affermazione, successo. Raramente, e solo con carte negative, può significare furbizia, avidità, il padrone, il datore di lavoro, tirchieria, inganno, tramare alle spalle. In genere però è di buon auspicio per gli affari e per il commercio: ottimo, in vista di carte positive, per chi apre un negozio. In amore significa trattative, discorsi, conciliaboli, possibilità di risolvere i problemi, possibilità di ven ire a un accordo o a un’ intesa. Nei coniugi dove sono in corso separazioni significa possibilità di trattative e intese, possibilità di ripristinare un accordo: nel fidanzamento può anche significare essere indaffarati nel costruire il futuro. Significato al rovescio L’immagine rovesciata del mercante suggerisce l’idea che gli affari procedono male, vanno a rotoli. Un’ impresa è sconsigliata, come lo sono gli investimenti, l’apertura di negozi, il mettersi in società con qualcuno. Anche in amore significa impossibilità di avere trattative, di parlamentare, di addivenire a un accordo: è l’interruzione della speranza, dell’iniziativa. Qualsiasi iniziativa intraprendiate state pur certi che andrà a rotoli, sarà vana. In campo affettivo, sul lavoro, in amicizia è sempre qualcuno che non sa farsi apprezzare per quello che vale, che non è abile nel condurre gli affari, che non è portato a condurre trattative. " id="pdf-obj-41-4" src="pdf-obj-41-4.jpg">

Scaltro, furbo, abile negli affari, ma anche avido e subdolo: si staglia così l’immagine di questo “Mercante” intento a rimirare il mare attraverso il quale gli giunge un’imbarcazione di cui è in attesa per scambiare o vendere la propria mercanzia. Possiamo dire che è sicuramente molto abile nel trattare gli affari, di cui conosce mille trucchi e artifici. In attesa nel porto è con la sua mercanzia nel tipico atteggiamento dell’attesa: l’immagine nulla ci dice se sia un mercante onesto o disonesto. È sicuramente qualcuno che sa “vendere” molto bene, qualcuno che è abile: è proprio dietro questa generica figura che si interpreta questa lama. Colui che sa vendersi bene, colui che è abile, colui che sa destreggiarsi molto bene per le strade del mondo. Questa carta denota successo, ambizione, abilità: quando non è associata all’immagine del venditore vero e proprio, cioè del commerciante, indica qualcuno che riesce a farsi strada, qualcuno che riesce a dare il meglio di sé quando è in competizione. Per vendere la sua merce infatti ha bisogno almeno di un compratore: senza mercato non può esserci commercio, non può esserci compravendita. È per questo che il marcante ha bisogno sempre di qualcuno disposto a comprare la sua mercanzia. È una carta che significa abilità negli affari, nel commercio, buona riuscita, affari prosperosi, entrata di denaro: può anche significare abilità nel condurre trattative, abilità in generale, economia, accortezza, bontà, sapersi fare strada, affermazione, successo. Raramente, e solo con carte negative, può significare furbizia, avidità, il padrone, il datore di lavoro, tirchieria, inganno, tramare alle spalle. In genere però è di buon auspicio per gli affari e per il commercio: ottimo, in vista di carte positive, per chi apre un negozio. In amore significa trattative, discorsi, conciliaboli, possibilità di risolvere i problemi, possibilità di venire a un accordo o a un’intesa. Nei coniugi dove sono in corso separazioni significa possibilità di trattative e intese, possibilità di ripristinare un accordo: nel fidanzamento può anche significare essere indaffarati nel costruire il futuro.

Significato al rovescio

L’immagine rovesciata del mercante suggerisce l’idea che gli affari procedono male, vanno a rotoli. Un’impresa è sconsigliata, come lo sono gli investimenti, l’apertura di

negozi, il mettersi in società con qualcuno. Anche in amore significa impossibilità di avere trattative, di parlamentare, di addivenire a un accordo: è l’interruzione della speranza, dell’iniziativa. Qualsiasi iniziativa intraprendiate state pur certi che andrà a rotoli, sarà vana. In campo affettivo, sul lavoro, in amicizia è sempre qualcuno che non sa farsi apprezzare per quello che vale, che non è abile nel condurre gli affari, che non è portato a condurre trattative.

È qualcuno che non riesce a farsi valere, che non riesce a imporsi, un debole per circostanze e caratteristiche. Può anche indicare un fallimento, un fallito, un individuo incapace di condurre gli affari,

una persona che ha una battuta d’arresto.

Se poi si accomuna a carte particolarmente negative allora indica proprio una disfatta, la rovina in senso materiale, depressione, forte delusione, mancate aspettative. È da notare come a seconda delle carte che si dispongono intorno questa carta assuma, al suo rovescio, significati dai più negativi a quelli lievemente positivi.

Molto dipende dalle domande specifiche e dalle sortite relative.

PICCHE

È una carta che forse non ha bisogno di molte presentazioni, almeno nel suo significato al dritto: raffigura una donna angosciata, riversa su una colonna ai piedi di una scala che porta a una villa, sullo sfondo il mare e un biglietto tenuto fermo dal gomito. Occorre notare come il disegnatore ha inteso porre sul fondo, oltre il mare, anche un cielo nuvoloso, anche se non proprio minaccioso. Segna dunque l’interpretazione, quasi scontata, di una cattiva notizia che è giunta e che getta nello sconforto e nella disperazione la giovane donna. Nella realtà pratica è inteso come dispiacere in senso generale ma bisogna stare attenti sempre alla causa: le carte circostanti ci diranno questo, ma è anche vero che rappresentando soprattutto uno stato

È qualcuno che non riesce a farsi valere, che non riesce a imporsi, un debole per1 Dispiacere È una carta che forse non ha bisogno di molte presentazioni, almeno nel suo significato al dritto: raffigura una donna angosciata, riversa su una colonna ai piedi di una scala che porta a una villa, sullo sfondo il mare e un biglietto tenuto fermo dal gomito. Occorre notare come il disegnatore ha inteso porre sul fondo, oltre il mare, anche un cielo nuvoloso, anche se non proprio minaccioso. Segna dunque l’interpretazione, quasi scontata, di una cattiva notizia che è giunta e che getta nello sconforto e nella disperazione la giovane donna. Nella realtà pratica è inteso come dispiacere in senso generale ma bisogna stare attenti sempre alla causa: le carte circostanti ci diranno questo, ma è anche vero che rappresentando soprattutto uno stato d’animo questo può essere generato da qualsiasi causa e non già solo da un messaggio negativo o da una cattiva notizia. Alla base della colonna su cui poggia la giovane si intravede un putto il cui volto è stato abilmente coperto dal drappo azzurro che si protende dalla donna: è questo il simbolo dell’inconsolabilità. La carta infatti ci parla anche di questo: la notizia giunta, o che sta per giungere, ci lascerà inconsolabili, è una notizia forse irreversibile. Se le carte circostanti che seguono sono positive e di sollievo il significato è di un dispiacere leggero, che può essere anche un semplice stato d’animo per il comportamento di qualcuno. Se sono negative allora la carta estende il significato in senso addirittura funesto. " id="pdf-obj-42-18" src="pdf-obj-42-18.jpg">

d’animo questo può essere generato da qualsiasi causa e non già solo da un messaggio

negativo o da una cattiva notizia. Alla base della colonna su cui poggia la giovane si intravede un putto il cui volto è stato abilmente coperto dal drappo azzurro che si protende dalla donna: è questo il simbolo

dell’inconsolabilità.

La carta infatti ci parla anche di questo: la notizia giunta, o che sta per giungere, ci lascerà

inconsolabili, è una notizia forse irreversibile. Se le carte circostanti che seguono sono positive e di sollievo il significato è di un

dispiacere leggero, che può essere anche un semplice stato d’animo per il comportamento

di qualcuno. Se sono negative allora la carta estende il significato in senso addirittura funesto.

Significato al rovescio

Al rovescio la carta è ambivalente, nel senso che se collocata immediatamente prima di carte di rottura, di fine di qualcosa, significa che il dispiacere, il disappunto, il dolore sta

per terminare o è terminato e si prevede un periodo di gioia, di soddisfazioni. Ma se le carte sono negative, la sibilla del Dispiacere può annunciare anche disgrazie, lutti, gravi crolli economici, pazzia, follia: il cielo finisce al posto del mare e viceversa, in un contesto davvero sconcertante. Si tratterà allora di ingiunzioni di pagamento, di pignoramenti,

Significato al rovescio Al rovescio la carta è ambivalente, nel senso che se collocata immediatamente prima2 Vecchia Signora Nelle Sibille della Zingara è prevista una carta denominata “Vecchia Signora”. È una carta raffigurante un’ anziana signora, seduta in poltrona: tiene una coperta sulle gambe e un libretto tra le mani e l’ambiente domestico circostante è sereno, familiare, con un “lume” in primo piano e un vasetto di fiori posto immediatamente a destra con qualche fiore delicato. Il fatto che l’anziana signora sia stata inserita in un ambiente familiare domestico di assoluta serenità ci dice la prima cosa circa il significato di questa carta. Rappresenta prima di tutto un ambiente familiare domestico sereno, tradizionale e, nel contempo, anche saggezza, consiglio, una buona consigliera, una donna che dà buoni consigli. E la stessa carta rappresenta anche il “buon consiglio” frutto di esperie nza e saggezza. Il lume che si vede infatti in figura ci fa immediatamente pensare alla “luce”, cioè alle perle di saggezza: il vasetto con f iori poi ci racconta di come un’ anziana ami e prediliga le cose “modeste” ma belle. Insomma è soprattutto consiglio e armonia: indica anche “fiducia”, l’avere fiducia, il porre la fiducia. Quando è una persona rappresenta sempre una donna che ha superato i 60 anni, buona di carattere e di indole, che ci vuole bene, ovvero una zia, una nonna, una parente anziana. Può in dicare anche un’anziana professoressa, una donna con cui ci si confida. " id="pdf-obj-43-8" src="pdf-obj-43-8.jpg">

di vendite all’asta, di gravi guai giudiziari e finanziari, povertà,

crollo. Se sposa carte d’amore significa separazione, divorzio, vedovanza, allontanamento: per dirla in breve assume quasi il significato della Torre nei tarocchi, con il solo sollievo che è

quasi sempre riferito allo stato d’animo conseguente l’evento

negativo. Ovviamente è una carta alla quale presteremo la massima attenzione: basta un’interpretazione non commisurata anche alla reale forza d’animo del consultante per aprire uno scenario preoccupante. È una delle carte che fa sbagliare di più le interpretazioni:

difatti basta non inquadrarla esattamente nel contesto per falsare il responso. Quindi massima attenzione e molto giudizio nell’inquadrarla: è una carta molto forte che non va sottovalutata.

Significato al rovescio Al rovescio la carta è ambivalente, nel senso che se collocata immediatamente prima2 Vecchia Signora Nelle Sibille della Zingara è prevista una carta denominata “Vecchia Signora”. È una carta raffigurante un’ anziana signora, seduta in poltrona: tiene una coperta sulle gambe e un libretto tra le mani e l’ambiente domestico circostante è sereno, familiare, con un “lume” in primo piano e un vasetto di fiori posto immediatamente a destra con qualche fiore delicato. Il fatto che l’anziana signora sia stata inserita in un ambiente familiare domestico di assoluta serenità ci dice la prima cosa circa il significato di questa carta. Rappresenta prima di tutto un ambiente familiare domestico sereno, tradizionale e, nel contempo, anche saggezza, consiglio, una buona consigliera, una donna che dà buoni consigli. E la stessa carta rappresenta anche il “buon consiglio” frutto di esperie nza e saggezza. Il lume che si vede infatti in figura ci fa immediatamente pensare alla “luce”, cioè alle perle di saggezza: il vasetto con f iori poi ci racconta di come un’ anziana ami e prediliga le cose “modeste” ma belle. Insomma è soprattutto consiglio e armonia: indica anche “fiducia”, l’avere fiducia, il porre la fiducia. Quando è una persona rappresenta sempre una donna che ha superato i 60 anni, buona di carattere e di indole, che ci vuole bene, ovvero una zia, una nonna, una parente anziana. Può in dicare anche un’anziana professoressa, una donna con cui ci si confida. " id="pdf-obj-43-30" src="pdf-obj-43-30.jpg">

Nelle Sibille della Zingara è prevista una carta denominata “Vecchia Signora”. È una carta raffigurante un’anziana signora, seduta in poltrona: tiene una coperta sulle gambe e un libretto tra le mani e l’ambiente domestico circostante è sereno, familiare, con un “lume” in primo piano e un vasetto di fiori posto immediatamente a destra con qualche fiore delicato. Il fatto che l’anziana signora sia stata inserita in un ambiente familiare domestico di assoluta serenità ci dice la prima cosa circa il significato di questa carta. Rappresenta prima di tutto un ambiente familiare domestico sereno, tradizionale e, nel contempo, anche saggezza, consiglio, una buona consigliera, una donna che dà buoni consigli. E la stessa carta rappresenta anche il “buon consiglio” frutto di esperienza e saggezza. Il lume che si vede infatti in figura ci fa immediatamente pensare alla “luce”, cioè alle perle di saggezza: il vasetto con fiori poi ci racconta di come un’anziana ami e prediliga le cose “modeste” ma belle. Insomma è soprattutto consiglio e armonia: indica anche “fiducia”, l’avere fiducia, il porre la fiducia. Quando è una persona rappresenta sempre una donna che ha superato i 60 anni, buona di carattere e di indole, che ci vuole bene, ovvero una zia, una nonna, una parente anziana. Può indicare anche un’anziana professoressa, una donna con cui ci si confida.

Il libricino tra le mani ci dice che la donna o è intenta alla preghiera o alla lettura: entrambe presuppongono equilibrio, dedizione, saggezza. In genere questa carta è positiva e può indicare un ambiente sereno, soprattutto familiare, un ambiente accogliente, che ci capisce. Può essere anche la suocera se la disposizione delle carte ne favorisce questo significato.

Significato al rovescio

Capovolta questa carta indica soprattutto “cattiva consigliera” o “cattivo consiglio”, in subordine ambiente famigliare disordinato e niente affatto sereno. Significa anche una donna anziana che non gode di buona saluta, malferma, indigente, povera.

Il libricino tra le mani ci dice che la donna o è intenta alla preghiera o3 Il Vedovo Il significato della carta de “Il vedovo” nella cartoma nzia con le Sibille è sempre controverso e difficile. Questo perché è una carta, si dice, bivalente: può essere una persona fisica, può descrivere uno stato d’animo o un evento. Un uomo, vestito a lutto, si accosta a una tomba con una dedica a una persona cara che non c’è più. È afflitto e affranto e in un cimitero. Alla sua destra uno spicchio di tomba assume la forma del numero “1” : sta a indicare che il primo problema dell’uomo non è tanto evitare la sofferenza , quanto capirla e viverla adeguatamente. Nel suo verso dritto, se descrive una persona, lo fa con riguardo al suo stato: può essere una persona realmente vedova, ma anche una persona " id="pdf-obj-44-9" src="pdf-obj-44-9.jpg">

Una donna che non sa dare buoni consigli e non sa offrire serenità. Pur essendo, nei suoi significati al rovescio, piuttosto negativa, non lo è mai però in modo “grave” a meno che le carte che la precedono non indichino “malattia”, nel qual caso questa carta rovesciata può significare un esito imprevisto e funesto della malattia. Ma le carte che la precedono devono essere assolutamente negative e quelle che seguono indicare pianto o lutto. Ancora può significare una donna anziana avara, arcigna, stupida, piena di sé, che non offre garanzie. Nel significato generale, capovolta, può significare anche qualcosa che decade, che è afflitto, che è in rovina, che è in decadimento. Ad esempio un sentimento ormai obsoleto, un’incapacità di rinnovarsi, di cambiarsi, un qualcosa che non si riesce a rinnovare. Ad esempio poniamo che il consultante abbia posto la domanda se gli viene rinnovato o concesso un prestito: se incontra questa carta capovolta indica che lo stesso non gli verrà concesso o rinnovato. Nel caso di un amore, indica un amore che non ha più stimoli, incapace di rinnovarsi, destinato alla decadenza, alla senilità, oltre che alla sterilità, dei sentimenti. Insomma incontrare questa carta in amore induce a rivedere il proprio rapporto e a considerare che con tutta probabilità è una storia che si trascina avanti e di peso.

Il libricino tra le mani ci dice che la donna o è intenta alla preghiera o3 Il Vedovo Il significato della carta de “Il vedovo” nella cartoma nzia con le Sibille è sempre controverso e difficile. Questo perché è una carta, si dice, bivalente: può essere una persona fisica, può descrivere uno stato d’animo o un evento. Un uomo, vestito a lutto, si accosta a una tomba con una dedica a una persona cara che non c’è più. È afflitto e affranto e in un cimitero. Alla sua destra uno spicchio di tomba assume la forma del numero “1” : sta a indicare che il primo problema dell’uomo non è tanto evitare la sofferenza , quanto capirla e viverla adeguatamente. Nel suo verso dritto, se descrive una persona, lo fa con riguardo al suo stato: può essere una persona realmente vedova, ma anche una persona " id="pdf-obj-44-19" src="pdf-obj-44-19.jpg">

Il significato della carta de “Il vedovo” nella cartomanzia con le Sibille è sempre controverso e difficile. Questo perché è una carta, si dice, bivalente: può essere una

persona fisica, può descrivere uno stato d’animo o un evento.

Un uomo, vestito a lutto, si accosta a una tomba con una dedica a una persona cara che non c’è più. È afflitto e affranto e in un cimitero. Alla sua destra uno spicchio di tomba assume la forma del numero “1”: sta a indicare che il primo problema dell’uomo non è tanto evitare la sofferenza, quanto capirla e viverla adeguatamente. Nel suo verso dritto, se descrive una persona, lo fa con riguardo al suo stato: può essere una persona realmente vedova, ma anche una persona

addolorata, sola, sconfitta dalla vita. Se presuppone un incontro con questa persona, sappiate che è una persona che in questo momento è sola e soffre nei suoi e dei suoi pensieri.

Può anche descrivere una persona addolorata per qualcosa, per un rimpianto: spesso nella cartomanzia d’amore, se riferita a una persona che ama o è amata dal consultante, significa che questa persona è addolorata, sofferente per qualcosa che è successo tra i due: si tratterà probabilmente di rimpianti. Quando invece si riferisce a uno stato d’animo o a un evento si accosta sempre a un’altra carta “fisica” che indica cioè o un persona, o un luogo dove avverrà l’evento.

Indica tristezza, rimpianto, solitudine, incertezza del futuro. Se il consultante è giovane può indicare anche che questo potrebbe ritrovarsi all’improvviso solo, abbandonato da tutti, sconsolato. Di fronte a questa carta vale la pena approfondire le carte circostanti sia per verificare la

durata dello stato d’animo sia la portata dell’evento.

Significato al rovescio

Al rovescio il significato si attenua. In una sola circostanza aggrava il suo significato negativo:

addolorata, sola, sconfitta dalla vita. Se presuppone un incontro con questa persona, sappiate che è unaAmmalato Un uomo, visibilmente abbattuto, è in un letto, da solo, non assistito da nessuno: sul comodino c’è una tazza fumante e una bottiglia, probabilmente una medicina. È chiaramente ammalato, debilitato: si intuisce subito che la malattia l’ha prostrato oltremodo. Questa carta al dritto indica varie situazioni e si interpreta o come persona fisica, quindi come colui o colei realmente colpiti da una malattia fisica, oppure come qualcosa che " id="pdf-obj-45-21" src="pdf-obj-45-21.jpg">

quando è preceduta da carte negative che indicano eventi funesti, o anche negativi per se stessi come la rottura di una coppia, una malattia ecc. In questi casi, purtroppo, può indicare anche dolore fino alla follia: una persona che non riesce a venire fuori da una qualche situazione dolorosa che può riguardare un lutto, un amore perduto, un tracollo finanziario. Se invece seguono almeno due carte positive è segno che quel dolore che la carta rappresenta, quella emotività che la carta vuol significare termineranno. Fate molta attenzione se questa carta si sposa con quella del Dottore o del Militare: al rovescio è particolarmente funesta come significato. Positiva, invece, anche al rovescio, se si sposa con “La Consolazione” o carte di gioia o sorpresa. Se si accosta a “La Lettera” annuncia un messaggio di lutto o di una grave disgrazia. Consigliamo, in ogni caso, di studiare attentamente le carte circostanti per trarre il dovuto e giusto presagio. È una carta importante e non va mai trascurata, e posta nelle carte che parlano del futuro non è mai un buon presagio.

addolorata, sola, sconfitta dalla vita. Se presuppone un incontro con questa persona, sappiate che è unaAmmalato Un uomo, visibilmente abbattuto, è in un letto, da solo, non assistito da nessuno: sul comodino c’è una tazza fumante e una bottiglia, probabilmente una medicina. È chiaramente ammalato, debilitato: si intuisce subito che la malattia l’ha prostrato oltremodo. Questa carta al dritto indica varie situazioni e si interpreta o come persona fisica, quindi come colui o colei realmente colpiti da una malattia fisica, oppure come qualcosa che " id="pdf-obj-45-34" src="pdf-obj-45-34.jpg">

Un uomo, visibilmente abbattuto, è in un letto, da solo, non assistito da nessuno: sul comodino c’è una tazza fumante e una bottiglia, probabilmente una medicina. È chiaramente ammalato, debilitato: si intuisce subito che la

malattia l’ha prostrato oltremodo.

Questa carta al dritto indica varie situazioni e si interpreta o

come persona fisica, quindi come colui o colei realmente colpiti da una malattia fisica, oppure come qualcosa che

determina una situazione viziata da errori, da fissazioni, da comportamenti negativi. Un amore può essere “ammalato”, ossia viziato da errori, bisognoso di essere rivisto, corretto, guidato. Il comportamento di un marito, di un fidanzato, di un figlio può essere “ammalato”, cioè in prima battuta ha bisogno di essere corretto e guarito. È implicito infatti, quando questa carta lega un comportamento o una persona in merito al comportamento stesso, che la situazione merita approfondimento ma soprattutto di essere corretta. Un amore può essere “ammalato” perché votato e basato sulla fisicità, perché inconcludente, interessato, vano. Un parlare, un discorso, un messaggio può essere ammalato perché fuorviante, privo di ragionevolezza, di senso: sconclusionato in altri termini o, peggio, fuorviante, che conduce verso la cattiva strada. Quando indica invece una malattia vera, fisica, indica sempre che la persona a cui è riferita si trova in uno stato di prostrazione, di incapacità di una perfetta forma fisica.

Può essere il motivo di un evento: ad esempio un mancato messaggio o il venir meno a un appuntamento può essere stato dettato da una malattia, da un periodo di riposo. Così l’assenza dal lavoro, da un gruppo di amici, quando compare questa carta nelle vicinanze, indica sempre il motivo per cui si verifica l’assenza stessa.

Significato al rovescio

Al rovescio questa carta esprime la fine di un periodo di confusione, di malattia, di impedimento. Se un amore è cessato è probabilmente perché uno dei due è rinsavito, si è accorto che il rapporto non era lineare, pulito,

determina una situazione viziata da errori, da fissazioni, da comportamenti negativi. Un amore può essere “ammalato”5 Morte " id="pdf-obj-46-19" src="pdf-obj-46-19.jpg">

efficace, dunque la “malattia” è cessata.

Fisicamente indica proprio il termine di un periodo di riposo forzato, di malattia: è anche la guarigione, il cessare dei motivi e delle ragioni che erano alla base della malattia, del male, dei

discorsi fuorvianti, dei messaggi equivoci.

Si parla di “guarigione” nel senso più generale e vago del

termine: saranno le carte che seguono immediatamente a spiegare quali effetti irradia sulle cose e sulle persone che afferiscono a essa. È una carta, si dice, determinante perché al rovescio fa coincidere sempre il termine di qualcosa che non era affatto positivo. Per esempio in campo lavorativo può indicare che i rapporti tra colleghi vengono ripristinati, che ciò che si opponeva a un avanzamento adesso perlomeno è rimosso, che un ostacolo

in amore è stato rimosso, che certi discorsi poco “positivi” tra

due coniugi, fidanzati o amanti, sono cessati. Badate bene che questa carta è denominata “Ammalato” e non “malattia”: segno inequivocabile che, alla base, c’è sempre qualcuno responsabile di ciò che accade. Sarà bene che il consultante, di fronte a questa carta, non risparmi l’esame del “passato” per trovare le giuste conclusioni e aprirsi alla nuova strada che gli si apre davanti.

Una carta, quella della Morte, rappresentata da un uomo volante, dall’aspetto di un demonio con le ali da pipistrello, con una falce sulle spalle e un teschio come simbolo intento a sorvolare il mondo in un cielo cupo. Una carta che mette angoscia perché rappresenta la nemica giurata della vita: la Morte. Ma se da un lato questa carta ha quasi sempre il significato di fine di qualcosa, rappresenta anche il vecchio, tutto ciò che è destinato a perire. È quindi una carta che determina sì la fine di qualcosa, ma quel qualcosa se è negativo, fa assumere alla carta un significato di liberazione. Dunque l’antica paura e timore è sfatata. Può però indicare allo stesso modo la fine di qualcosa di positivo: la morte determina la fine totale irreversibile di qualcosa. Un amore, un lavoro, un periodo fortunato, un viaggio, un affare, una carriera, un periodo felice. Contrariamente ad altre carte descrive un evento neutro, nel senso che le conseguenze possono essere le più svariate. Un amore che finisce può farne nascere un altro, un lavoro perso può farne trovare un altro migliore. Di fronte a questa carta che indica anche la necessità di un profondo e radicale mutamento di vita non bisogna mai scoraggiarsi. In presenza di carte particolari può significare anche uso di magia e negatività.

Una carta, quella della Morte, rappresentata da un uomo volante, dall’aspetto di un demonio con le

Significato al rovescio

Se al dritto la carta è polivalente, nel suo rovescio determina un vero sconvolgimento della

vita del consultante, delle circostanze, dell’ambiente.

Al rovescio è una carta con significati nefasti, sconvolgenti: può indicare la morte fisica, la morte di un sentimento, la fine di un lavoro, di un affare, condanne penali, perdita di

cause. È lo sconvolgimento dell’ordine naturale delle cose potendo significare che il periodo negativo si prolunga, che gli eventi sono irragionevoli. Una carta che può significare uso di magia, odio, vendetta, inganno. Gli eventi associati sono persi per sempre: in amore determina la rovina completa di un rapporto, separazione, divorzio. Un grave torto subito, percosse, inganno grave, nemici nascosti, assassini, furti.

<a href=6 Sospiri Una giovane fanciulla è in riva al mare: sullo sfondo una nave. È l’attesa di un arrivo o la tristezza di una partenza? Nelle Sibille della Zingara questa carta vale sia l’uno che l’altro significato : è, soprattutto, tristezza per un’ attesa. Attesa di notizie, di arrivo, di partenza, di riuscita di qualcosa, di un desiderio. I “sospiri” sono i ripensamenti, i crucci, le ansie , le trepidazioni: la ragazza appare molto elegante con un grazioso cappellino, segno di nobili sentimenti. In amore implica, spesso, il significato dei “sospiri d’amore”, cioè di trepidazione per un sentimento che si nutre, che si avverte, che trionfa nel proprio cuore. Una carta sicuramente positiva, che indica sempre sentimenti semplici e profondi, un pensiero rivolto a qualcuno o a qualcosa. Così in re lazione all’amicizia, ad esempio, è la pena d’affetto che nutriamo per un amico o un’amica, l’attesa e l’ansia che accomp agna un suo ritorno, un suo incontro. Sul lavoro indica l’attesa di una notizia che può andare da un miglioramento alla stessa assunzione, negli studi indicherà i sospiri per qualche esame, l’attesa della laurea. In tutti questi casi non è un’ansia devasta nte, ma talvolta può anche essere interpretata come rimorso, scontando magari le piccole colpe che si hanno quando si sente di averne per qualcosa, che ci sta particolarmente a cuore, che poteva andare diversamente. È in ogni caso qualcosa per cui si pena, per cui ci si strugge, con delicatezza e nobiltà di sentimenti. Può indicare anche una ragazza innamorata di noi, l’amante, la fidanzata, la moglie che " id="pdf-obj-48-2" src="pdf-obj-48-2.jpg">
<a href=6 Sospiri Una giovane fanciulla è in riva al mare: sullo sfondo una nave. È l’attesa di un arrivo o la tristezza di una partenza? Nelle Sibille della Zingara questa carta vale sia l’uno che l’altro significato : è, soprattutto, tristezza per un’ attesa. Attesa di notizie, di arrivo, di partenza, di riuscita di qualcosa, di un desiderio. I “sospiri” sono i ripensamenti, i crucci, le ansie , le trepidazioni: la ragazza appare molto elegante con un grazioso cappellino, segno di nobili sentimenti. In amore implica, spesso, il significato dei “sospiri d’amore”, cioè di trepidazione per un sentimento che si nutre, che si avverte, che trionfa nel proprio cuore. Una carta sicuramente positiva, che indica sempre sentimenti semplici e profondi, un pensiero rivolto a qualcuno o a qualcosa. Così in re lazione all’amicizia, ad esempio, è la pena d’affetto che nutriamo per un amico o un’amica, l’attesa e l’ansia che accomp agna un suo ritorno, un suo incontro. Sul lavoro indica l’attesa di una notizia che può andare da un miglioramento alla stessa assunzione, negli studi indicherà i sospiri per qualche esame, l’attesa della laurea. In tutti questi casi non è un’ansia devasta nte, ma talvolta può anche essere interpretata come rimorso, scontando magari le piccole colpe che si hanno quando si sente di averne per qualcosa, che ci sta particolarmente a cuore, che poteva andare diversamente. È in ogni caso qualcosa per cui si pena, per cui ci si strugge, con delicatezza e nobiltà di sentimenti. Può indicare anche una ragazza innamorata di noi, l’amante, la fidanzata, la moglie che " id="pdf-obj-48-6" src="pdf-obj-48-6.jpg">

Una giovane fanciulla è in riva al mare: sullo sfondo una nave. È l’attesa di un arrivo o la tristezza di una partenza? Nelle Sibille della Zingara questa carta vale sia l’uno che l’altro significato: è, soprattutto, tristezza per un’attesa. Attesa di notizie, di arrivo, di partenza, di riuscita di qualcosa, di un desiderio. I “sospiri” sono i ripensamenti, i crucci, le ansie, le trepidazioni: la ragazza appare molto elegante con un grazioso cappellino, segno di nobili sentimenti. In amore implica, spesso, il significato dei “sospiri d’amore”, cioè di trepidazione per un sentimento che si nutre, che si avverte, che trionfa nel proprio cuore. Una carta sicuramente positiva, che indica sempre sentimenti semplici e profondi, un pensiero rivolto a qualcuno o a qualcosa. Così in relazione all’amicizia, ad esempio, è la pena d’affetto che nutriamo per un amico o un’amica, l’attesa e l’ansia che accompagna un suo ritorno, un suo incontro. Sul lavoro indica l’attesa di una notizia che può andare da un miglioramento alla stessa assunzione, negli studi indicherà i sospiri per qualche esame, l’attesa della laurea. In tutti questi casi non è un’ansia devastante, ma talvolta può anche essere interpretata come rimorso, scontando magari le piccole colpe che si hanno quando si sente di averne

per qualcosa, che ci sta particolarmente a cuore, che poteva andare diversamente. È in ogni caso qualcosa per cui si pena, per cui ci si strugge, con delicatezza e nobiltà di sentimenti.

Può indicare anche una ragazza innamorata di noi, l’amante, la fidanzata, la moglie che

nutre per noi, anche a nostra insaputa, dei sentimenti.

Dicevamo che è una carta positiva nel complesso e anche se le carte circostanti, talvolta,

possono essere negative, questa lama non ne risente l’influenza.

Significato al rovescio

nutre per noi, anche a nostra insaputa, dei sentimenti. Dicevamo che è una carta positiva nel7 Disgrazia: come la Torre È la carta equivalente alla Torre nei tarocchi. Anche la rappresentazione è identica: un uomo precipita dalla casa ormai in rovina completa che brucia tra le fiamme. Come per la Torre l’uomo che precipita è il proprietario della stessa, quantomeno uno degli abitanti. Un pompiere tenta di spegnere l’incendio ma non ci sono soccorritori per l’uomo che precipita di cui non è difficile immaginare il destino. Indica disgrazia, catastrofe, rovina: qualcosa che farà precipitare il consultante o la persona a cui si associa la carta. Può indicare rovina in affari, perdita dell’amore, perdita del lavoro, uno stato di confusione profondo, depressione, perdita di affetti, errori gravissimi. È una carta quasi sempre irreversibile: indica un mutamento radicale di una situazione in peggio, indica un ritorno che non ci sarà mai, indica una perdita irrimediabile. È una carta nefasta che influenza le circostanze e poco o nulla si lascia influenzare: la casa è distrutta, è in fiamme. Indica cause perse, pignoramenti, debiti, circostanze sfortunate, perdite al gioco, inimicizie " id="pdf-obj-49-10" src="pdf-obj-49-10.jpg">

È la fine di qualcosa legato a un desiderio, legato anche ai

sentimenti. Se non indica che qualcuno non nutre più per noi gli stessi

sentimenti, indica chiaramente che l’attesa, l’ansia, la

trepidazione è terminata. Ora si tratterà di chiarire il motivo: qui l’analisi delle carte circostanti è fondamentale. Potrebbero indicare che la trepidazione è terminata perché la persona desiderata è tornata, perché un amico non è partito più, perché un desiderio si è finalmente realizzato.

Ma talvolta può anche implicare, e le carte circostanti ce lo

diranno, che l’interesse di prima è svanito, che un sentimento

è sfumato. Ancora può significare che nessuno si prende cura di noi, che nessuno è in ansia o nutre qualcosa per noi. Anche la nave sullo sfondo, che in questo caso appare rovesciata, può indicare un progetto che non decolla e per cui non vale la pena di lavorare. Se capovolta si associa poi a carte che indicano avversione o nemici, allora in questo caso significa che qualcuno che ci amava, o teneva a noi per qualsiasi motivo, ora addirittura è particolarmente critico nei nostri confronti fino a estendere il significato all’estremo concetto di persona che ci odia o ci viene contro. In ogni caso significa che la trepidazione, i sospiri per qualcosa o qualcuno, sono terminati.

A seconda del metodo utilizzato, le carte possono approfondirne i motivi e spiegarne le ragioni.

7 Disgrazia: come la Torre

nutre per noi, anche a nostra insaputa, dei sentimenti. Dicevamo che è una carta positiva nel7 Disgrazia: come la Torre È la carta equivalente alla Torre nei tarocchi. Anche la rappresentazione è identica: un uomo precipita dalla casa ormai in rovina completa che brucia tra le fiamme. Come per la Torre l’uomo che precipita è il proprietario della stessa, quantomeno uno degli abitanti. Un pompiere tenta di spegnere l’incendio ma non ci sono soccorritori per l’uomo che precipita di cui non è difficile immaginare il destino. Indica disgrazia, catastrofe, rovina: qualcosa che farà precipitare il consultante o la persona a cui si associa la carta. Può indicare rovina in affari, perdita dell’amore, perdita del lavoro, uno stato di confusione profondo, depressione, perdita di affetti, errori gravissimi. È una carta quasi sempre irreversibile: indica un mutamento radicale di una situazione in peggio, indica un ritorno che non ci sarà mai, indica una perdita irrimediabile. È una carta nefasta che influenza le circostanze e poco o nulla si lascia influenzare: la casa è distrutta, è in fiamme. Indica cause perse, pignoramenti, debiti, circostanze sfortunate, perdite al gioco, inimicizie " id="pdf-obj-49-35" src="pdf-obj-49-35.jpg">

È la carta equivalente alla Torre nei tarocchi. Anche la rappresentazione è identica: un uomo precipita dalla casa ormai in rovina completa che brucia tra le fiamme.

Come per la Torre l’uomo che precipita è il proprietario della

stessa, quantomeno uno degli abitanti. Un pompiere tenta di

spegnere l’incendio ma non ci sono soccorritori per l’uomo

che precipita di cui non è difficile immaginare il destino.

Indica disgrazia, catastrofe, rovina: qualcosa che farà precipitare il consultante o la persona a cui si associa la carta.

Può indicare rovina in affari, perdita dell’amore, perdita del

lavoro, uno stato di confusione profondo, depressione, perdita di affetti, errori gravissimi. È una carta quasi sempre irreversibile: indica un mutamento radicale di una situazione in peggio, indica un ritorno che non ci sarà mai, indica una perdita irrimediabile. È una carta nefasta che influenza le circostanze e poco o nulla si lascia influenzare: la casa è distrutta, è in fiamme. Indica cause perse, pignoramenti, debiti, circostanze sfortunate, perdite al gioco, inimicizie

profonde. Purtroppo tutto avviene senza che nessuno possa fare molto: l’abitante precipita ed è il solo che riceve danno, irreparabile, violento, improvviso. Il pompiere non limita i danni pur facendo il possibile: il consultante è solo e nessuno può aiutarlo.

Significato al rovescio

Al rovescio è una carta che può aumentare il suo significato negativo anche se è vero che

è l’unica che al rovescio è in grado di autoannullarsi.

Al negativo significa fine irreparabile e irreversibile di qualcosa con perdite rilevanti:

qualcosa che lascia tracce rilevanti nella vita del consultante: un evento doloroso che riuscirà a distruggere ogni speranza futura. Se posta alla fine di un ciclo di carte negative e seguita da carte positive, e solo in quel caso, può significare la fine di un periodo negativo e il risorgere della speranza. In questi casi le carte positive che la seguono devono essere nette e chiare.

Se ad esempio la Disgrazia rovesciata è preceduta dalla Nemica e seguita dal Nemico il suo significato è negativo, se seguita invece dall’Imeneo, dall’Amore e dalla Consolante sorpresa indica la chiusura definitiva di un periodo negativo e il risorgere del consultante.

profonde. Purtroppo tutto avviene senza che nessuno possa fare molto: l’a bitante precipita ed è il8 Disperato per gelosia Questa carta è davvero singolare perché ritrae un uomo nell’atto di compiere un insano gesto e la didascalia recita “Disperato per gelosia”. È solo uno stato d’animo? Sicuramente, ma il suo significato è da interpretarsi come esteso. Difatti la “gelosia” è legata al concetto di disperazione e al gesto insano: che la gelosia sia la rovina dell’uomo appare certo, che però possa metterlo in condizione di fare gesti autolesionistici, questo è meno considerato. E per gelosia non intendiamo solo quella d’amore : ogni " id="pdf-obj-50-20" src="pdf-obj-50-20.jpg">
profonde. Purtroppo tutto avviene senza che nessuno possa fare molto: l’a bitante precipita ed è il8 Disperato per gelosia Questa carta è davvero singolare perché ritrae un uomo nell’atto di compiere un insano gesto e la didascalia recita “Disperato per gelosia”. È solo uno stato d’animo? Sicuramente, ma il suo significato è da interpretarsi come esteso. Difatti la “gelosia” è legata al concetto di disperazione e al gesto insano: che la gelosia sia la rovina dell’uomo appare certo, che però possa metterlo in condizione di fare gesti autolesionistici, questo è meno considerato. E per gelosia non intendiamo solo quella d’amore : ogni " id="pdf-obj-50-24" src="pdf-obj-50-24.jpg">

Questa carta è davvero singolare perché ritrae un uomo nell’atto di compiere un insano gesto e la didascalia recita “Disperato per gelosia”. È solo uno stato d’animo? Sicuramente, ma il suo significato è da interpretarsi come esteso. Difatti la “gelosia” è legata al concetto di disperazione e al gesto insano: che la gelosia sia la rovina dell’uomo appare certo, che però possa metterlo in condizione di fare gesti autolesionistici, questo è meno considerato. E per gelosia non intendiamo solo quella d’amore: ogni

gelosia che riguarda l’uomo è determinante e può portare alla disperazione.

Così la gelosia nutrita per i colleghi sul lavoro può portare a gesti inconsulti, che non sono solo quelli estremi: può essere relativo anche a un atteggiamento o a un gesto che non è privilegiato dalla ragionevolezza. Così allo stesso modo la gelosia per un’altra donna può portare a un comportamento insano, pericoloso, dissennato che non è detto arrivi a un gesto estremo.

Così la “disperazione” che scaturisce dal sentimento di gelosia assume un significato tutto

particolare: chi è disperato non vive, mal sopporta le umiliazioni, mal sopporta i rapporti con gli altri, è chiuso nel proprio guscio e tende a isolarsi per piangere su se stesso. Questa carta, dunque, per le Sibille della Zingara è una vera iattura che sta a indicare più che la gelosia stessa, quindi l’origine, le sue conseguenze naturali. Se è vero, come è vero, che sapere magari che il nostro partner o ex partner soffre per gelosia nei nostri confronti può essere gratificante, non lo è altrettanto quando, con questa carta, si intende che è pronto non tanto a gesti estremi, ma a mettere in atto una serie di comportamenti che non esprimono nulla di buono.

Così ad esempio può essere un’eccessiva possessività, oppure privilegiare i dubbi sulla nostra persona, operare dei controlli in modo da spiarci, entrare nella nostra posta, ascoltare le nostre telefonate. Insomma, vuoi che sia uomo o donna, un partner geloso restituisce solo l’immagine di un comportamento poco gradito e poco confortante. Quando la consultante incontra questa carta al dritto dovrebbe meditare a fondo sui suoi comportamenti e chiedersi se, per caso, non siano la causa di questa gelosia, e nel caso di risposta affermativa, compiere gli atti e i passi necessari per riequilibrare il rapporto.

Significato al rovescio Al rovescio è l’interruzione di questa disperazione: cosa che non significa che il partner o la persona individuata abbia cessato di essere gelosa, ma solo che è terminato il suo comportamento come conseguenza. È bene tenerlo presente questo: non è cessata l’origine, la causa, ma le conseguenze. Quindi il consultante rifletterà abbondantemente ancora sulle ragioni di questa gelosia se non vorrà ritrovarsi di nuovo invischiato nella melassa della gelosia. Al rovescio questa sibilla può anche indicare il termine di un comportamento sconsiderato: il termine della “disperazione” ha un significato più ampio, che nel caso la carta si presenti capovolta può non essere connesso direttamente con la sua apparente causa. In altre parole al rovescio questa carta indica la cessazione di comportamenti inconsulti che non sono necessariamente legati alla gelosia come causa, ma possono essere determinati dai più svariati motivi. Apparentemente questa carta può essere ritenuta una carta “leggera”: invece sia al dritto che al rovescio è intrinseca la sua importanza.

gelosia che riguarda l’uomo è determinante e può portare alla disperazione. Così la gelosia nutrita per

La ritroveremo infatti in tutte quelle situazioni di invidia tra amici, tra colleghi, tra parenti ed è un ottimo segnale di allarme perché ci permette di capire lo stato d’animo delle persone che circondano il consultante, l’ambiente in cui vive e matura.

Il vero significato è che invidia e gelosia possono portare solo a comportamenti qualche volta insani, quasi sempre irragionevoli e detestabili.

<a href=9 Prigione La prigione non è solo un luogo di punizione o di disperazione: è anche solitudine, chiusura. L’uomo è tag liato fuori da ogni relazione, da ogni contatto: appare ben vestito, con la testa nelle mani in meditazione. Forse rimorsi, rimpianti lo affliggono. In basso a destra c’è una brocca : indica il necessario per sopravvivere, quella parte di noi stessi che sopravvive alla solitudine e durante la solitudine. È una carta che indica quasi sempre qualcosa di bloccato, di chiuso, di stazionario, di impossibilitato a liberarsi. Qualche volta indica anche punizione, giustizia, ma quasi sempre ha un significato legato a uno stato spirituale, sociale, economico di blocco. Talvolta indica anche il ripensamento, la meditazione sugli errori fatti, oppure può definire un luogo che ci è di impedimento, che ci è di ostacolo. Indica anche l’ostinazione, l’essere imprigionati da qualcosa, da qualcuno. Non è una carta definitiva però: dalla prigione si esce, lo stato di solitudine ha un termine, le porte della prigione si spalancheranno: è dunque uno stato temporaneo, non definitivo. Con alcune carte indica anche incapacità, blocco delle proprie capacità, della propria creatività. In amore è una carta negativa perché indica non solo uno stato di chiusura, ma anche di lacrime, di tristezza: può indicare un rapporto terminato. Significato al rovescio Al rovescio la prigione indica il termine di una punizione, di uno stato in cui il consultante è caduto. Non implica la ripresa, non implica la gioia, ma esplica che uno stato di chiusura è cessato: sono le carte precedenti che ci dicono cosa si è liberato o da cosa ci si è liberati, mentre le successive indicano il tempo, i modi e le circostanze con cui questo avverrà. Non bisogna tuttavia farsi prendere dall’ottimismo con questa cart a al rovescio: se è relazionata con uno stato della persona amata può indicare che la stessa ormai è lontana dai rimorsi, dai rimpianti. Può indicare che la persona si è liberata di pregiudizi, da pensieri negativi. Se si riscontra uso di magia questa carta al rovescio indica l’attenuazione o la fine degli effetti. È una carta che al rovescio presuppone sempre un evento, una situazione in cui si verifica la liberazione. " id="pdf-obj-52-4" src="pdf-obj-52-4.jpg">

La prigione non è solo un luogo di punizione o di disperazione: è anche solitudine, chiusura. L’uomo è tagliato fuori da ogni relazione, da ogni contatto:

appare ben vestito, con la testa nelle mani in meditazione. Forse rimorsi, rimpianti lo affliggono. In basso a destra c’è una brocca: indica il necessario per sopravvivere, quella parte di noi stessi che sopravvive alla solitudine e durante la solitudine. È una carta che indica quasi sempre qualcosa di bloccato, di chiuso, di stazionario, di impossibilitato a liberarsi. Qualche volta indica anche punizione, giustizia, ma quasi sempre ha un significato legato a uno stato spirituale, sociale, economico di blocco. Talvolta indica anche il ripensamento, la meditazione sugli errori fatti, oppure può definire un luogo che ci è di impedimento, che ci è di ostacolo. Indica anche l’ostinazione, l’essere imprigionati da qualcosa, da qualcuno. Non è una carta definitiva però: dalla prigione si esce, lo stato di solitudine ha un termine, le porte della prigione si spalancheranno: è dunque uno stato temporaneo, non definitivo. Con alcune carte indica anche incapacità, blocco delle proprie capacità, della propria creatività. In amore è una carta negativa perché indica non solo uno stato di chiusura, ma anche di lacrime, di tristezza: può indicare un rapporto terminato.

Significato al rovescio

Al rovescio la prigione indica il termine di una punizione, di uno stato in cui il consultante è caduto.

Non implica la ripresa, non implica la gioia, ma esplica che uno stato di chiusura è

cessato: sono le carte precedenti che ci dicono cosa si è liberato o da cosa ci si è liberati, mentre le successive indicano il tempo, i modi e le circostanze con cui questo avverrà. Non bisogna tuttavia farsi prendere dall’ottimismo con questa carta al rovescio: se è relazionata con uno stato della persona amata può indicare che la stessa ormai è lontana dai rimorsi, dai rimpianti. Può indicare che la persona si è liberata di pregiudizi, da pensieri negativi.

Se si riscontra uso di magia questa carta al rovescio indica l’attenuazione o la fine degli

effetti.

È una carta che al rovescio presuppone sempre un evento, una situazione in cui si verifica la liberazione.

È una delle carte più amate in amore, ma più temute nelle cose ordinarie.

È una delle carte più amate in amore, ma più temute nelle cose ordinarie. La carta

La carta del “Militare” nelle Sibille della Zingara ha un

significato molto esteso: va fatta molta attenzione nella sua

interpretazione perché muta il suo significato nel contesto ma anche e soprattutto viene influenzata dalle carte che la precedono. Vediamo prima il significato generale: in genere è un uomo che ha autorità. Fisicamente può rappresentare un militare, un poliziotto, un pompiere, un carabiniere, un finanziere, ma

anche un rappresentante dell’autorità giudiziaria, un

notificatore di atti, un uomo legato in qualche modo alla giustizia. Quando non è una persona fisica, ma un attributo di qualcuno,

indica in genere una persona guardinga, sospettosa, gelosa,

che non si fida. In amore in particolare rappresenta una persona che non ha molta fiducia, una persona puntigliosa, una persona di cui non è facile conquistarsi la fiducia. Negli affari è il socio scaltro ma fedele, il dipendente integerrimo, fidato. Negli affari di giustizia è quasi sempre ambasciatore di notifiche giudiziarie, di ispezioni, di arrivo della forza pubblica. In alcune situazioni, quando le carte successive si dispongono in modo positivo e favorevole, indica anche “protezione”, favori ricevuti o da ricevere, e in particolare in amore indica “intenzioni serie”, o in ogni caso sentimenti protettivi e aiuti concreti. Se invece le carte successive sono negative e quelle che precedono sono positive questa

carta ha un significato di “giustizia che muta le cose”: un evento, una persona cambierà improvvisamente la situazione che ci sta a cuore, procurandoci dei danni in qualche modo.

In amore in particolare se è seguita da carte d’amore rovesciate e in interpretazione

negativa, indica che quell’amore non era un amore giusto per uno dei due e il “fato” ha

rimesso le cose sul loro giusto corso.

Viceversa se le carte che seguono sono positive e d’amore, indica che un atto di giustizia, un amico previdente o lo stesso destino provvederà a ripristinare, nella giustizia, il corso degli eventi e a darci soddisfazione. Nella raffigurazione delle Sibille il “Militare” è raffigurato come un bersagliere armato a guardia di un fortino dove campeggia una bandiera al vento: è il sentimento protettivo, la protezione,

È una delle carte più amate in amore, ma più temute nelle cose ordinarie. La carta

il sentimento, l’integerrimo. Il fatto che il militare sia raffigurato giovane indica la “virilità”, la genuinità del sentimento, la dinamicità degli eventi che accadranno. Qualche volta indica, ma abbastanza raramente, un giovane professionista come un giovane medico, un giovane avvocato o un notaio.

Significato al rovescio

Al rovescio questa carta indica quasi esclusivamente due cose: una mancanza di protezione, di amici che ci aiutano, di aiuto concreto oppure, riferito a persone fisiche, un uomo in cui avere scarsa fiducia, una persona che ci nega protezione, una persona gelosa, ma soprattutto possessiva, senza riguardo per la nostra libertà. Indica anche un carceriere, una guardia carceraria, una persona che ci opprime, che ci dà noie, che ci dà problemi.

È una persona o una situazione ingiusta con noi, ingiusta per noi: una situazione, soprattutto in amore, che non ci rende giustizia, che non ci aiuta ad andare avanti e a migliorare il nostro rapporto o a recuperarlo. In affari sono concorrenti, dipendenti sleali, dipendenti che non fanno il proprio dovere: se nelle vicinanze c’è la carta del “Ladro” sono dipendenti infedeli o soci che ci recano danno, e anche grave.

È una persona o una situazione ingiusta con noi, ingiusta per noi: una situazione, soprattutto in11 Il Nemico Un uomo si nasconde dietro un albero e attende la sua vittima. È essenzialmente un nemico, qualcuno che ci viene contro, che ci aspetta al varco. La strada è solitaria, ideale per un agguato, per una trappola. Indica una persona che ci combatte, che ci viene contro, che trama contro di noi. È possibile che ci inganni, anche. Può simboleggiare anche l’ostacolo, quello che ci di vide, quello che ci impedisce di realizzare un progetto. È nascosto dall’albero: qualcosa di naturale che mai ci farebbe sospettare che ci nasconde alla vista proprio chi o quello che ci rende infelici. È l’invito a stare in guardia, a soppesare tutto, a rivedere tutto. È qualcuno o qualcosa che trama contro di noi. Le carte che seguono il N emico sono quelle che spiegano l’azione che va svolgendo, gli effetti nefasti che ha o che avrà nella nostra vita. Indica un’inimicizia, una persona che ce l’ha con noi, a cui abbiamo fatto un torto. Se è seguita da una carta che indica l’interruzione di qualcosa può significare una riap pacificazione, il ritorno di un’ amicizia, della cordialità, la cessazione delle ostilità, la fine di un pericolo, di un ostacolo. È anche un invito a restare ben in allerta, a valutare bene la persona che rappresenta. Significato al rovescio Il nemico capovolto indica quasi sempre una disputa che termina, un’ inimicizia che cessa, un ostacolo rimosso. Ma bisogna stare attenti: con carte particolarmente negative indica una persona cattiva, una situazione bruttissima, un giudizio perso, una causa che si sta mettendo male. Al rovescio seguita da carte che indicano la cessazione di qualcosa significa che presto avremo nuovi nemici, che ci sarà la ripresa delle ostilità. È una carta dall’altissimo valore ambiguo : può significare anche la scoperta di un nemico e la nostra capacità di disarmarlo. " id="pdf-obj-55-8" src="pdf-obj-55-8.jpg">

Un uomo si nasconde dietro un albero e attende la sua vittima. È essenzialmente un nemico, qualcuno che ci viene contro, che ci aspetta al varco. La strada è solitaria, ideale per un agguato, per una trappola. Indica una persona che ci combatte, che ci viene contro, che trama contro di noi. È possibile che ci inganni, anche. Può simboleggiare anche l’ostacolo, quello che ci divide, quello che ci impedisce di realizzare un progetto. È nascosto dall’albero: qualcosa di naturale che mai ci farebbe sospettare che ci nasconde alla vista proprio chi o

quello che ci rende infelici. È l’invito a stare in guardia, a soppesare tutto, a rivedere tutto. È qualcuno o qualcosa che trama contro di noi. Le carte che seguono il Nemico sono quelle che spiegano l’azione che va svolgendo, gli effetti nefasti che ha o che avrà nella nostra vita.

Indica un’inimicizia, una persona che ce l’ha con noi, a cui abbiamo fatto un torto. Se è seguita da una carta che indica l’interruzione di qualcosa può significare una

riappacificazione, il ritorno di un’amicizia, della cordialità, la cessazione delle ostilità, la fine di un pericolo, di un ostacolo. È anche un invito a restare ben in allerta, a valutare bene la persona che rappresenta.

Significato al rovescio

È una persona o una situazione ingiusta con noi, ingiusta per noi: una situazione, soprattutto in11 Il Nemico Un uomo si nasconde dietro un albero e attende la sua vittima. È essenzialmente un nemico, qualcuno che ci viene contro, che ci aspetta al varco. La strada è solitaria, ideale per un agguato, per una trappola. Indica una persona che ci combatte, che ci viene contro, che trama contro di noi. È possibile che ci inganni, anche. Può simboleggiare anche l’ostacolo, quello che ci di vide, quello che ci impedisce di realizzare un progetto. È nascosto dall’albero: qualcosa di naturale che mai ci farebbe sospettare che ci nasconde alla vista proprio chi o quello che ci rende infelici. È l’invito a stare in guardia, a soppesare tutto, a rivedere tutto. È qualcuno o qualcosa che trama contro di noi. Le carte che seguono il N emico sono quelle che spiegano l’azione che va svolgendo, gli effetti nefasti che ha o che avrà nella nostra vita. Indica un’inimicizia, una persona che ce l’ha con noi, a cui abbiamo fatto un torto. Se è seguita da una carta che indica l’interruzione di qualcosa può significare una riap pacificazione, il ritorno di un’ amicizia, della cordialità, la cessazione delle ostilità, la fine di un pericolo, di un ostacolo. È anche un invito a restare ben in allerta, a valutare bene la persona che rappresenta. Significato al rovescio Il nemico capovolto indica quasi sempre una disputa che termina, un’ inimicizia che cessa, un ostacolo rimosso. Ma bisogna stare attenti: con carte particolarmente negative indica una persona cattiva, una situazione bruttissima, un giudizio perso, una causa che si sta mettendo male. Al rovescio seguita da carte che indicano la cessazione di qualcosa significa che presto avremo nuovi nemici, che ci sarà la ripresa delle ostilità. È una carta dall’altissimo valore ambiguo : può significare anche la scoperta di un nemico e la nostra capacità di disarmarlo. " id="pdf-obj-55-30" src="pdf-obj-55-30.jpg">

Il nemico capovolto indica quasi sempre una disputa che termina, un’inimicizia che cessa, un ostacolo rimosso. Ma bisogna stare attenti: con carte particolarmente negative indica una persona cattiva, una situazione bruttissima, un giudizio perso, una causa che si sta mettendo male. Al rovescio seguita da carte che indicano la cessazione di qualcosa significa che presto avremo nuovi nemici, che ci sarà la ripresa delle ostilità. È una carta dall’altissimo valore ambiguo: può significare anche la scoperta di un nemico e la nostra capacità di disarmarlo.

La Nemica: carta quanto mai negativa perché sottintende sempre una persona o un evento o qualcosa che è di impedimento. È la rivale in amore, sul lavoro, in famiglia. È una persona che ti combatte, che ti odia, che vede in te un bersaglio. È l’amante, la moglie, la fidanzata gelosa: è una donna avida, cattiva, maldicente. Rappresenta anche una situazione, una cosa, un evento che va contro il consultante, che ne smorza o annulla i progetti e le ambizioni. È un’inimicizia, una rivalità, un antagonismo. Spesso rappresenta un’amica o amicizie insincere, di cui non fidarsi. Cattivi consigli dispensati: indica anche tutto ciò che è accanimento, vizio, dissoluzione. Può rappresentare la dissolutezza, il vivere dissoluto, ma anche una visita irritante: la donna infatti è in procinto di entrare, è sulla soglia. È un pericolo incombente, l’incontro con persone ingiuste, noiose, cattive, pettegole. La porta è spalancata davanti alla donna: c’è colpa nel consultante che lascia la porta aperta alla Nemica. La donna è ancora ferma sull’uscio con la porta spalancata: si è ancora in tempo per fermarla, per chiudere le entrate. Molto dipenderà dal consultante, dalla sua capacità di difendersi, è un invito alla difesa, a chiudere la porta.

<a href=12 La Nemica La Nemica: carta quanto mai negativa perché sottintende sempre una persona o un evento o qualcosa che è di impedimento. È la rivale in amore, sul lavoro, in famiglia. È una persona che ti combatte, che ti odia, che vede in te un bersaglio. È l’amante, la moglie, la fidanzata gelosa: è una donna avida, cattiva, maldicente. Rappresenta anche una situazione, una cosa, un evento che va contro il consultante, che ne smorza o annulla i progetti e le ambizioni. È un’ inimicizia, una rivalità, un antagonismo. Spesso rappresenta un’ amica o amicizie insincere, di cui non fidarsi. Cattivi consigli dispensati: indica anche tutto ciò che è accanimento, vizio, dissoluzione. Può rappresentare la dissolutezza, il vivere dissoluto, ma anche una visita irritante: la donna infatti è in procinto di entrare, è sulla soglia. È un pericolo incombente, l’incontro con persone ingiuste, noiose, cattive, pettegole. La porta è spalancata davanti alla donna: c’è colpa nel consultante c he lascia la porta aperta alla Nemica. La donna è ancora ferma sull’uscio con la porta sp alancata: si è ancora in tempo per fermarla, per chiudere le entrate. Molto dipenderà dal consultante, dalla sua capacità di difendersi, è un invito alla difesa, a chiudere la porta. Significato al rovescio " id="pdf-obj-56-18" src="pdf-obj-56-18.jpg">

Significato al rovescio

Al rovescio spesso rappresenta un quadro peggiorativo: se preceduta o seguita da carte in significato e13 Sacerdote Quella del sacerdote è una carta polivalente ma fondamentalmente con due orientamenti nel significato. Il S acerdote è meglio identificato come “colui che predica bene e razzola male” : una persona ricca di consigli per gli altri ma che non li mette in pratica. È una figura “privilegiata” dal suo stato, quindi qualcuno che predica bene ma razzola male e che forse non merita tanta attenzione o importanza. Ma d’altra parte è anche una figura “sacra”, il rappresentante di Dio e delle sue Leggi, il depositario di segreti. La sacralità è rinforzata in questa carta dalla chiesa che si evidenzia sullo sfondo, e l’orologio che è evidenziato indica il tempo che trascorre e il cui unico padrone è Dio, il destino. Significa che abbiamo bisogno di confidarci, di un confidente, abbiamo bisogno di un serio esame di coscienza alla ricerca di nostre colpe, di nostre responsabilità in quello che ci succede. Rappresenta anche il consiglio a trattare con maggior rispetto le cose della vita. La figura del sacerdote che qui compare è diversa da quella dell’Imeneo. Qui è più giovanile e si presenta con meno autorità tranne che per il breviario che tiene aperto, segno che quel che dice non viene da lui, segno che non ricalca necessariamente poi la sua condotta. Può significare con alcune carte anche un evento religioso come un matrimonio, un battesimo, ma anche un funerale, un imminente pericolo. " id="pdf-obj-57-2" src="pdf-obj-57-2.jpg">

Al rovescio spesso rappresenta un quadro peggiorativo: se preceduta o seguita da carte in significato e aspetto negativo indica un pericolo imminente dovuto a una persona

pericolosa. Indica la rivale in amore, la sua vendetta, una persona pericolosa, maldicente, violenta, brutale. Indica vendetta, danno, inimicizia profonda, calunnia. In questi casi il consultante è vittima di una persona senza scrupoli che non vuole saperne di smetterla, di una persona che lo odia. Solo se preceduta o seguita da carte estremamente positive

indica la fine di una disputa, l’allontanamento di un pericolo,

di un ostacolo, di una persona invidiosa, della rivale.

In questo caso può significare la fine dell’invidia, di un’inimicizia, di pettegolezzi, la fine e la rimozione di

ostacoli, di muri, la piena vittoria sui nemici. In genere è una carta molto forte da inquadrare bene integrandola con le carte che la precedono e la seguono.

Al rovescio spesso rappresenta un quadro peggiorativo: se preceduta o seguita da carte in significato e13 Sacerdote Quella del sacerdote è una carta polivalente ma fondamentalmente con due orientamenti nel significato. Il S acerdote è meglio identificato come “colui che predica bene e razzola male” : una persona ricca di consigli per gli altri ma che non li mette in pratica. È una figura “privilegiata” dal suo stato, quindi qualcuno che predica bene ma razzola male e che forse non merita tanta attenzione o importanza. Ma d’altra parte è anche una figura “sacra”, il rappresentante di Dio e delle sue Leggi, il depositario di segreti. La sacralità è rinforzata in questa carta dalla chiesa che si evidenzia sullo sfondo, e l’orologio che è evidenziato indica il tempo che trascorre e il cui unico padrone è Dio, il destino. Significa che abbiamo bisogno di confidarci, di un confidente, abbiamo bisogno di un serio esame di coscienza alla ricerca di nostre colpe, di nostre responsabilità in quello che ci succede. Rappresenta anche il consiglio a trattare con maggior rispetto le cose della vita. La figura del sacerdote che qui compare è diversa da quella dell’Imeneo. Qui è più giovanile e si presenta con meno autorità tranne che per il breviario che tiene aperto, segno che quel che dice non viene da lui, segno che non ricalca necessariamente poi la sua condotta. Può significare con alcune carte anche un evento religioso come un matrimonio, un battesimo, ma anche un funerale, un imminente pericolo. " id="pdf-obj-57-18" src="pdf-obj-57-18.jpg">

Quella del sacerdote è una carta polivalente ma fondamentalmente con due orientamenti nel significato. Il Sacerdote è meglio identificato come “colui che predica

bene e razzola male”: una persona ricca di consigli per gli altri ma che non li mette in pratica. È una figura “privilegiata” dal suo stato, quindi qualcuno che predica bene ma razzola male e che forse non merita tanta attenzione o importanza.

Ma d’altra parte è anche una figura “sacra”, il rappresentante

di Dio e delle sue Leggi, il depositario di segreti. La sacralità è

rinforzata in questa carta dalla chiesa che si evidenzia sullo

sfondo, e l’orologio che è evidenziato indica il tempo che

trascorre e il cui unico padrone è Dio, il destino. Significa che abbiamo bisogno di confidarci, di un confidente, abbiamo bisogno di un serio esame di coscienza alla ricerca di nostre colpe, di nostre responsabilità in quello che ci succede. Rappresenta anche il consiglio a trattare con maggior rispetto le cose della vita.

La figura del sacerdote che qui compare è diversa da quella dell’Imeneo. Qui è più

giovanile e si presenta con meno autorità tranne che per il breviario che tiene aperto, segno che quel che dice non viene da lui, segno che non ricalca necessariamente poi la sua condotta. Può significare con alcune carte anche un evento religioso come un matrimonio, un battesimo, ma anche un funerale, un imminente pericolo.

Significato al rovescio

Significato al rovescio Al rovescio indica la perdita di valori, senza valori, immorale, immoralità. Con pregiudizi,

Al rovescio indica la perdita di valori, senza valori, immorale, immoralità. Con pregiudizi, vile, scaltro, irreligioso. Se accompagnato da carte che celebrano pericoli o eventi strani può anche voler dire operazioni magiche, occultismo, magia, abuso di arte magiche. Indica sperpero, errori di investimento, errori di valutazione in campo economico. Può rappresentare il datore di lavoro insoddisfatto di noi, il padrone che ci sta giudicando, il professore che non ci vede di buon occhio. È la perdita del senso religioso della vita, è la sregolatezza, il sopraggiungere di una vita sregolata, di rancori verso il prossimo, l’incapacità di perdonare, la vendetta che cova. Se accompagna il consultante indica compromesso, incertezza, confusione spirituale, mancanza di confidenti, fino a indicare una colpa, un errore, una vita sregolata e immorale.