Sei sulla pagina 1di 3

Sartea/don Victor

Lezione 4 - 06/10/2010

Claudio Sartea:
Il libro che ci consiglia di leggere Deontologia e filosofia del la oro !rofessionale"# !i$ s!ecifica%ente i ca!itoli I#III e IV& 'rendia%o d(e notizie dell)att(alit*& 'erch (na storia f(nzioni ci de e essere (na dialettica# bisogna# cio# contra!!orre (n eroe negati o e (no !ositi o&

Il nobel per la medicina


'ri%a notizia+ il aticano acc(sa il nobel& , stato dato il nobel della %edicina a -obert .d/ards che il 20 l(glio del )12 ha !ro ocato (na gra idanza in itro che andata a b(on ter%ine& 3on ci sono sit(azioni di incertezza e in4(iet(dine# co%e in ece ci ricorda la sit(azione della !ecora Doll5# !iena& Se%bra che gli esseri (%ani conce!iti in itro !ossano i ere nor%al%ente& 'erch la notizia bio!olitica%ente interessante6 7(ale il significato il !re%io nobel6 De e essere (n riconosci%ento !er 4(elle !ersone che hanno beneficato all)(%anit*& 7(i non c) (n ero beneficio dell)(%anit*& S(l sito (fficiale del nobel c) la s!iegazione del !re%io& , interessante !erch la !resentazione del !re%io di glorificazione dell)indi id(o& La fecondazione artificiale (na tera!ia sic(ra ed efficacie& Il 20-809 degli o (li fecondati !ortano alla nascita di (n ba%bino& , iniziata (na n(o a era della %edicina& :isogna di%ostrare che 4(esta sco!erta stata da ero (na s olta !er l)(%anit*& 'arlia%o ora della natura terapeutica della fecondazione artificiale& Viene definita s(bito co%e (na tera!ia& ;ltri%enti non si gi(stifica la definizone di nobel !er la %edicina& , da ero tera!e(tica6 7(al) la tecnica di .d/ards6 3on (na sco!erta o (n)inno azione& S(!erando i incoli etici ha int(ito che (na %etodica# che !ri%a era (sata !er la ri!rod(zione %assi a di ani%ali di alle a%ento# !ote a essere a!!licata anche all)(o%o& Se il conce!i%ento artificiale (ol dire che c) (n ele%ento non nat(rale nel !rocesso generati o& Inanzit(tto il conce!i%ento a iene all'esterno del cor!o# il che ha !oca so%iglianza con la clonazione nat(rale& <n)altra grande di isione 4(ella tra tecnologie omologhe ed eterologhe+ la !ri%a rig(arda il l(ogo do e si (niscono i ga%eti %a i ga%eti !ro engono da 4(ei signori che sono andati all)agenzia di inse%inazione artificiale# la seconda la loro !ro enienza e si riscontra in 4(ei casi do e (no dei !artner sterile& =a allora che differenza c) tra fecondazione eterologa e adozione6 La nozione gi(ridica di %aternit* a iene !er effetto del conce!i%ento o della gra idanza6 'ri%a era la donna che !artorisce il ba%bino che la %adre del ba%bino& >ra con l)inse%inazione artificiale c) (na di isione tra lega%e genetico e lega%e gestazionale& L)artificializzazione di as!etti cos? essenziali della nat(ra dell)(o%o co%!ortano a olte dei grandi ro%!ica!i& 3ell)e!oca dell)inse%inazione artificiale i %ariti !ossono s incolarsi dai loro do eri erso la gestante e il figlio& L)inse%inazione artificiale non risol(ti a !er la sterilit* e !oi l)aggetti azione dell)accade%ia scozzese sic(ra ed efficace"# %a !oi dice che solo 1l 20-809 degli o (li arri a al ba%bino& Se (na tera!ia ha (na !ercent(ale di s(ccesso del 209 inaccettabile& Se addiritt(ra !ericoloso# allora non c) !ro!rio n(lla da fare& <n altro argo%ento di att(alit* l)obiezione di coscienza&

Sartea/don Victor

Lezione 4 - 06/10/2010

Don Victor:
@;'> III >bblighi !ec(liari del %edico Art. 10 - Segreto professionale Il %edico de e %antenere il segreto s( t(tto ciA che gli confidato o di c(i enga a conoscenza nellBesercizio della !rofessione& La %orte del !aziente non esi%e il %edico dallBobbligo del segreto& Il %edico de e infor%are i s(oi collaboratori dellBobbligo del segreto !rofessionale& LBinosser anza del segreto %edico costit(isce %ancanza gra e 4(ando !ossa deri arne !rofitto !ro!rio o altr(i o ero noc(%ento della !ersona assistita o di altri& La ri elazione a%%essa o e %oti ata da (na gi(sta ca(sa# ra!!resentata dallBade%!i%ento di (nobbligo !re isto dalla legge Cden(ncia e referto allB;(torit* Di(diziaria# den(nce sanitarie# notifichedi %alattie infetti e# certificazioni obbligatorieE o ero da 4(anto !re isto dai s(ccessi i artt& 11 e12& Il %edico non de e rendere al Di(dice testi%onianza s( fatti e circostanze inerenti il segreto !rofessionale& La cancellazione dall)albo non esi%e %oral%ente il %edico dagli obblighi del !resente articolo& 7(indi oggi trattia%o dell)infor%azione al !aziente# gi(ffr& > ero il segreto !rofessionale& Il %edico de e %antenere s( t(tto ciA che gli confidato o sco!re d(rante la !rofessione& La %orte del !aziente non infrange il segreto& La ri elazione a%%essa o e %oti ata da (na gi(sta ca(sa# o ero den(ncie ci ili# sanitarie# di %alattie infetti e& Il %edico non de e rendere al gi(dice infor%azioni che infrangono il segreto !rofessionale& ;nche la cancellazione dall)albo non solle a il %edico dal segreto !rofessionale& Il segreto !rofessionale (n obbligo %orale& , i%!ortante !erch+ l'importanza dell'anamnesi+ il !aziente de e dire t(tte le cose s(e che !ossono ai(tare la diagnosi& ; olte le cose richieste dal %edico sono terribil%ente !ersonali& Il !aziente !(A dire al %edico cose che non ha detto a ness(no& , %olto faticoso ed %olto i%!ortante# !er far s? che il !aziente sia sincero# che sa!!ia che il %edico co!erto da segreto& 7(ando (n %edico infrange il segrto !rofessionale fa (n danno che !(A essere %olto i%!ortante# !erch allora altre !ersone con lo stesso !roble%a non si fideranno !i$ del %edico& '(A essere ca(sa di !ande%ie& Il !aziente de e a ere la !ossibilit* di raccontare t(tto senza sentirsi gi(dicato& >gn(no ha la ca!acit* di fare 4(ello che de e fare& Il !aziente de e dire t(tto con la serenit* che noi sia%o l? !er ai(tare& I %edici edono t(tta la %iseria dell)(o%o& :isogna a ere la consa!e olezza che la %iseria dell)(o%o non fa l)(o%o %iserabile# %a !i$ o %eno %alato& Dobbia%o g(arire# non gi(dicare& Il !aziente !erce!isce s(bito la erit*& D(ardare negli occhi 4(alc(no che !arla (ol dire ascoltare& 3on interro%!ere %ai& Se stanno zitti e non ti g(ardano che fai6 @) il silenzio !er !rendere coraggio# !erch %i ergogno# !erch !enso se !arlare o!!(re no& @hi (ole fingere !arla& @hi ri%ane in silenzio sta gi* ris!ondendo&

Sartea/don Victor

Lezione 4 - 06/10/2010

Il silenzio non a %ai interrotto nel caso del !aziente& 'erA il !aziente de e sa!ere che 4(ello che i dice segreto& Il !aziente !er !ri%a cosa cerca noi e noi dobbia%o dargli t(tto 4(ello che !ossia%o& ; olte fare la cosa gi(sta non la cosa che bisogna fare& 3on bisogna cio seg(ire in %aniera s(!erficiale le nor%e& I !azienti non sono %ai dei deficienti& o @ontact tracing& Se ho (na !rostit(ta %alata di aids bisogna %ettere in atto il contact tracing# ero i clienti che ha a (to& 3on dobbia%o fare n(lla senza il s(o !er%esso !erA&