Sei sulla pagina 1di 1

“Si inaugura la moschea era scritto sugli inviti”

Filottrano “Se davvero l’apertura della moschea è una questione fra privati, con quali strumenti l’Amministrazione potrà
controllare che l’attività al suo interno sia lecita e rispettosa delle regole, come ha assicurato il sindaco?”. Il gruppo consiliare
Filottrano 2009 non molla sulla vicenda dell’inaugurazione del centro di cultura islamica, che ha scatenato un botta e risposta
fra il gruppo di minoranza da una parte, il sindaco e la segreteria provinciale della Lega Nord dall’altra. Doriano Carnevali,
capogruppo di Filottrano 2009, replica al primo cittadino tornando a parlare di “contraddizioni tutte politiche di una
partecipazione e di una condivisione dell’evento”, riferendosi alla presenza di Coppari all’inaugurazione della moschea. “Il
sindaco – insiste Carnevali - si è soffermato a sottolineare che non erano necessari permessi o autorizzazioni da parte del
Comune e sulla constatazione che quanto inaugurato domenica 11 ottobre non è una vera e propria moschea ma
un’associazione culturale. Peccato che negli inviti recapitati alle personalità, sindaco compreso, venisse chiaramente indicato
che si effettuava l’inaugurazione della moschea di Filottrano. Prendiamo atto comunque, come affermato dal sindaco, che la
‘presenza della moschea arricchisce il panorama culturale filottranese’, ma non possiamo non constatare che questa posizione
rappresenta un’incoerenza dal punto di vista politico con le posizioni tenute a livello nazionale sia dalla Lega che da alcune
parti dello stesso Pdl. A noi risulta che questi partiti appoggiano la lista del sindaco, o non è più vero?”.