Sei sulla pagina 1di 8

k ronstadt 33

© Massimo Ghimmy

periodico mensile
Numero 33
Mercoledì 6
Giugno 2007

kristo
Ma il barista
discende
dalla scimmia?
Trentatré. Gli anni di Cristo. Ma noi di
Kronstadt, periodico locale legato alla città
di Pavia, non abbiamo avuto modo, e non ne
saremmo probabilmente degni, di parlare
di questo maestro dell’umanità. Cambian-
do totalmente argomento, ci siamo quindi
permessi di concentrare la nostra attenzio-
ne sulla recente visita pastorale di papa Be-
nedetto XVI alla nostra città.
Un evento eccezionale, la visita di un per-
sonaggio di riguardo a una città da decenni
sopita nel suo malumore, poco curata e dal-
lo spirito di iniziativa enormemente infe-
riore alle sue possibilità. Un occasione per
attirare migliaia di persone in un luogo sto-
ricamente e esteticamente bellissimo che
del turismo non ha mai voluto sapere nem-
meno l’esistenza: qualcuno sa per caso dir-
mi dove si trova l’ostello della città? Ah, sì,
non esiste.
Ma arriva il papa, e allora cambia tutto: la
sospensione del traffico e il centro intera-
mente ripulito -neanche abbellito- ha offer-
to a chi ci abita da anni scorci di elevata
bellezza.
La martellante réclame che ha preceduto
la sfilata, la minacciosa chiusura dei tom-

I custodi del mondo simbolico


bini e asporto dei cestini dell’immondizia
per paura di attentati, il dispiegamento ma-
stodontico di forze dell’ordine e della prote-
L’esistenza dell’uomo si ti e rivoluzioni, confronti e “non-natura” che è umano la noosfera gli somigli, ma zione civile, l’accorato appello del Sindaco
svolge all’interno di sfere. chiusure, manipolazioni e e in opposizione irriducibi- soprattutto che resti aperta ad “aprirsi ai pellegrini” rivolto ai commer-
Vi sono la geosfera, l’atmo- precisazioni. Ciò che sta ac- le con la Natura. L’uomo è e il più possibile accessibi- cianti e baristi, tutto faceva pensare al col-
sfera, la biosfera e altre che cadendo in Italia con parti- tale a partire dal fatto che le a tutti, alla differenza, in paccio: dopo mesi, dopo anni di magra, fi-
appartengono al mondo fi- colare virulenza, ma anche non è più Natura ma Cul- modo che non diventi pos- nalmente, per un giorno, avremo incasso
sico e biologico e condivi- altrove, da diversi decenni tura, anzi culture. Chi svol- sesso di nessuno, ma terre- triplicato. No, decuplicato. No, centuplicato.
diamo con gli altri esseri, è il tentativo portato avan- ge onestamente professio- no comune di scambio, di E allora venite tutti al “Pappy Hour”, prova-
animati e inanimati. E vi è ti da varie parti di ferma- ni intellettuali, grandi o scontro, di confronto e di te il “Cocktail Benedetto” oppure un “Anal-
poi un dominio che appar- re questo mondo su di una piccole, da sempre è ingag- conflitto in cui non vi è mai colico Sedicesimo” per i più morigerati.
tiene solo all’uomo e che sola interpretazione domi- giato in una lotta quotidia- vittoria, ma solo lotta. Se il Anche i locali taglieggiati dalla chiusura
li ricomprende tutti che è nante autoprocalmatasi ve- na per il controllo di questo mondo simbolico diviene anticipata potranno, per un giorno, far bal-
la noosfera (Morin) cioè il ra e giusta in modo da irri- mondo, ma il suo compito Natura si trasforma nella doria, evidentemente nell’ottica che a Pa-
mondo culturale. La noo- gidirlo e chiuderlo rispetto più grande non è questo. E’ sua antitesi, cioè muore. via, almeno quella sera, ci sarà gente. Gen-
sfera è la sfera del simboli- ad ogni rischio di messa in fare in modo non solo che Matteo Canevari te, invece che i “soliti schifosi”. Turisti? No,
co, cioè l’insieme di nozio- discussione. Uno dei modi giammai, al massimo “ospiti”. Una città so-
ni, concezioni, visioni del per ottenere questo risul- litamente in mutande si mette il vestito bel-
mondo, interpretazioni in tato è richiamarsi al prin- lo -e che vestito!- per accogliere gli ospiti a
cui viviamo che costituisco- cipio d’autorità che sigilla cena. Ecco la mentalità.
no l’esistenza propriamen- l’interpretazione legittima Per quel poco che ne sappiamo -sapete, noi
te umana. Non si tratta del delle parole stigmatizzan- leggiamo Kronstadt, mica La Provincia- non
platonico cielo delle idee, do tutte le altre come false è andata tanto bene. Pellegrini? Sì, qualcu-
inteso come un universo e devianti, come è accadu- no ce n’era, sono arrivati, hanno mangiato
altro, separato dal mondo e to con la parola terrorismo il loro panino al sacco e bottiglietta di mi-
calato dall’alto, e nemme- dopo l’11 settembre. Ma an- nerale, han salutato il papa e sono ritorna-
no delle aristoteliche sfe- cora più insidioso è rifar- ti sui pullman.
re di cristallo che delimi- si al concetto di Natura, di Non tutti i baristi han voluto rilasciare com-
tano il cosmo. Al contrario ordine naturale delle cose. menti, ma la mattina seguente la partenza
la noosfera è un universo Come se ciò che accade in del papa molti di loro avevano il viso scu-
reale, anche se non sen- quel mondo fosse questio- ro. Durante la visita papale, Il ristorante Li-
sibile, che produce effetti ne di Natura! Le recenti po- banese in via Siro Comi ha allestito i tavo-
concreti sulla vita quotidia- sizioni della Chiesa vanno lini all’esterno e offerto gratuitamente cibi
na e rappresenta l’ambien- in questa direzione, verso a chiunque passasse di lì per caso, per non
te, l’habitat, in cui agiamo, l’intolleranza violenta per dover buttare tutti i piatti che avevano pre-
percepiamo, pensiamo, in- qualsiasi forma di dissenso parato e sarebbero rimasti invenduti. A lo-
terpretiamo e organizzia- o peggio di indifferenza per ro va la nostra più sincera stima.
mo la nostra esistenza gior- i suoi proclami. Ma non vi Il Papa, forse, è stato contento. E noi siamo
no per giorno, epoca dopo è nulla di “naturale” in es- contenti che lui sia contento. Ma ora che
epoca. In questo mondo si, anzi il mondo simbolico tutto è tornato nella sua lieta grigia e soli-
di simboli e metafore da è esattamente il contrario ta banalità mi domando: perché la mia città
sempre si verificano con- della Natura, esso è Cultu- sembra tanto contenta di “aprirsi”, sì, ogni
flitti e scambi, mutamen- ra. Ed è proprio in quanto morte di papa?
Simone Mattoli
2 k
l’autocontrollo difficilmente trova parcheggio in centro
periodico mensile
Numero 33
Mercoledì 6
Giugno 2007

Linking Student Pavia-Mozambico


un gemellaggio all’avanguardia
Linking Student/ Pavia Mo- e sinergico la forza di decolla- pere e la loro cultura.
zambico è un progetto della re- re. Fra i docenti referenti dei Questa esperienza, che pos-
te “Scuole per l’intercultura” rispettivi progetti, l’Associazio- siamo definire all’avanguar-
che coinvolge quattro istitu- ne e gli studenti si è verificata dia all’interno di progetti di
ti tecnici pavesi: ITIS “G. Car- una piena condivisione e affi- gemellaggio scolastici, ha rap-
dano”, l’IPSSCTSGA “L. Cossa”, nità di obiettivi; infatti, Ami- presentato per gli studenti uno
IPSIA “L. Cremona” e l’ISS “A. cic si propone di sostenere la strumento educativo impor-
Volta”.. formazione di tecnici che pro- tante e di scambio culturale,
Il progetto prevede stage fra vengono dai Paesi del Sud del ha permesso agli studenti di
scuole pavesi e mozambicane, mondo attraverso uno scam- avvicinarsi in maniera reale a
attraverso un percorso di ge- bio culturale e di gemellagio mondi e culture diverse dalle
mellaggio attivo che consegue con tecnici italiani, oltre a fi- proprie, facendo comprende-
Gruppoh5n1 gli obiettivi che sono propri
dell’educazione intercultura-
nanziare progetti di costruzio-
ne di scuole o di ristrutturazio-
re appieno l’importanza del-
la solidarietà, contribuendo a
La nascita della poesia d’amuro le: formare mentalità dialogiche,
abituare ad uno sguardo pluri-
ne di quelle già presenti .
Ciò che ha permesso la realiz-
formare la visione di un mon-
do meno conflittuale e sicura-
“La città ideale è quella su cui muraria: a ciò, si aggiunge la prospettico e valorizzare la diver- zazione di questo gemellaggio mente più aperto.
aleggia un pulviscolo di scrit- ricerca letteraria tesa a defini- sità. Vorrebbe inoltre spingere è stata principalmente la par- Da una pagina del diario: “Non
tura che non si sedimenta né si re una vera e propria “poeti- verso l’innovazione didattica tecipazione degli studenti, che sono una persona di tante paro-
calcifica.” Sui muri “la scrittura ca d’amuro”, in cui i temi del- che l’educazione interculturale hanno fin da subito sostenuto le, anche se a volte non sembra,
ritrova il posto che è insostitui- le poesie non si infrangono nel sottende: l’operatività e la coo- e abbracciato il progetto propo- e talvolta non riesco a dire quel-
bilmente suo, quando rinuncia lirismo autoreferenziale comu- peratività come pratica di convi- sto. Infatti tre tra il 18 agosto e lo che penso[…]. Credo che sia
a farsi strumento di arroganza ne ad ogni epoca, ma cercano venza civile e l’alternanza scuola il 6 settembre 2006 otto ragazzi stata una splendida esperienza
e di sopraffazione: un brusìo di raccogliere le meraviglie e lavoro come pratica di progetta- e quattro insegnanti, dopo me- per tutti noi, in alcuni casi più
cui occorre tendere l’orecchio le ansie che popolano strade e re insieme. si di preparazione, hanno rag- avventurosa, in altri meno, ma
con attenzione e pazienza fi- città: le attese, i viaggi, gli in- Il progetto è nato dalla propo- giunto le scuole mozambicane penso che abbia segnato la vi-
no a poter distinguere il suono contri, le notti, le donne del sta di collaborazione dell’asso- di destinazione e hanno ope- ta di ognuno di noi in maniera
raro e sommesso d’una parola primo mattino. ciazione onlus “Amicic” fon- rato durante le tre settimane positiva. Nel mio caso sono en-
che almeno per un momento La poesia d’amuro, di qua- data in memoria di Stefano per svolgere i progetti prepara- trata in contatto con persone
è vera.” (Italo Calvino - “La cit- lunque dimensione, ha colpo Ciceri, tecnico della Coopera- ti durante l’anno. stupende che mi hanno fatto
tà scritta: epigrafi e graffiti” da d’occhio notevole, si nota da zione italiana che ha perso la sentire come fossi a casa mia!
Collezione di Sabbia) lontano come campanili sul- vita proprio in un incidente in Nell’aprie 2007 sono stati inve- è un’esperienza che consiglio a
Il gruppoH5N1 è nato nel set- l’orizzonte, ma possiede, in Mozambico durante l’alluvione ce i ragazzi mozambicani, ac- tutti perché, se ne avessi l’oppor-
tembre 2005, anonimo, per dif- realtà, la stessa “visibilità col- del 2000, mentre portava soc- compagnati dai loro insegnati, tunità, la ripeterei un miliardo di
fondere la poesia sui muri di laborata” delle centinaia di an- corso alla popolazione. La pro- a raggiungere Pavia e a porta- volte… Ilaria”.
Pavia. Le persone che leggo- nunci di case in affitto, di ba- posta ha trovato in virtù della re nella nostra città e nelle no- L.A.
no e le strade che acquisiscono danti, biciclette, di gattini figli rete, del lavoro collaborativo stre scuole superiori il loro sa-
sfumature così nuove rappre- di micia ninfomane. E’ la cu-
sentano l’unico fine che spin- riosità che obbliga una perso- SCUOLA ITALIANA SCUOLA MOZAMBICANA INTERVENTO
ge alla “pandemia” poetica un na a leggere, non pubblicitarie ITIS “Cardano” Escola secundaria Installazione computer nuovi e
numero sempre crescente di lettere capitali color rosso fuo- “Estrela Vermelha”- Maputo sistemazione /aggiornamento di quelli già
giovani scrittori da diverse cit- co. presenti. Corso di istruzione a tutors mo-
tà italiane (Bologna, Milano, Così, il pendolare, non poten- zambicani
Pisa, Como, Alba...). Il gruppo do attendere il treno (ritardo
ha fatto parlare di sé personag- 30 min) sul binario, (piovo- ISS “Volta” EPC “10 de Janeiro” - Costruzione nuove aule, progettazione
gi illustri della cultura italiana no di traverso gocce di miele) Bairro de Magoanine- Maputo costruzione latrine della scuola. Shadowing
(tra cui Maurizio Cucchi, Enri- scende sotto coperta, rilegge dei tecnici del Dipartimento di edilizia sco-
co Brizzi, Carlo Azeglio Ciam- Metrò e si immagina coccola- lastica di Maputo
pi), oltre che essere citato e to nel puff di quella camera
raccontato dalle principali te- doppia (viale Golgi, 240 euro IPS “Cossa” Escolina “Stefano Ciceri”- Assistenza ai bambine della scuola in
state giornalistiche e telegior- al mese, solo ragazze), confon- Nova Mambone collaborazione con le educatrici
nalistiche italiane. dendosi intanto col confinante
I testi poetici d’amuro non so- annuncio felino. Poi, legge una IPSIA “Cremona” Escola secundaria Progettazione impianto elettrico per le au-
no una semplice affermazione poesia d’amuro. Ne vede un’al- “Santa Terenzina”- Chemba le alimentato da pannelli fotovoltaici
o negazione che richiede al let- tra. La legge di sfuggita perchè
tore soltanto un atto di consen- il treno sta arrivando sul ter-
so o di rifiuto: il recepirne il zo. All’altezza di Certosa pen-
valore, lo stile, la motivazione, sa che la prima poesia che ha
implica invece una operazio- letto è più bella della seconda.
ne non passiva, l’appropriarse- Nasce la critica letteraria.
ne attraverso un sia pur istan- indirizzo blog:
taneo lavoro mentale. gruppoh5n1.splinder.com
Il gruppo cerca di agire nel per partecipare o per contat-
massimo rispetto della città ti: gruppoh5n1@hotmail.it
k 3
periodico mensile si ringrazia Belli per il contributo
Numero 33
Mercoledì 6
Giugno 2007

Jazz cup gothersgade 34 cph


Insomma è un quartetto, sono so, si parla senza dire una pa- Quantomeno abbasso l’età me- trovo dei Ferrovieri. La signo- e sparire alle mie spalle. E tu,
quattro jazzisti. rola. dia del locale. ra sulla cinquantina ora beve che vita fai? La condividi con
Il trombettista ha le guance Sono circa le quattro e nel lo- Le note percorrono i pochi me- the o caffé? da una teiera, caf- lui, il tuo strumento? che im-
velate di un leggero rossore cale entra la luce rossa del tra- tri che mi separano dal grup- fettiera? Ascolta il disco in sot- magino riposi nella sua custo-
e nella penombra viso e stru- monto riflessa dalle vetrate po, investendo accidental- tofondo con la stessa attenzio- dia vicino al tuo letto quando
mento sono uno strano con- del castello di Rosenborg, che mente un po’ di pubblico, per ne di prima, dondolando i suoi la serata è diventata un altro ri-
tinuo. Sono circondato da di- si trova esattamente dall’altra morire di una dolce morte sul- lunghi capelli grigi. Le poso un cordo.
schi, vecchietti con un alone di parte della strada. la parete. Sì, ma sembra rina- rapido sguardo addosso nella Si riprende. Le cinque, il sole è
capelli bianchi e grosse lenti e Il locale ha tutto l’aspetto di es- scano dall’altra parte, quel pal- speranza che mi venga svelato sparito, il locale è pieno o qua-
birre rosse, rigorosamente Car- sere frequentato da habitué. co è una fontana. C’è stato un qualcosa. Cosa sei? Un velo di si. Barba, giacca, capelli fino
lsberg. La signora alla mia sini- Ho la vaga impressione di sto- lungo applauso, l’ennesimo trucco, scarpe basse, pantaloni agli zigomi, eccoti là sul palco
stra, sulla cinquantina, tiene il nare un poco, seduto in que- che ignoro, e la pausa. Mentre e giacca marroni, mani curate dietro il sax, con la stessa do-
tempo muovendo ritmicamen- st’angolo con un pezzetto di il pubblico commenta (o parla senza smalto. Sola e disinteres- manda di prima puntata sulla
te testa dita caviglie, ma molto carta sulle ginocchia. Qui si dei cazzi suoi, non so, non ca- sata, guardi un punto fisso nel testa. Che vita fai?
discretamente. Dopo ogni as- viene per ascoltare. Ma a me pisco una parola) a me viene in vuoto, ora saluti un altro clien- Naufrago (dolcemente!) tra
solo, o quasi, scatta un applau- è venuta voglia di scrivere. mente Sartre, il ragtime e il Ri- te che ha l’aspetto di un mu- le note. Vorrei non essere più
sicista o che perlomeno, con annoiato dall’acre sapore che
quei capelli, non lavora in una ha l’accidentalità del piacere.
banca. Semplicemente, vorrei conti-
Bambini biondi e relative nuare ad essere l’ultimo arri-
mamme si affacciano alla ve- vato.
trina del locale. È ora di una birra.
Ecco il saxofonista avvicinarsi Andrea Lancichinetti

[...]
EL APOSTOL ra il suo viso pensoso. Su quelli
che un tempo erano i pannelli
José Martì ha quindici anni pubblicitari delle strade, sul-
quando scoppia la prima guer- le facciate dei ministeri, in ci-
ra d’indipendenza di Cuba nel ma ai grattacieli, e persino nei
1868. Presto decide di consacra- cimiteri, sulle tombe delle vitti-
re tutto il tempo e tutte le forze me della dittatura, le sue frasi
all’insurrezione: José è nato al- si librano fiere, equilibrate, ca-
l’Avana e sa che cos’è l’amore riche di senso. José Martì, an-
per Cuba. Da allora ci si accor- cora oggi chiamato ‘El Apostol’,
ge che la vita di José Martì non incarna la coscienza storica di
fu che una piccola parte della Cuba. Ma la sua parola non si

Le risate der papa


sua esistenza: i secoli si consu- ferma qui: dal Rio Grande al-
meranno contro il granito del- la Patagonia essa risuona tra
la sua opera. Benché sia mor- indios, meticci, iberici, duecen-
to senza liberare Cuba, di lui la to milioni di uomini poveri e di-
storia non ha conservato questo sprezzati, ‘nuestra América’.
insuccesso, ma l’insegnamento
Er Papa ride? Male, amico! E’ segno che egli ha lasciato: egli ha for- traduzione a cura di
ch’a momenti er zu’ popolo ha da piagne. mato Mella, Chibàs, Castro. A
Cuba, davanti ad ogni scuola
Sara Faggiano
sara.faggiano01@ateneopv.it
Le risatine de sto bon padregno un busto candido mostra anco-

pe noi fijastri sò sempre compagne. “La riqueza exclusiva es injusta. […] No es rico el pueblo donde hay
algunos hombres ricos, sino aquel donde cada uno tiene un poco
de riqueza”. J. Martí. Obras Completas, “Guatemala”, tomo VII
Ste facciacce che porteno er triregno La ricchezza esclusiva è ingiusta. Non è ricco il popolo dove ci sono po-
chi uomini ricchi, ma quello dove ognuno ha un po’ di ricchezza.
s’assomijeno tutte a le castagne: “No hay odio de raza, porque no hay razas” - J. Martí. Obras Com-
belle de fora, eppoi, peddìo de legno, pletas, “Nuestra América”, 30 gennaio 1891, tomo VI
Non esiste l’odio razziale perché non ci sono razze.
muffe de drento e piene de magagne.
“La patria necesita sacrificios. Se la sirve, pero no se la toma para
servirse de ella. Es ara y no pedestal” J. Martí. Obras Completas,
Er Papa ghigna? Ce sò guai per aria: “Carta a Ricardo Rodríguez Otero”, 16 maggio 1886, tomo I
La patria ha bisogno di sacrifici. La si serve, ma non la si prende per
tanto più ch’er zu’ ride de sti tempi servirsene. È altare, non piedistallo.

nun me pare un cosa necessaria. “Patria es una, empieza en el Río Grande, y va a parar en los mon-
tes fangosos de la Patagonia” J. Martí. Obras Completas, “La vida de
verano en los Estados Unidos”, 1886, tomo XI
La patria é una sola, inizia nel Rio Grande, e finisce nei monti fango-
Fiji mii cari, state bene attenti. si della Patagonia.
Sovrani in alegria sò brutti esempi. “Yo sé de un pesar profundo
Chi ride cosa fa? Mostra li denti. entre las penas sin nombres:
¡la esclavidud de los hombres
es la gran pena del mundo!”
J. Martí. “Guantanamera”. Zelig Editore, Milano, 1996
(Novembre 1834). Io conosco un dispiacere profondo
tra le pene che non hanno denominazioni:
di G.G. Belli la schiavitù degli uomini
è la gran pena del mondo!
4 k
meglio una cinghiata oggi che una coltellata domani
periodico mensile
Numero 33

cronache
Mercoledì 6
Giugno 2007

Otto per mille, questo Intervista a un esponente della chiesa


(s)conosciuto Ho intervistato un esponente
della chiesa di Pavia sull’arri-
nell’organizzazione della visi-
ta.
verticale, ovvero tra la base e
il vertice.
vo del papa e sulla sua posizio-
ne rispetto alla chiesa ufficia- In che senso? Tra la base e il vertice, spiega-
Otto per mille, tutti sappiamo na che dichiara la destinazione le. Ne sono uscite rivelazioni è stato saltato il naturale pas- ti meglio?
cos’è: compilando la dichiara- generale dei fondi e i progetti, molto interessanti e inaspet- saggio parroci-parrocchiani Nel senso che non tutte le po-
zione dei redditi si mette una quindi le Assemblee di Dio in tate, ironicamente direi «non nella preparazione della visita sizione prese ufficialmente
firma, si scrive il beneficiario e Italia che non rendicontano l’avrei mai detto!». che, al contrario, sono stati no- dalla chiesa vengono condivi-
l’8‰ delle proprie tasse viene nulla ma almeno dichiarano i minati preti esterni alle stes- se completamente.
devoluto... progetti. Arrviamo quindi alla Cosa ne pensi di papa Bene- se parrocchie con il compito di
No, non funziona così, la leg- comunità ebraica che informa detto XVI? prendere accordi con i fedeli. Per esempio?
ge (222/85) stabilisce che vie- soltanto della suddivisione del Personalmente credo che sia L’aborto, io sono contrario al-
ne devoluto l’8‰ dell’IRPEF di gettito anche se promette di la- un buon papa. Pur ammirando Quindi un’organizzazio- l’aborto ma penso che in alcu-
tutti noi, se non si mette la fir- vorare per presentare su inter- l’operato del pontefice che l’ha ne che viene dall’alto senza ne situazioni sia necessario.
ma la quota non espressa vie- net rendiconti precisi. preceduto lo preferisco a Gio- prendere in considerazione Quando mette in pericolo la vi-
ne ripartita in base alle firme Infine giungiamo alla rendi- vanni Paolo II, perché ha ab- quelle che sono le realtà lo- ta della madre o ancora quan-
effettive. Un esempio: la Chie- contazione della CEI sull’8‰, bandonato in parte la linea pa- cali e l’operato quotidiano. do si è sicuri che il bimbo na-
sa Cattolica, a fronte del 34% sul sito ci sono solo le macro storale che quest’ultimo aveva Mi ricorda ancora Pavia Cit- scerà con gravi malformazioni
delle firme raccolte, raccoglie suddivisioni, niente di strano o intrapreso per seguirne una tà dei Saperi. e sarà costretto a morire do-
l’87% del totale. così assurdo, però... più teologica che, a mio avvi- E ti dirò di più, per questi pre- po poco. Anche l’uso del pre-
Ecco nel dettaglio il (sempli- Però mancano voci che ci sono so, era stata un po’ dimentica- ti-organizzatori stanno arrivan- servativo, non si può pensare
ce) meccanismo: la tassazio- dappertutto, quanto si spende ta. do da Roma nomine da Mon- di convincere due ragazzini di
ne avviene per forza, sia che si per la gestione dei fondi, quan- signore. 15 anni a non avere rapporti
scelga o meno dove destinare to per la pubblicità... a questo Cosa ne pensi del suo arrivo sessuali, almeno protetti. Per
il denaro. La maggioranza del- proposito, vedendo le a Pavia? Altri motivi di scontento? esempio i missionari africani
le persone non effettua alcuna pubblici- Era una tappa delle sue visite I lavori al Borromeo non erano stanno facendo di tutto, dopo i
scelta e non barra alcuna ca- pastorali e io sono stato mol- ancora finiti e poi hanno mes- grossi errori commessi in pre-
sella. La mancata formulazio- to felice per il suo arrivo a so a disposizione più pass dei cedenza, per distribuire e con-
ne di un’opzione non viene Pavia. reali posti disponibili per se- vincere la gente ad usarlo.
presa in considerazione: guire la messa e tutte le altre
l’intero gettito viene ri- Ho sentito che funzioni. Ovviamente la mag- E per quanto riguarda i DICO
partito in base alle sole molti parroci di gior parte di questi pass sono e le copie omosessuali?
scelte espresse. Il dena- Pavia, ma an- stati dati a gruppi come CL e So che numerosi parroci non
ro viene quindi distribuito che di Vige- pochi alle singole parrocchie. sono completamente contrari
in base a chi ha ef- vano, non so- In modo particolare a Vigeva- ai Dico ed io mi metto dalla lo-
fettuato la scelta. no stati molto no dove i posti disponibili, per ro parte. Ci sono anche parec-
Tali persone (il contenti del- le caratteristiche urbane della chie coppie di fatto all’interno
34% di chi paga la sua visita. È città, erano ancora meno. Da della chiesa. Per quanto riguar-
le tasse, ma l’87% vero? parte di un parroco di Vigeva- da gli omosessuali credo che
di chi barra una Tutti i parro- no c’è stata una vera e propria sia per lo più un problema in-
qualsiasi casella) fan- ci, sia di Pavia contestazione contro il vesco- terno alla chiesa stessa e que-
no sì che la maggior par- che di Vigeva- vo, questo aveva dato a dispo- sto continuo accanirsi mostri
te del denaro confluisca no, erano entu- sizione per tutti i fedeli della soltanto questa paura. Quello
nelle casse della Chie- siasti, quello che sua parrocchia solo 15 pass. Il che non accetto è l’interferen-
sa Cattolica. Da nota- li ha fatti arrabbia- parroco avrebbe dovuto sce- za della chiesa nella politica.
re che, qualunque sia la re è il modo in cui è gliere i fedeli più meritevoli e,
scelta di una persona, stata organizzata la vi- trovandolo ingiusto, ha rispe- Ruini?
l’87% della sua parte an- sita, soprattutto per la dito i pass al mittente. Dovrebbe interessarsi ad altre
drà comunque versata gran quantità di soldi cose. Non alla politica, non è il
alla Chiesa Cattolica! spesi. A Pavia ci sono state delle suo lavoro, non è un politico.
I fondi infatti vengo- reali contestazioni o prese di
no raccolti dalle tas- Anche molti cittadini. posizione da parte dei parro- Sei contento della tua scelta?
se di tutti, sommati, Si, la differenza è che le par- ci? Si, sono contento. La mia è
e solo in seguito redi- rocchie sono state sollecitate Si, ma non alzano mai la voce, una scelta fatta con coscienza,
stribuiti... ad offrire denaro per coprire le parlano solo tra di loro. Mol- al pari di tutte le scelte che un
Perché? Semplice, tà del- spese. Soldi che normalmente ti erano semplicemente invi- qualsiasi essere umano si trova
l’8‰ è una legge deri- la CEI, vengono usati per pagare il ri- diosi per non essere stati scelti a fare durante la sua vita. Nel
vante dal Concorda- si è portati scaldamento della chiesa o per nella gestione dell’evento. momento in cui si sceglie una
to tra Stato e Chiesa, a immaginare coprire le diverse uscite della strada bisogna portarla avanti
quindi in origine che molta par- parrocchia ecc. Per cambiare argomento, nel migliore dei modi, permet-
doveva servire a te dell’8‰ vada al non ti sembra che con Bene- tendosi di avere in futuro an-
finanziare solo la terzo mondo, invece Molti pavesi hanno chiesto la detto XVI la chiesa cattolica che dei ripensamenti. Mi pia-
Chiesa Cattolica, in la quota è solo dell’8%! Il cifra esatta e come stono stati stia facendo un passo indie- cerebbe una chiesa diversa,
seguito estesa ad al- resto va in carità (12%) e re- spesi i soldi. tro? vicina alla liturgia e a contatto
tre cinque confessioni. staurazione dei beni artisti- Anche i parroci: nel prossimo Credo proprio di no, ricordo diretto con la gente. Una chie-
Ma la domanda che più ci pre- ci(7%), mentre le esigenze di Consiglio Presbiteriale chie- solamente che prima di tutto sa che non si interessasse di
me è: che fine fanno più di culto, di pastorale e sostenta- deranno alla Curia il bilancio lui è un teologo, ma la chiesa politica, rispettosa della socie-
1100 milioni di euro? mento del clero si prendono e come e dove sono stati spe- in generale sta facendo grossi tà laica e un po’ meno attenta
Di sette beneficiari solo tre il restante 73%! Pubblicità in- si i soldi. passi in avanti. In Europa per alla carriera personale.
danno spiegazioni del tutto gannevole? Ma no! Nelle pub- esempio, mentre è in Ame-
esaustive su come destinano blicità delle automobili non si Quindi la situazione non è rica Latina e nel terzo Ti ringrazio per
i fondi, sono i Valdesi, gli Av- vede mai coda neanche in pie- molto diversa da quello che è mondo, nelle “nuo- l’intervista.
ventisti e lo Stato Italiano. Per no centro... successo con “Pavia Città dei ve chiese”, che la Io ringrazio
i primi due basta andare sul si- Proviamo a cercare maggio- Saperi”, altro evento di lustro situazione è voi e tut-
to internet e si trova una ren- ri informazioni ma la ricerca per la nostra città? molto più te quelle
dicontazione esatta delle at- si inoltra infruttuosa per sen- Forse si, ma non posso saper- retrograda. persone
tività svolte e, per i valdesi, tieri perduti di pagine internet lo perché non mi sono interes- In genera- aperte al
sito internet dei beneficiari e di call center che fagocitano sato a quello che è successo a le possia- dialogo.
dei progetti; per lo Stato biso- richieste di spiegazioni, rim- settembre. Ma, per tornare al- mo dire che
gna trovare il dpcm relativo e balzando ogni domanda e al- la domanda di prima, un altro c’è una dispa- L. A.
si ottiene la lista dei progetti la fine soltanto una via rimane motivo di scontento da parte rità orizzonta-
approvati. Da qui inizia la di- aperta: mandare una lettera. dei parroci è stato il non coin- le, cioè tra zona
scesa nell’oblio e vagando per i volgimento in prima persona e zona del mondo, e
siti si incontra la chiesa lutera- Michele Tsantinis
k 5
periodico mensile
KRONTADT, ancora una volta, ricorda: NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO!!!
Numero 33

visioni
Mercoledì 6
Giugno 2007

Pavia come
Springfield

Proponiamo in questa pagina una rassegna


di fotografie scattate in occasione della
visita papale a Pavia
6 k
in deretano stat virtus
periodico mensile
Numero 33
Mercoledì 6
Giugno 2007

L’insostenibile pesantezza del giudizio divino


Dio dovrebbe essere impareg- Testamento con al centro la fi- porzionalità tra la gravità della Sembra ci sia una strana sfa- fessa pare leggermente diver-
giabile paradigma di giustizia. gura del Cristo. Fatto è che nei colpa e la gravità della pena? satura tra ciò che sta scritto e so. Nietzsche scrisse una volta
Così ci è stato insegnato in Oc- Vangeli di dannazione univer- Non vi è possibilità di riscatto, viene difeso dall’istituzione che la Chiesa non è solo la ca-
cidente dai tempi di Platone in sale meritata per nascita pro- dannazione eterna per buona come Tradizione e ciò che più ricatura del Cristianesimo, ma
poi (vi ricordate, il Sommo Be- prio non si parla. Dove sta al- parte degli esseri umani. Do- blandamente viene professa- la guerra organizzata contro
ne ecc..). lora questa dottrina? In Paolo, v’è qui il padre buono di cui to in ogni parrocchia. Chi tutto il Cristianesimo. Analizzando
Da povero laico quale io sono, Romani 5,12 “..così la morte si è parlò Cristo nella parabola del comprende tutto perdona, que- solo ciò che sta scritto,a volte,
povero perché privo della ric- estesa a tutti gli uomini,perché figliol prodigo ove si comanda- sta potrebbe essere una buona mi viene da pensare che non
chezza della fede,mi sono sem- tutti hanno peccato”. Afferma- va di perdonare settanta volte formulazione di giustizia divi- avesse del tutto torto.
pre interrogato su questo pro- zione tremendamente forte. sette? na, ma ciò che la Chiesa pro- Zimo
blema:la giustizia o giustezza E’ giusto essere puniti collet-
di Dio(cattolico apostolico ro- tivamente, come natura uma-
mano). na o genere umano? Dove ri-
Prendiamo, per esempio, uno siede qui la bontà di Dio verso
dei dogmi centrali della chiesa le sue creature, sbandierata ai
cattolica: il peccato originale. quattro venti da ogni buon cat-
La storia contenuta nel Gene- tolico? Prendiamo un altro pic-
si la ricordiamo tutti: Adamo, colo esempio. Chi commet-
l’albero della conoscenza e via te peccato mortale, non può,
dicendo. Quello che non tut- nemmeno pentendosi con tut-
ti si ricordano è che il peccato to se stesso, evitare le fiamme
originale si trasmette non per dell’inferno. Qualsiasi catto-
imitazione ma per propagazio- lico negherà questa afferma-
ne o generazione attraverso il zione, ma così è scritto nella
seme di Adamo. Non attraver- precettistica ecumenica e nes-
so l’anima (eresia traduciana), suna enciclica contiene tutto-
poiché essa non è generata bio- ra una ritrattazione o smentita
logicamente (come quella ani- della stessa.
male) ma creata ex nihilo da Se si prende l’Index systema-
Dio stesso. ticus del Denzinger (summa
Ora mi chiedo, come può tra- autorevolissima del diritto ca-
smettersi geneticamente un nonico vigente) scopriamo
peccato in senso propriamente che peccati mortali sono an-
morale? In quale parte del ge- che: baciare per trarne dilet-
noma viene codificato? E poi, vi to carnale e sensibile (D1140);
pare giusto che tutta l’umanità masturbazione, sodomia o
paghi per l’errore di uno solo? bestialità(D1124); copula con
Che le colpe dei padri ricadano donna non sposata(D1125);
sui figli l’ ha scritto Shakespea- rattristarsi anche con la dovuta
re, ma nell’Antico Testamento moderazione della vita di qual-
non è scritto da nessuna par- cuno o godere della sua morte
te, anzi: Deuteronomio 24,16 naturale(D 1163), ecc..
“I padri non saranno messi a In tutti i casi menzionati, e in
morte per i figli, né i figli per moltissimi altri, la pena della
i padri. Ciascuno sarà messo a morte eterna è dovuta per giu-
morte per il proprio crimine”. stizia, una giustizia alla quale
Ok, ma qualsiasi prete mi ri- Dio, come il Santo e il Giusto,
sponderebbe che il cristianesi- non può derogare. Anche qui
mo segue l’autorità del Nuovo non vi pare ci sia una non-pro-

L’evoluzionismo e la chiesa
L’evoluzionismo e la chiesa. “L’origine delle specie”, ad og- tro che universale. Giuseppe intelligente e non da un pro- Personalmente, mi limito a
Il 22 ottobre 1996 Karol Wojtyla gi, le evidenze raccolte a so- Sermonti scrive, sull’Avveni- cesso non-guidato come la se- sottolineare che proprio il fat-
inviò un messaggio alla Ponti- stegno della teoria dell’evolu- re: “Ciò che il magistero della lezione naturale. to di aver cercato risposte di-
ficia Accademia delle Scienze, zione sono tali che addirittura Chiesa non può tollerare non I sostenitori del Disegno Intel- verse da quelle soprannaturali
in cui il pontefice riconosce- Papa Giovanni Paolo II ne rico- è tanto la selezione naturale, ligente affermano che si trat- ha permesso all’uomo di com-
va che l’evoluzionismo era di- nobbe la fondatezza. quanto «il Caso, il puro Caso» ti di una teoria scientifica che prendere i meccanismi del
ventato ormai “qualcosa di più La situazione, però, deve esse- di Monod, all’origine della vita sta sullo stesso piano, o è supe- mondo naturale.
che una mera ipotesi”: poche, re tutt’altro che risolta se, nel e dell’uomo”. riore, alle attuali teorie riguar- Ogni cosa di cui non conoscia-
caute parole, in grado però di 2004, viene pubblicato il Dcr. L’arcivescovo di Vienna Chri- danti l’evoluzione e l’origine mo la causa potrebbe essere
sancire uno storico passo avan- Lgsl. n. 59 voluto dall’allora stoph Schönborn, il 7 luglio della vita. Sulla base della “pa- ricondotta ad un intervento
ti nel rapporto tra dottrina cat- Ministro dell’Istruzione Leti- 2005, in un’infuocata dichiara- ri dignità” rispetto al darwini- soprannaturale, così come av-
tolica e sapere scientifico. zia Moratti, in cui sorprenden- zione pubblicata sul New York smo, vi sono pressioni affinché veniva prima della diffusione
Basti pensare che la posizio- temente la teoria di Darwin Times, definendo il discorso di l’insegnamento del Disegno in- del pensiero scientifico.
ne ufficiale della Chiesa Prote- scompare dal programma di- Giovanni Paolo II sull’evolu- telligente affianchi nelle scuo- Non deve stupire, quindi, se
stante è ancora oggi ancorata dattico delle scuole medie in- zionismo «vago e poco impor- le quello della teoria dell’evolu- nonostante l’autoproclama-
ad un’interpretazione lettera- feriori. Il ministro viene accu- tante», indica la teoria del Di- zione. Si tratterebbe in pratica ta dignità di teoria scientifica,
le della Bibbia, secondo cui la sato di voler aprire la strada segno Intelligente come la più di un “cavallo di troia” per la il Disegno Intelligente “e altre
creazione dell’universo è avve- all’insegnamento del “creazio- coerente con l’insegnamento diffusione del creazionismo pretese di intervento sopran-
nuta in soli 6 giorni, a partire nismo”, ed ammette che ri- cattolico. nei programmi didattici. naturale nell’origine della vi-
dal 23 ottobre 4004 a.C. Que- spetto all’insegnamento di teo- Schönborn fa riferimento ad L’errore imputato agli evoluzio- ta”, secondo la National Aca-
sta teoria, definita creazioni- rie scientifiche “le Indicazioni una corrente di pensiero, nata nisti sarebbe la scelta “a priori” demy of Science, “non sono
sta, trova addirittura posto nei nazionali privilegiano le nar- negli anni ‘90 negli Stati Uni- di non contemplare eventua- scienza perché non possono
programmi didattici in molte razioni fantastiche, i cosiddetti ti e diffusasi (modestamente) li cause soprannaturali come essere testate con esperimen-
scuole negli Stati Uniti, in cui miti delle origini”. La storia di anche in ambito scientifico, spiegazioni di fenomeni natu- ti, non generano alcuna previ-
affianca l’insegnamento del- Adamo ed Eva, per intenderci. secondo la quale esisterebbe- rali; se queste esistessero, sa- sione, e non propongono nes-
l’evoluzione. L’accettazione da parte del- ro prove evidenti che l’univer- rebbero comunque escluse dal- suna ipotesi aggiuntiva”.
Dal 1859, anno in cui Char- la chiesa Cattolica dell’evolu- so e gli esseri viventi sono sta- l’indagine scientifica a causa di Riccardo Maccabruni
les Darwin pubblicò il trattato zionismo, in realtà, è tutt’al- ti creati da una causa o agente un ”pregiudizio”. r_makka@yahoo.it
k 7
periodico mensile ego te absolvo
Numero 33
Mercoledì 6
Giugno 2007

L’era del Diritto e la


Comune Futuribile
Difensori dei canoni tradizio- vando a comunione di beni(8),
nali della cultura patriarcale trasferimento di privilegi e,
familista(1) e antitetici promo- perchè no, diritto a prolifera-
tori dei riconoscimenti fattua- re in armonia con il resto del-
li delle novità relazionali(2), si la comunità, in maniera più o
sono recentemente dati steri- meno naturale, regolamentata
le battaglia su campi classica- e ordinata: per un figlio, tanti
mente battuti: giornali, tele- “padri”, molte “madri” e nessu-
visione, radio, chiese, piazze. na discriminazione sociale.
Invece che ripercorrere i mo- Insomma grosse, grasse, gioio-
tivi che mi porterebbero ine- se e bizzarre famiglie neofutu-
vitabilmente ma banalmente riste, postsocialiste, precomu-
a schierarmi con la più fre- nitariste. Certo, il mio permane
sca(3) delle compagini, farò un sogno diurno. La realtà pe-
di più. Infatti, forse compli- rò rimanda ad un incubo quo-
ci le indigestioni psicoattive tdiano: la perpetua società im-
legalmente concessami dalla mobile...
mia attuale arancione dimora Matteo Bertani
nordeuropea(ndr), fui recen- kostretto@libero.it
temente folgorato da una mi- Note:
rabile(4), quanto scandalistica (1) In particolare la destra catto-
visione post moderna. lica, ma non solo.
Presto detto: non saranno mi- (2) I sostenitori dei DICO.
ca le necessità di rivendicazio- (3) Da intendersi nuova, giova-
ni sociali di situazioni familiari ne.
più moderne, meno anacroni- (ndr) Si immagina l’autore fac-
stiche e ipocrite, sicuramente cia riferimento al suo soggiorno
fallaci da un punto di vista di olandese, luogo in cui l’utilizzo
responsabilità, ma indubbia- di droghe leggere è inspiegabil-
mente oggettivamente inserite mente legalizzato. La redazione
nel contesto dei tempi che cor- si stringe intorno alla famiglia,
rono, il solo preambolo di una nella speranza che egli possa fa-
condizione sociale allargata, re incolume ritorno.
che perfettamente si integre- (4) Ammirabile, degna di ammi-
rebbe nel tessuto popolare vi- razione.
gente, che sempre più trascura (nda) Non risulta possibile ren-
rapporti privilegiati tra coppie dere oltremodo chiaro in questa
di individui, a favore di relazio- sede. Per una semplicistica rap-

Investire?
ni interpersonali strutturate su presentazione si veda il seguito.
reticoli ramificati, meglio noti (5) Dall’inglese inizialize. ‘Inizia-
come reti sociali(nda)? re’, definirne il ‘valore’ iniziale.
Comprate obbligazioni o immobili Come al solito non mi spiego,
e allora esplicito. Immagina-
(6) Dal francese apanage, deriv.
dal fr. ant. apaner ‘dare del pa-
te un gruppetto sparuto, fac- ne’. (fig. lett.) prerogativa(7).
Come accennato all’interno sciamo tutti. Vuol dire che per stizie. La situazione è rovescia- ciamo quattro amici. Inizializ- (7) Diritto speciale, privilegio ri-
dell’articolo precedente, spen- comprare una sua opera ideal- ta: praticamente da subito. Il zatene(5) il sesso a piacere e conosciuto per legge.
do due parole sul discorso mente ci vorrebbero diversi sistema aspetta l’uscita annua- prevedetene a caso i gusti ses- (8) Situazione
dell’investimento: perché al- Caravaggio, tanto per capirci. le di KunstKompass per esser- suali. La relazioni che inter- in cui il dirit-
l’interno del mercato viene Il sistema internazionale si è ne sensibilmente influenzato. corrono tra gli stessi abbiano to di proprie-
utilizzata da tutti i venditori la plasmato per organizzare una come limiti inferiori profon- tà appartiene
scusa che l’oggetto d’arte sa- parvenza di logica tecnocratica Chi vi scrive è Nicola Zinni, da amicizia, reciproca stima, a più persone.
rebbe un investimento? che giustificasse le valutazioni giovane pittore e vi ricorda che mutua fiducia. Bene, perché
Perché davanti alla carenza stratosferiche: un esempio ce- chi vinse scrisse la storia; chi questa entità deforme non po-
delle idee e alla mancanza di lebre è l’iniziativa della rivista la compra vi entra. Ma con trebbe pretendere e rivendica-
qualità dell’opera si cercano Capital tedesca che si è inven- un po’ di necessaria ironia vi re, con coscienza e responsa-
altre motivazioni per invoglia- tata Kunstkompass, che altro dice anche che i maiali han- bilità, diritti che ora sembrano
re l’acquisto. L’idea di mercato non è che una lista che offre/ no rubato tutto. Non c’è più appannaggio(6) di situazioni
dell’arte come mercato borsi- impone un criterio di notorietà niente. Se non riuscite a indi- coniugali più o meno ufficia-
stico, con alti, bassi, crisi, asce- per artisti. Il Kunstkompass do- viduare cosa hanno rubato, im- lizzate?
se improvvise, bolle, etc. si è vrebbe tenere in considerazio- maginate qualcosa tra le tante Si potrebbe cominciare col
consolidata grazie alla nostra ne il successo ottenuto da ogni che avrebbero potuto rendere diritto di assistenza sani-
carissima (ironicamente, s’in- artista, le critiche, le iniziative il mondo più equo. Non è un taria in caso di neces-
tende) America. Ma ci si è mai e altre peculiarità della sua at- crimine porre fine alle loro vi- sità, passando dalla
chiesti chi o cosa decide il rial- tività, per poi tradurre tutto in te perché loro non hanno per- possibilità di con-
zo o il ribasso delle quotazioni? una graduatoria: una lista uffi- messo l’inizio di molte altre. giungere sforzi e
La proposta e di conseguenza ciale di nomi con correlati in- www.zinni.it risorse nella vi-
il successo planetario dei più dici di aumento, diminuzione www.zinnisiincazza.splinder. ta comune,
grandi maestri contemporanei o stabilità dell’artista stesso. com a r r i -
(stiamo parlando dei nomi che Il periodico giudizio di Kun-
conoscono tutti e su cui tut- stkompass è de-
ti fanno affidamento, come Pi- cisivo. La sua
casso, Matisse, Balthus, Bacon, uscita detta il
ecc…) ha consolidato in tutti la mercato. Non
nozione della speculazione in mi sembra esage-
ambito artistico. Poi l’Espres- rato constatare che
sionismo Astratto e la marea di una rivista, una lista, un docu-
nomi americani hanno supera- mento come quello in questio-
to ogni limite, avvantaggiando- ne dovrebbe al massimo ripor-
si dal creare sconcerto. Ancora tare quello che in questo caso
oggi l’artista più costoso di tut- è difficile fare, se non impossi-
ti i tempi è il Pollock che cono- bile senza evitare gravi ingiu-
8 k
la redazione sarà lieta di sfidarvi a gara di peti alla fagiolata!!! periodico mensile
Numero 33

eventi Mercoledì 6
Giugno 2007

Programma Notte BIanca del 9 Giugno a Pavia


Castello visconteo, piazza Castello a cura del Coordinamento Associazioni ore 21.00 - Segnare l’identità di 2 spazi, In giro per la città
Main Event - ore 22.30 ore 22.45 - Noise Art Dialogo tra paro- un luogo e rilettura di Piazza della Vit-
Roy Paci e gli Aretuska le e musica toria Attraverso un adesivo veicolare un Vivi la notte: fotografala con un MMS
Ska e divertimento a cura del Coordinamento Associazioni messaggio in città comunicando in tempo reale la tua im-
Reg. Trib. PV n°594 - Stampa: Industria Grafica Pavese sas, Pavia - Chiuso in Redazione 31-5-2007 - Tiratura 2000 copie - 2007, Alcuni diritti riservati (Rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 by-nc-sh)

ore 23.30 - Jazz Cats Musica Jazz con il a cura dell’Associazione PressArt magine, inviando tutto a mms@notte-
LE ASSOCIAZIONI e LA NOTTE BIANCA gruppo d’Improvvisazione Genovese ore 1.00 - The Dub Sync Versioni Dub biancapv.com
Momenti musicali, di intrattenimento e a cura delle Coordinamento Associazio- di canzoni di Madasky, Africa Unite e a cura dell’Associazione Inchiostro
bancarelle nelle vie del centro storico ni B.R. Styles Bookcrossing Il Bookcrossing ritorna in
ore 00.30 - Mooove me! Performance di a cura del Coordinamento Associazioni occasione della Notte Bianca
Piazza del Carmine Musica e Danza con Gianni Mimmo e ore 3.00 - African Tribal Lamp Fall Con- a cura dell’Associazione Inchiostro
Marcella Faganza certo di Musica Africana ore 17.30 - Ritrovo in piazza Italia de-
Esposizione di pannelli sul Gemellaggio a cura del Coordinamento Associazioni a cura di CPAS, III CS Liceo Cairoli e al- gli ordini goliardici Parata con canti e
tra gli ospedali di Ziguinchor e Policlini- ore 1.30 - Fangoburgo Performance tea- tri stendardi piazza Petrarca, via XX Set-
co San Matteo di Pavia trale della Compagnia della Corte – Ca- ore 3.30 – Kartunia Sigle Televisive an- tembre, corso Cavour, piazza della Vit-
a cura di CPAS, III CS. Liceo Cairoli e valli di Fango ni 70-80, ripresentate in chiave moder- toria, Università Centrale, piazza Leo-
altri a cura del Coordinamento Associazioni na e travolgente nardo da Vinci
ore 16.00 - Animazione, giochi, meren- ore 3.30 - Noise Art Dialogo tra parole a cura del Coordinamento Associazioni a cura dell’Associazione Divercity
da e bevande per i più piccoli a cura di e musica
CPAS, III CS Liceo Cairoli e altri a cura del Coordinamento Associazioni Piazza Duomo Altre iniziative della notte bianca
ore 16.00 - Casamance: nascere, vivere,
guarire. La natura. Storie di cooperazio- Piazza Leonardo da Vinci Dalle ore 21.00 - Proiezione cortome- Notte Bianca al Luna Park con un bi-
ne e di amicizia traggi glietto ti diverti in due, piazzale Euro-
a cura di CPAS, III CS Liceo Cairoli e al- ore 18.30 - Aperitivo goliardico con Go- a cura del Coordinamento Associazioni pa
tri Mostra fotografica e proiezioni di Lu- liardiadi Dalle ore 21.00 - Critical wine; Mostra Momenti musicali e di intrattenimento
ca Locatelli a cura dell’Associazione Divercity fotografica collettiva giovanile; Stand ci- organizzati dai negozi del centro
ore 18.30 - Proiezione del video sulla ore 20.30 - Esercizi di stile Spettacolo bo biologico con punto ristoro, punto
cooperazione teatrale bar Giardini Malaspina
a cura di CSV Pavia, promosso da CPAS, a cura della compagnia O.T.M.; a cura del Coordinamento Associazioni
III CS Liceo Cairoli e altri ore 20.30 - Crazy Puppets Spettacolo di Provaci Gusto Rassegna enogastronomi-
ore 19.30 - Aperitivo musicale con pupazzi Piazza San Marino ca - mostra mercato
Claudio&Friends con vini di qualità del- a cura della compagnia Teatro delle Chi- a cura di PAVIAMOSTRE- CCIAA Pavia
l’Astigiano e dell’Oltrepo Pavese mere ore 22.00 - Giuseppe Novelli & I parec- in collaborazione con il Comune di Pa-
a cura di CPAS, III CS Liceo Cairoli e al- ore 22.00 Spettacolo di Giocoleria infuo- chio acustici Musica italiana via e Slow Food
tri cata de La brigata dei Folli a cura del Coordinamento Associazioni
ore 21.00 - Bemanka Danze e canzoni a cura dell’Assocaizione Divercity ore 23.15 - Quattroquarti Quartetto vo- Info
dall’Africa Occidentale ore 22.30 - Spettacolo di Flamenco cale a cappella sul tema del vino e del www.festivaldeisaperi.it
a cura di CPAS, III CS Liceo Cairoli e al- a cura dell’Associazione Divercity piacere conviviale info@festivaldeisaperi.it
tri ore 23.00 - 5 continenti su due vinili Dj a cura del Coor-
ore 22.00 - Karamogo’ Parata di suoni set con musiche indie, reggae, balcani- dinamento As-
africani ed europei che e indiane sociazioni
a cura di CPAS, III CS Liceo Cairoli e al- a cura dell’Associazione Divercity ore 00.00 - La
tri ore 1.00 - Spettacolo di danze e percus- notte dei poe-
ore 23.30 - Gruppo elettrogeno Rock sioni africane del Gruppo Bemankan ti Performan-
enogastronomico a cura dell’Associazione Divercity ce poetica del
a cura di CPAS, III CS Liceo Cairoli e al- ore 1.30 - Dj Set con DJ Radio gruppo Never-
tri a cura dell’Associazione Divercity land
ore 1.00 - Madame Sadowsky Rievoca- ore 3.30 - Spettacolo di Giocoleria infuo- a cura del Coor-
zione dark dei classici della new wave cata de La brigata dei Folli dinamento As-
dai Depeche Mode ai Joy Division a cura dell’Assocaizione Divercity sociazioni
a cura di CPAS, III CS Liceo Cairoli e al- ore 4.00 - Dj Set con DJ Radio ore 1.00 - Har-
tri a cura dell’Associazione Divercity tford Circus
Fire Musiche
Piazza Municipio Via Don Boschetti rock si fondo-
no con atmo-
ore 17.00 - Hai mai visto un’ Alice Spet- ore 19.00 - Sonic boom Serata musicale sfere balcani-
tacolo per bambini e famiglie breakbeat, jungle, drum’n bass, techno che e circensi
a cura dell’Associazione In Scena Veri- a cura del gruppo Faidasystem a cura del Coor-
tas dinamento As-
Piazza della Vittoria sociazioni
ore 19.00 - Sogno di una notte di mezza ore 2.00 - Folk’s
estate Teatro interattivo ore 20.00 - Ink Jazz for Senegal Serata di Wagon Folk e
a cura dell’Associazione Inchiostro Jazz Bossa Nova blues acustico
ore 21.00 - Hai mai visto un’ Alice Spet- a cura dell’Associazione Inchiostro a cura del Coor-
tacolo per bambini e famiglie ore 21.00 - Concerto di Patrizia Laquida- dinamento As-
a cura dell’Associazione In Scena Veri- ra con Hotel Rif sociazioni
tas Spettacolo inaugurale di Fare Festival,
ore 22.30 - Patatrak Spettacolo di danza rassegna di musica etnica ( fino al 16
acrobatica al ritmo di percussioni giugno, www.suoni.org)

KRONSTADT: iniziativa
- Simone Marini, direttore, marinisimone@yahoo.it; realizzata con il contributo
- Simone Leddi, fotografie, symonled@tin.it; concesso dalla Commissio-
ne A.C.E.R.S.A.T. dell’Uni-
- Luca Schiavi, impaginazione e grafica, schiavi.luca@gmail.com; versità di Pavia nell’ambito
ronstadt Abbonamenti:
del programma per la per
periodico mensile non ancora, ma stiamo
la promozione delle attivi-
Numero 33 lavorando per voi. Pre-
tà culturali ricreative degli
www.kronstadt.it
studenti. sto per gli abbonati un
I disegni in questo numero sono di Alice Tassan Altre entrate sono rappre- http://kronstadt.splinder.com
originale dono l’originale
Le foto di copertina e di pagina cinque sono di Simone Leddi sentate da eventi cultura- info@kronstadt.it
Le foto di pagina due sono di Stefano Barco tovaglietta decorata a
li, feste, concerti, il sangue
La vignetta è di Matteo Amighetti e stranamente mano da un prestigioso
di chi collabora, libagioni e
non ritrae il dottor Gonzi gozzoviglie varie http://creativecommons.org/ artista.
licenses/by-nc-sa/2.5/it/legalcode/