Sei sulla pagina 1di 22

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande

a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 1/22


Le domande possono avere tre o quattro possibilit di scelta, ma solamente una quella corretta.
Nellultima pagina sono riportate le risposte.
1. L'usufrutto si estingue per non uso:
a. Ventennale
b. Decennale
c. Annuale
2. Il possessore e il detentore qualificato sono protetti mediante:
a. l'azione di reintegrazione
b. l'azione di rivendicazione
c. l'azione. di riduzione
3. La novazione dell'obbligazione comporta la sua estinzione e:
a. la nascita di un'obbligazione nuova
b. l'estinzione della reciproca obbligazione in capo al creditore
c. la confusione
4. Il possesso il potere di fatto sulla cosa corrispondente:
a. all'esercizio di un diritto reale
b. all'esercizio di un qualsiasi diritto soggettivo
c. all'esercizio soltanto del diritto di propriet
5. L'usufrutto di una persona fisica non pu superare:
a. la vita dell'usufruttuario
b. 20 anni
c. 10 anni
6. L'accettazione della proposta contrattuale pu essere revocata:
a. fino al termine dell'esecuzione del contratto
b. purch la revoca giunge al proponente prima dell'accettazione revocata
c. mai
7. La nullit del contratto pu essere rilevata:
a. soltanto dal contraente leso
b. da chiunque vi abbia interesse
c. soltanto dal giudice d'ufficio
8. L'acquirente dal non proprietario che riceve in buona fede la consegna, diviene proprietario se:
a. si tratta di beni immobili
b. si tratta di beni mobili
c. si tratta di beni fisici sia mobili che immobili

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 2/22
9. E' obbligato a rispettare la destinazione economica della cosa:
a. l'usufruttuario
b. il superficiario
c. il proprietario
10. Mediante l'azione negatoria il proprietario di un immobile:
a. contesta l'esistenza di diritti di terzi sull'immobile
b. assume una obbligazione negativa
c. contesta il possesso esercitato da un terzo
11. Se non esiste l'obbligazione originaria oggetto di novazione:
a. la novazione mantiene comunque effetto
b. la novazione senza effetto
c. sorge una obbligazione nuova
12. Un diritto di credito:
a. cedibile salvo abbia natura strettamente personale
b. cedibile soltanto con il consenso del debitore
c. non mai cedibile
13. La forma della vendita immobiliare richiesta dalla legge :
a. quella scritta
b. quella prevista per legge per il contratto definitivo
c. l'atto pubblico
14. La solidariet passiva nelle obbligazioni:
a. si presume
b. viene stabilita dal giudice
c. deve essere pattuita
15. L'accettazione della proposta contrattuale pu essere revocata:
a. purch la revoca giunge al proponente prima dell'accettazione revocata
b. fino al termine dell'esecuzione del contratto
c. mai
16. Nelle associazioni riconosciute, dei debiti dell'ente risponde:
a. soltanto il patrimonio dell'ente
b. anche coloro che hanno compiuto l'atto di amministrazione
c. anche ciascun associato
17. Per prescrizione si intende:
a. lo scadere di un potere se non viene esercitato entro un certo termine
b. la perdita di un diritto se non viene esercitato per un certo periodo di tempo
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 3/22
c. lobbligo di fare o di dare cui tenuto il debitore nei confronti del creditore
18. Il precedente giudiziario nel nostro ordinamento una delle fonti di diritto. Questa affermazione :
a. vera
b. vera, ma solo per le sentenze della Cassazione
c. falsa
19. Latto annullabile :
a. efficace fino a quando non viene sospeso o annullato
b. inefficace
c. inesistente
20. Linterpretazione autentica della norma :
a. linterpretazione letterale
b. linterpretazione del giudice per applicarla al caso concreto
c. linterpretazione effettuata dal Legislatore
21. Lordinamento italiano prevede una serie di atti giuridici che richiedono unet minima di 21 anni?
a. Falso
b. Vero
c. Vero, ma solo con riguardo alla domanda di cambiamento di sesso
22. Qual la definizione corretta di diritto soggettivo?
a. Linteresse che ha un soggetto a che una pubblica amministrazione eserciti i propri poteri
discrezionali rispettando i principi di opportunit e convenienza
b. La pretesa che la pubblica amministrazione eserciti legittimamente il potere di incidere sui
diritti del destinatario del provvedimento amministrativo
c. Il potere di agire per il soddisfacimento di un proprio interesse riconosciuto e tutelato
dallordinamento giuridico
23. Il genitore che ha la potest sul figlio minore pu diventare cessionario dei suoi crediti?
a. Si
b. Si, ma solo per interposta persona
c. No
24. Per poter alienare un quadro di particolare valore di propriet del minore, il tutore tenuto a:
a. agire nellesclusivo interesse del minore
b. procedere alla vendita tramite trattative private
c. chiedere lautorizzazione del Tribunale
25. Lacquisto della propriet per occupazione non possibile per:
a. i beni mobili non appartenenti ad alcuno
b. gli animali che formano oggetto di caccia e pesca
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 4/22
c. le cose smarrite
26. Nelle associazioni, la dichiarazione di recesso di un associato ha effetto:
a. dopo trenta giorni dallapprovazione della delibera assembleare
b. dal giorno in cui viene presentata agli amministratori
c. con lo scadere dellanno in corso, se fatta almeno tre mesi prima
27. Lassemblea di una societ per azioni ha competenza:
a. generale
b. speciale
c. concorrente al consiglio di amministrazione
28. Nellordinamento italiano possono fallire:
a. gli imprenditori agricoli
b. le societ non commerciali
c. gli imprenditori commerciali
29. In caso di cessione del contratto, il cedente tenuto a garantire:
a. ladempimento del contratto ceduto, salvo che gli usi non dispongano diversamente
b. ladempimento del contratto ceduto, salvo patto contrario
c. la validit del contratto ceduto
30. E contratto plurilaterale:
a. il contratto, con pi di due parti, in cui le prestazioni sono contrapposte
b. il contratto, con pi di due parti, in cui le prestazioni sono dirette al conseguimento di uno
scopo comune
c. il contratto predisposto unilateralmente per una serie indefinita di soggetti
31. Ci che distingue le norme giuridiche dalle norme sociali :
a. la coattivit
b. la retroattivit
c. la generalit
d. la non modificabilit
32. Il precetto :
a. il comando contenuto nella norma
b. la reazione che lordinamento minaccia in caso di inosservanza di un comando
c. una norma priva di comando
33. La norma che regola un rapporto lasciando le parti libere di disciplinarlo diversamente si definisce:
a. dispositiva
b. suppletiva
c. assoluta
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 5/22
34. Labrogazione di una norma implicita:
a. se la norma posteriore esplicitamente dichiara abrogata la disposizione precedente
b. quando la perdita di efficacia riguarda solo alcuni articoli della legge precedente
c. quando una nuova legge disciplina un'intera materia gi regolamentata, conferendogli una
nuova sistematicit logico-giuridica
d. quando c incompatibilit tra le disposizioni successivamente emanate e quelle precedenti
35. La situazione giuridica passiva corrispondente a quella attiva del diritto assoluto :
a. la soggezione
b. lobbligo giuridico
c. il dovere generico di astensione
d. lonere
36. I diritti patrimoniali sono:
a. tutti trasmissibili
b. tutti intrasmissibili
c. trasmissibili ma solo a causa di morte
d. trasmissibili salvo alcuni
37. La capacit di agire:
a. lattitudine di un soggetto ad acquistare ed esercitare diritti ed assumere obblighi
b. lattitudine di un soggetto ad essere titolare di diritti e doveri
c. la capacit di intendere e volere
38. La capacit giuridica si perde:
a. in conseguenza della morte
b. in conseguenza della morte o di condanne per reati particolarmente gravi
c. in conseguenza della pena dellergastolo
d. in conseguenza dellincapacit di intendere e di volere
39. Sono diritti di obbligazione:
a. quelli che si possono far valere nei confronti di tutti i quali sono tenuti ad un particolare
comportamento
b. quelli dai quali sorge un dovere di soggezione
c. quelli che si possono far valere nei confronti di tutti i quali sono tenuti ad un dovere di
astensione
d. quelli che si possono far valere nei confronti di una o pi persone determinate le quali sono
tenute ad un determinato comportamento
40. Per facolt si intende:
a. un diritto soggettivo assoluto
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 6/22
b. una manifestazione del diritto
c. laspettativa di diritto
d. il diritto potestativo
41. I diritti di credito sono:
a. quelli che assicurano ad un soggetto un potere immediato sulla cosa senza linterposizione di
altre persone
b. quelli che possono essere liberamente trasmessi mediante consegna del bene
c. quelli che attribuiscono al loro titolare un potere che pu farsi valere solo nei confronti di
determinate persone
d. quelli che consistono in un potere relativo ad una somma di denaro
42. Beni sono:
a. le cose che hanno un valore economico
b. le cose che possono formare oggetto di diritti
c. le cose che possono essere percepite con i nostri sensi
d. le cose che sono dotate di una propria autonomia
43. Cose composte sono:
a. quelle costituite da un complesso di cose mobili che appartengono alla stessa persona ed
hanno una destinazione unitaria
b. quelle destinate in modo durevole al servizio o ornamento di altre
c. quelle che non possono essere frazionate in parti
d. quelle formate da pi cose unite tra loro in modo da perdere la propria autonomia
44. Sono frutti naturali:
a. quelli che provengono direttamente da un altro bene vi concorra o meno lopera delluomo
b. quelli che si traggono dalla cosa come corrispettivo del godimento che altri ne abbia
c. quelli che derivano dallesercizio dellagricoltura
d. quelli che derivano da capitali
45. E un diritto reale di garanzia:
a. la superficie
b. lusufrutto
c. la servit
d. il pegno
46. La propriet :
a. il diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo senza alcun limite
b. il diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo entro i limiti e con
losservanza degli obblighi stabiliti dallordinamento
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 7/22
c. il diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo senza alcun obbligo
d. il diritto di godere e disporre delle cose cos come indicato dalla legge
47. I diritti reali sono:
a. quelli che possono essere liberamente trasmessi mediante consegna del bene
b. quelli che attribuiscono al loro titolare un potere che pu farsi valere solo nei confronti di
determinate persone
c. quelli che assicurano ad un soggetto un potere immediato sulla cosa senza linterposizione di
altre persone
d. quelli che consistono in un potere relativo ad una somma di denaro
48. Laccessione :
a. un modo di acquisto della propriet in base al quale qualsiasi costruzione diventa di propriet
di chi la occupa per un certo periodo di tempo
b. un modo di acquisto della propriet in base al quale qualsiasi costruzione fatta su un fondo
diventa di propriet del proprietario del fondo
c. un modo di acquisto della propriet in base al quale qualsiasi costruzione fatta su un fondo
diventa di propriet di chi lha costruita
d. un modo di acquisto della propriet in base al quale una costruzione diventa di propriet di chi
la occupa contestualmente al contratto di acquisto
49. Il potere di godimento relativo al diritto di propriet consiste:
a. nel potere di godere dei frutti della cosa
b. nel potere di decidere se, come e quando utilizzare la cosa
c. nel potere di compiere atti di disposizione
d. nel potere di usare la cosa rispettandone la destinazione economica
50. E un modo di acquisto della propriet a titolo derivativo:
a. loccupazione
b. linvenzione
c. laccessione
d. il contratto
51. Quando pi cose appartenenti a proprietari diversi si uniscono o mescolano in modo da formare un
tuttuno non pi separabile: (art. 939 c.c.)
a. se nessuna delle cose unite principale rispetto allaltra la propriet del tutto diventa di uno
solo dei proprietari che ha lobbligo di indennizzare laltro
b. se nessuna delle cose unite principale rispetto allaltra la propriet del tutto diventa comune
in proporzione al valore delle cose di ciascuno
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 8/22
c. se nessuna delle cose unite principale rispetto allaltra la propriet del tutto diventa di uno
solo dei proprietari e laltro ne acquista lusufrutto
d. se nessuna delle cose unite principale rispetto allaltra la propriet del tutto diventa di colui
che per primo notifica allaltro lavvenuta unione o commistione
52. E un diritto di usufrutto:
a. il diritto di godere ed usare della cosa altrui per un tempo determinato o per tutta la vita
rispettandone la destinazione economica
b. il diritto di godere di unabitazione altrui per un tempo determinato o per tutta la vita
rispettandone la destinazione economica
c. il diritto di abitare una costruzione altrui limitatamente ai bisogni propri e della propria famiglia
d. il diritto di fare e mantenere in perpetuo o a tempo determinato una costruzione,
acquistandone la propriet contemporaneamente alla propriet del suolo
53. La tipicit dei diritti reali consiste nel fatto che:
a. tutti i diritti reali sono previsti dalla legge e i privati non ne possono creare altri
b. tutti i diritti reali sono previsti dalla legge ma i privati possono crearne altri
c. tutti i diritti reali consentono di perseguire la cosa presso qualunque soggetto si trovi
d. tutti i diritti reali consentono al loro titolare di trarre il soddisfacimento del proprio interesse
direttamente dalla cosa
54. Lazione di rivendicazione (art. 948 c.c.):
a. lazione con cui il proprietario mira a far dichiarare la pienezza del suo diritto e quindi
linesistenza di diritti affermati da altri sulla cosa
b. lazione con cui il proprietario mira a far accertare la titolarit del diritto di propriet sulla
cosa e a conseguirne il possesso
c. lazione con cui chi stato violentemente e occultamente privato del possesso chiede di
recuperare il possesso
d. lazione con cui chi stato molestato nel possesso chiede la cessazione della molestia
55. Soggetto attivo nel rapporto giuridico :
a. colui nei confronti del quale il rapporto non produce alcun effetto
b. colui al quale lordinamento giuridico attribuisce un potere
c. colui al quale lordinamento attribuisce un dovere
d. colui che deve tenere un determinato comportamento se desidera conservare o ottenere un
vantaggio
56. Il requisito della patrimonialit della prestazione sta ad indicare:
a. la prestazione deve corrispondere ad un interesse patrimoniale del creditore
b. la prestazione ha ad oggetto una somma di denaro
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 9/22
c. la prestazione deve essere accompagnata da una garanzia patrimoniale
d. la prestazione deve essere suscettibile di valutazione economica
57. I soggetti dellobbligazione:
a. devono essere sempre determinati
b. possono essere anche indeterminati
c. devono essere determinati o determinabili
d. devono essere immodificabili
58. Cosa si intende per Costituzione?
a. Un insieme di affermazioni a cui sono chiamati ad uniformarsi tutti i membri di una collettivit.
b. Un insieme di norme giuridiche che disciplinano il funzionamento dei pubblici poteri, i loro
rapporti con i cittadini e stabiliscono i principi fondamentali cui si deve uniformare
l'ordinamento giuridico.
c. Una raccolta di opinioni formulate da illustri giuristi.
d. Una raccolta di norme giuridiche precettive.
59. Per famiglia di fatto si intende:
a. quella costituita da persone di sesso diverso che convivono come fossero marito e moglie ma
senza aver contratto matrimonio
b. quella costituita da persone di sesso diverso che convivono come fossero marito e moglie che
contraggono un secondo matrimonio
c. quella costituita da persone che hanno contratto matrimonio ma che convivono come fossero
separati
d. quella costituita da persone di sesso diverso che convivono come fossero marito e moglie e che
hanno generato figli
60. Lobbligazione :
a. il rapporto giuridico in base al quale un soggetto tenuto ad un determinato comportamento
per il soddisfacimento dellinteresse di un altro soggetto
b. il rapporto giuridico in base al quale un soggetto tenuto a rispettare lesplicazione di una
situazione di supremazia altrui
c. il rapporto giuridico in base al quale un soggetto tenuto ad un sacrificio per conseguire o
mantenere un proprio vantaggio
d. il rapporto giuridico in base al quale un soggetto tenuto a sottostare allesplicazione di un
diritto altrui
61. La solidariet passiva (art. 1294 c.c.):
a. stabilita dalle parti
b. si presume se la legge o le parti non stabiliscono diversamente
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 10/22
c. sempre stabilita dalla legge
d. si presume e le parti non possono stabilire diversamente
62. Obbligazioni solidali sono:
a. quelle nelle quali il creditore pu chiedere ladempimento ad uno qualsiasi dei debitori
b. quelle aventi ad oggetto due o pi prestazioni poste in alternativa tra di loro
c. quelle aventi ad oggetto una sola prestazione ma il debitore pu liberarsi effettuando anche
una prestazione diversa
d. quelle in cui il debitore pu assegnare al creditore un nuovo debitore
63. Sono obbligazioni positive:
a. quelle che hanno ad oggetto un dare da parte del debitore
b. quelle che hanno ad oggetto un dare o un fare da parte del debitore
c. quelle che hanno ad oggetto un fare da parte del debitore
d. quelle che hanno ad oggetto un sopportare da parte del debitore
64. La delegazione :
a. un accordo con cui il debitore assegna al creditore un nuovo debitore il quale si obbliga verso lo
stesso creditore
b. un accordo tra il debitore ed un terzo per cui questo assume un debito dellaltro
c. un accordo con cui si realizza la successione di un terzo nella posizione di uno dei contraenti
d. un istituto in base al quale un terzo assume spontaneamente verso il creditore il debito altrui
65. La capacit di agire si acquista:
a. al momento della nascita
b. al compimento del 18 anno di vita
c. al momento in cui si acquista la capacit di intendere e di volere
d. al compimento del 16 anno di vita
66. E un modo satisfattorio di estinzione dellobbligazione:
a. la confusione
b. la novazione
c. la remissione
d. limpossibilit sopravvenuta
67. Il creditore pu rifiutare un adempimento parziale? (art. 1181 c.c.)
a. Si, sempre
b. Si, salvo che gli usi o la legge non stabiliscano diversamente
c. Si, solo se la prestazione non divisibile
d. Mai

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 11/22
68. Interessi moratori sono:
a. quelli che rappresentano il compenso per il godimento del denaro altrui
b. quelli dovuti come risarcimento del danno per il ritardo del pagamento di una somma di denaro
c. quelli fissati in misura superiore al valore stabilito periodicamente dal Ministero del Tesoro
d. quelli prodotti da interessi scaduti
69. In mancanza di fissazione del termine di adempimento: (art. 1183 c.c.)
a. la prestazione pu esigersi immediatamente
b. il termine sempre stabilito dal giudice
c. il termine stabilito dal debitore
d. il termine stabilito dal creditore
70. In base allart.2740 del Codice Civile il debitore risponde alladempimento delle obbligazioni:
a. con tutti i suoi beni presenti
b. con la sua persona
c. con tutti i suoi beni presenti e futuri
d. con tutti i suoi beni futuri
71. In caso di inadempimento dellobbligazione, il creditore pu richiedere il risarcimento del danno. La
liquidazione del danno pu essere:
a. solo giudiziale
b. giudiziale, convenzionale e legale
c. solo legale e giudiziale
d. solo giudiziale e convenzionale
72. Lautomobile un bene:
a. mobile
b. mobile registrato
c. considerato immobile per la legge
d. considerato mobile per la legge
73. Il requisito della patrimonialit della prestazione sta ad indicare:
a. la prestazione deve corrispondere ad un interesse patrimoniale del creditore
b. la prestazione ha ad oggetto una somma di denaro
c. la prestazione deve essere accompagnata da una garanzia patrimoniale
d. la prestazione deve essere suscettibile di valutazione economica
74. Quando si parla di forma ad substantiam si intende dire:
a. che per i contratti vige il principio della libert della forma
b. che alcuni contratti devono farsi per iscritto ai fini della prova
c. che alcuni contratti devono farsi per iscritto a pena di nullit
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 12/22
d. che alcuni contratti devono rivestire la forma dellatto pubblico
75. Contratti ad efficacia obbligatoria:
a. sono quelli da cui sorgono diritti personali di obbligazione
b. sono quelli che si perfezionano con il semplice consenso
c. sono quelli che si perfezionano con la consegna della cosa
d. sono quelli che comportano il trasferimento della propriet o di un altro diritto reale
76. Tra gli elementi essenziali del contratto rientra:
a. la causa
b. la condizione
c. il termine
d. la garanzia
77. Laccettazione della proposta contrattuale: (art. 1326 c.c.)
a. deve essere conforme alla proposta
b. deve essere irrevocabile
c. pu contenere elementi nuovi rispetto alla proposta
d. deve essere contestuale alla proposta
78. La caparra penitenziale consiste: (art. 1386 c.c.)
a. in una clausola accessoria con cui stabilito che in caso di inadempimento o ritardo dovuto il
pagamento di una somma di denaro
b. in una somma di denaro che una parte d allaltra come corrispettivo della facolt di recesso
c. in una somma di denaro che una parte d allaltra per confermare ladempimento del contratto
d. in una clausola con cui si esclude o limita la responsabilit del debitore per dolo o colpa grave
79. La promessa al pubblico : (art. 1989 c.c.)
a. una proposta che si rivolge ad un numero indeterminato di persone
b. un contratto con cui si promette lobbligazione o il fatto di un terzo
c. un contratto con cui si individua un terzo quale avente diritto alle prestazioni dovute dalla
controparte
d. la dichiarazione con cui il promittente si obbliga ad effettuare una prestazione a chi si trovi in
una determinata situazione
80. I contratti reali sono quelli che:
a. producono come effetto il trasferimento della propriet o di un altro diritto reale
b. producono come effetto la costituzione di un diritto reale
c. si perfezionano con la consegna della cosa
d. si perfezionano con il semplice scambio del consenso

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 13/22
81. La causa del contratto : (art. 1325 c.c.)
a. la funzione economico-sociale svolta dal contratto
b. lo scopo individuale che ha introdotto le parti a concludere il contratto
c. la cosa o il diritto che il contratto trasferisce da una parte allaltra
d. un elemento accidentale del contratto
82. Le obbligazioni pecuniarie sono quelle: (art. 1277 c.c.)
a. nelle quali la prestazione consiste nel dare una somma di denaro
b. nelle quali la prestazione consiste nel dare degli interessi come corrispettivo per lutilizzo di una
somma di denaro
c. nelle quali la prestazione ha un contenuto patrimoniale
d. nelle quali la prestazione consiste nel pagamento di un debito proscritto
83. Limpossibilit sopravvenuta causa di estinzione dellobbligazione quando : (art. 1256 c.c.)
a. sopravvenuta, inevitabile, soggettiva, totale e definitiva
b. sopravvenuta, inevitabile, oggettiva, totale e definitiva
c. sopravvenuta, inevitabile, oggettiva, parziale e definitiva
d. sopravvenuta, inevitabile, oggettiva, totale e temporanea
84. La risoluzione del contratto:
a. lo strumento con cui una parte pu sciogliersi dal vincolo contrattuale quando presenta delle
anomalie sopravvenute alla conclusione del contratto
b. il rimedio che consente ad una parte di sciogliersi dal contratto concluso a condizioni inique
perch stipulato in condizioni di pericolo o in stato di bisogno
c. un ipotesi di scioglimento del contratto dovuto alla divergenza tra volont e dichiarazione
d. uno strumento che consente ad una delle parti di recedere dal contratto
85. La decadenza:
a. impedisce di acquistare o di iniziare ad esercitare un diritto, salvo si siano verificate cause di
interruzione o sospensione
b. determina la perdita di un diritto, salvo si siano verificate cause di interruzione o sospensione
c. impedisce di acquistare o di iniziare ad esercitare un diritto, indipendentemente dal verificarsi
di cause di interruzione o sospensione
d. listituto in base al quale un soggetto acquista un diritto in seguito al possesso protrattosi per
un determinato periodo di tempo
86. La detenzione consiste:
a. nel tenere la cosa senza esercitare i poteri del proprietario o altro diritto reale
b. nel tenere la cosa con lintenzione di esercitare i poteri del proprietario o altro diritto reale
c. nel riconoscere il potere di fatto sulla cosa ad un altro soggetto
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 14/22
d. nellesercizio di un potere di fatto sulla cosa con lintenzione di acquistarne la propriet
87. La cessione del credito: (art. 1260 c.c.)
a. laccordo con cui il creditore trasferisce il suo credito ad un'altra persona
b. laccordo con cui il debitore assegna al creditore un nuovo debitore
c. laccordo fra il debitore ed un terzo per cui questo assume il debito dellaltro
d. laccordo con cui si realizza la successione di un terzo nella posizione contrattuale di uno dei
due contraenti
88. Il diritto allintegrit fisica : (art. 2, 3 cost. art. 2043 c.c.)
a. sempre indisponibile
b. indisponibile salvo che gli atti di disposizione siano compatibili col rispetto della dignit umana
c. disponibile salvo che gli atti di disposizione non pongano in pericolo la vita
d. sempre disponibile
89. Il fatto dannoso per essere illecito deve essere commesso:
a. dolosamente
b. dolosamente o colposamente
c. colposamente
d. dolosamente anche se in mancanza di imputabilit
90. La capacit di intendere e volere consiste:
a. nella capacit di agire
b. nella capacit giuridica
c. nella capacit di essere consapevoli del proprio comportamento e nella capacit di scegliere tra
i vari comportamenti possibili
d. nella capacit di agire con prudenza e perizia
91. La responsabilit precontrattuale consegue: (art. 1337 c.c.)
a. alla violazione del dovere di correttezza durante la fase delle trattative
b. alla violazione del generico dovere di non ledere gli altrui diritti
c. allinadempimento di unobbligazione
d. alla violazione di una norma giuridica relativa alla disciplina del contratto
92. Elementi costitutivi della personalit giuridica sono:
a. la pluralit di persone, il patrimonio, lo scopo, il riconoscimento
b. la pluralit di persone, il patrimonio, lo scopo
c. la pluralit di persone, gli organi, lo scopo, il riconoscimento
d. la pluralit di persone, lautonomia patrimoniale, lo scopo
93. Latto illecito colposo quando:
a. non voluto ma cagionato per negligenza , imprudenza, imperizia
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 15/22
b. chi lo ha commesso ha agito con la coscienza e la volont di cagionare levento dannoso
c. chi lo ha commesso era capace di intendere e volere
d. chi lo ha commesso era capace di agire
94. I negozi giuridici sono:
a. tutti i fatti che hanno conseguenze giuridiche
b. quei fatti giuridici caratterizzati da unattivit umana volontaria e consapevole
c. quei fatti giuridici caratterizzati oltre che dalla volontariet degli atti anche da quella degli
effetti
d. quei fatti giuridici caratterizzati oltre che dalla volontariet degli atti da quella degli effetti a
contenuto patrimoniale
95. Si ha successione a titolo particolare quando:
a. un soggetto subentra in luogo di un altro in un determinato rapporto solo a causa di morte
b. un soggetto subentra in luogo di un altro in un determinato rapporto solo a causa di morte o
tra vivi
c. un soggetto subentra in luogo di un altro in una quota della globalit dei rapporti solo a causa
di morte
d. un soggetto subentra in luogo di un altro in una quota della globalit dei rapporti solo a causa
di morte o tra vivi
96. Lannullabilit :
a. sanabile e non rilevabile dufficio
b. sanabile e rilevabile dufficio
c. insanabile e rilevabile dufficio
d. insanabile e non rilevabile dufficio
97. La parentela : (art. 74 c.c.)
a. il vincolo tra un coniuge e i parenti dellaltro coniuge
b. il vincolo tra persone che discendono dallo stesso capostipite
c. il vincolo tra persone che portano lo stesso cognome
d. il vincolo tra persone che hanno almeno un nonno in comune
98. Nel caso di ritrovamento di cose smarrite, il ritrovatore ne diventa immediatamente proprietario?
a. SI. Chi trova un oggetto abbandonato ne diventa immediatamente proprietario
b. NO. Il ritrovatore deve consegnare il bene mobile smarrito dal proprietario al Comune. Solo se
trascorre un anno senza che il proprietario si presenti, il bene mobile passa nella propriet del
ritrovatore
c. NO. Il ritrovatore deve consegnare il bene mobile smarrito dal proprietario al Comune. Ha
diritto solo ad una ricompensa qualora il proprietario si presenti.
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 16/22
99. Nel caso di ritrovamento di un tesoro di cui nessuno pu dimostrare di essere proprietario, lo
scopritore ne diventa immediatamente proprietario?
a. NO. Il tesoro appartiene al proprietario del terreno che non deve versargli alcuna ricompensa.
Se si tratta di beni storici, questi appartengono allo Stato che non deve pagare alcun premio al
ritrovatore.
b. SI. Tuttavia se si tratta di bene di interesse archeologico, questo appartiene allo Stato che deve
corrispondergli un premio.
c. NO. Solamente se il proprietario del terreno in cui il tesoro stato scoperto. Tuttavia se si
tratta di bene di interesse archeologico, questo appartiene allo Stato che deve corrispondergli
un premio.
100. Il diritto di propriet un diritto assoluto?
a. NO. Si tratta di un diritto relativo al soggetto che ne titolare.
b. SI. Il titolare del diritto ha una pretesa nei confronti di tutti gli altri soggetti di non essere
"disturbato" nel suo rapporto con il bene.
c. E' un "diritto di godimento" che deriva dal possesso del bene.
101. Quali sono le caratteristiche del diritto di propriet?
a. Realit, pienezza, elasticit, imprescrittibilit
b. Realit, pienezza, imprescrittibilit
c. Realit, elasticit, imprescrittibilit
d. Realit, pienezza, elasticit
102. I contratti devono sempre prevedere prestazioni corrispettive?
a. SI. I contratti sono sempre A TITOLO ONEROSO in quanto assegnano ad entrambe le aperti un
"sacrificio" patrimoniale.
b. NO. Accanto ai contratti A TITOLO ONEROSO, che assegnano ad entrambe le aperti un
"sacrificio" patrimoniale, esistono i contratti A TITOLO GRATUITO in cui solo una parte sostiene
il sacrificio della prestazione.
c. NO. Solo i contratti A TITOLO ONEROSO con effetti reali assegnano ad entrambe le aperti un
"sacrificio" patrimoniale.
103. Il proprietario che si vede minacciato nel suo diritto a quali mezzi pu ricorrere?
a. Sono possibili tre tipi di azioni diverse: negatoria, regolamento di confini, per apposizione di
termini.
b. Sono possibili quattro tipi di azioni diverse: rivendicazione, negatoria, regolamento di confini,
per apposizione di termini.
c. Pu far negare dal giudice l'esistenza sulla propria situazione di diritti altrui. Per andare a buon
fine, il proprietario dovr dimostrare l'esistenza di un titolo dal quale risulti il suo acquisto.
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 17/22
104. Quali sono le entit a cui l'ordinamento giuridico riconosce la capacit giuridica?
a. Solo gli enti pubblici sono riconosciuti dall'ordinamento giuridico come persone giuridiche.
b. La capacit giuridica propria sia delle persone fisiche che di tutte le organizzazioni collettive in
cui si riconoscono le persone fisiche.
c. Oltre alle persone fisiche vi sono enti a struttura associativa (societ e associazioni) e a
struttura istituzionale (fondazioni e comitati). La legge riconosce la capacit giuridica agli enti
dotati di autonomia patrimoniale perfetta.
105. Come possibile far "nascere" un'associazione?
a. Quando una persona, in qualit di amministratore, stabilisce una denominazione per l'
associazione.
b. Con l'iscrizione nel registro delle imprese.
c. Occorre un contratto tra pi persone, detto atto costitutivo. Si tratta di una manifestazione di
diverse volont proveniente da pi soggetti ed pertanto un contratto plurilaterale.
106. Come si distingue lincapacit legale dallincapacit naturale?
a. L'incapacit naturale si riferisce ai minorenni e agli interdetti per cui la legge presume non
abbiano quel grado di maturit tale da poter disporre dei propri diritti. Quella legale si riferisce
invece a soggetti maggiorenni e non interdetti che si vengono a trovare in situazioni di fatto in
cui non dispongono della capacit d'intendere e volere.
b. L'incapacit legale si riferisce ai minorenni e agli interdetti per cui la legge presume non
abbiano quel grado di maturit tale da poter disporre dei propri diritti. Quella naturale si
riferisce invece a soggetti maggiorenni e non interdetti che si vengono a trovare in situazioni di
fatto in cui non dispongono della capacit d'intendere e volere.
c. La prima riguarda l'annullabilit di tutti gli atti compiuti da soggetti che si trovavano in un
momento di incapacit di intendere e volere. La seconda l'annullabilit degli atti compiuti da
minorenni.
107. Quando occorre la forma scritta per la validit del contratto?
a. Solo per i contratti che trasferiscono la propriet di beni immobili la forma scritta essenziale
per la validit del contratto.
b. Quando la legge lo prevede espressamente.
c. La regola generale che i contraenti restano liberi di fare un contratto nella forma che
preferiscono, e pertanto anche orale. La forma scritta non mai necessaria
108. Cosa differenzia la Fondazione dal Comitato?
a. Nelle fondazioni i soggetti che ne fanno parte possono rispondere delle obbligazioni dell'ente.
Nei comitati i soggetti che ne fanno parte non rispondono delle obbligazioni dell'ente.
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 18/22
b. I comitati corrispondono ai partiti e ai sindacati, le fondazioni sono rappresentate da banche e
assicurazioni.
c. La Fondazione un'organizzazione collettiva a carattere istituzionale e dotata di autonomia
patrimoniale perfetta. Il Comitato costituito da persone che raccolgono fondi destinati ad uno
scopo di interesse generale.
109. Quando il contratto di considera concluso?
a. Il contratto pu considerarsi concluso nel momento in cui chi ha formulato la proposta ha
conoscenza dell'accettazione dell'altra parte.
b. Il contratto pu considerarsi concluso nel momento in cui la proposta formulata dal
proponente accettata dall'altra parte.
c. Nel momento in cui vi stata la firma dei contraenti.
110. Nell'adempimento delle obbligazioni inerenti all'esercizio di un'attivit professionale, come deve
comportarsi il debitore?
a. Deve limitarsi al dovere di protezione, usando le cautele idonee ad evitare di cagionare danno
alla controparte.
b. Deve avere un comportamento improntato a correttezza e deve usare la diligenza richiesta
dalla natura dell'attivit esercitata.
c. E' sufficiente adempiere l'obbligazione usando la diligenza del buon padre di famiglia.
111. In uno Stato democratico quale organo deve far rispettare le leggi?
La base del nostro sistema politico il diritto della gente di fare e di cambiare la costituzione del loro
governo. [George Washington]
a. Capo dello Stato
b. Magistratura
c. Parlamento
d. Governo
112. Cosa prevede il principio nominalistico?
a. Il debitore deve pagare la somma di denaro che stata pattuita inizialmente e, per considerare
le variazioni intervenute nel potere d'acquisto, a questa deve aggiungere il calcolo degli
interessi.
b. Il debitore deve pagare la somma di denaro che stata pattuita inizialmente, senza considerare
le variazioni intervenute nel potere d'acquisto.
c. E' il principio applicabile alle obbligazioni di valuta e a quelle di valore.
113. Cosa distingue le obbligazioni PARZIARIE da quelle SOLIDALI?
a. Con l'obbligazione parziaria la posizione del creditore pi favorevole rispetto alla situazione
con un rapporto solidale.
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 19/22
b. L'obbligazione parziaria quando il creditore, di fronte ad una pluralit di debitori, non pu
pretendere l'adempimento dell'intera prestazione da parte di uno solo di essi. Al contrario con
l'obbligazione solidale l'adempimento completo pu essere chiesto anche ad un solo debitore.
c. L'obbligazione parziaria consente di suddividere l'adempimento nel tempo. Quella solidale
impone che per solidariet il creditore accolga le richieste del debitore.
114. Un terzo (per esempio tuo padre) pu adempiere all'obbligazione all'insaputa del debitore (cio
tu, che hai comprato i mobili ma hai perso il lavoro e ti trovi in difficolt nel pagamento)?
a. SI. E' possibile l'espromissione con l'accordo tra il terzo e il creditore oppure l'accollo, se
l'accordo interviene con il debitore. All'espromissione o all'accollo deve seguire l'adempimento.
b. NO. Il creditore pu rifiutarsi di ricevere l'adempimento del terzo.
c. NO. Se il terzo agisce all'insaputa del debitore.
115. I contratti seguono una normativa uniforme in tutta l'Unione Europea?
a. Grazie all'opera della Commissione europea stato approvato un regolamento che ha stabilito
un diritto comune europeo della vendita, un corpus unico di norme applicabili ai contratti
transfrontalieri in tutti i 27 paesi dellUnione.
b. NO. Coesistono 27 normative nazionali diverse. Si tratta di una situazione che comporta
inevitabilmente costi di transazione aggiuntivi ed fonte di incertezza giuridica per le imprese.
c. Il Trattato di Roma del 1957, stabilendo al libert di circolazione di persone, servizi, merci,
capitali, ha anche determinato una normativa uniforme tra tutti gli stati aderenti all'Unione
Europea.
116. Come distingui i DEBITI DI VALUTA da quelli di VALORE?
a. Nell'ambito delle obbligazioni pecuniarie i debiti di valuta sono quelli in cui devi consegnare
una determinata somma di denaro come stabilito all'inizio del contratto (es., la somma per
pagare la rata del mutuo). In quelli di valore, alla somma di denaro pattuita si aggiungono gli
interessi maturati.
b. Nell'ambito delle obbligazioni pecuniarie i debiti di valuta sono quelli in cui devi consegnare
una determinata somma di denaro come stabilito all'inizio del contratto (es. la somma per
pagare la rata del mutuo). In quelli di valore, la somma di denaro dovuta come valore di un
altro bene.
c. Si tratta di espressioni coincidenti in quanto la valuta sempre rappresentata dal valore del
denaro.
117. Quanti tipi di obbligazioni si possono manifestare attraverso la prestazione?
a. Le obbligazioni sono sempre comportamenti legati al denaro. Pertanto vi un unico tipo di
obbligazioni pecuniarie.
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 20/22
b. Attraverso il comportamento della prestazione possiamo distinguere tre tipi: dare, fare, non
fare.
c. Le obbligazioni sono o di fare una determinata attivit o di dare qualcosa.
118. In Italia la DEMOCRAZIA DIRETTA si manifesta attraverso:
La democrazia il governo del popolo, dal popolo, per il popolo. [Abraham Lincoln]
a. Il voto dei parlamentari a Camere riunite per l'elezione del Presidente della Repubblica.
b. La stampa.
c. Il Referendum, la proposta di Legge da parte di 50.000 elettori, la petizione.
d. Solo il Referendum.
119. Cosa si intende per norme sociali?
a. Leggi che sono scritte e che non vengono rispettate.
b. Leggi non scritte che nessuno rispetta.
c. Leggi non scritte, conosciute da tutti, ma dalla cui violazione non deriva alcuna pena.
d. Leggi che nessuno conosce.
120. Quali sono i contratti e atti giuridici unilaterali per cui la legge prevede l'obbligo di ricorrere
all'atto notarile?
a. La donazione (art. 782 c.c.), l'atto costitutivo di un'associazione o di una fondazione (art. 14
c.c.), l'atto costitutivo di una s.r.l. (art. 2475 c.c.) o una s.p.a. (art. 2328 c.c.), l'atto costitutivo di
una societ cooperativa (art. 2518 c.c.), la costituzione del fondo patrimoniale (art. 167 c.c.).
b. La donazione (art. 782 c.c.), l'atto costitutivo di un'associazione o di una fondazione (art. 14
c.c.), l'atto costitutivo di una s.r.l. (art. 2475 c.c.) o una s.p.a. (art. 2328 c.c.), l'atto costitutivo di
una societ cooperativa (art. 2518 c.c.), la costituzione del fondo patrimoniale (art. 167 c.c.), il
passaggio dal regime coniugale di separazione dei beni a quello di comunione legale dei beni e
viceversa (art. 163 c.c.).
c. L'atto notarile pu essere sempre sostituito da una dichiarazione solenne delle parti di fronte
alla pubblica autorit.
121. In cosa consiste la TRASCRIZIONE di un contratto di compravendita di immobile?
a. Nell'apposizione delle firme dei contraenti nella parte laterale del contratto. Ne deriva la
pubblicit nei confronti dei terzi per cui l'acquirente del bene prevale sui terzi che
successivamente acquistano lo stesso bene.
b. Nell'opera notarile di "trascrizione" della volont dei contraenti. Ne deriva la pubblicit nei
confronti dei terzi per cui l'acquirente del bene prevale sui terzi che successivamente
acquistano lo stesso bene.
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Domande
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 21/22
c. Nell'annotazione in appositi registri tenuti presso le conservatorie dei registri immobiliari
situate in ciascuna provincia. Ne deriva la pubblicit nei confronti dei terzi per cui l'acquirente
del bene prevale sui terzi che successivamente acquistano lo stesso bene.

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO Risposte
a cura di Gabriele Frontini pubblicato il 04/04/2014 22/22
1 a 2 a 3 a 4 a 5 a 6 b 7 b 8 b 9 a 10 a
11 b 12 a 13 a 14 a 15 a 16 a 17 b 18 c 19 a 20 c
21 a 22 c 23 c 24 c 25 c 26 c 27 a 28 c 29 c 30 b
31 c 32 a 33 a 34 c 35 c 36 d 37 a 38 a 39 d 40 b
41 c 42 b 43 d 44 a 45 d 46 b 47 c 48 b 49 a 50 d
51 b 52 c 53 a 54 b 55 b 56 d 57 c 58 b 59 a 60 a
61 b 62 a 63 b 64 a 65 b 66 a 67 b 68 b 69 a 70 c
71 d 72 b 73 d 74 c 75 a 76 a 77 a 78 b 79 d 80 c
81 a 82 a 83 b 84 d 85 c 86 a 87 a 88 c 89 b 90 c
91 a 92 a 93 a 94 c 95 b 96 c 97 b 98 c 99 b 100 a
101 b 102 b 103 c 104 c 105 b 106 b 107 c 108 a 109 b 110 b
111 b 112 b 113 a 114 b 115 b 116 b 117 c 118 c 119 c 120 b
121 c