Sei sulla pagina 1di 3

Visite a domicilio:tra il contratto del medico e i diritti dei pazienti

Il medico di famiglia obbligato a fare visite domiciliari? E pu farsi pagare? Domande semplici che tutti, pazienti e medici, prima o poi pongono ma che comportano una risposta non sempre scontata. Il medico, dopo che i familiari del malato insistono per la visita a domicilio (perch, secondo loro, la persona non in grado di andare in ambulatorio , si presenta a casa e, dopo aver visitato il paziente, fatto la diagnosi e prescritto la cura, pu chiedere di essere pagato. ! volte il medico non lo chiede e i familiari buttano l" un# $%e dobbiamo &ualcosa per il disturbo?'. ! volte il medico risponde fissando una cifra. Il pagamento avviene, spesso nell(imbarazzo generale, e &uando il professionista uscito di casa, scattano le lamentele. )a il punto se il medico possa o meno ricevere denaro per la visita a casa di uno dei suoi mutuati. *e pu, occorre sapere &uando pu farlo e, possibilmente, &uanto pu chiedere. +uando non sussistono i presupposti per farsi pagare, commette un reato e pu essere denunciato. %(articolo ,, del decreto ,-, del .//0, che ha fatto diventare legge il contratto dei medici con il ministero della *anit1, stabilisce i casi in cui un medico di medicina generale pu chiedere di essere pagato. In cima alla lista ci sono le $visite domiciliari eseguite nei giorni e negli orari coperti dal servizio di continuit1 assistenziale'. +uesta norma deve essere letta insieme all(articolo ,2 del contratto, il &uale stabilisce che lattivit medica viene prestata nello studio del medico o a domicilio avuto riguardo alla non trasferibilit dellammalato. Il nodo della &uestione , &uindi, se il malato possa essere trasferito, cio portato in ambulatorio. %(articolo del contratto d1 anche delle regole alla visita domiciliare, che deve essere eseguita nell(arco della giornata se la richiesta arriva entro le .3 del mattino. *e la richiesta viene fatta dopo le .3, il medico tenuto ad andare a casa del paziente entro le .4 del giorno successivo. *e la richiesta arriva il sabato 5 giorno in cui il medico non tenuto a prestare servizio in ambulatorio 5 &uesto deve comun&ue fare la visita a casa del paziente, se stata chiesta entro le .3 e &uelle che il giorno prima erano state chieste dopo le .3.

6( anche una disciplina per i casi di $chiamate urgenti'. Il contratto dice che &ueste devono essere soddisfatte $entro il pi7 breve tempo possibile'. )a anche per &ueste vale il re&uisito della $non trasferibilit1'. Il punto che la legge non dice che cosa significhi $non trasferibilit1 dell(ammalato' e &uindi &uando il medico davvero tenuto a visitare il suo assistito a casa. Il concetto di non trasferibilit1 pu essere molto soggettivo. 8n ammalato che ha la febbre a ,3 e non ha nessuno che possa accompagnarlo in ambulatorio &uasi sicuramente si considerer1 non trasferibile oppure i familiari di un anziano immobilizzato a letto probabilmente lo considereranno tale. )a in entrambi i casi gli si pu obiettare che &ualcuno che ti accompagni in ambulatorio lo si trova sempre e la febbre si pu abbassare con un antiinfiammatorio tipo paracetamolo e che se l(anziano davvero in pessime condizioni conviene chiamare il $..-' e non aspettare oltre, rischiando complicanze se non trattato in tempo. 8na volta stabilito che il medico verr1 a casa, c( l(ulteriore incognita se &uesti dovr1 essere pagato. )ettendo insieme le norme e le pronunce dei giudici se ne ricava che il medico pu farsi pagare se, a posteriori, stabilisce che la visita a casa non era necessaria. Dun&ue, in &uesto caso, il medico non commette un illecito se chiede il pagamento. Nella fattura che il professionista tenuto a rilasciare dovr scrivere visita non necessaria o inutile e quindi da considerarsi eseguita nellambito della libera professione ai sensi dellarticolo 44 del contratto. )a trovare la giusta via di mezzo tra i casi in cui davvero l(ammalato non trasferibile e &uelli in cui ne approfitta perch farsi visitare a casa pi7 comodo veramente difficile. Il concetto di $non trasferibilit1' indubbiamente una zona grigia e l(unica soluzione alla difficile interpretazione della legge il buon senso delle persone. 9on c( legge che possa disciplinare caso per caso. :er importante sapere cosa ha deciso la 6orte di 6assazione su un caso che riguarda la &uestione. 8n medico di )ilano stato condannato dal tribunale a 43 mesi di reclusione per il reato di corruzione in atto d(ufficio. Il professionista si era fatto pagare .33.333 lire per la visita a casa ad una ragazza sedicenne con la febbre alta per influenza. ! denunciarlo erano stati i familiari della ragazza ritenendo che la visita era compresa nelle prestazioni cui tenuto il medico e pagate, a &uota fissa, dal *istema sanitario nazionale. Il tribunale lo condann soprattutto perch, secondo i giudici, avrebbe dovuto avvisare prima, per telefono, che la visita sarebbe stata a pagamento. %a 6assazione ha invece ribaltato la pronuncia assolvendo il medico $perch il fatto non sussiste', &uindi con la cosiddetta formula piena. :er la 6assazione non solo la ragazza era trasferibile ma il medico non poteva annunciare

prima la necessit1 di pagamento perch ha potuto rendersi conto della trasferibilit1 soltanto dopo la visita. 6ome pu un medico dichiarare prima di visitare un paziente se &uesti sia trasferibile o no? 9ella sentenza c( un passaggio che pu essere utile per definire che cosa si intenda per trasferibilit1. %a 6orte ha dichiarato# $; da ritenere che un infermo non sia trasferibile &uando si trova in uno stato soggettivo, dipendente, anzitutto, dalla natura e dallo stadio di evoluzione della malattia ovvero dal trauma sofferto, ma anche da fattori complementari come et1 e condizioni generali della persona, tale che il solo fatto dello spostamento, sia pure con opportune cautele, con l(ausilio di familiari o di altri e con l(uso dei normali mezzi di trasporto, possa, con rilevante probabilit1, causare gravi rischi per la salute o creare condizioni di vita particolarmente penose (si pensi, a &uest(ultimo proposito, al malato terminale che ha bisogno di assistenza per una lieve ferita '. %a 6orte di 6assazione con sentenza n<,.0,0 del 43=..=433. definisce 9>9 ?@!*AE@IBI%E Cil paziente che si trovi in uno stato soggettivo tale che il solo fatto dello spostamento possa con rilevante probabilit1 causare grave danno alla salute o creare condizioni di vita particolarmente penoseC. %a sentenza della 6assazione utile perch fa capire che, fino a &uando un medico non ha visitato il paziente, non pu stabilire &uali sono le sue reali condizioni. In genere il medico sente i familiari al telefono e dalle indicazioni che gli vengono fornite cerca di farsi un(idea di come sta l(ammalato. :oi, se ritiene, fa la visita a casa, ma se rileva che il malato poteva venire in ambulatorio, chiesto il pagamento, deve avere il coraggio di scrivere sulla fattura che la visita era inutile, non necessaria. +uesto il modo di fare pi7 corretto al mio parere. Conclusioni. Il medico di base non commette un reato se si fa pagare per la visita a casa. %(importante che certifichi, con ricevuta di pagamento o fattura, che si trattava di una visita domiciliare non necessaria. 9on pu nemmeno annunciare prima se, all(esito della visita domiciliare, si far1 pagare oppure no. Il paziente ha, dalla sua, il diritto di pretendere la visita se davvero corre gravi rischi a spostarsi e, in eDtremis, a pretendere la ricevuta di pagamento se il medico si fa pagare.