Sei sulla pagina 1di 7

Grammatica danese

I sostantivi

I SOSTANTIVI
Singolare 1. Forma indefinita; articolo indeterminato: en (genere comune) Esempi: Genere comune: et (genere neutro) en pige (una ragazza) en blyant (una matita) en blomst (un fiore) et glas (un bicchiere) et tr (un albero) et vrelse (una stanza)

genere neutro:

2.

Forma definita. Si possono distinguere due forme definite del sostantivo: A. Con desinenza: -(e)n (genere comune) Esempi: Genere comune: -(e)t (genere neutro) bogen (il libro) pigen (la ragazza) nglen (la chiave) huset (la casa) tret (l'albero) jet (l'occhio)

Genere neutro:

B. Con articolo determinativo. Quando c' un aggettivo davanti al sostantivo, l'articolo determinativo ha le forme seguenti: den (genere comune) Esempi: Genere comune: det (genere neutro) den tykke bog (il libro grosso) den unge pige (la ragazza giovane) det store tr (l' albero grande) det lille hus (la casa piccola)

genere neutro:

Grammatica danese

I sostantivi

Plurale 1. Forma indefinita. Il plurale indefinito viene formato in base alla forma indefinito del singolare. A. La stragrande maggioranza dei polisillabi formano il plurale aggiungendo la desinenza -er alla forma indefinita del singolare: Esempi: en lejlighed en blyant en student un'appartemento una matita uno studente to lejligheder to blyanter to studenter

Se il singolare finisce gi in -e, si aggiunge soltanto -r: Esempi: en pige et vindue en time una ragazza una finestra un'ora to piger to vinduer to timer

B. I pi dei monosillabi del genere comune aggiungono soltanto -e: Esempi: et stol en dreng en seng Alcune eccezioni: en by en blomst en bil en bus una citt un fiore una macchina un autobus to byer to blomster to biler to busser una sedia un ragazzo un letto to stole to drenge to senge

I pi dei monosillabi del genere neutro non aggiungono niente: Esempi: et r et brd et sprog Alcune eccezioni: et land et hus et bord et ur et brev et tr un paese una casa una tavola un orologio una lettera un albero to lande to huse to borde to ure to breve to trer un anno un pane una lingua to r to brd to sprog

Grammatica danese

I sostantivi

2.

Forma definita. Come nel singolare anche nel plurale ci sono due forme definite: A. Con desinenza che si aggiunge alla forma indefinita del plurale - ne (sia nel genere comune che nel genere neutro): Esempi: piger ragazze lejligheder appartamenti trer alberi pigerne lejlighederne trerne le ragazze gli appartamenti gli alberi

Se la forma indefinita del plurale senza desinenza, la desinenza della forma definita -ene: Esempi: brd flag glas pani bandiere bicchieri brdene flagene glassene i pani le bandiere i bicchieri

B. Con articolo determinativo de quando c' un aggettivo davanti al sostantivo (genere comune e genere neutro): Esempi: de smukke piger de dyre lejligheder de store trer le belle ragazze gli appartamenti cari gli alberi grandi

Schema delle 6 forme del sostantivo nelle varie congiunzioni regolari: 1) Polisillabi, 2) Monosillabi del genere comune, 3) Monosillabi del genere neutro:

Indefinito

Definito con desinenza blyanten drengen brdet

Definito con articolo determinativo den store blyant den store dreng det store brd de store blyanter de store drenge de store brd

1) en blyant 2) en dreng 3) et brd 1) blyanter 2) drenge 3) brd (-)

blyanterne drengene brdene

Grammatica danese

I sostantivi

Irregolarit nella formazione del plurale dei sostantivi:

1.

Metafonia: Un piccolo numero dei sostantivi (monosillabi) formano il plurale con metafonia (Il vocale del singolare si trasforma in un altro vocale in plurale). Normalmente 'a' cambia in '', '' cambia in '' e 'o' in ''. Ecco i pi comuni: 'a' cambia in '': en and un anitra en nat una notte to nder to ntter to tnder to mnd

en tand un dente en mand un uomo

'' cambia in '': en hnd una mano en t un dito del piede to hnder to ter

'o' cambia in '': en bog un libro en fod un piede en ko una mucca to bger to fdder to ker

E con metafonia irregolare: et barn un/a bambino/a un/a figlio/a to brn

2.

Sncope: A.

(La caduta di un vocale all'interno di una parola) Sostantivi in '-el' e plurale in '-er':

Grammatica danese

I sostantivi

Quasi tutti i sostantivi che finiscono in '-el' atone formano il plurale con sncope del '-e'. Esempi: en onkel et mbel en regel uno zio un mobile una regola to onkler to mbler to regler

Notare: Al singolare definito la sncope normalmente facoltativo: en regel, reglen, oppure: regelen

B.

Sostantivi in '-er' e plurale in '-e':

I sostantivi che finiscono in '-er' atone si dividono in due gruppi:

I.

Il primo gruppo comprende i sostantivi designanti: a. La persona che esercita una attivit qualsiasi: en lrer en arbejder en lser un insegnante un operaio un lettore to lrere to arbejdere to lsere

b.

La nazionalit di una persona, ad esempio: en dansker en italiener en grker un danese un italiano un greco to danskere to italienere to grkere

Questo gruppo non produce mai sncope!

II.

Quasi tutti i sostantivi in '-er' atone che non fanno parte del suddetto gruppo formano il plurale con sncope: en sster en finger una sorella un dito to sstre to fingre

et offer en sommer en vinter

una vittima un'estate un inverno

to ofre to somre to vintre

Grammatica danese

I sostantivi

Notare: La desinenza del plurale indefinito del sostantivo dunque sempre '-er' per i sostantivi che finiscono in '-el' atone in singolare indefinito, ed '-e' per i sostantivi che finiscono in '-er' atone in singolare indefinito.

3.

Sostantivi con metafonia e sncope: Per pochi sostantivi troviamo nello stesso tempo metafonia e sncope: Esempi: en bror en broder (raro) un fratello en far en fader (raro) un padre en mor en moder (raro) una madre to brdre to fdre to mdre

E con metafonia irregolare: en datter una figlia to dtre

I casi del sostantivo: Il nominativo, l'accusativo ed il dativo sono gi da tanto tempo confluiti in una forma comune: il caso comune. Solo la forma del genetivo rimasta. Si forma il genetivo aggiungendo un '-s' sia in singolare che in plurale. Esempi: en piges taske pigens taske pigernes tasker et trs blade trets blade trernes blade la borsa di una ragazza la borsa della ragazza le borse delle ragazze le foglie di un albero le foglie dell'albero le foglie degli alberi

Notare la costruzione frequente con preposizione, invece del genetivo, che in particolar modo appartiene alla lingua parlata:

bladene p trerne e: taget p huset er rdt

le foglie degli alberi

il tetto della casa rosso

Grammatica danese

I sostantivi

invece di: husets tag er rdt il tetto della casa rosso

Se il sostantivo finisce gi in '-s' nelle forme indefinite si evita - per motivi di suono - ad esempio una costruzione come: *det store huses tag il tetto della grande casa

Si preferisce, come sopra, di perifrasare il genitivo in una costruzione prepozionale, come ad esempio: taget p det store hus il tetto sulla grande casa

Nomi propri: Per quanto riguarda invece i nomi propri che finiscono in '-s' si usa molto spesso la forma del genitivo aggiungendo o '-es' o soltanto un apostrofo: Esempi: Hanses sster Lises bror oppura: Hans' sster oppura: Lis' bror la sorella di Hans il fratello di Lis

In tutti i due casi la pronuncia la stessa: "Hanses" o "Lises".

La posizione del sostantivo

Il posto del sostantivo nella frase mostra se soggetto (nominativo), complemento diretto (accusativo) o complemento indiretto (dativo). Esempi: Han gav bogen til Peter Han gav Peter bogen Har du sendt brevet til Peter? Har du sendt Peter brevet? Il complemento indiretto (dativo) si esprime mettendolo prima del complemento diretto (accusativo) o con una costruzione preposizionale dopo il complemento diretto. 7 Egli dava il libro a Peter

Hai mandato la lettera a Peter?