Sei sulla pagina 1di 26

IL SISTEMA DI DIRITTO NON CODIFICATO -Da codex (deriva da cadeux che sta per indicare a !

ateria scrittoria de "antichit#$ a codici Ne nostro in%ua%%io corrente a ter!ine codice si attri&uiscono svariati si%ni'icati riconduci&i i ad un insie!e di re%o e non 'or!a i !a unani!a!ente accettate per consuetudine co!e ispiratrici o di co!porta!enti o di attivit# de a conviven(a u!ana) Ne in%ua%%io %iuridico antico i codice si restrin%e a racco ta di e%%i scritte e conva idate (codice di *a!!ura&i$) Codice: indica il corpo organico e sistematico comprensivo di tutte le norme pertinenti ad una determinata branca del diritto promanato nella sua unit complessiva dal potere legislativo) +Codice, - una paro a che appartiene a a cate%oria de e paro e che indicano i risu tato di un"a(ione (no!ina rei acte$. !entre codi'ica(ione appartiene a a cate%oria de e paro e che indicano un"a(ione (no!ina actionis$) I codice rea i((a un siste!a di diritto espresso da una 'onte unitaria. co!p eta. esc usiva contrapponendosi a siste!a de a tradi(ione costituito su una p ura it# di 'onti concorrenti) Ri!ane in vi%ore in Ita ia e ne a %rande !a%%ioran(a de% i stati de "europa 'ino a a 'ine de /0III sec) (rivo u(ione 'rancese$) L"e a&ora(ione de a codi'ica(ione - da ricercare a "ini(io de "u!anesi!o %iuridico 'rancese de /0I sec) Attraverso una tras'or!a(ione enta ne !utato 1uadro de "epoca +po itica!ente, nuova de "asso utis!o !onarchico. si arricchisce dei principi de %iusnatura is!o e da e istan(e de 2344 prei u!inista e i u!inista) I processo di codi'ica(ione si conc ude a cava o tra i /0III e /I/ sec e si procede a a riparti(ione de a !ateria %iuridica dando vita a codici separati in un nuovo !odo di c assi'icare i diritto) I 'eno!eno de a codi'ica(ione in Europa (/I/-// sec$ si rea i((a in due 'asi5 6) pu&& ica(ione dei codici 'rancesi (rappresentano i prototipi di 1uasi a tota it# di 1ue i successivi$5 codice civi e (6748$. procedura civi e (6749$. co!!ercia e (6743$. procedura pena e (6747$. pena e (6764$ :) codice civi e Spa%na (677;$< de "i!pero tedesco (67;9$ Da siste!a di diritto codi'icato ri!an%ono esc usi "In%hi terra e %ran parte dei paesi che hanno su&ito "in' uen(a in% ese< dove vi%e i siste!a di co!!on a= (non c"- distin(ione tra diritto pu&& ico e diritto privato$) -I diritto co!une5 siste!a %iuridico su cui po%%iava "Europa de diritto 'ino a "7445 costituito da ius co!!une (cate%oria o%ica. astratta che desi%na un deter!inato co!p esso di nor!e de siste!a di pi> %enera e app ica&i it#< si distin%uono e cate%orie de diritto pena e. oca e. ecce(iona e$ che 'onda e sue radici ne &asso !edioevo) 6) i diritto co!une - 1ue diritto che vi%e in tutto "a!&ito de o stato concepito co!e unit# territoria e (? diritti oca i. che sono va idi so o in a cune parti de o stato$ :) I diritto co!une - nor!a %enera e ed astratta rivo ta a tutti i so%%etti de "ordina!ento %iuridico (? nor!a individua e destinata ad una persona sin%o a o ad un partico are rapporto concreto$ @) i diritto co!une - costituito da nor!e &asate sui principi %enera i de diritto e va ide per tutti i rapporti tranne che per a cuni che saranno o%%etto di nor!e ecce(iona i e specia i Ne diritto ro!ano i ter!ine ius co!!une rappresenta a nor!a di carattere %enera e che va e per tutti a 'ronte de a nor!a specia e che va e so o per a cuni (ius sin%o are$) La concreta struttura de "i!pero - costituita da tanti ordina!enti po itici partico ari che uti i((ano diritti positivi partico ari. ciascuno dei 1ua i ha proprie ori%ini !otiva(ioni e pecu iarit# (ius propriu!$ - ca ato a "interno de ius co!!une e rappresenta i diritto specia e in vi%ore in 1ue% i ordina!enti co!e diritto oca e. diritto so%%ettivo. diritto persona e territoria i((ato (diritto on%o&ardo$ o co!e diritto 'euda e che non rientra nei diritti universa i) AROBLEMA5 i %iuristi si trovano a dover riso vere i contrasto o%ico che scaturisce da a coesisten(a de diritto ro!ano (ius co!!une $ e dei diritti partico ari (iura propria$

SOLCDIONE5 capo avoro de a scien(a %iuridica dei % ossatori de a scuo a di Bo o%na 'ino ai co!!entari de /I0 seco o5 si %iun%e a a 'or!u a(ione de concetto di un diritto co!une da a cui unit# deriva a !o tep icit# dei diritti partico ari) LE COMAONENTI ORIEINARIE DEL DIRITTO COMCNE -La co!pi a(ione %iustinianea I diritto co!une a''onda e sue radici ne 0I sec con%iunto ai !otivi ispiratori di Eiustiniano che !ira a a restaura(ione de "antico potere i!peria e e a "uni'ica(ione de a chiesa cristiana acerata) Ne FF8 "i!peratore &i(antino invia in Ita ia a sua co!pi a(ione attraverso a pra%!atica sancito pro peti(ione vi%i ii (%enere di costitu(ione e!anata in se%uito a veri'icarsi di un episodio partico are$) COMAOSIDIONE5 codex (sono racco te +siste!atica!ente, e costitu(ioni i!peria i ( e%es$ da ui stesso pro!u %ate e 1ue e antecedenti i suo re%no (codex %re%orianus. her!o%enianus e theodosianus$ Di%esta5 riuniscono in una anto o%ia i prodotto de "esperien(a %iurispruden(ia e ro!ana (iura. ossia e so u(ioni dei %iuristi re ativa!ente a sin%o i casi concreti5 1ueste. interpretate e rie a&orate danno ori%ine a re%o e e principi di carattere %enera e$ e costituiscono a parte pi> ri evante de "intera co!pi a(ione %iustinianea) Si co!pon%ono di F4 i&ri divisi in tito i. ordinati in 'ra!!enti. ciascuno corredato da una inscriptio che 'ornisce i no!e de "autore. i tito o de "opera e i i&ro da cui deriva i passo) 0ista a sua deriva(ione i di%esto privi e%ia % i istituti di diritto privato) Institutiones5 costituiscono i 'onda!enti de "inse%na!ento de diritto) L"opera si &asa sui testi didattici di Eaio da cui riprende a triparti(ione de e cate%orie %enera i personae. res. actiones. scostandosene so o addove !odi'ica introducendo i diritto cri!ina e. ar%o!ento sconosciuto a !anua e c assico) Nove ae constitutiones5 sono a parte pi> +&i(antina, de "intera co!pi a(ione5 si tratta de e e%%i e!anate da %iustiniano posterior!ente a a pu&& ica(ione de codex) Rappresentano a e%is a(ione corrente e e te!atiche di!ostrano una preva en(a di 1uestioni %iuspu&& icistiche e contin%enti (data a struttura &urocratica de "i!pero$ sotto ineando una netta inversione di tenden(a rispetto a codex che privi e%iava a discip ina privatistica) Con a pro!u %a(ione dei codici "i!peratore riconosce 'or(a e%is ativa a ciascuno di essi e ne vieta o%ni tipo di rie a&ora(ione che verre&&e considerata sotto a specie di cri!en 'a si e co!e ta e %rave!ente punita) -La sua rece(ione in Ita ia5 Gue o che i % ossatori &o o%nesi deno!ineranno corpus iuris civi is - 'or!ato da due parti diverse5 a co!pi a(ione codex. di%esta. institutiones in cui - co!pendiato i diritto ro!ano de a tradi(ione ( e costitu(ioni i!peria i. da adriano a %iustiniano e e opere de a %iurispruden(a$ e nove ae. che rappresentano i diritto &i(antino) Enor!i ostaco i si contrappon%ono a a rece(ione de diritto %iustinianeo in terra ita iana5 e condi(ioni a!&ienta i de paese uscito devastato da a un%a %uerra %otica< ostaco i di tipo cu tura e non per!ettevano a a prassi di a&&andonare i vecchi sche!i. 'ondati su siste!a nor!ativo teodosiano invasione dei on%o&ardi che con1uistano intera!ente "ita ia. provocando cosH a 'rattura de "unit# po itica de paese che ri!ane diviso tra territori &i(antini e on%o&ardi) L"insedia!ento di un popo o %er!anico. che non riconosce a supre!a(ia de "i!pero. spe((a a tradi(iona e unit# po itica e spiritua e de a peniso a provocando un 'ra(iona!ento territoria e. e di conse%uen(a anche %iuridico. destinato a durare per !o ti seco i a venire) Tuttavia ci sono testi!onian(e che e 'onti %iustinianee si radicano in Ita ia soppiantando a tradi(ione teodosiana) -Le pri!e racco te nor!ative de a chiesa

Ne !o!ento in cui a chiesa si costituisce in un ordina!ento. in una istitu(ione. si distin%uono or%ani produttori di re%o e (Aapa e conci i dei vescovi che e!anano decreta i e canoni$) I diritto canonico va considerato ne a sua evo u(ione storica che coincide con 1ue a de a chiesa. istitu(ione divina che. per poter attuare a sua !issione di evan%e i((a(ione tesa verso i &ene supre!o e i ra%%iun%i!ento de re%no di dio. deve costituirsi co!e 1ua siasi a tro ordina!ento po itico con una or%ani((a(ione co!p eta. anche attraverso un proprio siste!a %iuridico) Fonte &asi are de diritto canonico - i diritto divino (ius divinae constitutionis$ che pro!ana da e sacre scritture a co!p eta!ento de 1ua e sta a traditio cio- % i inse%na!enti cristiani non co!presi ne e scritture) Accanto a 1ueste 'onti di ori%ine divina c"- i ius hu!anae constitutionis costituito da e re%o e (canones$ 'issate per i credenti da% i or%ani istitu(iona i de a chiesa. i conci i e i ponte'ici) A tri tipi di racco te conten%ono nor!e re ative a cu to. a% i usi itur%ici o 'orniscono e enca(ioni di peccati e de e re ative peniten(e sta&i ite da papa e dai conci i (aspetto che in' uen(er# i diritto pena e aico$) -Le esperien(e %er!aniche5 dai on%o&ardi a Sacro Ro!ano I!pero La con1uista on%o&arda se%na per "Ita ia "ini(io de !edioevo) Le precedenti invasioni di popo a(ioni %er!aniche non avevano i!pedito a e istitu(ioni pu&& iche di sta!po i!peria e di sopravvivere) I on%o&ardi rea i((ano una cesura netta con i passato. travo %endo e istitu(ioni a!!inistrative e %iudi(iarie tardo i!peria i e sostituendo ai 1uadri de a c asse diri%ente ro!ana i duchi. co!andanti !i itari e civi i insta ati ne e citt# e nei punti strate%ici de paese) I Re%nu! Lon%o&ardoru! - un ordina!ento territoria e &asato su a con1uista sen(a a cun e%a!e con Bisan(io. so%%etto unica!ente a a potest# de sovrano %er!anico di cui tutti % i a&itanti sono sudditi) I territori non invasi dai on%o&ardi ri!an%ono e%ati e sottoposti a a e%is a(ione &i(antina< ne resto de e terre a conviven(a - &asata su un e1ui i&rio assai precario) La coesisten(a di due civi t# non sare&&e stata possi&i e se non si 'osse trovato un co!pro!esso tra i due siste!i di diritto5 1uesto 'u ra%%iunto attraverso a +persona it# de a e%%e, criterio in &ase a 1ua e. entro un !edesi!o ordina!ento %iuridico. ven%ono riconosciuti va idi pi> diritti. ciascuno re ativa!ente ad o%ni stirpe5 i on%o&ardi si re%o avano con e proprie consuetudini e a popo a(ione atina con i diritto ro!ano) La persona it# de a e%%e va e esc usiva!ente ri%uardo ai rapporti di diritto privato e non si app ica rispetto a% i istituti de diritto pu&& ico che costituiscono a struttura portante de nuovo re%no e per i 1ua i vi%e a e%%e de con1uistatore) La 'or(ata conviven(a con a civi t# atina crea i presupposti per una assi!i a(ione de% i istituti e de e 'i%ure %iuridiche di un ordina!ento riconosciuto 1ua itativa!ente superiore) Aer pi> di 34anni i on%o&ardi avevano vissuto e %overnato i re%nu! su a &ase di un diritto consuetudinario esc usiva!ente ora e5 ne !o!ento in cui co!inciano ad avvertire a necessit# di una struttura pu&& ica pi> sta&i e e sa da. percepiscono anche 1uanto va %a a continuit# e "uni'or!it# de e oro tradi(ioni %iuridiche) I re Rotari ne ne 98@ pro!u %a un editto in cui racco% ie e consuetudini risa enti a popo o %er!anico) L"editto. redatto in in%ua atina. - destinato ai sudditi on%o&ardi) So o con Liutprando a conversione dei on%o&ardi a catto icesi!o ini(iata pi> di un seco o pri!a era or!ai un 'atto co!piuto e attraverso a !edia(ione de a chiesa si rea i((a un pri!o ritorno a a territoria it# de diritto (% i editti sono destinati a tutta a popo a(ione$) -I 'ranchi e a costitu(ione de Sacro Ro!ano I!pero La caduta de re%no on%o&ardo - opera de a chiesa) I un evento di portata %randiosa perchJ 'inir# con o spe((are de'initiva!ente i rapporti tra occidente e oriente %ettando a &ase su a 1ua e si costruir# un nuovo assetto po itico de " Europa) I so%no di estendere i propri do!ini su tutta a peniso a si%ni'icava per i re on%o&ardi i!padronirsi de e re%ioni ancora in !ano a &isan(io5 "esarcato e i territorio ro!ano) Ne 3F4. con a con1uista de "esarcato e a presa de a capita e Ravenna da parte dei Lon%o&ardi. i Aapa Ste'ano II si rivo %e ai 'ranchi) I ponte'ice chiede a Aipino. re 'ranco< i suo intervento ar!ato a tute a de a chiesa e de "i!pero) A cune (one de "esarcato (insie!e di terre so%%ette a "esarca. i %overnatore &i(antino rappresentante de "i!peratore incaricato de "a!!inistra(ione de e province ita iane$ e de a pentaco i (unione a!!inistrativa. po itica e re i%iosa di cin1ue citt# vicine$ sottratte a sovrano on%o&ardo ven%ono

conse%nate a a sede aposto ica che ne provvede a "a!!inistra(ione con ciK ponendo e &asi de suo potere te!pora e (stato de a chiesa$) Ne 338 i re%no on%o&ardo cade ne e !ani di Car o. i sovrano che si intito a rex 'rancoru! et on%o&ardoru!) I re%no on%o&ardo viene a''idato a 'i% io di Aipino che sar# consacrato re de re%nu! ita iae) I ponte'ice Leone III. pro'ittando de 'atto che i trono orienta e era considerato vacante. perchJ usurpato da un i!peratore non e%itti!o. ne a &asi ica di san Aietro a notte di nata e de "744. consacra a deo coronatus !a%nus et paci'icus i!perator. strappando a Costantinopo i i trono occidenta e) I trono i!peria e ascia &isan(io. depositaria de "antico indiviso i!pero ro!ano. e ritorna ne a citt# eterna nuova!ente caput !undi (renovatio i!perii L i!pero ro!ano e cristiano$) Con a restaura(ione de sacro ro!ano i!pero i re%no ita ico viene assor&ito ne nuovo ordina!ento po itico-%iuridico pur ri!anendo autono!o con un proprio sovrano e proprie e%%i) La produ(ione nor!ativa caro in%ia ha una dup ice deriva(ione5 in parte - speci'ica per i re%no e va ad a%%iun%ersi a a e%is a(ione contenuta ne% i editti dei re on%o&ardi. in parte - costituita da e%%i %enera i va ide per tutto "i!pero) Essa prende i no!e di capito ari) La do!ina(ione 'ranca costituisce i secondo tra!ite de a penetra(ione dei principi de% i istituti de diritto %er!anico ne a vita %iuridica ita iana) Su piano %iuridico a struttura po itica estre!a!ente artico ata de "i!pero risu ta inco!pati&i e con a rea i((a(ione de "uni'ica(ione de diritto (ro!ano e %er!anici$< una p ura it# di e%%i vi%e conte!poranea!ente ne !edesi!o territorio e o%nuna di 1ueste si app ica a a propria stirpe< a "interno di 1uesto siste!a %rande peso riveste a consuetudine (co!porta!ento (usus$ costante. uni'or!e. conso idatosi ne te!po e riconosciuto da a %enera it# dei consociati divenendo 'onte di diritto$) Ne diritto ro!ano a consuetudine si contrappone a a e%%e) In et# i!peria e viene ri&adita "autorit# de a e%%e e sta&i ito i principio che 1uesta non possa essere soppressa per via consuetudinaria (i diritto %iustinianeo dispone che a consuetudine a&&ia e''icacia so o ne e !aterie non trattate da a e%%e$) IL FECDALESIMO -La 'ioritura de a consuetudine co!e 'onte creatrice di nuovo diritto derivante da "assen(a di un ordina!ento %iuridico unitario ha ori%inato i si!&o o de "europa de "et# di !e((o5 i 'eudo (pratica consuetudinaria de re%no 'ranco entrata in Ita ia a se%uito de a do!ina(ione) A a &ase de siste!a - i e%a!e persona e (vassa a%%io$ tra due uo!ini di diversa posi(ione socia e5 %arantire a superiore aiuto e di'esa ar!ata. assisten(a in caso di decisioni che i si%nore deve prendere< assicurare a "in'eriore sostenta!ento sta&i e attraverso una concessione patri!onia e (&ene'icio$) Con i vassa a%%io si istaura una 'or!a di dipenden(a di cui a 'ede t# a si%nore - i tratto essen(ia e) I vinco o vassa atico puK essere scio to so o da a !orte di uno dei due contraenti) L"in%iusti'icato spe((arsi de vinco o - detto 'e onia) Ne "et# di Car o Ma%no si con%iun%e un diritto rea e deno!inato &ene'icio (consisteva ne a concessione di una terra di propriet# de si%nore che era revoca&i e con a !orte de concessionario$) In ori%ine i vassa o %ode so o de "usu'rutto de &ene) Cn pri!o passo verso "ereditariet# dei 'eudi - rappresentato da capito are di 1uier(M (con i 1ua e si dispone a tras!issione$) Ai due 'attori de vinco o 'euda e ('ede t# a si%nore e &ene'icio$ si a%%iun%e "i!!unit# (privi e%io di carattere persona e o rea e e consiste ne "esen(ione da un o&& i%o. %enera !ente di carattere tri&utario. a 'avore di cate%orie di persone o di terre$) Durante i re%no 'ranco i sovrani concedono in &ene'icio terre di propriet# de a corona o de a chiesa per natura i!!uni5 entro 1uesti possedi!enti a% i u''icia i pu&& ici era vietato esercitare a %iurisdi(ione< inevita&i e conse%uen(a 'u i !o tip icarsi dei possessi i!!o&i iari i!!uni in capo ai concessionari) Ne corso de I/ sec i potere caro in%io si va inde&o endo e i contenuto de "i!!unit# si a!p ia e +trapassa, da &ene rea e a suo tito are5 a 1uesto viene concesso di esercitare 1uei poteri pu&& ici che o stato avre&&e dovuto esp etare attraverso i suoi 'un(ionanti) Nei territori 'euda i o stato veniva esautorato da% i i!!unisti e "eserci(io dei poteri ori%inaria!ente pu&& ici passa in capo a privati. ori%inando una %rave conta!ina(ione tra a s'era privata e pu&& ica de diritto) I diritto vi%ente in 1ueste nuove rea t# socia i - a consuetudine) Le e%%i in 1uesto periodo sono pochissi!e in !ateria di 'eudi5 "edictu! de &ene'iciis ne sancisce "ereditariet#) L"i!pero appare 'rantu!ato

sia territoria !ente sia nei suoi poteri5 da partico aris!o po itico-econo!ico deriva un partico aris!o %iuridico che. partendo da consuetudini %enera i. si accresce di usan(e oca i creando di''eren(e tra 'eudo e 'eudo5 i 'eudo 'ranco5 ina iena&i e. indivisi&i e. tras!issi&i e per eredit# so o ai pri!o%eniti< i 'eudo on%o&ardo - 'ra(iona&i e 'ra % i eredi de tito are e vi si app ica a re%o a de "a iena&i it#) I diritto consuetudinario dei 'eudi viene riunito da /II sec in racco te per opera di privati) I 'euda esi!o ne "Ita ia settentriona e e centra e entra in crisi ne /II e /III in se%uito a "e!er%ere dei co!uni) -Le 'onti nor!ative 'ino a "anno !i e Durante a do!ina(ione on%o&arda a conoscen(a de diritto %iustinianeo era stata nu a5 a situa(ione si !odi'icK con i rinato i!pero ro!ano caro in%io) In et# caro in%ia anche a chiesa co!incia ad occuparsi de a siste!a(ione or%anica de suo !ateria e e%is ativo per per'e(ionare a propria or%ani((a(ione centra istica5 a racco ta principa e de diritto canonico - a co e(ione DionMsiana (0I sec$ considerata i codice de a chiesa di Ro!a) La racco ta de e e%%i on%o&arde per i re%nu! on%o&ardoru! porta i no!e di i&er e%u! on%o&ardoru!) IL SISTEMA DEL DIRITTO COMCNE -La rinascita %iuridica Ne a seconda !et# de /I sec si s%reto a a civi t# 'euda e che viene assor&ita da e nuove istitu(ioni co!una i) La pro'onda !odi'ica(ione po itica. socia e ed econo!ica porta ad un risve% io spiritua e e cu tura e5 +rinasci!ento %iuridico,) Con "aprirsi de nuovo !i ennio a prassi %iudi(iaria e notari e ci testi!oniano i ricorso a e 'onti %iustinianee) La nuova era de diritto coinvo %e anche e vecchie scuo e che i!partivano "inse%na!ento de e arti i&era i su e 1ua i si &asava a 'or!a(ione de% i uo!ini di cu tura) Le scuo e erano %estite da e istitu(ioni ecc esiastiche che detenevano i !onopo io de sapere) I diritto. in 1uanto detta nor!e di vita. trova posto ne "etica< !a poichJ si &asa su e paro e. trova co oca(ione ne a o%ica (triviu!$ (o%%etto di studio erano e opere di Cicerone$) -La scuo a di Bo o%na Con "erosione de potere centra e ('euda esi!o. i!pero caro in%io$ ci si rivo %e ancora a !ode o de "i!pero ro!ano tentandone una restaura(ione) Si ha a necessit# di ri'erirsi a e istitu(ioni che ne avevano 'atto a %rande((a e tra 1ueste a suo diritto) I diritto co!incia a diventare o%%etto d"inse%na!ento autono!o) La rinascita de diritto ro!ano avviene ad opera de a scuo a di Bo o%na (studiu!. 66:4$ (- incon'uta&i e che "ini(iatore de a scuo a sia Irnerio$) Con a scuo a di Bo o%na ini(ia un"opera(ione di ricerca che porter# a a rico!posi(ione de "intera codi'ica(ione %iustinianea) Irnerio avvia una attivit# didattica che innova %rande!ente rispetto a passato in 1uanto i diritto puK aspirare ad una vita autono!a rispetto a a o%ica e a "etica) Eiustiniano - visto co!e rea i((atore de a 'un(ione di 'issare un ordina!ento %iuridico in %rado di discip inare i rapporti interso%%ettivi a a uce dei principi supre!i de "e1uit# e de a ra%ione ) La pecu iarit# scienti'ica e didattica di Irnerio sta ne "esc usivit# de "o%%etto di studio5 i diritto %iustinianeo rinnovato) I diritto ro!ano - visto co!e diritto vi%ente e va ido per tutti % i uo!ini i&eri. appartiene a tutte e %enti riunite ne sacro i!pero ro!ano) I %iurista !edieva e non ha so a!ente i co!pito di co!prendere i si%ni'icato de a nor!a ed e a&orar o teorica!ente. ha anche 1ue o di app icare a nor!a ne a pratica) I !etodo. da cui trarr# no!e a scuo a. - 1ue o de a % ossa e % ossatori si chia!eranno i suoi rappresentanti) I ricorso a e % osse (apportare +note etterarie e chiari'icatrci de testo per una sua pi> piena co!prensione, sostituendo una espressione pi> chiara ad un ter!ine oscuro. era via usua e per "ese%esi de testo) IL CORACS ICRIS CI0ILIS Co!p etatane a renovatio a scuo a distri&uisce a co!pi a(ione %iustinianea in cin1ue vo u!i dando e una riparti(ione diversa da 1ue a ori%ina e (corpus iuris civi is$) I diritto ro!ano ne a sua nuova veste diventa o%%etto di studio specia istico e nei centri ur&ani nascono scuo e che danno vita a e universit# (associa(ione$5 u tra!ontanoru! (studenti ori%inari dei paesi a di # de e a pi$< citra!ontanoru! (studenti ita iani$)

Bo o%na diviene 'a!osa 'ino a rappresentare "a !a !ater de% i studi e%a i) I diritto ro!ano non un diritto straniero per nessun popo o. puK essere acco to da o%ni co!unit# po itica5 non ha a pretesa di sostituire i diritti oca i !a so a!ente di 'ornire oro "inte%ra(ione necessaria addove 1uesti siano acunosi) I diritto ro!ano %iustinianeo diventa co!une a tutta "europa che per seco i par er# una stessa in%ua %iuridica. rea i((ando i proposito di Eiustiniano (+porre e%%i non so o per i nostro evo. !a anche per o%ni evo presente e 'uturo,$) -La codi'ica(ione de diritto canonico Ne% i anni in cui Irnerio inau%ura o studio de a scien(a civi istica prende "avvio a Bo o%na a codi'ica(ione de diritto canonico (co!p esso di nor!e universa i 'or!u ate da a chiesa per discip inare a vita dei 'ede i e a sa ve((a de a oro ani!a$ spesso invadono % i spa(i re%o ati da diritto civi e) Mentre i civi isti hanno a disposi(ione testi %iustinianei. chi si app ica a riordino de e 'onti de diritto canonico deve ricercare in nu!erosissi!e e diso!o%enee co e(ioni) Era(iano. un !onaco ca!a do ese. co!pone tra i 6684 e i 668: 1ue o che sar# chia!ato Decretu!) Era(iano vuo e racco% iere e 'onti di diritto su cui a chiesa &asa i suo ordina!ento cercando di concordare e nor!e 'ra oro discordanti e o''rirne un"interpreta(ione %iuridica) I coordina!ento de e nor!e - a''idato ad un siste!a di 1uattro rationes5 ratione si%ni'icationis (di!ostrare che e contraddi(ioni sono so o apparenti e non sostan(ia i$ ratione te!poris ( a nor!a posteriore a&ro%a a precedente$ ratione oci ( a e%%e partico are dero%a a 1ue a %enera e$ ratione dispensationius (prevede a possi&i it# di ecce(ioni a e re%o e conso idate$ Costituisce i testo 'onda!enta e di studio e di inse%na!ento de diritto de a chiesa e asse%na a diritto canonico un ruo o autono!o rispetto a a teo o%ia) Ne 6:@4 Ere%orio I/ avvia "opera di riordino de !ateria e racco to ne e co!pi a(ioni post%ra(ianee (decreta es Ere%orii I/$) Tutte e co e(ioni di decreta i ven%ono riunite ne 6F44 in una racco ta5 corpus iuris canonici (costituisce i diritto positivo de a chiesa 'ino a a pu&& ica(ione de codex iuris canonici. i pri!o codice di diritto canonico (6;63$ LE FONTI DEL ICS AROARICM Ius civi eNius canonicu!Ldiritto co!une A tro e e!ento che con 1uesti - corre a(ionato ne siste!a %iuridico !edieva e - i ius propriu! (consuetudini< statuti co!una i. corporativi. !aritti!i< e%is a(ione de% i ordina!enti !onarchici$) A "interno de "I!pero vivono nu!erosi ordina!enti partico ari di diversa ori%ine (!onarchie. 'eudi. co!uni$ che costituiscono enti autono!i che vivono indipendente!ente da potere supre!o !a da 1uesto derivano a propria potestas) Guesta epoca - caratteri((ata da a p ura it# de% i ordina!enti %iuridici che ne /IIIsec si scontreranno con "istitu(ione i!peria e) L"a''er!arsi. ne a !et# de /II seco o. di una nuova 'or!a di a%%re%a(ione socia e (i co!une$ porta a a necessit# de a certe((a de diritto e a tradi(ione ora e de e consuetudini cede i posto a a 'or!a scritta) I 'eno!eno - contestua e in tutta Ita ia e trova !otiva(ione ne a necessit# di conso idare e %arantire i diritto consuetudinario di 'ronte a "or%ani((a(ione de "i!pero) -Lo statuto co!una e (ha va ore partico are. i!itato ed esaurisce a propria va idit# a "inaterno de "ordina!ento da cui - posto$ - a tipica espressione de ius propriu! e indica "insie!e de e nor!e sancite da% i or%ani costitu(iona i de co!une e presuppone sopra di sJ a ex (statui(ione de sovrano universa e$) Lo statuto nasce da a necessit# di !ettere per iscritto e re%o e di %overno de co!une) E e!enti che concorrono a a 'or!a(ione de o statuto co!una e5 i co!p esso nor!ativo che deriva da e consuetudini (rappresenta a &ase ori%inaria di a!&ito di diritto privatistico$< i &revia (%iura!enti che che i conso i e % i a tri u''icia i de co!une prestano a !o!ento di assu!ere a carica (corpo pu&& icistico de a e%is a(ione statutaria co!una e $< de i&era(ioni prese da "asse!& ea. or%ano e%is ativo de co!une -Statuto corporativo

La 'ioritura de co!!ercio e de "arti%ianato caratteri((a a civi t# co!una e) L"or%ani((a(ione de avoro trova a sua espressione ne e corpora(ioni (%ruppi di persone che esercitano o stesso !estiere$ i cui capi esercitano un autentico potere di %iurisdi(ione su tutte e controversie attinenti a "arte) La discip ina interna e i rapporti esterni si 'ondano su nor!e poste per iscritto (statuti corporativi. i oro i!ite - a e%is a(ione de co!une$) -Statuti !aritti!i Sono a !et# tra % i statuti co!una i e 1ue i corporativi) I conso ato de !are rappresenta una sorta di diritto co!une de !editerraneo e rester# in uso 'ino a "et# de e codi'ica(ioni) Le%is a(ione de% i ordina!enti !onarchici A tra 'or!a costitu(iona e de "Ita ia - a !onarchia (ordina!ento territoria e che a%%re%a pi> ordina!enti partico ari !inori so%%etti a %overno di un so o sovrano) Su territorio ita iano sono presenti 1uattro ordina!enti5 6) Re%nu! Sici iae :) Stato de e chiesa @) Do!inio sa&audo 8) Sarde%na Re%no di Sici ia5 'ondato dai nor!anni ne 66@4) Aresenta una variet# di diritti5 &i(antino. on%o&ardo. !usu !ano consuetudini oca i) Ru%%ero II pro!u %a una serie di nor!e re%ie (assise$ che i!pone ai sudditi co!e diritto pri!ario. asciando va idit# a e consuetudini 1uando 1ueste non contraddicano e e%%i sovrane) Con a dinastia de% i Svevi "attivit# e%is ativa si intensi'ica con una serie di asse!& ee dei 'eudatari e nota&i i de re%no) Federico II pro!u %a + i&er constitutionu! re%ni sici iae, (- !antenuto dai successivi an%ioini e ara%onesi e sar# a&ro%ato con i codici unitari de "744$ Stato de a Chiesa5 ordina!ento territoria e su 1ua e i ponte'ice esercita i suo potere te!pora e) Con i tras'eri!ento ad Avi%none si era svi uppato un a!pio !ovi!ento co!una e) L"incarico di restaurare "autorit# ponti'icia - dato da Innocen(o 0I a cardina e E%idio d"A &orno( che pu&& ica in un par a!ento e +costitu(ioni edi%iane, (a&o ite ne 6769$ Do!inio sa&audo5 "unione di pi> contee %overnate da o stesso casato 'or!ato in Aie!onte aveva una si%noria territoria e con una e%is a(ione e un corpo di e%%i unitario 1uando A!edeo 0II ottiene da "i!peratore i tito o di duca riunisce i Aie!onte a a Savoia) La racco ta riconosce sopra di sJ i diritto ro!ano e canonico co!e diritto co!une) Sarde%na5 sottrattasi a a do!ina(ione &i(antina - divisa in 1uattro +%iudicati, %overnati da si%norie oca i) La sarde%na sta&i isce re a(ioni co!!ercia i con i pisani e saraceni e co!incia a conoscere i diritto co!una e e statutario) Ne so o %iudicato di Ar&orea entra un diritto %enera e che i!ita e nor!ative oca i) Ne 68:6 % i ara%onesi. con1uistando "iso a. estendono a carta a tutta a sarde%na che ri!arr# in vi%ore 'ino a re%no di savoia (67:6$) L"OREANIDDADIONE A SISTEMA Aro& e!a su piano de a prassi %iudi(iaria era i rapporto tra e nor!e +proprie, e e nor!e de +ius co!!une,) -E i statuti sta&i iscono a %radua(ione de e nor!e in !odo da o''rire ai pratici de diritto un criterio di certe((a) La so u(ione &asa su a preva en(a de o statuto su e a tre 'onti concorrenti a cui - possi&i e ricorrere so o in caso di sue acune5 si rispetta a re%o a di o%ica %iuridica derivata da di%esto (ne diritto a specie dero%a a %enere. i ius propriu! - species di 'ronte a %enus de diritto co!une ro!ano-canonico$) -Ne e !onarchie ci trovia!o di 'ronte ad un +doppio ive o, di us propriu!) I diritto oca e su&ordinato a a e%is a(ione de potere centra e che ha 'un(ione di diritto territoria e %enera e)

L"ecce(ione si presenta in Sici ia ( a cost) puritate! sta&i isce che i pri!o ive o - costituito da ius re%iu! in di'etto de 1ua e si ricorre a a consuetudine$) -I diritto ro!ano-canonico co!une non va considerato co!e e%%e da app icare +residua !ente,. rappresenta. di 'ronte a diritto proprio. a o%ica %iuridica. e 'i%ure. % i istituti. a ter!ino o%ia. i !eccanis!i de ra%ionare %iuridico) -Da a % ossa a co!!ento La crisi de siste!a de a % ossa apre a strada a !etodo de co!!ento a a 'ine de /III sec5 i testo de e e%%i %iustinianee non deve essere pi> etto con "aderen(a de "ese%esi che puK ostaco are "app ica(ione de e nor!e. !a con una visione pi> aperta de !ondo %iuridico per soddis'are e richieste se!pre pi> a!pie di una societ# civi e in evo u(ione e de suo diritto partico are) Scopo de a % ossa - a co!prensione de testo e%is ativo< scopo de co!!ento - a penetra(ione de sensus cui i %iuristi perven%ono %ra(ie a "uso e a dia ettica) L"interpreta(ione de %iurista co!!entatore tende non tanto a recepire +passiva!ente, e 'onti %iustinianee 1uanto a +creare, diritto nuovo) Ne !o!ento di %rave crisi de "istitu(ione i!peria e a nuova dottrina de co!!ento arriva a conc udere e istan(e e!er%enti de a societ# con a tradi(iona e idea de "i!pero universa e5 ria''er!a i principio che i!perator est do!inus !undi e riconosce a potest# di esercitare. nei con'ini. % i stessi poteri de "i!peratore. 1uindi anche 1ue o di creare diritto5 nasce cosH i siste!a di diritto co!une) IL TARDO REEIME DI DIRITTO COMCNE -L"asso utis!o e "u!anesi!o %iuridico Ne a seconda !et# de /0 e i pri!i de /0I si veri'icarono eventi si%ni'icativi da punto di vista storico. po itico e cu tura e da deter!inare a cesura de'initiva con i passato e se%nare i passa%%io da !edioevo a "epoca !oderna) Le &asi su cui era costituita "unit# !edieva e erano venute !eno5 sco!pare "i!pero ro!ano d"oriente< Costantinopo i in !ano ai turchi< i sacro i!pero ro!ano %er!anico va decadendo perchJ i re%no di %er!ania - suddiviso in !o tep ici unit# istitu(iona i che a%iscono co!e stati indipendenti< "unit# struttura e europea e a sovranit# universa e de a chiesa si 'rantu!ano a causa de a ri'or!a di Martin Lutero (prendono ori%ine e chiese na(iona i scio te da Ro!a che. per ar%inare i protestantesi!o. pro!uove i !ovi!ento de a controri'or!a$< a civi t# de "europa occidenta e si estende ad un nuovo !ondo (espansioni co onia i$) -In Ita ia "esperien(a co!una e si tras'or!a ne %overno di un so o si%nore e a si%noria diventa principato principato ereditario (i processo che tras'or!a e si%norie in stati sovra-re%iona i si conc ude a a !et# de /0 sec e deter!ina un assetto che ri!arr# ina terato 'ino a tutto i /0III sec) L"ita ia appare 'ra!!entata in tanti ordina!enti po itici che non sono capaci di produrre un diritto uni'or!e svinco ato da diritto ro!ano co!une) La crisi de re%i!e di diritto co!une !atura co 'or!arsi de o stato post-!edieva e che si caratteri((a attraverso una potente struttura centra istica de "or%ani((a(ione e de "eserci(io de potere (concetto di diritto co!e e%%e de o stato sovrano e "i!!a%ine de o stato non pi> conservatore di un diritto di tradi(ione. !a produttore esc usivo e autoritario de a nor!a %iuridica (statua i((a(ione de diritto$) -La statua i((a(ione de diritto5 si espri!e con "asso utis!o de principe (%overno di un sovrano a e %i&us so utus. scio to. ne "eserci(io de potere. da o%ni vinco o %iuridico nei con'ronti de% i a tri so%%etti istitu(iona i$ 'onti %iuridiche5 "asso utis!o punta ad un preva ere de a e%%e de sovrano su o%ni a tra 'or!a di nor!a(ione potere e%is ativo5 a potest# e%is ativa de sovrano tende a sostituirsi a 1ue a dei %iuristi che ne siste!a universa istico de ius co!!une erano riconosciuti co!e i depositari de diritto e i produttori de a nor!a) Tasse o 'onda!enta e ne dise%no de a stata i((a(ione de diritto e de "a!!inistra(ione %iudi(iaria i sovrani o pon%ono istituendo i +%randi tri&una i, (e''icaci stru!enti di contro o su "attivit# dei %iuristi$) I %randi tri&una i5 hanno una posi(ione di pre!inen(a su tutti % i a tri or%ani %iudicanti< possono essere considerati stru!enti per "uni'ica(ione< e sue decisioni assu!ono una 'or(a si!i e a 1ue a de a e%%e) Le corti sono tito ari di un potere di co a&ora(ione

di %overno attraverso i potere di +interina(ione, (contro o di e%itti!it# su% i atti nor!ativi de sovrano . che per!ette ai !a%istrati di va utar i ne !erito e ne a con'or!it# ai principi di diritto. di apportarvi !odi'ica(ioni) La %iurispruden(a dei +%randi tri&una i, riesce ad i!porsi pure a "esterno co!e !ode o autorevo e in a tri stati) AoichJ i !e!&ri di ta i co e%i sono %iudici-%iuristi che condividono una stessa 'or!a(ione di ius co!!une sono portati a considerare 1ue diritto co!e uno stru!ento interstatua e e universa e . i conso idarsi di !odu i interpretativi che diventano %enera i e contri&uiscono a sa va%uardare i carattere europeo de diritto co!une (uni'ica(ione transna(iona e$) -La nor!ativa principesca-statua e - spesso acunosa. settoria e e ontana da ra%%iun%ere 1ue "unit# de diritto positivo) I partico aris!o de diritto prevede i ri'eri!ento e "app ica(ione de varie%ato diritto partico are che a e%%e de o stato to era 1uando non sia con essa in contrasto) Se a a co!p essit# de siste!a nor!ativo sostan(ia e si co e%a 1ue a de e strutture %iudi(iarie. operanti attraverso una !o tep icit# di %iurisdi(ioni partico ari si ha una visione de a crisi %enera e de a %iusti(ia) Lo stru!ento che puK aiutare a s& occare un ordina!ento pena i((ato da a co!p ican(a de e 'onti - "ar&itrio %iudi(ia e) 0iene concesso ai !a%istrati che ne devono 'are uso secondo +coscien(a, per va utare i caso concreto e cercare a nor!a secondo criteri e1uitativi) Guesta 'aco t# verr# usata dai tri&una i con se!pre !a%%iore disinvo tura 'ino ad ori%inare + "a&uso, che toccher# "apice ne /0III e contro i 1ua e si sca% ieranno e durissi!e critiche anti%iurispruden(ia i de% i i u!inisti) CMANESIMO EICRIDICO Nuova corrente de a scien(a %iuridica de /0 sec che contesta i carattere di universa it#. eternit# e certe((a de diritto ro!ano Eiustiniano) E i u!anisti conducono a po e!ica nei con'ronti dei % ossatori ne%ando a va idit# universa e ed terna de diritto ro!ano di cui sosten%ono i va ore esc usiva!ente co!e dato storico. !a che non riconoscono co!e diritto positivo da app icare a presente) Si sostiene che i diritto proprio de re%no o de principato deve essere considerato %enera e e co!une di 'ronte a a variet# di consuetudini e di nor!ative oca i5 a ius co!!une viene asse%nato i ruo o di diritto positivo sussidiario) In ita ia sono pochi i persona%%i di ri ievo (Andrea A ciato$) In Francia i !ovi!ento si svi uppa provocando una crisi pro'onda ne siste!a di diritto co!une) La scuo a u!anistica 'rancese si accosta a corpus iuris per riscoprire "ori%inaria 'or!a attraverso "ese%esi testua e ed inserir o ne contesto storico di cui era 'rutto) La po e!ica antiro!anista de "opera di Eiustiniano era 'un(iona e ad un intento di +na(iona is!o %iuridico, !irante a sostituire a diritto co!une ro!ano i diritto co!une consuetudinario in 1uanto proprio de a na(ione) -FASI DEL SISTEMA DI DIRITTO COMCNE (diritto co!une universa eNdiritti partico ari$ 6) (/II-/IIIsec$ diritto co!une +asso uto,. caratteri((ata da suo predo!inio su o%ni a tra 'onte concorrente :) (/0I-/0$ diritto co!une +sussidiario, in cui trova vi%en(a co!e 'onte inte%rativa dei iura propria @) (/0I$ diritto co!une +partico are,. perchJ vi%e non pi> co!e ordina!ento de "i!pero !a in 1uanto accettato da a vo ont# dei sovrani e de% i stati ai 1ua i - riconosciuta "autorit# e%is ativa) EICSNATCRALISMO Arocesso che !ette in discussione i siste!a %iuridico tradi(iona e di diritto co!une e connesso a a cu tura %iust'i oso'ica de /0II sec) Gueste dottrine si 'ondano tutte su concetto che "esperien(a u!ana se%ue re%o e %enera i (sono re%o e +natura i, scaturenti da a natura u!ana5 co!p esso di re%o e autoevidenti di %iusti(ia e di va ori etico-socia i universa i che hanno i oro costante 'onda!ento ne a natura ra(iona e de "uo!o,) I va ori natura i rappresentano i diritti innati so%%ettivi. 'onda!enta i e irrinuncia&i i de "individuo (vita. i&ert#. propriet#$. extra e%a i. che vanno individuate. studiate e or%ani((ate in un co!p esso siste!atico uti i((ando i !etodo scienti'ico app icato a e scien(e natura i) I %iusnatura is!o in' uen(a a vita de /0II e /0III che s'ocer# ne "i u!inis!o. ne a rivo u(ione 'rancese. ne a codi'ica(ione) I punto di

parten(a dei pensatori %iusnatura isti - a netta separa(ione 'ra o +stato di natura, e o +stato civi e,. cio- o stato po itico o socia e) Lo stato po itico non - visto co!e "evo u(ione natura e di 1ue o di natura) Ne o stato di natura % i individui sono i&eri ed u%ua i) I passa%%io a o stato civi e si co!pie attraverso una associa(ione 'ondata su patti. conven(ioni. contratti che non sono posti da a vo ont#5 o stato civi e-po itico - un utente arti'icia e) La e%itti!it# di 1uesto vinco o contrattua e. da cui deriva 1ue a de o stato. deve essere &asata su consenso dei !e!&ri (sudditi$) I !ode o dei %iusnatura isti - 1ue o di un diritto che re%o i rapporti tra % i individui in !odo ra(iona e che va 1uindi costruito con re%o e va ide per se!pre e per tutti % i uo!ini) Ne%ando i principio di autorit# de a tradi(ione %iuridica !edieva e ri'iuta i diritto ro!ano co!une e teori((a "unicit# de a 'onte de diritto che deve essere costituito da nor!e chiare. nuove. se!p ici e autosu''icienti pro!ananti da "autorit# de o stato (idea de codice$) So o a ra%ione - in %rado di approntare un diritto +nuovo, costituito con un !etodo o%ico e su un siste!a di concetti %enera i. i!!uta&i i. accettati) La teoria %iusnatura istica non ha in Ita ia %rande risonan(a5 "a!&iente universitario - conservatore e re'rattario a e nuove ideo o%ie) LA RADIONALIDDADIONE DELLE FONTI NORMATI0E -I partico aris!o %iuridico e a crisi di certe((a de diritto E i stati presenti ne territorio ita iano presentano un siste!a %iuridico o!o%eneo cha va sotto i no!e di +partico aris!o %iuridico, (carattere pecu iare di 1uesti ordina!enti5 non uni'or!it# de diritto positivo re ativa!ente a territorio e ai sudditi de o stato$) La cu tura %iuridica. a po itica de diritto dei sovrani e a&orano pro%ra!!i per una ri'or!a de diritto !irante ad una ra(iona i((a(ione de e 'onti che sono in una situa(ione di con'usione) I partico aris!o %iuridico si ri'erisce ad un siste!a p ura istico de e 'onti considerato +in'e ice, poichJ contrapposto a 1ue o +idea e, de diritto codi'icato) La e%is a(ione sovrana. e%%e %enera e de o Stato. ha a preceden(a asso uta su tutte e a tre 'onti che sono to erate purch- con essa non in contrasto (diritti specia i. oca i. consuetudinari$< I diritto co!une si app ica in via sussidiaria ('onte inte%rativa$ I diritto 'euda e - da considerarsi diritto co!une I diritto canonico non to era dero%he da parte di a cuna e%is a(ione partico are La p ura it# de e 'onti ostaco ava i 'un(iona!ento de a e%is a(ione de principe) Li!iti5 !ancan(a di certe((a ('onti acunose. contraddittorie$. !ancan(a di se!p icit#. !ancan(a di unit# ( a !o tep icit# de e 'onti non produce un diritto nJ unico nJ unitario< ascia convivere diritti sostan(ia !ente di''erenti sia su piano o%%ettivo che su piano so%%ettivo che produce un diritto +persona e,. di status$) A tanta di''eren(ia(ione di diritti so%%ettivi si co e%ava una p ura it# di %iurisdi(ioni co!petenti a %iudicare un &ase a o status persona e de e parti in causa %enerando con' itti di co!peten(a) Biso%no di !ettere ordine ne e 'onti e%is ative %enera i de o stato) Avviene ne a pri!a !et# de /0III attraverso racco te private e +ri'or!u a(ioni, u''icia i e con codi'ica(ione) -Le costitu(ioni pie!ontesi 0ittorio A!edeo II di savoia propone a ri'or!u a(ione de diritto 'ina i((ando a a a a!!inistra(ione de a %iusti(ia vista co!e stru!ento de pro%etto di a!!oderna!ento de a co!pa%ine statua e) Le e%%i e costitu(ioni (racco ta de e so e e%%i re%ie$ sono de 63:@ e 63:; (co!une!ente chia!ate +conso ida(ione pie!ontese,) Si espri!e a vo ont# di se!p i'ica(ione de diritto i!ponendo a concisione e i carattere precettivo de e nor!e che de&&ono essere %enera i e astratte. estranee ad o%ni contin%en(a socia e e po itica . in 'un(ione di una un%a vi%en(a ne te!po) La rico!pi a(ione si deve 'ondare su5 Coeren(a ed essen(ia it# de e nor!e Chiare((a ed o!o%eneit# siste!atica Deve i!itare "ar&itrio %iudi(ia e Sta&i ire a e%a it# e a propor(iona it# de e pene Ra%%iun%ere una se!p i'ica(ione de e nor!e ai 'ini de a ridu(ione de a iti%iosit#

-La costitu(ione de ":; tende ad un !a%%iore accentra!ento e ad una pi> vasta stata i((a(ione de siste!a %iuridico5 i re concepisce e e%%i co!e 'onte pri!aria e %enera e de "ordina!ento de re%no) Si ha "introdu(ione de e senten(a dei tri&una i tra e 'onti de diritto ( e decisioni dei !a%istrati supre!i assu!ono va ore co!e a e%%e in 1uanto 'un(iona i a "app ica(ione de diritto ro!ano che rendevano e''ettiva co!e 'onte di diritto) Su piano tecnico. ne "opera di conso ida(ione. e nor!e appaiono ordinate secondo un 1uadro siste!atico e e%ate tra oro da connessioni o%iche5 perdono i oro va ore individua e e operano in 'un(ione di un nuovo siste!a e%is ativo che a&ro%a e disposi(ioni preesistenti. oca i o di diritto co!une) Le e%%i e costitu(ioni rappresentano a pri!a siste!a(ione e%is ativa u''icia e pu&& icata in Ita ia) Aro%etti di codi'ica(ione5 re%no di Napo i e %randucato di Toscana Ne a pri!a !et# de 2344 (anni "@4-"84$ si hanno i pri!i tentativi di +riscrittura, de diritto patrio detto anche !unicipa e) Napo i5 i pri!o pro%etto di codice %enera e - 1ue o di Car o di Bor&one. succeduto a% i as&ur%o su trono di Napo i e i !inistro i u!inato Bernardo Tanucci) I vo to a rior%ani((are e strutture %iudi(iarie soprattutto per ar%inare "ar&itrio dei !a%istrati e superare i contrasto tra e%is a(ione sovrana e sua app ica(ione) Si provvede a ri'or!u are i co!p esso de e 'onti nor!ative de re%no) La stesura de pro%etto viene a''idata ad una co!!issione di %iuristi e tradi(iona isti de a scuo a napo etana) Ma "idea che se ne trae - di un avoro provvisorio sen(a un pro%ra!!a) Toscana5 Francesco Ste'ano ini(ia un"opera(ione di or%ani((a(ione de o stato che. ereditato da a si%noria dei !edici risu tava diso!o%eneo) Lo statista E!anue e di Richecourt ha i co!pito di uni'icare i territorio sia su piano a!!inistrativo sia su 1ue o %iudi(iario) I sovrano a''ida a Ao!peo Neri "incarico di pro%ettare un piano di ri'or!a %enera e di tutte e e%%i de o Stato in un codice si!i e a 1ue o pu&& icato per a savoia) Neri si ri'erisce attraverso tre discorsi i suo pro%ra!!a e i !etodo da se%uire5 i %iurista re a(iona i +1uattro corpi di e%%i scritte che vi%evano ne %randucato di Toscana, Le%%i proprie (statutarie o !unicipa i$ Ius civi e dei ro!ani Le%%i ecc esiastiche e i canoni (so o e costitu(ioni de e chiese toscane si considerano e%%i proprie$ Conso ato de !are Ius non scriptu! de "osservan(a interpretativa costituita da a %iurispruden(a dei !a%istrati. rappresenta a consuetudine de a prassi %iudi(iaria toscana) Neri rive a a sua indo e conservatrice5 a ri'or!a e%is ativa deve ri%uardare esc usiva!ente i diritto patrio nei suoi e e!enti costitutivi che sono % i statuti e e e%%i sovrane e "osservan(a interpretativa che da a 'or!a ora e deve essere posta per scritto) La caute a con cui i %iurista procede. ad ini(iare da riconosci!ento indiscusso de diritto ro!ano co!e espressione di ra%ione e da a sua intan%i&i it#. - da co e%arsi ad una ri' essione ispirata a &uon senso e dettata da a consapevo e((a de "enor!e i!pe%no che "i!presa di ri'or!u a(ione e%is ativa co!porta e da a natura e ritrosia che % i su%%erisce di a''rontare o%ni piano di ri'or!a) IL AENSIERO DI LCDO0ICO ANTONIO MCRATORI I suo pensiero rappresenta a su!!a de a po e!ica tradi(iona e contro i diritto %iustinianeo e a %iurispruden(a ro!anistica) +Dei di'etti de a %iurispruden(a, sono o scritto che !a%%ior!ente ri' ette i %iudi(io di Muratori) L"inso''eren(a per % i +a&usi, e % i +ar&itri, dei %iuristi e "aspira(ione a a certe((a de diritto. &asata su a 'ede t# a diritto ro!ano. - te!a presente in tanti avori Muratoriani) Muratori tratta dei di'etti de a scien(a e%a e. de "auspicio di trovarne i ri!edi. de e so u(ioni uti i per i&erar a da% i a&usi. su%%erisce di ridurre in un corpo so o tutte e senten(e pi> 'ondate approvate da consenso dei e%%isti pi> sa%%i. o dai tri&una i pi> 'a!osi) I +De codice caro ino, non critica i diritto ro!ano considerato nei suoi contenuti nor!ativi. !a denuncia "enor!e !o e de e opinioni che o avevano reso pi> oscuro e con'uso) Guest"operetta puK considerarsi un pro%etto di codi'ica(ione. da !o!ento che !uratori o''re a sovrano Car o 0I e inee secondo cui procedere)

Muratori sotto inea co!e "ordine u!ano si 'ondi su due e e!enti5 e ar!i (che non devono essere usate$ e e e%%i (svo %ono costante!ente a oro 'un(ione di %aran(ia e de&&ono essere se!pre osservate$) I ri!edio a e tante opinioni ed incerte((e prodotte da a %iurispruden(a dottora e &iso%na attender o dai so i principi) I su%%eri!ento proposto a Car o 0I - 1ue o di pro!uovere un codice ese!p are. 'acendo sa va a specia it# de diritto de% i stati. specie di 1ue i a ui indiretta!ente so%%etti) L"i!peratore sta&i ir# ciK che i %iudici ne e oro decisioni saranno vinco ati a se%uire. ponendo 'ine a "a&uso de e opinioni) La co!pi a(ione de codice sar# a''idata ad or%ani consu tivi che racco te e opinioni de% i autori e e decisioni dei tri&una i e invieranno ai senati e a e universit# per i pareri) Fonda!enta e sar# a coscien(a dei %iuristi e a oro te!pra inte ettua e e !ora e) L"opera di codi'ica(ione dovr# essere a''idata ad una co!!issione di %iuristi che tras'or!er# "opinione in e%%e) Con a !orte di Car o 0I e speran(e riposte in una ri'or!a e%is ativa i!peria e s'u!ano) Le cose ca!&iano 1uando sa e a so% io ponti'icio Benedetto /I0 (6384$. uo!o di %rande cu tura e spiccata sensi&i it# ri'or!atrice) Muratori % i dedica i trattato dei di'etti de a %iurispruden(a) In 1uest"opera a sua po e!ica - !ora e ed - rivo ta % o&a !ente a tutte e pro& e!atiche che ri'eriscono a a %iurispruden(a) Muratori de'inisce i di'etti de a %iurispruden(a che distin%ue in intrinseci (non possi&i e porre ri!edio poichJ derivano da a oscurit# de e e%%i. da oro in%ua%%io. da a in%ua atina< da "i!possi&i it# che a e%%e possa provvedere a tutti i casi che ne a pratica si presentano< da a di''ico t# di intendere a vo ont# e e inten(ioni de% i uo!ini< da% i intendi!enti dei %iudici ai 1ua i - a''idato i %iudi(io$ ed esterni (derivanti da o stato de e 'onti de diritto e da a dottrina a da "autorit# riconosciuta ai %iuristi che si sono sostituiti a principe co!e nuovi e%is atori$ Tuttavia 1ua cosa - possi&i e 'are per ri!ediare ai di'etti +accessori, (esterni$ de a %iurispruden(a5 Muratori. pur riconoscendo i corpus di Eiustiniano per "autorit# dei suoi principi. non o ritiene i pi> per'etto !ode o de a %iurispruden(a5 i suo di'etto - i non essere pi> ade%uato a e richieste dei te!pi) I principe sa%%io dovre&&e apprestare una ra(iona i((a(ione de e e%%i ro!ane a&ro%ando e nor!e non pi> in uso e 'ornendo un +co!pendio, che andre&&e co!pi ato in in%ua vo %are (esi%en(e di chiare((a$) I diritto %iustinianeo ri!ane a centro de siste!a di diritto co!une a 1ua e Muratori non ha inten(ione di rinunciare) Muratori si schiera a 'avore de "interpreta(ione cui asse%na un ruo o 'onda!enta e ne "indiri((are e decisioni dei tri&una i addove a&&iano ad operare %iudici con !ediocri capacit# inte ettua i e tecniche) Attuato da "autorit# de principe +un picco o codice nuovo di e%%i, "ese!pio sti!o ere&&e a tri sovrani ad adoperarsi per rior%ani((are i proprio ordina!ento) Muratoti su%%erisce che "i!presa codi'icatoria potre&&e essere a''idata ad un +insi%ne e onoratissi!o %iureconsu to,) A te!a de "i!par(ia it# dei %iudici. Muratori su%%erisce i !a%istrati di ori%ine 'orestiera) Ri%uardo a !ateria de processo. dichiara a sua pre'eren(a per i %iudi(i so!!ari di sta!po %er!anico rispetto a 1ue i troppo e a&orati ro!anocanonici) Gue a di Muratori - una po e!ica morale pi> che po itica e storica) Tra Ri' essioni. de Codice caro ino e Dei di'etti non c"- so u(ione di continuit# e "opera de 638: - a conc usione di un a!pio processo critico su e condi(ioni de siste!a de diritto co!une) Muratori e&&e successo anche a "estero. !a 'u o%%etto di critiche ne "a!&iente dei pratici e di chi si i udeva che a %iurispruden(a 'osse per'etta e che i suoi di'etti derivassero da uo!ini incapaci) La %rande persona it# de etterato pare essere %i# rischiarata da "i u!inis!o settecentesco e 'a di Muratori un rappresentante dei cu tori non pro'essionisti de diritto &en addentro a e vicende de suo te!po) Guesti tratti de suo pro'i o testi!oniano di un Muratori interessato a e re%o e %iuridiche de vivere 1uotidiano. con una atten(ione per i diritto co!e re%o a di or%ani((a(ione de a societ# 'ina i((ata a a +pu&& ica 'e icit#,) L"accusa che % i - stata !ossa. di non avere penetrato a 'ondo i !ondo %iuridico !a di aver 'atto una denuncia de e +!a%a%ne, de a %iurispruden(a. corrisponde a suo proposito di portar e a conoscen(a de "opinione pu&& ica) L"ILLCMINISMO EICRIDICO Le rie a&ora(ioni e%is ative. pur !i% iorando a situa(ione de e 'onti %iuridiche. non si sostituiscono a re%i!e de diritto co!une. !a si inseriscono ne p ura istico siste!a de e 'onti che

con'er!ano asciando o ina terato) Ne 2344 e!er%e a tenden(a. 'uori da "Ita ia. ad intervenire ne a ri'or!u a(ione de diritto attraverso stru!enti e%is ativi che &asano su una pi> concreta ri'or!a po itica ('ase che corrisponde con +1ue rivo u(ionario co!p esso di dottrine. di pro%ra!!i operativi. atte%%ia!enti !enata i intorno a a pro& e!atica de potere. de o stato e de diritto e costituisce a !oderna idea di codice, L illuminismo giuridico5 !ovi!ento di pensiero di''usosi ne "europa de a seconda !et# de /0III + "i u!inis!o - "uscita de "uo!o da o stato di !inorit# di cui e% i stesso - co pevo e, i cuore de !ovi!ento i u!inista - i pro%resso$) I !assi!o centro di di''usione de nuovo !odo di pensare - a Francia) La civi t# dei u!i non - un !ovi!ento che coinvo %e a !assa. !a un patri!onio di !inoran(e ristrette) I punto noda e de a cu tura dei u!i a centra it# de a po itica in cui si rea i((ano i va ori de a societ# co!e a %iusti(ia (ra%%iun%i!ento de a +!a%%iore 'e icit# pu&& ica possi&i e,$) Lo stru!ento attraverso i 1ua e a po itica concreti((a i suo o&&iettivo etico - i diritto (or%ani((a(ione ra(iona e de "esisten(a associata$) I rappresentanti de "i u!inis!o %iuridico !uovono da ri'iuto di un ordina!ento %iuridico accettato passiva!ente perchJ co audato da seco i di esperien(a (antiro!anesi!o$ e tendono verso un diritto nuovo. 'un(iona e a a costru(ione di una societ# &asata su "individuo e a sua i&ert#5 di opinione. ini(iativa econo!ica. eserci(io de a propriet#) La ri'or!a de a e%is a(ione deve ri'ondare i diritto e a prospettiva de a +codi'ica(ione, concepita co!e a positivi((a(ione dei diritti natura i) I %iuridico di civi a= in% ese Oere!M Bentha! propone a reda(ione di un corpo co!p eto di e%%i che racco %a i diritto &ranca per &ranca e chia!a codi'ication) I punto co!une rappresentato da a pre!inen(a de a e%%e5 co!e ra%ione stessa< ra(iona e in 1uanto esiste un diritto natura e ra(iona e. 'or!ato da un co!p esso di principi universa i di %iusti(ia (diritti natura i de a persona5 vita. i&ert# di pensiero e a(ione. propriet#$ a e%%e deve attuare a ra(iona it# de diritto natura e (ra(iona is!o$) I diritto positivo - concepito co!e atto de a vo ont# ra(iona e de sovrano e%is atore (vo ontaris!o$ e si identi'ica ne a e%%e statua e (deve essere chiara e inte i%i&i e poichJ traduce in diritto positivo i detta!i de diritto natura e$) Aer % i i u!inisti i diritto - i prodotto de a vo ont# de sovrano ne 1ua e viene concentrato. attraverso un patto e%itti!ante. i potere po itico) La ra%ione prescrive a concentra(ione +asso uta, de potere po itico e %uida "eserci(io di ta e potere) Le dottrine i u!inistiche insistono su "asso%%etta!ento de a vo ont# de sovrano ai principi de a ra%ione natura e. da cui deriva a po itica de "asso utis!o i u!inato) I diritto consiste in un co!ando sovrano. che - atto di vo ont# di un potere che o i!pone) Guesto co!ando. essendo 'rutto di una vo ont# ra(iona e. dar# vita ad un insie!e di re%o e ra(iona i ne processo di codi'ica(ione (codici$ e ne a 'or!a(ione de e re%o e de "or%ani((a(ione de potere po itico (carte costitu(iona i$ +costitu(ione, ri!anda a "insie!e de e re%o e 'onda!enta i che danno identit# ad un ordina!ento de ineandone a speci'ica +'or!a di stato,) Arocessi codi'icatori 'a i!entari nei oro prodotti 'ina i5 Arussia (proPect des corporis iuris 'ridericiani$ con Federico II i %rande Austria (codex theresianus$ con Maria Teresa d"As&ur%o Ri%uardo a "i u!inis!o %iuridico 'rancese5 Aossia!o de'inire "ideo o%ia 'rancese pi> utopica che pra%!atica. !a a %rande !o e de e proposte dar# vita ad un processo concreto capace di cance are o%ni traccia di tradi(ione sia cu tura e sia istitu(iona e) DOTTRINE SC CCI SI BASA L"ILLCMINISMO -La dottrina di Montes1uieu opera5 "esprit des ois pu&& icato a Einevra ne 6387) Scopo de "opera - co!prendere e e%%i ricercandone e cause che e deter!inano) L"autore reputa 'onda!enta e esa!inare i rapporto esistente tra e%%i. % i usi. e creden(e re i%iose sostenendo a necessit# di esa!inare a societ# sui 'atti concreti che ne hanno deter!inato i costituirsi) Montes1uieu - convinto che "insie!e dei 'eno!eni socia i non sia deter!inato da caso nJ da a consapevo e((a de "uo!o. !a da una ra%ione ori%inaria che re%o a "universo) L"avere a''er!ato che esistono e e%%i de vivere u!ano porta Montes1uieu a sostenere a presen(a di un +deter!inis!o, de e societ# po itiche5 ne%a i

i&ero ar&itrio e spie%a o%ni 'atto attinente a "uo!o co!e deter!inato da cause indipendenti da a vo ont# di 1ua cuno) Aer conci iare a i&ert# dei sin%o i a "interno de a societ# viene individuata a conce(ione de a e%%e co!e rapporto necessario e u%ua e per tutti) Esistono de e e%%i che precedono + o%ica!ente, e e%%i positive5 derivano da diritto di ra%ione< esistono a tri rapporti di %iusti(ia che precedono +storica!ente, e e%%i positive5 sono e%%i natura i (derivano da a costitu(ione de nostro essere. esistono pri!a de a societ# e cessano di esistere 1uando 1uesta costituendosi d# ori%ine ad a tre re a(ioni natura i ( e%%i positive$$) Ne e e%%i positive si traducono e re a(ioni natura i e necessarie che si sta&i iscono tra % i uo!ini or%ani((ati in societ# (novit# de pensiero di Montes1uieu di contro ai %iusnatura isti per i 1ua i a e%%e positiva era +non natura e, e secondo ar&itrio) Dato cheesistono tipo o%ie di''erenti di e%%i e!er%ono due concetti 'onda!enta i per a storia de a cu tura %iuridica5 i co e%a!ento tra diritto e popo o e a conce(ione de diritto co!e siste!a unitario di e%%i po itiche e civi i di ciascun popo o) I co e%a!ento tra diritto e popo o vede Monts1uieu in opposi(ione a %iusnatura is!o secondo cui i diritto natura e - "unico e i!!uta&i e per tutti i te!pi) Aer ui a via ra(iona istica e natura istica inc ude "idea de a re ativit# storico-%eo%ra'ica de diritto (sche!a ra(iona e di ciascun tipo di societ#. di ciascun tipo di +popo o,$) La conce(ione de diritto co!e siste!a unitario di e%%i po itiche e civi i di ciascun popo o - ani!ato di uno esprit proprio che consiste nei diversi rapporti che e e%%i possono avere con diverse cose ('or!e di %overno$) L"i u!inista individua "esisten(a storica di @ 'or!e in ciascuna de e 1ua i si %enera un va ore socia e che ispira i co!porta!ento co ettivo5 I siste!a repu&& icano5 i potere sovrano risiede ne popo o (de!ocra(ia$ o in una sua parte (aristocra(ia$ e i suo va ore - a virt>. "a!ore per a patria e per e sue e%%i I siste!a !onarchico5 uno so o %overna per !e((o di e%%i +'isse e sta&i ite,) I va ore - i senti!ento de "onore e a 'ede t# a sovrano I siste!a dispotico5 1uando i so o che %overna o 'a sen(a e%%i e sen(a re%o e produce ne a co ettivit# paura Tutte e 'or!e di %overno hanno co!e 'ine u ti!o 1ue o de a propria conserva(ione) Montes1uieu distin%ue % i stati in !oderati (%arantiscono un certo %rado di i&ert#$ e non !oderati) La i&ert# po itica deve intendersi co!e +i diritto di 'are tutto 1ue o che e e%%i per!ettono,) TEORIDDADIONE DELLA SEAARADIONE DEI AOTERI5 +AerchJ non sia possi&i e a&usare de potere occorre che e cose siano disposte in !odo ta e che i potere sia i!itato da potere,) O%ni costitu(ione che vo% ia %arantire a i&ert# de sin%o o deve sta&i ire 1ua i e 1uanti siano 1uesti poteri e co!e procedere per 'renar i a vicenda) In o%ni 'or!a di %overno vi sono se!pre tre %eneri di poteri5 potere e%is ativo ('are o !odi'icare e%%i$< potere esecutivo de o stato (esecu(ione de a vo ont#$< potere di %iudicare (potere su a vita e a i&ert# dei cittadini$) La i&ert# po itica viene a !ancare in 1ue o stato in cui i poteri sono con'usi) I potere di +%iudicare, consiste in una pura attivit# inte ettua e e non produttiva di diritto nuovo) Montes1uieu pensa che "or%ano %iudicante non de&&a essere per!anente e costituito da !a%istrati di pro'essione. !a una sorta di co e%%io popo are occasiona e e te!poraneo. di 'or!a(ione non %iuridica) Cn ta e potere %iudi(iario. non essendo e%ato ad un ceto o ad una pro'essione. diventa. invisi&i e e nu o) Si te!e perciK a !a%istratura e non i !a%istrati. a carica e non a persona che a ricopre) Rea i((ando 1uesto siste!a di i!iti di poteri si ra%%iun%e a co!p eta apo iticit# de "or%ano %iudicante a %aran(ia de a i&ert#) La dottrina de a distri&u(ione dei poteri espri!e che a i&ert# individua e si rea i((a so o attraverso a certe((a de diritto e 1uesta si ha 1uando e e%%i sono chiare e precostituite rispetto a %iudi(io dei %iudici) -La critica ideo o%ica di 0o taire I te!a de a &atta% ia critica di 0o taire - "a''er!a(ione de a i&ert# d"a(ione de "uo!o che deve essere s%o!&erata da tutto 1ue o che ne ostaco a a piena rea i((a(ione inte ettua e. cu tura e. re i%iosa ed econo!ica) Duro - "attacco a% i istituti de diritto canonico che rendono potente a chiesa. e a 1ue% i istituti de diritto civi e che sosten%ono i potere ecc esiastico a scapito de "e1ui i&rio socia e) Aer denunciare a necessit# de a separa(ione de "ordine %iuridico civi e da a re i%ione istitu(iona i((ata. usa e ar!i de "ironia e de ridico o in cui coinvo %e e strutture

ecc esia i !ondane) Si scor%e ne e sue dichiara(ioni "atte%%ia!ento di chi desidera svinco are i diritto de o stato da 1ue o canonico e "intendi!ento che 1uesto de&&a essere sotto!esso a "autorit# di 1ue o) La po e!ica anticon'essiona e si ria accia a a ideo o%ia di concepire i re%i!e di asso utis!o !onarchico co!e i so o in cui si possa rea i((are a piena i&ert# de "uo!o (conce(ione costitu(iona e di 0o taire i!perniata su a 'i%ura de !onarca i u!inato$) I diritto positivo vi%ente nei vari paesi. in o%ni epoca. non - un co!p eta!ento de diritto natura e !a una crea(ione di uo!ini i%noranti e interessati che a%iscono a ontanandosi da a %iusti(ia natura e de %iusto e de "in%iusto e perciK so%%etto a continui !uta!enti) In Francia occorre sostituire i vecchio diritto con uno nuovo poichJ non - +ra%ionevo e, vivere sotto e%%i cattive e in%iuste) I co!pito di crear o spetta a !onarca +ra%ionevo e, che produrr# una e%%e di 'ronte a a 1ua e tutti % i ordini socia i saranno e1uiparati a %aran(ia de a i&ert# natura e de "uo!o) E% i tute er# "accesso a a piena propriet# dei &eni< dovr# riconoscere a i&ert# persona e contro o%ni 'or!a di servit>< dovr# 'avorire e i&ert# natura i di idee. co!!ercio. contratto< dovr# prevedere de e re%o e +proi&itive, per repri!ere i co!porta!enti esivi de e i&ert# di ciascuno) In re a(ione a a !ateria cri!ina e a''er!a a necessit# di un code che indicher# pene !iti e propor(ionate ai de itti e sar# cosH uti e a a societ#) Creata a nuova e%is a(ione positiva. va sottratta a a !anipo a(ione dei %iuristi) L"interpreta(ione tras'or!a i %iudici e i %iuristi in e%is atori. to% iendo a sovrano a sua prero%ativa principa e) Tutta "opera di 0o taire - a propa%anda per una e%is a(ione innovativa attuata da un !onarca su a &ase di principi ispirati ad un diritto natura e a so%%etto unico) -I contrattua is!o di Rousseau Lo scritto che costituisce i co!pendio di tutta a teori((a(ione rousseauiana - i contratto socia e (639:$5 tradi(iona e conce(ione %iusnatura istica de !eccanis!o attraverso i 1ua e % i uo!ini avre&&ero a&&andonato o stato di natura e sare&&ero entrati ne o stato di societ# accettando i doveri e i vinco i di una ordinata conviven(a sotto una autorit# costituita) Aensiero di Rousseau5 o stato di natura non - una 'ase che "u!anit# ha e''ettiva!ente attraversato. &ensH una ipotesi o%ica per spie%are i %iun%ere a o stato di societ# e a conce(ione antivo ontaristica de contratto che e%a i contraenti) I contratto socia e - "unica re%o a in cui puK tradursi i rapporto esistente 'ra i so%%etti e non deriva da a vo ont# dei contraenti !a nasce da a ra%ione) Ne conse%ue un 'onda!enta e aspetto de contratto5 esso non puK essere annu ato neppure in se%uito a vio a(ione) Aer Rousseau i contratto socia e - + "eterna e i!!uta&i e ra(iona it# de a conviven(a socia e, che. se pure vio ata non puK essere annu ata su piano de diritto5 a o stato di natura non si torna !ai e o stato di societ# - eterno) I 'i oso'o dice che in 1ua siasi uo%o e !o!ento de a storia "uo!o - vitti!a di un ordine socia e 'ondato su a disu%ua% ian(a) AoichJ % i uo!ini possono unire so a!ente e 'or(e di cui sono in possesso. non hanno a tro !e((o per conservarsi che 'or!are una so!!a di 'or(e per superare e resisten(e. !etter e in atto in &ase ad un unico vo ere e 'ar e a%ire ar!onica!ente) I contratto. essendo a e%%e 'onda!enta e in cui si incontrano e vo ont# di tutti i consociati. consente a ciascuno di +restare i&ero co!e pri!a, in 1uanto ciascuno o&&edisce a a e%%e che e% i stesso ha posto) I con' itto - irra(iona e e per i diritto non esiste5 a sovranit# non deve ne!!eno dare %aran(ie ai propri !e!&ri poichJ. essendo 'or!ata da essi. non puK avere interesse contrario a oro stesso interesse) La e%%e - +vo ont#, de corpo po itico ed - stru!ento de a sua conserva(ione) L"ini(iativa e%is ativa non puK essere attri&uita a popo o5 "autore individua due !o!enti diversi di e%is a(ione5 uno. 1uando i corpo po itico nato da contratto deve or%ani((arsi costitu(iona !ente e darsi una struttura %iuridico-istitu(iona e< "a tro 1uando o stato socia e or!ai costituito e necessita di e%%i per e necessit# correnti) Rousseau avan(a "ipotesi di una 'i%ura di de!iur%o che ha i co!pito di i u!inare i %iudi(io de a vo ont# %enera e verso i &ene) Cna vo ta che i e%is atore ha 'atto a e%%e. a e%%e stessa deve essere +sottoposta ai i&eri voti de popo o, e rousseau prevede che a sua vo ont# popo are !ani'esti +diretta!ente, a sua sovranit# attraverso i p e&isciti e i re'erendu! e%is ativi) Ne a seconda circostan(a. poichJ a sovranit# non puK essere rappresentata. i deputati de popo o sono i suoi +co!!issari, i 1ua i non possono decidere niente in via de'initiva) Si ricorre a o stru!ento re'erendario che assicura a partecipa(ione diretta de popo o) La e%%e - che %enera e perchJ a vo ont# %enera e non ha o%%etto

partico are< per essere %enera e + a e%%e considera i sudditi in corpo e e a(ioni co!e astratte,) Guante - 1ua i e%%i re%o ano stato socia eQ Le%%i po itiche o 'onda!enta i (re%o ano i rapporti tra sovrano e stato$ Le%%i civi i (dei !e!&ri tra oro$ Le%%i pena i (re a(ione tra i cittadino e a e%%e. cio- 1ue a che deriva da a diso&&edien(a a a pena$ Costu!i. usan(e e opinione Le e%%i non sono che e condi(ioni de "associa(ione civi e) I popo o sotto!esso a e e%%i ne deve essere "autore) A conc usione possia!o a''er!are che Rousseau - i 'ondatore de a teoria de a sovranit# popo are5 attraverso a vo ont# popo are e% i supera "antitesi 'ra i&ert# e autorit#. 'ra individuo e stato) La vo ont# popo are - vo ta a "interesse co!une e si espri!e attraverso a e%%e votata da popo o) Rousseau si distacca da e posi(ioni di Montes1uieu. prevedendo a necessit# di attri&uire a %iudice un potere interpretativo e discre(iona e. seppure i!itato. cosH che 1uesti possa supp ire ad eventua i caren(e e%is ative (i %iudice - un cittadino e a sua attivit# di interprete non che una !ani'esta(ione de a propria vo ont#$) -L"EncMc opJdie 0erso a !et# de 6344 a Francia vive un"a tra esperien(a cu tura e pro!ossa dai phi osophes riuniti ne "encMc opJdie) Aroprio perchJ aperta a a partecipa(ione co ettiva. "i!presa de "encMc opJdie puK essere criticata co!e diso!o%enea. poco coerente e portatrice di idee non ori%ina i e &ana i((ate. !a - da considerare co!e essa rappresenti a otta per a i&era(ione dai condi(iona!enti de a cu tura tradi(iona e e per i coordina!ento de e nuove idee scienti'iche) Deriva(ioni de a conce(ione natura istica5 I co!unis!o utopico (concepisce uno stato di natura sen(a propriet# privata$ Corrente de% i +econo!isti 'isiocratici, (per cui "ordine di natura presiede anche a e e%%i de a ricche((a$) I co!unis!o si &asa su presupposto de "u%ua% ian(a natura e de% i uo!ini che - stretta!ente connessa a a conce(ione de so%%etto di diritto unico e ripudia o%ni distin(ione di c asse o di ceto) Conse%uen(a de "u%ua itaris!o - a &atta% ia nei con'ronti de a propriet# individua e) Esponente de 'i one utopico co!unistico - i 'i oso'o 'rancese More M (i suo pensiero po itico e %iuridico espri!e i ri'iuto de "ordina!ento istitu(iona e e %iuridico vi%ente traducendosi in un"opera rivo ta ai !onarchi perchJ intraprendano ri'or!e +ra%ionevo i,$) -I codice de a natura (63FF$ rappresenta i testa!ento teorico de 'i oso'o che ne a natura ritiene sia possi&i e scoprire un insie!e di e%%i coerente e co!p eto. adatto a discip inare a vita socia e. eterna!ente va ido per tutti i popo i e in %rado di su%%erire un !ode o per e e%is a(ioni positive) Si rende per'etta!ente conto che un ritorno a a natura - i!possi&i e. tuttavia vuo e denunciare e responsa&i it# de e%is atore ri%uardo a a corru(ione de a societ#) L"ILLCMINISMO EICRIDICO ITALIANO Ne a pri!a !et# de 2344 si svi uppa. anche in Ita ia. un !ovi!ento cu tura e avverso a diritto co!une che sostiene a necessit# di una e%%e se!p ice. chiara. di 'aci e e i!!ediata app ica(ione. e postu a a ra(iona i((a(ione de e 'onti e "asso%%etta!ento de a !a%istratura a a e%%e (prei u!inis!o$) Non si puK considerare co!e un !ovi!ento unitario. esso va inteso co!e +un insie!e di i u!inis!i, di vo ta in vo ta corre ati a% i a!&ienti %eopo itica nei 1ua i si svo %ono) I nostro pensiero ri'or!atore si - i!posto ne ca!po pena istico %ra(ie a +dei de itti e de e pene, di Cesare Becaria (6398$) I te!a di parten(a di tutti i rappresentanti de nostro !ovi!ento i u!inista - un atte%%ia!ento cu tura e osti e a diritto co!une che s'ocia in un senti!ento di into eran(a nei con'ronti de diritto ro!ano (parte inte%rante de diritto co!une$ visto co!e si!&o o di conservatoris!o sia 'or!a e sia sostan(ia e) -I prota%onisti o!&ardi Le esperien(e i u!inistiche pi> ri evanti sono in Lo!&ardia. Aie!onte. Toscana Eranduca e. ne Re%no di Napo i)

-A Mi ano a "ini(io de% i anni "94 nasce un +soda i(io 'ra %iovani in rivo ta psico o%ica contro i padri,5 - "Accade!ia dei pu%ni (6396$ ne a casa di Aietro e A essandro 0erri) L"Accade!ia - un i&ero c u& di ettura e discussione dove i soci sono i&eri di espri!ere a vo% ia di ri&e arsi che covano contro "educa(ione autoritaria de e oro 'a!i% ie) L"Accade!ia si tras'or!a in un %ruppo reda(iona e dando vita a Fo% io periodico i ca''- (6398-6399$ che diventa sinoni!o de "I u!inis!o o!&ardo) La critica !ossa da Aietro 0erri non - rivo ta tanto a diritto Ro!ano 1uanto a e%is atore che pedisse1ua!ente. in no!e di autorevo e((a e tradi(ione. sen(a porsi i pro& e!a de a storici((a(ione e de "attua i((a(ione. pretende di app icare e%%i o&so ete e non rispondenti a e e''ettive esi%en(e de suo Stato) Ne sa%%io su a interpreta(ione de e e%%i (639F$ i punto di parten(a - "a''er!a(ione de principio di deriva(ione !ontes1uieviana de a distri&u(ione dei poteri) A essandro 0erri non vede a tra so u(ione che +atterrare tutto i !a costrutto edi'icio, che - i corpus iuris. intorno a 1ua e costruisce i sa%%io di Eiustiniano e de e sue e%%i) A essandro accusa Eiustiniano di aver privi e%iato a casistica %iurispruden(ia e attri&uendo e va ore di re%o a %enera e e di aver riunito 'onti %iuridiche nate in siste!i di %overno di''erenti e ontani. dando ori%ine a contraddi(ioni a "interno dei sin%o i testi) A conc usione si chiede 1ua e sia i siste!a per arrivare a e%%i %iuste5 + e %iuste sono 1ue e che cercano a pi> estesa uti it# de a na(ione e a %iusti(ia cresce oro in ra%ione de nu!ero dei cittadini che ne sentono pi> &eni%ni e''etti, Ne ra%iona!ento su e e%%i civi i 0erri si !ostra pi> propositivo e 'iducioso su a 'atti&i it# de a ri'or!a %iuridica ( "unica so u(ione - un codice %enera e e costante$) L"i!presa se!&ra possi&i e in 1uesto !o!ento de a storia che vede a presen(a di a cuni %overni i u!inati a cui non !ancano stru!enti tecnici atti ad a''rontare ri'or!e cosH vita i) De "opera di Cesare Beccar a. +Dei de itti e de e pene, (6398$ a novit# non sta tanto ne e tesi sostenute (u%ua% ian(a. societ# 'ondata su consenso dei !e!&ri. to eran(a e u!anitaris!o. i!pianto aico de siste!a pena e &asato su a distin(ione tra de itto e peccato. separa(ione de "attivit# di %iudicare da 1ue a e%is ativa. 1uanto ne "aver e sapute 'ondere in una proposta che ri%uarda "intero siste!a pena e &asato su a distin(ione tra de itto e peccato. separa(ione de "attivit# di %iudicare da 1ue a e%is ativa. 1uanto ne "aver e sapute 'ondere in una proposta che ri%uarda "intero siste!a pena e) L"autore distin%ue e +tre sor%enti da e 1ua i derivano i principii !ora i e po itici re%o atori de% i uo!ini) La rive a(ione. a e%%e natura e. e conven(ioni 'itti(ie de a societ#, (e% i ana i((a a %iusti(ia po itica$) Beccar a sti%!ati((a a scarsa atten(ione che in tutta Europa - rivo ta a diritto pena e) I trattato co!incia con "individuare " +ori%ine de e pene,5 le leggi sono le condizioni, colle quali uomini indipendenti ed isolati si riunirono in societ, stanchi di vivere in un continuo stato di guerra e di godere una libert resa inutile dallincertezza di conservarla. Ne sacrificarono una parte per goderne il restante con sicurezza e tranquillit. a somma di tutte queste porzioni di libert sacrificate al bene di ciascheduno forma la sovranit della nazione. !i volevano dei motivi sensibili "le pene# che bastassero a distogliere il dispotico animo di ciascuno uomo dal risommergere nellantico caos le leggi della societ. I depositario de a sovranit# (sovranoR e%is atore$ deve 1uindi di'endere e e%%i da e usurpa(ioni private) Guesto dovere coincide con i diritto di punire) I sovrano. in 1uanto rappresenta a societ#. sta&i isce e%%i %enera i che o&& i%ano tutti i !e!&ri< a ui non spetta perK di %iudicare chi a&&ia vio ato i contratto. perchJ si creere&&e una sco!posi(ione de a societ# in due parti che sosterre&&ero e due diverse posi(ioni (se%uendo a separa(ione dei poteri di Montes1uieu$) Beccaria a''er!a che i tito are de "u''icio di %iudicare de&&a essere i !a%istrato. e cui senten(e sono inappe a&i i e consistono ne "asser(ione o ne a ne%a(ione dei 'atti partico ari) Guanto a e pene da in' i%%ere - necessario che a oro atrocit# non sia +inuti e, perchJ contraddire&&e a !ente i u!inata de e%is atore. sia a %iusti(ia. sia a stessa natura de contratto socia e) Ne para%ra'o dedicato a "interpreta(ione de e due e%%i "autore dichiara che "unico so%%etto e%itti!ato ad interpretare i diritto - i sovrano) I !a%istrati esa!inano se un"a(ione - o non - contraria a a e%%e) La necessit# di interpretare e e%%i - a conse%uen(a de a oro oscurit#5 oscurit# che nasce sia dai

contenuti sia da a in%ua che 1uando - +straniera a popo o, non % i per!ette di %iudicare da sJ de e proprie i&ert#) Cna se!p i'ica(ione nor!ativa prevede "uti i((o de a in%ua na(iona e5 ridi!ensionere&&e i ruo o de a dottrina e rendere&&e !eno 're1uenti i de itti) -La Napo i dei u!i A tro po o de pensiero i u!inato nostrano e&&e una &uona di''usione europea. specia !ente ne ca!po pena istico) Massi!o esponente - Antonio Eenovesi< i suo pensiero si 'onda su a dottrina de diritto di natura eterno ed i!!uta&i e e su a natura e u%ua% ian(a de% i uo!ini ne a +diocesana o sia de a 'i oso'ia de %iusto e de "onesto, (6399$ a''er!a che "interpreta(ione - una pre!essa i!prescindi&i e per "app ica(ione de a e%%e (i %iudice deve servire ad attri&uire un si%ni'icato a testo e%is ativo) La e%%e ha carattere %enera e !a necessita di essere app icata ad una serie in'inita di casi (da ri'erirsi a diritto civi e per i diritto pena e$) Eenovesi non a!!ette "interpreta(ione e sostiene a necessit# di rispettare a a ettera i dettato e%is ativo) Eaetano Fi an%ieri5 a sua +Scien(a de a e%is a(ione, aveva o scopo di +'aci itare sovrani "intrapresa di una nuova e%is a(ione,) L"autore condanna a %iusti(ia ar&itraria che !inaccia a i&ert# (dispaccio di Ferdinando I0$ +nei %overni dispotici % i uo!ini co!!andano. nei %overni !oderati co!!andano e e%%i,) LE RIFORME LEEISLATI0E -Le u ti!e conso ida(ioni5 re%no di Sarde%na e Ducato di Modena Ne Re%no di Sarde%na. ne 6334. - pro!u %ata una nuova reda(ione de e e%%i e costitu(ioni di sua !aest# ad opera di Car o E!anue e III) Appare una 'or!a conso idatoria poco si%ni'icativa) Non - a tro che un ri!ane%%ia!ento de e due reda(ioni precedenti e si di!ostra in ritardo rispetto a e esperien(e europee) Di 1ua che ri ievo appare. ne "ottica di una !a%%iore uni'or!it# territoria e de diritto. "estensione de a racco ta a tutti 1uei uo%hi dove non trovava 'ino ad a ora vi%en(a) Aer 1uanto attiene a "interpreta(ione "art): de e disposi(ioni pre i!inari ne !antiene "esc usivit# sovrana. !a presenta una innova(ione inserendo "o&& i%o a carico dei !a%istrati di ri'erire i caso du&&io a re cui resta riservata a deter!ina(ione) I 1uadro de e 'onti nor!ative ne Re%no di Sarde%na ri!ane sostan(ia !ente ina terato e i diritto ro!ano-co!une !antiene a sua 'un(ione inte%rativa di e%%e) Aer i Ducato di Modena a co!pi a(ione de a racco ta e%is ativa !uove da a vo ont# sovrana di incidere innovativa!ente ne "ordina!ento %iuridico attraverso a pro!u %a(ione di una e%%e %enera e de Ducato che !ostra di tendere ad una !a%%iore uni'or!it#. in a!&ito territoria e e in re a(ione a so%%etto di diritto) I codice di e%%i e costitu(ioni.per % i stati di sua a te((a serenissi!a. detto Codice estense. - pu&& icato da Francesco III d"Este ne 6336) L"inten(ione - di predisporre un testo e%is ativo or%anico che racco %a i diritto %enera e de ducato innovando o) I punto di !a%%ior ri ievo de "esperien(a estense si riscontra ne o s'or(o di prevenire a a statua it# de diritto. di cui si 'issano a cuni presupposti5 "u%ua% ian(a %iuridica dei sudditi. "uni'or!it# e%is ativa territoria e. "unicit# de dettato nor!ativo sovrano in tutte e !aterie da 1uesto 'issate) Si puK a''er!are che i codice Estense rappresenti un !o!ento di ri'or!a %iuridica di %rande ri ievo pur dovendo o co ocare ne "a!&ito de e conso ida(ioni perchJ di 1ueste ha tutte e caratteristiche tipiche (uti i((o. rior%ani((a(ione e a%%iorna!ento de diritto vi%ente. ricorso a 'onti esterne supp etive$) I diritto ro!ano - ancora considerato +u ti!a &ase, e +estre!o 'onda!ento, di o%ni e%is a(ione. e e!ento irrinuncia&i e de "esperien(a %iuridica) La de'ini(ione de e 1uestioni du&&ie ri evate da tutti i !a%istrati viene a''idata a% i atti di un or%ano specia e (supre!o consi% io. !assi!o or%ano di %iusti(ia duca e$ -La Repu&& ica di 0ene(ia A tro ese!pio di processo codi'icatorio - rappresentato da "esperien(a de a Repu&& ica di 0ene(ia dove si hanno ri'or!u a(ioni u''icia i ne settore de diritto 'euda e e 1ue o de a navi%a(ione5 codice 'euda e (6374$< codice per a veneta !arina !ercanti e (6379$ Interventi e%is ativi ne Re%no di Napo i I radica e intervento e%is ativo si concreti((a ne dispaccio rea e (6338$ di Bernardo Tanucci) Con ta e provvedi!ento si sta&i iva "o&& i%o di !otivare e senten(e (per assicurare i rispetto de a

nor!a$. i divieto di 'ondere e decisioni su a dottrina e si introduceva i ri'eri!ento a e%is atore nei casi di dispositivi di e%%e du&&i) -Le ri'or!e de Eranducato di Toscana I Eranducato di Toscana e a Lo!&ardia i!peria e. per essere e due re%ioni in cui si estende i %overno de% i As&ur%o in Ita ia. ri' ettono a po itica ri'or!atrice austriaca) La Toscana %randuca e - i !assi!o ese!pio ita iano di rinnova!ento %iuridico5 i periodo de "asso utis!o i u!inato rappresentato da %overno di Aietro Leopo do) I processo codi'icatorio de diritto privato toscano era ini(iato a a !et# de seco o con e proposte di Ao!peo Neri) I pro%etti di ra(iona i((a(ione e se!p i'ica(ione de diritto 'a iscono e a toscana non %iun%er#. ne ca!po civi istico. ne!!eno a 1ue e 'or!e di conso ida(ione attuate in a tri stati de a peniso a) Diverso destino ha i diritto pena e5 a ri'or!a de a e%is a(ione cri!ina e toscana. conosciuta co!e codice Leopo dino (6379$ puK essere considerata i +pri!o codice pena e, per i contenuto nor!ativo che rispecchia e idee innovatrici de pensiero de "i u!inis!o in !ateria cri!ina e) Su versante procedura e viene a&o ita a tortura %iudi(iaria. se%no di u!anitaris!o e de a vo ont# di non considerare i processo in 'un(ione de "ac1uisi(ione de a con'essione< si asse%na a %iudice a possi&i it# di concedere a i&ert# provvisoria a "i!putato carcerato< vieta a cattura de "i!putato di un de itto puni&i e con pena pecuniaria) Tra i reati si a&o isce 1ue o di esa !aest# e si con'i%urano co!e de itti contro a pace de o Stato i de itti canonici di eresia. &este!!ia. sacri e%io per i 1ua i si a e%%erisce a dure((a de tratta!ento) Aer 1uanto ri%uarda e pene si a&o isce a pena di !orte sostituita dai avori pu&& ici perpetui< si vieta a !uti a(ione< non si prevede a con'isca dei &eni per i condannati per %ravi de itti) -I tentativi di ri'or!a ne a Lo!&ardia Austriaca L"or%ani((a(ione %iuridica in Lo!&ardia era e%ata a "ori%ine tradi(iona e &asato su una struttura socia e cetua e che privi e%iava e o i%archie detentrici de potere) La racco ta e%is ativa pi> autorevo e - costituita da e novae constitutiones (6383$ redatta secondo i canoni de diritto co!une da Car o 0 e Ea&rie e 0erri) Di 'ronte ad una possi&i e ri'or!a di Eiuseppe II. a c asse po itica conservatrice e i ceto dei %iuristi 'ecero 1uadrato di 'ronte a e innova(ioni che !inacciavano da vicino interessi da te!po conso idati cosH che sar# acco ta so o a ri'or!a de processo civi e e cri!ina e) I nuovo i!peratore Leopo do II d# incarico ad una %iunta di cui 'a parte Cesare Beccaria. di approntare un pro%etto di codice pi> !oderato rispetto a 1ue o Eiuseppino !ai entrato in vi%ore) L"ETA" DELLA CODIFICADIONE Le ri'or!e settecentesche avevano cercato di !odi'icare e superare i partico aris!o territoria e e cetua e. !a e istitu(ioni in Ita ia su&iscono una vera acce era(ione verso a !oderni((a(ione so o su ri' esso de a esperien(a rivo u(ionaria 'rancese e con "in%resso de e ar!ate napo eoniche ne a peniso a (63;9$) La +ca!pa%na d"Ita ia, porta con s-i principi. di natura %iusnatura istica. de costitu(iona is!o rivo u(ionario &asato su a conce(ione de a sovranit# na(iona e e popo are) La Francia. da a rivo u(ione a Napo eone. aveva conosciuto &en tre costitu(ioni5 La costitu(ione de 63;6 aveva 'or!a i((ato "idea e rivo u(ionario di cui d# 'ede a dichiara(ione dei diritti de "uo!o e de cittadino (de 637;. co!posta di 63 artico i. ispirata ai &i s o' ri%hts a!ericani de 6339 e co!pendia a carta de i&era is!o !oderno) La 'or!a %iuridica - derivata da %iusnatura is!o. i suo contenuto si ispira a Montes1uieu e a a Rousseau. a i&era is!o in% ese e a !ode o de a nuova repu&& ica Nord A!ericana) Si de'inisce una dichiara(ione per sotto ineare che essa non crea !a dichiara diritti %i# esistenti. diritti natura i de "uo!o. ri%enerati e ri'ondati da a % oriosa rivo u(ione) A 1uesti si a''iancano 1ue i de cittadino che - partecipe de "attivit# sovrana de a na(ione$) Mantiene i re%i!e !onarchico sancendo i principi 'onda!enta i de a sovranit# popo are e de a separa(ione dei poteri) La costitu(ione de "anno I (63;@$ !o to pi> radica e de a precedente. che introduce i su''ra%io universa e !aschi e sen(a condi(ione di censo (conce(ione de diritto di u%ua% ian(a$ e istituisce i re%i!e repu&& icano)

La costitu(ione de "anno III (63;F$ pi> !oderata< de'inisce a cuni diritti (di re i%ione e di sta!pa$ e cance a % i artico i su a u%ua% ian(a natura e de% i uo!ini e 1ue o re ativo a su''ra%io universa e !aschi e. a%%iun%e ai diritti un e enco di doveri che spettano a cittadino) Gueste costitu(ioni transa pine 'un%ono da !ode o ispiratore per e repu&& iche che si instaurano tra i 63;9 e i 63;; in Ita ia) L"a&&andono de "assetto istitu(iona e tradi(iona e avviene ne a nostra peniso a attraverso a crea(ione di +!unicipa it# provvisorie, dette +repu&& iche %iaco&ine, ruotano tutte intorno a "e!ana(ione di una costitu(ione che detti e re%o e de a nuova !unicipa it# ( "ordina!ento costitu(iona e de e repu&& iche prevede un corpo e%is ativo diviso in due consi% i rinnovantisi par(ia !ente e annua !ente) ca!era &assa5 propone e%%i< ca!era a ta5 e ri%etta o e approva) L"esecutivo - a''idato ad un or%ano co e%ia e. di no!ina de corpo e%is ativo. da cui dipendono i !inistri preposti a "a!!inistra(ione de e nuove riparti(ioni territoria i) I potere %iudi(iario - &asato sui principi de "indipenden(a de a !a%istratura$) Si puK eviden(iare. da a ettura dei testi costitu(iona i ita iani. una inea di svi uppo che procede contestua !ente a "evo u(ione po itica 'rancese) Netta - a necessit# di una codi'ica(ione ne pri!o ese!pio di carta costitu(iona e ita iana (Costitu(ione &o o%nese 63;9$< (Costitu(ione i%ure 63;3$ prevede a reda(ione di due codici separati per a !ateria civi e e cri!ina e< (Costitu(ione cispadana 63;3$ e 1ue a de a Repu&& ica ro!ana (63;7$< Costitu(ione de a Repu&& ica cisa pina (carta de "unione tra cispadana e Lo!&ardia$) L"ITALIA NAAOLEONICA DA REACBBLICA A REENO In Francia un co po di Stato ne nove!&re de 63;; aveva rovesciato i re%i!e de direttorio dando ori%ine a a Costitu(ione de "anno 0III che prevedeva "a''ida!ento de potere esecutivo a @ conso i dei 1ua i i pri!o (Napo eone$ aveva veri poteri decisiona i) Napo eone d# un nuova assetto territoria e a "Ita ia5 proc a!a a seconda Repu&& ica cisa pina (6746$. ricostituisce 1ue a i%ure e si i!possessa de Aie!onte< ri!an%ono esc usi i territori de o Stato de a Chiesa e i re%no &or&onico di Napo i) Ne 674: un"asse!& ea di nota&i i e Lione de i&era a tras'or!a(ione de a Repu&& ica cisa pina proc a!ando a nascita de a Repu&& ica Ita iana con capita e Mi ano5 Napo eone ne - i presidente. anche se a a %uida de o Stato c"- Francesco Me (i d"Eri ) I co!i(i di Lione avevano approvato a costitu(ione de a Repu&& ica Ita iana (674:$ che !ostra un"i!pronta e itaria e &or%hese. contraria!ente a 1ue a de!ocratica de e repu&& iche de triennio %iaco&ino5 sco!pare da testo de a carta costitu(iona e a dichiara(ione dei diritti e dei doveri e a sovranit# viene in rea t# espressa dai @ co e%i e ettora i (vita i(i$ dei possidenti. dei dotti e dei co!!ercianti) I pro%etto di un codice civi e per a Repu&& ica ita iana viene a''idato ad A &erto de Si!oni e risu ta 'rutto de a 'usione dei principi ro!anistica tradi(iona i con 1ue i de a rivo u(ione) Ne 6748. !entre i pro%etto - ancora 'er!o davanti a corpo e%is ativo. i Codice civi e 'rancese u ti!ato e a sua estensione a "ita ia se!&ra pro&a&i e) In Francia intanto un senatoconsu to ha creato un re%i!e !onarchico autoritario e centra i((ato e Napo eone - i!peratore dei 'rancesi) La radica e tras'or!a(ione istitu(iona e transa pina si ri' ette su a peniso a dove a Repu&& ica ita iana su&isce a !odi'ica(ione costitu(iona e a Re%no d"Ita ia (674F$) Da punto di vista territoria e i nuovo ordina!ento !onarchico a!p ia i suoi con'ini e i nuovo re%no - dichiarato indipendente da "i!pero 'rancese !entre i tito o di re - attri&uito a Napo eone in 'or!a di unione persona e) A tri territori ven%ono e%ati a "i!pero napo eonico5 a repu&& ica di Lucca diviene principato. i %randucato di Toscana diventa Re%no d"Etruria (a''idati ai !e!&ri de a 'a!i% ia Bonaparte$) Ferdinando I0 si ri'u%ia in Sici ia e Napo eone con'erisce a corona a 'rate o Eiuseppe) Nei territori incorporati da "I!pero e in 1ue i sate iti entrano in vi%ore i codici 'rancesi che ne !odi'icano "assetto %iuridico superando de'initiva!ente a tradi(ione de siste!a di diritto co!une) IL AROCESSO DI CODIFICADIONE IN FRANCIA Secondo "ideo o%ia de "7;. tutto i diritto ha una so a 'onte. a vo ont# popo are incarnata ne a e%%e + a e%%e - "espressione de a vo ont# %enera e, art)9 de a dichiara(ione) La e%%e svo %e a dup ice 'un(ione di reinte%rare "uo!o nei suoi diritti natura i ed educar o ad esercitare 1uei diritti

tras'or!ando o in cittadino) L"aspira(ione a a ri'or!a de "ordina!ento po%%ia su due pi astri5 a costitu(ione. che 'issa e %aran(ie de cittadino nei rapporti con o Stato e i codice. che assicura e i&ert# de "individuo ne a sua vita privata (in 1ue% i anni si andava concreti((ando a divisione de diritto in previsione de a pu&& ica(ione di codici separati$) I co!!esso de a e%is a(ione civi istica e!anata tra a dichiara(ione (637;$ e i code civi (6748$ prende i no!e di droit inter!Jdiaire5 Sta&i isce a na(iona i((a(ione de diritto Fissa "u%ua% ian(a civi e Earantisce a i&ert# dei &eni e "intan%i&i it# de diritto di propriet# L"e a&ora(ione de codice civi e incontra %randi di''ico t# rico e%a&i i a a tradi(iona e suddivisione de a Francia in due aree %iuridiche diverse5 1ue a !eridiona e (diritto scritto con in' uen(e di diritto ro!ano-co!une$< 1ue a settentriona e (diritto consuetudinario$) (u teriore partico aris!o. 'onte di incerte((a %iuridica e di %ravi di''eren(ia(ioni 'ra so%%etti appartenenti a o stesso ordina!ento statua e$) Le esperien(e de a co!!issione di Ca!acJr- o''rono !ateria e per rea i((are a di''ici e opera di ra(iona i((a(ione che si avvier# con "insedia!ento di un"apposita co!!issione vo uta da pri!o conso e Bonaparte ne 6744) I Code Civi di Napo eone rappresenta +i 'rutto 'ina e di un"opera co ettiva rea i((ata ne "arco di un decennio, e risu ta i prodotto di un sa%%io e1ui i&rio dei siste!i ipoti((ati ne decennio precedente e canoni((a uno sti e e una tecnica di reda(ione de e nor!e. &revi. asciutte e precettive. che ri!arr# tipica di tutti i siste!i codi'icati) Fu cro de siste!a %iuridico - a +re%o a e%a e,5 non deve essere troppo casistica. perchJ sare&&e 'un(iona e ad una so a 'attispecie concreta e non app ica&i e ad una serie di situa(ioni tipo< non deve essere troppo %enera e perchJ non o''icere&&e una indica(ione sicura per a riso u(ione dei casi pratici) I ruo o de codice non - 1ue o di riso vere tutte e 1uestioni che possono scaturire da a prassi. &ensH 1ue o di o''rire una serie di re%o e %iuridiche. coordinate tra oro in un siste!a. ta e da 'ornire in !odo se!p ice e chiaro una so u(ione a e 1uestioni che si possono presentare) L"epoca dei codici !oderni si intende inau%urata con i cin1ue codici e!anati da Napo eone5 codice civi e (6748$. codice di procedura civi e (6749$. codice co!!ercia e (6743$. codice di procedura pena e (6747$. codice pena e (6764$< per i 1ua i va %ono i concetti di5 C%ua% ian(a dei cittadini di 'ronte a a e%%e ( "uni'ica(ione de so%%etto %iuridico deter!ina uno status unico dando uo%o ad una se!p i'ica(ione de corpo de diritto) L"u%ua itaris!o %iuridico riconosce a tutti % i individui una identica capacit# %iuridica che puK essere i!itata so o per ra%ioni partico ari ne !o!ento in cui si con'i%ura dina!ica!ente co!e capacit# d"a%ire$< Cnicit# de diritto (i concetto di unicit# de diritto deriva da "idea di co!p ete((a de codice in 1uanto contiene tutto "universo %iuridico e 1uindi atto a riso vere o%ni con' itto) L"unica 'onte di co%ni(ione de diritto - rappresentata da una racco ta di nor!e codi'icate. i codice. %enerata da un"unica 'onte di produ(ione de diritto. "ordina!ento statua e$< For!a(ione di un corpo di e%%i chiaro e se!p ice) Aer uni'ica(ione de diritto si intende5 6) i codice !odi'ica "assetto tecnico-siste!atico de diritto superando i 'ra(iona!ento %iuridico dovuto a a p ura it# de e 'or!u e e%is ative< :) a!&ito %eo%ra'ico5 "entrata in vi%ore de codice soppri!e tutte e 'onti %iuridiche oca i e i!pone un ordina!ento unico @) co!e ive a!ento socia e. uni'ica(ione - a condi(ione necessaria per a pro!u %a(ione e "app ica(ione di un"unica e%%e a tutti i cittadini di uno Stato unitario) I co!p esso sche!a de a codi'ica(ione richiede a condi(ione che a e%%e sia priva di a!&i%uit#. di contraddi(ioni e di acune5 so o a 1ueste condi(ioni si puK assicurar e una interpreta(ione o%%ettiva e univoca

in te!a di interpreta(ione de a e%%e dispon%ono % i artico i 8 e F de tito o pre i!inare de code5 art)8 i!pone a !a%istrato i dovere di decidere in o%ni caso e non a!!ette i pretesto de si en(io< art)F vieta ai !a%istrati +di pronunciarsi in via di disposi(ione %enera e e re%o a!entare ne e cause oro sottoposte,) I %iudice deve riso vere o%ni controversia operando esc usiva!ente a "interno de codice che. seppure nor!ativa!ente non co!p eto. costituisce un siste!a coerente ed or%anico di principi %enera i ta e da o''rire a !a%istrato a so u(ione dei casi concreti) IL CODE CI0IL L"iter e%is ativo per "approva(ione de codice co!incia con a presenta(ione de pro%etto di e%%e a consi% io di Stato) I pro%etto va a tri&unato che o discute e d# i suo parere) 0a a corpo e%is ativo. cui spetta di approvare o respin%ere) I testo de pro%etto si co!pone di @3 e%%i specia i pro!u %ate co!e unico codice. deno!inato Code civi des 'ranSais) E" 'or!ato da ::76 artt divisi in tre i&ri preceduti da un tito o pre i!inare de a pu&& ica(ione. de% i e''etti e de "app ica(ione de a e%%e in %enera e) Si ri'erisce a tutto "ordina!ento. !a - posto ad apertura de a codi'ica(ione privatistica per sotto ineare i pri!ato de a codi'ica(ione civi e in 1uanto +statuto dei privati, ed espressione de %arantis!o ne e re a(ioni tra % i individui) LIBRO I de e persone LIBRO II dei &eni e de e di''erenti !odi'ica(ioni de a propriet# LIBRO III de e diverse !aniere di ac1uistare a propriet# -Aunti 1ua i'icanti de codice5 discip ina de ruo o de "individuo e i suoi diritti di'esa de a 'a!i% ia vista co!e nuc eo 'ondante de a societ# e de o Stato I suoi contenuti rispecchiano i va ori di deriva(ione i u!inistica te!perati da a cuni e e!enti tipici de a tradi(ione conservatrice5 i codice rea i((a un co!pro!esso 'un(iona e a ruo o di +stru!ento di paci'ica(ione socia e,) L"u%ua% ian(a era stata pi> proc a!ata che e''ettiva!ente rea i((ata da a discip ina codicistica La parit# dei sessi - sancita ne diritto successorio. secondo e istan(e. secondo e istan(e rivo u(ionarie Ne ca!po dei diritti rea i evidente appare co!e i code se%ua a siste!atica de diritto ro!ano a propriet#. +diritto natura e e i!prescindi&i e,. secondo e pri!e costitu(ioni rivo u(ionarie era un diritto invio a&i e e sacro) Ne Code "art F88 detta + a propriet# - i diritto di %odere e disporre de e cose ne a !aniera pi> asso uta. purchJ non se ne 'accia un uso vietato da e e%%i o dai re%o a!enti,) A contrario. i &eni !o&i i sono considerati di poco ri ievo da e%is atore che non ne tute a a propriet#5 art)::3; +ri%uardo ai !o&i i. i possesso produce "e''etto stesso de tito o, Manca ne codice a re%o a!enta(ione de contratto di avoro e non si ritrova a cuna disposi(ione a %aran(ia de a c asse avoratrice) -Arincipi %enera i su cui si &asa i Code5 a i&ert# e "autono!ia individua i< i diritto per o%ni cittadino di poter disporre dei &eni necessari a soddis'are e proprie necessit#< "aspettativa di poter espri!ere e rea i((are ne a !isura pi> a!pia possi&i e a propria vo ont#) Cance ando i siste!a tradi(iona e de diritto co!une. i codice per a pri!a vo ta espri!e un diritto privato statua e. +pu&& ico,) I codice so''re di inco!unica&i it#,5 non co!unica con a %enera it# dei cittadini !a par a so o con a &or%hesia che rea i((a a sua aspira(ione a a i&era propriet# e a a i&era circo a(ione di 1uesta) I codice viene a rappresentare i prodotto di uno +stato !onoc asse,) IL CODICE DI COMMERCIO NAAOLEONICO I Code de co!!erce viene pu&& icato in Francia ne 6743 che rappresenta una sorta di appendice specia istica de codice civi e) I concepito in 8 i&ri5 a co!!ercio in %enera e con a re%o a!enta(ione dei principa i istituti !ercanti i< a diritto !aritti!o< a a discip ina de 'a i!ento

e de a &ancarotta< a a %iurisdi(ione co!!ercia e) I codice re%o a tutti % i atti di co!!ercio da chiun1ue. anche accidenta !ente co!piuti5 o%ni cittadino puK trovarsi ne e condi(ioni di dover sottostare a a discip ina de codice co!!ercia e (super!anto de siste!a so%%ettivo per i 1ua e i diritto co!!ercia e re%o a i rapporti dei so i individui che svo %ono attivit# !ercanti i e introduce un siste!a o%%ettivo$) L"art 6 o''re a de'ini(ione di co!!erciante. 1ua i'ica che - attri&uita a chi per pro'essione a&itua e co!pia atti di co!!ercio) Aer 1uanto ri%uarda e a(ioni che possono nascere da% i atti co!!ercia i i codice non dispone. !a a %iurispruden(a e a dottrina 'rancese e a&orano a discip ina de conten(ioso5 i 'oro chia!ato a %iudicare - 1ue o civi e) Superando par(ia !ente i re%i!e de e ordonnances !a non ancora espri!endo un siste!a o%%ettiva!ente co!!ercia e. i codice viene a rappresentare i diritto che re%o a i ne%o(i co!!ercia i) I tri&una i di co!!ercio sono 'or!ati da %iudici e etti da tutti i co!!ercianti in &ase ad una ista di nota&i i appartenenti a e pi> antiche e sti!ate casate !ercanti i) LA RECEDIONE DEL CODICE CI0ILE FRANCESE IN ITALIA -Ne 674F a Repu&& ica ita iana era stata tras'or!ata in Re%no d"Ita ia) Ne a pri!a seduta de consi% io di Stato i re Napo eone espone i suo pro%ra!!a in te!a di a!!inistra(ione e di e%is a(ione) O tre a "inten(ione di estendere i code civi . i sovrano predispone che i consi% io di Stato provveda ad una serie di e%%i +or%aniche, cui a''idare "a!!inistra(ione de nuovo re%no) L"Ita ia a partire da 6749 avr# un ordina!ento civi istico unitario rappresentato da codice civi e 'rancese) I testo ita iano costituir# "unica e%%e va ida e "unica ad essere uti i((ata nei tri&una i) L"art L0II vieta a possi&i it# di !odi'icare i dettato e%is ativo per i pri!i cin1ue anni da a data de a sua pro!u %a(ione) E i artt I e II de decreto !onacense approvano e tradu(ioni de codice. sta&i iscono a sua entrata in vi%ore da 6 Apri e) L"art III to% ie 'or(a di e%%e a e 'onti preesistenti e cance a de'initiva!ente anche ne re%no ita iano a vi%en(a de vecchio ordine %iuridico &asato su siste!a co!une) L"i!peratore provvede a a pu&& ica(ione di una a!p issi!a serie di re%o a!enti e !etodi che 'un%ono da tessuto connettivo e per!ettono "app ica(ione de testo e%is ativo) IL CODICE CI0ILE EENERALE ACSTRIACO Svo %e un ruo o di ri ievo ne "evo u(ione de diritto ita iano) Con a restaura(ione se%uita a a caduta de "i!pero napo eonico esso entra in vi%ore (6769$ nei territori de Re%no o!&ardo-veneto. annesso a "i!pero austriaco da con%resso di 0ienna) Rappresenta "a to !ode o per a rea i((a(ione dei codici ita iani preunitari) Ri' ette un processo di e a&ora(ione nor!ativa !o to ento che risa e a a !et# de 23445 "ini(io dedi pro%etti di ra(iona i((a(ione de a !ateria privatistica co!incia con "i!peratrice Maria Teresa che ne 63F@ a''ida ad una co!!issione i co!pito di uni'icare i diritto privato in un codice che si &asi sui diritti territoria i. i diritto co!une. co!p etato da +diritto di ra%ione, (codex theresianus iuris civi is de 6399< %iudicato troppo esteso e poco chiaro$) La sovrana incarica di e a&orare un a tro testo che risponda ai principi %iusnatura istici. non trascuri a concisione. a chiare((a de a struttura. a se!p icit# de dettato. a univocit#) L a&&andono de a tradi(ione ro!anistica< individua(ione di re%o e %enera i e +di principio, &asate su a ra%ione e su "e1uit# natura e) Guesta codi'ica(ione privatistica viene acco!pa%nata da un"opera di e%is a(ione vo uta da Eiuseppe II sa ito a trono per !oderni((are a struttura %iuridico-istitu(iona e de o Stato (codice Eiuseppino$) L"u ti!o tra i pro%etti. a''idato a %iurista vonDei er. arriva a "approva(ione sovrana) L"i!peratore Francesco I a 0ienna sottoscrive a patente di pro!u %a(ione e "6 Eennaio 676: entra in vi%ore i codice civi e %enera e per i territori ereditari di in%ua tedesca (ABEB$) Contiene esc usiva!ente i diritto privato racco to in 6F4: para%ra'i) La triparti(ione tradi(iona e de a !ateria - rispettata pur presentando notevo i di''eren(e rispetto a !ode o ro!anistica5 introdu(ione (de e e%%i in %enera e$< parte pri!a (de diritto de e persone$< parte seconda (de diritto su e cose5 diritti rea i< diritti persona i su e cose$< parte ter(a (de e disposi(ioni co!uni ai diritti de e persone e ai diritti su e cose$) Se%no pecu iare de a codi'ica(ione austriaca - da rinvenirsi ne a 'or!u a(ione de e nor!e che non danno a discip ina detta% iata di istituti. rapporti e ne%o(i %iuridici. !a !irano a 'issare

principi di carattere %enera e attraverso de'ini(ioni astratte e indica(ioni de e 'ina it# perse%uite (pro'i o 'i oso'ico e dottrina e che ascia spa(io a avoro de% i interpreti per app icare e nor!e$) A code napo eon i codice austriaco si contrappone asciando in vita "attivit# interpretativa) Le pree%%i speci'icano che i codiceconsente "app ica(ione de e nor!e consuetudinarie nei casi esso stesso o preveda richia!andovisi espressa!ente) Non ra%%iun%e una co!p eta uni'ica(ione de so%%etto %iuridico e a e%%e presenta nu!erose sce te di co!pro!esso 'ondate su a con'essione re i%iosa e su a strati'ica(ione socia e) I pro%etto di codi'ica(ione e i codice 'urono criticati da% i esponenti de a scuo a storica tedesca per !otivi contenutistici) La condi(ione %iuridica de a donna - indu&&ia!ente pi> evo uta rispetto a !ode o 'rancese %ra(ie a "assen(a de "istituto de "autori((a(ione !arita e) L"a&%& sta&i isce "indisso u&i it# de vinco o !atri!onia e tra catto ici e nei !atri!oni in cui a !o!ento de a ce e&ra(ione a !eno uno dei coniu%i sia catto ico) Concede o scio% i!ento tra cristiani non catto ici) Ne ca!po dei diritti rea i !anca ne codice as&ur%ico i pro'i o de "unitariet# e de "asso ute((a che caratteri((ano a discip ina 'rancese de a propriet# a de'ini(ione appare con'usa5 +dicesi propriet# di a cuno tutto ciK che % i appartiene. tutte e sue cose corpora i e incorpora i, (para%ra'o @F@$) Cn e e!ento di !odernit# - o''erto da a discip ina di pu&& icit# i!!o&i iare. che d# a "iscri(ione nei pu&& ici re%istri e''icacia costitutiva di diritti) La discip ina de e successioni !antiene "istituto de 'edeco!!esso) Anche "i!pero de% i As&ur%o. erede de sacro ro!ano i!pero. dichiarava superato. %ra(ie a a codi'ica(ione de diritto privato. i siste!a di diritto co!une perchJ antistorico) LA LEEISLADIONE NEELI STATI ITALIANI ARECNITARI La di''usione de !ode o 'rancese di codi'ica(ione si rea i((a in @ diverse 'or!e5 Co e%ata a ruo o e%e!one de a Francia in Europa. con "i!posi(ione dei codici in Ita ia. Be %io. O anda (ter!ina con i cro o de "I!pero napo eonico$ Su presti%io cu tura e riconosciuto a !ode o 'rancese che d# vita ai codici na(iona i Codi'ica(ioni de a Ser&ia. Ro!ani. Bu %aria I !otivo de a sua straordinaria 'ortuna - da ricercarsi ne a ra(iona i((a(ione e ne "a!!oderna!ento de diritto privato &asato su a capacit# %iuridica de e persone. su a chiare((a dei diritti rea i. su a i&ert# dei contratti e su riconosci!ento de a vo ont# individua e< su piano de a 'or!a ne "aver tradotto con uno sti e i!pido e sintetico nor!e %enera i ed astratte) La 'aci it# con a 1ua e i code venne acco to ne paese dipende da carattere de e nor!e contenute ne testo 'rancese. concepite secondo 1ue e cate%orie ro!anistiche che costituivano a tradi(iona e o%ica e "usua e in%ua%%io nor!ativo) La de'initiva scon'itta di Napo eone se%na i cro o de "i!pero 'rancese5 a con%resso di 0ienna e poten(e ridise%nano i %enera e assetto de% i stati europei. ripristinando e antiche dinastie sui troni (restaura(ione$ si identi'ica in Ita ia con i periodo dei codici preunitari) Si assiste ad un 'ra(iona!ento po itico pi> accentuato e ad un predo!inio austriaco pi> ra''or(ato5 un ri%ido asso utis!o crea un c i!a partico ar!ente rea(ionario che ha a sua pri!a espressione ne a cance a(ione dei principi costitu(iona i 'rancesi. !a era i!possi&i e dopo "esperien(a che aveva dato risposta a e esi%en(e di un ordina!ento u%ua itario. unitario e uni'or!e) 0iene !utando a conce(ione di codice. atto ad espri!ere i principi de a societ# civi e e a 'issar i secondo e posi(ioni de o storicis!o ro!antico de a pri!a !et# de "744) In o%ni Stato de a peniso a i sovrani crearono i oro codici !antenendosi aderenti a !ode o napo eonico) -I codice per i re%no de e due sici ie (re%no di Napo i e Sici ia$ I pri!o stato a dotarsi di codici propri) I re Ferdinando I dichiarava a&o iti i codici 'rancesi. sare&&e diventato e%%e i codice per i re%no de e due Sici ie suddiviso in F parti) -I codice per!ense Dove re%na Maria Lui%ia d"As&ur%o Lorena viene pu&& icato ne 67:4 i codice civi ) Rappresenta un conte!pera!ento tra i !ode o 'rancese e 1ue o austriaco) -La codi'ica(ione de ducato di Modena

Ne ducato di Modena. per opera di Francesco I0. si !ette nuova!ente in vi%ore i codice estense de 6336 seppure avesse su&ito adatta!enti con disposi(ioni di sta!po 'rancese) Modena %iun%er# a codice civi e per % i stati estensi so tanto ne 67F6) -La e%is a(ione de o stato ponti'icio Ritorno a "antico p ura is!o de e 'onti rappresentato da siste!a di diritto co!une) Aio 0II no!ina tre co!!issioni per a''rontare i codici. "opera viene prose%uita da Ere%orio /0I che pu&& ica una serie di re%o a!enti re ativi a diritto pena e e a a procedura e pro!u %a un re%o a!ento e%is ativo e %iudi(iario per % i a''ari civi i) -Le e%%i ne %randucato di Toscana Ne %randucato di Toscana. retto da Ferdinando III d"As&ur%o Lorena. ven%ono ripresi i diritto ro!ano. 1ue o canonico e a racco ta de e e%%i proprie de %randucato) -I codici ne re%no o!&ardo veneto Entra a 'ar parte dei do!ini d"Austria e % i As&ur%o introducono i propri codici na(iona i ne 6769 che sar# diritto vi%ente 'ino a a I %uerra !ondia e in Trentino e 0ene(ia Eiu ia) -Codi'ica(ione de re%no di Sarde%na L"opera di codi'ica(ione de Re%no di Sarde%na rappresenta i tra!ite 'ra i codici 'rancesi e 1ue i de 'uturo Re%no d"Ita ia) Ne a pri!a 'ase de a restaura(ione i sovrano 0ittorio E!anue e I !ostra una inea u traconservatrice a&ro%ando "intera e%is a(ione introdotta da Napo eone dopo "annessione de Aie!onte a "i!pero e ripristinando a vi%en(a de e settecentesche e%%i e costitu(ioni (si tratta de pi> rea(ionario ese!pio di ritorno a "antico e riporta in vita e nu!erose disparit# cetua i. annu ando "unit# %iuridica dei sudditi. u teriore e e!ento - a disu%ua% ian(a %iuridica che si viene a creare tra i nuc eo dei territori Aie!ontesi e Eenova e a Li%uria. annessa a re%no dopo 0ienna$) Durante i re%ni di 0ittorio E!anue e I e di Car o Fe ice non si re%istrano !uta!enti e%is ativi ad ecce(ione de nuovo assetto %iuridico de a Sarde%na) (viene pro!u %ata ne 67:3 una racco ta di + e%%i civi i e cri!ina i pe re%no di Sarde%na,$ si tratta di una 'or!a conso idatoria di e%%i vi%enti) Ad un vasto piano di ri'or!e si dedica Car o A &erto che si avvicina a e vicende dei sudditi !esse in ri ievo dai !oti rivo u(ionari de 67:4-:6) Da 67@6 cura a pro%etta(ione di nuovi codici) I codice civi e de 67@3 risu ta i 'rutto de a necessit# di un innova!ento nor!ativo che deve 'are i conti con 1ue e 'or(e po itiche e socia i che !a%%ior!ente erano interessate a !antenere ina terati % i e1ui i&ri ricostruitisi con a restaura(ione (ecc esiastici$) I codice civi e. detto Codice A &ertino. - suddiviso in @ parti5 persone< &eni e e diverse !odi'ica(ioni de a propriet#< i !odi di ac1uisto de a propriet#) Ispirato a o codice napo eonico Evidente eredit# de a precedente e%is a(ione sa&auda Aunto di %rande ri evan(a - i ricorso ai +principi %enera i de diritto, che i codice sardo deriva da a esperien(a austriaca) I siste!a nor!ativo de% i stati preunitari - connotato da "essersi svi uppato se%uendo i so co co!une tracciato dai codici 'rancesi. ciK assicura un &uon ive o di o!o%eneit# ne e istitu(ioni e soprattutto ne ca!po de diritto privato (individua istico e i&era e$) L"uni'ica(ione e%is ativa. se%uita a e %uerre d"indipenden(a risor%i!enta i che avevano prodotto "uni'ica(ione po itica. 1ue a a!!inistrativa e a proc a!a(ione de Re%no d"Ita ia (6796$ si rea i((a con i codici che saranno pro!u %ato a partire da 679F)