Sei sulla pagina 1di 1

Tessuto muscolare LISCIO.

Si trova a livello del tratto digerente, delle parti tubulari di molti organi (liscio viscerale) e delle pareti dei vasi sanguigni (liscio vascolare) e la sua attivit involontaria.E responsabile del movimento involontario di organi e apparati (visceri cavi, delle vie respiratorie, delle vie genitali e urinarie, dei vasi, dei grossi dotti escretori ghiandolari) che abbisognano di contrazione lenta e prolungata. Non presenta striature, ma possiede un sistema di proteine contrattili. Riceve una duplice innervazione motrice, simpatica e parasimpatica, che produce effetti opposti, di contrazione o di rilasciamento, a seconda del tipo di muscolo. E sotto il controllo anche di alcuni ormoni (bradichinina, vasopressina etc.).E formato da fibrocellule muscolari lisce, rivestite da una la mina basale, isolate o riunite in piccoli gruppi (fasci, lamine). Nei fasci di fibre, le cellule si mostrano sfasate tra di loro.Il sarcolemma con tiene: Corpi densi di membrana (o placche di attacco), contenenti a-actinina, a cui si attaccano filamenti intermedi e filamenti di actina, con funzione di emidesmosomi. Caveole, invaginazioni a stretto contatto con elementi del reticolo endoplasmatico liscio, che si comportano come i tubuli T del muscolatura striata. Giunzioni GAP per la diffusione del segnale di contrazione da un elemento cellulare all altroIl citoplasma contiene: ?Mitocondri, RER, REL, Golgi ? Filamenti intermedi (vimentina, desmina) ? Filamenti contrattili spessi di miosina (15 nm) e di sottili di actina (5-7 nm), con legata la tropomiosina (ma non la troponina). La miosina lega l actina solo quando la sua catena leggera fosforilata. ? corpi densi contenenti a-actinina, a cui sono ancorati i filamenti di actina, con funzioni simili a quelle delle linee Z del muscolo striato Contrazione del muscolo liscio A basse concentrazioni di Ca2+: - la miosina presente nella forma inattiva e non forma filamenti spessi. - il caldesmone si lega ai filamenti sottili di actina formando un complesso che ne limita la sua capacit di legarsi alla miosina. Ad alte concentrazioni di Ca2+: - lo ione si lega alla calmodulina e il complesso: a) attiva le CHINASI della miosina che la fosforilano, rendendo possibile la formazione dei filamenti spessi; b) si lega al caldesmone, liberando l actina. La miosina si lega all actina e si ha la contrazione