Sei sulla pagina 1di 21

Le pedagogie del Novecento

Scuole nuove

Per rispondere al periodo di trasformazioni:

Scolarizzazione di massa

Scoperte della psicologia


Esperimenti di scuole nuove

 Attivismo in Europa
 Reddie  Attivismo In Italia
Lombardo-radice
Badley

  Codignola
 Demolins 


Agazzi
montessori
 Lietz
 Wyneken
 Kerschensteiner  Attivismo in usa
 Cousinet  Kilpatrick
 Freinet  Parkhurst
 Decroly  washburne
ATTIVISMO
Principi base:

 Puerocentrismo

 Importanza sul fare

 Importanza dell’ambiente circostante

 Metodo empirico
DEWEY

- Pragmatismoteoria dell’esperienza
- Strumentalismo  teoria della logica
-
Scuola e città metodo scientifico
imparare dal lavoro manuale
- Democrazia ed educazione democrazia
come forma di vita associata
- Esperienza ed educazione  integrare il fare e
i contenuti disciplinari
Idealismo italiano
 Giovanni Gentileattualismo
 pedagogia come filosofia
 Opposizione ai dualismi, al naturalismo
 Sommario di pedagogia come scienza filosofica
 Unità maestro scolare
 Centralità dell’insegnamento del maestro
 Concezione dell’infanzia in 3 modi
 Metodo d’insegnamento: artereligionefilosofia
Dal neoidealismo all’attivismo
 Lombardo-radice  Codignola
Dallo spirito alla comunione
Scuola - città


di spiriti
pestalozzi
 Sottofondo socialista
 Didattica creativa
 Scuola e città
 Bambino come poeta  Laicità
 Educazione artistica  Fa conoscere dewey in
 Religione cristiana Italia
 Scuola serena
Pedagogia marxista
collegamento educazione e società
centralità del lavoro
formazione dell’uomo nuovo
opposizione allo spontaneismo
disciplina
 II internazionale  III internazionale
 Riconciliazione tra  Lenintradizione e rivoluzione
borghesia e  Istruzione
socialismo politecnica,abolizione religione
 Adlersocialismo e e nazionalismo
etica kantiana  Stalinritorno all’istruzione
culturale, scientifica, la bando
l’attivismo
Pedagogia marxista

 Makarenko  Gramsci
 Contesto della Russia  Contesto italiano di non
post-rivoluzione rivoluzione e di fascismo
 Saldare socialismo e  Opposizione al
scuole nuove positivismo
 Esperimento del  Storicismo
collettivo  Uomo attivo nella società
 Collaborare, lavorare,  Filosofia della prassi
responsabilità per
formare l’uomo nuovo
 Cambiare la cultura per
cambiare la politica
 Scuola unica senza latino
fino a 14 anni
 Opposizione allo
spontaneismo
 Lo studio è impegno,
fatica
Dopo l’egemonia laica dell’800

 Personalismo  Personalismo in
 Concezione Italia
totale  Stefanini
 Magistero ufficiale dell’educazione  Casotti
della chiesa  Centrale i valori  Catalfamo
 Leone XIII  Forster  Floris d’arcais
 Pio X  Hessen
 Pio XI  Maritain
 Vaticano II  Mounier
 Dissenso cattolico
 Attivismo cristiano  Laberthonnier
 Manjon  Don Zeno
 devaud  Don milani
Crescita scientifica della pedagogia

 Dovuta a
 Crescita ideologicaepistemologica
 Crescita scientificaricerca sperimentale

 Psicopedagogia
 Sociologia dell’ educazione
 Psicoanalisi
 Psicologia dell’età evolutiva
Pedagogia nei paesi extraeuropei

 Antropologia culturale
 levi Strauss
 Mead
 de martino

 innovazioni nei paesi sottosviluppati


 freire

 Educazione degli adultidal folklore ai


modelli scientifici
 Da un sapere unitario come la pedagogia a un
sapere plurale

 È avvenuto per ragioni epistemologiche


 // // // // storico-sociali

 Epistemologicoper dare più spazio a questo


settore che era parte della pedagogia spesso
confusa con la metafisicafilosofia
dell’educazione

 Storico - sociale scoperte della psicologia e


società sempre più aperta al cambiamento
Guerra fredda
mondo diviso in 2 ideologie
democrazia socialismo
Italia paese di frontiera

Al governo la ampia presenza guidata spiritualmente


democrazia comunista dalla chiesa

In URSS
Ritorno alle fonti marxiste
Lavoro,cultura, più equità

In Polonia (marxismo e cattolico


Suchodolski
Pedagogia dell’utopia
Uomo nuovo,
personalità poliedrica
Psicologia/pedagogia cognitivista
che operò una rivoluzione
la fine dell’attivismo

 Piagetepistemologia genetica
 Vygotskijapproccio storico-sociale
 Brunerstrutturalismo, critica a dewey
 Gadnerle 7 intelligenze

 Teorie del curriculum

 Nuove Tecnologie educative


Il ’68 e il dissenso contro l’ideologia

 Lapassade:Pedagogie  Illich:
dell’autogestione descolarizzazione
 Freire:
coscientizzazione

 Pedagogia della
differenza
Scherer:antiautoritario
 Don milani:condanna Bertin: razionalismo critico
alla scuola borghese Pasolini
La scuola
del dopoguerra

 Innalzamento obbligo scolastico


 Mobilità sociale
 Le industrie chiedono piu persone
preparate alla professione in fabbrica
 Scuola allena a stare in società e alla
democrazia
 Scuola è sempre ideologica perche si
fonda su uno specifico suolo sociale
Mass media

Educatore collettivo
Regolato dal mercato
Morincultura di massa
Apocalittici e integrati
Adorno McLuhan
Povertà culturale democratizzazione
Passività dell’informazione
Dopo il passaggio all’interno delle
scienze dell’educazione …
… La pedagogia si è interrogata sul proprio
discorsoepistemologia
 Metodo scientifico

 Tempo storico

 Prospettiva ideologico – politica

4 metodi
 Metodo analitico  strutturalismo

 ermeneutica  metafisica
Anni ’80 nuove emergenze educative

 Movimenti femminili  Ecologia

 Multiculturalità e  Incremento della terza


interculturalità età
Funzionalismo Pedagogia critica
 Al centro la funzione  Al centro
sociale l’individuo
 Reclama cittadini  Difesa della
adatti alla società in filosofia
trasformazione  Insegnare a
tecnologica pensare, ad essere
 Impartire nozioni
autonomi, critici
scientifiche, tecniche verso ciò che ci
 A-ideologia circonda