Sei sulla pagina 1di 6
CORTE DI APPELLO DI FIRENZE SENTENZA N, 4520 SEZIONE PRIMA CIVILE REPERTORIO N, AGO {N NOME DEL, POPOLO ITALIANO 22 OTT. 2008 La Corte, iumita in Camera di consiglio in persona di Dott, Antonio Chini Presidente Dott, Giulio De stimone Consigliere =~ Dott. Edoardo Monti Consigliere nella causa n, 2378/07 RG hha promunciato la seguente SENTENZA tra S11 Valeo Costruzioni in persona del legale reppresentante Maggenti Rosalinda rappresentata € difesa dali'avy, Domenico Borsellina ed cletivamente domiciliata in Firenze Via F. Puccinotti 29, cche ha eosi conciuso: voglia le Corte...in totale riforma della sentenza impugnata {n, 1052/2007 del Tribunale di ‘Lucca)...in via preliminare accogliere la eccezione di incompetenza territoriale; nel merito: previa andizione del sity. Unti...accogliere Topposizione alle sentenza dichiarative di fallimento della Stl Valco costruzioni. Con vittoria di spese, disitti e onorari di entrambi i gradi di giudizio e con listrazione al sottoscritto procuratore anticipatario. APPELLANTE e Curatela stl. Valzo costruzioni in persona del curetore Haria Simonetti rappresentata e difesa daglt aw, Renato Abéte ¢ Giampicro Cassi presso il cui studio in Firenze Via Fossombroni 9 ha eletto donticitio che he-casteoncluso: _voglia 1a Corte r2spingere l'appello proposto dalla Vaico costruzioni st] con conseguente conferma della inipuugnatrientenza con vitioria di spese ed onorari APPELLATA Curatela $11 Valdotlavo costeuzioni in persona del curatore Marco Terigi rappresentato e difeso dall’avy. Paolo Cattani, con domicitio eletto presse Ip studio dell/avy. Alessandro Gentili in Firenze Via La Marmora $5, che ha eosi concluso seen Log ast in via. preliminare respingere Teccezione di incompetenza territoriale. 5 nel_merito rigettare Patto di appello della Valeo costruziont sti in quanto infondato in fatto € in disitto confermando oonseguentemente Ia sentenza del ‘ribunale di Lucea......con .condanna dleiappetlaate a rifondere agli appellai futte fe spese © gli onorati sia del giudizie di I che di Ml grado, APPELLATA : Con implagnata sentenza il Tribunale di Lucca ebbe a respingere Vopposizione avverso Ia sentenza dichiarativa del fallimenta della soe, Vaico costruzion Liappellante lamenta: if mancato accogiimento della eccezione di incompetenza territoriale; erata valutazicne degli elementi di prova, con richiesta di integrazione della prova mediante andizione del tes:e Unti 1a condanna alle spese Im ordine al primo motivo, la Corte, Jette le deduzioni avversarie, osserva quanto segue Sostiene Tappellante che la societa non svolgeva solianto Lattivith di afltacamere in Lucca, ma altvesi attivith di ristrutturazione edilizia in Firenze, dove aveva la sede. La soviet intendeva svilupparsi in Fisenze ed aveva dato in afltto alla Stl Turendo ¢ Servizi Fatrivité di affitacamere In proposito @ risultato che Ia soe, Valco aveva [a sede in Barga (LU), ¢ la aveva poi wasfeits 2 Firenze put continuando a svolgere in via esclusiva Ia propria sttivith in Lueca, Cid 2 stato dichiarato dalla amministeairice nea istruttoria pre-felimentare, ed & confermato dal fato che in Firenze esisteva soltanto lo studio di un commercialise domiciliatario che curava la contabilit LLattivita in Lucca, con localizzazione delis attivita diretiva e amminisativa, & stata inoltre comprovata dal registro delle Zature del 1999 , dalla visura CCIAA 13/5/2002, dalla ‘emissione in Lucca di 87 ricevute fiscal, Risultainolie che fin dab 2000 era vento meno il sostegno finanziario per proseguire Isttivita edilizia. relazione del curatore) Vi @ quanto basta per ritenere fondsio e gitsificato il giudizio det Tsibunale, che ha respinio Heecezione ritenendo vinta le presunzione circa In comispondenza fa sede sociale ¢ ativita prevalente della vocietd Per quanto riguarda if merito non appare indispensebilené oppertuna Faudizione del este Unt $8 Fatt di causa, in-puanto Iti stato socio sia della Valeo che della Valdttavo aha procodute alla intestazione fidu-iaria di quote della Valdottavo, cedutegli dal Maggenti Mario, alla Spa Piduciaria Toscana, Ha svolto inoltre alvith al Timite della amministrazione di fatto a favore della ValHottave he ce attivita di consulenza a favore della Valeo. 1 suo personale eoinvolgimento negli affar delle due societi (Coerente con le partceipaciont societarie della ‘amigiia Meggenti nelle socicta stesse) ton permette di ritenere che egli possa deporre in maniera obbiettiva sui fatti di causa { fatti che hanno portato a} fallimento della Valeo sono i seguenti Jc. Valdotta ro aveva un ccedito di crea Tire 606800000 verso la associata in purtecipazione Sr Alessia relativamente alle costruzione di 5 appartamenti; ¢ la soc, Alessia - in base al contratto «si — riservava di procedere al pagamento dopo le vendita di tai appastamenti La Valdottavo cedette il eredito alla Valco, ¢ la soc. Alessia si libeta dal debito cedendo alla Valeo. ali immobili di cui sopra. Nel contenpo ts Valco si obbligh estinguere il debito verso la Valdottavo in varie rate ent‘o 4 anni (100 mitioni euteo i 31/12/1989, 160 miliont entro il 31/22/2000, 170 milioni entro il 31/12/2001 e 170 milioni entro il 31/12/2002 senza interes). Dopo il fallimen'o della Valdottavo, Ja Valco tramite il sig. Unti inform Ia curatela sulle intenzioni i prowvedere al pagarnento; ma Ia curatela chiese ed ottenne il sequestro conservative bloccando cost definitivamente ogni stivita della Valeo In sostanza le Valco sostiene che il czedito vantato dalla curatela non era esigibile, ¢ che in assenza delle iniziative detla curatela essa avcebbe potuto svolgere le propria attivithe far fronte al debit. La tesi appare manifestamenie inaccoglibile, in quanto secondo il programma di pagamenti cambializzato (dslibera assembleare 23/1/1999) , dopo il Zallimento della Valdottavo la Valeo era gid inadempiente c a favore della curatele era operante la decadenza dal beneficio del termine. La entita del desito, le perdite registrate negli uhimé anni di attivita e la mancanza di qualsiasi prospettiva di recupero, confermano lo stato di insolvenza della societa Quanto al controcredito della Vatco nei conitonti del fallimento Valdottavo a titolo risarcitorio per inconsistente, il sequestro pregiudizievole, bene ha fatto il Tribunale a ritenerlo del tutto ipotetic Era in effetti un fovere def curatore della Valdottavo, di fronte alla inadempienza della controparte € alla sua inesistente capacita reddituale, garantire i creditori fallimentari dalla dispersione dei beni immobili 0 de r eavato dells loro vendita, Nessun danino pud percio essere legittimamente vantato dalla Valeo come conseguenza della iniziativa del curatore, In buona sostanza, Ia sentenza di primo grado va integralmente confermata, anche relativamente alle spese conformemente alle richieste del PG. - Non é ammissibite, secondo la legge applicabile alla fattispesig, la invocata sospensiva Le spese del presente rude fanno earico all'appellante POM Corte, defini ivamente decidenda sullappello proposto dalla S11 Valeo costruzioni avverso la £ sontenza a, EO5:/07 del Tribunale di Laicea, in contraddittarie con [a curatela del fallimento S11