Sei sulla pagina 1di 1

LE LEGGI DEI GAS

Il comportamento di un gas descrivibile attraverso tre variabili: pressione (p), volume (V) e temperatura (T).

LEGGE DI BOYLE (Isoterma) Mantenendo la temperatura costante, volume e pressione di un gas sono inversamente proporzionali. Sono tali cio che al raddoppiare del volume la pressione dimezza e viceversa.

Se aumento la pressione sullo stantuffo spingendolo verso il basso di conseguenza diminuisco il volume del gas allinterno del cilindro.

Al contrario, per aumentare il volume del gas allinterno del cilindro devo portare lo stantuffo verso lalto, diminuendone cio la pressione!

LEGGE DI GAY-LUSSAC (Isobarica) Mantenendo costante la pressione, volume e temperatura di un gas sono direttamente proporzionali. Sono tali cio che al raddoppiare della temperatura raddoppia anche il volume.
Lo stantuffo libero di muoversi nel cilindro (dunque la pressione costante); se aumento la temperatura riscaldando il gas questo si espande e muove lo stantuffo verso lalto cio il volume aumenta! Al contrario se raffreddo il gas, le molecole si riavvicinano tra loro e il volume diminuisce.

LEGGE DI DALTON (Legge delle pressioni parziali) La pressione totale di una miscela gassosa data dalla somma delle pressioni parziali dei singoli gas componenti la miscela.
La pressione totale di una miscela gassosa composta da tre gas diversi la forza con cui le molecole spingono contro le pareti del contenitore. Essa data dalla somma delle pressioni parziali esercitate dai singoli gas componenti.

NB-Per pressione parziale di un gas si intende la pressione che questo eserciterebbe se fosse
lunico gas presente nella miscela.

LEGGE DI HENRY (Legge della solubilit) Considerato un gas disciolto in un liquido, mantenendo costante la temperatura, la solubilit del gas direttamente proporzionale alla pressione esercitata sulla superficie del liquido. In altre parole, al diminuire della pressione diminuisce anche la solubilit del gas, che allora fuoriesce dalla soluzione formando bolle.
Quando stappiamo una bottiglia di champagne, diminuiamo di colpo la pressione allinterno della bottiglia: cos il gas allinterno dello spumante (anidride carbonica) diventa meno solubile e quindi esce dalla soluzione formando le bollicine!
DR