Sei sulla pagina 1di 1
IL SOLE 24 ORE estratto da pag. 15 Per il Sud una riforma non basta Autonomia, responsabilita e un piano infrastrutturale per eliminare il divario con il Nord di Antonio Maccanico ‘a luglio a questione meridionale ha Fiacquistato spazio:il16 luelio stato presentato il rapporto Sv.mez, che hha avuto straordinaria eco. La validita del Aocumentoé stata confermata da una ricer- ca della Confindustria sulleconomia del ‘Mezzogiorno. Cid che impressiona ¢la non certo nuova scopertache a 50 annidallunitadellostatoil dlivariotrale due Italie non é stato eliminato, incerto modo sigaggravato, Lereazionidelleforze plitiche aquest da. tisonostateimprovvisate Si parlaco diitor no alle gabbie salariali di partito del Sud, di piano Marshall peril Sud. Sono state sotto neate le responsabilith delle clas: dirigent meridionali Unariforma delleamministrazioni publi che, vtale per il Sud, €impensabike fuori da ‘unquadroistiruzionale ben definto Siinten: decheun indirizzo politic eflicace per eco- nomia del Sud presuppone un quad istitu zionale e amministrativo adeguato. Nei 150 anni dunitasono stati regstrati due fallimen- {ilo stato prefettizio, burocratico, aecentre to, finito con il fascism, lo stato delle auto- nomie regionali della Costtuzione delog8. Allinizio del nuovo secolo ci si chiede se nun paese duale come Italia unassettoist- ‘tuzionale di fori autonomic, di tipo federale siaingradodiconsentire ghiindiizzidi gover ‘no necessari a un‘efficace politica di unifica- zone economica, Con a riforma del titolo V della Costituzione del 2009 sié dato vitaa un ‘nuovo modello di organizzazione statae, ‘Suquestariformamoltepolemiche,mma po- cche rilessioni. Essa nasce dallesigenza di conciliarelalegittimaaspirazionedellaparte piusviluppata del paesea una maggiore auto ‘omiaeaunpitrobusto autogoverno ela ne cessiti diassicurareall'area meno sviluppata sLDUBBIO La governance proposta nel titolo V della Costituzione per comuni, province e regioni @a meno indicata a contenere degenerazioni clientelari (cieaunterzo ela comunitnazionale)ili- vellesenzial dll prestzioniconcernent {iti cvesocialichedevonoessereassct- ratiictain’ eladestinazionedapartedel- lostatodisorseageiuntive perpromiovere Josviluppo.lacocsione sociale iltesto della forma ha ecesiidi corre zioni ed emendament, ma € inezabie che delinea m sistema a geometra variable, di autonome anche for pele aree amagiore pact di astogoverto, di esponsabiits direts del stato, del governo, per le polit che di sviluppo dell aree a minor capacta fiscal, ecioe per a macroregione che i Mezzogiorn. Tduepol diquestoequilibriosonoalterz0 comma dellartiolono.cheprevede "utero Fiformee condiziondi autonome" analoghe 2 quelle delle region ad autonomia speciale Chepossono essere conferitea alcunereio niseilguintocommadellaicolony.chepre: ‘ede nsorse aggiuntive dello stato per lost Ippo e Teliminazione degh squilbri nelle are aminore capacit fiscal. Epesitvo che sisiainzstal atuavionedelariformaa pats redallarticolongsulfedralismo fiscale,an cheselalegge delegaapprovata suscitainter- rogativiai quali decretielegatipotrannod rerispostanei due annididuratadelladlega Lariformanon pud limitarsiallarticolo 19. Vieil problema dell articolo u7, cio’ del la legislazione concorrente stato-regioni, che ® dominata da incertezze sulle comp tenzeaffidate agli interventi della Corte co- stituzionale. Viéladisposizione dell'artico- lou8,che stabilisceehe "le fanzioni ammini= strative sono attribuiteai comuni"; cid com: porterebbeunesame dellidoneita deglimi la comuni, in particolare quelli del Mezz0- sgiomo,aquesto compito elavalutazionedel- ‘e dimensioni minime necessarie per svol- yetlo. Vaconsiderato seil modellodigov nance di comuni, province e regioni abba- stanza contraddittorio (elezionipopolaridi- rette dei capi degliesccutivicleggiclettora- i proporzionali per i consigli sia Tideale perun paesea strutturafederale, con spinte contrastanti all aggregazione e alla fram- rmentazione politica. Nel Mezzogiorno que- stomodello di governance il meno indica- ‘oa contenere le degenerazioniclientelai ‘Vidinlineil problema della riforma delbi- cameralismo paritario ¢ la questione della rappresentanza nazionale delle region Quantoallerisorseaggiuntive perpromuove- relosviluppodelleareein itardoedelimina- re gli squilibsi, bisognerebbe prevedere una strutturaad hoc Ilfederalismo fiscale necessario per assi- curarelivelliessenzialidelleprestazionicon- ccernentiidirticiviiesocialiincuto ilterr- {orioepereliminaresprechitramitelacancel- Iazionedellaspesaeladeterminazione deleo- sto del fabbisogno standard per iserviz pre senti nelle ezioni, cio? per mettere ordine nella spesa ordinaria Serve la struttura per attuare il quinto comma delVarticolo 19,10 strumento dello stato per utiizzaree risorse agguntive destinae allo sviluppo del Sud se cordon piano di interesse nazionale. Me diterranco é ridiventato centrale nei traffic: Malia pus svolgere un ruolo importante di naturalogistca lungole direttriiBerlino-Pa- lermo ei corridoio 8 verso Puglia e Baleai Si pud cominciare dal piano strategico nazionale2007-2013,ecio# dal Fase daifon- di strutturali europei, evitando lesperien- adel precedente piano strategico. Cosi la politica di siforme e di riorganizzazione istituzionale e amministrativa sarebbe in- terconnessaa una politica che elimini il di- vario tra ledue Italie, Siopererebbeanche peruscire dallacrisi attuale,conun progetto che risveglile ener- sie sopite ma presenti. Questo sarebbe il modo migliore per celebrare i 150 anni dell unita dala, Arana scepter ritaglio stampa ad uso lusivo del cliente, non riproduci