Sei sulla pagina 1di 7

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49

Introduzione Piero Cataldi: Lettura di Inferno XIII (su Prometeo Palumbo) Lettura e parafrasi del canto XIII file schematico in Moodle, presentazione PPT on Prezi: link qui http://prezi.com/c7gcvaxraqyl/dante-inferno-xiii/ Divina Commedia (con schemi) qui: http://divinacommedia.weebly.com/introduzioneinferno.html Se dovete fare lezione in lingua inglese: http://italian.about.com/library/anthology/dante/blinfernoindex.htm Se invece dovete fare lezione in francese: http://bibliotheque.editionsducerf.fr/par%20page/2386/TM.htm Sviluppo, per una classe I classico o III altri corsi

IL TEMA DELLA CACCIA TRAGICA Boccaccio: Novella di Nastagio degli Onesti. Testo con analisi su Prometeo Testo inglese qui: http://www.brown.edu/Departments/Italian_Studies/dweb/texts/DecIndex.php?lang=e ng ( la traduzione un po antiquata 1903- e qualche parte un po boccaccesca non tradotta (!) Testo in in francese, del 1884: http://fr.wikisource.org/wiki/Le_D%C3%A9cam%C3%A9ron sulla novella di Nastagio i ragazzi hanno realizzato un PREZI visibile qui di Claudia Campanini e Alex Keen link qui. http://prezi.com/p7f07wev7z_r/nastagio-degli-onesti/

(Gli studenti a coppie hanno realizzato dei PREZI anche su altre novelle di Boccaccio lette) Ecco i link

PREZI
Ser Cepparello Ragazzini Michele, Dalmonte Francesco http://prezi.com/wqjjc62oarod/ser-cepparello/

50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95

Andreuccio da Perugia Tondini Chiara, Magnani Bartolomeo http://prezi.com/olhluiu6mxct/andreuccio-da-perugia/ Masetto da Lamporecchio Soglia Roberto, Dalpane Riccardo http://prezi.com/jd0rnanuc7w1/masetto-da-lamporecchio/ Il palafreniere del re Agilulfo Vitti Selena, Sanchini Francesco http://prezi.com/aiwn1b8vuvrk/il-palafreniere-del-reagilulfo/?utm_campaign=share&utm_medium=copy Caterina e lusignol Amadori Sara, Morganti Mariasole http://prezi.com/tfwwwnnfhwkl/personaggi/ Peronella Zama Veronica, Frattini Teresa http://prezi.com/tf1uvv1bazpk/peronella/ La novella delle papere Linari Marta, Filipponi Veronica http://prezi.com/ogd7ofh6zxor/novella-delle-papere-introduzione-alla-iv-giornatadecameron/ Alibech Pismataro Maddalena, Foschini Alice http://prezi.com/u6q4nisrdqmm/alibech-divieneromita/?utm_campaign=share&utm_medium=copy Simona e Pasquino Visani Alessia, Graziani Gloria http://prezi.com/219jbrknnj-3/giovanni-boccaccio-novella-di-simona-e-pasquino/ Nastagio degli Onesti Campanini Claudia, Keen Alex http://prezi.com/p7f07wev7z_r/nastagio-degli-onesti/ Frate Cipolla Dalle Fabbriche Simone, Graziani Brenno http://prezi.com/kmt4we1atavu/dioneo/ Lidia moglie di Nicostrato Zattoni Riccardo, Ghinassi Marco http://prezi.com/k-kfytfa34lk/lidia-moglie-di-nicostrato-ama-pirro/

La ricerca delle fonti


Navigando in internet si trovano molti testi che fanno riferimento ad alcuni temi del canto. Mi sono soffermata su quello della caccia infernale, perch trova uno sviluppo immediato e molto dantesco in Boccaccio. E un tema proprio delle mitologie nordiche ( Grimm, Deutsche Heldensage Berlin 1867, nn 39 ss) come vedremo poi, ma riciclato in senso cristiano da vari autori e utilizzato come exemplum a scopo di edificazione religiosa.

96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145

Naturalmente non ci siamo addentrati particolarmente in una direzione filologica, semplicemente ci siamo accontentati di vedere quali fossero gli antecedenti reperibili utilizzando la rete. Uno degli autori che presenta il tema della caccia infernale Elinando di Froidmont in Flores I, 13 (Patrologia Latina, CCXII, c. 734). Esiste una edizione digitale della Patrologia, ma ancora incompleta. Qui: http://www.documentacatholicaomnia.eu/18151875,_Migne,_Patrologia_Latina_01._Rerum_Conspectus_Pro_Tomis_Ordinatus,_ MLT.html#Migne%20Patrologia%20Latina%20-%20Volumen%20001 (il volume 212 non ancora in formato digitale). + Si trova per su Google books a questo indirizzo http://books.google.sk/books?id=BZ9BAAAAcAAJ&printsec=frontcover&hl=it&source =gbs_ge_summary_r&cad=0#v=onepage&q&f=false (un enorme tomo che non contiene solo le opere di Elinando). Il testo non digitalizzato pertanto se ne possono fare solo delle catture schermo o eventualmente provare a passarlo ad un programma di OCR, ma la definizione non buona.

Il tema presente anche in Dialogus miraculorum di Cesario di Heisterbach (XII, 20) : monumentale silloge di racconti edificanti composta dal cistercense Cesario di Heisterbach fra il 1219 e il 1223, che consta di 749 exempla suddivisi in dodici sezioni dedicata ognuna a un tema specifico. Ho mandato una studentessa a cercare questi testi nelle biblioteche locali. Naturalmente non ci sono . Ma il testo integrale del DIALOGUS MIRACULORUM (secondo l'ed. J. Strange 1851) online in modalit testo, con possibilit di ricerca, si trova sul sito del GROUPE D'ANTHROPOLOGIE HISTORIQUE DE L'OCCIDENT MEDIEVAL (GAHOM) dell'EHESS, PARIS.qui: http://betula.annexus.ehess.fr/sdx/cesaire/chapitre.xsp?d=12&p=20 Ecco il racconto di Cesario: Concubina cuiusdam sacerdotis cum esset moritura, sicut a quodam religioso didici, cum multa instantia calcios sibi novos et bene taccunatos3 fieri petivit, dicens : Sepelite me in eis, valde enim mihi erunt4 necessarii. Quod cum factum fuisset, nocte sequenti longe ante lucem, luna splendente, miles quidam cum servo suo per viam equitans, femineos eiulatus audivit. Mirantibus illis quidnam hoc esset ; ecce mulier rapidissimo cursu ad eos properans, clamavit : Adiuvate me, adiuvate me. Mox miles de equo descendens, et gladio circulum sibi circumducens, feminam bene5 notam infra illum recepit. Sola enim camisia et calciis praedictis induta erat. Et ecce ex remoto vox quasi venatoris terribiliter buccinantis, nec non et latratus canum venaticorum praecedentium audiuntur. Quibus auditis illa dum nimis tremeret, miles cognitis ab ea causis, equum servo committens, tricas capillorum eius brachio suo sinistro circumligavit, dextera gladium tenens extentum. Approximante6 infernali illo venatore, ait mulier militi : Sine me currere, sine me currere ; ecce appropinquat. Illo fortius

146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194

eam retinente7, misera diversis conatibus militem pulsans, tandem ruptis capillis effugit. Quam diabolus insecutus cepit, equo suo eam iniiciens, ita ut caput cum brachiis penderet ex uno latere, et crura ex altero. Post paululum militi sic obvians, captam praedam deportavit. Qui mane ad villam rediens, quid viderit exposuit, capillos ostendit ; et cum minus referenti crederent, aperto sepulchro feminam capillos suos perdidisse repererunt. Haec contigerunt in Archiepiscopatu8 Maguntinensi. NOVICIUS : Si sic Deus punit peccatum fornicationis in concubinis, puto quod multo durius illud puniat in sacerdotibus qui illas peccare faciunt. MONACHUS : Verum dicis. Praeterea peccatum multum aggravant ordo et scientia. In eodem genere peccati plus peccat sacerdos quam laicus, plus monachus quam saecularis. Idem intelligas in sexu femineo. La storia ripresa da Vincenzo di Beauvais (Speculum historiale, XXIX, 120) La sua fama legata allo Speculum maius, unenciclopedia in ottanta libri che circol in molti manoscritti per due secoli. divisa in tre parti: Speculum naturale, Speculum doctrinale e Speculum historiale; nello Speculum historiale, in 31 libri, compendia la storia dellumanit da Adamo al 1250. Incredibilmente anche questo testo reperibile in Internet, fotografato pagina per pagina, su http://www.hathitrust.org/ un sito che offre migliaia di testi digitalizzati o pdf, in partneship con istituzioni universitarie e culturali di tutto il mondo. ( per chi ne avesse voglia scaricabile in PDF) E anche in Giovanni di Bromyard Summa praedicantium; Alphabetum narrationis (che forse la fonte diretta di Passavanti) Anche questo in Google books http://books.google.it/books?id=oZmnnQEACAAJ&dq=inauthor:%22Johannes+de+B romyard%22&hl=it&sa=X&ei=NYnyUrzvEon_ygOmi4HYCA&ved=0CDgQ6AEwAQ

Riflessioni e spunti di indagine Le riprese puntuali in Boccaccio: gli aggettivi danteschi (nudi e graffiati ignuda, scapigliata e tutta graffiata) il doppio e la specularit: Nastagio uno scialacquatore? la passione non ricambiata per la belle dame sans merci ha infatti condotto il giovane amante al suicidio , che invece Nastagio ha solo contemplato (al povero Nastagio per dolore pi volte, dopo molto essersi doluto, gli venne in disidero d'uccidersi. Poi, pur tenendosene, molte volte si mise in cuore di doverla del tutto lasciare stare, o, se potesse, d'averla in odio come ella aveva lui. Ma invano tal proponimento prendeva, per ci che pareva che quanto pi la speranza mancava, tanto pi moltiplicasse il suo amore) Boccaccio e la regola del contrappasso: lamante divenuto nemico e il congiungimento sadico e micidiale ( giugnere pi volte ripetuto) la conversione della dama: dalla castit allamore

195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244

Il capovolgimento sostanziale: leros da pulsione irrazionale si trasforma in industria tanto che Nastagio architetta un piano per convincere la dama ritrosa e ottiene il successo: Il capovolgimento sostanziale non solo rispetto a Dante (vedi anche Inf. canto V) ma anche rispetto alle fonti antiche, Elinando e Vincenzo di Beauvais, in cui la caccia infernale era punizione degli amanti adulteri

Altri spunti di approfondimento: la caccia infernale un topos Come funzionano i topoi e come si disseminano? Curtius, Letteratura europea e medioevo latino ( per chi volesse approfondire) Ernst Robert Curtius expanded this concept in studying topoi as "commonplaces": reworkings of traditional material, particularly the descriptions of standardised settings, but extended to almost any literary meme Nella retorica classica i koini topoi (loci communes) erano argomenti adatti ad essere sviluppati al servizio d'una tesi, in vari generi di discorso: il loro assieme costituiva, a detta di Quintiliano, la argomentorum sedes. La memoria era infatti concepita come uno spazio nei cui luoghi (topoi, loci) si situano le idee: a questi luoghi ricorre l'oratore quando cerca argomenti adatti alle situazioni e alle parti del discorso, specie nel caso di una quaestio infinita, di un problema di carattere astratto. Nel medioevo - estintisi il discorso politico e quello giudiziario - la retorica estende l'uso dei topoi a tutti i tipi di testo; essi divengono dei "clichs di generale utilizzabilit letteraria e si estendono a tutti i settori della vita che possono essere abbracciati e modellati dalla letteratura [1948, ed. 1961 pp. 79-80]. Cos, tra gli antichi edifici della retorica, la retorica costituisce il magazzino: "Vi si trovano le idee di carattere piu generale: tali da poter essere usate in tutti i discorsi e gli scritti " i topoi costituiscono strutture formali di lungo corso vitalit, che ancor oggi - in uno scenario socioculturale in cui l'aggressivit dei messaggi, con l'ausilio di raffinate tecniche retoriche, s' fatta cos forte da superare la soglia di guardia consapevole nel recettore indifeso - veicolano messaggi (pubblicitari, politici, ecc.) efficaci e persuasivi: subliminalmente persuasivi ( F. Piazzi) Il tema della caccia tragica ripreso in modo molto pi tradizionale da Passavanti ( la punizione di un adulterio e non della ritrosia)

Jacopo Passavanti

Il carbonaio di Nivers. Su Prometeo Palumbo

Come cambia la storia se mutano gli intenti del narratore? NOTA Jacopo Passavanti . Predicatore , scrittore e architettoDopo essere diventato frate domenicano, divenne priore prima a Pistoia, poi a Firenze nel convento di San Miniato al Monte e in seguito della chiesa di Santa Maria Novella, dove si occup anche dell'edificazione in corso della grande basilica in stile gotico. Sotto la sua direzione, tra il 1338 e il 1340, iniziarono i lavori per la costruzione di una biblioteca, oggi a lui dedicata.Fu lettore di teologia e famoso predicatore. L'unica opera sicuramente scritta di suo pugno lo Specchio di vera penitenza, dove raccolse la materia delle prediche da lui tenute nella Quaresima del 1354 sotto forma di trattato con numerosissimi esempi, i quali rappresentano uno dei primi esempi di

245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288

narrativa (in special modo di novella) istruttiva e moralizzante. Questa opera ispir anche gli affreschi del Chiostro Verde del complesso di Santa Maria Novella. Suo probabilmente anche il tema iconografico del vicino Cappellone degli Spagnoli.

Se ne serve anche Francesco Malecarni, di Bonanno. Rimatore fiorentino (sec. 15), prese parte al certame coronario, con un Trionfo d'Amore in terzine, in cui incluse, parafrasata, la novella di Nastagio degli Onesti (Decam. V, 8). E oggi? Questo tema tanto vitale nel medioevo ha lasciato tracce? Ha ragione Curtius?

La caccia infernale: sue varianti


Dalla mitologia nordica proviene il tema della caccia infernale di demoni o morti. Nella tradizione popolare la Mesnie Hellequin: una masnada di cacciatori ( demoni o morti). Se la vedi, porta disgrazia. Morirai tu o uno dei tuoi conoscenti. La guida il sire di Hellequin. Ma chi costui? Rcemment, Claude Lecouteux (Chasses fantastiques et cohortes de la nuit au Moyen ge, 1999), en rapprochant les textes d'Orderic Vital (Histoire de Normandie, liv. VIII ) et de Gautier Map (De nugis curialum), a montr que l'on pouvait voir l'origine d'Hellequin dans la lgende de Herla, "roi trs ancien des Bretons". Sa mesnie dsigne la troupe d'esprits fantastiques qu'il commande : des dmons, ou plutt des incarnations de dfunts, monts sur des chevaux rapides, accompagns de chiens hurlants, qui chevauchent travers les airs pendant les nuits d'orage en punition de leur pchs. C'est la fin du XIe s., en Normandie, que l'on rencontre, pour la premire fois une mention de la Mesnie Herlequin, dans un passage d'Orderic Vital : "Certain jour en en l'an de grce mil nonante et unime, Gauchelin de Normandie, prtre pieux et dvot, vit fantassins et cavaliers dfiler par la route. Grande arme c'tait, multitude innombrable et moisit en dsordre, portant accoutrements noirs et pennons barrs de sable. Y avait croque-morts ayant charg cercueils sur leurs paules. Y avait des Ethiopiens. Y avait des nains hauts de sept empans, le chef gros comme muid ou barricel. Y avait routiers et malandrins. Y avait moines et clercs, voire juges et abbs et vques. Y avait chevaliers en bel arroi, y avait dames chevauchant haquenes. Et soufflait un vent fort et roide, lequel vent soufflant scottes, robes et manteaux, de leurs siges arrachait les nobles dames, les soulevait la hauteur d'une franche coude, puis cheoir les laissait en leur selle, laquelle hrissaient de longs cirais au feu rougis. Et voyant icelle foule passer, Gauchelin le prtre s'merveilla fort et s'cria - H!I ce sont les gens Herlequin!"

289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329

La leggenda stata riutilizzata in un recente romanzo giallo della scrittrice francese Fred Vargas, , dal titolo larme furieuse
Une petite dame embarrasse, vtue d'une blouse fleurs assez inusite dans le quartier de la brigade criminelle de Paris o officie Adamsberg. A peine sorti de son enqute, le commissaire voit donc arriver Valentine Vendermot. Elle vient d'Ordebec, prs de Lisieux, pour l'appeler l'aide. La nuit, sur le chemin de Bonneval, dans la fort d'Alance, sa fille Lina a vu passer l' Arme furieuse , une cavalcade de revenants, moiti putrfie, hurlante et froce, dont le mythe tenace remonte au XIe sicle. Personne n'y croit, videmment, mais on y croit quand mme. D'autant plus que Lina a vu quelques vivants au milieu de la horde, que ceux-ci sont rputs mourir dans les trois semaines, si l'on en croit la lgende, et que le premier d'entre eux, justement, a disparu depuis plusieurs jours... Que croyez-vous qu'il fasse, Adamsberg ? Foncer videmment, direction la Normandie, abandonnant Paris une histoire d'industriel richissime brl dans sa voiture

Alternative Se invece volessimo prendere unaltra direzione, da uno spunto sul finale de lla lezione video di Piero Cataldi: Sul tema del suicidio per una classe III o V Leopardi Bruto minore Ultimo canto di Saffo. Il suicidio come protesta della virt ribelle alla mediocrit e al conformismo Dialogo di Plotino e di Porfirio Canti, XXX, sopra un basso rilievo antico sepolcrale Il recupero della sensibilit come partecipazione al dolore altrui: un percorso verso il solidarismo titanico della Ginestra La Ginestra, lezioni in Prometeo e presentazione in Moodle e Slideshare Realizzazione di una video lezione su In memoria di Ungaretti. Tempi di realizzazione 4 ore Mezzi: iphone.