Sei sulla pagina 1di 2

La Stampa 1 giugno 2001

Governo-ombra della sinistra


Mentre la nuova maggioranza ha i suoi problemi nella costruzione dell'organigramma del potere, il centro sinistra pu finalmente riparlare di politica. Anche ponendosi il problema, a cui si era disabituato, di come svolgere al meglio il ruolo di opposizione (magari in modo pi sereno di quanto non avvenuto, tra i Ds, intorno all'elezione del capogruppo alla amera tra !iolante e Mussi". #e pure non $ l'opposizione di #ua Maest%, farebbe bene a non liquidare troppo rapidamente, come inutile o vacua, la proposta che da pi parti $ stata avanzata, di cominciare a costituirsi in governo&ombra. erto, con il proposito di tallonare in modo puntuale ed efficace il governo&governo' ma anche, e forse soprattutto, allo scopo di non lasciare che la coalizione che si $ cementata nella campagna elettorale, si disperda come $ successo dopo le elezioni vittoriose del ())*. #i dir%, non senza sarcasmo, che stavolta la coalizione ha anche perso, il che non sembra raccomandarla alla buona volont% dei suoi componenti. Ma basterebbe pensare ai sondaggi iniziali, e all'enorme +valore aggiunto+ che $ derivato dal solo fatto di comporsi in una unit% sotto la leadership di ,utelli & anche lui, come -rodi, almeno all'inizio, un senza partito (cio$, senza burocrazie, carichi di famiglia politica ecc." & per rendersi conto di quale errore sarebbe lasciare che il ritrovato spirito dell'.livo naufragasse di nuovo sulle secche dei patriottismi di gruppo, dei giochi di corrente o delle ambizioni personali . /l governo&ombra sarebbe anche la soluzione pi ragionevole della questione del partito unico dei riformisti. 0 inutile nascondersi che questo obiettivo, per quanto desiderabile, $ per ora del tutto irrealistico. Mentre $ a portata di mano, purch1 lo si voglia, quella forma di federazione che ha funzionato bene in campagna elettorale, anche per merito di ,utelli e 2assino. 3a vittoria nei ballottaggi delle grandi citt%, del resto, ha confermato che uniti si vince. ,utelli sembra capace di mantenere unite le anime della Margherita. 2assino ha la stessa possibilit% con i Ds, forse a patto di essere pi francamente consapevole della forza che gli viene dalla recente esperienza elettorale. -u come ,utelli essere quel politico nuovo che occorre oggi alla sinistra per cominciare la nuova lunga marcia verso i futuri appuntamenti con l'elettorato.

GIANNI VATTIMO