Sei sulla pagina 1di 4

FAVOLE SLAVE SUL SACRIFICIO DEL FIGLIO La storia e il carattere della letteratura orale e popolare ci mostrano come questa

(specifica forma di letteratura sia al contempo transna!ionale e specificamente locale" Esiste una lun#a serie di fia$e all%interno del fol&lore sla'o c(e narrano del sacrificio dei fi#li da parte dei loro #enitori" )ella tradi!ione sla'a esistono alcuni #ruppi principali di storie* quelli c(e ruotano intorno alle le##ende russe su Re Paparim e La Donna Misericordiosa con una numerosa serie di 'arianti+ 'i sono poi le le##ende ucraine su I fratelli che vennero resi ricchi da Dio in veste da viaggiatore con analo#(e 'ersioni $ul#are, e $allate ser$e su Il diacono misericordioso e sua moglie c(e (anno tratti in comune con alcune le##ende $retoni (Santa Touina, LEremita e la pastorella, Il re Dalmar) Vi sono anc(e le storie sla'e ecclesiastic(e de Il mercante che ama !risto e il racconto #eor#iano de Il mercante gentile c(e (anno elementi simili a un episodio dal poema francese di "mis et "m#les" -ratti comuni presenti in queste fia$e si tro'ano nelle storie $retoni e nella fia$a de Il fedele $iovanni dei fratelli Grimm" La creden!a c(e il san#ue di un $am$ino, specialmente primo#enito, possa curare la le$$ra . molto diffusa nei racconti popolari" -ra #li e$rei 'i . una storia apocrifa ic(e spie#a come sia questo il moti'o per cui il Faraone 'ole'a uccidere i fi#li de#li israeliti+ e in un li$ro e$raico sui rituali della /asqua, stampato nel 0VI secolo, 'i . un%illustra!ione c(e raffi#ura il Re E#i!io, coperto di pia#(e, immerso in un $a#no, con i no$ili c(e aprono le 'ene di $am$ini il cui san#ue s#or#a sul suo corpo+ sullo sfondo 'i sono donne c(e pian#ono" "mis et "miles . un 'ecc(io poema della letteratura ca'alleresca francese c(e appartiene alla 'asta produ!ione della !hanson de $este, $asato su una diffusa le##enda di amici!ia e sacrificio" )ella sua forma pi1 antica . la storia di due amici, uno dei quali, Amis, era ammalato di le$$ra perc(2 a'e'a commesso uno sper#iuro per sal'are il suo amico" Una 'isione lo inform3 c(e pote'a essere curato solo da un $a#no nel san#ue dei fi#li di Amiles" 4uando Amiles lo seppe uccise i propri fi#li, c(e furono comunque miracolosamente riportati in 'ita dopo le cure prestate ad Amis" I 'ari #ruppi di storie (anno a$$astan!a elementi in comune da do'er fare ammettere c(e possano a'ere la medesima ori#ine" E% 'erso l%Asia c(e do$$iamo cercare la forma primiti'a dei racconti, in alcune le##ende musulmane sulla preser'a!ione di 5os2, nei 'an#eli ara$i in cui una 'ersione della storia di 5os. . quella della sorella di 6oc(a$ed c(e accende il fuoco in un forno, non sapendo c(e suo nipote si tro'a l7 dentro" 4uesto ci da un elemento di transi!ione 'erso la storia apocrifa dell%infan!ia di Cristo c(e si tro'a nei 'an#eli ara$i" Sappiamo c(e i 'an#eli apocrifi sono molto antic(i e c(e le storie musulmane sono successi'e, eppure queste ultime esprimono uno stile pi1 arcaico, ed . interessante notare c(e la 8allata russa La Donna Misericordiosa (a punti in comune con entram$i * la persecu!ione di un neonato e l%introdu!ione di due donne e due $am$ini" E% possi$ile c(e la 'ersione armena e persiana dei 'an#eli apocrifi mostrino la connessione pi1 c(iaramente, ma curiosamente di tutte le storie cristiane su questo tema la russa . la pi1 primiti'a" Il moti'o dato per il sacrificio nella le##enda $ul#ara e in quelle affini ($retone e ser$a . completamente di'ersa da quella del primo #ruppo 9 la cura delle malattie umane" 4ui di nuo'o tro'iamo qualcosa di analo#o nel Van#elo dell%Infan!ia"

In qualc(e modo non 'iene riprodotta con esatte!!a la storia $ul#ara, ma se prendiamo frammenti da altre parti dello stesso Van#elo e li uniamo, arri'eremmo a qualcosa di simile, e si sa c(e la letteratura orale mostra molti esempi di tali com$ina!ioni" Anc(e l%idea di un Dio c(e 'a#(i per il mondo . in contraddi!ione con i sistemi reli#iosi dell%Asia occidentale e non . riconcilia$ile con il monoteismo di E$rei, Cristiani e 5usulmani" )ella letteratura del $uddismo, tro'iamo in'ece non solo personalit: di'ine c(e 'ia##iano sulla -erra, ma anc(e la dottrina etica del sacrificio portata ad un tale estremo da permettere l%offerta di un fi#lio" Alcuni (anno anc(e affermato c(e la storia di A$ramo e Isacco apparten#a a questo mondo reli#ioso, ma 'i . ra#ione di attri$uirla al periodo pi1 antico della storia e$raica, quando si ritene'a c(e i sacrifici umani facessero piacere a Dio" 4uesto sacrificio, per3, non (a niente in comune con #li inse#namenti di Sa&;a<5uni, c(e ordina ai suoi discepoli di sacrificare se stessi, le loro mo#li e i fi#li, persino per il $ene dell%uomo pi1 umile" La storia di #ettare un $am$ino nella stufa per il $ene di un ospite, e il suo essere miracolosamente riportato in 'ita, si tro'a come episodio in un racconto della raccolta indiana intitolata %etalapanchavincati, c(e secondo l%opinione di -(eodor 8enfe;, orientalista e filolo#o tedesco (=>?@<=>>= . pro$a$ilmente di ori#ine $uddista" La cessione di un fi#lio da parte del proprio padre a un qualsiasi mendicante c(e c(iede l% elemosina, . l%aspetto pi1 caratteristico della storia del /rincipe Vessantara, un racconto c(e . conosciuto nel mondo $uddista dall%Oceano /acifico fino alle steppe della Russia europea" Vessantara . l%ultima incarna!ione di 8udd(a, nella forma di un 8od(isatt'a" La storia completa di Vessantara si tro'a solo tra i $uddisti, ma c%. un altro racconto indiano c(e . penetrato in o#ni parte dell%Europa, quella c(e parla del fedele Vira'ara, la mi#liore 'ersione della quale si tro'a nel Aitopadesa, una raccolta indiana di no'elle in prosa e 'ersi simile al /anc(atantra" LBopera, redatta in sanscrito attorno al 0II secolo, racco#lie racconti popolari risalenti a molti secoli prima" Sare$$e interessante uno studio comparati'o interna!ionale c(e metta a confronto tutte le numerose 'ersioni esistenti delle storie c(e a$$iamo riferito" )ei 'ari racconti tro'iamo un in'aria$ile repulsione 'erso l%idea di un sacrificio sen!a scopo, o di uno delittuoso+ in tutte si cerca un moti'o per #iustificare il crimine, #eneralmente accettato come un male minore c(e fornisce il me!!o di sfu##ire ad uno pi1 #rande" Oppure . il moti'o dell%amore per Dio e della fede, o l%amore per i po'eri, o ancora la #ratitudine per una #entile!!a passata"

S-ORIA 8ULGARA DEI -RE FRA-ELLI E DIO Una 'olta, nei tempi antic(i, quando il Si#nore anda'a in #iro per il mondo, 'i erano tre fratelli" Un #iorno 'ia##ia'ano mestamente 'erso una terra straniera quando 'idero sul ci#lio della strada una fonte d%acqua, e si fermarono per placare la loro sete" CA(DE disse il fratello pi1 an!iano, se il Si#nore facesse s#or#are 'ino da quella fontana in'ece c(e acqua, io costruirei l7 una ta'erna, e darei 'ino #ratuitamente a o#ni 'iandante c(e lo c(iedesseE" Ora, il Si#nore era l: e lo ud7, e la sor#ente fu trasformata in un attimo in 'ino" Cos7 il fratello ma##iore rimase e per un certo periodo diede 'ino a tutti quelli c(e lo c(iede'ano" 5a dopo un po% di'enne a'ido, e non a're$$e dato una #occia di 'ino a nessuno a meno c(e non a'esse pa#ato" Gli altri due fratelli continuarono a cercare un la'oro" Un #iorno 'idero una monta#na e su di questa un piano su di cui stormi di cor'i e cornacc(ie si erano sta$iliti" Il secondo fratello disse, CA(D Se soltanto il Si#nore trasformasse questi uccelli in pecore, io costruirei un o'ile e darei latte a tutti coloro c(e lo c(iedessero"E )on appena e$$e parlato il suo desiderio fu esaudito e per un certo tempo fece come a'e'a promesso+ ma anc(e lui presto di'enne a'aro e non a're$$e dato 'ia una cucc(iaiata sen!a pa#amento" Il fratello pi1 #io'ane continu3 il suo 'ia##io da solo, e alla fine ra##iunse una citt: do'e prese ser'i!io da un locandiere e rimase con lui per molto tempo" 4uando il suo padrone 'ide la sua $ont: e o$$edien!a, #li diede la propria fi#lia come sposa, e la coppia 'isse felicemente insieme perc(2 entram$i erano #entili e di $uon cuore" Ora, il Si#nore desiderando 'erificare la fede dei tre fratelli, si tra'est7 da 'ecc(io, e and3 per primo da colui c(e a'e'a la fontana di 'ino" /rese una crosta secca di pane e disse CFi#liolo, dammi una ta!!a di 'ino per inumidire questo pane secco, perc(2 io sono 'ecc(io e non (o denti per masticarlo"E CVattene,E fu la risposta Cse do'essi darlo a o#ni passante, non mi rimarre$$e pi1 niente"E C5a, fi#lio mio, se non lo dai a nessun altro, dallo a me perc(2 non (o denti per masticare il mio pane secco+ e inoltre, tu non (ai comprato quel 'ino, . il Si#nore c(e te l%(a dato"E C)on posso dartelo, 'ecc(io+ 'atteneDE Il Si#nore se ne and3, ma appena e$$e fatto un po% di strada la fonte si trasform3 in acqua di nuo'o" La stessa cosa accadde al secondo fratello" /er ultimo il Si#nore and3 dal pi1 #io'ane, tra'estito da 'ecc(io coperto di ferite e pia#(e sulle mani, con #am$e e 'olto terri$ilmente ripu#nanti alla 'ista" Era sera e quando e#li $uss3, la mo#lie 'enne alla porta" CC(e cosa 'uoi, nonnoFE disse lei" C/osso restare per la notte con 'oiF E% $uio+ non (o casa do'e andare, e sono malato+ lasciami sdraiare dietro la tua porta"E La donna e$$e piet: del po'ero 'ecc(io, e lo fece salire a scaldarsi" Essendo il marito tornato a casa, c(iesero al 'ecc(io come a'e'a fatto a ridursi cos7 e se non 'i era rimedio" E#li rispose c(e una san#uisu#a #li a'e'a parlato di una cosa della quale se ne a'esse man#iato un po%, sare$$e #uarito+ ma c(e non pote'a essere comprata col denaro" Dopo molte insisten!e li inform3 c(e a're$$e potuto essere #uarito man#iando della carne di un $am$ino, il solo fi#lio dei suoi #enitori" Il marito e la mo#lie decisero di uccidere il proprio $am$ino, C)oi siamo #io'ani, e il Si#nore ci dar: altri fi#li"E )onostante le supplic(e del 'ecc(io uccidono il fi#lio, lo mettono in una pentola e lo cuociono in forno" La mo#lie manda il marito a 'edere se il $am$ino . $en cotto" 5entre sta riportando la pentola in casa dalla cucina, l%uomo to#lie il coperc(io e 'ede #li occ(i del $am$ino ri'olti su di lui, ma pensa c(e . morto" Il piatto . ser'ito da'anti al 'ecc(io, c(e ne man#ia un po% e di'enta perfettamente sano" Il $am$ino torna in 'ita dopo essere stato $enedetto dal 'ecc(io, c(e poi scompare e cos7 capiscono c(e . il Si#nore" Il Si#nore lasci3 la sua $enedi!ione in quella casa, e la fami#lia per #enera!ioni e #enera!ioni non 'ide alcun male, e ottenne il Re#no dei Cieli"

5i c(iedo se questa le##enda sia ancora diffusa tra #li e$rei 'isto c(e lo studio c(e riferisce ri#uardo ad essa . dell%>??"