Sei sulla pagina 1di 2

Centro comerciale ELAT: bersaglio di un atacco raider?

(servizio di Ion Preasca, 17 agosto 2012) Un uomo d'affari russo sarebbe stato espropriato dei beni che lui detiene in Moldova, tra cui il centro commerciale Elat . Colpevole sarebbe Ion VINAGA, un uomo d'affari da Chisinau . Roman Gudkov, titolare di Global Investment, che detiene una quota di maggioranza in centro commerciale Elat , afferma di essere stato illegalmente espropriato di un immobile posseduto in Moldova. Si trata di un patrimonio stimato a 18 milioni di euro, circa 275 milioni di lei. Oltre al centro commerciale , compresi i beni perduti comprende anche 11 ettari di terreno nel villaggio Tohatino costruzione ( stimato in 53,5 milioni di lei) , un centro di assistenza auto a Balti ( 22,8 milioni di lei) , terreni 30 ettari nel centro di Balti ( 12.200.000 di lei) , il 99,9 % della societ Zemfond ( 19,4 milioni di lei) , ecc. Secondo un avviso pubblicato da Roman Gudkov colpevole sarebbe sempre uomo d'affari Ion Vinaga. Ion Vinaga, avendo una procura rilasciata da Roman Gudkov, ha superato i poteri ed entrato in un contratto di vendita di un pacchetto di 100% delle azioni di Global Investment , intascando i soldi . Il nuovo proprietario - Harghel Alexander , un nome sconosciuto nel mondo degli affari .

Transazione illegale
Oleg Mamontov, rappresentante investitore russo in Moldova, ha detto che in realt non c'era un attacco raide , e il contratto nullo. Camera di Registrazione dello Stato e il notaio non avevano alcun diritto di registrare il contratto di vendita senza timbro e certificato di registrazione della societ Global Investment", dice Mamontov. Ancora Mamontov ha dichiarato che l'operazione stata fatta a favore dei proprietari della rete dei supermercati Fidesco e che sarebbero interessati a rilevare per il centro commercialle. La denuncia riguardante l'illegittimit della transazione stata fatta preso Procuratore Generale. Tuttavia, Eugen Onica, addetto stampa del ministero degli Interni, ha detto che gli agenti di polizia svolgono attivita di controllo al centro commerciale Elat. Attualment , Ion VINAGA si sta nascondendo da gli uomi d'affari russi , che dicono di voler dargli loro avviso sulla cancellazione avvocato, ma anche per motivi di sicurezza. Secondo diversi fonti, Roman Gudkov aveva strtti rapporti con gruppi commerciali controllati da ex dipendenti delle strutture delle forze russe , in modo che una vendetta tra gli uomini daffari non sono esclusi. Nel avviso pubblicato, Gudkov ha fissato la scadenza scadenza di oggi(17 agosto 2012) per Ion Vinaga di presentare una relazione scritta sulle attivit svolte dalla procura che lui rilasciato. Ricordiamo che un altro azionista di centro comerciale Elat , il miliardario Leonid Volneanschi , stato nel 2009 uno dei sponsor PCRM (Partito comunista di Republica Moldova) .

Per saperne di pi : adevarul.ro/moldova/economie/atac-raider-centrul-elat1_50aec6e47c42d5a663a046ac/index.html