Sei sulla pagina 1di 1

X MEMORIAL RENZO DELOGU

IL Saluto del Presidente della Provincia di Sassari


AD ALGHERO IL TENNIS INTERNAZIONALE È DI CASA:
UN GRANDE TORNEO PER RICORDARE RENZO DELOGU
È molto probabile che i diecimila dollari di montepremi finiscano altrove, che nessuno degli atleti
sardi ammessi alle qualificazioni e al tabellone finale riesca ad arrivare sino alla vittoria. Spero di
essere smentita, ovviamente! Ma se anche dovesse andare così, il tennis sardo ci avrà guadagnato.
Perché il Torneo internazionale ITF che da sabato prossimo si svolgerà sui campi di Alghero è
davvero un’occasione unica e irripetibile per respirare l’aria del
tennis che conta. È un’occasione per tutto il movimento, ed è
un’occasione per i migliori tennisti di casa nostra, che solo
attraverso la partecipazione a queste manifestazioni hanno la
possibilità di crescere, di fare esperienza, di confrontarsi col
professionismo a grandi livelli. Oltretutto – tra vecchie volpi del
circuito e giovani talenti che ardono dal desiderio di scalare le
classifiche Atp – gli organizzatori hanno allestito anche per
quest’anno un tabellone di tutto rispetto. Il giusto tributo alla
memoria di Renzo Delogu, cui il torneo è dedicato da sempre. Per
ricordarlo attraverso questo sport che ha amato tanto e al quale ha
dato tanto.
Il fatto che il nostro territorio
possa ospitare una
manifestazione sportiva di tale
livello non è un caso. Questa
manifestazione è frutto della Alessandra Giudici
passione, della dedizione e del
sacrificio degli organizzatori, a iniziare dal Tennis Club di Alghero,
che tra Open International Wheelchair, Head Challenge under 12
e Torneo Internazionale ITF vanta un programma che non ha
eguali in Sardegna. Merito di una programmazione che si avvale
con grande intelligenza della collaborazione di altri circoli, di
società e di uomini che possono vantare vasta esperienza in
campo organizzativo e una grande conoscenza del panorama
tennistico internazionale. È così che si diventa grandi: lavorando
assieme, unendo le forze verso traguardi altrimenti impensabili.
Un esempio che ci rende fieri e per il quale ringrazio gli artefici a
nome mio personale, dell’amministrazione che presiedo e del
territorio che con orgoglio rappresento.

grafica lucio nali - foto max turrini