Sei sulla pagina 1di 3

Grado

Scossa

Descrizione

impercettibile

Avvertita solo dagli strumenti sismici.

II

molto leggera

Avvertita solo da qualche persona in opportune condizioni.

III

leggera

Avvertita da poche persone.

IV

moderata

Avvertita da molte persone; tremito di infissi e cristalli, e leggere oscillazioni di oggetti appesi.

piuttosto forte

Avvertita anche da persone addormentate; caduta di oggetti.

VI

forte

Qualche leggera lesione negli edifici e finestre in frantumi.

VII

molto forte

Caduta di fumaioli, lesioni negli edifici.

VIII

rovinosa

Rovina parziale di qualche edificio; qualche vittima isolata.

IX

distruttiva

Rovina totale di alcuni edifici e gravi lesioni in molti altri; vittime umane sparse ma non numerose.

completamente distruttiva

Rovina di molti edifici; molte vittime umane; crepacci nel suolo.

XI

catastrofica

Distruzione di agglomerati urbani; moltissime vittime; crepacci e frane nel suolo; maremoto.

XII

apocalittica

Distruzione di ogni manufatto; pochi superstiti; sconvolgimento del suolo; maremoto distruttivo; fuoriuscita di lava dal terreno.

Intensit

Scossa

PGA in g

PGV in cm/s Danni potenziali

impercettibile

<0,0017

<0,01

Nessuno

II - III

leggera

0,0017 - 0,014 0,01 - 1,1

Nessuno

IV

moderata

0,014 - 0,039 1,1 - 3,4

Nessuno

piuttosto forte

0,039 - 0,092 3,4 - 8,1

Molto lievi

VI

forte

0,092 - 0,18

8,1 - 16

Lievi

VII

molto forte

0,18 - 0,34

16 - 31

Moderati

VIII

rovinosa

0,34 - 0,65

31 - 60

Moderati - Gravi

IX

distruttiva

0,65 - 1,24

60 - 116

Gravi

X+

completamente distruttiva >1,24

>116

Molto Gravi

Terremoto

Vittime

Magnitudo Richter

Intensit Mercalli Modificata

Terremoto del Val di Noto (1693)

circa 60 000

7,4

XI

Terremoto di Tangshan (1976)

250 000

7,8-8,2

XI[2]

Terremoto di Messina (1908)

tra 90 000 e 120 000

7,2

XI

Terremoto di Kobe (1995)

6 434

6,8

X-XI[2]

Terremoto di Haiti (2010) 316 000

7,0

Terremoto dell'Irpinia (1980)

2.914

6,5

X[3]

Terremoto del Friuli (1976)

989

6,4

Terremoto dell'Aquila (2009)

308

6,3

Terremoto di Loma Prieta 63 (1989)

6,9

IX[3]

Terremoto di Christchurch (2011)

166 (stimati oltre 200)

6,3

VIII

Terremoto di Sendai (2011)

1 800 confermati (stimati oltre 15 000). Il totale include le vittime del maremoto.

9,0

VIII[4]

Terremoto in Emilia (2012)

27

5,8-5,9

VIII[2]

Terremoto della Costa Rica (2012)

7,6-7,9

VIII[5]