Sei sulla pagina 1di 50

Ho-oponopono.

info

http://www.ho-oponopono.info http://lapacecominciadate.ho-oponopono.info/ http://www.antigravity.it/ http://altrogiornale.org

Tratto da L'effetto Isaia i !regg "raden dalla !#ida pratica per il n#ovo $aradigma

IL PERDUTO MODO DI PREGARE


%n'ipotesi per m#tare il &ondo sen'a passare attraverso eventi catastrofici

Ho-oponopono.info

(
Il testo di !regg "raden )L'effetto Isaia) ipoti''a l'esisten'a di #na scien'a perd#ta* di #na tecnologia capace di prod#rre il potere di dirigere gli avvenimenti. L'a#tore arriva a +#esta concl#sione esaminando i testi antichi* sopratt#tto +#elli profetici. La profe'ia , per "raden #na scien'a )che ci permette di accedere alle f#t#re conseg#en'e di scelte che facciamo nel presente). -ccanto alla profe'ia si pone per. #n'altra scien'a perd#ta* la tecnologia della preghiera* )che ci consente di scegliere +#ale profe'ia f#t#ra vivremo). /econdo il nostro a#tore* +#esta seconda tecnologia in #so in tempi remoti* poi dispersa nel I0 secolo a ca#sa della spari'ione e distr#'ione di testi rari e relegata in sc#ole misteriche* sta oggi ricomparendo dopo il ritrovamento dei rotoli del &ar &orto. /ono sopratt#tto il manoscritto di Isaia ed i testi 1sseni* che ci fanno comprendere come nelle mani dell'#manit2 sia racchi#so #n enorme potere* che aspetta di essere #tili''ato. -nche +#i 3isogna risalire* per comprendere meglio* ad #na conce'ione diversa del concetto di tempo. "raden ci dice che gli antichi consideravano il tempo )come #n sentiero che p#. essere percorso in d#e dire'ioni* all'indietro e in avanti)4 essi inoltre percepivano le loro visioni come possi3ilit2 che si sare33ero att#ate se le circostan'e presenti non fossero state cam3iate.

Ho-oponopono.info
Le profe'ie non erano* +#indi* condanne a 3reve o a l#nga scaden'a* ma avvertimenti che avevano lo scopo* +#ando rig#ardavano fatti negativi* di indicare che 3isognava cam3iare rotta proprio per evitarli. La conce'ione antica del tempo viene ora s#ffragata dalla scien'a +#antistica che ammette la possi3ilit2 di eventi diversi nello stesso momento. La teoria +#antistica post#la #na realt2 t#tta costit#ita da )+#anti)* ossia da )+#antit2 discrete di radia'ioni elettromagnetiche). In sintesi* 3revissime e rapidissime esplosioni di l#ce* p#lsa'ioni l#minose* onde radianti* mosse da for'e non fisiche. 6ella fisica dei +#anti , possi3ile che d#e atomi occ#pino lo stesso spa'io nel medesimo momento: +#esto fenomeno viene denominato )condensato di "ose - 1instein). -ltri scien'iati come /tatinover hanno effett#ato altri st#di s#ll'atomo gi#ngendo alla concl#sione che esistono condensati pi7 grandi comprendenti molti pi7 atomi.

5
/cien'iati come 8olf e 9eynman hanno rela'ionato +#est'aspetto della +#antistica con la vita +#otidiana* ipoti''ando l'esisten'a di molteplici ris#ltati possi3ili per ogni singolo evento. :#esta ipotesi implica che )ogni possi3ilit2 sia gi2 stata creata ed , presente nel nostro mondo).

Ho-oponopono.info
"raden sospetta che +#este possi3ilit2 siano collegate al concetto di m#ltidimensionalit2: il nostro mondo , fatto della stessa sostan'a* cio, di pacchetti di l#ce che vi3rano a velocit2 differenti e che s#l nostro piano tridimensionale si m#ovono lentamente dando forma* secondo vi3ra'ioni diverse* ma sempre tenden'ialmente lente* alla vita minerale* vegetale* animale* #mana. Il resto dell'#niverso* che vi3ra a velocit2 sempre pi7 elevate* sf#gge alla nostra perce'ione e d2 forma a piani dimensionali diversi* in c#i forse* per "raden* potre33ero esistere le possi3ilit2 m#ltiple. <iprendendo la teoria per c#i nel piano divino t#tta la realt2 , gi2 in essere* la tecnologia interiore della preghiera* che corrisponde a grandi linee con le aspettative e la for'a-preghiera di c#i parla <edfield* attira e mette a f#oco nel presente dei ris#ltati finali che sono gi2 previsti. $er +#anto detto* il f#t#ro non , deterministicamente sta3ilito* ma p#. essere cam3iato4 ci. p#. avvenire se si attiva #na for'a s#fficiente a far spostare la scelta s# eventi paralleli nei momenti in c#i ci sono collegamenti nella rete degli avvenimenti stessi. H#gh 1verett III* fisico dell'#niversit2 di $rinceton* st#di. l'ipotesi di #niversi paralleli e chiam. )p#nto di scelta) il momento in c#i si poteva sovrapporre #n effetto all'altro nel corso di #n evento. Il p#nto di scelta , la possi3ilit2 d'apert#ra di #n varco* di #n ponte che permette di cam3iare sentiero per passare al ris#ltato di #n altro sentiero parallelo: in sintesi , #n +#alcosa che ci permette di effett#are #n salto +#antico da #na se+#en'a di effetti gi2 sperimentata ad #na n#ova se+#en'a dall'esito differente. 1' come se la stessa storia fosse stata scritta prevedendo finali diversi: ad #n certo p#nto ci troviamo nella 3iforca'ione m#ltipla che ci permette di im3occare #n ris#ltato pi#ttosto che #n altro.

Ho-oponopono.info
-d esempio* se sono entrata in #n corridoio posso andare nelle stan'e che si trovano alla s#a destra o alla s#a sinistra* ma solo alla fine del corridoio posso #scire e cam3iare percorso* trovare #n 3ivio. Il fatto che la nostra concentra'ione possa focali''are #n avvenimento pi#ttosto che #n altro* , p#re consono alle scoperte della n#ova fisica* che ammette che l'esperimento* o anche la sola osserva'ione dello scien'iato* modifichi la realt24 la teoria della pres#nta oggettivit2 dell'osservatore in campo scientifico , oggi del t#tto s#perata dagli esiti della pi7 recente ricerca. <itornando all'esempio dei corridoi o delle strade parallele* "raden pensa che ci siano #na molteplicit2 di +#este strade e che esse differiscano le #ne dalle altre per particolari* che potre33ero sem3rare del t#tto insignificanti* ma che* per )l'effetto farfalla)* a l#ngo termine portere33ero a ris#ltati completamente diversi. T#ttavia* la cosa importante , che la differen'a esista e ci. ci porta a credere che se oggi* nel nostro presente* siamo capaci di introd#rre anche #na piccola modifica* possiamo sf#ggire all'effetto delle profe'ie negative. /em3ra che* #sando il pensiero* il sentimento e l'emo'ione #niti nella nostra preghiera* possiamo attrarre i p#nti di scelta e cam3iare i ris#ltati previsti. T#tto ci. in fondo porta alla concl#sione che esiste #n nesso profondo tra i nostri pensieri collettivi* i nostri sentimenti e le nostre aspettative e la realt2 esterna.

>

Ho-oponopono.info
:#esto modo di pensare era connat#rato alla visione della vita degli 1sseni* come si rileva dai 0angeli esseni di 5.>?? anni fa* i +#ali riflettono l'idea che gli eventi esteriori sono il riflesso delle nostre pi7 profonde creden'e interiori.

;
!li 1sseni avevano #na visione olistica della vita e* app#nto per +#esto motivo* consideravano gli s+#ili3ri della terra come specchio degli s+#ili3ri del corpo fisico dell'#omo. In +#est'acce'ione* per es.* anche le catastrofi nat#rali* i cam3iamenti meteorologici sono specchi di grandi cam3iamenti che stanno avvenendo nella coscien'a #mana. "raden esamina le molteplici profe'ie sparse in testi di t#tti i generi e di t#tte le epoche e trova che esse sono concordi nel prospettare il nostro tempo come p#nto c#lminale di #n'epoca* dopo la +#ale ci sar2 #n assetto del t#tto n#ovo. &oltissime profe'ie concordano nel considerare* come anno ini'iale del cam3iamento - che prevede l'att#arsi grad#ale di eventi catastrofici prima dell'avvento del n#ovo mondo - il (@@A. 1sistono in +#esto senso svariate predi'ioni: da 6ostradam#s a Bayce* agli Hopi* ad 1noc* !iovanni* Isaia* ecc.* che considerano i nostri tempi come relativi alla fine di #n ciclo. :#esti veggenti Co profetiD insistono s# predi'ioni di eventi molto forti e sconvolgenti* per. poi presentano altre visioni di pace e 3eatit#dine che finora sono state lette secondo #n'acce'ione lineare del tempo* ma che forse andre33ero lette in maniera differente.

Ho-oponopono.info
Tra i rotoli del &ar &orto , stato ritrovato )Il li3ro esseno della <ivela'ione) che sem3ra essere #na versione dell'-pocalisse di !iovanni* forse la s#a versione originale* da c#i discende +#ella att#almente a noi nota. 6el testo l'-postolo !iovanni chiede all'angelo che lo g#ida il perchF del verificarsi di +#egli avvenimenti catastrofici e la voce angelica risponde: )L'#omo ha creato +#esti poteri distr#ttivi. 1gli li ha forgiati con la s#a stessa mente. Ha girato le spalle alle Cfor'eD angeliche del $adre Beleste e della &adre Terra* e ha messo a p#nto la s#a stessa distr#'ione). #e ded#'ioni mi sem3ra si possano trarre da +#este parole: (D il potere mentale #mano collettivo , capace di rettificare* di creare l'esperien'a4 5D il male si att#a come disatten'ione delle Leggi %niversali. 6e conseg#e allora che 3isogna imparare come #sare coscientemente +#esto potere alla l#ce della conoscen'a della 0olont2 ivina* cio, delle /#e Leggi. <itornando a !iovanni* egli chiede all'-ngelo: )B', speran'aG)* e :#esti risponde: )B', sempre speran'a) e gli fa vedere #na visione di 3eatit#dine e di pace nel mondo. 1 ancora* a !iovanni* che chiede cosa 3isogna fare perchF si reali''i la seconda possi3ilit2* la voce risponde che saranno i viventi di +#ell'epoca a decidere gli avvenimenti: )Io dar. generosamente all'assetato dalla fontana dell'ac+#a della vita). 9orse ci. p#. significare che chi si allineer2 con la vita* con le s#e leggi e non con il desiderio di distr#'ione* reali''er2 concretamente e con piene''a +#ella stessa vita.

Ho-oponopono.info
La possi3ilit2 di m#tare gli avvenimenti* che sem3ra si possa ded#rre dalla lett#ra dell'-pocalisse* emerge anche dalla "i33ia. 6ella Torah* il matematico israeliano dott. 1liyah# <ips ha scoperto #na chiave matematica* controllata e convalidata da n#merosi esperti di cifrari* attraverso c#i )nomi di paesi* eventi* date* ore e persone si intersecano verticalmente* ori''ontalmente e diagonalmente* fornendo #na fotografia di eventi passati e di possi3ilit2 f#t#re). /i ritrovano cosI* in #n testo di +#asi tremila anni fa* la noti'ia della seconda g#erra mondiale* il nome di Hitler* il termine oloca#sto* la devasta'ione della 3om3a atomica insieme all'anno del s#o lancio C(@=>D e t#tti i pi7 importanti avvenimenti storici passati* pi7 o meno recenti. :#esta , #na noti'ia certamente sconcertante* ancor di pi7 se si pensa che c', chi ritiene che la storia della terra sia t#tta scritta in codice s#lla "i33ia.

=
-nche relativamente agli avvenimenti f#t#ri* sempre nella "i33ia* dal 5??E al 5?(5 sono previsti periodi di osc#rit2* sconforto e annientamento a ca#sa dell'impatto tra la terra ed #na cometa. T#ttavia per il 5?(5* anno dell'annientamento della terra* appare #na seconda frase: )CLa cometaD sar2 ridotta in frant#mi* cacciata via* la far. a pe''i). :#indi appaiono d#e f#t#ri nello stesso momento. :#esto modello appare pi7 volte nella "i33ia* e pertanto* in rela'ione ad avvenimenti significativi* appare la domanda: )Lo cam3iereteG).

Ho-oponopono.info
BosI* anche la "i33ia sem3ra dirci che possediamo #n potere sconosci#to* e forse non a caso +#esta chiave di lett#ra , stata scoperta nel (@@>* in #n momento in c#i potre33e esserci #na consapevole''a s#fficiente nelle masse che consenta di #sare +#esto potere. 1sso consiste nella for'a della tecnologia della preghiera di massa. La sfida di +#esta epoca sare33e allora +#ella di formare la massa* diffondendo l'idea e la pratica di +#esta for'a* attraverso l'esperien'a di gr#ppi che vanno sempre pi7 collegandosi* p#r rimanendo nei propri l#oghi di residen'a. - +#esto proposito "raden riporta il ris#ltato di #na preghiera svoltasi il (; novem3re (@@A in circa ;> paesi dei sei continenti* la c#i noti'ia era stata diff#sa tramite internet. La preghiera era s#lla pace e s#lla sacralit2 della vita. :#ella stessa sera era stato dato l'ordine di attacco aereo s#ll'Ira+ e s#ccessivamente* s#3ito dopo* +#esto era stato interrotto. !li oranti non chiedevano #n intervento divino* ma affermavano la vita in nome della pace. -ncora #na volta gli avvenimenti e le profe'ie sem3rano dimostrarci che: )noi impersoniamo il potere collettivo di scegliere +#ale f#t#ro vogliamo sperimentare). 0ediamo adesso in che cosa consiste +#esta tecnologia della preghiera e s# +#ali 3asi deve poggiare per essere efficace ed efficiente. "raden ha fatto ricerche s#lla preghiera* non solo ricorrendo a testi profetici* specialmente di deriva'ione essena* ma anche recandosi nei sant#ari del Ti3et* perchF si dice che gli 1sseni si fossero rif#giati in +#ella terra* e +#indi +#alcosa delle loro tradi'ioni sare33e dov#to rimanere nei cost#mi degli antichi monasteri.

Ho-oponopono.info
#rante la visita in Ti3et* gli f# rivelato che l'essen'a della preghiera consisteva nel sentimento. $otevano anche non esserci parole nella preghiera efficace ed efficiente* ma se vi erano* +#elle parole dovevano s#scitare #n sincero sentimento* #n' emo'ione. <iprendendo i testi esseni* "raden trova che emo'ione* pensiero e sentimento sono le chiavi della tecnologia della preghiera e che all'interno di noi stessi do33iamo sperimentare* sentire ci. che vogliamo reali''are all'esterno4 e +#esto do33iamo sentirlo nel corpo* nei pensieri e nei sentimenti. $ossiamo dare ci. che a33iamo* possiamo espandere f#ori di noi ci. che siamo. Bi. che vogliamo deve reali''arsi contemporaneamente nel pensiero* nel sentimento e nel corpo #mano. Il pensiero e l'emo'ione* prima devono essere considerati separatamente e poi ri#niti perchF il $16/I1<J deve essere il sistema di g#ida che indiri''a le nostre emo'ioni. Il pensiero* anche sotto forma di immagina'ione* determina dove dirigere l'atten'ione e l'emo'ione. L'1&JKIJ61 , l'energia che ci fa percorrere la dire'ione vol#ta* , )la fonte di potere.) $er "raden* all'estremo esistono solo d#e emo'ioni: l'amore e la s#a mancan'a* spesso identificata con la pa#ra. Il /16TI&16TJ , l'#nione di pensiero ed emo'ione* infatti per provare #n sentimento do33iamo avere #n'idea e #n'emo'ione. Jra* il sentimento* dice "raden* ), la chiave della preghiera* perchF la crea'ione risponde al mondo del sentire #mano).

(?

Ho-oponopono.info >
:#indi* per prima cosa diventa importante capire ed essere coscienti dei pensieri e delle emo'ioni rappresentati dai nostri sentimenti* perchF talvolta si esprimono pensieri che sottendono emo'ioni diverse da +#ello che affermiamo* e finiamo cosI per reali''are effetti indesiderati* o facciamo in modo che la nostra preghiera non f#n'ioni. I pensieri* in se stessi* possono veicolare delle aspettative* ma rimangono desideri poten'iali e +#indi inerti se non sono accompagnati dal potere dell'emo'ione. /pesso* per.* l'emo'ione che accompagna #n desiderio cammina in dire'ione inversa al nostro desiderio* ma noi non ne siamo coscienti. /e per esempio desidero #na sal#te migliore* sotto il pensiero del miglioramento c', la pa#ra della malattia* della poca sal#te che ho* e +#est'emo'ione d2 potere proprio a ci. che temo: la malattia. -nche a livello di pensiero* dicendo )migliore)* implicitamente mi focali''o s#l )non a33astan'a)4 e se pensiamo di non avere a33astan'a* inconsciamente ci sentiamo miseri* angosciati. <icordiamo la frase del 0angelo )Bhi#n+#e cerchi di proteggere la propria vita la perder2). Bi. potre33e app#nto significare che* chi#n+#e cerca di difendersi da t#tto ci. che p#. infl#ire negativamente s#lla propria vita* finisce col focali''are l'atten'ione s# ci. che v#ol evitare* attirandolo. Lo iettatore in +#esto caso sare33e #n individ#o con pensiero ed emo'ione sempre rivolti a pericoli e g#ai* mentre chi crea sit#a'ioni di 3enessere sare33e centrato s#lla gioia.

((

Ho-oponopono.info
"raden dice che )noi immergiamo nelle possi3ilit2 della crea'ione #n sentimento in forma di immagine* +#el tanto di energia che 3asta affinchF si svil#ppi #na n#ova possi3ilit2. La chiave di +#esto sistema* per.* , che la crea'ione restit#isce precisamente ci. che la nostra immagine aveva mostrato. L'immagine indica alla '#ppa della crea'ione dove a33iamo posto la nostra atten'ione. L'emo'ione che colleghiamo all'immagine attrae la possi3ilit2 di +#est'immagine. :#ando )non vogliamo) +#alcosa - #n'emo'ione 3asata s#lla pa#ra - la nostra pa#ra in realt2 alimenta ci. che diciamo di non volere.) In sostan'a* la legge creativa* che regola +#esto nostro potere* implica che noi ci focali''iamo solo s#l positivo* s# ci. che vogliamo e mai s# +#ello che non vogliamo che accada4 +#indi* per es.* dire e sentire: )fai scomparire la g#erra)* finisce col dare for'a all'idea di g#erra* mentre pregare per la pace significa focali''are l'atten'ione s# di essa. 6on 3asta* t#ttavia* limitarsi a +#est'aspetto della preghiera* ma ogni possi3ilit2 effettiva di cam3iamento* sia a livello individ#ale Cad es.* la g#arigione personale a t#tti i livelli* da +#ello fisico alla reali''a'ione spirit#aleD* sia a livello sociale Cm#tamento degli schemi che reggono la societ2* reali''a'ione di #n n#ovo mondoD* si concreti''er2 solo se ri#sciremo a sintoni''arci s#llo stato d'animo del ris#ltato e non s#l tempo che ci sare33e vol#to a prod#rlo. In sintesi* do33iamo sentire che ci. che vogliamo si , gi2 reali''ato e che la nostra preghiera , stata esa#dita nel momento stesso in c#i l'a33iamo pron#nciata.

(5

Ho-oponopono.info
- parer mio* le parole di !es7: ) onna* la t#a fede ti ha salvata) rivolte alla donna che f#rtivamente gli toccava la t#nica sic#ra di poter essere per ci. stessa g#arita* hanno +#esto significato: )/e avessi fede e dicessi alla montagna )spostati)* la montagna si spostere33e). Bredo che anche in +#esto caso !es7 si riferisse proprio all'antica tecnologia della preghiera* gi2 conosci#ta dagli 1sseni* presso i +#ali sia &aria che !es7 erano stati ed#cati. "raden sostiene che nei popoli antichi il concetto di fede )era la chiave per com#nicare con le for'e invisi3ili del mondoL La fede diventa l'accetta'ione del nostro potere in +#anto for'a capace di imprimere #na dire'ione alla crea'ione). La modalit2 di richiesta della n#ova forma di preghiera necessariamente deve terminare con #n'esplicita'ione di gratit#dine* perchF se siamo convinti che ci. che chiediamo , stato otten#to* do33iamo ringra'iare.

E
!li sciamani e i popoli antichi pregavano cosI. C0edi a tal proposito pagg. (>E-(>H del testo di "radenD. Il modo di pregare che ci viene proposto* +#indi* parte da #no stato d'animo molto diverso da +#ello #s#ale* infatti* non chiediamo pi7 di essere esa#diti* come a33iamo fatto finora* ma ci m#oviamo con #na consapevole''a del nostro potere creativo e riconosciamo il r#olo attivo che a33iamo nel processo di crea'ione. -nche se non vediamo al momento ris#ltati concreti* do33iamo essere sic#ri che in +#alche parte del mondo la nostra preghiera , gi2 stata esa#dita.

(;

Ho-oponopono.info
6on do33iamo st#pirci di essere creativi* infatti* noi siamo stati creati ad immagine e somiglian'a di io* siamo fatti della stessa sostan'a* ma spesso )ci sentiamo polli e non a+#ile che possono fissare il sole). &i sem3ra interessante riportare #no specchietto presente nel li3ro di "raden* perchF vis#ali''a in maniera chiara le differen'e tra la forma di preghiera com#nemente #sata e +#ella prospettataci dagli 1sseni: $<1!HI1<- I <IBHI1/T- $<1!HI1<- -TT<-01</J L:%I6T- &J -LIT-' (. Bi concentriamo s# condi'ioni in c#i crediamo che la pace non esista. 6oi osserviamo t#tti gli eventi che accadono in assen'a di pace* sen'a dare gi#di'i del tipo 3#ono o cattivo* gi#sto o s3agliato 5. Bhiediamo l'intervento di #n potere pi7 alto affinchF cam3i le condi'ioni. !ra'ie alla nostra tecnologia 3asata s# pensiero* sentimento ed emo'ione* creiamo interiormente le condi'ioni che scegliamo di vivere nel mondo esterno.$er es.* )Bhe avvenga #n cam3iamento armonioso s#lla terra* che t#tta la vita g#arisca e che ci sia pace in t#tti i mondi). Il nostro sentimento* che t#tto ci. , gi2 accad#to* d2 potere alla nostra preghiera e mette a f#oco il s#o esito. 6el fare ci.* a33iamo creato #na n#ova memoria di #na pi7 alta possi3ilit2. ;. 6el chiedere* forse riconosciamo che pace e cam3iamento armonioso non sono ancora presenti in +#esti l#oghi. 6oi riconosciamo il potere della nostra)tecnologia interiore) e pres#miamo che la nostra preghiera sia stata esa#dita: pace e cam3iamento armonioso sono gi2 presenti s#lla terra.

(=

Ho-oponopono.info
=. Bontin#iamo a chiedere +#esto intervento fino a che non vediamo che il cam3iamento si reali''a realmente nel mondo. >. La nostra preghiera ora consiste nel: a.D dare #n riconoscimento a ci. che a33iamo scelto4 3.Dsentire che +#esto si , gi2 reali''ato4 c. ringra'iare di aver av#to la opport#nit2 di scegliere e* nel far ci.* infondere il soffio della vita nella nostra scelta. L'essen'a della n#ova conce'ione di preghiera si 3asa s# #na visione olistica* #na visione cio, in c#i non c', separa'ione* in c#i ogni cosa , collegata ed ha effetto s#lle altre* perchF #nica , la for'a sacra e divina che regge la Brea'ione e niente esiste all'inf#ori di +#esta for'a. :#al#n+#e cosa esista , espressione di io ed ogni cosa lavora in modo armonico* seg#endo le leggi divine. 1' la nostra visione separata* centrata s# #n dentro e #n f#ori di noi e s#l gi#di'io* che* infl#endo anche s#lla chimica del nostro corpo* rischia di trasformarlo in #n campo di 3attaglia di germi )3#oni) e )cattivi). $erchF i germi presenti nel nostro corpo possono convivere con noi sen'a farci ammalare e solo in certe condi'ioni diventano aggressiviG /are33e interessante scoprire +#este condi'ioni a livello psichico. "raden crede di avere trovato la chiave in #no scritto esseno4 secondo l#i* l'#nit2 di pensiero* emo'ione* sentimento sta nella $-B1.

(>

Ho-oponopono.info H
In effetti* riflettendo s# +#anto dice* mi sem3ra che potre33e avere ragione: infatti che cosa , la pace se non l'e+#ili3rio di ogni cosaG In +#est'e+#ili3rio non si cele3rere33e forse la sagge''a delle leggi divineG 6on , lecito pensare io come pace assol#ta* armonica coesisten'a di creato e non creatoG 6on si fonda forse la pace s#lla coesione di ogni elemento* s#ll'#nione degli opposti* s#ll'#nit2G 1 +#est'#nit2 non si p#. considerare come -more* l'-more che tiene #nita t#tta la crea'ione* sosten#ta dal respiro divinoG )-mor che move il mondo e l'altre stelle) diceva ante. 6el )0angelo esseno della pace) sta scritto: )Il 9iglio dell'%omo cercher2 prima di t#tto la pace nel corpo4 perchF il corpo , come #no stagno di montagna: +#ando , calmo e limpido rispecchia il sole* ma +#ando , pieno di fango e sassi non rispecchia n#lla. $oi* affinchF l'-ngelo della sagge''a possa g#idarlo* il 9iglio dell'%omo cercher2 la pace nel pensieroL 6on esiste* nF in cielo nF in terra* #n potere pi7 grande dei pensieri del 9iglio dell'%omo. -nche se , invisi3ile agli occhi del corpo* ogni pensiero , fornito di #na grande poten'a* e la s#a for'a p#. persino sc#otere i cieli. $oi il 9iglio dell'%omo cercher2 la pace dei sentimentiL o33iamo d#n+#e sollecitare l'-ngelo dell'-more* affinchF entri nei nostri sentimenti e li p#rifichi4 e allora t#tto ci. che era impa'ien'a e discordia si trasformer2 in armonia e paceL La $ace , la chiave di t#tta la conoscen'a* di t#tti i misteri e di t#tta la vita).

(E

Ho-oponopono.info
ovremmo meditare in modo approfondito s# +#este parole e capire che cosa significhi trad#rle in atti concreti. Ind#33iamente* io penso che reali''are +#esta pace implica aver raggi#nto il controllo dei sensi* del corpo in generale* dell'emo'ione e del pensiero4 ma ci. a s#a volta implica #n processo di p#rifica'ione in +#esti tre livelli. 1 per att#are ci. , necessario )conoscere se stessi). <iflettendo: se non mi conosco nel profondo e non individ#o in ogni mia a'ione +#al , il vero intento che mi m#ove* non posso sapere che cosa p#rificare* nF come controllarmi. $er fare #n esempio* possiamo dire che in #na sit#a'ione di pericolo* come per es. #n terreno scivoloso percorso a velocit2* ri#sciamo a controllare #n'a#tomo3ile solo se conosciamo perfettamente il s#o f#n'ionamento e ne a33iamo fatto esperien'a pratica nelle diverse sit#a'ioni. $er evolvere* +#indi* non , s#fficiente solo volgere la mente e le aspettative verso dimensioni s#periori o fare pratiche pi7 o meno esoteriche* sen'a essere scesi prima nel proprio profondo e avere risolto t#tte le agita'ioni* istintivit2* i pregi#di'i ecc.* sen'a prima aver trovato la pace* l'accetta'ione piena di ogni sit#a'ione* la capacit2 di avvolgerci nella pace in +#al#n+#e stato. /e ci lasciamo prendere dal risentimento* se non sappiamo perdonare chi ci sta vicino e ancora ci agitiamo* perchF non ri#sciamo a dirigere +#alcosa o +#alc#no come vorremmo4 se ci sentiamo del#si* perchF le nostre aspettative non si sono reali''ate4 se ci sentiamo messi da parte o non considerati4 se a33iamo 3isogno dell'approva'ione degli altri per sentire di valere +#alcosa4 se ancora vogliamo imporre #na nostra idea* +#ando gli altri non la condividono4

(H

Ho-oponopono.info
+#ando pensiamo che solo #na forma di realt2 sia gi#sta e non ci apriamo alle mille possi3ilit2* al fl#ire della vita* allora non siamo +#ello che crediamo di essere e* forse* agitiamo in noi stessi solo fantasie spirit#ali* fantasie* che precl#dendoci di vedere la realt2* finiscono per allontanarci proprio da +#ella meta verso c#i crediamo di camminare. !li 1sseni* +#indi* ci hanno lasciato da apprendere #na grande le'ione: (D ci hanno fatto comprendere l'importan'a della pace in t#tta la crea'ione4 5D ci hanno mostrato che )l'applicare la pace al nostro mondo interiore p#. creare cam3iamenti nel mondo esterno.)

A
/e anche noi crediamo in #na visione olistica* ne conseg#e che do33iamo considerarci corresponsa3ili di t#tto ci. che accade nel nostro mondo e* in +#anto consapevoli della nostra possi3ilit2 di dirigere gli avvenimenti* anche attraverso piccoli cam3iamenti* che peraltro possono portare a grandi conseg#en'e* non possiamo pi7 starcene con le mani in mano* aspettando che siano +#elli )che contano) a prendere le decisioni* proprio perchF )+#elli che contano) siamo anche noi. "raden sostiene che )in ogni momento della nostra esisten'a effett#iamo scelte che affermano o negano la vita nel nostro organismo).

(A

Ho-oponopono.info
/iamo +#indi responsa3ili della nostra sal#te e a33iamo in noi stessi il potere della g#arigione* ma siamo responsa3ili anche degli altri* perchF* all'interno di #na visione #nitaria* le scelte e le a'ioni di ogni singolo infl#en'ano t#tti gli altri* anche se alc#ne a'ioni hanno #n effetto minore o maggiore. Bhi#n+#e agisca in modo diverso in sit#a'ioni analoghe* apre agli altri delle possi3ilit2* che poi diventano scelte disponi3ili per t#tti. L'a'ione diversa non va considerata nF negativamente nF positivamente* essa , soltanto l'introd#'ione di #n'#lteriore possi3ilit2 che si , concreti''ata e che* in #ltima analisi* contri3#isce ad arricchire la realt2* anche +#ando personalmente non sentiamo di sceglierla. :#esta costit#isce #n'importante le'ione di 3ase per la tolleran'a. T#ttavia si ritiene* anche se si ripete +#anto gi2 detto prima* che 3isogna riflettere s#l fatto che noi com#n+#e scegliamo contin#amente* anche +#ando non ne siamo coscienti* solo che in +#el caso* poichF scegliamo di non scegliere* in effetti sono gli schemi istintivi di nat#ra animale o +#elli c#lt#rali stratificati dall'a3it#dine che scelgono per noi. Jra* se siamo convinti che le nostre scelte* consapevoli o meno* a33iano determinato il nostro mondo cosI come esso ,* ne deriva che* se vogliamo g#arire il mondo* do33iamo sapere discernere tra le nostre scelte e scegliere +#elle condi'ioni che vogliamo sperimentare nella realt2. ):#ando modifichiamo le nostre convin'ioni e troviamo n#ovi modi di esprimerci* il mondo circostante rispecchia le nostre scelte. I sistemi t#r3olenti diventano pacifici in presen'a della nostra pace.

(@

Ho-oponopono.info
Le scelte che affermano la vita nel nostro organismo creano delle condi'ioni* che rispecchiano tali scelte anche all'esterno. 9orse +#esto spiega l'antico insegnamento secondo c#i per g#arire il mondo do33iamo diventare noi stessi le condi'ioni che portano g#arigione). Bi. , stato comprovato anche a livello scientifico: infatti* si , scoperto che le nostre emo'ioni e sentimenti infl#en'ano il 6-* che a s#a volta infl#en'a gli atomi e le molecole di +#anto ci , vicino. :#esta verit2* per es.* , implicitamente riconosci#ta in alc#ne parti dell'Jriente CBina* 9ilippineD dove la preghiera* secondo l'acce'ione esposta* , #sata come metodo di c#ra. In #na clinica di $echino , stato monitorato #n caso di g#arigione da cancro alla vescica* da parte di tre g#aritori. Il t#more era ripreso s# #n grande schermo* attraverso la tecnica degli #ltras#oni* ed era eviden'iato in t#tta la s#a gravit2. I tre g#aritori* posti dietro il malato* stavano concentrati #sando tecniche di movimento* respiro* pensiero e sentimento. 1ssi m#ovevano le mani s#l volto e s#l petto del pa'iente sen'a toccarlo* poi ripetevano contin#amente* con sempre maggiore intensit2* frasi del tipo: )gi2 andato via* gi2 avven#to). /#llo schermo ad #n certo p#nto il t#more cominci. a tremolare e poi a rimpicciolirsi. opo d#e min#ti e +#aranta secondi era scomparsoM I g#aritori ed il p#33lico* che seg#ivano l'intervento g#ardando il monitor* erano concentrati s#llo stato d'animo del ris#ltato dell'evento e non s# +#ello del tempo che ci sare33e vol#to per g#arire. :#esta differen'a sem3ra essere molto importante.

5?

Ho-oponopono.info @
1' +#esto il caso della preghiera com#ne* esperien'a di pochi capace di cam3iare le emo'ioni e i pensieri di moltissimi* come dimostrano gli st#di scientifici s#ll'effetto della preghiera. "raden , convinto che* se solo l'#no per cento della popola'ione mondiale si focali''asse s# #n sentimento di preghiera di pace* #sando la gi#sta tecnologia* il mondo intero potre33e cam3iare*potre33e essere m#tata la coscien'a del mondo. T#ttavia* 3isogna riflettere che la cosa non , cosI semplice come sem3ra* perchF noi stessi* che ci sentiamo pronti a pregare per la pace nel mondo* non siamo esenti da esperien'e di g#erra nel nostro privato. :#esto , #n esempio di g#arigione individ#ale* per. l'infl#en'a di #no Co di pochiD non vale solo per modificare +#alcosa nell'individ#o* ma , in grado di apportare modifiche pi7 generali. 1siste infatti #n collegamento fra le cose e fra t#tti gli #omini. BosI* per risonan'a* anche noi siamo connessi in #n sistema che potre33e essere definito come )mente #niversale). In virt7 di +#esto sistema* le scoperte e le esperien'e di pochi divengono 3eneficio di molti. :#ando freghiamo il posteggio ad #n altro* +#ando ins#ltiamo l'a#tomo3ilista che ci sorpassa*o +#ando sorpassiamo con prepoten'a* +#ando facciamo i f#r3i e #siamo t#tte +#elle piccole strategie per prevalere* +#ando nel lavoro ci mettiamo in competi'ione* +#ando ci facciamo raccomandare* +#ando desideriamo che all'altro sia impedito +#alcosa* +#ando cerchiamo il potere personale* ecc. - perchF mille potre33ero essere gli esempi noi stiamo seg#endo schemi di g#erra e di separa'ione.

5(

Ho-oponopono.info
Jra* se +#esti schemi sono dentro di noi* costit#iscono il nostro modo di sentire e di rapportarci* come possiamo avere la pace nel mondoG Il nostro mondo , l'effetto di ci. che noi siamo. o33iamo provare ad essere pace* a provare pace al nostro interno perchF ci sia l'allineamento di pensiero* emo'ione e sentimento nella nostra preghiera. 6onostante t#tte +#este difficolt2* t#tti i nostri pro3lemi irrisolti* dallo scritto di "raden possiamo trarre #n'indica'ione pre'iosa* che coincide con +#anto scritto da <edfield: possiamo lavorare s# noi stessi e s#l mondo estendendo la nostra capacit2 di coscien'a. Il fatto che ci siano delle difficolt2 non esime dal provare a modificarci grad#almente* ma con costan'a*ricordando che #n 3am3ino impara a camminare camminando* cadendo e rial'andosi. Il gr#ppo*an'i i gr#ppi* hanno oggi #na grande f#n'ione* #n gran poten'iale di responsa3ilit2 e di cam3iamento nel corso degli eventi* p#rchF riescano a f#n'ionare secondo modalit2 etiche* come si evince dall'Jttava Ill#mina'ione di Belestino. Jccorre ancora* per.* saper emettere pensieri chiari e immagini precise di ci. che si v#ol reali''are. /e il pensiero deve g#idare l'emo'ione* non do33iamo consentire che essi si pongano come il gatto e la volpe. o33iamo aver chiaro in mente il mondo che vogliamo* st#diandone t#tte le possi3ili conseg#en'e.

55

Ho-oponopono.info
$ertanto* 3isogna dar vita ad #n'immagina'ione collettiva del n#ovo mondo e ammantarla di passione* pensare con assol#ta fede che esso gi2 ,* si reali''a sen'a scosse e sconvolgimenti*ma nella gioia e nell'armonia* espressione di #na pace che do33iamo g#stare* sentire* amare ed esprimere anche in ogni nostro atto. /e tanti gr#ppi si stringono e si sfor'ano di reali''are +#esto patto creativo* allora forse veramente transiteremo t#tti* con il pianeta* in #na dimensione s#periore* sen'a scosse ed eventi tra#matici. In sintesi* do33iamo prendere in mano il nostro destino e costr#irlo passo per passo. Il lavoro dei gr#ppi dovre33e* per +#esto motivo* consistere in #n processo articolato: (D lavoro per la conoscen'a e il controllo individ#ale4 5D poten'iamento e mantenimento di #n alto poten'iale energetico4 ;D vis#ali''a'ione di #n n#ovo tipo di societ2 e s#a diff#sione attraverso t#tti i me''i tecnologici moderni* ma anche tramite forme - pensiero e la tecnologia della preghiera efficace* nonchF messa a p#nto* se si trovano gli esperti* di n#ove tecnologie p#lite di approvvigionamento energetico e di n#ove scoperte relative al mondo ideato4 =D collegamento con altri gr#ppi ad ogni livello per reali''are #na coscien'a di massa aperta al cam3iamento e per l'ai#to e la coopera'ione reciproca.

5;

Ho-oponopono.info (?
6at#ralmente* all'interno dei gr#ppi ogn#no dovr2 farsi parte attiva* perchF , scontato che #n programma cosI vasto non p#. essere solo onere di pochi* ma ogn#no* secondo le proprie possi3ilit2 e competen'e* in spirito di servi'io* dovr2 attivamente fare la s#a parte. Inoltre* se c', p#re''a di intenti e vero spirito di servi'io e non protagonismo* sic#ramente gli ai#ti verranno dall'alto copiosi* mentre #n gr#ppo che presenta disf#n'ioni* mancan'a di chiare''a* o in c#i i mem3ri cercano reali''a'ioni personali o* ancora peggio* tramite c#i +#alc#no amplifichi il proprio ego* sar2 sic#ramente a33andonato dal conforto della presen'a dei maestri e delle essen'e angeliche. %n altro testo che recentemente vagliato s'intitola: ) &an#ale per il 6#ovo $aradigma N Bome li3erarci dalle schiavit7 imposte e salvare il pianeta dalla distr#'ione). 1' #n testo in c#i non fig#ra l'a#tore* e che si presenta come #na serie di com#nica'ioni date tramite channelling. Il conten#to del li3ro* edito dalla &acro 1di'ioni* concorda* nei p#nti salienti* con +#anto esposto in +#esta sede finora. 0engono esortati i gr#ppi* perchF )imparino ad ampliare la consapevole''a e a invocare la pi7 alta fonte di conoscen'a* affinchF CviD ai#ti a concepire #n n#ovo modo di vivere l'esisten'a tangi3ile). L'esorta'ione in #n certo senso , rivolta agli #omini di 3#ona volont2* perchF viene riconosci#to che i tempi sono 3revi e non si p#. pi7 ind#giare* cercando di convincere t#tti ad ass#mersi la responsa3ilit2 di cercare #na via d'#scita alla corsa verso la distr#'ione totale del pianeta.

5=

Ho-oponopono.info
La realt2 att#ale viene riconosci#ta come espressione di +#est'#manit2* ed ora* sostiene il testo* occorre )#n vero e proprio salto concett#ale che non neghi +#esta esperien'a* ma vada alla ricerca della s#a str#tt#ra fondamentale.) T#tti siamo responsa3ili di +#esto stato di cose* anche +#elli che attivamente non hanno commesso atti riprovevoli4 essi com#n+#e sono responsa3ili di non aver messo argini al disordine* di non essere stati attenti e accorti e per ci. stesso di aver consentito di essere vittime e non attori della propria vita. Jccorre saper #sare il pensiero )focali''ato e lasciato li3ero)* poichF esso , #no str#mento formida3ile se viene #sato correttamente* seg#endo alc#ni re+#isiti: per prima cosa il pensiero espresso deve essere consono o in sintonia con il fl#sso nat#rale dell'#niverso* cio, non deve essere contrario alle leggi divine4 deve essere g#idato da #na motiva'ione specifica* da #na inten'ione precisa espressa con chiare''a e determina'ione e deve essere lasciato andare con la piena fid#cia che esso sar2 portato a compimento nei piani eterici e che poi si manifester2 nella realt2. /in +#i ritroviamo gli stessi concetti gi2 espressi. La novit2* che per. appare in +#esto testo* , il riferimento* non del t#tto chiaro* forse ad #na piccola parte dell'#manit2* o com#n+#e a for'e osc#re che* lavorando dietro le +#inte* stanno ri#scendo ad avere il controllo totale del resto degli #omini e del pianeta per portarlo verso #na fase discendente* contraria al processo evol#tivo e +#indi ai fini del Breatore. Il nostro pensiero* sempre secondo l'entit2* , magistralmente condi'ionato e centrato s#ll'accoglimento di opinioni altr#i* dirette dai media e s# concetti di a#todifesa dai pericoli e di ricerca di esperien'e sess#ali e di dipenden'a da mediatori religiosi*che ci allontanano dal contatto diretto con la 9onte.

5>

Ho-oponopono.info
Jra ci troviamo in #n p#nto critico in c#i si p#. invertire la rotta* +#esti p#nti sono relativi a dei cicli e vi , la possi3ilit2 di )modificare i parametri vi3ratori dimensionali).

((
-nche nei tempi passati si sono verificati p#nti cr#ciali di cam3iamento in corrisponden'a di fine e ini'io di n#ovi cicli* ma )l'#manit2 , stata spinta a modificare l'esistente* invece che desiderare #n'esperien'a completamente n#ova.) $er s#perare +#esta sit#a'ione 3isogna saper agire s#i piani sottili e il pensiero , proprio #n'energia sottile* che come coscien'a individ#ale p#. m#tare la realt2* concentrandosi s# ci. che si desidera e non )s#gli orrori di ci. che , stato preparato). )Il processo di reali''a'ione)* afferma il testo* )avviene perchF agiscono d#e leggi #niversali: la legge di attra'ione e la mallea3ilit2 della nat#ra rispetto alla poten'a del pensiero). Jgni volta che manifestiamo #n pensiero s# c#i ci concentriamo* , come se fossimo in stato di preghiera ed entriamo in sintonia )con l'espressione creativa che ha origine alla fonte della nostra esisten'a). I pensieri di cam3iamento per. non devono essere vaghi* e cio,* non 3isogna focali''arsi semplicemente s# #n pensiero di cam3iamento* in +#anto ci. porter2 solo disordine* ma do33iamo emettere pensieri descrittivi* pensieri 3en definiti. )$erchF la l#ce trionfi occorre avere #na visione distinta* trad#ci3ile nella realt2 concreta.)

5E

Ho-oponopono.info
1' importante che comprendiamo 3ene gli effetti di +#esta legge per c#i il simile attrae il simile: infatti* +#ando chiediamo +#alcosa che alla 3ase , negativo* per es. danneggiare #n nostro simile* anche se spesso la richiesta non , cosI esplicita e neanche ne siamo coscienti* danneggiamo noi stessi* mentre al contrario* +#ando inviamo pensieri di 3enevolen'a* gratit#dine* amore* ci viene restit#ito il t#tto con gli interessi. 1cco* ora possiamo capire l'importan'a dell'#so delle 3enedi'ioni* fre+#ente nei tempi passati* ma recentemente +#asi del t#tto scomparso. La legge di attra'ione f#n'iona +#ando ri#sciamo a restare concentrati s# #n'aspettativa* ma noi +#asi sempre siamo incostanti e a33iamo poca e poco d#rat#ra a3ilit2 di concentra'ione. Le entit2 che hanno inviato i messaggi s#ggeriscono #na modalit2 d'intervento per ini'iare il lavoro. 1sse riconoscono che #n piccolo gr#ppo non p#. agire da solo* ma +#esto piccolo n#cleo potr2 agire da polo di attra'ione di altre persone valide a risolvere i vari pro3lemi inerenti alla messa a p#nto e alla concreti''a'ione del sogno del n#ovo mondo. - +#esto proposito , 3ene* asserisce il testo* mettersi in medita'ione e chiedersi +#ali persone potre33ero essere #tili al progetto. Le persone adatte devono essere capaci di )g#ardare oltre il caos e di riconoscerne le possi3ilit2 esistenti* come se vivessero a cavallo tra d#e mondi. 6on c', 3isogno di #na grande +#antit2 di persone* ma occorrono persone +#alitativamente dotate di #na mentalit2 aperta verso +#alsiasi possi3ilit2* pronte ad assimilare e a sinteti''are...

5H

Ho-oponopono.info
%na volta che avrete cominciato a cercarle* compariranno nella vostra vita in modi che sem3reranno troppo straordinari per essere cas#aliL 6on vi dovete sentire responsa3ili per t#tte le fasi del processo* ma soltanto per la promo'ione ini'iale dell'idea). Il processo ini'iato da pochi deve essere diff#so secondo il principio organico della divisione cell#lare. %no si incontrer2 con d#e* e ogn#no di essi con altri d#e fino ad arrivare* via via* ad #na moltit#dine. Le entit2 avvertono di non scoraggiarsi perchF )d#rante le prime ri#nioni dei gr#ppi ristretti* ness#na singola vis#ali''a'ione ri#scir2 a coinvolgere pienamente ogni partecipante* va +#indi fornito #n s#ggerimento che serva da g#ida. -ll'ini'io verranno proposte diverse versioni dell'o3iettivo* ma alla fine si trover2 la defini'ione perfetta. - poco a poco* con l'ai#to che viene dall'alto* il processo ideativo si completer2* ma si potr2 reali''are solo se sar2 s#pportato dall'#nit2 delle inten'ioni. %nit2* chiare''a faranno sI che si gi#nga alla piena consapevole''a di t#tti i me''i #tili a garantire il compimento del progetto. 6at#ralmente il t#tto deve essere concepito nel rispetto delle leggi #niversali.

5A

Ho-oponopono.info (5
:#ando in #n pianeta si , perd#to l'ordine e l'e+#ili3rio* per rista3ilirlo si p#. chiedere ai#to al Breatore attraverso la preghiera* )si deve per. trattare di #na preghiera affermativa* che rientri nella modalit2 creativa che vi , propria Ca immagine e somiglian'a del 0ostro BreatoreD.1' importante che sia gi2 3en delineato l'o3iettivo della preghiera* proprio per evitare +#al#n+#e tenta'ione di ritorno al passato. ) :#esta forma di preghiera seg#e l'iter del processo creativo: )In principio c'era il 0er3o e il 0er3o si fece carne). Bi. significa che all'ini'io della Brea'ione agisce il pensiero* il concetto4 ma ci. non 3asta* perchF il pensiero deve manifestarsi* farsi carne e per +#esto occorre l'intervento della volont2 di reali''a'ione* occorre il desiderio profondo il +#ale agisca come propellente che immette il movimento per passare dalla forma pensata all'espressione concreta. o33iamo operare a livello del c#ore che , la sede dei sentimenti* e sono proprio essi che )possono trasformare le convin'ioni della mente). Jccorre per. mantenere la crea'ione effett#ata* perchF - ci avverte il testo - )+#ello che si , creato focali''ando il pensiero* si conserva mantenendolo a f#oco4 contin#er2 ad esistere finchF serve allo scopo e finchF resta l'atten'ione positivaL Il n#ovo paradigma , #n centro focale di desiderio collettivo* animato da #n intento 3en chiaro che va manten#to per #n periodo a33astan'a l#ngo per consentirne la manifesta'ione.)

5@

Ho-oponopono.info
Boncepita in +#esto modo* contin#a a dire il testo* la preghiera verr2 esa#dita sotto forma di manifesta'ione dell'amore divino: l'ai#to che ci occorre per raggi#ngere l'o3iettivo della preghiera ci verr2 dato. Inoltre* chi si impegna a portare avanti il progetto del n#ovo mondo potr2 essere contattato direttamente dalle entit2 preposte ad affiancare l'#manit2 nel progetto. La volont2 stessa di procedere in +#esto campo di a'ione modifica la matrice energetica del soggetto* aprendo* d#rante il sonno* #na specie di linea di com#nica'ione* che prod#ce cam3iamenti interiori* che a loro volta prod#cono effetti d#rante la veglia* a#mentando la consapevole''a personale. Il testo consiglia di ini'iare a form#lare e sognare scenari nella nostra coscien'a individ#ale per mettere in atto la legge di attra'ione: ci. attirer2 le informa'ioni che dovranno essere portate ad #n livello di comprensione costr#ttiva4 poi do33iamo capire i parametri fondamentali necessari per assic#rare s#ccesso all'impresa e formare #n +#adro d'insieme come 3ase. -ss#mendo #n atteggiamento da st#diosi* occorre che noi* come pensiero pensante* focali''iamo e )ampliamo con particolari che definiscono meglio il desiderio olografico e accrescono l'energia del raggio del pensiero con l'emo'ione della gioia data dall'immagine in forma'ione* e cosI l'immagine emerge con #na maggiore eviden'a.) /i tratta in sintesi di entrare in se stessi e #tili''are il pensiero individ#ale nel fl#sso creativo* che , proprio della divinit2* di c#i siamo fatti ad immagine e somiglian'a.

;?

Ho-oponopono.info
T#ttavia* do33iamo riflettere che sin dall'infan'ia siamo stati ed#cati a lottare contro l'ego e in +#esto modo non a33iamo fatto che amplificarlo4 siamo stati ed#cati a non rivolgere l'atten'ione all'interiorit2* ma ad #scire contin#amente da noi stessi e considerare l'esterno come l'altro da noi* a non alimentare la nostra for'a* perchF ci. , stato considerato egoistico* a non raffor'arci* perchF ci. , stato considerato come inten'ione di sopraffa'ione altr#i. Bi. che , nat#rale* invece* , )dedicarsi alle espressioni di sF che prod#cono #na maggiore gioia). :#esta , l'inclina'ione nat#rale. "isogna saper interiori''are* tornare all'a#tocontempla'ione: ma )a#tocontempla'ione) non significa restare sed#ti in #n angolo a fissarsi l'om3elico* chiedendosi )chi* cosa e dove sonoG)* v#ol dire invece applicare le leggi #niversali e contemplare i ris#ltati che +#este prod#cono nell'esperien'a* per raggi#ngere l'ill#mina'ione).

(;
Jccorre d#n+#e att#are #n rivolgimento degli schemi c#lt#rali che sin +#i ci hanno diretti. 6on , facile cam3iare a tal p#nto* e in ci. le entit2 che hanno dettato il testo ci consigliano di ricorrere al potere della preghiera e delle afferma'ioni. %na di +#este ,: )/ono #n #mano in divenireM -i#tatemi a trasformarmiM). 1ssa viene considerata come #n potente mantra che avvia il processo di m#ta'ione.

;(

Ho-oponopono.info
"isogna ripetere la frase specialmente +#ando ci troviamo in sit#a'ioni difficili* in c#i sentiamo #na perdita di potere* +#ando proviamo sentimenti di vittimismo di fronte a sit#a'ioni che non sappiamo fronteggiare. :#esto mantra p#. essere affiancato a richieste dirette alla 9onte. :#ando pron#nciamo il mantra* possiamo chiedere indica'ioni s# come agire* cosI facendo rista3iliamo la connessione vi3ratoria con l'origine. Il testo concl#de dicendo che )il primo istinto di chi legge i messaggi , spesso +#ello di lanciarsi s#3ito nella missione* sen'a lasciare che lo st#dio e la riflessione apportino i cam3iamenti fondamentali della coscien'a* necessari a favorire incontri sincronici con persone e informa'ioni che possono fornire #n importante contri3#to. -lle moltit#dini , richiesto soltanto #n cam3iamento di prospettiva e atteggiamento* che viene generato dall'#so della semplice preghiera. 6e nascer2 il miracolo di #n'esperien'a vitale pi7 ricca in me''o al caos* focali''ata s#ll'o3iettivo* nel fl#sso di #na n#ova consapevole''a. iffondere il messaggio Cla parolaD e applicarne i principi nella vita +#otidiana , la missione pi7 importante di t#tte. /e l'applica'ione non avviene ai livelli fondamentali dell'esperien'a #mana* ness#n messaggio ha pi7 valoreML Il vittimismo va trasceso in modo che l'#manit2 possa riprendere il s#o potere.

;5

Ho-oponopono.info
:#ando condividete il dono di +#este afferma'ioni* dovete essere capaci di approfondire la +#estione con chi risponde in maniera reattiva. Il crescente desiderio di cam3iare si esprime sempre pi7 e dovete fornire indica'ioni a chi si rivolge a voi in cerca di g#ida. <esponsa3ilit2 personale , #n modo diverso per dire: riprenditi il potere e #salo per focali''arti s#ll'inten'ione di rista3ilire l'e+#ili3rio. La sta3ilit2 interiore , #n re+#isito per far parte della s+#adra di terra. <ileggere* st#diare* contemplare il conten#to dei messaggi nell'esperien'a personale dimostrer2 la validit2 degli stessi e far2 ritrovare l'e+#ili3rio in me''o al disordine. La s+#adra di terra , aperta a chi , sveglio* consapevole* impegnato* focali''ato ed e+#ili3rato. :#esto stimola la capacit2 di agire* invece che reagire. /e non , ancora gi#nto il momento per #n individ#o di operare effettivamente* incoraggiatelo a contin#are a st#diare* a diffondere il messaggio e partecipare all'effetto delle increspat#re mentre attende pa'ientemente.) Le canali''a'ioni di c#i , fatto il testo* mi sem3ra che concordino perfettamente con i ris#ltati dei li3ri di <edfield e con +#elli che "raden ha esposto nel testo )1ffetto Isaia). <edfield presenta le s#e tesi nella trama di #n roman'o che potremmo definire di genere avvent#roso-spirit#ale e con ci. , ri#scito a veicolare a livello mondiale l'idea di #n cammino spirit#ale collettivo* del riappropriarsi di #n potere sintoni''ato con l'energia #niversale* di #na visione di #n mondo e di #n'#manit2 diversi.

;;

Ho-oponopono.info
Il s#o li3ro ha colpito la fantasia mondiale* infatti , stato tradotto in +#asi t#tte le ling#e e ha av#to #na enorme diff#sione* sintomo +#esto che , ri#scito a m#overe #n'esigen'a profonda celata nell'animo #mano.

(=
/i p#. dire che egli ha in #n certo modo aperto #na possi3ilit2 di scelta dinan'i la coscien'a dei singoli e dei gr#ppi* e credo che sia stato ispirato da #n disegno s#periore. T#ttavia* restando nel mondo della fantasia* della p#ra possi3ilit2 non comprovata scientificamente* per i pi7 il cammino indicato dall'a#tore della )$rofe'ia di Belestino) , rimasto nel campo dell'#topia* nel regno felice dell'immagina'ione* che p#. offrire momenti felici di evasione sen'a per. intaccare* p#rtroppo* il grigiore +#otidiano di #na vita in a#tentica in c#i siamo intrappolati. Il li3ro di "raden costit#isce #n passo avanti* perchF conferisce alle tesi di <edfield la consisten'a di #n'antica tecnologia* di #na scien'a perd#ta e ora ritrovata4 ci dimostra cosI che l'#topia p#. reali''arsi concretamente proprio perchF rientra nell'am3ito di #na tecnologia interiore* rispondente a precise leggi che possono essere sperimentate. Il )&an#ale per #n n#ovo paradigma) si spinge ancora oltre* ci mostra come* il piano di rinnovamento propostoci* risponda a leggi #niversali* e sia vol#to anche dall'-lto. -nche in +#esto caso: )come in alto cosI in 3asso)M L'impatto che +#esti tre testi hanno s#l p#33lico sem3ra cosI essere il ris#ltato di #na regia intelligente* di #n disegno predisposto non a caso.

;=

Ho-oponopono.info
<ecentemente si , imposto all'atten'ione #n n#ovo testo* in c#i riappaiono le idee veicolate che sin +#i esposte: )0ita ed insegnamenti dei &-1/T<I del lontano Jriente) di "aird T. /palding Ced. Il $#nto 'IncontroD. L'opera Ctre vol#mettiD narra di #na spedi'ione fatta in Himalaya da #ndici ricercatori spirit#ali* che si proponevano di operare in modo scientifico cosI da non )accettar n#lla* sen'a aver fatto #na verifica) e non considerare )n#lla come vero a priori). Il viaggio* ini'iato nel (A@=*mise i ricercatori a contatto con maestri spirit#ali incarnati* o che al 3isogno #tili''avano #n corpo. La spedi'ione d#r. parecchi anni e i &aestri permisero loro di osservare la loro vita e le loro opere. 6el primo vol#me* ad #na precisa domanda in c#i si chiedeva se )#n desiderio p#. essere reali''ato s#l nascere)* f# risposto che: )se il desiderio veniva espresso nella vera forma sare33e stato reali''ato: il desiderio non , altro che #na forma di preghiera* la vera forma di preghiera che !es7 #s.* in +#anto otteneva sempre #na risposta. La preghiera che ottiene risposta dev'essere la vera preghiera* dev'essere perci. scientifica e deve seg#ire la legge prefissata. La Legge ,: )poichF t# sai* la t#a preghiera viene esa#dita*) e )le cose che desideri*+#ando preghi* sappi che le riceverai e le avrai). /e sappiamo con certe''a che +#al#n+#e cosa a33iamo chiesto , gi2 nostra* veniamo a conoscen'a che stiamo lavorando secondo la legge. /e il desiderio si reali''a* allora sappiamo che la legge , stata adempi#ta. /e il desiderio non viene reali''ato* allora do33iamo capire che c', +#alcosa che non va nella nostra richiesta.

;>

Ho-oponopono.info
ovremmo sapere che l'errore , in noi e non in io. -33iate fede in io. -33iate fede e non d#3itate. -33iate fede e non temete. <icordate che non c', limite al potere di io. Jgni cosa , possi3ile.

(>
%sate parole positive nel fare la vostra richiesta. 6on c', n#ll'altro che la perfetta condi'ione desiderata. $oi piantate nella vostra anima l'idea-seme perfetta e soltanto +#ella. :#indi*chiedete che si manifesti la sal#te e non di essere g#ariti dalla malattia. 1sprimete l'armonia e reali''ate l'a33ondan'a. 6on chiedete di essere li3erati dalla disarmonia* dalla miseria e dalle limita'ioni. !ettatele via*come scartereste #na veste logora. 6on giratevi neanche #n attimo. 1sse non sono niente. <icordatevi che la parola di io , #n seme. 1sso deve crescere. Lasciate il come* il +#ando e il dove a io. Il vostro compito , dire ci. che volete ed emanare 3enedi'ioni* sapendo che* nel momento in c#i avete chiesto* avete ricev#toL Tenete il pensiero dell'a33ondan'a divina sempre in mente. /e vi viene +#alche altro pensiero* sostit#itelo con +#ello dell'a33ondan'a di io e 3enedicete +#ell'a33ondan'a. <ingra'iate costantemente* se , necessario che il lavoro sia compi#to. 6on tornate a chiedere.

;E

Ho-oponopono.info
/emplicemente 3enedicete e ringra'iate* perchF il lavoro , compi#to. io sta lavorando in voi*state ricevendo +#ello che desiderate* poichF desiderate soltanto il 3ene per poterlo dare a t#tti. Bhe +#esto avvenga in silen'io e in segreto. $regate vostro $adre in segreto. 1 vostro $adre* che vede il segreto della vostra anima* vi ricompenser2 apertamenteL :#indi le istr#'ioni sono: -merai il /ignore io t#o con t#tto il t#o c#ore* con t#tta la t#a anima* con t#tta la t#a mente e con t#tta la t#a for'a. Jra entrate all'interno della vostra anima profondamente* non con proi3i'ioni* pa#re incred#lit2* ma con #n c#ore contento* li3ero* riconoscente* sapendo che +#ello di c#i avete 3isogno , gi2 vostro). $enso che +#este frasi vogliano significare +#ale deve essere la disposi'ione d'animo del richiedente. -mare io con t#tta l'anima* t#tto il c#ore* t#tta la mente* t#tta la for'a* significa che non vi deve essere divisione e conflitto in chi prega* ma 3isogna essere immersi completamente nel desiderio da reali''are* per c#i si diventa +#ella cosa4 non rimane #n minimo spa'io di pensiero altro* di distra'ione* il mondo si racchi#de t#tto nell'oggetto del desiderio e l'essere sparisce in esso4 ma il desiderio deve reali''are #n fine )"%J6J) . &olto spesso nella realt2 noi facciamo #na cosa e ne pensiamo #n'altra* o facciamo pi7 cose contemporaneamente o non siamo nemmeno coscienti di manifestare #n desiderio a parole* mentre nel nostro profondo ne vive #no diverso.

;H

Ho-oponopono.info
-nche in +#esto caso* cosI come nel testo di "raden relativo alla preghiera essena* si insiste nell'espressione positiva del desiderio* s#ll'a33ondan'a e non s#lla li3era'ione dalla caren'a Cper es. la malattiaD.

(E
6el vol#me s#i &aestri del lontano oriente* a +#esto p#nto seg#ono delle parole* che - pi7 che #na spiega'ione - appaiono come l'espressione corretta di #na tecnica di preghiera corretta* e pertanto le riporto precise e sen'a omissioni: )Bon t#tto il mio c#ore) 6el c#ore del mio essere* o $adre* io sono #no con Te e Ti riconosco come 1ssere* il $adre di t#tto. T# sei /pirito* Jnnipresente* Jnnipotente* Jnnisciente. T# sei /agge''a* -more* 0erit2* il $otere* la /ostan'a e l'Intelligen'a dalle +#ali e attraverso le +#ali ogni cosa viene creata. /ei la 0ita del mio spirito* la /ostan'a della mia anima* l'intelligen'a del mio pensiero. /to esprimendo Te nel mio corpo e nelle mie opere. T# sei l'ini'io e la fine* l'origine di t#tto il 3ene che posso esprimere. Il desiderio del mio pensiero piantato nella mia anima , affrettato dalla T#a vita nel mio spirito4 e nella piene''a del tempo* attraverso la legge della fede* viene reso visi3ile nella mia esperien'a. /o che il 3ene che desidero esiste gi2 nello spirito* in forma invisi3ile* e non aspetta altro che il compimento della legge per mostrarsi* ed io so che , gi2 con me.

;A

Ho-oponopono.info
) Bon t#tta la &ia -nima) Le parole che ora pron#ncio Ti indicano* $adre mio* +#ello che desidero. 1' piantato come #n seme nel terreno della mia anima. eve germogliare. $ermetto soltanto al T#o /pirito - /agge''a* -more e verit2 - di m#oversi nella mia anima. esidero soltanto ci. che , 3ene per t#tti* e ora Ti chiedo* $adre* di manifestarlo. $adre* all'interno di me Ti chiedo di esprimere l'-more* la /agge''a* la 9or'a e l'1terna !iovent7. Ti chiedo di reali''are l'-rmonia* la 9elicit2 e la $rosperit2 a33ondante4 cosicchF io possa avere la comprensione* direttamente da Te* del metodo per attingere dalla /ostan'a %niversale +#ello che soddisfer2 ogni 3#on desiderio. :#esto affinchF io possa avere la comprensione ed essere al servi'io per t#tti i T#oi figli. ) Bon t#tta la &ia &ente) :#ello che desidero , gi2 in forma visi3ile. 9ormo nella mente soltanto +#ello che desidero. Bome #n seme ini'ia la s#a crescita sottoterra* nel silen'io e nell'osc#rit2* cosI ora il mio desiderio prende forma nel regno silente e invisi3ile della mia anima. 1ntro nel ta3ernacolo e chi#do la porta. :#ietamente* con fid#cia* ora tengo il mio desiderio in mente* come gi2 reali''ato. $adre* attendo ora il perfetto delinearsi del mio desiderio. $adre* $adre* Ti ringra'io dentro di me perchF ora* nell'invisi3ile* la reali''a'ione del mio desiderio , sempre radicata* e so che T# hai riversato amorevolmente e a33ondantemente a T#tti il T#o tesoro. /o che hai reali''ato ogni 3#on desiderio della mia vita. Bhe io possa essere partecipe della T#a op#len'a4 che io possa reali''are la mia #nit2 con Te4 che t#tti i T#oi figli possano reali''are la stessa cosa4 e che +#al#n+#e cosa io a33ia* possa concederla per ai#tare t#tti i T#oi figli. T#tto ci. che ho lo do a Te* o $adre.

;@

Ho-oponopono.info
) Bon t#tta la &ia 9or'a) 6ess#n mio atto o pensiero negher2 che ho gi2 ricev#to in spirito la reali''a'ione del mio desiderio che ora , manifesto e perfettamente visi3ile. 6ello spirito* nell'anima* nella mente* nel corpo* sono in armonia con il mio desiderio. Ho percepito il mio 3ene nello /pirito. L'ho concepito come #na perfetta idea nell'anima e ho dato #na vera forma-pensiero al mio desiderio. Jra porto il mio desiderio perfetto ad essere #na vera manifesta'ione. Ti ringra'io* o $adre* perchF ora possiedo -more* /agge''a e Bomprensione4 0ita* /al#te* 9or'a ed 1terna !iovent74 -rmonia* 9elicit2 e $rosperit2 a33ondante4 e il metodo per manifestare dalla /ostan'a %niversale +#ello che soddisfer2 ogni 3#on desiderio. 6on vi ho detto che* se crederete* vedrete la gloria di ioG) L'essere* che parla nel li3ro* poi fa #n esempio pratico di desiderio e dice che se si v#ol materiali''are* mettiamo il caso* #n c#3etto di ghiaccio* 3isogna prima formare #n disegno mentale di ci. che si desidera e tenerlo fermo nella mente il tempo s#fficiente a formare l'immagine* per poi lasciarla cadere completamente e g#ardare direttamente nella ivina /ostan'a %niversale. :#esta /ostan'a , parte di io e nostra ed in essa c', ogni cosa di c#i a33iamo 3isogno. io emana verso di noi +#ella /ostan'a con la stessa velocit2 con c#i noi la possiamo #sare.

=?

Ho-oponopono.info (H
:#esta sostan'a , inesa#ri3ile. :#indi* ritornando al c#3etto di ghiaccio* con la visione di esso nella mente* fissiamoci s#ll'#nico atomo centrale* s# io e teniamo +#ell'atomo finchF non a33iamo stampato s# di esso il nostro desiderio. Infine a33asseremo la vi3ra'ione di +#ell'atomo fino a che non sar2 diventato ghiaccio* poi t#tti gli atomi che circondano +#ell'#no si affretteranno ad o33edire al nostro desiderio* a33assando le loro vi3ra'ioni finchF aderiranno alla particella centrale e in #n momento avremo il ghiaccio. :#esta la tecnologia interiore* esposta dai &aestri* i +#ali pi7 volte* nel testo citato* manifestano l'idea che i loro poteri sono estensi3ili a t#tti gli #omini* che sappiano elevare la propria coscien'a lasciando che io si esprima direttamente in loro. %n altro testo* che att#almente si sta diffondendo anche in Italia* e presenta #n'imposta'ione di pensiero allineata con gli scritti sin +#i esaminati , )%n Borso in &iracoli). Il ponderoso vol#me* concepito in modo da prod#rre effetti teoricopratici s#l lettore* esamina min#'iosamente le radici dei comportamenti mentali #mani* per mettere in mostra gli errati schemi mentali che si 3asano s# #na capacit2 percettiva erronea. Il testo* pertanto* si propone come filosofia e metodologia atta a smantellare le cristalli''a'ioni di #n pensiero distorto* attraverso #n p#nt#ale lavoro di p#li'ia di t#tte le associa'ioni mentali #s#ali e la conseg#ente presa di coscien'a di +#anto poco comprendiamo nello stato di separa'ione in c#i ci troviamo.

=(

Ho-oponopono.info
La g#arigione* condi'ione in c#i si att#er2 l'allineamento con le leggi divine* ci reintegrer2 nello stato effettivo di coscien'a di essere )la figliolan'a di io) creata a /#a immagine e somiglian'a. :#esta con+#ista ci far2 transitare da #na coscien'a centrata s#lla scarsit2 ad #na focali''ata s#ll'a33ondan'a* che , la reale condi'ione #mana nella Brea'ione divina. La stringente logica del )Borso in miracoli)* ci dimostra che non , il mondo a generare le nostre perce'ioni* ma al contrario , la nostra perce'ione a manifestare il mondo. <ovesciamento sconcertante* ma non n#ovo in effetti nella storia del pensiero e nella conce'ione orientale della maOa. !i2 "erPeley aveva sosten#to che )esse est percipi) cio, che la realt2 consiste nell'essere percepita* ma* parimenti* che noi non possiamo sapere se al di f#ori della nostra perce'ione esista veramente l'oggetto reale. La perce'ione si rid#ce* infatti* alle modifica'ioni che #n pres#nto oggetto concreto prod#ce nei nostri sensi e all'interpreta'ione che poi il cervello d2 ai dati sensi3ili. 6oi veniamo a contatto solo con +#esta interpreta'ione attraverso il medi#m sensi3ile. /# +#esta scia* s#ccessivamente LocPe dimostrava che* la pres#nta sostan'a di c#i si s#pponeva le cose fossero fatte* era inconosci3ile4 e H#me contin#ava* definendo non solo inesistente la sostan'a materiale* ma anche l'io* fondato in definitiva s#lla p#ra ill#sione* s#lla contig#it2 di stati d'animo diversi ri#niti in #n centro solo s#lla 3ase di #na contig#it2 di tempo e non s# oggettivi nessi di ca#saeffetto.

=5

Ho-oponopono.info
Il mondo che i nostri sensi ci mostrano , ill#sorio* in ci. concorda anche il )Borso in &iracoli) ed aggi#nge che , fatto dalle nostre proie'ioni malate. L'#omo , creativo come io* ma p#. #sare la s#a capacit2 in modo inappropriato facendo delle malcrea'ioni e* difatti* ha dato il via ad #n mondo fondato s#lla pa#ra e in c#i ogni pace ci , negata. /ono le nostre idee errate che generano le nostre perce'ioni e il mondo in c#i viviamo. Il processo di pensiero che si svolge nel testo in oggetto* porta ad #na concl#sione molto importante: il pensiero crea.

(A
"isogna diventare consapevoli della nostra poten'a* che si att#a anche nella distorsione del pensiero. /iamo noi #omini che a33iamo creato ill#sioni* proie'ioni di aggressione* di violen'a* di g#erra* di disarmonia in genere* mentre avremmo dov#to impedire che le nostre proie'ioni distorte si estendessero all'esterno e costr#issero l'ha3itat della nostra condi'ione di )cad#ta)* al posto di lasciare trasparire la verit2* che , il mondo vero* crea'ione divina e non #mana. I nostri pensieri* in +#anto s#scitano rea'ioni e concreti''ano* non sono mai ne#trali o f#tili* ma soltanto veri o falsi e ciasc#no d2 i relativi fr#tti. /olo nella mente %na * si ha la conoscen'a e si effett#a ) la trascenden'a dell'ego e delle s#e perce'ioni del mondo* del corpo e della morte* consentendoci di identificarci completamente con il nostro vero /F).

=;

Ho-oponopono.info
Il li3ro* oltre ad #na parte teorica* presenta #n li3ro di eserci'i atti a riportarci ad #na perce'ione corretta* in modo che* con l'ai#to dello /pirito /anto* possiamo reintegrarci nella condi'ione di )9igli del $adre). )%n corso in miracoli)* non essendo di facile lett#ra* si presta ad essere approcciato in piccoli gr#ppi* in modo da #nire le for'e. 1sso completa* a parer mio* ci. che i li3ri prima esaminati hanno proposto. Infatti* i testi precedenti hanno introdotto l'argomento nelle linee generali* mentre +#est'#ltimo compie #n'analisi attenta e p#nt#ale di ogni aspetto insieme ad #na metodologia didattica d'intervento personale. -nche +#esto vol#me* la c#i sintesi* accl#deremo a parte in +#esto sito* mi sem3ra* cosI* che sia perven#to a completare #n percorso* sapientemente preordinato da #n ordine nat#rale di )coinciden'e). &ettendo in rela'ione il vol#me s#i &aestri orientali e il )Borso in miracoli)* penso che essi si completino a vicenda* infatti il primo mostra come si svolge la vita di #n essere reali''ato* +#indi* raccoglie i fr#tti e rappresenta il fine #ltimo del percorso additato dal )Borso in miracoli). Jra* mettendo in rela'ione le informa'ioni tratte da t#tti i testi esaminati prima* risalta maggiormente l'importan'a del lavoro individ#ale da compiere s# se stessi e +#ello da att#are in gr#ppo. La poten'a che l'individ#o e il gr#ppo* se 3en orientati e saldi nell'-more e nel servi'io* svil#ppano p#. m#tare la realt2.

==

Ho-oponopono.info
/e t#tto +#anto esposto appare convincente* allora c', molto da lavorare: 3isogna prima di t#tto confrontarsi nelle idee* vagliarle* trovare i p#nti de3oli e +#elli di for'a* raggi#ngere #n intento com#ne* risolvere le tensioni che inevita3ilmente si ritrovano in ogni gr#ppo* adottando il non controllo e la non interferen'a* poichF ogn#no ha livelli di crescita differenti e ciasc#no nel proprio livello incontra* desidera* pensa e riceve le'ioni secondo la propria evol#'ione4 e ci. che appare carente o s3agliato per altri* , sempre gi#sto per il singolo* che del resto anche)s3agliando impara) Ce forse* +#ando si impara in +#esto modo* il compito , appreso #na volta per sempreD. Jgn#no deve centrarsi s# se stesso* sen'a g#ardare se chi gli sta accanto fa di pi7 o di meno* se va o viene* se perde tempo4 ogn#no , responsa3ile di se stesso e amministra a s#o modo +#el li3ero ar3itrio che il Breatore gli ha concesso* perci. ogn#no dia +#anto si sente di dare spontaneamente: contager2 di pi7 l'esempio e l'ent#siasmo che l'ammoni'ione. "isogna tenere presente a +#esto proposito +#anto <edfield ha scritto in rela'ione ai gr#ppi nell'ottava e decima ill#mina'ione. 6ella decima afferma che* perchF #n gr#ppo f#n'ioni* per prima cosa 3isogna riconoscere i sentimenti inconsci che si svil#ppano al s#o interno. :#esti sentimenti si str#tt#rano +#ando nel gr#ppo ci sono elementi che hanno viss#to insieme vite passate* motivo per il +#ale rimangono emo'ioni inspiega3ili che provengono da +#esto viss#to remoto.

=>

Ho-oponopono.info (@
%n gr#ppo non p#. raggi#ngere il proprio poten'iale se non risolve +#esti conflitti. La sol#'ione sta nel riconoscere l'emo'ione* la sensa'ione di disagio e nel condividerla con sincerit2 con gli altri del gr#ppo. Il parlarne chiarisce le idee e ci lascia li3eri di tornare all'amore* che , l'emo'ione pi7 elevata. %na volta risolte le emo'ioni* #n gr#ppo , in grado di s#perare gli antichi conflitti per il potere e i drammi di controllo* trovando la s#a piena creativit2. :#ando si parla con #n'altra persona* per elevarne l'energia* 3isogna concentrarsi s#l s#o viso con amore. Inviando l'energia d'amore al s#o sF s#periore* facendo emergere le caratteristiche migliori dell'altra persona. :#esto , anche l'atteggiamento corretto da tenere all'interno di #n gr#ppo: )Jgni persona invia l'energia agli altri e t#tti raggi#ngono #n n#ovo livello di sagge''a che ha a disposi'ione #na +#antit2 maggiore di energia ridistri3#ita poi a ciasc#no degli individ#i coinvolti* in #na sorta di effetto amplificato). $er <edfield i gr#ppi possono svolgere* se rettamente condotti ed orientati* addiritt#ra )#na f#n'ione salvifica della terra e dell'#manit2).

=E

Ho-oponopono.info
6el clima di non gi#di'io* di li3ert2 e accetta'ione totale* nel gr#ppo si p#. svolgere #n lavoro creativo* che intrecci sapientemente aspetti materiali e spirit#ali* am3ed#e importanti dato che siamo ancora in #na dimensione terrena* costit#iti di corpo e spirito* an'i di #no spirito che si esprime attraverso il corpo* anche se deve f#ngerne da g#ida. In +#est'acce'ione* , necessario che la visione del n#ovo mondo sia corredata dallo sfor'o di prospettare tecnologie a energia p#lita e sistemi sociali rispondenti alle leggi #niversali. 6on , pensa3ile* infatti* che si voglia tornare a forme di civilt2 primitive dopo aver provato gli agi del progresso tecnologico* nF , pensa3ile che* dall'oggi al domani* sapremo svil#ppare #na scien'a interiore che ci permetta di ci3arci di prana o di spostarci con la for'a del pensiero e com#nicare tramite la telepatia. -nche se +#este pro3a3ilmente saranno le caratteristiche del f#t#ro dell'#manit2* mi sem3ra pi7 pro3a3ile l'att#arsi di modalit2 di vita intermedie prima di raggi#ngere i ris#ltati finali. -llQora att#ale* cQ, #n immenso cam3iamento vi3ra'ionale s#lla terra* per c#i t#tte le forme di vita risentono dellQa#mento dellQenergia spirit#ale man mano che essa penetra i regni inferiori. LQeffetto accelera lQevol#'ione degli schemi di comportamento sia positivi che negativi. Bi sar2 apparentemente #n marcato a#mento del negativo* fino a +#ando tali schemi non saranno ela3orati e li3erati* cosI come* spostando #n oggetto rimasto per l#ngo tempo immo3ile* viene rimossa la polvere.

=H

Ho-oponopono.info
/appiate che d#rante +#esta p#li'ia* #na for'a interiore apparir2* riceverete vi3ra'ioni divine come mai prima4 dovrete fare atten'ione a sta3ili''are contin#amente la vostra energia per essere pronti al prossimo cam3iamento e a +#ello s#ccessivo. :#esti cam3iamenti arriveranno come onde che si avvicinano sen'a sosta alla spiaggia* lQ#na dopo lQaltra. Lasciatevi andare e non soffermatevi s# ci. che in voi non va. 0i sentite pesantiG /coprite +#ali sono i vostri pesi: lasciateli cadere. Trovate il ci3o ingom3rante* i pensieri gravosi* le a3it#dini conf#se* le persone stressantiG Li3eratevene ed elevate la fre+#en'a del vostro corpo fisico. -ccordatevi al c#ore pi7 p#ro della madre terra e l2 fate vi3rare dolcemente il vostro corpo. :#esto periodo si rivela per alc#ni troppo difficile da affrontare coscientemente* ed essi scelgono la morte* la malattia* la tossicomania o la follia come me''i per evitare +#esto m#tamento. /appiate che non vi , alc#n me''o per evitare la trasforma'ione imminente* e non cQ, ragione per tirarsi indietro proprio ora.

=A

Ho-oponopono.info 5?
1 sappiate anche che ora ogni resisten'a alla verit2 avr2 delle riperc#ssioni immediate. /iate +#anto pi7 possi3ile coscienti del processo di cam3iamento4 cooperate con lQordine elevato di c#i fate parte* osservate i m#tamenti e lQa#mento dei movimenti. 0edrete #n fl#sso rapido* al p#nto che sar2 anche difficile seg#ire le novit2* i progressi in svariati campi e particolarmente la degenera'ione dei sistemi* delle creden'e e delle organi''a'ioni. Il segreto , di semplificare* di raccogliersi* essere #n canale per t#tte le elevate energie dQamore e verit2 che ora penetrano il pianeta. ivenite sempre pi7 p#ri ed a33iate fid#cia nellQespressione spontanea che viene dal c#ore. In +#esto modo* la vostra sensi3ilit2 a#menter2* come anche la capacit2 dei vostri nervi* ghiandole e corpo sottile* cosI da dirigere i voltaggi crescenti sen'a rimanerne 3r#ciati. 6on vi potete pi7 permettere #n processo di assimila'ione lento e grad#ale. Boloro che accetteranno il cam3iamento saranno stimolati da livelli s#periori a richiedere lQaccesso a capacit2 accresci#te. I vostri corpi si trasformeranno.

=@

Ho-oponopono.info
&editate spesso e raccoglietevi costantemente nellQ#nit2 e nel momento presente4 aprite il vostro c#ore* raffor'ate il vostro corpo* a33andonate la vostra tossicomania* le vostre dipenden'e* imparate a riposarvi realmente e mantenete #nQattit#dine gioiosa4 riceverete n#trimento dallQa'ione* divenendo consapevoli del processo alchemico evol#tivo che si sta reali''ando in ogni vostra molecola. Bhe la gra'ia e la pace siano con voi.

-lohaM Rosaya

>?