Sei sulla pagina 1di 2

ÀRHAT TEATRO

in collaborazione con
Assessorato Cultura di Calcinate
presenta:

…tra danza e teatro...


INTRECCI
dimostrazioni di lavoro di:
DANIELE CARNAZZA (Kuntari Ballet-danzatore/coreografo)
SAMUELE FARINA (Àrhat Teatro-attore)

riflessioni e raccordi:
PIERLUIGI CASTELLI (regista Àrhat teatro)

“…ogni spettacolo è, alle sue radici fisiche e mentali, danza: una danza di energia e
pensiero”
(da “I venti che sussurrano nel teatro e nella danza” – Odin Teatret)

Seguirà:

“FIORI”
Rapsodia/studio liberamente ispirata a
« Les fleurs du mal » di C. Baudelaire

con Samuele Farina


montaggio e regia di Pierluigi Castell

3 Ottobre 2009 - ore 21.00


presso

CENTRO CIVICO
“SAN ROCCO” di
CALCINATE

Ingresso 5€
gratuito per gli allievi della scuola di Arhat teatro
e per i frequentanti del seminario tenuto da Daniele Carnazza

Per info e prenotazioni


3289154243
ÀRHAT TEATRO
“FIORI”

Rapsodia/studio liberamente ispirata a


“Les fleurs du mal” di Baudelaire
Con: Samuele Farina. Montaggio e regia: Pierluigi Castelli
Lo studio, forte e coinvolgente, è una voglia di incontro “oltre”…proprio sul
terreno di azione del Poeta, laddove nulla può essere ammantato o soffuso, dove
tutto coesiste, ripetizione ritualistica e slancio passionale rinnovato, scontri che
bruciano e si incidono sulla/nella pelle, meraviglie che non possono affiorare,
ascolto e urlo, … “l’eterno riso di chi non sa più sorridere”.
E il Poeta, con la grandezza delle sue ali che pure gli rendono arduo il cammino,
deve inoltrarsi tra questi “fiori”, soffermarcisi, curarli….cantarli…nella loro
straordinaria “diversità”.
Sulle musiche di Kitaro, lo studio si snoda attraverso una serie incalzante di azioni
di teatro danza, mentre si va stendendo una trama sottile, resa densa dal lirismo dei
pochi testi tratti da Baudelaire, in cui il gusto del tutto lascia comunque sempre
spazio all’intenso profumo del particolare, e ancor più del dettaglio che è in ogni
spettatore.

Lo spettacolo/studio ha ottenuto particolari consensi sia di critica che di pubblico


nei festival “Mercantia” di Certaldo e “Apriborgo” di Campiglia Marittima
(Luglio-Agosto2008).

La critica della "Nazione" lo ha segnalato (accanto ad altri tre) come “uno


spettacolo da non perdere!” (all’interno di un programma di oltre 200 eventi
teatrali).

“…da vedere!” (Piergiorgio Nosari – Eco di Bergamo 16/10/2008)

“Frattanto in un punto altissimo dell’Universo arroccato


un Angelo suona la vittoria
… che il dolore, Padre, sia benedetto!”
(C. Baudelaire – da “L’inaspettato” in Poesie diverse/Fiori del male)