Sei sulla pagina 1di 12

Miguel de Cervantes

Miguel de Cervantes Saavedra (Alcal de Henares, 9 Ottobre 1547 Madrid, ! a"rile 1#1#$ % universal&ente noto "er essere l'autore del ro&an(o )on C*isciotte della Mancia+ ,n -uest'o"era, "ubblicata in due volu&i nel 1#.5 e nel 1#15, l'autore "rende di &ira con l'ar&a della satira e dell'ironia i ro&an(i cavalleresc*i e la societ/ del suo te&"o0 contra""onendo all'alla&"anato cavaliere, c*e i&&erso in una "erenne insoddis1a(ione insegue un sogno esaltato e &aniaco di avventure e di gloria, la 1igura del suo "ingue ed u&anissi&o scudiero, inca"ace d'innal(arsi al di so"ra della "iatta realt/+ 2a sua in1luen(a sulla letteratura s"agnola % stata tale c*e lo s"agnolo % stato de1inito co&e la lingua di Cervantes ed a lui % stato dedicato l',stituto di lingua e cultura s"agnola+ Cervantes % &orto lo stesso giorno di S*a3es"eare+ Biografia 4ato nel 1547 ad Alcal de Henares da una 1a&iglia &odesta0 1iglio di 5odrigo e di 2eonor de Cortinas, Miguel % il -uarto di sette 1igli+ 2a sua 1a&iglia % costretta a viaggiare, a causa degli scarsi guadagni del "adre, da un "aese all'altro, 1inc*6 nel 15#7 egli si trova a Madrid dove 1re-uenta il collegio 89l 9studio8 diretto da :uan 2;"e( de Ho<os+ 4el 157. Cervantes si s"osta in ,talia "er evitare la condanna al taglio della &ano destra e a dieci anni d'esilio "erc*6 accusato di aver 1erito un certo Antonio de Segura+ ,n ,talia % "ri&a cortigiano, anc*e "resso la corte degli Ac-uaviva, nel )ucato di Atri in Abru((o+ 4el &ese di sette&bre del 1571 s'i&barca -uindi co&e soldato sulla galea Mar-uesa c*e 1a "arte della 1lotta della 2ega Santa c*e scon1igger/ -uella turca nella battaglia di 2e"anto il 7 ottobre dello stesso anno+ 4ella battaglia ri&ane 1erito e "erde "er se&"re l'uso della &ano sinistra+ 4el 1575 "arte da 4a"oli "er la S"agna con alcune lettere di racco&anda(ione c*e dovrebbero "rocurargli il co&ando di una co&"agnia+ Ma la galera Sol sulla -uale viaggia viene assalita dal rinnegato Arnaute Ma&i ed egli % catturato dai "irati e tenuto in cattivit/ 1ino al "aga&ento di un suo riscatto+ =inal&ente liberato con l'aiuto della 1a&iglia Cervantes ritorna in S"agna dove l'attende un duro "eriodo di u&ilia(ioni e ristrette((e econo&ic*e+ 4el 1574 s"osa Catalina de Sala(ar < >alacios e vive ad 9s-uivias, nell'attuale "rovincia di ?oledo0 -ui "ubblica 2a @alatea e nel 157# si se"ara dalla &oglieA il suo &atri&onio, sen(a 1igli, si su""one in1elice+ Si tras1erisce "oi in Andalusia dove si occu"a delle "rovvigioni "er la Ar&ada invencible e successiva&ente lavora co&e

"ercettore di i&"oste+ ,ncarcerato a Siviglia "er illeciti a&&inistrativi, riac-uista "oco do"o la libert/ e negli anni i&&ediata&ente successivi % a Balladolid insie&e alle due sorelle e alla 1iglia ,sabella, nata da una rela(ione con una certa Anna de 5oCas+ 4el 1#.5 Cervantes subisce una nuova verten(a giudi(iariaA viene in1atti trovato nelle vicinan(e della sua casa il cadavere del cavaliere @as"ar de 9("eleta e i sos"etti cadono sullo scrittore, c*e viene i&"rigionato e subito "rosciolto+ ,l dubbio c*e la &orte del cavaliere sia in -ualc*e &odo riconducibile alla &oralit/ delle due sorelle e della 1iglia colorisce triste&ente i suoi ulti&i anni+ 4el 1#.# "er seguire la corte di =ili""o ,,, di S"agna si tras1erisce a Madrid e, &algrado gli stenti c*e non l'abbandonano &ai, si dedica ad un'intensa attivit/ e scrive in "oc*i anni gran "arte e 1orse il &eglio della sua "rodu(ione+ ,l ! a"rile del 1#1# &uore do"o aver a""ena co&"osto il congedo c*e % inserito nel "rologo+ Opere Cervantes non 1u un u&anista e ne&&eno un letterato di successo+ 9gli scrisse nelle condi(ioni "iD s1avorevoli rubando te&"o "er i suoi studi ai -uali si dedicava con gioia e dai -uali s"erava di ricavare denaro e gloria+ ,l suo atteggia&ento di 1ronte alle &aggiori "ole&ic*e letterarie dell'e"oca, co&e -uella sul teatro e sul culteranis&o, 1u di indi11eren(a e la sua "re1eren(a "er i generi "o"olari, co&e il teatro o la novellistica, denotano c*e egli cercava so"rattutto vantaggi econo&ici, vantaggi c*e co&un-ue non raggiunse ne&&eno con la "ubblica(ione della "ri&a "arte del 8)on C*isciotte8 c*e gli diede un certo successo+ 2'inseri&ento dello scrittore nell'a&biente letterario conte&"oraneo si "uE ricollegare con la sua "ri&a "rodu(ione "oetica, non co"iosa, &a interessante, co&e 9l viaCe del >arnaso, un "oe&etto giovanile c*e Cervantes "ubblicE nel 1#14 con una AdCunta al >arnaso in "rosa+ Altro e 1orse &aggiore valore docu&entario *anno le co&"osi(ioni "oetic*e brevi nate "er lo "iD da &otivi occasionali c*e, nonostante il severo giudi(io c*e es"resse lo stesso autore e la critica, sono tuttavia so11use di u&oris&o e di vivacit/ inter"retativa+ Fueste liric*e non sarebbero indicative della letterariet/ dell'is"ira(ione cervantina, se non si ritrovassero anc*e e in &aniera "iD vistosa nella novella "astorale 8@alatea8 gli stessi ele&enti+ Alla "ri&a attivit/ letteraria % da ricollegare anc*e una "arte della sua co"iosa "rodu(ione teatrale, dal &o&ento c*e due delle sue co&&edie, 9l cerco de 4u&ancia e 9l trato de Argel si "ossono datare al 157! circa+ La Galatea 2a vera carriera letteraria di Cervantes ini(ia con 2a @alatea, c*e 1u "ubblicata nel 1575 &a venne scritta in gran "arte nel 157 ed % considerata la sua o"era giovanile "iD i&"egnativa+ Ocho comedias y ocho entremeses

)el 1#15 % anc*e la sua "iD lunga co&"osi(ione "oetica, Oc*o co&edias < oc*o entre&eses, c*e co&"rende >edro de Grde&alas, la &igliore o"era teatrale del Cervantes e l'inter&e((o 9l retablo de las &aravillas, uno dei suoi "iD riusciti -uadri "o"olaresc*i+ Los trabajos de Persiles y Sigismunda >ostu&a risulta l'o"era 2os trabaCos de >ersiles < Sigis&unda la cui dedica % datata 19 a"rile 1#1# e c*e venne "ubblicata nel 1#17+ Poetica 2a 1or&a(ione culturale di Cervantes si svolse nella 1ase di "assaggio dal HB, secolo al HB,, secolo in "ieno cli&a rinasci&entale e il "assaggio dal rinasci&ento al barocco trovE in lui un inter"rete "ro1onda&ente radicato nei "roble&i dell'uo&o di -uel te&"o+ 4ell'o"era di Cervantes si coglie la necessit/ di sco"rire il sogno, la 1antasia, l'ignoto, la 1ollia, l'istinto "er "ortare alla luce la coscien(a u&ana+ 4elle o"ere di Cervantes si coglie il desiderio di condi(ioni esisten(iali diversi in cui l'uo&o, libero dai ra""orti sociali "restabiliti "ossa essere libero e reali((are la "ro"rio individualit/+ )on C*isciotte, il 1olle ed idealista cavaliere &ancego e Sanc*o il suo realista scudiero sono es"ressioni diverse &a non contrastanti di -uesta esigen(a c*e diviene il te&a centrale di tutto il ro&an(o+ Cervantes conosceva gli scrittori conte&"oranei s"agnoli e inoltre Aristotele, >latone e Ora(io + 9gli cercE di adattare il suo stile alle esigen(e estetic*e dell'e"oca rinasci&entale anc*e se s"esso si nota nelle sue o"ere una ricerca "ersonale e libera di concetti, di &ondi e di senti&enti dove la letteratura si 1onde con la s"regiudicate((a d'inven(ione e d'intui(ioni+ 2a "rosa di Cervantes ca&bia s"esso "er "assare da "eriodi si&&etrici e co&"lessi ad altri "iD i&&ediati dove il discorso si 1a "iD se&"lice, diretto e 1a&iliare + 4ella lettura di )on C*isciotte -uello c*e i&"orta cogliere % il disagio di vivere c*e vag*eggia un &ondo &ai es"lorato &a se&"re sognato+

El ingenioso hidalgo don Quijote de la Mancha ,l ro&an(o ca"olavoro di Cervantes, venne "ubblicato in due te&"i, la "ri&a "arte nel 1#.5 e la seconda nel 1#15, do"o l'a""ari(ione di una "rosecu(ione a"ocri1a ad o"era di Alonso =ernnde( de Avellaneda+ 9I 1orse il "ri&o ro&an(o &oderno+ Bi si incontrano, bi((arra&ente &escolati, tanti ele&enti del genere "icaresco -uanto ele&enti del ro&an(o e"icoJcavalleresco / la ?irante el Klanco o A&adLs de @aula+ ,l "retesto narrativo ideato da Cervantes % la 1igura dello storico Cide Ha&ete Kenengeli, di cui Cervantes dic*iara di aver ritrovato e tradotto il &anoscritto in arabo nel -uale sono raccontate le vicende di )on C*isciotte+

>ubblicato in due volu&i a distan(a di dieci anni l'uno dall'altro (1#.5 e 1#15$, il )on FuiCote % lIo"era letteraria "rinci"ale del Siglo de oro, ed % il "iD celebrato ro&an(o della letteratura s"agnola+ ,l libro si struttura in due "arti+ ,l "rotagonista della vicenda J di circa cin-uant'anni, 1orte di cor"oratura, asciutto di cor"o e di viso J % un *idalgo s"agnolo di no&e Alonso FuiCano, &orbosa&ente a""assionato di ro&an(i cavalleresc*i, alla lettura dei -uali si dedica nei &o&enti di o(io+ 2e letture lo condi(ionano a tal "unto da trascinarlo in un &ondo 1antastico, nel -uale si convince di essere c*ia&ato a diventare un cavaliere errante+ Si &ette -uindi in viaggio, co&e gli eroi dei ro&an(i, "er di1endere i deboli e ri"arare i torti+ Alonso diventa cosM il cavaliere don C*isciotte della Mancia e ini(ia a girare "er la S"agna+ 4ella sua 1ollia, )on C*isciotte trascina con s6 un contadino del "osto, Sanc*o >an(a, cui "ro&ette il governo di un'isola a "atto c*e gli 1accia da scudiero+ Co&e tutti i cavalieri erranti, )on C*isciotte sente la necessit/ di dedicare a una da&a le sue i&"rese+ 2o 1ar/ scegliendo Aldon(a 2oren(o, una bella contadina sua vicina, da lui tras1igurata in una nobile da&a e ribatte((ata )ulcinea del ?oboso+ >urtro""o "er )on C*isciotte, la S"agna del suo te&"o non % -uella della cavalleria e ne&&eno -uella dei ro&an(i "icaresc*i, e "er l'unico eroe ri&asto le avventure sono scarsissi&e+ 2a sua visionaria ostina(ione lo s"inge "erE a leggere la realt/ con altri occ*i+ ,ni(ier/ -uindi a sca&biare i &ulini a vento con giganti dalle braccia rotanti, i burattini con de&oni, i greggi di "ecore con eserciti ne&ici+ Co&batter/ -uesti avversari i&&aginari risultando se&"re sonora&ente scon1itto, e suscitando l'ilarit/ delle "ersone c*e assistono alle sue 1olli gesta+ Sanc*o >an(a, dal canto suo, sar/ in alcuni casi la contro"arte ra(ionale del visionario )on C*isciotte, &entre in altri 1rangenti condivider/ suo &algrado le disavventure del "adrone+ >ri&a "arte 2a "ri&a "arte del ro&an(o % "receduta da un "rologo tra l'arguto e il serio nel -uale l'autore si scusa "er lo stile se&"lice e "er la narra(ione esile e 8"riva di cita(ioni8+ Segue il "ri&o ca"itolo c*e tratta delle condi(ioni, dell'indole e delle abitudini del nobiluo&o )on Alonso FuiCano, di un borgo della Mancia, di cui non vale la "ena ricordare l'esatta deno&ina(ioneA N Biveva, or non % &olto, in una terra della Mancia, c*e non voglio ricordare co&e si c*ia&i, un *idalgo di -uelli c*e *anno lance nella rastrelliera, scudi antic*i, &agro ron(ino e cane da caccia+ O N ?occava i cin-uant'anni0 1orte di cor"oratura, asciutto di cor"o, e di viso0 si al(ava di buon &attino, ed era a&ico della caccia P+++Q 4egli intervalli di te&"o nei -uali era in o(io (c*'eran la &aggior "arte dell'anno$, si a""licava alla lettura dei libri di cavalleria con "redili(ione cosM s"iegata e cosM grande co&"iacen(a, c*e obliE -uasi intera&ente l'eserci(io della caccia ed anc*e l'a&&inistra(ione delle cose do&estic*e+ O

Con lui vivono una governante sulla -uarantina, una ni"ote di venti anni e un do&estico+ ,nas"ettata&ente, la "assione "er la letteratura cavalleresca si tras1or&a ad un tratto in una 1or&a di delirio0 Alonso decide -uindi di 1arsi cavaliere errante e di andarsene ar&ato a cavallo in giro "er il &ondo, 1acendo "ia((a "ulita di tutte le ingiusti(ie, le "re"oten(e e i so"rusi+ ,&&agina co&e "ro"rio 1uturo "re&io la corona di ,&"eratore di ?rebisonda e cosM ini(ia a &ettere in atto il suo "rogetto+ Co&e "ri&a cosa ri"ulisce e ri&ette in sesto alcune ar&i c*e erano a""artenute ai suoi avi0 "oi si reca dal suo ron(ino c*e gli se&bra, anc*e se &alconcio, "ersino su"eriore al leggendario Kuce1alo di Alessandro Magno+ >oic*6 al ron(ino &anca un no&e, )on Alonso decide di c*ia&arlo 5on(inante, ovvero 8"ri&o 1ra tutti i ron(ini del &ondo80 solo in seguito "ensa di nobilitare in -ualc*e &odo anc*e il "ro"rio no&e, e decide "er 8)on C*isciotte della Mancia8, un no&e c*e "one in eviden(a il suo lignaggio e onora la sua terra natale+ Ma si rende conto c*e &anca ancora -ualcosaA N 2ucidate le ar&i, 1atta del &orione una celata, dato il no&e al ron(ino e con1er&ato il "ro"rio, si "ersuase c*e non gli &ancava altro se non una da&a di cui dic*iararsi inna&orato+ Gn cavaliere errante sen(a a&ore % co&e un albero s"oglio di 1ronde e "rivo di 1rutti, % co&e un cor"o sen('ani&a, andava dicendo a s6 stesso O 2a donna dei sogni viene cosM identi1icata in una certa Aldon(a 2oren(o, giovane contadina di un "iccolo "aese vicino c*e viene subito ribatte((ata )ulcinea del ?oboso+ =atti tutti -uesti "re"arativi e "reoccu"ato "er i danni c*e "uE "rocurare al &ondo tardando a "artire, )on C*isciotte si &ette "resto in viaggio+ Ca&&in 1acendo si c*iede co&e 1are a battersi "er nobili cause se nessuno lo aveva ar&ato cavaliere+ ,l "roble&a % risolto a 1ine giornata -uando egli, giunto in un 8nobile castello8 (in realt/ un'u&ile osteria$ sotto"one la -uestione al 8castellano8 (l'oste$+ Fuesti, resosi conto della "a((ia del suo cliente, 1inge di essere un grande signore e con l'aiuto di due don(elle lo ar&a cavaliere+ All'alba, )on C*isciotte lascia l'osteria 1elice e contento+ 4el bosco libera un raga((o c*e era stato legato e "icc*iato da un contadino e ri"rende la strada alla ventura, -uando incontra un gru""o di ?oledo c*e si reca a co&"rare seta a Murcia0 )on C*isciotte, certo c*e siano cavalieri erranti, grida loro di 1er&arsi e di dire c*e in tutto il &ondo nessuna era "iD bella dell',&"eratrice della CastigliaJ2a Mancia, )ulcinea del ?oboso+ , &ercanti si 1anno gioco di lui e ne nasce una rissa in cui )on C*isciotte, caduto &ala&ente da cavallo, viene bastonato di santa ragione da uno stalliere+ Gn contadino del suo "aese, di ritorno dal &ulino con il carro, lo trova e lo ri"orta a casa dove la ni"ote e la governante erano in "ensiero "er la sua assen(a+ ,l curato del "aese e il barbiere, 1attagli una visita, si rendono conto del suo stato e decidono di bruciargli tutti i libri di cavalleria nella s"eran(a c*e guarisca+ Ma )on C*isciotte non guarisce e do"o -uindici giorni convince un contadino del "aese, di buon carattere &a non tro""o 8sveglio8, ad andare con lui in veste di scudiero, "ro&ettendogli di 1arlo governatore se avessero con-uistato un'isola+ ,l contadino, c*e si c*ia&a Sanc*o >an(a, accetta0 salito sul suo asinello, "arte con )on C*isciotte in sella al suo ron(ino "er le vie del &ondo+ N Biaggiava Sanc*o >an(a so"ra il suo asino co&e un "atriarca, colle bisacce in gro""a e la boraccia all'arcione, e con un gran desiderio di diventare governatore dell'isola c*e il "adrone gli aveva "ro&esso+ O

Sono da "oco in ca&&ino -uando si vedono all'ori((onte trenta o -uaranta &ulini a vento, c*e )on C*isciotte sca&bia "er s&isurati giganti con i -uali vuole subito battagliare+ Malgrado gli a&&oni&enti di Sanc*o egli si slancia a galo""o contro il "ri&o &ulino a vento, cadendo a terra e ri&anendo "iuttosto &alconcio+ , due ri"rendono la strada e incontrano una co&itiva costituita da due 1rati dell'ordine di San Kenedetto, un cocc*io con dentro una da&a biscaglina diretta a Siviglia, -uattro "ersone a cavallo di scorta e due &ulattieri a "iedi+ )on C*isciotte sca&bia i due 1rati "er degli incantatori e la da&a "er una "rinci"essa ra"ita e ordina loro di liberarla+ Seguono altre (u11e+ 5i"reso il ca&&ino i due arrivano a una osteria di ca&"agna, c*e )on C*isciotte nuova&ente sca&bia "er un castello, "rendendo altresM le sguattere "er delle "rinci"esse+ ,n seguito )on C*isciotte incontra un gregge di "ecore, "rendendolo "er un vasto esercito0 vedendolo &enare col"i agli ani&ali con la lancia in resta, i "astori gli gridano di 1er&arsi0 "oic*6 -uesto non serve, "er "oco non lo a&&a((anoA N co&inciarono a salutargli l'udito con "ietre grosse co&e il "ugno O Gn'altra volta ca"ita a )on C*isciotte e a Sanc*o di assistere a un 1unerale notturno0 il cavaliere, credendo c*e il cata1alco sia la barella di un cavaliere 1erito o &orto, decide di 1ar giusti(ia assalendo uno dei vestiti a lutto+ @li altri, disar&ati, si s"aventano e sca""ano+ Fuesta volta Sanc*o a&&ira vera&ente il valore del suo "adrone e -uando il caduto si rial(a egli diceA N Se &ai -uei signori volessero sa"ere c*i % stato il valoroso c*e li *a ridotti a -uel &odo, vossignoria dir/ c*e % il 1a&oso )on C*isciotte della Mancia, il -uale con altro no&e si c*ia&a il Cavaliere dalla ?rista =igura O 2e avventure di )on C*isciotte "roseguono con l'assalto ad un barbiere c*e si recava a "restare i suoi servi(i e al -uale don C*isciotte toglie la catinella di ra&e c*e sca&bia "er l'el&o di Ma&brino0 "oi libera alcuni galeotti attaccando le guardie c*e li scortano+ ,n1ine, assalito dalle nostalgie d'a&ore, decide di ritirarsi a vita di "eniten(a tra i bosc*i della Sierra Morena in o&aggio alla sua )ulcinea, e ri&anda Sanc*o al "aese "erc*6 ri1erisca alla don(ella le sue so11eren(e d'a&ore+ Fuando il curato e il barbiere vengono a sa"ere da Sanc*o le ulti&e novit/, riescono con un es"ediente a ricondurre a casa il "enitente+ 2a "ri&a "arte del ro&an(o ter&ina con -uattro sonetti in &e&oria del valoroso don C*isciotte, di )ulcinea, di 5on(inante e di Sanc*o, seguiti da due e"ita11i conclusivi, a di&ostra(ione c*e Cervantes non "ensava allora di "ubblicare la seconda "arte del )on C*isciotte+ Seconda "arte 2a seconda "arte ini(ia con un 8>rologo8 al lettore, nel -uale Cervantes allude al secondo )on C*isciotte, a"ocri1o, scritto da Alonso =ernnde( de Avellaneda e "ubblicato nel 1#14, e alle discussioni c*e ne erano seguite, e "ro&ette di esaurire, con -uesta seconda "arte, tutte le avventure dell'*idalgo 1ino alla &orte e alla se"oltura+ )on C*isciotte % curato dalla sua vecc*ia governante e dalla ni"ote &a non guarisce e un giorno, all'insa"uta di tutti, insie&e al suo 1ido Sanc*o ri"rende le vie "er

il &ondo+ >rendono subito la via "er il ?oboso "erc*6 don C*isciotte desidera, "ri&a di "artire "er altre avventure, avere la benedi(ione della sua )ulcinea+ Ma % &olto di11icile scovare -uesta lu&inosa belle((a, si&bolo di tutte le "er1e(ioni, "erc*6 il "aese % tutto vicoli e casette e non si vede ne&&eno un castello o una torre+ Sanc*o, c*e *a or&ai ca"ito -uali sono i ca"ovolgi&enti o"erati dalla 1antasia nel cervello di don C*isciotte, consiglia il "adrone di ritirarsi nel bosco "er evitare guai con gli abitanti e si o11re "er trovare la bellissi&a e si reca in "aese+ Al ritorno dice al "adrone c*e tra non &olto vedr/ avan(are la "rinci"essa vestita in gran "o&"a seguita da due da&igelle+ N +++@i/ intanto erano uscite dalla selva ed ecco scorsero lM vicine tre ca&"agnole+ )on C*isciotte sos"inse lo sguardo "er tutta la strada, &a non vedendo c*e tre contadine, si rannuvolE tutto e do&andE a Sanc*o se &ai le avesse lasciate 1uori della citt/+ O Sanc*o ris"onde con grande stu"oreA N Stia (itto, signore, non dica cosM, &a si stro"icci cotesti occ*i e venga a riverire la signora dei suoi "ensieri, c*e % gi/ -ui "resso+ 9 cosM dicendo si avan(E a ricevere le tre contadine0 -uindi s&ontando dal so&aro, "rese "er la cave((a la bestia d'una delle tre0 "oi, "iegando a terra tutte e due le ginocc*ia, disseAJ5egina e "rinci"essa e duc*essa della belle((a, la vostra altiere((a e grande((a si co&"iaccia di ricevere in sua gra(ia e buon talento il cavaliere vostro sc*iavo+++ O )on C*isciotte, con gli occ*i stralunati, si &ette accanto a Sanc*o e ri&ane sen(a "arlare &entre nel suo ani&o si era gi/ dato una s"iega(ione "er -uello c*e credeva un incantesi&o+ Fuando le tre contadine se ne vanno egli es"ri&e il suo "ensiero a Sanc*oA N C*e ne dici Sanc*oR vedi -uanto &ale &i vogliono gli incantatoriR vedi 1in dove arriva la loro cattiveria e l'astio c*e &i "ortano, "oic*6 *anno voluto "rivar&i della gioia c*e avrebbe "otuto dar&i il veder nella sua vera 1or&a la &ia signora+++ O ,l "overo don C*isciotte si trova in -uesto stato d'ani&o -uando si i&batte in una co&"agnia di co&ici con i -uali non riesce a &ettersi d'accordo e viene &esso in 1uga da un 1itto lancio di sassi+ >iD avanti egli incontra il Cavaliere degli S"ecc*i c*e lo s1ida a duello con la condi(ione c*e c*i avesse "erso il duello sarebbe stato alle condi(ioni del vincitore0 "er un i&"revisto don C*isciotte vince il duello+ Fuesto cavaliere non % altro c*e uno studente di Sala&anca, un certo Sansone Carrasco a&ico di don C*isciotte, c*e ricorre a -uel trucco nella s"eran(a di vincere il duello "er ricondurlo al villaggio, &a non ci riesce+ )on C*isciotte e Sanc*o "roseguono il ca&&ino e incontrano un carro dentro al -uale vi sono due leoni in gabbia+ )on C*isciotte vuole &isurarsi con uno dei leoni e a"re la gabbia creando grande s"avento tra i guardiani+ Ma i leoni annoiati non escono dalle gabbie e gli voltano le s"alle+ A don C*isciotte ri&arr/ il no&e di Cavaliere dei 2eoni secondo l'usan(a dei cavalieri erranti c*e "otevano ca&biare il no&e -uando volevano+

?esti&one di -uesta ulti&a i&"resa % don )iego de Miranda, Cavaliere dal Berde @abbano, c*e % 1elice di os"itare il suo scudiero+ Mentre sono os"iti di )on )iego si celebra il &atri&onio della bella C*ilteria e del "overo Kasilio e do"o le no((e, don C*isciotte si 1a calare, legato ad una 1une, nella grotta di Montesinos c*e si trova nel &e((o della Mancia e -uando ne esce racconta le cose "iD strane e 1antastic*e+ , due continuano la strada e le avventure+ Gn giorno incontrano un duca e una duc*essa c*e, avendo letto la "ri&a "arte delle avventure del =antastico 4obiluo&o don C*isciotte della Mancia, desiderano conoscere il cavaliere e os"itarlo, con Sanc*o, nel loro castello+ , due accettano e il duca e la duc*essa si divertono a "renderli in giro inscenando in un bosco una &asc*erata con &ag*i, de&oni, don(elle ed altri "ersonaggi+ ,n seguito i&bastiscono il dra&&a della contessa ?ri1aldi e delle sue dodici "ul(elle c*e *anno il volto barbuto "er un incantesi&o del &ago Malabruno+ )on C*isciotte dovr/ a11rontare il &ago nel suo "aese cavalcando Clavilegno, un cavallo alato c*e in realt/ % 1atto di legno ed % carico di &ortaretti, cosicc*6 -uando don C*isciotte e Sanc*o lo cavalcano bendati, il duca d/ 1uoco alle "olveri e i due, do"o aver 1atto un gran salto in aria, cadono sull'erba+ 2'incantesi&o % rotto+ >iD tardi il duca no&ina Sanc*o governatore dell'isola di Karattaria, &a la vita % tro""o co&"licata "er il se&"lice scudiero c*e se ne ritorna dal suo "adrone+ , due lasciano il castello alla volta di Karcellona e lungo la strada incontrano ancora tantissi&e avventure 1inc*6 l'ulti&a "one 1ine alla vita del cavaliere errante ed % la s1ida c*e gli viene da Sansone Carrasco, lo studente di Sala&anca, travestito da Cavaliere della Kianca 2una+ 2ungo la strada don C*isciotte incontra il Cavaliere della Kianca 2una c*e lo s1ida a con1essare c*e la sua da&a % "iD bella di )ulcinea+ ,l Cavaliere dei leoni ri&ase allibito da tanta arrogan(a e accetta la s1ida con il "atto c*e c*i avesse "erso si sarebbe consegnato nelle &ani del vincitore+ CosM avvenne c*e don C*isciotte, vinto da Carrasco, c*e aveva usato ancora una volta un trucco, si consegna nelle sue &ani e viene 1inal&ente ricondotto a casa+ Gna volta al villaggio, 1orse "er l'abbatti&ento di essere stato vinto o "er destino, viene colto da una i&"rovvisa 1ebbre c*e lo tiene a letto "er sei giorni+ Malgrado la visita degli a&ici il cavaliere si sente &olto triste e al ter&ine di un sonno di sei ore, egli si sveglia gridando c*e stava "er &orire e ringra(iando )io "er aver riac-uistato il senno+ )on C*isciotte vuole con1essarsi e in seguito 1are testa&ento, e do"o -ualc*e giorno, tra i "ianti degli a&ici e so"rattutto di Sanc*o, egli &uore+ >er la sua se"oltura 1urono co&"osti &olti e"ita11i tra i -uali -uello di Sansone CarrascoA @iace -ui l'*idalgo 1orte c*e i "iD 1orti su"erE, e c*e "ure nella &orte la sua vita trion1E+ =u del &ondo, ad ogni tratto, lo s"avento e la "aura0 1u "er lui la gran ventura &orir savio e viver &atto+ Signi1icato e i&"ortan(a del )on C*isciotte

2o sco"o di Cervantes % sottolineare l'inadeguate((a degli intellettuali del te&"o a 1ronteggiare i nuovi te&"i c*e correvano in S"agna, un'e"oca caratteri((ata in1atti dal &aterialis&o e dal tra&onto degli ideali, e contraddistinta dal sorgere della crisi c*e do&iner/ il "eriodo successivo al secolo d'oro a""ena conclusosi+ ,l "ri&o 1ine del ro&an(o, dic*iarato es"licita&ente nel >rologo dallo stesso Cervantes, % -uello di ridicoli((are i libri di cavalleria e di satireggiare il &ondo &edievale, tra&ite il 81olle8 "ersonaggio di )on C*isciotte0 in S"agna, la letteratura cavalleresca, i&"ortata dalla =rancia, aveva avuto nel Cin-uecento grande successo, dando luogo al 1eno&eno dei 8lettori i&"a((iti8+ Cervantes vuole inoltre, &ettere in ridicolo la letteratura cavalleresca "er 1ini "ersonali+ ,n1atti, egli 1u soldato, co&batt6 nella battaglia di 2e"anto e 1u un eroe reale (ovvero i&"egnato in battaglie reali in di1esa della Cristianit/$, &a trascorse gli ulti&i anni della sua vita in "overt/ (leggenda vuole c*e Cervantes trascorse gli ulti&i suoi anni di vita in carcere$, non solo non "re&iato "er il suo valore, &a addirittura di&enticato da tutti+ 9gli cio% vuole o""orsi al co&une sentire a "ro"osito degli eroi i&&aginari della letteratura cavallerescaA co&"leta&ente inesistenti e di 1antasia, &a esaltati all'inverosi&ile dalla gente co&une e non solo+ ,n altre "arole, Cervantes desidera rie-uilibrare le o"inioni della gente sul valore reale dei soldati della cristianit/ a disca"ito degli eroi i&&aginari dei libri cavalleresc*i+ ,noltrandosi nella lettura, subito do"o le "ri&e avventure, )on C*isciotte "erde gradual&ente la connota(ione di "ersonaggio 8co&ico8 e ac-uista uno s"essore "iD co&"lesso+ 2o stesso ro&an(o diventa ben "resto &olto "iD c*e una "arodia o un ro&an(o eroico&ico+ ,l 81olle8 cavaliere ci &ostra il "roble&a di 1ondo dell'esisten(a, cio% la delusione c*e l'uo&o subisce di 1ronte alla realt/, la -uale annulla l'i&&agina(ione, la 1antasia, le "ro"rie as"ettative, la reali((a(ione di un "rogetto di esisten(a con cui l'uo&o si identi1ica+ 4el )on C*isciotte ogni cosa "uE essere soggetta a diversi "unti di vista (ad ese&"io i &ulini a vento diventano dei giganti$, il c*e 1a "erdere c*iara&ente l'esatta conce(ione della realt/+ 4ell'o"era di Cervantes % "resente una di&ensione tragica c*e di"ende dall'inesistente corris"onden(a 1ra cose e "aroleA le vicende cavalleresc*e or&ai sono "arole vuote, &a )on C*isciotte a causa della sua locura non se ne accorge e cerca di ristabilire i ra""orti 1ra realt/ e libri+ 2a "a((ia % il &odo di vedere il &ondo con occ*i diversi, non o11uscati dalle idee e dai condi(iona&enti sociali+ 2'accu&ularsi di situa(ioni in cui lo stesso oggetto d/ origine a inter"reta(ioni dei due "ersonaggi dia&etral&ente o""oste sen(a c*e nessuno dei due "revalga sull'altro, c*e tras1or&ano la realt/ a seconda della "ros"ettiva cui la si guarda, incutono nel lettore -uella sensa(ione di in-uietudine, di incerte((a irrisolvibile, ti"ica del Manieris&o c*e viene risolta nella seconda "arte gra(ie all'a"ertura di una nuova di&ensione, s-uisita&ente barocca, della narra(ione, con la storia di nuovi eventi e la ri1onda(ione dei vecc*i su nuove basi in cui l'inter"reta(ione e la narra(ione vengono ad intrecciarsi in una rete di corris"onden(e a s"ecc*io tra a(ione e ri1lessione, "assato e "resente, illusione e realt/, c*e % dina&ica+ All'interno di -uesta rete ognuno % costretto a reinter"retare la realt/ co&e &eglio crede "oic*6 il narratore onnisciente sco&"are e il signi1icato % a11idato a due &anoscritti diversi, s"esso in contra""osi(ione 1ra di loro, con cui l'autore si "rende gioco disse&inando -ua e l/ incongruen(e e lacune "er &ettere in dubbio la verit/ dei due &anoscritti+

,l )on C*isciotte % stato considerato il "rogenitore del ro&an(o &oderno da i&"ortanti critici, tra cui @<Srg< 2u3cs+ @li si contra""one, s"ecie in a&bito anglosassone, l'o"era dello scrittore inglese del "ri&o Settecento )aniel )e1oe+ Influen a in letteratura 2o status del ro&an(o nella storia della letteratura % stato a causa di una ricca e variata in1luen(a sugli scrittori "osteriori a Cervantes+ Alcuni ese&"i sono i seguentiA :ose"* AndreTs (174 $ di Henr< =ielding ri"orta co&e sottotitolo l'indica(ione c*e % 8scritto in i&ita(ione dello stile di Cervantes, autore di )on C*isciotte8+ ?*e =e&ale FuiUote (175 $, un ro&an(o di C*arlotte 2ennoU in cui le letture intra"rese dalla giovane "rotagonista la "ortano a travisare il &ondo circostante+ Bita e o"inioni di ?ristra& S*and<, gentiluo&o (1759#7$ di 2aurence Sterne % "ieno di ri1eri&enti, tra cui il cavallo di Voric3, 5on(inante+ ?*e S"iritual FuiUote (177!$ di 5ic*ard @raves % una satira sul Metodis&o+ )on C*isciotti e Sanciu >an(a (1775J1777$ di @iovanni Meli % una "arodia di )on C*isciotte in siciliano+ 4e , tre &osc*ettieri (1744$ )'Artagnan viene descritto co&e 8un )on C*isciotte diciottenne8+ 8>ierre Menard, autore del C*isciotte8 (in =in(ioni, 19!9$ di :orge 2uis Korges % un racconto in cui un i&&aginario scrittore del novecento riscrive il )on C*isciotte "arola "er "arola &a con ben diversi "aradossali inti&i signi1icati+ 5on(inante era il no&e c*e :o*n Steinbec3 diede al suo 1urgone nel diario di viaggio Biaggio con C*arle<+ AsteriU in S"agna (19#9$ di 5en6 @oscinn< e Albert Gder(o+ AsteriU e ObeliU incontrano )on C*isciotte e Sanc*o >an(a in una strada di ca&"agna in S"ain, e C*isciotte "erde la "a(ien(a e "arte alla carica -uando la conversa(ione si s"osta sui &ulini a vento+ Monsignor C*isciotte (197 $ di @ra*a& @reene+ Monsignor C*isciotte % descritto co&e un discendente di )on C*isciotte+ !on "hisciotte in musica ,l "ersonaggio di )on C*isciotte *a is"irato anc*e @iovanni >aisiello c*e scrisse un'o"era bu11a in tre atti su libretto di @iovanni Kattista 2oren(i e c*e venne ra""resentata "er la "ri&a volta al ?eatro dei =iorentini di 4a"oli nel 17#9+ Meno nota % "oi l'o"era di @eorg >*ili"" ?ele&ann intitolata 8)on Fuic*otte an der Hoc*(eit des Ca&ac*o8+ =a&oso anc*e il "oe&a sin1onico 8)on FuiUote8 di 5ic*ard Strauss+ @ra(ie ad una &usica &olto intuitiva, nella -uale Strauss di"inge i "ersonaggi e le &olte"lici situa(ioni, ascoltando -uesto brano straordinario, della durata di circa 5 &inuti, "ossia&o ri"ercorrere l'e"o"ea di )on C*isc*iotte 1ino alla tragico&ica &edita(ione notturna c*e avviene "ri&a della &orte+ Meno eseguito, % il 8)on FuiUote, Concerto "er Corno ed orc*estra n+ 8 dello stesso autore+ =antastica e di grande res"iro % inoltre l'o"era )on Fuic*otte di :ules Massenet su libretto di Henri Cain de1inita Co&&edia eroica in 5 atti+ )i un solo atto % invece l'o"era da ca&era di Manuel de =alla c*e si is"ira al ben noto e"isodio 89l retablo de Maese "edro8+ )a ricordare sono anc*e le tre liric*e su testo di >aul de Moran su &usica di Maurice 5avel e le 8?res c*anWons8 di :ac-ues ,bert scritte "er il celebre basso russo =eSdor C*alia"in inserite nel cultJ&ovie del 19!! di @eorge Xil*el& >abst+

Anc*e nella &usica leggera nu&erosi cantautori e gru""i si sono is"irati, al "ersonaggio di )on C*isciotte, eviden(iandone talvolta l'as"etto della 1ollia, altre dell'idealis&o c*e co&batte battaglie considerate dagli altri inutiliA 2a 2e<enda )e 2a Manc*a dei MYgo de O( )on C*isciotte degli ArcJenJciel Con1essione di Alonso C*isciano di ,vano =ossati >er a&ore &io (Glti&i giorni di Sanc*o >+$ di 5oberto Becc*ioni )on C*isciotte dei Modena Cit< 5a&blers cita(ione in ZoTals3< dei @ang )on C*isciotte di =rancesco @uccini )on C*isciotte degli [oo )on C*isciotte de , Kalordi A&en dei Marlene Zunt( #dattamenti cinematografici )on FuiUote (19.!$, corto 1rancese, regia di 2ucien 4on-uet+ )on C*isc*iotte (1911$, corto italiano+ )on FuiUote (1915$, 1il& &uto in cui recita )eXol1 Ho""er+ )on FuiUote (19 #$, un 1il& &uto, coJ"rod(ione daneseJs"agnola, regia di 2au 2aurit(en Senior, tra gli attori il duo co&ico >at and >atac*on (Carl Sc*enstr\& and Harald Madsen$+ )on FuiUote (19!!$, regia di @eorg Xil*el& >abstA tre diverse versioni reali((ate nello stesso anno "er le lingue 1rancese, inglese e tedesca, basate sui &edesi&i scri"t, scenogra1ia, costu&i0 in tutte le versioni recita il basso russo =eodor C*alia"in+ )on FuiUote (19!4$, regia di Gb ,Ter3s 1il& d'ani&a(ione a colori, % un cartone ani&ato is"irato al ro&an(o &a con a""orti originali e di11eren(e sostan(iali nella tra&a ("er ese&"io, nel cartoon )on FuiUote de&olisce il &ulino a vento ed e&ette un grido di trion1o$+ )on FuiCote de la Manc*a (1947$, "ri&o lungo&etraggio s"agnolo tratto del ro&an(o, 1ilologico, regia di 5a1ael @il+ ]^_ `ab^c (1957$, "rodu(ione sovietica, regia di @rigori Zo(intsev, colonna sonora di @ara @ara<ev e 4icolai C*er3assov tra gli attori+ )on FuiCote (19#5$, 1il& televisivo in -uattro "arti, co"rodu(ione 1rancoJ tedesca, regia di Carlo 5i&, con :ose1 Meinrad co&e )on C*isciotte+ )on Fuic*otte de Cervantes (19#5$, &edio&etraggio di ! &inuti, regia di dric 5o*&er+ Man o1 2a Manc*a (197 $, regia di Art*ur Hiller, >eter O'?oole recita la "arte sia di )on C*isciotte c*e di Miguel de Cervantes, So"*ia 2oren recita le "arti di Aldon(a e )ulcinea, :a&es Coco recita le "arti di Sanc*o >an(a e del servitore di Cervantes+ )on FuiCote cabalga de nuevo (197!$, regia di 5oberto @avald;n, coJ "rodu(ione is"anoJ&essicana, Cantin1las recita la "arte di Sanc*o >an(a e =ernando =ernn @;&e( inter"reta )on C*isciotte+ ?*e Adventures o1 )on FuiUote (197!$, 1il& televisivo, "rodu(ione inglese, inter"retiA 5eU Harrison e =ran3 =inla<, regia di Alvin 5a3o11, scri"t di Hug* X*ite&ore+

)on FuiUote (197!$, versione 1il&ica del Min3us ballet, inter"retiA 5udol1 4ure<ev, 2ucette Aldous, 5obert Hel"&ann ()on C*isciotte$ e altri ballerini australiani+ )on FuiUoteA ?ales o1 2a Manc*a (197.$, ani&e gia""onese, "rodotta da As*i >roductions e distribuita da ?oei Ani&ation+ 2i1e o1 )on FuiUote and Sanc*o (1977$, serie di 9 e"isodi, ri"rese 1atte in @eorgia e in S"agna, regia 5e(o C*3*eid(e+ Monsignor FuiUote (1991$, 1il& televisivo tratto dal racconto di @ra*a& @reene del 197 , regia di 5odne< @reene, inter"retiA Alec @uinness ()on C*isciotte$, 2eo McZern (Sanc*o$, ,an 5ic*ardson, (il cardinale$+ 9l FuiCote de Miguel de Cervantes (1991$, &iniserie televisiva tratta dalla >ri&a >arte del ro&an(o, regia di Manuel @uti6rre( Arag;n, scri"t del >re&io 4obel Ca&ilo :os6 Cela e inter"retiA =ernando 5e< ()on C*isciotte$, Al1redo 2anda (Sanc*o$+ )on FuiUote, regia di Orson Xelles, 1il& &ai co&"letato nonostante ri"rese a sing*io((o durate 14 anni, versione recu"erata da :esus =ranco e 1atta uscire nel 199 + )on FuiUote ( ...$, regia di >eter Vates, versione televisiva coJ"rodotta da Hall&ar3 e da ?urner 4etTor3 ?elevision, inter"retiA :o*n 2it*goT, Kob Hos3ins, Banessa 2+ Xillia&s, e ,sabella 5ossellini, scri"tA :o*n Morti&er+ 2ost in 2a Manc*a ( .. $, 1il& docu&entario sul "ri&o tentativo 1allito di ?err< @illia& di reali((are un adatta&ento cine&atogra1ico del )on C*isciotte+ 9l Caballero )on FuiCote ( .. $, 1il& teatrale, ri"resa della Seconda >arte del C*isciotte, regia di Manuel @uti6rre( Aragon, nuovo cast ris"etto a -uello nel 1il& sulla >ri&a >arte, inter"reteA :uan 2uis @aliardo ()on C*isciotte$+ )on FuiUote ( ..9$, adatta&ento cine&atogra1ico coreano del ro&an(o, edi(ione li&itata+