Sei sulla pagina 1di 1

Ho letto con interesse la proposta del Presidente Bazoli su Piazza della Scala.

Me ne aveva gi parlato di persona e gli avevo gi manifestato il mio interesse, per non dire il mio entusiasmo. Le sue parole dimostrano la passione che prova per la nostra citt, un sentimento damore per Milano che ci accomuna profondamente. Palazzo Marino, Palazzo Beltrami, la sede storica della Comit che oggi un museo !ellissimo come le "alleria d#talia e naturalmente il teatro pi$ famoso del mondo. %gni lato di Piazza Scala rappresenta la storia e la gloria di Milano con Leonardo da &inci che sorveglia dal centro ogni angolo di 'uesto luogo solenne. Politica, finanza e cultura, la Piazza le riassume in se con una unione virtuosa tipicamente milanese. (ncor pi$ oggi che per davvero pu) essere il cuore di un rinnovato percorso museale che parte dalla Pinacoteca di Brera per arrivare addirittura al Castello, senza tralasciare Casa Manzoni che troppo spesso viene dimenticata. *na piazza che ogni anno vede centinaia di migliaia di persone visitare le opere esposte a Palazzo Marino. Solo 'uestanno per la Madonna di +oligno ci sono stati ,-. mila visitatori in Sala (lessi, superando cos/ 'uota 0 milione e ,.. mila negli ultimi sei anni. 1el tempo la Piazza gi cam!iata, solo pochi anni fa passavano alcune linee dellauto!us. %ggi la via!ilit stata ridotta ad una porzione laterale e certamente si pu) valutare una diversa configurazione del traffico, a condizione di trovare una soluzione adeguata alle esigenze di cittadini e turisti che si muovono nel centro di Milano. (pprezzo e condivido 'uindi la proposta di Bazoli di promuovere un concorso di idee per un 2rest3ling di Piazza Scala, lo stesso metodo che a!!iamo deciso di utilizzare per la pedonalizzazione di Piazza Castello, ed il modo migliore per coinvolgere e appassionare la citt e le sue grandi professionalit, soprattutto 'uelle dei giovani. #dee per un nuovo slancio verso la Milano del futuro. 4radizione e innovazione, colla!orazione tra istituzioni pu!!liche e privati lungimiranti, 'uesto il segreto del successo della nostra citt. "iuliano Pisapia