Sei sulla pagina 1di 11

GUIDA ALLA

PRIMA REGOLA: RIDURRE I RIFIUTI

RACCOLTA DIFFERENZIATA
I NOSTRI COLORI
Prima di buttare un apparecchio rotto, verifica se pu essere riparato. Riutilizza gli scatoloni come contenitori, il retro dei fogli di carta per prendere appunti. Evita stampe inutili di documenti sul tuo computer.
plastica vetro carta organico scarti giardino indifferenziato ingombranti elettronici
Dal sito www.festambiente.it

Prima di acquistare un prodotto, pensa se ti veramente utile.

Evita i prodotti usa e getta, come rasoi, piatti e bicchieri di plastica, panni e carta per pulire la casa. Scegli detersivi e altri prodotti con le ricariche.

Scegli prodotti con minore imballaggio possibile.

Per la spesa usa shopper riutilizzabili in cotone, canapa, polietilene, juta o in rete.

Bevi lacqua del rubinetto, buona, oligominerale, controllata.

Utilizza prodotti con vuoto a rendere o distribuiti alla spina.

Trasforma i tuoi rifiuti organici e gli scarti del giardino in compost: un ottimo fertilizzante. Dona a scuole o biblioteche i libri usati.

Testi ed editing: Mimma Cedroni, Vus Progetto grafico, illustrazioni, editing: Mario Brunetti, Emaki - Foto: Stefano Bonilli, Emaki - Stampato su carta riciclata da graphicmasters di S. Andrea delle Fratte (PG)

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

a.

perch fare la raccolta differenziata

b.

perch con un po di organizzazione, anche se abbiamo poco spazio, la raccolta differenziata diventa unabitudine; perch i rifiuti che tu separi, noi li ricicliamo: vieni a vedere dove vanno (puoi prenotare la visita al numero verde); perch ognuno deve fare la sua parte; perch un dovere nei confronti dei nostri figli.

per ridurre i rifiuti portati alla discarica e per limitare luso di materie prime nella realizzazione di nuovi prodotti;

le regole della raccolta differenziata

1
Prima di gettare gli imballaggi, riducine il volume.

2
Se acquisti prodotti con imballaggi composti da materiali diversi, separa quanto pi possibile le varie componenti prima di gettarle nei contenitori della differenziata.

3
Non gettare imballaggi o materiali sporchi nei contenitori della differenziata: risciacqua quelli in plastica, vetro e tetrapak.

4
Se hai dubbi su come dividere i materiali anche dopo aver chiamato il Numero Verde, preferisci il contenitore dellindifferenziato a quello della raccolta differenziata.

Per ulteriori informazioni

Diffondi quanto hai imparato ai tuoi conoscenti: puoi contribuire anche tu alla corretta informazione.

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

c.

IMBALLAGGI D I PLASTICA

come fare la raccolta differenziata

IMBALLAGGI D I PLASTICA
Quali S

bottiglie, buste della spesa, buste della pasta, cellophan per imballaggi, flaconi per prodotti di pulizia e igiene personale, incarti brioches trasparenti, incarti caramelle trasparenti, pellicole di cellophane, plastiche da imballaggio, polistirolo da imballaggio, sacchetti in plastica, vaschette del gelato, vaschette porta-uova trasparenti, vassoi per alimenti in genere, vaschette per formaggi o yogurt, vassoi di polistirolo, sacchetti e pellicole di plastica, sacchetti per la spesa, tubetti vuoti in plastica del dentifricio o della maionese, tutti gli imballaggi di plastica (no bicchieri, posate e piatti di plastica).

Dove e come

nei cassonetti azzurri stradali; alle stazioni ecologiche; nelle zone dove attiva la raccolta porta a porta, nel bidone con il coperchio azzurro o negli altri contenitori/sacchi dedicati.

I contenitori vanno svuotati e schiacciati.

La loro destinazione

La plastica viene portata alle piattaforme di raccolta differenziata (Ditta Terenzi di Castel Ritaldi e Ditta Spalloni di Cannara) convenzionate con il sistema CONAI; qui i rifiuti subiscono una prima selezione manuale e il confezionamento in balle per il trasporto allimpianto di riciclaggio di Castelplanio (AN). Dagli imballaggi di plastica si ottengono nuovi contenitori, panchine e arredi urbani, tubi e altri oggetti per ledilizia, indumenti (da 12 bottiglie di acqua si ottiene un maglione in pile).

Quali NO

piatti, bicchieri e posate di plastica, giocattoli, sedie di plastica, tubi e tutti gli oggetti di plastica che non sono imballaggi; tutti quei rifiuti che presentano residui di materiali organici (es.: cibi) o di sostanze pericolose (vernici, colle, ecc.).

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

c.

CARTA E CARTONE

come fare la raccolta differenziata

CARTA E CARTONE
Quali S

giornali, riviste, quaderni, scatole, buste del latte e dei succhi di frutta (tetrapak), carta da pacchi, carta del pane, cartoni delle pizze se non unti, imballaggi di carta o cartone della pasta, del riso, dei corn flakes, vaschette portauova in cartone, ecc. (tutti i materiali a base di cellulosa).

Dove e come

nei cassonetti gialli stradali; alle stazioni ecologiche; nelle zone dove attiva la raccolta porta a porta, nel bidone con il coperchio giallo o negli altri contenitori/sacchi dedicati.

Le scatole e gli scatoloni vanno svuotati e schiacciati.

Togliere da giornali e riviste gli involucri di cellophane.

La loro destinazione

La carta viene portata alle piattaforme di raccolta differenziata (Ditta Terenzi di Castel Ritaldi e Ditta Spalloni di Cannara) convenzionate con il sistema CONAI; qui i rifiuti subiscono una prima selezione manuale e il confezionamento in balle per il trasporto alle cartiere di Trevi e Tolentino. Dalla carta e dal cartone proveniente dai rifiuti si ottengono nuovi prodotti: imballaggi, fogli, quaderni, carta per usi domestici, ecc.

Quali NO

carta unta o bagnata, piatti e bicchieri di carta, carta forno.

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

c.

VETRO

come fare la raccolta differenziata

VETRO
Quali S

bottiglie, bicchieri (non di cristallo), vasi in vetro.

Dove e come

nelle campane verdi stradali; alle stazioni ecologiche; nelle zone dove attiva la raccolta porta a porta, nel bidone con il coperchio verde o negli altri contenitori/sacchi dedicati.

I contenitori vanno svuotati, non occorre staccare le etichette.

La loro destinazione

Il vetro viene portato alla piattaforma di raccolta differenziata (Ditta Terenzi di Castel Ritaldi) convenzionata con il sistema CONAI; qui i rifiuti subiscono una prima selezione manuale e vengono trasportati alla vetreria di Piegaro (PG) per il riciclaggio. Dai rifiuti in vetro si ottengono nuovi oggetti. Il vetro pu essere riciclato infinite volte.

Quali NO

lampadine, neon, specchi, contenitori in pirex.

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

c.

ORGANICO

come fare la raccolta differenziata

ORGANICO
Quali S

scarti della cucina (bucce, pane secco, avanzi di cibo), alimenti (sia crudi che cucinati), avanzi di pasti, biscotti, bucce di frutta, capelli, carne, fiori recisi e secchi, fondi di t o caff, frutta / formaggi, gusci duovo, lische, noccioli, ossi, paglia, pane, piccole quantit di segatura, semi, stuzzicadenti, tappi in sughero, torsoli, tovaglioli di carta.

Dove e come

nei cassonetti stradali marroni

nel composter o nella concimaia

Se si utilizzano i cassonetti marroni stradali, i rifiuti organici vanno messi in sacchi ben chiusi

(anche di plastica sottile, del tipo usati per frutta e verdura nei supermercati).

La loro destinazione

Se si utilizza il composter, seguire le indicazioni della guida sul compostaggio domestico.

I rifiuti organici vengono trasportati nellimpianto di compostaggio di qualit di Casone (Foligno). Nel proprio giardino, se si usa il composter, o nellimpianto di compostaggio di qualit, i rifiuti organici si trasformano in un ottimo terriccio, il compost, da utilizzare nellorto o per trapiantare fiori.

Quali NO

metalli, cenere in grandi quantit, materiale non degradabile.

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

c.

SCARTI DEL GIARDINO

come fare la raccolta differenziata

erba falciata, fiori recisi, foglie e arbusti secchi, potature, avanzi dellorto.

Quali S

SCARTI DEL GIARDINO

alla stazione ecologica nel composter

Dove e come

con il ritiro a domicilio prenotato al numero verde

Se si richiede il ritiro a domicilio, le potature devono essere legate in fascine e gli sfalci derba messi nei sacchi

La loro destinazione

Gli scarti di giardino vengono trasportati nellimpianto di compostaggio di qualit di Casone (Foligno) Nel proprio giardino, se si usa il composter, o nellimpianto di compostaggio di qualit, i rifiuti organici si trasformano in un ottimo terriccio, il compost, da utilizzare nellorto o per trapiantare fiori.

Quali NO

materiali non biodegradabili.

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

c.

INDIFFERENZIATO

come fare la raccolta differenziata

Quali S

INDIFFERENZIATO

piatti, bicchieri e posate di plastica, adesivi, cd e dvd, aghi, astuccio rimmel o rossetto, bacinelle, batuffoli di ovatta, calze, cerotti, cotton fioc, giocattoli, gomme da masticare, gomme da cancellare, penne, fiori finti, fili elettrici, guanti in gomma, occhiali, pentole o teglie, rasoi, sacchetti per aspirapolvere, scatolette in metallo, secchi, siringhe, spazzola per capelli, per abiti, per animali, spazzolino da denti, spugnette, stracci, tamponi per timbri, tappezzeria, videocassette, zerbini; tutto ci su cui avete dubbi sul contenitore da usare.

nei cassonetti stradali grigi

Dove e come

nelle zone dove attiva la raccolta porta a porta nel bidone con il coperchio grigio o nei sacchi per i rifiuti indifferenziati

I rifiuti organici vanno messi in sacchi ben chiusi.

La loro destinazione

I rifiuti non recuperabili raccolti nel territorio VUS finiscono nellimpianto di Casone a Foligno; quello che resta dalla lavorazione in questo impianto viene portato in discarica.

Quali NO

i rifiuti riciclabili, materiale sfuso e incandescente.

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

c.

come fare la raccolta differenziata

INGOMBRANTI
Quali S

(RAEE Rifiuti Apparecchi Elettrici e Elettronici)

ELETTRONICI
Quali S

c.

come fare la raccolta differenziata

mobili, elettrodomestici (frigoriferi, cucine, lavatrici, ecc.), materassi, oggetti in ferro, ecc.

Dove e come
stazioni ecologiche ritiro a domicilio gratuito prenotato con telefonata al numero verde I rifiuti per i quali stato prenotato il ritiro vanno messi fuori dallabitazione solo nel giorno previsto per il ritiro. La quantit massima di rifiuti ritirabile con una richiesta 6 pezzi.

grandi elettrodomestici (frigoriferi, congelatori, lavatrici, forni, apparecchi per cottura, stufe, apparecchi per ventilazione, apparecchi elettrici per riscaldamento, ecc.) piccoli elettrodomestici (aspirapolvere, altri apparecchi per la pulizia, macchine per cucire e tessili, ferri da stiro, friggitrici, tostapane, frullatori e altri apparecchi per prepare cibi e bevande, coltelli elettrici, asciugacapelli, rasoi elettrici, ecc.) apparecchi informatici (compoture, stampanti, fotocopiatrici, calcolatrici, fax, telefoni, ecc.) apparecchi di consumo (videoregistratori, tv, strumenti musicali, videocamere, ecc.), apparecchi per illuminazione (lampadine, neon, ecc.) utensili elettrici ed elettronici (trapani, seghe, tagliaerba, ecc), dispositivi medici, distributori automatici

Dove e come
stazioni ecologiche ritiro gratuito a domicilio prenotato al numero verde

La loro destinazione

I rifiuti ingombranti vengono smaltiti in modo diverso in relazione alla loro composizione. Quando possibile i vari materiali vengono separati e avviati a recupero; alcuni materiali non recuperabili (materassi, oggetti con materiali non separabili, ecc.) vengono portati in discarica.

La loro destinazione

consegna presso il rivenditore, se si acquista un apparecchio dello stesso tipo di quello da buttare

Quali NO

Le TV e i monitor, attraverso il sistema collettivo REMEDIA, vengono trasportati alla Trec di Spoleto; le lampade, con il sistema collettivo ECOLIGHT, vengono trasportati alla Relight di Milano; gli elettrodomestici bianchi (lavatrici, frigoriferi, ecc.) con il sistema collettivo ECODOM,e tutti gli altri elettrodomestici (pc, piccoli elettrodomestici, ecc.), con il sistema collettivo ECOPED, vengono trasportati alla Vallone di Viterbo. Le norme recenti sui rifiuti da apparecchi elettrici e elettronici prevedono che prima del trattamento vero e proprio i RAEE vengano sottoposti alla fase di separazione dei materiali per rimuovere i componenti pericolosi dal punto di vista ambientale che vengono separati e inviati a impianti di smaltimento.

resti di demolizioni e ristrutturazioni edilizie; i materiali edili pericolosi (es. eternit) vanno smaltiti a cura delle imprese che svolgono i lavori, tramite ditte autorizzate.

Quali NO

tutto ci che non un apparecchio elettrico o elettronico.

Valle Umbra Servizi S.p.A.

Sede legale: Via dei Filosofi, 87 06049 Spoleto (PG) Tel. 0743 - 23111 - Fax 0743 - 48108 e-mail: igieneurbana@vus.it www.vus.it