Sei sulla pagina 1di 33

SEZIONE QUARTA

LEGGENDA DI SANTA CHIARA VERGINE

Testo riveduto e annotato da Chiara Augusta Lainati


- Edizioni Messaggero Padova - Movimento francescano Assisi -

PREFAZIONE
- LEGGENDA DI SANTA CHIARA VERGINE LA LEGGENDA di santa !iara vergine, giunta a noi anonima, fu redatta per incarico di papa Alessandro IV da un frate minore dopo la canonizzazione di santa Chiara. datata comunemente del 125 , su!ito dopo la canonizzazione di santa Chiara, la cui data " ignota, ma oscilla # nei vari esemplari della !olla "ara c"aris #raec"ara # tra l$agosto e l$otto!re del 1255. %apprima edita dai &ollandisti $Acta %anctor&m' A&g&sti II, p. '() ss.( sulla !ase di un codice, che si rivel* poi tra i meno autorevoli, fu ripu!!licata nel 1)1+ ad Assisi da F) Pennacc!i' Legenda %) "arae virginis, che segu, fondamentalmente la lezione del famoso codice --. della &i!lioteca Comunale di Assisi. %al 1)1+, tuttavia, molti altri /ss., oltre ai dodici non collazionati dal 0ennacchi, sono stati via via segnalati in riviste scientifiche francescane1 il che fa sentire ancora maggiormente la carenza di una edizione critica della Leggenda di %anta !iara2 senza la 3uale ogni possi!ile discorso su stadi intermedi nella sua redazione e sul suo autore non potr4 mai essere definitivo. In !ase alle argomentazioni del 0ennacchi 5ed. cit. pagine 6III766VI8, riprese ampiamente da 9. Casolini anche nella seconda edizione della sua traduzione della :eggenda $*ita di santa !iara vergine d+Assisi' ;. /aria degli Angeli # Assisi 1) 2, pp. 71( ( si vuole vedere nell$autore della Leggenda frate Tommaso da Celano, lo stesso !iografo di san 9rancesco. A Tommaso da Celano l$assegna anche, sulla !ase degli stessi argomenti, E) Gra&' Le,en &nd %c!riften der !ei"igen -"ara, <erl=<estf. 1) +, pp. 1-71 . innega!ile per* che si avverte un certo disagio nell$attri!uire la :eggenda semplicemente a Tommaso. Il vero pro!lema " a monte della Leggenda2 nel nucleo originario che sottost4, unico, a tutti 3uesti documenti, in ordine cronologico2 La Leggenda versificata di santa !iara 5redatta prima della canonizzazione della ;anta81 la !olla di canonizzazione 5125581 e, ultima in ordine di tempo, la Leggenda di santa !iara nella redazione edita dal 0ennacchi, che presentiamo tradotta.

INDICE
LE//ERA DI IN/ROD0ZIONE

IN

OMIN IA LA LEGGENDA DI %AN/A 1IARA *ERGINE'

e #er #rimo "a s&a nascita) API/OLO 2 I" s&o modo di vivere ne""a casa #aterna) API/OLO 3 onoscenza e amicizia con i" ,eato Francesco) API/OLO 4 ome #er o#era de" ,eato Francesco m&t5 vita e #ass5 da" mondo a""a vita re"igiosa) API/OLO 6 ome resistette con ferma #erseveranza a""a vio"enza dei fami"iari) API/OLO 7 La fama de""e s&e virt8 si diffonde a""+intorno) API/OLO 9 La fama de""a s&a ,ont: si estende anc!e in "ontane contrade) API/OLO ; La s&a santa &mi"t:) API/OLO < La santa e vera #overt:) API/OLO .= Miraco"o de""a mo"ti#"icazione de" #ane) API/OLO .. A"tro miraco"o> dono divino di o"io) API/OLO .2 La mortificazione de""a carne) API/OLO .3 La #ratica de""a santa orazione) API/OLO .4 I #rodigi de""a s&a #reg!iera> i %araceni miraco"osamente vo"ti in f&ga) API/OLO .6 La "i,erazione de""a citt:) API/OLO .7 L+efficacia de""a s&a #reg!iera ne""a conversione de""a sore""a) API/OLO .9 0n a"tro miraco"o> sconfitta di demoni) API/OLO .; La s&a mira,i"e devozione a" %acramento de""+a"tare) API/OLO .< 0na conso"azione veramente mira,i"e) API/OLO 2= I" s&o ardentissimo amore #er i" rocifisso) API/OLO 2. Memoria"e de""a #assione de" %ignore) API/OLO 22 I diversi miraco"i c!e o#erava con i" segno e "a #otenza de""a roce) API/OLO 23 I" ?&otidiano ammaestramento de""e sore""e) API/OLO 24 La s&a so""ecit&dine #er asco"tare "a #aro"a de""a santa #redicazione API/OLO 26 La s&a grande carit: verso "e sore""e) API/OLO 27 Le s&e ma"attie e i" #ro"&ngato sfinimento) API/OLO 29 ome i" signor #a#a Innocenzo "a visit5) API/OLO 2; ome ris#ose a""a sore""a in "acrime) API/OLO 2< I" s&o s&#remo transito) API/OLO 3= La &ria Romana a""e ese?&ie) %E
ONDO OP0% OLO>

API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO API/OLO

. 2 3 4 6 7 9 ; < .= ..

I miraco"i di santa !iara do#o "a s&a morte) Li,erazione di ossessi) 0n a"tro miraco"o) G&arigione di &n #azzo f&rioso) 0n &omo "i,erato da" ma" cad&co) 0n cieco riac?&ista "a vista) Risanamento di &na mano #erd&ta) I rattra##iti) G&arigione di rigonfiamenti a""a go"a) Li,erazione dai "&#i) La canonizzazione di santa !iara vergine)

LETTERA DI INTRODUZIONE
indirizzata al ;ommo 0ontefice sulla :eggenda di santa Chiara vergine
3149

ome se i" mondo invecc!iato fosse o##resso da" #eso deg"i anni' si era anne,,iata "a visione di fede' si era fatta incerta ed osci""ante "a condotta di vita e "ang&iva ne" fervore ogni viri"e attivit:) Anzi' a""e scorie "asciate da""o scorrere de" tem#o' si aggi&ngevano anc!e "e scorie "asciate dai vizi)
3150

Ed ecco' Dio c!e ama g"i &omini' da" segreto de""a s&a misericordia #rovvide a s&scitare ne""a !iesa n&ovi Ordini re"igiosi' #roc&rando #er "oro mezzo &n sostegno a""a fede come #&re &na norma #er riformare i cost&mi) Non esiterei a c!iamare i n&ovi fondatori' con i "oro veri seg&aci' "&ce de" mondo' indicatori de""a via' maestri di vita> in "oro' infatti' s#&nt5 s&" mondo c!e si avviava a" tramonto ?&asi &n f&"gore di so"e a" mezzod@' onde veda la luce chi cammina nelle tene!rea)
3151

Anc!e a" sesso #i8 de,o"e conveniva avere &n ai&to> #erc!A' inca##ato ne" gorgo de""a "i,idine' era trascinato a" #eccato da non minore vo"ont:' anzi maggiormente ve "o sos#ingeva "a fragi"it: s&a #ro#ria) Perci5 Dio misericordioso s&scit5 "a venera,i"e vergine !iara e in "ei fece s#"endere a""e donne &na c!iarissima "am#ada> e t&' Padre ,eatissimo' ascrivendo"a a" novero dei %anti' s#into da""a forza e da""+evidenza dei miraco"i$.(' !ai #osto 3uesta lampada sul candela!ro, perch> laccia luce a tutti 3uelli che sono nella casa,) /e onoriamo come #adre di ?&esti OrdiniB in te riconosciamo co"&i c!e "i !a fatti crescereB te veneriamo come #rotettore e signore> te' c!e sei so""ecito de" governo &niversa"e de""a massima nave' senza trasc&rare "a c&ra #artico"are e #rem&rosa anc!e de""a #icco"a navice""a$2()
3152

$$.( La canonizzazione di santa

!iara avvenne ad Anagni' #er o#era di #a#a A"essandro I*' in &na data im#recisata' c!e osci""a tra "+agosto' i" 27 settem,re e i" .< otto,re .266' ?&a"i sono "e date a##oste ag"i esem#"ari de""a Co""a di canonizzazione c!e #ossediamo) Pro#endo' #er5' #er "+agosto .266' in ,ase a""a :eggenda' n) 72> DInstante vero die migrationis ei&s' d&o,&s annis a, i#s&s transit& revo"&tisE) I" .6 agosto !anno sosten&to con ,&oni argomenti' M) CI1L' %ocumenta inedita Archivi 0rotomonasterii ;. Clarae Assisii' in AF1 * $.<.2(' #) 773 nota 3 e Z) LAZZERI' Consilium 9riderici Vicecomitis Archiepiscopi 0isani ut ad canonizationem sanctae Clarae deveniatur' in AF1 FI $.<.;(' ##) 297-.9<) A" .< agosto fa #ensare F) A%OLINI' Chiara d$Assisi glorificata in Anagni dal 0ontefice Alessandro IV, in Chiara d$Assisi. ?assegna del 0rotomonastero' III $.<66(' 3' ##) 9-24)

Piac?&e d&n?&e a""a signoria vostra ingi&ngere a me' #er ?&anto da##oco' di com#i"are i" testo da "eggere$3( de""a vita di santa !iara' do#o averne esaminati g"i Atti> &n+o#era' veramente' c!e avre,,e s#aventato "a mia im#erizia ne""o scrivere' se "+a&torit: de" Pontefice non mi avesse di #ersona #i8 e #i8 vo"te ri,adito i" comando) Dis#onendomi' ?&indi' ad eseg&ire ?&est+ordine' non ritenni metodo sic&ro attenermi so"o ag"i e"ementi datimi da "eggere' c!e trovavo incom#"eti> #erci5 mi rivo"si ai com#agni de" ,eato Francesco e a""o stesso monastero de""e vergini di risto' meditando fre?&entemente in c&or mio ?&e""a norma' c!e non G #ossi,i"e redigere in modo conforme a verit: &na storia se non a co"oro c!e ne sono stati testimoni oc&"ari' o a"meno c!e "+!anno sentita raccontare da testimoni diretti) ostoro' ri#eto' mi !anno informato #i8 am#iamente' ne" ris#etto de""a verit: e ne" timore de" %ignore> e racco"te a"c&ne notizie' omessene mo"te a"tre' !o steso "+insieme in &no sti"e faci"e e #iano> #erc!A' ?&ando far: #iacere a""e vergini "eggere "e meravig"ie de""a vergine !iara' non avvenga c!e "+inte""igenza' non affinata da c&"t&ra' si s#erda ne""a tort&osit: de" "ing&aggio)
3153

%eg&ano d&n?&e g"i &omini i n&ovi seg&aci de" *er,o Incarnato> imitino "e donne !iara' im#ronta de""a Madre di Dio$4(' n&ova g&ida de""e donne) A voi' #oi' santissimo Padre' come rimane in ta"e materia #iena a&torit: di correggere' tog"iere e aggi&ngere' cos@ in t&tto e #er t&tto "a mia vo"ont: si sottomette' concorda con "a vostra e "a so""ecita con insistenza) !e i" %ignore Ges8 risto vi conceda sa"&te e #ros#erit:' ora e in avvenire) Amen)

INC !INCIA LA LEGGENDA DI SANTA CHIARA VERGINE E PER PRIMO LA SUA NASCITA
3154

.) La mira,i"e donna' !iara di nome e c!iara #er virt8' nac?&e ne""a citt: di Assisi $6(' da stir#e assai no,i"e> f& #rima concittadina de" ,eato Francesco in terra' #er regnare #oi con "&i in cie"o) %&o #adre era cava"iere' e t&tta "a famig"ia' da entram,i i rami' a##arteneva a""a no,i"t: cava""eresca) La s&a casa era ricca e "e s&e sostanze' in re"azione a""e condizioni genera"i de" #aese' erano doviziose$7()
3155

%&a madre' di nome Orto"ana H destinata a #artorire ne" cam#o de""a !iesa &na #iantice""a ricca di fr&tti H era' "ei stessa' dotata di ,&oni e a,,ondanti fr&tti) Cenc!A' infatti' "egata in matrimonio' ,enc!A vinco"ata a""e c&re de""a famig"ia' si dedicava t&ttavia' ?&anto #i8 #oteva' a" c&"to divino e con assid&o ze"o si a##"icava ad o#ere di #iet:) Per devozione' a##&nto' si rec5 o"tremare in #e""egrinaggio e visit5 ?&ei "&og!i ecceziona"i' c!e Dio fatto &omo !a santificato con "e s&e sacre orme' ritornandone infine indietro ne""a gioia) Per #regare and5 anc!e a %an Mic!e"e Arcange"o e con fervente devozione visit5 "e tom,e deg"i A#osto"i$9() $$2( La massima nave G "a
!iesa' "a #icco"a navice""a G "+Ordine francescano) Raina"do dei onti %egni' vescovo d+Ostia e *e""etri' era stato #rotettore di t&tto "+Ordine francescano' #rima di essere c!iamato a" #ontificato co" nome di A"essandro I*' i" .2 dicem,re .264) $$3( I&esto i" senso de" termine medioeva"e D"egendaE> testo &fficia"e' Dda "eggereE) $$4( L+accostamento di !iara a""a *ergine Maria si rif: a" 0rocesso' dove "e sore""e cora"mente' do#o "e singo"e de#osizioni #artico"ari' riaccostano !iara' come co#ia #erfetta a""a Madre de" %ignore $cfr) 0roc.' #) 2394(' e #assa ne""a "it&rgia' ne""+Inno Concinat ple!s fidelium' di A"essandro I*' ai I *es#ri de""+antico &fficio "it&rgico di santa !iara Iam sanctae Clarae claritas2 @/atris Christi vestigiumA. ome Da"tera MariaE accanto a Francesco Da"ter !rist&sE viene s#esso cantata nei seco"i' come "a ,e""a La&da de" F*I seco"o> D*o"endo "+a"to Dio' ,ont: s&#ernaJrenovare e" s&o fig"io"o ai nostri d@Jmand5 Francesco' e invece di s&a Madre'Jmando""i !iara' vergine ,eata)J/& renovasti' o !iara' "a vergine Maria'JMadre di Ges8 risto onni#otenteE) $$6( I&ando non occorrano n&ove c!iarificazioni' annotando "a :eggenda' rimando a" 0rocesso e a""e note re"ative> 0roc. I' 2) $$7( 0roc. I' 4B F*I' .B F*III' 4B FIF' .B FF' 2)3) $$9( 0roc) I' 4)6)

315"

A c!e a"tre #aro"eK %al frutto si conosce l$al!eroc e i" fr&tto trae #regio da""+a",ero) L+a,,ondanza de""a grazia divina si rivers5 #reveniente ne""a radice' #erc!A ne" ramosce""o fiorisse co#iosa "a santit:) Infine' mentre "a donna' gravida e ormai vicina a #artorire' #regava intensamente i" rocifisso in c!iesa' davanti a""a croce' c!e "a sa"vasse dai #erico"i de" #arto' ud, una voce che le dicevad> Non temere' donna' #erc!A sana e sa"va darai a" mondo &na "&ce' c!e aggi&nger: c!iarore a""a "&ce stessa$;() I""&minata da ?&esta #rofezia' vo""e c!e "a neonata' rinascendo a" fonte ,attesima"e' si c!iamasse !iara' s#erando c!e si rea"izzasse in ?&a"c!e modo in seg&ito "a c!iarezza di "&ce #romessa' conformemente a" disegno d+amore de""a divina vo"ont:) 2)
L 2 DI VIVERE NELLA CASA #ATERNA
315%

CA#IT

IL S$

! D

3) Da #oco data a""a "&ce' ancora #icco"ina !iara cominci5 #resto a ris#"endere di c!iarore ne""+osc&rit: deL mondo e a rif&"gere' fin dai teneri anni' #er "a ,ont: de" s&o vivere$<() on c&ore doci"e' anzit&tto' ricevette da""e "a,,ra de""a madre i #rimi r&dimenti de""a fedeB e in #ari tem#o is#irando"a e istr&endo"a interiormente "o %#irito' ?&e" vaso veramente #&rissimo si rive"5 &n vaso di grazie)
315&

;tendeva vo"entieri la mano ai poveri e dall$a!!ondanza de""a s&a casa traeva di che supplire all$indigenzaf di mo"tissimi) E affinc!A i" s&o sacrificio fosse #i8 gradito a Dio' sottraeva a" s&o cor#iccio"o i ci,i de"icati e "i mandava di nascosto' a mezzo di #ersone incaricate' come ristoro agli orfanig) os@ crescendo con "ei fin da""+infanzia "a misericordia' aveva &n animo sensi,i"e a""a sofferenza a"tr&i' e si #iegava com#assionevo"e s&""e miserie deg"i infe"ici$.=()
3159

4) Aveva i" g&sto de""a santa orazione e "a co"tivava assid&amente> e im#regnandosi s#esso de""a soave fragranza de""a #reg!iera' vi im#arava #oco a #oco a cond&rre &na vita vergina"e) Non avendo fi"ze di grani da far scorrere #er n&merare i 0ater noster' contava "e s&e #reg!ierine a" %ignore con &n m&cc!ietto di #ietr&zze$..()

31"0

I&ando d&n?&e cominci5 ad avvertire i #rimi stimo"i de" santo amore' ritenne s#regevo"e i" #erit&ro e fa"so fiore de""a mondanit:' istr&ita da""+&nzione de""o %#irito %anto ad attri,&ire scarso va"ore a""e cose c!e ne !anno #oco) E infatti sotto "e vesti #reziose e mor,ide #ortava nascostamente &n #icco"o ci"icio$.2(' a##arendo a" di f&ori adorna #er i" mondo' ma rivestendosi interiormente di Cristo!) Infine' vo"endo"a i s&oi accasare no,i"mente' non acconsent@ in a"c&n modo> ma' fingendo di vo"er rimandare a #i8 tardi "e nozze terrene' affidava a" %ignore "a s&a verginit:$.3()
31"1

/a"i f&rono ne""a casa #aterna i saggi de""a s&a virt8' ta"i "e #rimizie de""o s#irito' ta"i i #re"&di de""a santit:) Perci5' a,,ondando di cos@ intensi #rof&mi' come &na ce""a di aromi' ?&ant&n?&e c!i&sa si tradiva con "a s&a stessa fragranza) A s&a insa#&ta cominci5 infatti ad essere "odata da""a ,occa dei vicini

$$;( 0roc. III' 2;B *I' .2) $$<( 0roc. I' .)3) $$.=( 0roc. I' 3B F*II' .)4B F*III' .)3B FF' 3)6) $$..( I" #artico"are dei sasso"ini #er contare "e #reg!iere' in sostit&zione de""e cordice""e con nodi o fi"ze' c!e a ?&e" tem#o facevano "a
f&nzione de""e nostre corone' manca ne" 0rocesso) Fa #arte' insieme ad a"tri #artico"ari' di ?&anto "+a&tore de""a :eggenda !a racco"to da""a viva voce dei testimoni' da "&i nominati ne""a "ettera di introd&zione) $$.2( 0roc. FF' 4) $$.3( 0roc. F*III' 2B FIF' 2)

e a s#argersi veridica fama s&""e s&e o#ere segrete> cos@ c!e si div&"gava tra i" #o#o"o "a notizia de""a s&a ,ont:$.4()

CA#IT

CONOSCENZA E AMICIZIA CON IL BEATO FRANCESCO


31"2

6) 0dendo #oi #ar"are di Francesco' a""ora gi: ce"e,re' c!e come uomo nuovoi' con n&ove virt8 rinnovava "a via de""a #erfezione ormai s#arita da" mondo' tosto desidera sentir"o e veder"o' s#inta a fare ci5 da" Padre deg"i s#iriti' da c&i entram,i' ,enc!A in modo diverso' avevano ricev&to "e #rime is#irazioni) NA minore G i" desiderio di "&i H c!e a s&a vo"ta !a sentito decantare "a fanci&""a cos@ ricca di grazia H di incontrar"a e di #ar"ar"e> #er vedere se in ?&a"c!e modo g"i sia dato di strappare dal mondo perversoL ?&esta no,i"e #reda e rivendicar"a a" s&o %ignore' "&i c!e era t&tto #roteso a con?&iste di ta" genere ed era ven&to #er devastare i" regno de" mondo)
31"3

La visita' d&n?&e' e #i8 s#esso G "ei a visitar"o' rego"ando "a fre?&enza dei "oro incontri in modo ta"e c!e ?&e""a divina attrattiva #otesse #assare inosservata ag"i occ!i deg"i &omini e non nascessero #&,,"ic!e mormorazioni a macc!iar"a) Accom#agnata infatti da &na so"a #ersona a "ei fami"iare' "a fanci&""a &sciva da""a casa #aterna e si recava di nascosto ad incontrare "+&omo di Dio' "e c&i #aro"e "e sem,ravano di fiamma e "e o#ere sovr&mane$.6()
31"4

I" #adre Francesco "a esorta a dis#rezzare i" mondo' dimostrando"e con "ing&aggio ardente c!e steri"e G "a s#eranza fondata s&" mondo e ingannatrice ne G "+a##arenzaB insti""a ne""e s&e orecc!ie "a do"cezza de""e nozze con risto' #ers&adendo"a a ser,are intatta "a gemma de""a castit: vergina"e #er ?&e""o %#oso ,eato' c!e "+amore !a incarnato tra g"i &omini)
31"5

7) Ma #erc!A di"&ngarmi in mo"te #aro"eK Di fronte a""a so""ecit&dine de" #adre santissimo c!e si occ&#a di "ei con "a c&ra di &n fede"issimo mediatore' "a vergine non rinvia a "&ngo i" s&o consenso $.7() /osto si s#a"anca davanti a""a s&a anima "a visione de""a gioia eterna' a confronto de""a ?&a"e #erde va"ore i" mondo interoB #er i" c&i desiderio i" s&o essere si str&gge e vien meno' #er i" c&i amore ane"a a""e nozze eterne) Accesa infatti da fiamma ce"este' cos@ #rofondamente ri#&di5 "a vanit: de""a g"oria terrena' c!e n&""a #i8 de" fasto mondano #otA in ?&a"c!e modo intaccare i" s&o c&ore) Anc!e "e "&sing!e de""a carne dis#rezza e si #ro#one di tenersi "ontana da" talamo di colpaM' desiderando di fare de" s&o cor#o &n tem#io #er Dio so"o e attenta a meritare con "a #ratica de""a virt8 "e nozze co" gran Re)
31""

E si affida a""ora com#"etamente a" consig"io di Francesco' sceg"iendo"o come s&a g&ida' do#o Dio' ne""a via da seg&ire) Da ?&e" momento in #oi "a s&a anima G t&tta "egata ai s&oi santi consig"i ed accog"ie con c&ore ardente ci5 c!e eg"i "e va insegnando intorno a Ges8 ,&ono) %o##orta ormai con fastidio "+e"eganza deg"i ornamenti mondani e considera spazzatura ogni cosa c!e attira esternamente "+ammirazione' al fine di guadagnare Cristo")

CA#IT

$$.4( 0roc. I' 3B II' 2B III' 2B I*' 2B FII' .) $$.6( 0roc. F*II' 3) La testimone de" 0rocesso' Cona di G&e"f&ccio' c!e accom#agnava
con san Francesco era frate Fi"i##o Longo' di c&i a""a nota 9= de" 0rocesso) $$.7( 0roc. I' 2B III' .B I*' 2B *I' .B FII' 2B F*I' 3)7B FF' 7)

!iara a ?&esti segreti co""o?&i' afferma c!e

COME PER OPERA DEL BEATO FRANCESCO


MUT VITA E PASS DAL MONDO ALLA VITA RELIGIOSA
31"%

9) Cen #resto' #erc!A "a #o"vere de" mondo non a,,ia ad a##annare "o s#ecc!io di ?&e""+anima tersa e i" contatto con "a vita mondana non ne contagi "a #&ra giovinezza' i" #adre santo si affretta a sottrarre !iara da""e tene,re de" mondo)
31"&

Era #rossima "a so"ennit: de""e Pa"me $.9(' ?&ando "a fanci&""a con c&ore ardente si reca da""+&omo di Dio' #er c!iederg"i c!e cosa de,,a fare e come' ora c!e intende cam,iare vita) I" #adre Francesco "e ordina c!e i" giorno de""a festa' adorna ed e"egante' vada a #rendere "a #a"ma in mezzo a""a fo""a' e "a notte seg&ente' uscendo dall$accampamento, converta la gioia mondana nel piantom de""a #assione de" %ignore) *en&ta d&n?&e "a domenica' "a fanci&""a entra in c!iesa con "e a"tre' radiosa di s#"endore festivo tra i" gr&##o de""e no,i"donne) E "@ avvenne H come #er &n significativo segno #remonitore H c!e' affrettandosi t&tte "e a"tre a #rendere "a #a"ma' !iara' ?&asi #er &n senso di riser,o' rimane ferma a" s&o #osto> ed ecco c!e i" vescovo discende i gradini' va fino a "ei e "e #one "a #a"ma tra "e mani)
31"9

La notte seg&ente' #ronta ormai ad o,,edire a" comando de" %anto' att&a "a desiderata f&ga' in degna com#agnia$.;() E #oic!A non ritenne o##ort&no &scire da""a #orta cons&eta' ri&sc@ a sc!i&dere da so"a' con "e s&e #ro#rie mani' con &na forza c!e a "ei stessa #arve #rodigiosa' &na #orta secondaria ostr&ita da m&cc!i di travi e di #esanti #ietre$.<()
31%0

;) A,,andonati' d&n?&e' casa' citt: e #arenti' si affrett5 verso %anta Maria de""a Porzi&nco"a' dove i frati' c!e veg"iavano in #reg!iera #resso i" #icco"o a"tare di Dio' acco"se "a vergine !iara con torce accese) L@ s&,ito' rinnegate "e sozz&re di Ca,i"onia' consegn5 a" mondo il li!ello del ripudionB "@' "asciando cadere i s&oi ca#e""i #er mani dei frati' de#ose #er sem#re i variegati ornamenti $2=()
31%1

NA sare,,e stato gi&sto c!e' a""a sera dei tem#i' germog"iasse a"trove "+Ordine de""a fiorente verginit:' se non "@' ne" tem#io di co"ei c!e' #rima tra t&tte e di t&tte "a #i8 degna' &nica f& madre e vergine) I&esto G ?&e" famoso "&ogo ne" ?&a"e e,,e inizio "a n&ova sc!iera dei #overi' g&idata da Francesco> cos@ c!e a##are c!iaramente c!e f& "a Madre de""a misericordia a #artorire ne""a s&a dimora "+&no e "+a"tro Ordine)
31%2

Poi' do#o c!e e,,e #reso "e insegne de""a santa #enitenza davanti a""+a"tare di santa Maria e' ?&asi davanti a" ta"amo n&zia"e de""a *ergine' "+&mi"e ance""a si f& s#osata a risto' s&,ito san Francesco "a cond&sse a""a c!iesa di %an Pao"o $2.(' con "+intenzione c!e rimanesse in ?&e" "&ogo finc!A "a *o"ont: de""+A"tissimo non dis#onesse diversamente)

L 5 !E RESISTETTE C N 'ER!A #ERSEVERAN(A ALLA VI LEN(A DEI 'A!ILIARI

CA#IT

$$.9( Per "a data de""a f&ga di !iara da""a casa #aterna' cfr) 0rocesso nota .7) $$.;( irca "a Ddegna com#agniaE c!e scort5 !iara a""a Porzi&nco"a' cfr) 0rocesso' nota .4) N #artico"are noto so"o a" Leggendista)
Manca ne" 0rocesso anc!e t&tto i" #recedente e#isodio de""a #a"ma consegnata a !iara da #arte de" vescovo G&ido' ne""a cattedra"e' come #&re i" seg&ente' co"orito #artico"are dei frati c!e acco"gono !iara ne""a notte' #resso "a Porzi&nco"a' con torce accese) $$.<( 0roc. FIII' .) $$2=( 0roc. FII' 4B F*I' 7B F*II' 6B F*III' 3B FF' 7) $$2.( fr) 0rocesso' nota <.)

31%3

<) Raggi&nti a vo"o da""a notizia de""+avvenimento' i #arenti' co" c&ore straziato' condannano i" #ro#osito messo in atto da""a vergineB e ri&nitisi in gr&##o' accorrono a" "&ogo $22(' ne" tentativo di ottenere "+im#ossi,i"e) Ricorrono a t&tto> a""a vio"enza im#et&osa' a trame avve"enate' a "&sing!iere #romesse' #&r di #ers&ader"a a recedere da ?&e""a condizione di &mi"iata ,assezza' c!e nA si addice a""a no,i"t: de" casato' nA !a #recedenti ne""a contrada) Ma e""a' aggra##andosi stretta a""e tovag"ie de""+a"tare' si sco#re i" ca#o rasato' affermando c!e in ness&n modo si "ascer: stra##are da" servizio di risto) o" crescere de""a "otta osti"e dei s&oi' cresce i" s&o coraggio' e n&ove forze "e infonde "+amore stimo"ato da""e offese$23() Ostaco"ata cos@ #er #i8 giorni ne""a via de" %ignore e soffrendo "+o##osizione dei s&oi fami"iari a" s&o #ro#osito di santit:' non vaci""5 "+animo' non svigor@ i" s&o fervore> anzi' tra "e #aro"e ingi&riose' e""a tem#ra i" s&o s#irito a""a s#eranza' finc!A i #arenti' sconfitti' si danno #er vinti e si #"acano)
31%4

.=) /rascorsi #oc!i giorni' si trasfer@ a""a c!iesa di %ant+Ange"o di Panzo $24(B ma non trovando "@ i" s&o s#irito #iena #ace' #ass5 infine' #er consig"io de" ,eato Francesco' #resso "a c!iesa di %an Damiano$26() I&i' fissando "+:ncora de" s&o s#irito come in &n #orto sic&ro' non ondeggia #i8 ne""+incertezza di &"teriori m&tamenti' non esita #er "+ang&stia de" "&ogo' non si "ascia im#a&rire da""a so"it&dine)
31%5

N ?&esta "a famosa c!iesa #er i" c&i resta&ro Francesco si affatic5 con mira,i"e ze"o $27( e a" c&i sacerdote aveva offerto denaro #er ri#arar"a) N "a c!iesa ne""a ?&a"e' mentre Francesco #regava' una voce discesao da" "egno de""a roce s&on5 cos@> D*:' Francesco' e ri#ara "a mia casa c!e' come vedi' va t&tta in rovinaE $29()
31%"

Ne""a #rigione di ?&esto min&sco"o "&ogo' "a vergine !iara si rinc!i&se #er amore de""o %#oso ce"este) I&i incarcer5 i" s&o cor#o' #er t&tta "a vita c!e aveva innanzi' ce"andosi da""a tem#esta de" mondo) 0onendo il suo nido' 3uale argentea colom!a' nelle cavit4 di 3uesta rupe #' gener5 &na sc!iera di vergini di risto' fond5 &n monastero santo e diede inizio a""+Ordine de""e Povere Donne) I&i frange "e zo""e de""e s&e mem,ra ne""a via de""a #enitenza' ?&i semina semi di #erfetta gi&stizia' ?&i co" s&o #ro#rio #asso segna "a via #er "e s&e f&t&re seg&aci) In ?&esto ang&sto eremitaggio #er ?&arantad&e anni s#ezza "+a"a,astro de" s&o cor#o con i f"age""i de""a disci#"ina' #erc!A "+edificio de""a !iesa si riem#ia de""a fragranza deg"i &ng&enti) La vita g"oriosa da "ei condotta in ?&esto "&ogo sar: "+oggetto de""a nostra narrazione' #i8 avanti> ma #er #rima cosa si narrer: ?&i di seg&ito ?&ante e ?&a"i anime #er s&o mezzo siano ven&te a risto)

CA#IT L " LA 'A!A DELLE S$E VIRT) SI DI''

NDE ALL*INT RN
31%%

La fama de""a santit: de""a vergine !iara si s#arge di "@ a #oco' infatti' #er "e contrade vicine' ed G &n accorrere da ogni #ane di donne' dietro la fragranza del suo profumo?) Le vergini' s&" s&o esem#io' si affrettano a mantenersi ta"i #er ristoB "e s#osate si st&diano di vivere #i8 castamente) Donne no,i"i ed i""&stri' a,,andonati i "oro vasti #a"azzi' si costr&iscono ang&sti monasteri e re#&tano grande g"oria vivere nella cenere e nel cilicior' #er amore di risto) $$22(
DL&ogo G' francescanamente' "+a,itazione dei frati ed anc!e de""e %ore""e Povere di santa !iara) I" termine' &s&a"e ne""a :eggenda #er indicare i" monastero' ricorre #&re ne""a ?egola di santa Chiara $ad es) c) *III' .B .3 ecc)(' insieme a""+a"tro' #i8 fre?&ente' di Dmonasteri&mE) $$23( 0roc. FII' 4B F*III' 3B FF' 7) $$24( 0roc. FII' 6) fr) 0rocesso' nota <2) $$26( 0roc. FII' 6B FF' 9) $$27( . e") .;) $$29( 2 e") .=)

Perfino "+im#eto ardente dei giovani viene s#ronato a ?&esta gara ne""a via de""a #&rezza ed G stimo"ato a dis#rezzare "e fa"se "&sing!e de""a carne da ?&esti esem#i di fortezza de" sesso #i8 de,o"e) Mo"ti coni&gi' infine' si vinco"ano in m&t&o accordo a" #atto di continenza e i mariti entrano in Ordini re"igiosi' "e mog"i in monasteri) La madre invita a risto "a fig"ia' e "a fig"ia "a madreB "a sore""a attira "e sore""e e "a zia "e ni#oti) /&tte' em&"andosi ne" fervore' ,ramano #orsi a" servizio di risto) /&tte as#irano a #arteci#are a ?&esta vita ange"ica c!e' attraverso !iara' manda "&ce ov&n?&e) Inn&merevo"i vergini' s#ronate da""a fama di !iara' avendo ?&a"c!e im#edimento #er a,,racciare "a vita c"a&stra"e in monastero' si st&diano di vivere ne""a "oro casa #aterna' #&r senza rego"a' secondo "o s#irito de""a rego"a) /a"i e tanti f&rono i germi di sa"vezza #artoriti co" s&o esem#io da""a vergine !iara' c!e #arve adem#irsi in "ei i" detto de" #rofeta> 0iB numerosi sono i figli dell$a!!andonata che non di 3uella che ha maritos)

CAPITOLO 7
NT, SI ESTENDE ANCHE IN L NTANE C NTRADE
31%&

LA 'A!A DELLA S$A +

..) Intanto' #erc!A "a vena sorgiva di ?&esta ce"este ,enedizione scat&rita ne""a va""e %#o"etana' non rimanga circoscritta in ang&sti confini' #er o#era de""a Provvidenza divina si a""arga in &n+am#ia corrente' cos@ c!e l$impeto del fiume rallegri tutta la citt4 di %iot' c!e G "a !iesa) La novit: di cos@ grandi avvenimenti si s#arse infatti in "&ngo e in "argo #er i" mondo' ed e,,e #er effetto di g&adagnare ov&n?&e anime a risto) ontin&ando a rimanere rinc!i&sa' !iara incomincia a diffondere c!iarore in t&tto i" mondo e ris#"ende c!iarissima #er meritati e"ogi) La fama de""a s&a virt8 riem#ie g"i a##artamenti di donne i""&stri' raggi&nge i #a"azzi di d&c!esse' #enetra #erfino ne""e stanze de""e regine) I" vertice de""a no,i"t: si #iega a seg&ire i s&oi #assi e #er santa &mi"t: rinnega "+orgog"io de" sang&e e de""a sc!iatta) A"c&ne' #&r degne di nozze d&ca"i e rega"i' invitate da" #&,,"ico e"ogio di !iara' si danno a d&ra #enitenza e ?&e""e c!e gi: si erano &nite in matrimonio con #otenti' imitano anc!+esse !iara' secondo "a #ossi,i"it: de""a "oro condizione) %i adornano di monasteri inn&merevo"i citt:B e #erfino "e cam#agne e "e contrade montane si decorano de""a costr&zione di ?&esti ce"esti edifici) %i mo"ti#"ica ne" mondo "+osservanza de""a castit:> !iara santissima G "a g&ida c!e a#re "a via e ritorna d+att&a"it: "o stato vergina"e' come ric!iamato a n&ova vita) Di ?&esti ,eati fiori' s,occiati da !iara' oggi fe"icemente s+infiora "a !iesa' "ei c!e domanda d+esserne sorretta' dicendo> ;ostenetemi con fiori, rinfrancatemi con pomi, perch> sono malata d$amore&) Ma torni ormai "a #enna a" s&o #ro#osito inizia"e' affinc!A sia noto ?&a"e sia stata "a s&a #ratica di vita)

CAPITOLO 8
LA S$A SANTA $!ILT,
31%9

.2) !iara' #ietra #rimaria e no,i"e fondamento de" s&o Ordine' fin da" #rinci#io si st&di5 d+im#ostare "+edificio di t&tte "e virt8 s&" fondamento de""a santa &mi"t:) Promise infatti santa o,,edienza a" ,eato Francesco' e mai si scost5 in a"c&n modo da ?&esta #romessa)

<

os@' tre anni do#o "a s&a conversione' rifi&tando i" nome e "a carica di a,,adessa' avre,,e vo"&to &mi"mente sottostare' #i&ttosto c!e essere a ca#o' e tra "e ance""e di risto #i8 vo"entieri servire c!e essere servita) Ma' costretta da" ,eato Francesco' ass&nse infine i" governo de""e Donne> e da ci5 ne" s&o c&ore nac?&e timore' non arroganzaB e vi cre,,e non "+indi#endenza' ma "o s#irito e "a #ratica de" servizio $2;() I&anto #i8' infatti' si vede inna"zata da ?&este a##arenze di s&#eriorit:' tanto #i8 in ,asso si ritrova ne""a #ro#ria stima' #i8 #ronta a" dovere' #i8 &mi"e anc!e ne""+as#etto esteriore)
31&0

Da a""ora non res#inse #i8 a"c&na incom,enza servi"e' a" #&nto c!e' #er "o #i8' era "ei a versare "+ac?&a s&""e mani de""e sore""e' se ne stava in #iedi #er assister"e mentre esse sedevano e "e serviva a tavo"a mentre mangiavano$2<() Ma"vo"entieri im#arte a##ena ?&a"c!e ordineB ma fa da sA s#ontaneamente' #referendo eseg&ire "ei stessa #i&ttosto c!e comandare a""e sore""e$3=()
31&1

Lavava "ei stessa i sedi"i de""e inferme' "i detergeva #ro#rio "ei' con ?&e" s&o no,i"e animo' senza rif&ggire da""e sozz&re nA sc!ifare i" fetore$3.()
31&2

Mo"to s#esso "avava i #iedi de""e servigia"i c!e tornavano da f&ori e' "avati"i' "i ,aciava) 0na vo"ta "avava i #iedi di &na di ?&este servigia"i> e' mentre stava #er ,aciar"i' ?&e""a' non so##ortando &n+&mi"iazione cos@ grande' ritrasse i" #iede e ne" gesto co"#@ co" #iede in viso "a s&a signora) Ma e""a ri#rese con do"cezza i" #iede de""a servigia"e e vi im#resse' sotto "a #ianta' ,en aderente &n ,acio $32()

CAPITOLO 9
LA SANTA E VERA #
.3) cosa)
VERT,
31&3

La #overt: de""o s#irito' c!e G "a vera &mi"t:' era &n as#etto de""a s&a asso"&ta #overt: di ogni

Prima di t&tto' a""+inizio de""a s&a n&ova vita' fece vendere "+eredit: #aterna c!e aveva ricev&to e' senza trattenere #er sA ne##&re "a #i8 #icco"a #arte de" ricavato' t&tto distri,&@ ai #overi $33() Da ?&e" momento' "asciato f&ori i" mondo e arricc!ita interiormente ne""+anima' corre "i,era e "eggera' senza !orsav' dietro a risto)
31&4

os@ forte #atto' infine' strinse con "a santa #overt: e ta"mente "a am5' c!e n&""a vo""e avere' se non risto %ignoreB n&""a a""e s&e fig"ie #ermise di #ossedere$34() Era convinta' infatti' c!e la preziosissima perla de" desiderio de" cie"o' che aveva ac3uistato vendendo ogni cosaO' non si #&5 asso"&tamente #ossedere insieme con "+in?&ietante #reocc&#azione dei ,eni tem#ora"i) Ri#etendo"o fre?&entemente' inc&"ca ne""e s&e sore""e "a convinzione c!e "a "oro com&nit: a""ora sar: gradita a Dio' ?&ando sar: ricca di #overt: e c!e rester: sa"da #er sem#re se difesa sem#re da""a torre de""+a"tissima #overt:)
31&5

$$2;( 0roc. I' 7) $$2<( 0roc. I' .2B II' .)3B III' <) $$3=( 0roc. I' .=) $$3.( 0roc. I' .2B II' .B *I' 2)9) $$32( 0roc. II' 3B III' <B F' 7) fr) 0rocesso' nota 2;) $$33( 0roc. III' 3.B FII' 3B FIII' ..) $$34( 0roc. I' .3) .=

Le esorta a conformarsi' ne" "oro #icco"o nido di #overt:' a risto #overo' c!e "a Madre #overe""a depose #icco"ino in un ang&sto presepio$36() E ?&esto #artico"are ricordo' ?&asi gioie""o d+oro' tiene sem#re a##&ntato a" #etto' #erc!A "a #o"vere de""e cose terrene non trovi #assaggio #er entrare)
31&"

.4) *o"endo c!e "a s&a famig"ia re"igiosa si nominasse con i" nome de""a #overt:' im#etr5 da Innocenzo III di ,&ona memoria i" #rivi"egio de""a #overt:$37() I&e""+&omo magnifico' ra""egrandosi de""+ardore cos@ grande de""a vergine' sotto"ine5 "a singo"arit: de" #ro#osito' #oic!A mai era stato ric!iesto a""a %ede A#osto"ica &n #rivi"egio di ta" genere) E' #er ris#ondere con inso"ito favore a""+inso"ita #etizione' i" Pontefice in #ersona' di s&a #ro#ria mano' scrisse con grande "etizia "a traccia de" #rivi"egio ric!iesto)
31&%

I" signor #a#a Gregorio' #oi' di fe"ice memoria' &omo degnissimo de""a %ede ?&anto venera,i"e #er meriti #ersona"i' ancora #i8 intensamente amava con affetto #aterno ?&esta %anta) E si st&diava di #ers&ader"a c!e acconsentisse a #ossedere ?&a"c!e #ro#riet:' #er far fronte ad ogni event&a"e circostanza e ai #erico"i de" mondoB ed anzi' g"iene andava offrendo "&i stesso generosamente) Ma e""a si o##ose con decisione incro""a,i"e e in ness&n modo si "asci5 convincere $39() E ?&ando i" Pontefice "e re#"ic5> D%e temi #er i" voto' Noi te ne dis#ensiamoE' D%anto Padre H e""a ris#ose H a ness&n #atto e mai' in eterno' desidero essere dis#ensata da""a se?&e"a di ristoPE)
31&&

Accog"ieva con grande "etizia i frammenti di e"emosina' i tozzi di #ane c!e i ?&est&anti $3;( ri#ortavano e' ?&asi triste #er i #ani interi' era fe"ice invece #er ?&ei #ezzetti) A c!e mo"ti#"icare "e #aro"eK Attendeva a conformarsi in #erfettissima #overt: a" rocifisso #overo' cos@ c!e ness&na cosa transitoria se#arasse "+amante da""+Amato' o ritardasse "a s&a corsa co" %ignore) Ma ecco c!e mi vengono a #ro#osito' ?&i' d&e miraco"i' c!e ?&esta innamorata de""a #overt: merit5 di o#erare)
L 10 DELLA ! LTI#LICA(I NE DEL #ANE
31&9

CA#IT

!IRAC

.6) +era &n so"o #ane' in monastero' e gi: inca"zavano "+ora de" desinare e "a fame) !iamata "a dis#ensiera' "a %anta "e comanda di dividere i" #ane e di mandarne &na #arte ai frati $3<(' di trattenere "+a"tra dentro' #er "e sore""e) Da ?&esta seconda met: ser,ata' ordina di tag"iare cin?&anta fette' ?&a"e era i" n&mero de""e Donne' e di #resentar"e "oro s&""a mensa de""a #overt:) E a""a devota fig"ia' c!e "e ris#ondeva> DOccorrere,,ero g"i antic!i miraco"i di risto' #er #oter tag"iare cos@ #oco #ane in cin?&anta fetteE' "a Madre re#"ic5' dicendo"e> DF: sic&ra ?&e""o c!e ti dico' fig"iaPE) %i affretta d&n?&e "a fig"ia ad eseg&ire i" comando de""a MadreB e si affretta "a Madre a rivo"gere #ii sos#iri a" s&o risto' #er "e s&e fig"ie) E #er grazia divina ?&e""a scarsa materia cresce tra "e mani di co"ei c!e "a s#ezza' cos@ c!e ris&"ta &na #orzione a,,ondante #er ciasc&n mem,ro de""a com&nit:$4=()

ALTR

CA#IT L !IRAC L - D N

11
DIVIN DI LI
3190

$$36( %ono i sentimenti c!e

!iara stessa es#rime' ?&asi con "e medesime #aro"e' ne""a :ett. IV alla !eata Agnese di 0raga' .<-2.B e i" ricordo de" Cam,ino' ravvo"to in #overi #annice""i e rec"inato ne" #rese#io' G motivo di esortazione' ne""a ?egola' a""a #i8 grande #overt: ne""e vesti $c) II' 26() $$37( 0roc. III' .4)32B FII' 7) $$39( 0roc. I' .3B II' 22B III' .4) fr) 0rocesso' nota 23) $$3;( 0roc. III' .3) fr) nota 47) $$3<( fr) 0rocesso' nota 96) $$4=( 0roc. *I' .7)

..

.7) 0n giorno era ven&to a mancare com#"etamente "+o"io a""e ance""e di risto' a" #&nto c!e non ve n+era ne##&re come condimento #er "e amma"ate) Donna !iara #rende &n vase""o e' maestra d+&mi"t:' "o "ava "ei stessa con "e s&e maniB #oi mette i" vaso v&oto da #arte' #erc!A "o venga a #rendere i" frate ?&est&ante) E viene c!iamato anc!e i" frate' #erc!A vada a #rovvedere "+o"io) %i affretta i" devoto frate""o a soccorrere tanto grande indigenza e corre a #rendere i" vase""o) /a non dipende dalla volont4 dell$uomo n> dagli sforzi di colui che corre, ma da %io che usa misericordiaQ) Infatti' #er so"o intervento di Dio' ?&e" vaso si ritrova co"mo d+o"io> "a #reg!iera di santa !iara !a #reven&to' a so""ievo de""e #overe fig"ie' i" servizio de" frate$4.() *eramente' ?&e" frate' credendo di essere stato c!iamato #er n&""a' mormorando tra sA e sA disse> DPer ,&r"arsi di me mi !anno c!iamato ?&este DonneP Perc!A ecco c!e i" vaso G #ienoE)

CAPITOLO 12
LA !
RTI'ICA(I NE DELLA CARNE
3191

.9) Forse' #i&ttosto c!e #ar"arne' converre,,e #assare sotto si"enzio "a mira,i"e s&a mortificazione de""a carne> #erc!A e""a !a com#i&to #enitenze ta"i c!e "o st&#ore' in c!i "e sente raccontare' "otta incred&"o con "a verit:) Non era gran cosa c!e co#risse i" s&o fragi"e cor#o' #i8 c!e risca"dar"o' con &na sem#"ice t&nica e &n vi"e mante""o di #anno rozzo$42(B nA fa meravig"ia c!e ignorasse com#"etamente "+&so de""e ca"zat&re) Ne##&re i" s&o contin&o digi&no' in ogni tem#o de""+anno' G cosa straordinaria' nA c!e si servisse di &n #icco"o giacig"io senza mor,idezza) Per ?&este mortificazioni' infatti' non meritere,,e forse "odi #artico"ari' #erc!A anc!e "e a"tre' ne" s&o stesso monastero' #raticavano simi"i #enitenze)
3192

Ma ?&a"e mai connessione vi #oteva essere tra "a carne vergina"e e &n ci"icio di c&oio di #orcoK I&esta vergine santissima si era infatti #roc&rata &n ind&mento di c&oio di #orco e "o indossava segretamente sotto "a tonaca' con "e is#ide seto"e tag"iate vo"te verso "a #ro#ria carne$43() 0sava #&re ta"vo"ta &n d&ro ci"icio' intrecciato con crini di cava""o e nodoso' stringendose"o a""a #ersona' da &na #arte e da""+a"tra' con r&di cordice""e) 0na vo"ta #rest5 ?&esto ind&mento ad &na de""e fig"ie c!e g"ie"o aveva c!iesto> ma' indossato"o' s&,ito vinta da ta"e as#rezza' in t&tta fretta do#o tre giorni "o restit&@ con ga&dio maggiore di ?&ando "o aveva c!iesto$44()
3193

La terra n&da e ta"vo"ta dei sarmenti di vite erano i" s&o "ettoB &n d&ro "egno sotto "a testa "e faceva da g&ancia"e) In seg&ito' #oi' inde,o"itosi i" cor#o' stese a terra &na st&oia e si concesse sotto i" ca#o' in via di c"emenza' &n #oco di #ag"ia) E a""a fine' ?&ando i" s&o cor#o trattato cos@ d&ramente contrasse &na "&nga ma"attia' #er ordine de" ,eato Francesco fece &so di &n saccone #ieno di #ag"ia$46()
3194

.;) Nei digi&ni' #oi' era ta"e i" rigore de""a s&a astinenza' c!e a stento i" s&o fisico avre,,e #ot&to so#ravvivere con &n simi"e esig&o sostentamento' se non "+avesse sorretto &na forza d+a"tro genere) Finc!A f& in sa"&te' infatti' digi&nava a #ane ed ac?&a "a ?&aresima maggiore e "a ?&aresima di san Martino vescovo' g&stando so"o "a domenica &n #5 di vino' se ne aveva) E ammira' o "ettore' ci5 c!e non #otresti imitare> #er tre giorni di ogni settimana' cioG i" "&ned@' i" merco"ed@ e i" venerd@' d&rante ?&e""e ?&aresime' si asteneva com#"etamente da ?&a"&n?&e ci,o)

$$4.( 0roc. I' .6B II' .4) $$42( 0roc. II' 4B III' 4) $$43( 0roc. II' 6 e nota 3=) $$44( Ivi' nota 3.B II' 9B III' 4B F' .) $$46( 0roc. I' 9B III' 4B F' 9) .2

os@' "+&no do#o "+a"tro' si a"ternavano s&ccessivamente giorni di scarso n&trimento e giorni di com#"eta astinenza> ?&asi c!e "a vigi"ia di digi&no #erfetto si ri"assasse in &n giorno festivo a #ane ed ac?&a) Non fa meravig"ia se tanto rigore' manten&to #er "&ngo tem#o' a,,ia #redis#osto !iara a""a ma"attia' ne a,,ia cons&mato "e forze' ne a,,ia svigorito i" fisico) Perci5 "e fig"ie' devotissime de""a santa madre' soffrivano #er "ei e de#"oravano con "acrime ?&e""e morti ?&otidiane a c&i vo"ontariamente si sotto#oneva)
3195

Infine i" ,eato Francesco e i" vescovo di Assisi' #roi,irono a santa !iara ?&e""+esizia"e digi&no di tre giorni' ordinando"e c!e non "asciasse #assare a"c&n giorno senza mangiare a"meno &n+oncia e mezza di #ane)
319"

E mentre avviene di so"ito c!e &n+as#ra macerazione fisica #rod&ce #er conseg&enza de#ressione di s#irito' ,en diverso era "+effetto c!e s#"endeva in !iara> in ogni s&a mortificazione manteneva infatti &n as#etto gioioso e sereno' cos@ c!e sem,rava non avvertire o ridere de""e ang&stie de" cor#o) Da ci5 si #&5 c!iaramente int&ire c!e tra,occava a""+esterno "a santa "etizia di c&i a,,ondava i" s&o intimo> #erc!A ai f"age""i de" cor#o tog"ie ogni as#rezza "+amore de" c&ore$47()

CAPITOLO 13
LA #RATICA DELLA SANTA
RA(I NE
319%

.<) E come' ne""a carne' era gi: morta a""e esigenze de""a carne' cos@ era de" t&tto estranea a" mondo' con "+anima contin&amente im#egnata in sante #reg!iere e "odi divine) Aveva ormai fissato ne""a L&ce "o sg&ardo ardentissimo de" desiderio interiore e' trascesa "a sfera de""e vicissit&dini &mane' s#a"ancava in t&tta "a s&a am#iezza i" cam#o de" s&o s#irito a""a #ioggia de""a grazia) Per "&ng!i tratti do#o om#ieta #rega con "e sore""e' e i fi&mi di "acrime c!e "a inondano eccitano a" #ianto anc!e "e a"tre) Poi' ?&ando t&tte "e a"tre erano andate a ristorare s&i d&ri giacig"i "e mem,ra stanc!e' e""a rimaneva' vigi"ante e invitta' in orazione' per accogliere furtivamente le vene del divino sussurroR' mentre "e a"tre giacevano ne" sonno$49() %#essissimo #rostrata in orazione co" vo"to a terra' ,agna i" s&o"o di "acrime $4;( e "o sfiora con ,aci> cos@ c!e #are avere sem#re tra "e ,raccia i" s&o Ges8' i c&i #iedi inondare di "acrime' s& c&i im#rimere ,aci)
319&

Mentre &na vo"ta #iangeva' in #iena notte' "e a##arve "+ange"o de""e tene,re in forma di nero fanci&""o' e cos@ "a ammon@> DNon #iangere tanto' #erc!A diventerai ciecaPE) Ma' ris#ondendog"i "ei s&,ito> DNon sar: cieco c!i vedr: DioE' conf&so si a""ontan5) La stessa notte' do#o Matt&tino' mentre !iara #regava ,agnata' come sem#re' da &n rivo"o di #ianto' i" consig"iere fra&do"ento "e si accost5> DNon #iangere tanto H "e ri#etA H se non v&oi c!e ti co"i a""a fine da""e narici i" cerve""o "i?&efatto> #erc!A #oi ne avrai i" naso stortoE) A""a #ronta ris#osta di "ei> DNess&na deformazione s&,isce c!i serve i" %ignoreE' tosto f&ggendo svan@)
3199

2=) I&anta forza e sostegno riceva ne""a fornace de""a #reg!iera ardente' ?&anto "e sia do"ce "a ,ont: divina in ?&e""a fr&izione' "o testimoniano com#rovati indizi) A""orc!A infatti ritornava ne""a gioia da""a santa orazione' ri#ortava da" f&oco de""+a"tare de" %ignore #aro"e ardenti' ta"i da infiammare i" c&ore de""e sore""e) Esse constatavano infatti con ammirazione c!e si irradiava da" s&o vo"to &na certa do"cezza e c!e "a s&a faccia #areva #i8 "&minosa de" so"ito) $$47( 0roc. I' 9);B II' ;B III' 6)7B I*' 6B *I' 4) $$49( 0roc. I' 9B F' 3) $$4;( 0roc. III' 9B *I' 4)
fr) 0rocesso' nota 6;)

.3

Certamente, nella sua dolcezza, %io aveva dato convito alla poverella e' do#o aver"e inondato "+animo ne""+orazione con "a s&a :uce veraz' "o manifestava a" dif&ori sensi,i"mente$4<() os@ ne" mondo m&tevo"e &nita imm&ta,i"mente a" s&o no,i"e %#oso' trova contin&a de"izia ne""e cose s&#erneB cos@' sosten&ta da ferma virt8 ne" vo"gersi de""a mo,i"e r&ota de" mondo e racc!i&dendo in un vaso d$argilla un tesoro di g"oria' con i" cor#o dimora ?&aggi8 s&""a terra' ma con "o s#irito ne""+a"to)
3200

Era so"ita' #er Matt&tino' #revenire "e giovinette e' sveg"iando"e senza r&more con cenni' "e invitava a""e "odi di Dio) %#esso' mentre t&tte dormivano ancora' accendeva "e "am#adeB s#esso s&onava "ei stessa' con "e s&e mani' "a cam#ana$6=() Non v+era #osto ne" s&o monastero #er "a tie#idezza' non v+era #osto #er "+accidia "@ dove "a #igrizia era scossa da &n #&ngente im#&"so a #regare e a servire i" %ignore)

CAPITOLO 14
I #R
I
DIGI DELLA S$A #REGHIERAE IN #RI! L$ G

SARACENI MIRACOLOSAMENTE VOLTI IN FUGA


3201

2.) Piace a ?&esto #&nto raccontare i #ortenti de""e s&e orazioni' con a"trettanta aderenza a""a verit: ?&anto sono degni di venerazione) In ?&e" #eriodo travag"iato c!e "a !iesa attravers5 in diverse #arti de" mondo sotto "+im#ero di Federico' "a va""e %#o"etana !eveva #i8 s#esso de""e a"tre il calice dell$iraa.) Erano stanziate "@' #er ordine im#eria"e' sc!iere di so"dati e n&go"i di arcieri saraceni' fitti come a#i' #er devastare g"i accam#amenti' #er es#&gnare "e citt:) E &na vo"ta' d&rante &n assa"to nemico contro Assisi' citt: #artico"are de" %ignore' e mentre ormai "+esercito si avvicina a""e s&e #orte' i %araceni' gente de""a #eggiore s#ecie' assetata di sang&e cristiano e ca#ace di ogni #i8 in&mana sce""eratezza' irr&##ero ne""e adiacenze di %an Damiano' entro i confini de" monastero' anzi fin dentro a" c!iostro stesso de""e vergini$6.() %i smarriscono #er i" terrore i c&ori de""e Donne' "e voci si fanno tremanti #er "a #a&ra e recano a""a Madre i "oro #ianti) E""a' con im#avido c&ore' comanda c!e "a cond&cano' ma"ata com+G' a""a #orta e c!e "a #ongano di fronte ai nemici' #reced&ta da""a cassetta d+argento racc!i&sa ne""+avorio' ne""a ?&a"e era c&stodito con somma devozione i" or#o de" %anto dei %anti$62()
3202

22) E t&tta #rostrata in #reg!iera a" %ignore' ne""e "acrime #ar"5 a" s&o risto> DEcco' o mio %ignore' v&oi t& forse consegnare ne""e mani di #agani "e inermi t&e serve' c!e !o a""evato #er i" t&o amoreK Proteggi' %ignore' ti #rego' ?&este t&e serve' c!e io ora' da me so"a' non #osso sa"vareE) %&,ito &na voce' come di ,im,o' ris&on5 a""e s&e orecc!ie da""a n&ova arca di grazia> DIo vi c&stodir5 sem#rePE) DMio %ignore H aggi&nse H #roteggi anc!e' se ti #iace' ?&esta citt:' c!e #er t&o amore ci sostentaE) E risto a "ei> DAvr: da sostenere travag"i' ma sar: difesa da""a mia #rotezioneE) A""ora "a vergine' so""evando i" vo"to ,agnato di "acrime' conforta "e sore""e in #ianto> D*i d5 garanzia' fig"ie' c!e n&""a soffrirete di ma"eB so"tanto a,,iate fede in ristoPE) NA vi f& ritardo> s&,ito "+a&dacia di ?&ei cani' rint&zzata' G #resa da s#aventoB e' a,,andonando in t&tta fretta ?&ei m&ri c!e avevano sca"ato' f&rono sgominati da""a forza di co"ei c!e #regava)

$$4<( 0roc. I' <B I*' 4B *I' 3) $$6=( 0roc. II' <B F' 3B fr) nota 37) $$6.( fr) 0rocesso' nota 4=) $$62( 0roc. II' 2=B III' .;B I*' .4B IF' 2B F' <B FII' ;B F*III' 7) %i veda "a nota ;3 de"
#i&ttosto invo"&to de""a :eggenda)

0rocesso' #er "+inter#retazione de" #eriodo

.4

E s&,ito !iara ammonisce ?&e""e c!e avevano &dito "a voce di c&i so#ra !o #ar"ato' dicendo "oro severamente> DG&ardatevi ,ene' in t&tti i modi' da" manifestare a ?&a"c&no ?&e""a voce finc!A o sono in vita' fig"ie carissimeE)

CA#IT $N SEC
ND

L 15 !IRAC L ANC RA-

LA LIBERAZIONE DELLA CITT


3203

23) In a"tro tem#o *ita"e d+Aversa$63(' &omo assetato di g"oria e coraggioso in ,attag"ia' g&id5 "+esercito' di c&i era ca#itano' contro Assisi) Per "a ?&a" cosa s#og"i5 "a contrada di a",eri' devast5 t&tte "e vicinanze e infine #ose sta,i"e assedio a""a citt:) on minacciose #aro"e dic!iara c!e non se ne andr: in a"c&n modo di "@' finc!A non si sia im#adronito de""a citt: stessa) E gi: si era #erven&ti a ta" #&nto c!e si temeva imminente "a cad&ta de""a citt:) I&ando "o venne a sa#ere !iara' serva di risto' f& scossa da #rofondo do"ore e' c!iamate a sA "e sore""e' disse> DDa ?&esta citt: riceviamo ogni giorno mo"ti ,eni' carissime fig"ie> sare,,e grande em#iet: non #ortar"e soccorso' come #ossiamo' ora c!e G i" momento o##ort&noE) omanda di #ortare de""a cenere' comanda a""e sore""e di sco#rirsi i" ca#o) E "ei #er #rima' sco#ertosi i" #ro#rio' "o cos#arge di mo"ta cenereB #oi de#one "a cenere s&""a testa de""e a"tre) DAndate da" %ignore nostro H dice H e domandateg"i con t&tto i" c&ore "a "i,erazione de""a citt:E) A c!e soffermarmi s&i singo"i #artico"ariK A c!e ricordare "e "acrime de""e vergini' "e #reg!iere violenteK Dio misericordioso' i" mattino seg&ente' d: con la tentazione, anche la via d$uscita ,.> in modo c!e' t&tto dis#erso "+esercito' anc!e ?&e""+&omo s&#er,o G costretto ad andarsene' contrariamente ai s&oi disegni' e a smettere di tormentare o"tre ?&e""a terra) Eg"i stesso' infatti' i" ca#itano di g&erra' #oco do#o f& &cciso di s#ada)

L 1" L*E''ICACIA DELLA S$A #REGHIERA NELLA C NVERSI NE DELLA S RELLA


3204

CA#IT

24) *eramente' non si deve se##e""ire ne" si"enzio ne##&re ?&e" mira,i"e effetto de""a s&a #reg!iera' c!e' ancora nei #rimi tem#i de""a s&a conversione' vo"se a Dio &n+anima e' convertita"a' "a #rotesse) Aveva infatti &na sore""a' giovinetta$64(' a "ei sore""a #er nascita e #er #&rezza> e desiderandone "a conversione a""a vita re"igiosa' tra "e #rimizie de""e #reg!iere c!e offriva a Dio con t&tti i sentimenti de" c&ore' ?&esto domandava con maggiore intensit:' c!e ?&e""a concordia e affinit: d+animo c!e aveva av&ta ne" mondo con "a sore""a' divenisse ormai &nione di vo"ont: tra di "oro ne" servizio di Dio) Prega d&n?&e con insistenza i" Padre de""a misericordia c!e ag"i occ!i de""a sore""a Agnese' "asciata a casa' i" mondo #erda ogni attrattiva' "e divenga do"ce Dio e "a converta ta"mente da" #ro#osito de""e nozze carna"i a" s&o amore' c!e insieme con "ei si s#osi a""o %#oso di g"oria in #er#et&a verginit:) Era radicato' infatti' in entram,e &n meravig"ioso m&t&o affetto' c!e aveva reso a""+&na e a""+a"tra do"oroso' ,enc!A #er sentimenti diversi' "+inso"ito distacco) La divina maest: accondiscende #rontamente a""a #reg!iera de""+ecceziona"e orante e si affretta a conceder"e ?&e" #rimo dono domandato so#ra ogni a"tro e c!e #i8 #iace a Dio di e"argir"e) Infatti' sedici giorni do#o "a conversione di !iara' Agnese' mossa da""o %#irito divino' si affretta a raggi&ngere "a sore""a e' sve"ando"e "+intimo segreto de""a s&a vo"ont:' "e confessa di vo"ersi #orre senza $$63( 0roc. III' .<B IF' 3B FIII' <B FI*' 3) fr) 0rocesso' nota 62) $$64( !iara e,,e d&e sore""e' Agnese di c&i si #ar"a ?&i' e Ceatrice' dodicesima testimone ne" 0rocesso di canonizzazione) Entram,e
"a seg&irono a,,racciando "a vita de""e %ore""e Povere in %an Damiano) I&i si #ar"a di Agnese' #er "a ?&a"e cfr) "a nota 26 de" 0rocesso)

.6

riserve a" servizio di Dio) E !iara' a,,racciando"a #iena di gioia> DRingrazio Dio' sore""a do"cissima H "e dice H #erc!A mi !a esa&dita ne""a mia so""ecit&dine #er teE)
3205

26)

A""a meravig"iosa conversione seg&@ &n+assai mira,i"e difesa de""a conversione stessa) Mentre infatti "e sore""e' fe"ici' seg&ivano i #assi di risto #resso "a c!iesa di %ant+Ange"o di Panzo e ?&e""a c!e #i8 s#erimentava i" %ignore istr&iva "a s&a novizia e sore""a' d+im#rovviso si scatena contro "e fanci&""e &n n&ovo attacco dei #arenti) *enendo infatti a sa#ere c!e Agnese si era trasferita da !iara' i" giorno seg&ente corrono a" monastero dodici &omini inf&riati e' dissim&"ando a""+esterno "+inganno arc!itettato' fingono &na visita #acifica) Poi' rivo"ti ad Agnese H #erc!A' ?&anto a !iara' avevano ormai #erse #rima "e s#eranze H> DPerc!A sei ven&ta in ?&esto "&ogoK H "e dicono H) %,rigati a tornare s&,ito a casa con noiPE) Ma "ei ris#onde di non vo"ersi se#arare da""a s&a sore""a !iara> a""ora "e si scag"ia addosso &n cava"iere d+animo cr&de"e e' senza ris#armiare #&gni e ca"ci' tenta di trascinar"a via #er i ca#e""i' mentre g"i a"tri "a s#ingono e "a so""evano a ,raccia) A ci5 "a giovinetta grida' mentre viene stra##ata da""a mano de" %ignore' come in #reda a "eoni> DAi&tami' sore""a carissima' e non #ermettere c!e io sia to"ta a risto %ignorePE) Or d&n?&e' mentre ?&ei vio"enti #redoni trascinavano "&ngo "a c!ina de" monte "a giovinetta c!e si di,atteva' ne "aceravano "e vesti e segnavano "a via con i s&oi ca#e""i stra##ati' !iara' gettandosi a #regare tra "e "acrime' im#"ora c!e a""a sore""a sia data fermezza di #ro#osito' s&##"ica c!e "a forza di ?&eg"i &omini sia s&#erata da""a #otenza divina)
320"

27) E a""+im#rovviso' invero' i" cor#o di Agnese giacente in terra #are gravarsi di tanto #eso c!e #arecc!i &omini' con t&tti i "oro sforzi' non riescono in a"c&n modo a tras#ortar"a o"tre &n certo r&sce""o) Accorrono anc!e a"tri da cam#i e vigne ad ai&tar"i> ma' #er ?&anto facciano' non riescono a so""evare ?&e" cor#o da terra) E costretti a desistere da" tentativo' commentano sc!erzando i" #rodigio> D1a mangiato #iom,o t&tta "a notte' non c+G da meravig"iarsi se #esaPE) E anc!e messer Mona"do' s&o zio #aterno' c!e #reso da &na ra,,ia inconteni,i"e' vo"eva sc!iacciar"a con &n #&gno morta"e' f& co"to a""+im#rovviso da &n atroce do"ore ne""a mano a"zata #er co"#ire e #er "&ngo tem#o ne #ort5 &n tormento do"oroso) Ed ecco' do#o ?&esta "&nga ,attag"ia' arrivare !iara s&" #osto e #regare i #arenti di desistere ormai da &na ta"e "otta e di affidare a""e s&e c&re Agnese' ?&asi esanime #er terra) Mentre ?&e""i si a""ontanavano con amarezza #er "+ins&ccesso de""+im#resa' Agnese si ria"z5 "ieta e godendo ormai de""a croce di risto' #er i" ?&a"e aveva com,att&to in ?&esta #rima ,attag"ia' si consegn5 #er sem#re a" servizio divino) A""ora i" ,eato Francesco di s&a mano "e tag"i5 i ca#e""i e' insieme con "a sore""a' "+ammaestr5 ne""a via de" %ignore) Ma' #oic!A non #otre,,e &n ,reve discorso i""&strare "a magnifica #erfezione de""a s&a vita' si ri#renda a trattare di !iara)

CAPITOLO 17
$N ALTR
!IRAC L

- SC

N'ITTA DI DE! NI
320%

29) Non c+G da st&#irsi se "a #reg!iera di !iara G #otente contro "a ma"izia deg"i &omini' essa c!e ri&sciva a incenerire #erfino "a forza dei demoni) 0na devota donna de""a diocesi di Pisa$66( si rec5 infatti &na vo"ta a" monastero #er ringraziare Dio e santa !iara #er essere stata "i,erata' grazie ai s&oi meriti' da cin?&e demoni) Mentre venivano scacciati' i demoni confessavano infatti c!e "e #reg!iere di santa !iara "i ,r&ciavano e "i costringevano a &scire da" vase""o #ossed&to)
320&

$$66( 0roc. I*' 2=B *II' .4) .7

Non senza motivo i" signor #a#a Gregorio aveva straordinaria fid&cia ne""e #reg!iere di ?&esta %anta' avendone conosci&to #er es#erienza "+efficacia) %#esso' invero' a" sorgere di ?&a"c!e n&ova diffico"t:' come com&nemente accade' sia ai tem#i in c&i era vescovo d+Ostia' sia do#o essere stato inna"zato a""a somma #otest: a#osto"ica' si rivo"geva s&##"ice #er "ettera a""a medesima vergine' domandandone "+ai&to di #reg!iera' s#erimentandone i" soccorso$67() Atto d+&mi"t:' ?&esto' veramente degno di considerazione come d+essere devotamente imitato> i" *icario di risto so""ecita ai&to da""a serva di risto e si raccomanda a""e s&e virt8P erto sa#eva c!e cosa #&5 "+amore e ?&anto "i,ero sia #er "e vergini #&re "+accesso a" concistoro de""a Maest: divina) %e infatti i" Re dei re dona se stesso a c!i "o ama ardentemente' c!e cosa mai vi #&5 essere c!e non conceda' se G cosa conveniente' a c!i "o #rega con devozioneK

CAPITOLO 18
LA S$A !IRA+ILE DEV (I NE AL SACRA!ENT DELL*ALTARE
3209

2;) I&anto intenso f& "+amore devoto di santa !iara verso i" %acramento de""+a"tare' "o dimostrano i fatti) Poic!A' in ?&e""a grave ma"attia c!e "a confin5 a" giacig"io' si faceva so""evare e sorreggere dietro con sostegni> e' stando sed&ta' fi"ava tess&ti de"icatissimi) Da ?&esti tess&ti ricav5 #i8 di cin?&anta #aia di cor#ora"i e' racc!i&si"i in ,&ste di seta o di #or#ora' "i destinava a varie c!iese #er "a #iana e #er i monti d+Assisi$69()
3210

I&ando #oi stava #er ricevere i" or#o de" %ignore' versava #rima ca"de "acrime e' accostandosi ?&indi con tremore' temeva o"&i c!e si nasconde ne" %acramento non meno c!e i" %ovrano de" cie"o e de""a terra$6;()

L 19 $NA C NS LA(I NE VERA!ENTE !IRA+ILE

CA#IT

CHE IL

SIGNORE LE DON NELLA MALATTIA


3211

2<) Ino"tre' come "ei ne""a s&a ma"attia !en si ricordavac. de" s&o risto' cos@ anc!e risto "a visitava ne""e s&e infermit:)
3212

$$67(

i sono #erven&te d&e "ettere de" cardina"e 0go"ino-Gregorio IF a santa !iara' in c&i es#rime i sentimenti c&i accenna "a :eggenda> "a #rima A! illa hora' de" .22=B "a seconda' scritta do#o "a s&a ascesa a" Pa#ato' %eus 0ater' ne" .22;) Acc&ratamente st&diate da -) E%%ER' %ie &riefe Cregors I6 an die hl. Clara von Assisi' in F%' FFF* $.<63(' ##) 2942<6' sono #&,,"icate in AF' III' #) .;3 e CF' I' #) 39B in ;anta Chiara d$Assisi. ;tudi e cronaca del VII centenario. 125-71)5-' Assisi .<64' ##) 632-633B e' &"tima edizione in ordine di tem#o' in I) OMAE 1E*ARRIA' Dscritos de ;anta Clara E %ocumentos contemporaneos' Madrid .<9=' ##) 2<.-2<9) $$69( 0roc. I' ..B II' .2B *I' .4B IF' <) $$6;( 0roc. II' ..B III' 9)

.9

In ?&e""+ora de" Nata"e$6<(' ?&ando i" mondo gi&,i"a con g"i ange"i #er i" Cam,ino a##ena nato' t&tte "e Donne si avviano #er i" Matt&tino a" "&ogo de""a #reg!iera' "asciando so"a "a Madre gravata da""e infermit:) E' avendo cominciato a #ensare a Ges8 #icco"ino e a do"ersi mo"to di non #oter #arteci#are a" canto de""e s&e "odi' sos#irando g"i dice> D%ignore Iddio' eccomi "asciata ?&i so"a #er /ePE) Ed ecco' a""+im#rovviso' cominci5 a ris&onare a""e s&e orecc!ie i" meravig"ioso concerto c!e si faceva ne""a c!iesa di %an Francesco) 0diva i frati sa"meggiare ne" gi&,i"o' seg&iva "e armonie dei cantori' #erce#iva #erfino i" s&ono deg"i str&menti) I" "&ogo non era affatto cos@ vicino da consentire &manamente "a #ercezione di ?&ei s&oni> o ?&e""a ce"e,razione so"enne f& resa divinamente sonora fino a raggi&nger"a' o##&re i" s&o &dito f& rafforzato o"tre ogni &mana #ossi,i"it:) Anzi' cosa c!e s&#era ?&esto #rodigio di &dito' e""a f& degna di vedere #erfino i" #rese#io de" %ignore) I&ando' a" mattino' "e fig"ie andarono da "ei' "a ,eata !iara disse> DCenedetto i" %ignore Ges8 risto' c!e non mi !a "asciata so"a' ?&ando voi mi avete a,,andonataP 1o #ro#rio &dito' #er grazia di risto' t&tte ?&e""e cerimonie c!e sono state ce"e,rate ?&esta notte ne""a c!iesa di %anto FrancescoE)

CA#IT

20

IL SUO ARDENTISSIMO AMORE PER IL CROCIFISSO


3213

3=) Le G fami"iare i" #ianto de""a #assione de" %ignore> a "ei c!e' ora' attinge da""e sacre ferite sentimenti di amara mirra' ora ne s&gge #i8 ga&diosa do"cezza) I" #ianto di risto sofferente "a rende come e,,ra e "a memoria contin&amente "e ri#resenta o"&i c!e "+amore "e !a im#resso ,en #rofondamente ne" c&ore)
3214

Insegna a""e novizie a #iangere risto crocifisso $7=( e ci5 c!e va insegnando con "e #aro"e' "o esem#"ifica insieme coi fatti> #oic!A s#esso' mentre "e esortava singo"armente a ?&esto' i" s&o #ianto #reveniva "e #aro"e)
3215

/ra "e Ore de" giorno' a %esta e a Nona G #resa #er so"ito da maggiore com#&nzione $7.(' vo"endo immo"arsi co" %ignore immo"ato) os@ accadde &na vo"ta c!e' mentre #regava ne""a s&a ce""etta a""+Ora di Nona' i" diavo"o "a co"#@ s&""a masce""a e "e soff&se di sang&e &n occ!io' "e i""ivid@ &na g&ancia)
321"

Per n&trire #oi ininterrottamente "a s&a anima con "e gioie ineffa,i"i de" rocifisso' meditava assai fre?&entemente "+orazione de""e cin?&e Piag!e de" %ignore $72() Im#ar5 "+0fficio de""a roce' come "+aveva com#osto san Francesco' "+amante de""a croce' e f& so"ito recitar"o con #ari amore $73() %i cingeva s&""a carne' sotto "e vesti' &na cordice""a annodata con tredici nodi' come segreto memoria"e de""e ferite de" %a"vatore)

$$6<( 0roc. III' 3=B I*' .7B *II' <) N "a notte di Nata"e .262> cfr) 0rocesso' nota 66) E) FRAN

E% 1INI !a dato de""+e#isodio "a #i8 veritiera "ett&ra' in :a notte di Fatale del 1252' in Chiara d$Assisi) ?assegna del 0rotomonastero II $.<64(' ##) 7<-94> DNe" dormitorio di %an Damiano non G s&ccesso asso"&tamente n&""a di straordinario) Ne""+amore c!e da t&tta "a vita "a cons&mava rendendo"a sem#re #i8 simi"e a" s&o %ignore' !iaa !a &dito e ved&to ci5 c!e odono e vedono i %anti ?&ando i" %ignore "i #rende #er mano e' introd&cendo"i ne" s&o c&ore' rende #er "oro "&minoso ogni e"emento &mano e d: sostanza ad ogni "oro desiderio e ad ogni "oro s#eranza) Ne" dormitorio di %an Damiano non G accad&to n&""a di straordinario' ed insieme "a cosa #i8 straordinaria de" mondo> i" miraco"o de""+amoreE) $$7=( 0roc. FI' 2) $$7.( 0roc. F' 3) $$72( 0roc. F' .=) Per "+orazione de""e cin?&e Piag!e' cfr) 0rocesso' nota ;;) $$73( N i" ,en noto Gfficio della 0assione del ;ignore di san FrancescoB cfr) ##) .;4-.<< de""a #resente edizione) Per "a #iena com#rensione e "+a##rofondimento di ?&esto 0fficio cfr) E) FRAN E% 1INI' :$AHfficium passionis %ominiA di san 9rancesco' a##arso in Classica et /edievalia 9rancisco &latt septuagenario dedicata ' o#en!ag&e .<93' ##) 4=94.;' e ristam#ato ora in ;critti di filologia latina medioevale' Padova .<97' ##) 967-976)

.;

!E!
3.) fined.)

CA#IT L 21 RIALE DELLA #ASSI NE DEL

SIGN

RE
321%

Era gi&nto' &na vo"ta' i" giorno de""a ena santissima' ne""a ?&a"e i" %ignore am* i suoi fino alla

*erso sera' avvicinandosi "+agonia di risto' !iara si c!i&se' triste ed aff"itta' ne" segreto de""a ce""a) E accom#agnando in #reg!iera i" %ignore in #reg!iera' la s&a anima triste fino alla morte e. si im,evve de""+angosciosa tristezza di L&i e "a memoria' #oco a #oco' si com#enetr5 #ienamente de""a catt&ra e di t&tta "a derisione> s@ c!e cadde riversa s&" giacig"io) /&tta ?&e""a notte e #er t&tto i" giorno seg&ente rimane cos@ assor,ita' cos@ f&ori di se stessa c!e' con g"i occ!i assenti' sem#re fissa ad &n+&nica visione' sem,ra inc!iodata con risto e de" t&tto insensi,i"e$74() /orna #i8 vo"te da "ei &na fig"ia fami"iare' #er vedere se #er caso desideri ?&a"c!e cosa' e sem#re "a trova immo,i"e ne""a stessa #osizione) *enendo #oi "a notte do#o i" venerd@' "a fig"ia devota accende &na cande"a e con &n cenno' non con "e #aro"e' ricorda a""a Madre i" comando di san Francesco) I" %anto "e aveva ordinato' infatti' di non "asciar #assare giorno a"c&no senza ci,o) E' mentre "e stava in #iedi davanti' !iara' come ritornando da &n a"tro "&ogo' #rofer@ ?&este #aro"e> D !e ,isogno c+G de""a cande"aK Non G forse giornoKE) DMadre H "e ris#onde ?&e""a H i" giorno G #assato ed G ritornata &n+a"tra notteE) E a "ei !iara> D%ia ,enedetto ?&esto sonno' carissima fig"iaB #erc!A' do#o aver"o tanto desiderato' mi G stato dato in dono) Ma g&ardati da" raccontare di ?&esto sonno a ?&a"c&no' finc!A vivo in ?&esto cor#oE)

CAPITOLO 22
I DIVERSI !IRAC
LI CHE #ERAVA

CON IL SEGNO E LA POTENZA DELLA

CROCE
321&

32) I" rocifisso amato ricam,ia "+amante e co"ei c!e tanto G infiammata d+amore #er i" mistero de""a roce' G #er virt8 de""a roce resa "&minosa da segni e miraco"i) I&ando infatti traccia i" segno de""a vivificante roce s&i ma"ati' a""ontana #rodigiosamente da "oro "e ma"attie$76() Dei mo"ti e#isodi ne evoc!er5 ?&a"c&no)
3219

0n certo frate' di nome %tefano ' im#azzito' f& inviato da" ,eato Francesco a Donna !iara' #erc!A "o segnasse co" segno de""a santissima roce) onosceva' infatti' "a s&a grande #erfezione e venerava in "ei "a grande virt8)

$77(

$$74( 0roc. III' 26) $$76( 0roc. I' .;B III' 7B *I' <) $$77( 0roc. II' .6) fr) 0rocesso' nota 3;) .<

La fig"ia de""+o,,edienza "o segna' secondo "+ordine de" Padre' e "o "ascia dormire &n #oco ne" "&ogo dove "ei stessa era so"ita #regare) Ma eg"i' #oco do#o' destatosi da" sonno' si ria"za risanato e torna a" Padre "i,erato da""a fo""ia)
3220

33) 0n ,am,ino di tre anni' di nome Mattio"o $79(' de""a citt: di %#o"eto' si era ficcato &n sasso"ino ne""e nariciB ness&no ri&sciva ad estrarg"ie"o da" naso' nA "&i stesso a gettar"o f&ori) In grave #erico"o e #anico angoscioso viene condotto a Donna !iara> e mentre "ei "o segna co" segno de""a croce' tosto "a #ietr&zza viene es#&"sa e i" ,am,ino "i,erato)
3221

0n a"tro fanci&""o di Per&gia$7;(' c!e aveva t&tto &n occ!io ve"ato da &na macc!ia' f& condotto a""a santa serva di Dio) Ed e""a' toccato "+occ!io de" ,am,ino' vi tracci5 i" segno de""a croce e disse> D ond&cete"o da mia madre' #erc!A anc!+e""a ri#eta s& di "&i i" segno de""a croceE) %&a madre' intendo Donna Orto"ana' seg&endo "a s&a #iantice""a' era entrata ne""+Ordine dietro "a fig"ia e ne" giardino c!i&so con "e vergini' serviva' vedova' i" %ignore) Ed ecco' ricev&to da "ei #&re i" segno de""a croce' "+occ!io de" fanci&""o f& #&rificato da""a macc!ia cos@ da vedere c!iaramente e distintamente) !iara afferma ?&indi c!e i" ,am,ino G stato "i,erato #er merito di s&a madreB ma "a madre ric&sa i" com#enso de""a "ode' a favore de""a fig"ia' e si dic!iara indegna di cos@ straordinario evento)
3222

34) 0na de""e sore""e' di nome Cenven&ta$7<(' aveva sofferto #er ?&asi dodici anni "a #iaga di &na fisto"a sotto &n ,raccio' da""a ?&a"e sco"ava #&s #er cin?&e "esioni) Avendone com#assione' "a vergine di Dio !iara "e a##"ic5 ?&e" s&o #artico"are &ng&ento' c!e era i" segno de""a sa"vezza) E s&,ito' a" segno de""a croce' rie,,e sanit: #erfetta da ?&e""a vecc!ia &"cerazione)
3223

0n+a"tra tra "e sore""e' di nome Amata ' era a "etto affetta da idro#isia da tredici mesi e #er gi&nta aveva fe,,re' tosse e ma"e da &n "ato) %& di "ei Donna !iara' mossa da #iet:' ricorre a ?&e" no,i"e sistema de""a s&a arte medica) La segna con "a croce ne" nome de" s&o risto e s&,ito "e ridona #iena sa"&te)
3224

$9=(

36) 0n+a"tra ance""a di risto' nativa di Per&gia$9.(' aveva da d&e anni #erd&to "a voce' a ta" #&nto c!e a stento #oteva form&"are #aro"e esternamente com#rensi,i"i) Ora avvenne c!e' ne""a notte de""+Ass&nzione de""a Nostra %ignora' "e f& mostrato in visione c!e Donna !iara "+avre,,e "i,erata> #er c&i as#ettava con desiderio i" giorno) A##ena f& "+a",a' si affretta da""a Madre' "e domanda i" segno di croce e' a##ena segnata' riac?&ista "a voce)
3225

0na sore""a' c!iamata ristiana $92(' c!e soffriva da "&ngo tem#o di sordit: ad &n orecc!io' aveva tentato invano mo"ti rimedi contro ?&e" ma"e) Donna !iara "e segna ,enignamente "a testa' "e tocca "+orecc!io e ?&e""a riac?&ista immediatamente "a faco"t: di &dire)
322"

*+era' in monastero' un gran numero di sore""e malatef.' affette da diversi ma"anni) !iara va da "oro' come so"eva' con "a s&a medicina &s&a"e e' fatto cin?&e vo"te i" segno de""a croce' risana a""+istante cin?&e sore""e dai "oro ma"i$93() Da ?&esti fatti a##are c!iaro c!e ne" #etto de""a vergine era #iantato "+a",ero de""a croce c!e' mentre co" s&o fr&tto rinnova interiormente "+anima' con "e s&e fog"ie offre "a medicina esteriore)

$$79( 0roc. II' .;) $$7;( 0roc. I*' ..) Per "a #redi"ezione di santa $$7<( 0roc. II' .7B III' .=B I*' ;B F' .B FI*'

!iara verso Di mammo"iE' cfr) 0rocesso' nota' 4;) 6) %i tratta di Cenven&ta di Madonna Diam,ra' &ndicesima testimone a" Processo

canonico) $$9=( Amata di Martino' fig"ia di &n c&gino di santa !iara $cfr) 0rocesso' nota .=( G "a ?&arta testimone a" Processo) Per ?&esto miraco"o di !iara cfr) 0roc. III' ..B I*' 9) $$9.( N Cenven&ta di Per&gia' di c&i a" 0rocesso' nota 29) Per ?&esto miraco"o' cfr) 0roc. II' .3B *II' <) $$92( 0roc. III' .9B I*' .=B *' .) Anc!e ristiana G &na de""e %ore""e di !iara c!e testimoniano a" Processo> G "a ?&inta testimone) $$93( 0roc. I' .7).<)

2=

IL .$

TIDIAN

CA#IT L 23 A!!AESTRA!ENT

DELLE S RELLE
322%

37) ome maestra di giovani da formare e come co-"ei c!e ne" #a"azzo de" gran Re G #re#osta a""a c&ra de""e fanci&""e' "e ed&cava con ta"e #edagogia e "e cresceva con ta"e de"icato amore' c!e ness&na #aro"a #otr: es#rimer"o com#i&tamente$94() Le istr&isce anzit&tto ad a""ontanare da""+a,itazione de""a mente ogni r&more' #er #oter aderire &nicamente a""e #rofondit: de" mistero di Dio) Insegna "oro a non "asciarsi #i8 inf"&enzare da""+amore dei #arenti secondo "a carne e a dimenticare "a casa #aterna' #er #iacere a risto) Le esorta a non tenere conto de""e esigenze de""a fragi"it: de" cor#o e a tenere a freno' co" dominio de""a ragione' "e ?&is?&i"ie de""a carne) Dimostra "oro come i" nemico insidioso tenda a""e anime #&re occ&"ti agg&ati' e come in &n modo tenti i santi' in &n a"tro c!i G "egato a" mondo)
322&

Infine v&o"e c!e in ore determinate attendano a "avori man&a"i' in modo ta"e' t&ttavia' c!e secondo i" desiderio de" Fondatore' rinnovino i" fervore con "+esercizio de""a #reg!iera e' rif&ggendo da" tor#ore de""a neg"igenza' sc&otano co" f&oco de" santo amore i" ge"o de""+indevozione)
3229

Mai' in a"c&n "&ogo' f& maggiore "+osservanza de" si"enzioB mai #i8 s#"endida "a #arvenza e "a sostanza di &n vivere casto) Non v+G "@ "o?&acit: a rive"are &n animo indisci#"inato' nA "eggerezza di #aro"e a tradire "eggerezza d+affetti) La stessa maestra' invero' #arca di #aro"e' stringe in ,revit: di discorsi "a ricca is#irazione de""a mente)

CAPITOLO 24
LA S$A S
LLECIT$DINE

PER ASCOLTARE LA PAROLA DELLA SANTA PREDICAZIONE


3230

39) Provvede a""e fig"ie' mediante devoti #redicatori' "+a"imento de""a Paro"a di Dio' de""a ?&a"e riserva #er se stessa &na "arga #orzione) Da ta"e gioia' infatti' G #ervasa ne""+asco"to de""a santa #redicazione' tanto G i" ga&dio c!e #rova ne" ricordare i" s&o Ges8 c!e &na vo"ta' mentre #redicava frate Fi"i##o da Atri$96(' a##arve accanto a""a vergine !iara &n ,e""issimo ,am,ino' e #er gran #arte de""a #redica "a vezzeggi5 con graziose moine) A""a vista di ?&esta a##arizione' "a sore""a c!e merit5 di avere ta"e visione de""a Madre ne #rov5 &na do"cezza ineffa,i"e)
3231

E' #er ?&anto non fosse co"tivata ne""e conoscenze "etterarie' godeva di asco"tare &n sermone dotto' #ensando c!e dentro i" g&scio de""e #aro"e si nasconde "a mandor"a' c!e e""a sa#eva #enetrare con ac&tezza' assimi"andone t&tto i" sa#ore e i" g&sto) Da" discorso di ?&a"siasi oratore sa#eva trarre f&ori ci5 c!e giova a""+anima' convinta c!e s#iccare ta"vo"ta i" fiore da &no ster#o s#inoso non G minore sa#ienza c!e mangiare i" fr&tto di &n a",ero #regiato)
3232

$$94( 0roc. I' <).4B II' .=B II' 3B *I' 2B *III' 3B FI'2) $$96( 0roc. F' ;) Per frate Fi"i##o Longo e i s&oi ra##orti con santa

!iara e "e %ore""e Povere di %an Damiano' cfr) 0rocesso' nota 9=)

2.

0na vo"ta' avendo i" signor #a#a Gregorio #roi,ito c!e ?&a"siasi frate si recasse ai monasteri de""e Donne senza s&a a&torizzazione$97(' "a #ia Madre si rammaric5 c!e "e sore""e avre,,ero av&to #i8 raramente i" ci,o de""a sacra dottrina e gemendo disse> D e "i to"ga t&tti' ormai' i frati' do#o c!e ci !a to"to ?&e""i c!e ci davano i" n&trimento di vitaPE) E immediatamente rimand5 t&tti i frati a" ministro' non vo"endo avere a dis#osizione i ?&est&anti #er #rovvedere i" #ane materia"e' ?&ando non avevano #i8 c!i #rovvedeva "oro i" #ane de""o s#irito) Ma' ?&ando "o venne a sa#ere #a#a Gregorio' s&,ito rimise i" divieto in #otere de" ministro genera"e)

CA#IT L 25 LA S$A GRANDE CARIT, VERS

LE S RELLE
3233

3;) Non so"o "e anime de""e s&e fig"ie ama ?&esta venera,i"e A,,adessa' ma anc!e i "oro cor#i serve con meravig"ioso ze"o di carit:) Infatti assai s#esso ne" freddo de""a notte di #ro#ria mano "e rico#re mentre dormono $99(> e v&o"e c!e ?&e""e c!e vede inca#aci di osservare "+a&sterit: com&ne' si accontentino di &n regime meno severo$9;() %e ?&a"c&na era t&r,ata da &na tentazione' se ?&a"c&na' come #&5 avvenire' era #resa da mestizia' c!iamate"e da #arte "e conso"ava #iangendo) /a"vo"ta si #rostra ai #iedi de""e aff"itte #er a""eviare con materne carezze "a vio"enza de" do"ore$9<()
3234

E "e fig"ie' non ingrate ai s&oi atti di ,ont:' "a ricam,iano con tota"e dedizione) Accettano i" s&o amore affett&oso di madreB ris#ettano in "ei i" dovere di s&#eriorit: come maestraB seg&ono fede"i i" s&o retto #rocedere come g&ida' e in t&tte ?&este cose ammirano "a s&a #rerogativa di santit:' come s#osa di risto)

CAPITOLO 2
LE S$E !ALATTIE E IL #R
L$NGAT S'INI!ENT
3235

3<) Per ?&arant+anni aveva corso ne""o stadio de""+a"tissima #overt:' ?&and+ecco c!e si trov5 vicina a" #remio de""a c!iamata de" cie"o' #reced&ta da diverse infermit:) Mentre infatti "+a&stera #enitenza aveva fiaccato i" s&o cor#o ne" #rimo #eriodo de""a s&a vita re"igiosa' g"i anni seg&enti f&rono contrassegnati da &na grave infermit:' ?&asi c!e' come da sana si era arricc!ita con i meriti de""e o#ere' si dovesse arricc!ire' da inferma' con i meriti de""e sofferenze) :a virtB' infatti' si fa perfetta nella malattiag.)
323"

E come "a s&a meravig"iosa virt8 venisse #erfezionata ne""a ma"attia' da ci5 G #rovato> c!e in ventotto anni$;=( di contin&a sfinitezza' non si ode &na mormorazione' non &n "amento $;.(' ma sem#re da""a s&a ,occa #roviene &n santo conversare' sem#re i" ringraziamento)

$$97(

on "a ,o""a Iuo elongati' de" 2; settem,re .23=' c!e' inter#retando i" c) FI de""a ?egola !ollata' #roi,iva ai frati minori di accedere ai monasteri senza &na s#ecia"e "icenza de""a %ede A#osto"ica) L+inter#retazione era in t&tto conforme a""a Rego"a francescana' e si intendeva ne" senso c!e #otevano occ&#arsi de""e "arisse so"o i frati a ci5 de#&tati> #ro,a,i"mente #er5' a""+inizio' f& data a ?&esta #roi,izione grande im#ortanza' e da ?&i "a reazione a"?&anto decisa di !iara) Per "+argomento cfr) L) OLIGER' %e origine regularum Hrdinis ;. Clarae, in AF1' * $.<.2(' ##) 42.-422) $$99( 0roc. II' 3) $$9;( 0roc. II' 7) $$9<( 0roc. F' 6) $$;=( 0roc. I' .9B cfr) anc!e FI*' 2) fr) 0rocesso' nota 27) $$;.( N &n verso de""+Inno dei *es#ri de" Comune di piB martiri de" &reviario ?omano' #assato anc!e ne""+att&a"e :iturgia delle Hre> non murmur resonat, non 3uerimonia $ed) tR#ica de""a :iturgia Jorarum' Roma .<92()

22

E ,enc!A' o##ressa da" #eso de""e ma"attie' #aresse avviarsi ra#idamente a""a fine' #iac?&e invece a Dio dis#orre "a s&a morte #er ?&e" tem#o in c&i #otesse venire esa"tata con degni onori da""a !iesa Romana' di c&i era creat&ra e fig"ia a tito"o s#ecia"e) Mentre d&n?&e i" sommo Pontefice insieme con i cardina"i si tratteneva a Lione' !iara cominci5 a #eggiorare ne""a s&a ma"attia' s@ c!e "a s#ada di &n do"ore smis&rato tormentava g"i animi de""e fig"ie)
323%

4=) %&,ito do#o &na serva di risto' vergine consacrata a Dio de" monastero di %an Pao"o de""+Ordine di san Cenedetto' e,,e ?&esta visione> "e sem,ra di trovarsi' insieme a""e s&e consore""e' a %an Damiano' #er assistere Donna !iara amma"ataB e "e sem,ra c!e !iara giaccia in &n "etto #rezioso) E mentre #iangono attendendo in "acrime i" tra#asso de""a ,eata !iara' a##are &na ,e""a signora a ca#o de" "etto e si rivo"ge a "oro in #ianto> DNon #iangete' o fig"ie H dice H c!i ancora !a da vivere> non #otr: infatti morire' finc!A non verr: a "ei i" %ignore con i s&oi disce#o"iE)
323&

Ed ecco' #oco tem#o do#o' gi&nge a Per&gia "a &ria Romana$;2() Av&ta "a notizia de" s&o aggravarsi' i" %ignore di Ostia si affretta da Per&gia a visitare "a s#osa di risto' di c&i era stato #er &fficio #adre' #er so""ecit&dine come co"&i c!e n&tre' #er affetto #&rissimo sem#re amico devoto) N&tre "+amma"ata con i" %acramento de" or#o de" %ignoreB "e a"tre #&re n&tre con "+esortazione di &n sermone sa"&tare) E""a s&##"ica con "acrime i" Padre' so"tanto raccomandandog"i "+anima s&a e "e anime de""e a"tre Donne ne" nome di risto) Ma' so#ratt&tto' &na grazia g"i c!iede> c!e eg"i im#etri #er "ei da" signor Pa#a e dai cardina"i "a conferma de" Privi"egio de""a #overt:> cosa c!e eg"i' fede"e #rotettore de""+Ordine' come #romise con "a #aro"a' cos@ mantenne con i fatti$;3()
3239

Passato "+anno' i" signor Pa#a con i cardina"i si trasfer@ da Per&gia ad Assisi' cos@ c!e "a visione gi: narrata circa "a morte de""a vergine si avver5 ne""a rea"t:) La #ersona de" %ommo Pontefice' infatti' in ?&anto #i8 in ": di ogni &omo e a" di ?&a de""a Divinit:' ra##resenta "a #ersona de" %ignore e' ne" tem#io de""a !iesa mi"itante' g"i sono #i8 strettamente accanto' come i disce#o"i' i signori cardina"i)

CAPITOLO 27
C
!E IL SIGN R #A#A INN CEN(

LA VISIT AMMALATA! L"ASSOLSE E LA BENEDISSE


3240

4.) Acce"era ormai "a divina Provvidenza i" com#imento de" s&o disegno nei rig&ardi di !iaraB si affretta risto ad inna"zare "a #overa #e""egrina a" #a"azzo de" regno ce"este) Ormai e""a arde e sos#ira ne" desiderio di essere li!erata da 3uesto corpo di morte!. e di vedere risto regnare ne""e eterne dimore' do#o aver"o seg&ito #overo in terra con t&tto i" c&ore' da #overe""a) Ecco c!e' s&""e s&e sante mem,ra cons&nte da""+annosa ma"attia' grava n&ova de,i"itazione' c!e indica #rossima "a c!iamata de" %ignore' come #&re #re#ara "a via de""a sa"&te eterna)
3241

%i affretta i" signor #a#a Innocenzo I* di santa memoria a visitare "+ance""a di risto insieme con i cardina"iB e come ne aveva a##rovata "a vita #i8 di ?&e""a di ogni a"tra donna de" nostro tem#o' non esita a onorarne "a morte con "a s&a #resenza #a#a"e$;4() Entrato ne" monastero' si dirige a" #icco"o giacig"io e accosta a""a ,occa de""a ma"ata "a mano da ,aciare) E""a "a #rende con somma gratit&dine e c!iede di ,aciare' con s&#remo ris#etto' anc!e i" #iede de" Pa#a) $$;2( Era i" 6 novem,re .26.' secondo "a Vita Innocentii IV di frate Nicco"5 da
a"vi $F) PAGNO//I' Ficcol* da Calvi e la sua Vita di Innocenzo IV, in Archivio della ;oc. ?omana di storia patria FFI S.;<;T' #) .=9() $$;3( I" cardina"e Raina"do %egni $cfr) nota 2(' tornato a Per&gia im#etr5 a !iara "a grazia ric!iesta' e g"ie"o com&nic5 i" .7 settem,re de""+anno .262' con "a "ettera Iuia vos $UADDING' AM' ad ann) .262' t) III' ##) 327-329(' inserita #oi integra"mente ne""a ,o""a ;olet annuere' de" < agosto .263' di a##rovazione de""a ?egola di santa Chiara) $$;4( 0roc. III' 24)

23

E i" %ignore' sa"ito s& &no sga,e""o di "egno' cortesemente si degna di #orger"e i" #iede' c!e e""a ,acia so#ra e sotto a##oggiandog"i riverentemente i" viso)
3242

42) Poi' con es#ressione ange"ica' c!iede a" %ommo Pontefice "a remissione di t&tti i #eccati) Ed eg"i' esc"amando> DAvessi io ,isogno so"o di a"trettanto #erdonoPE' "e im#artisce i" dono de""a #iena asso"&zione insieme a""a grazia di &n+am#ia ,enedizione)
3243

I&ando t&tti se ne f&rono andati' #oic!A ?&e" giorno aveva anc!e ricev&to da""a mano de" ministro #rovincia"e "+Ostia santa' "evati g"i occ!i a" cie"o e gi&nte "e mani a Dio' dice #iangendo a""e s&e sore""e> D:odate il ;ignorei.' fig"io"e mie' #erc!A oggi risto si G degnato di farmi &n dono ta"e' c!e non #otre,,ero ri#agar"o cie"o e terraP Oggi H s#iega H !o ricev&to L&i stesso' "+A"tissimo e !o meritato di vedere i" s&o *icarioPE)

CA#IT L 2& !E RIS# SE ALLA S RELLA IN LACRI!E


3244

43) I" "etto de""a madre G circondato da""e fig"ie' c!e stanno #er diventare #resto orfane> e la loro anima " trapassata da una spada di acer!o doloreL.) Non "e ritrae i" sonno' non "e sm&ove di "@ "a fame> ma' dimentic!e dei giacig"i e de""a mensa' so"o di #iangere notte e giorno sem,rano contente)
3245

/ra di "oro "a devota vergine Agnese' ine,riata di sa"se "acrime' scongi&ra "a sore""a di non andarsene a,,andonando"a) E a "ei !iara ris#onde> DPiace a Dio' sore""a carissima' c!e io #artaB ma t& smetti di #iangere' #erc!A #resto verrai a" %ignore dietro a meB e' #rima c!e io mi se#ari da te' ti verr: concessa da" %ignore &na grande conso"azioneE)

CAPITOLO 29
IL S$ S$#RE! TRANSIT E CI/ CHE AVVENNE A##AR0 IN .$EL #$NT
324"

44) Da &"timo "a vedono agonizzare #er #arecc!i giorni #rima de""a fine> e cresce in ?&esto tem#o "a fede de""a gente e "a devozione #o#o"are) Ogni giorno G anc!e onorata' come gi: santa' da""a visita assid&a di cardina"i e di #re"ati) E' ci5 c!e G evento meravig"ioso ad &dirsi' #&r non #otendo #rendere a"c&n ci,o #er diciassette giorni' f& da" %ignore sosten&ta con tanta fortezza c!e era "ei a confortare' esortando"i a" servizio di risto' t&tti ?&e""i c!e venivano a visitar"a)
324%

Infatti' esortando"a i" ,&on frate Raina"do a""a #azienza ne" "&ngo martirio di cos@ gravi infermit:' con voce #erfettamente "i,era da forzat&re g"i ris#ose> DDa ?&ando !o conosci&to "a grazia de" %ignore mio Ges8 risto #er mezzo di ?&e" s&o servo Francesco' ness&na #ena mi G stata mo"esta' ness&na #enitenza gravosa' ness&na infermit: mi G stata d&ra' frate""o carissimoPE)
324&

46) Poi' facendosi #i8 vicino i" %ignore e gi: ?&asi stando s&""a sog"ia' !iara v&o"e c!e "e stiano accanto sacerdoti e frati s#irit&a"i' c!e "e ri#etano "a Passione de" %ignore e sante #aro"e) E a##ena tra di

24

essi "e a##are frate Gine#ro' famoso #er sa#er vi,rare ardenti giac&"atorie a" %ignore $;6(' con ca"de #aro"e da" c&ore' animata da rinnovata "etizia g"i c!iede se a,,ia "@ #ronto ?&a"cosa di n&ovo rig&ardo a" %ignore) Ed eg"i' a#rendo "a ,occa' da""a fornace de" c&ore ardente "i,era fiammeggianti scinti""e di #aro"e' e "a vergine di Dio trova grande conso"azione ne""e s&e #ara,o"e)
3249

Infine si vo"ge a""e fig"ie in "acrime' raccomandando "oro "a #overt: de" %ignore $;7( e ricorda "odando i ,enefici divini) Cenedice devoti e devote s&e e im#"ora "arga grazia di ,enedizione s& t&tte "e Donne dei monasteri #overi' sia #resenti c!e f&t&ri) !i #otre,,e narrare i" resto' senza #iangereK
3250

%ono "@ #resenti ?&ei d&e ,enedetti com#agni de" ,eato Francesco' dei ?&a"i &no' Ange"o' "&i stesso in "acrime' conso"a "e aff"itteB "+a"tro' Leone' ,acia i" giacig"io di !iara morente)
3251

Piangono "e fig"ie deso"ate i" distacco da""a "oro #ia madre e "a accom#agnano con "e "acrime mentre se ne va' sa#endo c!e non "a vedranno #i8) %i do"gono con immensa amarezza c!e' insieme con "ei' s#arisca ogni "oro conso"azione e c!e' lasciate ne""a valle delle lacrimeM.' non saranno #i8 conso"ate da""a "oro maestra) A stento i" #&dore' esso so"o' trattiene "a mano da" ferire i cor#i e "a vam#a de" do"ore G resa ancora #i8 acer,a da" fatto c!e non "e si #ermette di sfogare in manifestazioni esterne di cordog"io) I" rigore c"a&stra"e im#one i" si"enzio' "a vio"enza de" do"ore stra##a gemiti e sing!iozzi) Le gote sono t&mefatte #er "e "acrime e ancora "a #iena de" c&ore' straziato da" do"ore' a"imenta i" rivo"o de" #ianto)
3252

47) *o"gendosi #oi a se stessa' "a vergine santissima #ar"a si"enziosamente a""a s&a anima> D*: sic&ra H "e dice H #erc!A !ai ,&ona scorta' ne" viaggio) *:' #erc!A o"&i c!e t+!a creata' ti !a santificata e sem#re g&ardandoti come &na madre s&o fig"io' ti !a amata con tenero amoreE) DE t&' %ignore H soggi&nge H sii ,enedetto' c!e mi !ai creataE) Interrogando"a &na de""e sore""e a c!i stesse #ar"ando' ris#ose> DIo #ar"o a""+anima mia ,enedettaE$;9() E ormai ?&e""a g"oriosa scorta non era mo"to "ontana) *o"gendosi infatti a &na fig"ia' "e domanda> D*edi t& i" Re de""a g"oria' c!e io vedo' o fig"iaKE$;;()
3253

;u un$altra pure si pos* la mano del ;ignore ". e con g"i occ!i de" cor#o vide tra "e "acrime &na ,eatificante visione) /rafitta invero da" dardo di &n #rofondo do"ore' vo"ge "o sg&ardo verso "a #orta de""a casa> ed ecco' entra &na sc!iera di vergini in ,ianc!e vesti e t&tte !anno g!ir"ande d+oro s&" ca#o) %i avanza tra "oro &na #i8 s#"endente de""e a"tre' da""a c&i corona' c!e a##are a""a sommit: come &n t&ri,o"o traforato' s+irradia &n ta"e s#"endore da m&tare in "&ce de" giorno "+osc&rit: de""a notte tra "e #areti de""a casa) %i avvicina a" "ett&ccio' dove giace "a %#osa de" Fig"io e' c!inandosi s& di "ei con tenerissimo amore' "e dona &n do"cissimo a,,raccio) Le vergini distendono &n #a""io di meravig"iosa ,e""ezza e' t&tte a gara servendo' rivestono i" cor#o di !iara e ne adornano i" ta"amo$;<()
3254

Indi' i" giorno s&ccessivo a""a festa de" ,eato Lorenzo $<=(' ?&e""a santissima anima esce da""a vita morta"e' #er essere #remiata con "+a""oro eternoB e' disfatto i" tem#io de""a carne' i" s&o s#irito #assa ,eatamente a" cie"o) Cenedetto ?&est+esodo da""a va""e de""a miseria' c!e f& #er "ei ingresso ne""a vita ,eataP Ormai' in cam,io de""a #en&ria de" ci,o' si ra""egra a" convito dei cittadini de" cie"oB ormai' in cam,io de""+&mi"e cenere' ,eata ne" regno dei cie"i' G resa s#"endente da""a sto"a de""a g"oria eterna) $$;6( Non vedo i" motivo di cam,iare "a "ezione dei codici da
iaculator in ioculator' come' o"tre a" Pennacc!i e a" Catte""i fa' anc!e ne""a s&a seconda edizione de""a :eggenda' F) A%OLINI' Vita di santa Chiara vergine d$Assisi ' %) Maria deg"i Ange"i-Assisi' II ed) .<72' #) ;2' #er "e motivazioni es#oste da I) OMAE 1E*ARRIA in A propositos de los Dscritos de ;anta Clara ' in Verdad E Vida' FFIF $.<9.(' ##) .33-.4=) $$;7( 0roc. III' 23)32) $$;9( 0roc. III' 2=-22B FI' 3B FI*' 9) fr) 0rocesso' nota 63) $$;;( 0roc. I*' .<) $$;<( 0roc. FI' 4) $$<=( N "+.. agosto .263) 0roc. III' 32B FI' 4)

26

CA#IT L 30 LA C$RIA R !ANA ALLE ESE.$IE


IN $N GRANDE A''L$IRE DI ' LLA
3255

49) Immediatamente "a notizia de""a morte de""a vergine' con i" mira,i"e racconto dei fatti' si s#arge e sc&ote t&tto i" #o#o"o in citt:) Accorrono a" monastero &omini' vi accorrono donne ed G &n ta"e aff"&ire di gente c!e "a citt: sem,ra restare deserta) /&tti "a #roc"amano santa' t&tti "a dicono cara a Dio e tra "e voci di "ode non #oc!i sono ?&e""i c!e #iangono) Accorre i" Podest: con &na torma di cava"ieri e &na mo"tit&dine di &omini d+arme' e in ?&e""a sera e #er t&tta "a notte dis#ongono di"igenti t&rni di g&ardia' #erc!A non s+a,,ia #er caso a s&,ire ?&a"c!e danno a rig&ardo di ?&e" #rezioso tesoro c!e G in mezzo a "oro)
325"

I" giorno seg&ente si m&ove "+intera &ria> i" *icario di risto raggi&nge i" "&ogo con i cardina"i e t&tta "a cittadinanza si dirige verso %an Damiano)
325%

%i era gi&nti a" momento di iniziare "e divine ce"e,razioni' ?&ando' incominciando i frati "+&fficio dei morti' i" signor Pa#a a""+im#rovviso afferma c!e non "+&fficio dei morti si deve ce"e,rare' ma ?&e""o de""e vergini> cos@ c!e #areva vo"er"a canonizzare #rima ancora de""a se#o"t&ra de" cor#o $<.() L+eminentissimo signore Ostiense' #er5' o,ietta c!e in ?&esta materia si deve #rocedere con a"?&anta #r&dente "entezza e viene ce"e,rata "a Messa dei def&nti) Poi' assisosi i" %ommo Pontefice e con "&i i cardina"i e i" gr&##o dei #re"ati' i" vescovo d+Ostia' sceg"iendo come argomento i" tema Dvanit4 delle vanit4Em.' e"ogia in &n no,i"e sermone ?&esta straordinaria s#regiatrice de""a vanit:)
325&

4;) on devota degnazione i #reti cardina"i circondano "a santa s#og"ia e com#iono attorno a" cor#o de""a vergine "e ese?&ie di rito)
3259

Infine' si ritiene c!e non sia nA sic&ra nA degna cosa c!e &n #egno cos@ #rezioso resti tanto "ontano dai concittadini> #erci5' in mezzo a" ris&onare di inni e di "odi' a""o s?&i""are di trom,e e gi&,i"o so"enne' viene so""evato di "@ e condotto con t&tti g"i onori a %an Giorgio) I&esto #oi G ?&e" "&ogo' a##&nto' dove era stato de#osto in &n #rimo tem#o i" cor#o de" santo #adre Francesco> come se eg"i' do#o avere a#erto a "ei viva "a via de""a vita' ?&asi #er &n #resagio "e avesse #re#arato do#o "a morte anc!e i" "&ogo #er "a s&a s#og"ia morta"e$<2()
32"0

Da "@ in #oi f& &n accorrere di mo"te fo""e a" t&m&"o de""a vergine' che lodavano %io e dicevanon.> D*eramente santa' veramente g"oriosa regna con g"i ange"i' e""a c!e tanto onore riceve dag"i &omini s&""a terra) Intercedi #er noi #resso risto' o #rima fra "e Donne Povere' t& c!e !ai g&idato tanti a""a #enitenza' tanti a""a vitaPE)
32"1

$$<.( Innocenzo I* trover: modo di es#rimere "a stessa viva convinzione de""a santit: di

!iara #oco do#o' ne""a ,o""a di indizione de" Processo' Cloriosus %eus' de" .; otto,re .263 $cfr) 0rocesso' note . e 4 e testo de""a ,o""a in a#ert&ra de" medesimo() $$<2( %an Giorgio era "a c!iesa dove san Francesco' ragazzetto' aveva im#arato a "eggere) Da "@' do#o "a conversione' incominci5 a #redicare "a #enitenzaB "@ f& se#o"to fino a" .23=> . e") 23) L@ avvenne d&n?&e anc!e "a canonizzazione de" %anto' i" .7 "&g"io .22;) La c!iesa di %an Giorgio G att&a"mente incor#orata ne""a Casi"ica di %anta !iara' come "+antico omonimo os#eda"e G incor#orato ne" Protomonastero) Fin da" .V otto,re .263 H cioG so"o cin?&anta giorni do#o "a morte di santa !iara H inizi5 tra "e %ore""e Povere e i" a#ito"o di %an R&fino "a #ratica de""a #erm&ta tra %an Damiano e %an Giorgio' come ris&"ta da &n istr&mento notari"e inserito ne""a ,o""a di A"essandro I*' Cum a no!is petitur de""+.. marzo .266' conservata ne""+arc!ivio de" Protomonastero di Assisi> cfr) M) CI1L' %ocumenta inedita Archivi 0rotomonasterii ;. Clarae Assisii' in AF1' * $.<.2(' ##) 773-774) Da %an Damiano' d&n?&e' "e Povere %ore""e vo""ero s&,ito raggi&ngere i" cor#o de""a "oro Madre se#o"to in citt:' a %an Giorgio) %& ?&esta c!iesa e s&i s&oi interessanti ricordi cfr) L) CRA ALONI' :a chiesa di ;. Ciorgio in Assisi' in F' *III $.<3;(' ##) 4<3-6..B e Il Crocifisso che parl* a san 9rancesco, nella &asilica di ;. Chiara ' Assisi .<6;) I" riconoscimento de" #rimitivo "&ogo de""a se#o"t&ra di san Francesco e di santa !iara in %an Giorgio G stato oggetto di #er#"essit: t&ttora non com#"etamente dissi#ate> ne disc&te con ac&te argomentazioni F) A%OLINI' Il 0rotomonastero di ;. Chiara in Assisi' Mi"ano .<6=' ##) 3;-66' c!e fa convergere "+attenzione s&""+am#ia cri#ta sottostante "+att&a"e ca##e""a de" rocifisso c!e #ar"5 a san Francesco)

27

Poc!i giorni do#o Agnese' c!iamata a""e nozze de""+Agne""o' seg&@ "a sore""a !iara a" ga&dio eterno> dove entram,e' fig"ie di %ion' sore""e #er nat&ra' #er grazia e #er regno' es&"tano ne""a gioia di Dio senza fine) E veramente Agnese ricevette' #rima di morire' ?&e""a conso"azione c!e !iara "e aveva #romesso) Infatti' come era #assata da" mondo a""a croce #reced&ta da""a sore""a' cos@' dietro a "ei' mentre gi: !iara ris#"endeva #er segni e miraco"i' Agnese da""a "&ce de" mondo c!e finisce #resto si dest5 in Dio$<3(' #er vo"ont: de" %ignore nostro Ges8 risto' c!e vive e regna con i" Padre e "o %#irito %anto nei seco"i dei seco"i) Amen)

SECONDO OPUSCOLO

CA#IT

I MIRACOLI DI SANTA CHIARA DOPO LA SUA MORTE


32"2

4<) I&esti sono i veri segni meravig"iosi dei %anti' ?&este "e testimonianze degne di venerazione dei miraco"i> "a santit: dei cost&mi e "a #erfezione de""e o#ere) Ciovanni non fece alcun miracoloo.> e t&ttavia non saranno #i8 santi di Giovanni co"oro c!e com#iono #rodigi) Perci5 ,astere,,e' #er "a santa vergine !iara' a testimoniarne "a santit:' "+e"ogio de""a s&a vita in t&tto #erfetta' se a"tro non ric!iedesse ta"ora sia "a tie#idezza come "a devozione #&,,"ica) D&n?&e !iara' mentre era in vita' rif&"geva #er "a "&ce dei s&oi meriti> ed ora' c!e G ina,issata ne""a c!iarit: senza fine' non di meno ris#"ende t&ttora' #er "a meravig"iosa "&ce dei miraco"i' fino a""e estremit: de""a terra) La sincera verit:' c&i sono "egato con gi&ramento' mi costringe a narrarne mo"tiB "a "oro a,,ondanza' ad ometterne mo"tissimi$<4()

CA#IT L 2 LI+ERA(I NE DI SSESSI


32"3

6=) 0n ,am,ino di nome Giacomino' di Per&gia' a##ariva non tanto amma"ato' ?&anto #i&ttosto #ossed&to da &n #essimo demonio) Ora' infatti' si gettava dis#eratamente ne" f&oco' ora si di,atteva a terra' ora mordeva #ietre fino a rom#ersi i denti' cos@ da ferirsi miseramente "a testa e insang&inarsi i" cor#o) %torcendo "a ,occa' s#orgeva f&ori "a "ing&a e cos@ faci"mente si raggomito"ava in t&tte "e mem,ra da accava""are s#esso &na gam,a s&" co""o) Per d&e vo"te ogni giorno ?&esta fo""ia tormentava i" ,am,ino' e d&e #ersone non ri&scivano a im#edirg"i di den&darsi) %i cerca &n rimedio tra g"i es#erti di medicina' ma non si trova ness&no c!e sia in grado di #rovvedervi) I" #adre' di nome G&ido"otto' non avendo trovato tra g"i &omini rimedio a"c&no a tanta grave disgrazia' si rivo"ge ai meriti di santa !iara) DO vergine santissima H #rega H o !iara venerata da" mondo' a te offro in voto i" misero mio fig"io' da te im#"oro con ogni s&##"ica "a s&a g&arigioneE)

$$<3( $$<4(

fr) 0rocesso' nota 26) I" Processo di canonizzazione di santa !iara' ne""a forma a noi #erven&ta' era terminato i" 2< novem,re .263> entro ?&e" #eriodo era gi: avven&to &n #rimo miraco"o di !iara do#o "a morte' a favore di &n giovinetto francese' c!e seg&iva "a &ria Romana' ne" settem,re de" .263> #ro#rio #erc!A avven&to #rima de" novem,re' si trova anc!e ricordato ne" Processo' da Giovanni di *ent&ra $0roc. FF' <B cfr) :eggenda' 62() Le inc!ieste #er "a canonizzazione' #er5' contin&arono a"meno fino a" maggio-gi&gno .264 $cfr) :eggenda' 64 e nota <;() I&esta seconda #arte de" Processo costit&@' fin da""+inizio' &n Dsecondo o#&sco"oE' distinto de""+o#&sco"o DDe vita et fine virginis "areE' di c&i "a :eggenda versificata !a "+EQ#"icit do#o i" v) .47= e "+Inci#it #rima de" v) 96 $ed) C) C0G1E//I in AF1' * S.<.2T' #) 494 e #) 243(' e c!e era gi: com#osto #rima de""a morte di Innocenzo I*' ne" dicem,re de" .264)

29

%i affretta' #ieno di fede' a" s&o se#o"cro e' #onendo s&""a tom,a de""a vergine i" ,am,ino c!e aveva recato con sA' s&,ito' mentre domanda soccorso' "o ottiene) I" ,am,ino viene infatti immediatamente "i,erato da ?&e""a infermit: e da "@ in #oi non G #i8 tormentato da simi"e ma"e)

CAPITOLO 3
$N ALTR
!IRAC L
32"4

6.) A"essandrina de""a Fratta$<6(' ne""a diocesi di Per&gia' era tormentata da &n #essimo demonio) L+aveva ta"mente ridotta in s&o #otere' c!e "a faceva vo"teggiare come &n &cce""ino s& &n+a"ta r&#e c!e si ergeva s&" ,ordo de" fi&me' e "a faceva scendere "&ngo &n sotti"issimo ramo d+a",ero s#orgente s&" /evere e "i,rarsi "@' ne" v&oto' come #er gioco) In #i8' #er i s&oi #eccati' aveva #erso com#"etamente "+&so de" "ato sinistro e aveva &na mano rattra##ita> e a n&""a "e giovavano "e medicine s#esso tentate) La donna si reca' con c&ore com#&nto' a""a tom,a de""a g"oriosa vergine !iaraB e' invocati i s&oi meriti contro ?&e""a s&a tri#"ice disgrazia' riceve i" ,enefico effetto di &n &nico rimedio) Infatti "a mano rattra##ita si distende' i" "ato ritorna sano ed G "i,erata da""+ossessione dia,o"ica) 0n+a"tra donna de""a medesima "oca"it:' in ?&e""o stesso #eriodo' davanti a" se#o"cro de""a %anta ottiene i" dono de""a "i,erazione da" demonio e da mo"ti do"ori)

CAPITOLO 4
G$ARIGI
NE DI $N #A(( '$RI S
32"5

62) 0n giovinetto francese' a" seg&ito de""a &ria $<7(' era stato co"to da #azzia f&riosa' c!e g"i aveva to"to "+&so de""a #aro"a e g"i sconvo"geva i" cor#o con mostr&osa irre?&ietezza) Ness&no ri&sciva a trattener"o' anzi si di,atteva #i8 orri,i"mente tra "e mani di c!i tentava di tener"o fermo) Lo si "ega con f&ni ad &n cata"ettoB i s&oi com#atrioti "o cond&cono renitente a""a c!iesa di %anta !iara e "o de#ongono davanti a" s&o se#o"cro> e s&,ito' #er "a fede di co"oro c!e "o #resentano' viene "i,erato com#"etamente da" ma"e)
L 5 LI+ERAT DA !AL CAD$C
32""

CA#IT

$N $

*a"entino di %#e""o era tanto soggetto a ?&e""a disgrazia c!e G i" ma" cad&co' c!e sei vo"te a" giorno cascava #er terra ov&n?&e si trovasse) O"tre a ci5' co"#ito anc!e da contrazione ad &na gam,a' non #oteva camminare "i,eramente) *iene condotto s& &n asine""o a" se#o"cro di santa c!iara' dove rimane a giacere d&e giorni e tre notti> i" terzo giorno' senza c!e a"c&no "o toccasse' "a s&a gam,a ris&on5 fragorosamente ed eg"i f& a""+istante g&arito da am,ed&e "e infermit:)

CA#IT $N CIEC

L " RIAC.$ISTA LA VISTA


32"%

$$<6( La Fratta G ora i" #aese di 0m,ertide' s&" /evere' a 37 Mm) da Per&gia) $$<7( fr) nota <4) 0roc. FF' <) 2;

Giacome""o' so#rannominato i" fig"io de""a %#o"etina' co"#ito da dodici anni di cecit:' era costretto a camminare con &no c!e g"i facesse da g&idaB senza g&ida non #oteva andare in a"c&n "&ogo' #ena i" cadere) 0na vo"ta' infatti' "asciato so"o #er #oco da &n ragazzo' #reci#it5' fratt&randosi &n ,raccio e ferendosi i" ca#o) ost&i' mentre &na notte dormiva #resso i" #onte di Narni' g"i a##arve in sogno &na Donna $<9(' c!e g"i disse> DGiacome""o' #erc!A non vieni da me ad Assisi' e sarai "i,eratoKE) A"zatosi' a" mattino racconta tremante ad a"tri d&e ciec!i "a visione) G"i ris#ondono> DA,,iamo sentito c!e ad Assisi G morta da #oco &na Donna' e si dice c!e "a mano de" %ignore onori i" s&o se#o"cro con grazie di g&arigioni e mo"ti miraco"iE) %entito ?&esto' si affretta senza ind&gio a mettersi in viaggioB e "a notte' os#itato vicino a %#o"eto' !a di n&ovo "a medesima visione) Ancora #i8 in fretta a""ora' come vo"ando' si d: a correre #er amore de""a vista)
32"&

63) Ma' gi&nto ad Assisi' trova cos@ grande fo""a assem,rata davanti a" ma&so"eo de""a vergine' c!e non #&5 asso"&tamente entrare fino a""a tom,a) %i mette &na #ietra sotto i" ca#o e con grande fede' ma addo"orato #er non essere ri&scito ad entrare' si addormenta davanti a""a #orta) Ed ecco c!e' #er "a terza vo"ta' "a voce g"i dice> D/i ,enedir: i" %ignore' Giacomo' se ri&scirai ad entrarePE) %veg"iandosi s&##"ica #erci5 con "acrime "a fo""a' gridando e raddo##iando "e invocazioni' c!e #er amore di Dio g"i "ascino i" #assaggio) Otten&to"o' getta via "e ca"zat&re' si s#og"ia de""e vesti' si cinge i" co""o con &na correggia e cos@' toccando con &mi"t: i" se#o"cro' si addormenta di &n sonno "eggero) DA"zati H g"i dice "a ,eata !iara H a"zati' c!e sei "i,eratoPE) %&,ito a"zatosi in #iedi' scossa ogni cecit:' dissi#ata ogni ca"igine dag"i occ!i' mentre c!iaramente #er intervento di !iara vede "a c!iarit: de""a "&ce' "odando Dio rende g"oria ed invita t&tta "a gente a ,enedire Dio #er "a meravig"ia di cos@ grande #ortento)

CAPITOLO 7
RISANA!ENT
DI $NA !AN #ERD$TA
32"9

64) 0n &omo di Per&gia' c!iamato Congiovanni di Martino' era andato con i s&oi concittadini in g&erra contro i Fo"ignati$<;() %catenatosi tra "e d&e #arti &n grave scontro' &n co"#o di #ietra g"i fratt&r5 ma"amente &na mano) Desiderando intensamente g&arire' s#ende mo"to denaro #er i mediciB ma ness&n rimedio de""a medicina g"i #&5 essere di giovamento ad evitarg"i di #ortare "a mano come &na cosa in&ti"e e de" t&tto inca#ace di o#erare) Avvi"ito #erci5 di #ortare i" #eso di ?&e""a destra ?&asi non s&a e di non #oter"a &sare' #i8 vo"te es#rime i" desiderio c!e g"i venga troncata) Ma sentendo raccontare ci5 c!e i" %ignore si degnava #a"esare #er mezzo de""a s&a serva !iara' fa &n voto#. e si affretta a" se#o"cro de""a vergineB offre &na mano di cera e si distende s&""a tom,a di santa !iara) E s&,ito' #rima di &scire da""a c!iesa' "a s&a mano ritorna sana)

CA#IT L & I RATTRA##ITI


32%0

66) 0n certo Petr&ccio de" caste""o di Cettona' cons&mato da tre anni da &na ma"attia' a##ariva come t&tto disseccato da" "&ngo cons&mante "ang&ire) E #er "a vio"enza di ?&e" ma"e era ta"mente rattra##ito ai reni' c!e sem#re c&rvo e #iegato verso terra' #oteva a stento m&oversi con &n ,astone) $$<9( N i" domina "atino' &sato anc!e da san Francesco ne""a s&a ultima volont4 #er "e %ore""e Povere> Det rogo vos' dominas measWE
$?egola di santa Chiara' c) *I' ;() Era termine &s&a"e #er indicare "e monac!e) on "+aggettivo di D#a&#eresE indic5 "e monac!e di %an Damiano' c!e fin da""+inizio sono a##&nto "e DDonne #overe rinc!i&seE o "e D%ore""e PovereE di %an Damiano) $$<;( I&esto miraco"o non #&5 essere avven&to #rima de" maggio-gi&gno .264> ta"e' infatti' "a datazione de""a g&erra di Per&gia contro Fo"igno $cfr) A) FOR/INI' Assisi nel /edioevo' Roma .<3<' ##) .<;-.<<()

2<

I" #adre de" ragazzo es#erimenta "+a,i"it: di mo"ti medici' so#ratt&tto di s#ecia"isti ne""a c&ra de""e fratt&re ossee) Era #ronto a s#endere t&tti i s&oi averi #&r di ric&#erare "a sa"&te de" fanci&""o) Ma' #oic!A t&tti g"i ris#ondevano c!e non v+era rimedio de""a medicina c!e #otesse risanare ?&e""a ma"attia' si vo"se a c!iedere soccorso a""a n&ova %anta' di c&i sentiva raccontare meravig"ie) I" ragazzo viene #ortato a" "&ogo dove ri#osano "e #reziose s#og"ie de""a vergineB e rimanendo #er #oco "@ davanti a" se#o"cro' riceve "a grazia de""a com#"eta g&arigione) Immediatamente' infatti' si a"za s& ritto e sano' camminando e saltando e lodando %io?. ed invita i" #o#o"o accorrente a "odare santa !iara)
32%1

67) *+era &n ,am,ino di dieci anni a *i""a di %an I&irico $<<(' ne""a diocesi di Assisi' storpio fin dalla r. nascita B aveva "e ti,ie sotti"i e' camminando irrego"armente #erc!A ,&ttava i #iedi di traverso' #oteva a##ena tirarsi in #iedi c!e s&,ito cadeva) %&a madre #i8 vo"te "o aveva offerto in voto a" ,eato Francesco' senza averne t&ttavia "+ai&to di ?&a"c!e mig"ioramento) Ma' sentendo c!e "a ,eata !iara s#"endeva de""a "&ce di recenti miraco"i' #ort5 i" ,am,ino a" s&o se#o"cro) Do#o a"c&ni giorni' "e ossa de""e ti,ie scricc!io"arono e "e mem,ra ritornarono ne""a "oro #osizione corretta> e ci5 c!e san Francesco' im#"orato con mo"te #reg!iere' non aveva concesso' #er vo"ere divino "o e"arg@ "a s&a disce#o"a !iara)
32%2

69) 0n cittadino di G&,,io' di nome Giacomo di Franco' aveva &n ,am,ino di cin?&e anni c!e' #er de,o"ezza dei #iedi' non aveva mai camminato nA #oteva camminare> si rammaricava' #er ?&esto ,am,ino' come #er &na macc!ia deforme de""a s&a casa e &n o,,ro,rio de""a s&a carne) I" ,am,ino era so"ito giacere a terra' si strascinava ne""a #o"vere e cercava di so""evarsi di tanto in tanto' a##oggiandosi a &n ,astone' senza ri&scirci> "a nat&ra g"i aveva dato i" desiderio di camminare' ma g"iene aveva negato "a #ossi,i"it:) I genitori votano i" ,am,ino ai meriti di santa !iara e' #er &sare "a "oro stessa es#ressione' vog"iono c!e sia D&omo di santa !iaraE' se #er s&o merito g&arir:) /osto' form&"ato i" voto' "a vergine di risto risana i" Ds&o &omoE' ridonando "a "i,era #ossi,i"it: di camminare a" ,am,ino a "ei offerto) %&,ito a""ora i genitori si affrettano co" ,am,ino a""a tom,a de""a vergine' offrendo"o a" %ignore sa"te""ante e "ieto)

32%3

6;) 0na donna de" caste""o di Cevagna' di nome P"eneria' avendo a "&ngo sofferto di &na contrazione a""e reni' non #oteva camminare se non a##oggiandosi a &n ,astone) Ma' #&r con ?&e" sostegno' non #oteva raddrizzare i" cor#o inc&rvato e trascinava a""a meg"io' come #oteva' i #assi vaci""anti) 0n certo venerd@ si fece #ortare a""a tom,a di santa !iara> dove' #regando con t&tta "a devozione' ottenne in fretta ?&e""o c!e aveva domandato con fede) I" giorno seg&ente' sa,ato' com#"etamente g&arita torn5 a casa coi s&oi #ro#ri #iedi' "ei c!e era stata tras#ortata "@ da a"tri)

CAPITOLO 9
G$ARIGI
NE DI RIG N'IA!ENTI ALLA G LA
32%4

0na ragazza di Per&gia aveva da mo"to tem#o H e "e #roc&ravano grande do"ore H ?&ei rigonfiamenti di g!iando"e in go"a' c!e com&nemente si c!iamano scrofo"e) %e ne #otevano contare venti ne""a s&a go"a> e #er ?&esto "a s&a go"a #areva ,en #i8 grossa de""a stessa testa) %&a madre "a cond&sse s#esso a""a memoria de""a vergine !iara' dove im#"orava con somma devozione i" ,eneficio de""a %anta) E &na vo"ta c!e "a ragazza stette t&tta &na notte davanti a" se#o"cro' $$<<( I" Pennacc!i' ne""a s&a edizione de""a :egenda' #) ;3' informa c!e ?&esta *i""a di %an I&irico era #resso Cettona' s&""a via c!e
#orta a annara> non ne rimane traccia) Le "oca"it: di #rovenienza di ?&esti #rimi miraco"ati sono t&tti #aesi &m,ri' non "ontani da Assisi)

3=

cominci5 a s&dare a,,ondantemente e ?&e""e enfiagioni cominciarono ad ammor,idirsi e a sm&oversi &n #o+ da""a "oro #osizione) In seg&ito' a #oco a #oco' #er i meriti di santa !iara scom#arvero' cos@ da non "asciare a"c&n segno)
32%5

6<) 0n ma"e simi"e aveva ne""a go"a &na de""e %ore""e' di nome Andrea' mentre ancora era in vita "a vergine !iara$.==() erto cosa strana c!e' in mezzo a #ietre inf&ocate' si nascondesse &n+anima cos@ fredda e' tra le vergini prudentis.' commettesse sciocc!ezza &na sto"ta) I&esta' invero' &na notte si strinse "a go"a fin ?&asi a soffocare' #er es#e""ere da""a ,occa ?&e" gonfiore' vo"endo da se stessa sor#assare "a vo"ont: divina) Ma !iara se##e ci5 immediatamente' #er s&ggerimento de""o %#irito) D orri H disse ad &na sore""a H corri in fretta a" #iano di sotto e d: a s&or Andrea da Ferrara &n &ovo risca"dato da ,ere' e insieme con "ei sa"i da meE) I&e""a si affretta e trova "a detta Andrea #riva di #aro"a e vicina a""+asfissia #er "a stretta de""e s&e stesse mani) La riso""eva come #&5 e "a cond&ce con sA da""a Madre) La serva di Dio "e dice> DMisera' confessa a" %ignore i t&oi #ensieri' c!e !o conosci&to ,ene anc!+io) Ecco' ?&e""o c!e avresti vo"&to risanare' "o risaner: i" %ignore Ges8 risto) Ma t& cam,ia in meg"io "a t&a vita' #erc!A non ti ria"zerai da &n+a"tra ma"attia c!e dovrai soffrireE) A ?&este #aro"e e,,e com#&nzione di s#irito e cam,i5 vita sensi,i"mente in meg"io) Di "@ a #oco' #oi' g&arita da""e scrofo"e' mor@ di a"tra infermit:)

CAPITOLO 1#
LI+ERA(I
NE DAI L$#I
32%"

7=) La se"vaggia ferocia di "&#i cr&de"i di contin&o riem#iva di terrore "a contrada> #erc!A essi attaccavano #erfino g"i &omini e si n&trivano s#esso di carne &mana) Ora' &na donna di nome Cona' di Monte Ga""iano ne""a diocesi di Assisi' "a ?&a"e aveva d&e fig"i' aveva a##ena finito di #iangerne &no' ra#ito dai "&#i' ?&and+ecco c!e anc!e i" secondo viene attaccato con #ari ferocia) Infatti' mentre "a madre stava in casa' im#egnata in faccende domestic!e' &n "&#o afferra i" ,am,ino c!e #asseggiava di f&ori' mordendo"o a""a n&ca' e con ?&esta #reda si rim,osca ?&anto #i8 ve"ocemente #&5) 0dendo "e &r"a de" ,am,ino' certi &omini c!e erano ne""e vigne' gridano a""a madre> DG&arda se !ai t&o fig"io' #erc!A a,,iamo &dito #oco fa dei #ianti inso"itiE) La madre' accorgendosi c!e i" fig"io era stato ra#ito da &n "&#o' inna"za fino a" cie"o "e grida e riem#iendo "+aria di &r"i' invoca "a vergine !iara dicendo> D%anta e g"oriosa !iara' restit&iscimi i" mio misero fig"io) Rendimi H ri#ete H rendi i" fig"io"ino a""a s&a infe"ice madre) Mi affog!er5' se non "o faraiE) Intanto i vicini' correndo dietro a" "&#o ritrovano i" fanci&""ino a,,andonato da" "&#o ne""a se"va e' accanto a "&i' &n cane c!e g"i "eccava "e ferite) La ,estia se"vaggia "o aveva #rima afferrato co" morso a""a cervice #oi' #er #ortare #i8 comodamente "a #reda' aveva afferrato i" #iccino ai "om,i con "e fa&ci e ?&a e ": aveva "asciato i segni de""a #resa non "ieve) Esa&dita ne" s&o voto' "a donna insieme ai vicini si affrett5 a recarsi da""a s&a soccorritrice e mostrando "e varie ferite de" ,am,ino a ?&anti "e vo"evano vedere' rese vive grazie a Dio e a santa !iara)
32%%

7.) 0na ragazza de" #aese di annara sedeva in &n cam#o di #ieno giorno e &n+a"tra donna "e aveva rec"inato i" ca#o in grem,o) Ed ecco &n "&#o a caccia di &omini si avvicina f&rtivamente a""a #reda) La fanci&""a' veramente' "o vide' ma credendo"o &n cane' non ne e,,e #a&ra) E mentre contin&ava ad is#ezionare i ca#e""i $$.==( I" miraco"o de""a g&arigione di s&or Andrea' monaca di %an Damiano' avven&to ?&ando era ancora in vita
!iara' G f&ori #osto ?&i' tra i miraco"i do#o "a morte de""a %anta> #ro,a,i"mente f& re"egato a ,e""a #osta ne" secondo o#&sco"o da" com#i"atore' c!e non sa tacere ne##&re ?&i "+im#ressione de" t&tto negativa c!e !a de" fatto in sA) L+e#isodio G in 0roc. II' 23B III' .7)

3.

de""+a"tra' "a ,estia sang&inaria #iom,a ferocemente s& di "ei e' addentando"a a" viso con "e fa&ci s#a"ancate' trascina via "a #reda verso "a se"va) L+a"tra donna s+a"za di scatto s,a"ordita e' ricordandosi di santa !iara' si mette a gridare> DAi&to' santa !iara' ai&toP A te adesso affido ?&esta fanci&""aPE) E ?&e""a stessa H incredi,i"e cosaP H c!e era trascinata dai denti de" "&#o' si mette a inveire contro di "&i' dicendo> DMi #orterai o"tre t&' "adrone' se sono raccomandata a ?&esta vergineKE) onf&so da ta"e invettiva' s&,ito i" "&#o de#ose do"cemente "a fanci&""a #er terra e' come &n "adro co"to s&" fatto' si affrett5 ad a""ontanarsi)

CAPITOLO 11
LA CAN
NI((A(I NE DI SANTA

CHIARA VERGINE
32%&

72) Occ&#ava i" sog"io di Pietro i" c"ementissimo #rinci#e' i" signore A"essandro I* $.=.(' amico di ogni santit:' difensore dei re"igiosi e ferma co"onna deg"i Ordini' ?&ando' diffondendosi ra#idamente i" racconto di ?&esti fatti e di giorno in giorno ris&onando sem#re #i8 vasta "a fama de""e virt8 de""a vergine' i" mondo stesso attendeva ormai con desiderio "a canonizzazione di &na vergine tanto grande) Infine i" detto Pontefice' ?&asi s#into ad inso"ita decisione da" n&mero di cos@ grandi miraco"i' cominci5 a trattare con i cardina"i circa "a s&a canonizzazione) %i affida a #ersone degne e discrete "+esame dei miraco"iB si affidano #&re da ana"izzare i fatti meravig"iosi de""a s&a vita) Ris&"ta c!e !iara' d&rante "a s&a esistenza' f& c!iarissima #er "a #ratica di t&tte "e virt8B e do#o "a morte "a si constata degna di ammirazione #er a&tentici e #rovati miraco"i) D&n?&e' in &n giorno #refissato #er ?&esto' conven&to i" co""egio dei cardina"i' ad&natasi "+assem,"ea deg"i arcivescovi e dei vescovi' a""a #resenza de" c"ero e dei re"igiosi e di mo"tit&dine grandissima di dotti e di #otenti' avendo i" %ommo Pontefice #ro#osto #&,,"icamente ?&e""a sa"&tare ?&estione e c!iesto i" gi&dizio dei #re"ati' t&tti #rontamente es#rimono i" "oro favorevo"e assenso' affermando degna di essere c!iarificata in terra !iara' da Dio onorata di c!iara g"oria in cie"o) Era vicino "+anniversario de" s&o #assaggio a" %ignore' trascorsi d&e anni da""a s&a morte' ?&ando' convocata &na mo"tit&dine di #re"ati e di t&tto i" c"ero e #remesso &n discorso' i" fe"ice A"essandro' c&i i" %ignore aveva riservato ?&esta grazia' tra grande mo"tit&dine di fo""a ascrisse riverentemente !iara a" novero dei santi e sta,i"@ c!e in t&tta "a !iesa se ne ce"e,rasse so"ennemente "a festa' c!e eg"i #er #rimo con t&tta "a &ria ce"e,r5 ne""a #i8 grande so"ennit:) /&tto ci5 avvenne ad Anagni ne""a cattedra"e' ne""+anno .266 da""+Incarnazione de" %ignore e #rimo de" Pontificato de" signore A"essandro> a "ode de" nostro %ignore Ges8 risto' c!e vive e regna con i" Padre e "o %#irito %anto nei seco"i dei seco"i' Amen)

$$.=.(

fr) nota . e 2)

32

a Is) <' 2B Lc) .' 9<) , f) Mt) 6' .6) c Mt) .2' 33) d f) At) <' 4) e Pr) 3.' 2=) f 2 or) ;' .4) g f) G,) 3.' .9) ! f) Rm) .3' .4B Ga") 3' 29) i f) Ef) 4' 24B o") 3' <).=) L Ga") .' 4) M f) %a#) 3' .3) " Fi") 3' ;) m f) E,) .3' .3B Gc) 4' <) n Dt) 24' .) o f) 2 Pt) .' .9) # t) 2' .4B Ger) 4;' 2;) ? t) .' 3) r f) Mt) ..' 2.B Lc) .=' .3) s Is) 64' .) t %a") 47' 6) & t) 2' 6) v f) Mt) .=' <).=B Lc) .=' 4) O f) Mt) .3' 47) Q Rm) <' .7) R G,) 4' .2) z %a") 79' ..BW Gv) .' <) a f) A#) .4' .=) , f) Mt) ..' .2BW . or) .=' .3) c f) Lam) 3' 2=) d Gv) .3' .) e Mc) .4' 34) f f) Gv) 6' 3) g 2 or) .2' <) ! Rm 9' 24) i f) Gdt) .3' .4) L f) Lc) 2' 36) M f) %a") ;3' 9) " Ez) .' 3) m Io) .' 2) n Lc) 2' .3) o Gv) .=' 4.) # f) Gen) 2;' 2=) ? f) At) 3' ;) r f) At) 3' 2) s f) Mt) 26' .-.3)
a. ,. c. d. e. f. g. !. i. L. M. ". m. n. o. #. ?. r. s.