Sei sulla pagina 1di 1

32 Potenza

Giovedì 27 marzo 2008

URBANISTICA: IL DIBATTITO/1 Obiezioni alle parole del sindaco Santarsiero

La prePotenza del cemento


Il mancato coinvolgimento dei cittadini interessati
A POTENZA sono stati costruiti prima i lo ha fortemente voluto. facilitare le speculazioni edilizie). fare la politica del territorio come si face-
palazzi e poi le strade: l’immagine, assai Uno strumento con cui il Comune è si- Tra i protagonisti del dibattito, ad ave- va negli anni Cinquanta - e gli stessi ni-
efficace, è una delle considerazioni “popo- curo di rimettere in sesto Potenza, ridan- re dato il “la” su una serie di problemi potini della Dc non hanno problemi ad
lari” che da anni girano in merito alla for- do aria alle sue strade, alle sue contrade, aperti, un cittadino di Macchia Romana, ammettere che era più speculazione che
ma che le amministrazioni hanno dato al restituendo democrazia alla cittadinan- Rosario Gigliotti. programmazione - mentre oggi bisogna
capoluogo. za. Un cittadino già in passato impegnato cambiare registro.
Da sempre terreno di scontro - ma so- L’urbanistica dunque diventa anche su una serie di argomenti - fra cui la lega- I cittadini si organizzano, s’indignano,
prattutto d’incontro - della politica poten- perno di un sistema di leve istituzionali lità - che pone il Municipio davanti a una non accettano imposizioni dall’alto.
tina, l’urbanistica è tornata prepotente- responsabili del grado di democrazia. domanda di fondo: perché le decisioni Questo è il senso del nuovo intervento
mente sotto i riflettori. Sicuramente, diventa argomento di di- vengono prese sulla testa delle persone di Gigliotti.
Una prepotenza di tipo comunicativo, scordia all’interno della maggioranza senza che queste persone vengano mini- Nella pagina seguente, invece, un com-
imposta dal nuovo regolamento urbani- che governa la città (i Popolari Uniti han- mamente interrogate su bisogni, propo- mento che prende le mosse da questioni
stico approvato dall’amministrazione no accusato Santarsiero di fare la prima ste, obiezioni, dubbi eccetera? estetiche e una serie di considerazioni
guidata dal sindaco Vito Santarsiero, che donna ma soprattutto il regolamento di Come a dire: è impossibile continuare a più generali.

ROSARIO GIGLIOTTI sono nelle disponibilità del-


l'amministrazione comuna-
Nei giorni scorsi, le locandi- le. Ma questo non ha garan-
ne del Quotidiano annun- tito la qualità urbana.
ciavano ai cittadini di Po- A me pare dunque che
tenza la rivoluzione urbani- tanti abusi, tante violenze al
stica del sindaco Santarsie- territorio e alla vita dei cit-
ro: verde e piazze da realiz- tadini abbiano radici piutto-
zarsi su suoli ceduti gratui- sto estese, abbiano percorsi
tamente dai privati. intrecciati alle strategie, un
Ma anche servizi pubblici po' primitive a dire il vero,
in tempi ragionevoli e perfi- di chi mira solo alla bassa
no la possibilità di realizza- speculazione.
re edilizia sociale a prezzi È anche evidente come
contenuti. Per il nuovo dise- tutto tragga forza dall'arro-
gno del territorio e per la ganza di un potere che si
stesura delle regole che do- chiude a riccio perfino
vrebbero favorire il rimo- quando le proposte e le solu-
dellarsi della città secondo zioni ai problemi nascono
principi di qualità urbana, dal cuore dei cittadini, dal-
l'amministrazione comuna- l'aver guardato con amore i
le si è rivolta al padre del- luoghi in cui si vive ed a cui
l'urbanistica riformista ita- si lega parte dei propri so-
liana, Giuseppe Campos Ve- gni e delle legittime aspetta-
nuti. tive di qualità della vita.
È un vero peccato che il la- Erano le parole che usava-
voro preparatorio alla base mo all'epoca del movimento
del nuovo regolamento ur- di Macchia Romana e se la
banistico appena adottato e polemica si è inasprita è so-
del piano strutturale di lo a causa dell'inettitudine
prossima adozione non sia di quanti non hanno saputo
stato supportato da un pro- dar seguito alle promesse.
cesso partecipativo ampio, Ma quella battaglia ci ha
scientifico, trasparente, anche affidato strumenti di
perché questa città ha biso- lettura più evoluti, ci ha fat-
gno di recuperare identità, to capire come si costruisco-
senso degli spazi pubblici, no certi affari ed è per que-
speranza in un futuro soste- sto che mi permetto di chie-
nibile. dere spiegazioni, oggi, sui
Proprio per questa ragio- 35 mila metri cubi di cemen-
ne, con l'umiltà di chi ammi- to nell'area denominata
nistra Potenza in continui- F12-Verderuolo inferiore,
tà con la devastante, arro- cioè all'imbocco del parco
gante e miope esperienza urbano del Vallone S. Lu-
dei decenni passati, quelli Veduta di Macchia Romana cia.
che hanno determinato il Perché, se è vero che le
caos urbanistico che cono- lizzare il presente e per pro- quel sogno strappato, per babile che tutto si riduca so- va e nel garantire da subito storie si giudicano alla fine,
sciamo, ogni cittadino an- gettare il futuro. Senza di- aver insistito affinché si ab- lo ad un ulteriore spreco di l'acquisizione delle aree come ci ricorda citando Ari-
drebbe trattato con rispet- menticare mai che l'urbani- bassassero le difese ed aver denaro pubblico, come tanti pubbliche e la realizzazione stotele il direttore Leporace,
to. stica ha lo straordinario po- invece contribuito ad ali- Por testimoniano. dei servizi. “La perequazio- è anche vero che non si può
Soprattutto quando alla tere di incidere sulla vita mentare la sfiducia e la di- Queste cose sono chiare ai ne sanerà molti guasti del far finta di non vedere e di
fatica del vivere quotidiano delle persone. Ecco perché sillusione. ragazzi di quindici anni, vecchio Piano regolatore”, non sapere.
decide di affiancare la re- bisogna stare attenti a non Non ce ne voglia il sinda- che faticano a trovare possi- sono parole del sindaco. Per fortuna oggi qualco-
sponsabilità di una cittadi- giocare con i disagi dei cit- co, ma se qualcuno non ci bilità di relazioni in un Spero che nessuno legga sa si muove. Esperti, sem-
nanza attiva, che non è e tadini, ma anche a non crea- spiega qual era l'interesse quartiere già segnato da come polemica pretestuosa plici cittadini ed associazio-
non deve essere, mai, la pur re facili illusioni. Da questo superiore che giustificava forti problematiche sociali. la citazione testuale di ni tentano di costruire una
legittima difesa di un inte- punto di vista, non è diffici- migliaia di metri cubi di ce- Macchia Romana, quartie- quanto l'assessore all'urba- rete di competenze e sensi-
resse particolare. le attribuire l'indifferenza mento fin dentro un bosco, re simbolo della cattiva ur- nistica affermava all'epoca bilità. L'obiettivo è quello di
Il sindaco, nella sua inter- dei potentini ad un naturale nell'area che invece andava banistica potentina. La ver- dell'approvazione del piano impedire che la straordina-
vista al Quotidiano del 22 istinto di autodifesa. riconquistata a ogni costo gogna di non avere una C5/C6 (consiglio comunale ria opportunità data dalla
marzo, ricorda che il cosid- Qualche anno fa, in un perché servisse all'interesse scuola a oltre dieci anni di di Potenza, sessione straor- presenza di illustri profes-
detto “pentagono” (l'inde- quartiere disastrato (parole pubblico, sarà ben difficile distanza dal completamen- dinaria, 17 febbraio 1990): sionisti come il prof. Cam-
cente cementificazione del del sindaco), privo di scuole, entusiasmarsi oggi all'idea to delle nuove edificazioni. “L'Amministrazione Comu- pos Venuti ed il prof. Oliva
bosco di Macchia Romana) è di una piazza, di spazi verdi di attribuire proprio a quel Oneri di urbanizzazione nale ha sempre perseguito, venga avvilita dall'assenza
solo un'eredità del passato. e del più piccolo elemento di bosco la funzione di parco versati (il triplo rispetto ad al massimo possibile, l'idea di partecipazione, dalle
Mi piacerebbe, in proposito, civiltà, andammo a cercare, urbano. altre zone della città) e opere della perequazione tra tutti strategie dei soliti protago-
che si potesse raccontare con il sostegno di Legam- È evidente a tutti il ri- in larga parte incomplete. i cittadini interessati dalla nisti dell'urbanistica poten-
per intero la mobilitazione biente e Wwf, i residenti nel- schio di ulteriore depaupe- Nessuno spazio pubblico. pianificazione in oggetto, e tina e dalle strumentalizza-
di Macchia Romana, le pro- le loro case. Ci incontram- razione della risorsa natu- Qualcuno ci dovrebbe di- pertanto va ancora sottoli- zioni della politica.
poste, le promesse mancate, mo fino a tarda sera, discu- rale e di inefficacia dell'in- re perché, piuttosto che uti- neato che l'apporto di cuba- Spero di cuore che le criti-
le menzogne, perché le veri- tendo in assemblee di strada tervento, del possibile de- lizzare i disagi dei cittadini tura alla edificazione deve che, anche quelle più dure,
tà cancellate non siano pre- con giovani, anziani, casa- grado e non uso del parco e come facile contraltare alle essere dato da ogni parte del vengano utilizzate con il
testo per facili polemiche, linghe, e non fu difficile in- dei conseguenti rischi in meraviglie del nuovo piano. territorio, indipendente- giusto e doveroso senso di
ma neanche diventino un dividuare un percorso co- termini di sicurezza. Anco- Da oltre un anno il profes- mente dalla destinazione responsabilità da chi ci am-
comodo paravento. mune ed una prospettiva di ra una volta occorre dun- sor Campos Venuti tenta di d'uso”. ministra.
Mi piacerebbe che questo radicale riqualificazione del que ribadire ciò che dovreb- spiegare la forza di uno E in effetti, al contrario di Mi permetto di aggiunge-
giornale ospitasse un fo- quartiere. Io, semplice citta- be essere ovvio: o si intervie- strumento come la perequa- quanto si racconta, a Mac- re, con il giusto e doveroso
rum con il sindaco ed i citta- dino, lo confesso. Visti i ri- ne in maniera complessiva e zione nel conseguire una chia Romana tutte le aree rispetto per la libertà e la di-
dini, i gruppi, le associazio- sultati, mi sento in colpa per radicale o è altamente pro- maggiore equità distributi- destinate ad uso pubblico gnità dei cittadini.
ni, che, prima delle scorse P.S. Ho la sensazione che
elezioni amministrative, il prof. Campos Venuti non
avevano chiesto ai candida- abbia letto le richieste di
ti alla carica di primo citta-
dino impegni precisi su di-
BUROCRAZIA AMBIENTALE, UN SEMINARIO chiarimento (il Quotidiano,
20 marzo 2008) rispetto ai
versi temi specifici. diritti acquisiti della zona
Tra questi, proprio Mac- NUMEROSE attività prevedono, in simità della scadenza dei termini per un altro seminario riservato a impre- F12 ed al mancato interven-
chia Romana era stato scel- Italia, la redazione di un “modello la presentazione del Modello Unico di se, associazioni di categoria, organi to a tutela di quell'area, ma-
to come prototipo di un unico di dichiarazione ambientale”, Dichiarazione Ambientale 2008. collegiali e professionali. gari utilizzando gli stessi
cambiamento possibile. conosciuto come Mud. Sono previsti due appuntamenti di- A tutti i partecipanti verrà distri- strumenti innovativi da lui
Questo quartiere è diven- Di questo si parlerà, oggi, nella sala stinti ma collegati. buito il Cd Rom contenente il softwa- introdotti. Se fosse stato al
tato, invece, solamente l'em- Economia della Camera di Commer- Dalle 9.30 alle 12.30 il seminario ri- re per la compilazione del Mud 2008. corrente di tali richieste,
blema di un passato da ri- cio di Potenza in corso XVIII Agosto servato a enti locali, enti responsabili A parlare di questi argomenti Da- seppure espresse da un co-
muovere. Io credo, invece, numero 34. in materia ambientale, associazioni niele Bucci, esperto in materia am- mune cittadino, sono certo
che il passato più che essere Previsti due seminari tecnici in ma- ambientaliste e anche enti sanitari e bientale della Ecocerved Scarl di Bolo- che non avrebbe negato ai
rimosso dovrebbe conse- teria ambientale, organizzati in pros- ospedalieri. Poi, dalle 15.30 alle 18.30 gna. lettori del Quotidiano il suo
gnarci strumenti per ana- autorevole parere.

Interessi correlati