Sei sulla pagina 1di 2

la Repubblica

SABATO 28 DICEMBRE 2013

42

R2 CULTURA

TOP TEN I LIBRI DELLANNO SCELTI DA REPUBBLICA

LIVELLI DI VITA
di Julian Barnes Einaudi (traduzione di Susanna Basso) pagg. 128 euro 16,50

LA CASA TONDA
di Louise Erdrich Feltrinelli (traduzione di Vincenzo Mantovani) pagg. 384 euro 19

STORIA DI CHI FUGGE E DI CHI RESTA


di Elena Ferrante edizioni e/o pagg. 384 euro 19,50

DIECI DICEMBRE
di George Saunders minimum fax (traduzione di Cristiana Mennella) pagg. 222 euro 15

QUESTA LIBERT
di Pierluigi Cappello Rizzoli pagg. 182 euro 16

I giurati di Repubblica hanno premiato la storia emozionante dellinglese Julian Barnes Al secondo posto Louise Erdrich, unindiana dAmerica tra miti tradizionali e thriller

BOOKLIST 2013
DA LIVELLI DI VITA AL DECLINO DELLA VIOLENZA FICTION E REALT NEI MIGLIORI TITOLI DELLANNO
Il demone della guerra nel ventesimo secolo pulsa al contrario ne Il declino della violenza (decimo posto), la sorprendente analisi di Steven Pinker che ci dimostra, con quantificazioni rigorose, perch la nostra lera pi pacifica della Storia malgrado tutto. Tra i saggi votati da Repubblica svetta pure la straordinaria epopea sul rapporto tra luomo e il mare delineata da Atlantico di Simon Winchester, che ha conquistato il nono posto. La fiction straniera premiata dalla Top Ten include ancora (con un glorioso secondo posto) La casa tonda di Louise Erdrich e Dieci dicembre di George Saunders (che si aggiudica la quarta posizione). Due opere originalissime per motivi diversi: luna ha unidentit di genere ibrida e fascinosa, oscillando tra il romanzo di formazione e il thriller riverberato da leggende e miti (lautrice unindiana dAmerica); laltra rivela con genialit kafkiana, nel suo collage di parabole dimmaginifica e surreale normalit, un buon ventaglio di follie del nostro tempo. Infine gli italiani. Nella Booklist 2013 di Repubblica figurano, oltre a Cappello, Elena Ferrante con Storia di chi fugge e di chi resta (numero tre) e Antonio Tabucchi (scomparso pi di un anno fa) con il postumo Per Isabel (numero sei), un visionario gioco investigativo sulle tracce di unentit femminile da ricomporre. Non sono i loro romanzi migliori in assoluto, ma lattribuzione di merito (terzo e sesto posto) soprattutto un omaggio a due grandi classici della contemporaneit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEONETTA BENTIVOGLIO
ivelli di vita di Julian Barnes il libro migliore del 2013 secondo i giurati di Repubblica. I quali sono, oltre allautrice di questarticolo, Stefano Bartezzaghi, Irene Bignardi, Paolo Mauri, Gabriele Romagnoli, Roberto Saviano e Benedetta Tobagi. Vincono le emozioni levigate di una storia che ci parla damore e perdita, di separazioni e abissi, dei rischi estremi e della gioia del volare, in ogni senso. Un potente mix di realt e finzione dal quale emerge una tendenza gi registrata lanno scorso con la premiazione di Limonov di Carrre, costruito sui dati concreti di una biografia. Siamo alla riconferma di quanto oggi la letteratura privilegi (come il cinema) la cronaca e il documento rispetto allinvenzione pura. Respira su un versante radicato nel vero anche Questa libert, al quinto posto nelle preferenze di Repubblica. Debutto in prosa del poeta friulano Pierluigi Cappello, scandito da sei intensissimi memoir autobiografici. Inoltre sono decise e vigorose le connotazioni realistiche di Yellow Birds, scritto dallesordiente americano Kevin Powers, e di Non temere e non sperare dellisraeliano Yehoshua Kenaz, rispettivamente settimo e ottavo libro in classifica. Il primo viaggia nel rosso sangue di una guerra a noi vicinissima, quella in Iraq; il secondo ripercorre con slancio epico e oggettivit chirurgica la dura educazione bellica dei figli dIsraele. Due romanzi nutriti dalle dirette esperienze degli autori.

Come sono andate le vendite nei dodici mesi segnati dalla crisi

I CRITERI DELLA LISTA


I giurati hanno compiuto le loro scelte considerando i libri pubblicati in Italia nel 2013, escludendo ristampe o titoli pi vecchi mai usciti prima. Nellelenco stilato dalla giuria non dovevano comparire opere scritte da giornalisti o firme celebri di Repubblica

SUL MERCATO SORPRESE E CONFERME SAVIANO IL PRIMO DEGLI ITALIANI


SIMONETTA FIORI
uante cose possono dirci le classifiche dei bestseller. Possono rovesciare anche le malignit di quella Gorgone affamata che talvolta si rivela il successo. Se Hosseini conquista la vetta acclamato anche in Germania, Francia e Spagna e Dan Brown lo segue di misura, il terzo posto sul podio spetta a Roberto Savia-

no, primo degli italiani nonostante le malelingue lavessero dato in affanno sulle vendite. Prima ancora di Fabio Volo, il conduttore televisivo capace di sintonizzarsi sui gusti del grande pubblico, che per non riesce a rassegnarsi al fatto che i suoi libri non siano recensiti come quelli di Gadda. E primo, Saviano, con un libro incentrato sul fiume di coca che scorre sotto le grandi citt: un racconto civile, non certo un divertisse-

ment generazionale. Sono quasi tutti maschi e tutti illustrissimi, gli scrittori pi amati dagli italiani. Tutti volti noti e affidabili, collaudati da anni di straordinarie vendite. Un nome al femminile c, ma con un libro che appare gi vecchio. La prima sorpresa, nei primi dieci bestseller del 2013, proprio la mancanza di sorprese. Una classifica fotocopia di quelle del passato. LAfghanistan di Hosseini e il thriller

infernale di Dan Brown, le canzoncine di Peppa Pig e il pornosoft della James. In un mondo che cambia vorticosamente, i nostri editori si aggrappano al sicuro e rinunciano a inventare qualcosa di nuovo. Stasi creativa, la definisce Giovanni Peresson, responsabile dellufficio studi dellAie. Specchio e simbolo di un paese in crisi anche culturale, leditoria italiana fatica a sperimentare voci diverse e nuove

la Repubblica

SABATO 28 DICEMBRE 2013

43

DATI FORNITI DA EURISKO

PER ISABEL
di Antonio Tabucchi Feltrinelli pagg. 128 euro 13

YELLOW BIRDS
di Kevin Powers Einaudi Stile Libero (traduzione di Matteo Colombo) pagg. 200 euro 17

NON TEMERE E NON SPERARE


di Yehoshua Kenaz Giuntina (traduzione di S. Vogelman e R. Volponi) pagg. 768 euro 19

ATLANTICO
di Simon Winchester Adelphi (traduzione di Jacopo M. Colucci) pagg. 484 euro 32

10

IL DECLINO DELLA VIOLENZA


di Steven Pinker Mondadori (traduzione di M. Parizzi) pagg. 898 euro 45

Un giro fra le classifiche inglesi, americane, tedesche e francesi

ECO, OBRIEN E PYNCHON I CONSIGLI DEGLI ALTRI


RAFFAELLA DE SANTIS
no dei divertimenti di fine anno, oltre agli oroscopi, un giro tra le classifiche del best of. Questanno sono particolarmente varie: romanzi damore, storie di famiglia e racconti di guerra. Emerge una grande fame di realt, di letture che parlino di noi. Agli anglosassoni, appassionati di elenchi, piacciono i romanzi di taglio sociale. Tra le scelte del New York Times svetta Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie, per la capacit di descrivere la tragedia e la commedia delle relazioni razziali (sar pubblicato in Italia da Einaudi). la storia di una nigeriana trasferitasi negli States per studiare e che vuole ritrovare le sue radici. Guarda invece alle lotte degli anni 70 Flamethrowers di Rachel Kushner, protagonista unartista travolta dallamore e dalla politica. Il libro, che uscir per Ponte alle Grazie col titolo I lanciafiamme, ha conquistato la stampa americana e britannica, insieme a The Luminaries della neozelandese Eleanor Catton, vincitore del Booker Prize (prossima pubblicazione Fandango): romanzo di stampo vittoriano, scintillante per il Guardian, ambientato nella Nuova Zelanda del XIX secolo. Ha un andamento dickensiano anche The Goldfinch (Il cardellino) di Donna Tartt, atteso da Rizzoli, storia di un orfano che ha perso la madre in un attentato terroristico. Mentre Stoner di John Williams (Fazi) stato scelto da Ruth Rendell per la sua capacit di raccontare le nostre passioni ed tra i preferiti di Julian Barnes, tra i libri dellanno dellHuffington Post con Livelli di vita (Einaudi). Ma la fame di realt pu trasformarsi in unossessione. Nelle liste dei best books ci sono The Circle di Dave Eggers e Bleeding Edge di Thomas Pynchon (uscir per Einaudi), una distopia orwelliana, per il Guardian verosimile e raccapricciante, e un thriller tecnologico. Mentre in Dieci

dicembre di George Saunders (minimumfax, consigliato da Roddy Doyle e da Mohsin Hamid) c un racconto intitolato Fuga dallAracnotesta in cui si immagina la possibilit di controllare la nostra vita emotiva attraverso medicinali. Perfino il disco Modern Vampires of the City dei Vampire Weekend, palma doro per la rivista Rolling Stone, ha toni da Armageddon. In fondo una distorsione della realt pure la storia raccontata in Lui tornato del tedesco Timur Vermes (Bompiani), in cui Hitler resuscita nella Germania della Merkel. Il bestseller suggerito dallo Spiegel, insieme al romanzo afgano di Khaled Hosseini (E leco rispose, Piemme), il pi votato su Goodreads. Ammorbidisce con il suo coraggio gli urti della vita Edna OBrien, che ha saputo trasformarsi da ragazza di campagna in scrittrice glamour. La sua autobiografia Country Girl (Elliot) da non perdere per Express e New York Times. Una curiosit: nella classifica personale di Edna c Le Folie Baudelaire di Roberto Calasso (Adelphi). Ma larte pi della letteratura ad avere voglia di trasfigurare il reale. Linstallazione Surveys del sudafricano Jane Alexander per Holland Cotter, critico del New York Times, tra i migliori eventi artistici del 2013. Testimoniano invece i fatti pi significativi dellanno le fotografie selezionate dai giornali: sul Wall Street Journal la protesta di Gezi Park a Istanbul, sul Time lo scatto di John Tlumacki dellattentato alla maratona di Boston e quello di Emin zmen di un uomo siriano mentre viene sgozzato. C poca Italia, per, in queste classifiche. Tra i film La grande bellezza di Sorrentino, scelto dai lettori del Guardian. E tra i libri La storia delle terre e dei luoghi leggendari di Umberto Eco (Bompiani), consigliato da El Pas: un omaggio allimmaginazione letteraria prima che alla realt.
RIPRODUZIONE RISERVATA

forme di narrazione per il pubblico. E se non sono creativi i publisher, non si pu certo sperare che lo siano i lettori. Che arrivano a premiare due bestseller del 2012, e dunque non pi novit, come le Sfumature di grigio della James e Fai bei sogni di Gramellini. E consegnano la palma dei pi venduti a Violetta e Peppa Pig, due idoli dei pi piccoli che sono poi i lettori forti che salvano il mercato. Se la crisi imperversa ovunque, il settore meno colpito proprio quello dei ragazzi che arriva a tagliare il traguardo dei Top Ten. Un approdo in questo caso favorito dai media, essendo Violetta e Peppa due star della Tv pi che personaggi emersi della grande letteratura fantastica. Lottimo risultato di ZeroZeroZero, sette anni dopo Gomorra, ricorda la storia narrata dallunica voce nuova della classifica: quella dello svizzero Jol Dicker, che nello strepitoso romanzo sul caso Harry Quebert racconta di un giovane esordiente molto celebrato che per viene atteso con i fucili puntati alla sua seconda prova importante. Siamo in America e la sfida viene vinta su tuttaltro terreno, con un gioco di adrenalina letteraria (copyright Fumaroli) che rappresenta - in una classifica molto prevedibile - una delle poche scosse. Insieme alla scrittura di Camilleri il cui successo certo scontato ma non finisce di stupire con romanzi di solido impianto. E a proposito di Camilleri e degli altri tre autori tricolori: aumentata nella vetrina dei pi venduti la componente autarchica. I lettori, rileva Peresson, tornano a confidare nella narrativa italiana, attenuando la tradizionale vocazione

AUTORI
Dallalto, Roberto Saviano, Andrea Camilleri e Papa Francesco

anglofila. Un segno di maggiore spiritualit arriva dalla tabella della saggistica, genere ormai desaparecido, volatilizzato anche dalla vetrina dei primi dieci. La vera grande star papa Francesco, presente con tre diverse edizioni (Salani, Rizzoli e San Paolo) insieme al suo predecessore Ratzinger (Linfanzia di Ges) e allInchiesta su Maria di Augias e Vannini. Il tema religioso appare dunque quello di maggiore appeal, anche nella sua versione dietrologica, praticata ad esempio da Nuzzi nel libro sulle carte segrete di Benedetto XVI. In realt, interviene Giuliano Vigini, storico analista del mercato librario, andrebbero considerati anche due straordinari bestseller come le Lettere pastorali del cardinal Scola (Centro Ambrosiano) e lEvangelii Gaudium di papa Francesco (edizioni San Paolo), che hanno gi venduto centinaia di migliaia di copie. Ma molti istituti, come lEurisko, non includono le pubblicazioni religiose al di sotto di un certo prezzo di copertina. Che altro ci dice la classifica generale? Le assenze parlano ancora pi delle presenze. Tra i Top Ten nessuna edizione low cost della Newton Compton, che ritroviamo tra i tascabili ma non in posizione di supremazia. E scompaiono anche cuochi e maghi della cucina, relegati nelle tabelle della varia. Unavvertenza per necessaria: le rilevazioni si fermano al 15 dicembre, prima del grande ingorgo natalizio. Che potrebbe rivelarci qualche sorpresa. Magari proprio quella che manca nel trionfo del dj vu.
RIPRODUZIONE RISERVATA