Sei sulla pagina 1di 6

www.ignaziomarino.

it

Vivi il PD, cambia l’Italia


Ignazio Marino Segretario
1
Riform are la p
futuro al paese
olitica p

Mettere persone e territ


cond ivisa de i co m
er dare

po rta m
ori al centro della politi
enti e per economie de
ca: per un’etica
ll’integrazione
a.
rattivo il nostro sistem
che rendano giusto e att
cipazione
form are le ist itu zioni per migliorare la parte
Ri e solidale
li nelle scelte e render
dei cittadini, coinvolger
l’assetto federale.
ra dei
m ar e la Pu bb lica Am ministrazione, con cultu
Trasfor qualità
lut az ion e, se rvizi digitali: per migliorare la
risultati, va endo accesso
più competenti garant
e per attrarre i giovani incipio
sizioni di ve rtice e ca rriera solo secondo il pr
a po
del merito.
Cinque parole
per cambiare l’Italia
Apertura
Mercati liberi da monopoli e corpor
azioni.
Difesa del consumatore e utente.

Riforma degli ordini professionali.


Banda larga gratuita in tutto il paese
per
superare il digital divide.
Parità nell’accesso delle donne a
ruoli di responsabilità
e guida del Paese.

Coraggio
per una nuova integrazione.
Accoglienza, cittadinanza e legalità
denti e non credenti.
Laicità per tutelare le scelte di cre
itari cui sottoporsi.
Libertà di scelta sui trattamenti san
li affitti a favore dei più giovani.
Edilizia sociale e una politica deg
Merito Valorizzazione delle eccellenze dell
e imprese e dei cittadini.
Valutazione e gestione delle universi
tà secondo standard internazionali.
Mercato del lavoro che premia con
oscenze e qualità della persona.

Protezione
tivi,
Promozione delle sicurezze: sul lavoro, nelle città, nei tessuti produt
dalla criminalità organizzata.
Welfare capace di affiancare le persone nella realizzazione
delle proprie aspirazioni.
Garanzia della pena, processo equo e veloce, dignità dei detenuti.
ità.
Tutela dell’ambiente e della salute per migliorare la vita della comun

democratico.
Libertà

al processo
Rafforzamento della partecipazione
ernabilità per la maggioranza
Equilibrio fra poteri dello Stato: gov
e garanzie per l’opposizione.

ai cittadini e non al potere.


Informazione libera che risponde
in rete.
Non imbavagliare l’informazione
3 Il PD da vivere
e: dalla qualità e dai bisogni
Un partito che riparte dalle person
vissuti quotidiani.
delle loro vite, dalle speranze e dai
perché è di tutti coloro che
Un partito che non è di nessuno,
vita democratica.
hanno voglia di partecipare alla sua
riconosce l’autonomia dei
Un partito ad assetto federale, che
territori e li sostiene.
di tutti, un partito laico.
Un partito che ha a cuore i diritti
dibile come vorremmo che
Un partito aperto, trasparente e cre
fosse il nostro Paese.
Sei sfide al PD 4
Una nuova legge elettorale maggioritaria con collegi
uninominali, per garantire la possibilità di scegliere i propri
rappresentanti.

Diritto di cittadinanza per chi nasce in Italia.

Contratto unico di lavoro, con salario minimo, reddito minimo di


solidarietà e formazione continua.

Un piano energetico sostenibile per uno sviluppo etico


nell’interesse delle future generazioni.

Legge sulle Unioni Civili in linea con le civil partnership inglesi.

Un piano straordinario per rilanciare scuola, formazione e


ricerca come motori dell’innovazione italiana.