Sei sulla pagina 1di 3

Dovrebbe essere in circuito piuttosto potente e lo denota il fatto che ha anche due cerchi di contenimento che non sono

l a caso.Questo circutio lavora con il numero sette pertanto con tutto quello che correlato ad esso.Il 7 rappresenta il Macrocosmo ovvero l'unione dell'elemento spirituale con quello temporale.Il numero 7 numero molto utilizzato nelle religioni ma non solo. asti bensare a Dio che ha formato la la terra in 7 giorni e il settimo raggio include gli altri sei.!'egitto era numero sacro a "siride mentre #ell'antica $recia e a %"ma era correlato al dio apollo.In magia per fare un incantesimo si fanno sette nodi su una corda mentre si ripete sempre sette volte la formula magina.Questo quadrante esendo correlato al 7 penso che serva per il discorso dell'ambizione.&ertanto penso sia logico vedere questo quandrante come uno strumento che permetta di infondere nel nostro incoscio un outo e'tra per le nostre ambizioni o

desideri.(ttenzione perch come tutti gli strumenti se efficaci vano usato oltre che con moderazione anche con criterio.Questo significa che danneggiare altri per ottenere successo nelle prorpia ambizioni errato perch porta scompenso )armi*o anche riscontrabile immediatamente dopo.+erve sempre equilibrio.

Sono intuizioni interessanti; tuttavia, il fatto che sia un ettagono non ci dice comunque l'effetto di questo grafico. Conosco tonnellate di grafici che usano uno o pi poligoni regolari, e hanno un'effetto molto diverso tra loro, e a loro volta molto diverso da quanto ci si aspetterebbe da quella forma. Mettendo insieme pi cose, in Radionica come in chimica, si ottiene qualcosa di molto diverso dai singoli pezzi e anche dalla loro somma. Comunque questo grafico sembra basato non solo sul 7 ma anche sul 3, come se fosse stata posta attenzione alla ripetizione rituale. E dato che hai nominato i raggi, li tiro in ballo anche io Autopilota ha scritto: il settimo raggio include gli altri sei Se parli dei 7 raggi teosofici, il 7' non include nessun altro. Si dice che "dal 1' sono stati generati tutti gli altri": non una definizione che mi piace molto e che quadra perfettamente, tuttavia senz'altro pi giusta del dire che il 7' li include tutti. Inoltre, se proprio vogliamo, il 4' il centrale, quello della Risonanza attiva, per il quale tutto vibra e tutto esiste; gi sarei pi d'accordo a dire che quello potenzialmente pu "includerli" tutti, ma sono tutte definizioni azzardate. Certo che il 1' e il 4' sono sicuramente pi adatti a tale definizione, rispetto al 7'. Ma visto che si parla del 7', io penso che questo grafico possa averci a che fare, non tanto esclusivamente come numero 7, quanto come combinazione con il 3: 7x3=21. Il 3 una ripetizione rituale, in tantissime culture e abitudini si fanno le cose "3 volte" per fissare l'azione. Ebbene, il 7' raggio, a livello eterico, corrisponde proprio alla stabilizzazione dell'informazione, alla cristallizzazione, al fissaggio. Questo non sembra essere un grafico amplificatore, ma un grafico stabilizzatore (R7): va usato quando ci sono gi un'intenzione (R1) e un'azione (R4) attivi ed espressi. Nel caso di una persona, penso possa rinforzare il suo stato di salute; nel caso di una FP, la render pi concreta; nel caso di una qualsiasi struttura eterica, conserver meglio le informazioni di un trattamento. Questo grafico non l'ho trovato tra i documenti ufficiali che ho, anche se devo dire che non sono aggiornatissimi; non sono riuscito a trovarlo neanche nel mio archivio che comprende grafici radionici e loro descrizioni, provenienti da tante fonti. Per capire chiaramente il suo funzionamento, non resta che sperimentarlo personalmente, o fare un'accurata serie di test: vi ricordo, infatti, che il segnale di questo grafico potrebbe essere qualcosa che non ci aspettiamo, un segnale molto preciso, anche ben distante dalle nostre idee in merito. Possiamo organizzare qualcosa in audioconferenza su Skype, almeno facciamo i test secondo lo stesso schema e nello stesso momento, tutti concentrati coerentemente su questa cosa. I pi sensibili potranno sentire i grafici con TH, Kahiki, SIMBAD e tecniche di percezione personali, e descrivere ci che provano, sentono, vedono, etc. Se vi va, io preparo uno schema di test: se ne possono fare tantissimi, ne sceglier uno semplice, per circoscrivere il pi possibile il risultato e fare esperienza in merito di percezione e test di grafici radionici