Sei sulla pagina 1di 1

GRAMSCIANA

Saggi su Antonio Gramsci


Angelo dOrsi ordinario di Storia del pensiero politico allUniversit di Torino, svolge anche attivit di commentatore giornalistico. Studioso di Gramsci, si occupa di storia della cultura e degli intellettuali, di nazionalismo e fascismo, di guerre e di pacismo. Presiede la Fondazione di studi storici Luigi Salvatorelli, ha ideato e dirige FestivalStoria, e la rivista di storia critica Historia Magistra (FrancoAngeli editore). membro della Commissione per lEdizione Nazionale degli Scritti di A. Gramsci e di quella per le Opere di A. Labriola. Tra i suoi ultimi lavori: Guernica, 1937. Le bombe, la barbarie, la menzogna (Donzelli 2007; ed. spagnola arricchita, RBA 2011); Il Futurismo tra cultura e politica. Reazione o rivoluzione? (Salerno Editrice 2009); 1989. Del come la storia cambiata, ma in peggio (Ponte alle Grazie 2009); Gli ismi della politica. 52 voci per ascoltare il presente (a cura di, Viella 2010), LItalia delle idee. Un secolo e mezzo di pensiero politico (Bruno Mondadori 2011); Il nostro Gramsci. Antonio Gramsci a colloquio con i protagonisti della storia dItalia (a cura di, Viella 2011); Antonio Gramsci, Scritti dalla libert (1910-1926) (a cura di, con F. Chiarotto, Editori Internazionali Riuniti 2012); Prontuario di Storia del pensiero politico (con F. Chiarotto e G. Tarascio, Maggioli 2013). Sta lavorando al vol. coll. Inchiesta su Gramsci). Autore: Angelo dOrsi Collana: Prismi Prezzo: 15.00 Pagine: 185 Formato: 15x21 cm Illustrazioni: no Uscita: gennaio 2014 Zona di interesse: nazionale, internazionale Destinatari: studiosi e cultori di storia contemporanea ISBN: 9978-88-7000-616-2 Editore: Stem Mucchi Editore 41122 - Modena, via Emilia est, 1527 tel.: +39 059.37.40.94 fax: +39 059.28.26.28

Dagli scritti qui raccolti esce un ritratto complessivo di Antonio Gramsci, del suo pensiero, e delle sue pratiche politiche, tra il periodo giovanile, la maturit, e gli anni del carcere. Si presta anche attenzione alla fortuna, e agli usi e abusi, no alle polemiche pi recenti. Emerge loriginalit della posizione di Gramsci tanto nella storia della cultura e della politica italiana, quanto nel panorama della teoria marxista e dello stesso mondo del comunismo internazionale. La spiegazione, in sintesi, del perch Gramsci sia forse il solo pensatore marxista e comunista sopravvissuto al crollo del Muro; anzi del perch proprio la ne del socialismo reale, ne abbia rilanciato il nome su scala mondiale, no a fare di lui lautore italiano pi studiato e tradotto nel mondo.