Strano come il rombo degli aerei da caccia un tempo, stonasse con il ritmo delle piante al sole sui balconi

... e poi silenzio... e poi, lontano il tuono dei cannoni; a freddo... e dalle radio dei segnali in codice. Vn giorno in cielo, fuochi di Bengala... Ia Pace ritornò ma il Re del Mondo, ci tiene prigioniero il Cuore. Nei vestiti bianchi a ruota... Echi delle Danze Sufi... Nelle metro giapponesi, oggi, macchine d'Ossigeno. Più diventa tutto inutile e più credi che sia vero e il giorno della Fine non ti servirà l'Inglese. ...E sulle Biciclette verso Casa, la Vita ci sfiorò ma il Re del Mondo ci tiene prigioniero il Cuore. Altri testi su: http://www.angolotesti.it/F/testi_canzoni_franco_battiato_127/testo_canzone_il_re_del _mondo_1836028.html Tutto su Franco Battiato: http://www.musictory.it/musica/Franco+Battiato

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful