Sei sulla pagina 1di 10

AS LUX OBSCURA "In principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.

Egli era in principio presso Dio. Tutto fu fatto per mezzo di lui e senza di lui niente stato fatto di tutto ci che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce risplende nelle tenebre, ma le tenebre non l'accolsero. ...Era la luce vera, che illumina ogni uomo. ...Dio nessuno l'ha mai visto: l'Unigenito Dio, che nel seno del Padre, egli lo ha rivelato."

La profondit dell'abisso, nero, buio e inesplorabile, fu il grembo dove la Luce semin la Vita, dove il Verbo echeggi, ritornando al Padre. Tutto, tutto ci che al mondo vive, nasce nell'oscurit della luce. Ogni seme cerca una nera terra dove far risplendere la propria forza generante. Ogni terra marcisce un seme per dargli vita. L'Oscura luce vivifica ogni cosa, generando il Figlio dal Padre. E il Figlio rivel il Padre. L'Oscurit, Matrice di ogni forma di vita, separa il seme dal Padre, coagulandolo e covandolo in s, partorendone il Figlio.

La virginea oscurit, incontaminata, mai penetrata da altra luce alcuna, comprese in s l'incomprensibile. La nera notte fu trapunta di stelle. Lucifero port la luce. e lui stesso fu separato dalla luce. Fu il "Portatore di Luce", ma non fu la Luce. Ne fu il veicolo. Si comp un "Separandum". Come per ogni cosa nel microcosmo, cos accadde nel macrocosmo. La creazione comporta una separazione. La Luce si separ da lui per entrare nella Grande Madre Oscura. E lui (tenebra) non l'accolse, bench la

Luce risplendesse in lui. Lucifero perdette la pietra smeraldina. Ed essa fu nascosta nel Ventre Oscuro. E dal Ventre Oscuro fu generato il Regno (Malkuth) e in esso l'uomo. E all'uomo fu data una discendenza di sangue. La vita era la luce degli uomini ed essa risplendette in loro, ma loro non la riconobbero. Ora, osserviamo attentamente il rosso colore del sangue. Fissiamolo, guardiamolo sempre pi intensamente e poi improvvisamente guardiamo nel buio cosa accade? Come per miracolo il rosso diventa

verde. Come per incanto il sangue manifesta lo smeraldo. Il vibrare del rosso mediato dal Nero Oscuro manifesta il vibrare del verde. Lo smeraldo luciferino, simbolo di conoscenza e di eternit, continua ad esistere nascosto nel rosso sangue della Madre Oscura, che svela l'arcano mistero. L'Iside Nera diventa Madonna Nera, inseminata dello smeraldo che fu immerso nel rosso sangue delle acque. Cos Eva fu inseminata dal verde serpente. Come il sangue della Verit nascosto nel Graal, il Graal stesso nascosto nel sangue. Tutto si compenetra nel tutto.

Cos come la Luce, non fisica, ma spirituale, si compenetra nell'Oscurit, diventando Nera. Guardiamo una fonte di luce e poi chiudiamo gli occhi. ci che Bianco diventa Nero e ci che Nero diventa Bianco. C'e una Luce generante ed una manifestante. La prima Nera, la seconda Bianca. La terza la Luce creatrice ed verde. La Luce, la Luce vera, si nasconde nelle tenebre e svela la sua forza di Verit e di Vita solamente a coloro che sapranno scendere nell'oscurit, senza perdersi nell'abisso, e illuminarsi nel buio.

Ma cosa ne di Lucifero? Della sostanza separata dalla Luce? Un solo essere generato dalla Luce Creatrice. L'Unigenito frutto del sacrificio della sostanza separata destinata a deperire. Ma essa, morendo sar reintegrata, finch anch'essa non trasmuter, tornando ad essere Luce e, nuovamente seme, che dar vita ad un altro figlio Unigenito. Molti sono i chiamati, ma poch i gli eletti. Molta forza parte dal Padre per arrivare a fecondare la Madre, ma un solo atomo di energia vitale entrer nel ventre. Il resto perir dopo aver trascinato quella scintilla nel grembo della Madre.

E' pur vero, per, che senza di questo quella scintilla non sarebbe giunta a destinazione. Non c', quindi, dicotomia alcuna tra luce ed oscurit: c' una corrispondenza reciproca, in cui ognuna fonte di sviluppo per l'altra. Ognuna si riflette nell'altra manifestando l'Unit. Le forze veicolari del divino destinate momentaneamente a perire, a marcire, come la larva di una farfalla, si ribellano a questa morte apparente e, per paura, contrastano la Luce, la forza trasmutante, che, apparentemente, minaccia la loro esistenza nel suo processo di sviluppo. Cos l'uomo non riconoscendo la

propria luce vaga nelle tenebre, cieco e pieno di paura, seminando morte per non accettare la Morte che lo porter in Vita. La Luce Oscura si nasconde agli occhi di chi non osa guardare negli occhi la Morte. Ma guardando in essa e assorbendone la Forza generante ci si riscopre Dei. Figli veri della Luce Creatrice e della Madre Trasmutatrice. Discendi, uomo, nel Regno Oscuro di Iside, vai in cerca del seme mercuriale smeraldino che il Padre insemin nella Madre. Trova la verde pietra del Graal nella rossa coppa del Graal e diventa tu stesso il Graal. Scoprirai il Mistero della Vita e della Morte.

Assisterai alla nascita del tuo Cristo interiore nella notte del solstizio d'Inverno. Troverai il fuoco della conoscenza nei freddi abissi invernali ed infernali. Conoscerai, Riconoscerai e Diverrai ci che tutto E', e sarai da sempre e per sempre Verit!