Sei sulla pagina 1di 5

Life Cross Nerd & Stuff

Just another stupid webBlog in the net Visita il mio miniSHOP Calibro digitale cinese parte3 Calibro digitale cinese video

Pilotare elevate correnti


Accendere e spegnere, o pi in generale gestire, un pontente led (o pi di uno) tramite un segnale proveniente da microcontrollore diventa rognoso quando le correnti in gioco superano lApere, in ogni caso, anche solo avvicinandosi a quel valore, diventa sicuramente dispendioso in termini di potenza dissipata. Questo circuito ideale per pilotare dei carichi che devono essere collegati a massa, come ad esempio un Led RGB a catodo comune. In pratica, questo dispositivo permette di pilotare un carico dal polo positivo; normalmente quando si usano transistor o altro, si pilota agendo sul polo negativo. Tra le mille possibili scelte, ho optato per lIRF9540, un MOSFET P-CHANNEL con una Rds(on)=0,117 e la possibilit di pilotare fino a 23A/100V (per la tensio ne massima comunque da vedere il datasheet del 2n3904 utilizzato per pilotare il MOSFET). datasheet irf9540n MOSFET P-CHANNEL.

Il circuito proposto utilizza un comune transistor NPN (il 2n3904) per pilotare il MOSFET. R2 e R3 servono ripettivamente per limitare la corrente proveniente dal pin del microcontrollore (5V/2k=2.5mA) e per essere sicuri che il transistor sia spento quando il soft -start LOW (normalmente si usa un valore 10 volte il precendente, ma avevo in casa il 39k.). R1 ci garantisce che il MOSFET sia on solo quando su soft-start c un segnale HIGH. Ho testato il circuito su breadboard pilotando un paio di Ampere, dopo quasi unora, lIRF non si era per nulla scaldato.

NOTA: 3 seriedi 3 led da 3W, su ogni serie c una resistenza da 1Ohm-1W per limitare la corrente e alimentando il tutto a 12V.

Potete trovare il componente principale (e non solo) del dispositivo nel mio mini-Shop Ora siete in grado di gestire un carico importante tramite il vostro microcontrollore; ad esempio un LED utilizzando un segnale PWM o un motore cc. NOTA: dove necessario, tipo i LED, ricordate la resistenza per limitare la corrente!!! Qui trovate un altro articolo interessante: Limitazione di corrente con due npn

Tag: hardware, led, output, tip/trick


Questo articolo stato pubblicato il luned, 22 marzo 2010 alle 21:20 e classificato in arduino. possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)

Mail (che non verr pubblicata) (obbligatorio)

Sito web

Life Cross Nerd & Stuff utilizza WordPress Articoli (RSS) e Commenti (RSS).

Life Cross Nerd & Stuff


Just another stupid webBlog in the net Visita il mio miniSHOP ChillOut RGB nuova PCB

Limitazione di corrente con due NPN


Un metodo semplice e rapido per tagliare la corrente, realizzabile con componenti facilmente reperibili e alla portata di tutti. E un circuito che si realizza con veramente pochi euro, purtroppo non efficiente come gli integrati attualmente in commercio, ma con qualche accorgimento si possono limitare le perdite, infine i componenti si possono reperire in uno qualsiasi dei negozi di elettronica della nostra zona o in rete..

Cooking List:

NPN3904 SD339 (equivalente al BD139) Rin (R2) Rlimit (R3 e R4)

ma come funziona Vediamo il funzionamento come se accendessimo il dispositivo e il tempo passasse molto lentamente, in modo da poter analizzare quello che succede Collegando i piedini ON/PWM e VCC allalimentazione, il carico viene alimentato e nel ramo ON/PWM passa una corrente uguale a:
I=V+/R2

La Base del 3904 si trova ad una tensione molto vicina a 0, quindi il transistor non permette il passaggio di corrente, che defluir completamente nel BD139, che a sua volta comincia a fare passare corrente dal del nostro carico verso GND E il nostro carico comincia a funzionare Quando la corrente che scorre in Rlimit raggiunge un valore tale da creare una differenza di potenziale di 0,6 Volt, il 3904 comincia a lasciare passare corrente dal collector verso lemitter in

direzione di GND, sottraendola alla base del 139 e frenando la corrente nel nostro carico, ad esempio un led. Per calcolare il valore di Rlimit consono ai nostri scopi basta fare:
Rlimit=0,6/I_desiderata

tenete presente che la resistenza dovr essere di un wattaggio adeguato:


W=0,6*I_calcolata

I_calcolata, sar la corrente che effettivamente passa nel nostro ramo, ho messo calcolata e non desiderata, perch se a conti fatti vi serve una resistenza da 1,7 ohm, dovrete usare una 1,8 ohm, quindi corrente calcolata e desiderata non saranno uguali. Usate sempre la resista appena piu grossa di quella necesaria, sia come valore resistivo (altrimenti passeranno piu ampere di queli calcolati), sia di wattaggio (se facciamo i conti al limite, e poi prendiamo un taglio in meno la restistenza si brucia), io personalmente consiglio di usare un wattaggio doppio di quello calcolato. La resistenza Rin va scelta in funzione del hFE del nostro NPN (nel mio caso il BD139, prendiamo un valore medio di circa 100). Se abbiamo la necessit di pilotare 0,7A (700mA, la corrente di lavoro di un led da 3W). 700/hFE=7mA; se alimentiamo tutto il circuito a 5V: R=5/0,007=~ 700ohm ( i conti sono molto approssimativi). in alternativa Possiamo anche scollegare il pin ON/PWM dalla tensione di alimentazione e collegarlo ad un pin PWM di un nostro microcontrollore o alluscita di un NE555, in modo da poter modulare la luminosit. In questo caso va rivisto il valore di resistenza Rin in funzione della tensione con cui esce il PWM. Alimentazione Dopo aver messo insieme il circuito e collegato il led (o i led), andiamo ad alimentare il tutto. Per decidere quanti Volt fornirgli, ho preparato una tabella riassuntiva contenente le tensioni di alimentazione minime e massime utilizzabili con un driver simile e senza dissipare il transistor di potenza (SD339). Ho calcolato come potenza massima dissipabile sul transistor 1W. Se decidete di fornire al circuito una tensione maggiore, dovete mettere un dissipatore sul transistor (tnato piu grosso quanto maggiore sar la potenza da dissipare) LED serie 1 2 3 4 1W V min 4.4 7.7 11 14.3 V_MAX 6.8 10.1 13.4 16.7 V min 4.4 7.7 11 14.3 3W V_MAX 5.3 8.6 11.9 15.2 10W V min V MAX 10.6 11 20.1 20.5 29.6 30 // //

5 6 7 8 9 10 Enjoy!

17.6 20.9 24.2 27.5 // //

20.0 23.3 26.6 29.9 // //

17.6 20.9 24.2 27.5 // //

18.5 21.8 25.1 28.4 // //

// // // // // //

// // // // // //

Tag: arduino, hardware, led, output, RGB


Questo articolo stato pubblicato il marted, 7 febbraio 2012 alle 18:57 e classificato in arduino. possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)

Mail (che non verr pubblicata) (obbligatorio)

Sito web

Life Cross Nerd & Stuff utilizza WordPress Articoli (RSS) e Commenti (RSS).