Sei sulla pagina 1di 1

Potenza 23 Martedì 6 gennaio 2009

La maggioranza del 1997 decide come replicare ai dubbi della Corte dei conti sul ponte attrezzato

I consiglieri su posizione comune


Previsto per il 12 gennaio il prossimo controllo dell’Ustif
HANNO deciso di stabilire Pochi giorni fa, 46 persone, Ma per i consiglieri e gli as- non è riportata la votazione
una posizione comune. Del re- tra amministratori comunali sessori comunali dell’epoca, nominale, ma solo quella ge-
sto, i consiglieri che nel 1997 dell’epoca, dirigenti del mu- la contestazione riguarda nerale chiusasi a maggioran-
hanno approvato il progetto nicipio e responsabili della so- una tempistica forse “troppo za con 23 voti favorevoli, 6
esecutivo del ponte attrezza- cietà Consorzio Potenza 90 (il celere”: pochi giorni tra la de- contrari e due astenuti) vedrà
to, nella struttura, ci «crede- consorzio di imprese che con libera di giunta sull’affida- stralciata la propria posizio-
vano davvero». Come ancora il comune costituirà poco do- mento del progetto e la sua ne nell’istruttoria. Alla mag-
oggi trovano valido l’impian- po la società mista Ponte at- presentazione, un giorno solo gioranza dell’epoca (di cose,
to che collega rione Cocuzzo trezzato spa per la realizzazio- prima che il consiglio comu- nel corso degli anni, ne sono
con il centro storico, ancora ne dell’intero progetto) han- nale dovesse ratificare quel cambiate parecchie) tocca ora
in attesa di apertura al pubbli- no ricevuto un invito a dedur- progetto che - sostiene la ma- fornire le proprie spiegazio-
co e la cui storia è iniziata nel re. La Corte dei conti ha in cor- gistratura contabile - è solo ni. Con una linea comune.
lontano 1989. Così, hanno de- so un’istruttoria. Chiunque preliminare, non esecutivo. Nel frattempo, mentre il
ciso di spiegare in modo uni- tra gli interessati potrà pro- Scorrendo il resoconto steno- ponte torna a far parlare di sè,
tario le proprie ragioni, il sen- durre dichiarazioni, memo- grafico della seduta consilia- l’attuale amministrazione
so politico e istituzionale di rie o spiegazioni relative ai re contestata, però, alle accu- spera di poterlo riaprire a bre-
quel voto positivo rilasciato fatti contestati. La magistra- se dell’opposizione la maggio- ve. Mancano ancora alcune
nella seduta del 26 novembre tura contabile contesta un ranza replicò spiegando che attestazioni per la sicurezza
1997 al progetto esecutivo del eventuale danno erariale per- quell’incarico era stato affi- che tocca agli uffici ministe-
collegamento contestato dal- ché nell’affidare il progetto dato dal Consorzio al proget- riali rilasciare. Sarà L’Ustif
la Corte dei conti. esecutivo la somma versata tista tempo addietro e non so- (un ufficio del ministero dei
Si sono riuniti per parlare e dal comune al Consorzio per lo pochi giorni prima. Trasporti) a fare un ultimo so-
studiare gli atti, anche con questo motivo è decisamente I giudici hanno spiegato pralluogo il prossimo 12 gen-
l’aiuto di tecnici ed esperti del maggiore della cifra pagata che chiunque tra i consiglieri naio. Poi, incrociando le dita,
settore. Con animo sereno e poi dal consorzio al progetti- dimostrerà di aver votato dovrebbe essere questioni di
con tranquillità. sta. “no” nella seduta sotto accusa giorni. Servono alcuni lavori
(nel resoconto stenografico di manutenzione perchè la
lunga inattività dell’impianto
ne ha rovinato “l’aspetto este-
riore”. In attesa del taglio del
nastro.
sa.lo.

STORIA DI UN SUCCESSO

Tra Polonia e Germania saporto che consente l’accesso negli Stati Uniti d’Ameri-
ca senza necessità di visto (Visa Waiver Program) e che
con il cuore in città intendono recarsi nello stato hanno un ulteriore obbli-
go.
Sarà necessaria la registrazione sul sito web di Esta se-
guendo le indicazioni reperibili all’indirizzo ht-
LE MENTI lucane fanno D’Acunti torna in Basilicata tps://esta.cbp.dhs.gov/
strada dappertutto. E’ il ca- nelle festività natalizie e in
so di Luca D’Acunti, giova- estate, il suo cuore tutto lu-
ne potentino, nato il 5 mag- cano è un dato evidente. Po-
gio 1978 a Potenza, laurea- lonia e Germania nel desti-
to in lettere a Bologna, dove
ha svolto un corso di specia-
no. Il giovane docente po-
tentino percorre centocin-
CONTROLLI DOC
lizzazione prima di partire quanta chilometri per rag- La Cciaa e le produzioni
alla volta della Germania. Lì giungere la città polacca.
vive tuttora con la famiglia. Tanti sacrifici, tanta capar- IL MINISTERO delle Politiche agricole e forestali ha auto-
Sposato, interpreta al me- bietà, l’impegno costante e rizzato la Camera di commercio di Potenza a svolgere le
glio in Germania e Polonia rivolto al miglioramento di- Luca D’Acunti (foto Andrea Mattiacci) funzioni di controllo per le produzioni vinicole Doc (di or-
la cultura e la tradizione lu- dattico degli studenti tede- gine controllata) “Terre dell’Alta Val D’agri” e “Matera”,
cana nell’università di Stet- schi e polacchi. Luca paganda filo-sovietica. Stet- sto culturale e linguistico». nei confronti di tutti i soggetti presenti nella filiera che de-
tino, dove insegna linguisti- D’Acunti racconta le sue im- tino sente molto l’influenza Come giudica la preparazio- cideranno di rivendicare le denominazioni. La Camera di
ca italiana, trasferendo agli pressioni e sensazioni in un americana». Quanti sono ne degli alunni? «Abbiamo commercio dovrà assicurare che, conformemente alle
studenti anche nozioni atti- pomeriggio di relax e sva- gli italiani presenti a Stetti- attivato i corsi di laurea prescrizioni dei piani di controllo approvati, i processi
nenti alla cultura lucana. A go. Quali sono le differenze no? «Siamo in sei, un piccolo 3+2, non abbiamo iniziato le produttivi e i prodotti certificati nelle denominazioni di
Berlino svolge attività di ca- tra Polonia e Germania? numero per una facoltà che lauree tradizionali. A Stetti- origine rispondano ai requisiti stabiliti nei relativi disci-
rattere interno, dando vita a «Conosco poco la Polonia, vede la presenza di cento no vivono duecento studen- plinari di produzione. «Il marchio non è un semplice se-
lezioni private ai tanti gio- mi reco solo a Stettino, stes- iscritti. Siamo legati al pro- ti italiani che si dedicano al- gno distintivo – spiega il presidente della Cciaa potentina,
vani berlinesi che cercano di so discorso vale per Berlino. fessore barese Angelo Rella la storia dell’arte, alla lette- Pasquale Lamorte – ma l’espressione più complessiva di
apprendere la lingua italia- L’occhio dello straniero mi che ha avviato la sua colla- ratura e alle branche uma- un sistema serio e affidabile, in grado di dare garanzie di
na. Inoltre ha avviato una porta a pensare che non ci borazione tramite i proto- nistiche. Tutto è collegato al identificazione e di qualità verso i consumatori ed il mer-
serie di progetti e program- sono differenze sostanziali. colli d’intesa firmati tra le diritto canonico, al diritto cato. Ecco perché diventa sempre più importante esercita-
mi sempre legati alla lette- I polacchi sono stati coloniz- università di Stettino e Ba- ecclesiastico e alla storia re un’attività qualificata che non sia di mero controllo ma
ratura e lingua italiana. La zati nel corso della storia. ri». A Berlino quali sono i della Chiesa». E’ soddisfatto anche di assistenza ai produttori e di supporto alle azien-
caratteristica saliente Berlino non sente l’identità suoi compiti? «Non inse- dell’attività svolta? «Sicura- de, al fine di tutelare e valorizzare produzioni fortemente
dell’uomo lucano è quella di tedesca». Come giudica la gno, dedico il mio tempo alle mente, consiglio ai giovani interconnesse con la cultura e le tradizioni del nostro ter-
vivere quattro giorni a Ber- sua avventura professiona- lezioni private e ai progetti lucani di vivere tale espe- ritorio e di contribuire ad elevarne gli standard qualitati-
lino, dalla domenica al mer- le nei paesi di Giovanni Pao- della facoltà. La cultura ita- rienza professionale. Mi vi». L’ente ha già certificato prodotti come l’olio extraver-
coledì e tre a Stettino dal lo II e Benedetto XVI? «Bella liana viene vista positiva- piace il rischio di non essere gine di oliva Vulture Dop, i fagioli bianchi di Rotonda Dop,
giovedì al sabato dove ap- domanda. Il nostro diparti- mente, l’esempio calzante è capito all’estero. I giovani l’agnello delle Dolomiti lucane e il cavolfiore della Valle
punto insegna nella facoltà mento dipende dalla facoltà quello di Elio Vittorini. Cer- devono capire le differenze dell’Ofanto. Le prossime produzioni per le quali è previsto
di Lettere e Linguistica, che di teologia. La struttura ha co nel mio piccolo di favori- culturali». l’avvio delle procedure di controllo e di certificazione sono
collabora da anni con il polo combattuto la repressione re i collegamenti tra la Basi- Francesco Menonna l’Igp Lucanica di Picerno e l’Igp Marroncino di Melfi.
universitario di Bari. Luca del regime nazista e la pro- licata e la Puglia nel conte- f.menonna@luedi.it