Sei sulla pagina 1di 53

ARIEL

Angelo Custode delle persone nate tra l8 e il 12 novembre Signore, voglio liberarmi dai lacci della materia, per percorrer e i Tuoi Spazi infiniti, il Tuo Mondo Spirituale. oglio andare oltre il mondo concreto, materiale , per saturarmi di eternit!" Svelami Angelo A#$%&, tutti i Segreti racc'iusi nella Tua (ivina profondit !, perc') io possa trasmette rli alla

Inno al sole
Ascolta, beato, tu c'e 'ai leterno occ'io c'e tutto vede, Titano di luce doro, $perione, luce del cielo, da te stesso generato, instancab ile, dolce vista dei viventi, a destra genitore dellauror a, a sinistra della notte, c'e temperi le stagioni, danzando con piedi di *uadrupe de, buon corridore, sibilante, fiammegg iante, splendent e, auriga, c'e dirigi il cammino con i giri

Societ! dei miei fratelli +mani. $llumina, Signore, i miei centri di percezion e spirituale, perc') io possa rivelare e mostrare ai miei fratelli i tesori nascosti, addorme ntati nelle profondit ! del mio e del loro essere. % a *uel punto, concedim i la grazia di portare a buon fine la mia esistenza, perc') la mia riuscita sar! anc'e la Tua e *uella del Creatore e Signore dell+nive rso, per il sommo ,ene di tutti. %ssenza

del rombo infinito, per i pii guida di cose belle, violento con gli empi, dalla lira doro, c'e trascini la corsa armonios a del cosmo, c'e indic'i le azioni buone, fanciullo c'e nutri le stagioni, signore del cosmo, suonatore di siringa, dalla corsa di fuoco, ti volgi in cerc'io, portatore di luce, dalle forme cangianti, portatore di vita, fecondo -adre, sempre giovane, incontami nato, padre del tempo,

Angelica. -ercezion e rivelatrice Con lapparec c'io fotografic o istantane o divino, 'o preso il negativo dei miei diversi corpi. &immagi ne appare a poco a poco. c'e cosa mi riveler!/ Attravers o un procedim ento magico, essa fa risaltare brillanti le mie *ualit!, e fa apparire in rosso i difetti. Con il tuo aiuto, Signore A#$%&, scopro la mia attuale personalit !. 0oto insospett ati doni scintillant

Signore immortal e, sereno, luminoso per tutti, del cosmo locc'io c'e tutto circonda, c'e ti spegni e ti accendi di bei raggi splendent i, indicatore di rettitudin e, c'e ami i rivi, padrone del cormo, custode della lealt!, sempre supremo, per tutti daiuto, occ'io di rettitudin e, luce di vita1 o tu c'e spingi i cavalli, c'e con la sferza sonora guidi la *uadriga. ascolta le parole, e agli iniziati mostra la via soave.

i e difetti profonda mente nascosti. 2ra so come agire, fisicamen te, emoziona lmente e mentalm ente, per cancellar e tutto *uel rosso e far s3 c'e le mie prossime foto brillino damore e di *ualit!. oglio c'e il mio riflesso sia luminoso, Signore, perc') serva da specc'io nel futuro palazzo dell%t! dell2ro. oglio essere 4uoco del Tuo 4uoco, &uce della Tua &uce. #iempi della tua

2 Sole, radiante $ddio. -adre nostro, Tu c'e crei le forma e dai con lombra rilievo alle cose visibili nellonda del Tuo splendore eterno, illumina della Tua &uce (ivina me 50ome e 0umero6 c'e puro di mente e di cuore, cerco in *uesta pratica le leggi per assurgere alla potest! dei 0umi1 fa c'e io intenda, dammi lumilt! per sapermi ignorante e la virt7 di prescinde re dalla sorda sensitivit ! della

essenza il mio serbatoio interiore, affinc') la tua energia sia il mio propellent e. -ianta in me il tuo Seme (ivino, perc') io sia il vettore della tua potente volont! damore. $ nfondi in me, ogni giorno laudacia di spingere la mia intelligen za sempre oltre" Signore, libera la mia memoria 8inconscia e cosciente 9 da tutti gli elementi in*uinanti . Allontan a dai miei sogni le immagini spavento se, mostr uose o

vita terrena, affinc') la voce della ,estia non mi seduca, e senta lalito del Tuo spirito fecondo. 2 Sole, Tu c'e spazzi le tenebre della :ran 0otte dei fantasmi passionali , degli spettri delle concupisc enze pi7 sfrenate, delle superbe creazioni dellorgog lio umano, di me illumina lignoranz a, io c'e mondo dai fremiti delle volutt! delle cose temporan ee 'o sete di verit! eterne.

libidinose, e f! c'e le mie visioni abbiano un senso ; C<2(. -er periodi di tempo incomme nsurabili , nel corso di esistenze ripetute, 'o io preso in prestito da esseri innumere voli ; a scapito del loro benesser e e della loro vita ; il mio nutriment o, il mio vestiario e ogni sorta di favori per mantener e il mio corpo in salute, nella gioia e per difenderlo contro la morte. 2ggi pago i

2 Sole, sfolgorant e $ddio. Tu c'e solo ai ciec'i nascondi la Tua &uce, non negare il Tuo raggio e la Tua provviden za a me c'e cerco la verit!, e fa c'e i tuoi messagg eri di &uce, Angeli alati mi convertan o allintellig enza della verit! delle cose visibili. Sole dei Soli, 2cc'io di 4uoco, di cui ogni raggio = un Sole, Tu sei la 4orza c'e muove i mondi. Sole di 4uoco, Tu in alto nellorbita immensa dellunive

miei debiti, offrendo, perc') venga distrutto, *uesto corpo c'e 'o tanto amato e vezzeggia to. (o la mia carne a c'i 'a fame, il mio sangue a c'i arde di sete, la mia pelle per coprire gli ignudi, le mie ossa per rianimare i morenti... ergogna a me se indietreg gio davanti a *uesto sacrificio. ergogna a voi tutti se non osate accettarlo 5(opo di c'e ; immagina ndomi nel silenzio come un mucc'iett o di

rso, sei come in basso, la vita vittoriosa del lupo sul debole agnello, del leone sul lupo, del vento sulla vela della nave, della nave sullonda del mare, dei volanti sullaria e sul vento, della terra sul seme, dellangui lla sulla melma. &a Tua forza = creatrice e distruttric e, Tu trasformi il ferro in ac*ua di fuoco, Tu il fuoco trasformi in pietra. Tu vinci, Tu sei la vittoria perpetua della potenza e della

cenere in mezzo al fango; devo comprend ere c'e il sacrificio non = stato c'e un>illusion e nata dall>orgog lio, poic') non 'o niente da dare perc') io sono niente6 ; -adre dorato c'e sei ovun*ue e c'e riposi nel sole e nella terra santa. (ona a noi l>intellige nza delle tue forme e l>amore del tuo %ssere. Cancella la nostra macc'ia, tiraci dal fango ove siamo caduti. #endici somiglian

vita. $l Tuo alito mi dia la vittoria nel passare attravers o gli ostacoli della vita, di abbatterli e di demolirli e di ridurli in cenere, come luragano e la tempesta vince e piega il tenue gambo dellerba velenosa. &a Tua mano mi conceda il potere di resistere nella lotta contro il male, contro lo spirito cattivo c'e prende le sembianz e della creatura umana, del figlio della femmina adultera, del serpente

ti alla santa Madre e generaci nell>amor e perfetto. -adre nascosto e molto evidente. -ossessor e della &uce eterna , Creatore magico dei mondi. :uarisci i nostri corpi, pacifica le nostre anime, libera i nostri spiriti. 4acci eredi della gloria dove brillano i tuoi figlioli benamati. 4allo, Signore. ?0overim Te, noverim me@. -SA&M+S AC ; LAUS CANTICI

mortale col suo morso dolcissim o. (ammi la pi7 potente delle Tue faville roventi, perc') nulla mi seduca c'e tu non voglia, annulla lincertez za nelle decisioni c'e mi salvano, e fammi come la Tua favilla. incendio di forza viva e vera per la con*uista della Tua &uce. 4orza e fonte di ogni forza, Sole dei Soli, dammi la persevera nza del Tuo potente calore, perc') nelletern

DAVID BC 1 Dui 'abitat in protectio ne Altissimi, sub umbra 2mnipote ntis commora bitur. 2 (icet (omino. E #efugium meum et fortitudo mea, (eus meus, sperabo in eum F. G Duoniam ipse liberabit te de la*ueo venantiu m et a verbo maligno. H Alis suis obumbra bit tibi, et sub pennas eius confugies 1 scutum et lorica veritas eius. I 0on timebis a timore nocturno, a sagitta volante in

o succeders i delle vite io sia il dominato re delle passioni, il dominato re della illudente incatenaz ione alla vita senza vita. 2 Sole, se tu volessi oscureres ti il mondo e la valle della morte sarebbe eterna, ma fa c'e il mio spirito conosca le sette stelle del grande albero maestro, e da esso io mangi e tragga frutto sapiente ;;;;

Inno a Gea
#iconosco lessenza

die, J a peste perambul ante in tenebris, ab eKtermini o vastante in meridie. L Cadent a latere tuo mille et decem milia a deKtris tuis1 ad te autem non appropin* uabit. 8 erumta men oculis tuis considera bis et retributio nem peccatoru m videbis. B Duoniam tu es, (omine, refugium meum. Altissimu m posuisti 'abitacul um tuum. 1C 0on accedet ad te malum, et flagellum non

dellunica (ea, generatri ce di tutte le esistenze1 le sue forme sono infinite, %lla manifesta se stessa nel nostro amore e tutti noi siamo suoi amanti. Tratto tutti gli esseri con rispetto, poic') la (ea vive in ognuno di essi tanto *uanto in me. Tollero tutte le altre religioni e non costringo nessuno ad unirsi al Cerc'io della (ea1 la (ea stessa provvede a c'iamare coloro c'e sono pronti ed essi

appropin* uabit tabernacu lo tuo, 11 *uoniam angelis suis mandabit de te, ut custodian t te in omnibus viis tuis. 12 $n manibus portabunt te, ne forte offendas ad lapidem pedem tuum. 1G Super aspidem et basiliscu m ambulabi s et conculcab is leonem et draconem . 1H Duoniam mi'i ad'aesit, liberabo eum1 suscipiam eum, *uoniam cognovit nomen meum. 1I Clamabit ad me, et

sentirann o il Suo ric'iamo. %sprimo la mia adorazion e alla (ea ristabilen do le*uilibri o sul suo pianeta. Mangio principal mente cereali, verdura e frutta, dimodoc' = il cibo sul pianeta sia sufficient e per tutti1 ogni*ualv olta mi nutro rivolgo un ringrazia mento alla (ea, fornitrice di tutte le energie1 non rifiuto di mangiare con moderazi one carne animale, ma ogni*ualv olta lo faccio, rivolgo un ringrazia

ego eKaudiam eum1 cum ipso sum in tribulatio ne1 eripiam eum et glorificab o eum. 1J &ongitudi ne dierum replebo eum et ostendam illi salutare meum. Pater noster, qui es in caelis: sanctific tur no!en tuu!: a"# niat re$nu! tuu!: fiat #ol%ntas tua, sicut in caelo, et in terra& Pane! nostru! coti"i'n u! "a no(is )*"ie: et "i!+tte no(is " (ita

mento allo spirito dellanim ale c'e mi nutre. 0el Cerc'io della (ea creo il consenso per mezzo del rispetto delle differenti opinioni1 riconosco c'e nel percorso della (ea vi sono molti percorsi. 0ella mia casa creo un luogo sacro per la (ea, in cui pregarla e compiace rla1 medito e rivolgo il mio pensiero alla (ea tre volte al giorno. al mattino, a mezzogio rno e alla sera. &a sessualit! = il Suo

nostra, sicut et nos "i!+tti! us "e(it*ri (us nostris, et ne nos in"%cas in tentati* ne!, se" l+(era nos a !alo& e)-e) as)er e)-e) Io Sono quello c)e Io Sono .as)e! - Il No!e /en 01i$lio2 3ala4) 0An$eli2 5 A"onai 0Si$nore 6Eterno2 5 El El-o n 0Dio Alti ssi!o2 5 A#inu 0Nostro Pa"re2 5 Elo)ai 03io Dio2 Elo)i! 0Dio2 5

Sacramen to, godo del suo dono e benedico coloro con cui lo condivido con affetto e amore, ricordand o c'e il sopravve nto della gelosia = causa della cessazion e del ciclo della rinascita. Annuncio la (ea al mondo attravers o buone opere, onesto lavoro e semplici atti di bellezza e amore. ;;

Inni a .orus
Attravers o il tuo nome #a, tu, falco del Sole M Te invoco. Tu, tra i gloriosi il pi7

Elo)ei4) e! 0Dio nostro2 5 7ir8e) 0Colui c)e #e"e e Pro##e" e2 5 3e4a""i s)4)e! 0Sal#ato re2 5 Nissi 0!io !iracolo 25 9senu :o /ore); 0Creator e2 5 T<i"4enu 0Colui c)e = nel Giusto2 5 Tse#a8ot 0sc)iera2 5 Ro8i 0Pastore 25 Ro>)8e4 )a 0Guarito re2 5 S)alo! 0Pace2 5 Haggo'el [o >goali6 8 #edento re9 N Emeth (Verit) Abba, Padre ed Imma, Madre + Rachum

glorioso. Attravers o il tuo nome <armac'i s, :ioventu dellAlba, M A te c'iedo di apparire ed innalzarti" Attravers o il tuo nome Mau, Tu leone del potere, M Te invoco nella calda ora di mezzogio rno" Attravers o il tuo nome Tum, Tu falco di Tutti, M Te invoco nel tramonto Cremisi" Attravers o il tuo nome O'ep'; #a, Tu, scarabeo della notte, M Te invoco, 2 sole di Mezzanot te" Attravers o g<eru;

(Compas sione) + 'al olla! Padrone di tutto + "aelohi m (de#li $ei) + "a'Cha%i m (dei &i&enti) + ol' hannesh amot (di tutte le anime) + Echad (l'(no) + "a)ados h *aruch" u (+anto e *enedet to) + malei Rachami m (pieno di ,ra-ia) + Immanu el ($io con .oi) + +elichot (Perdon o) + /"(a)0( e)" ; A(20 2&AM 8S. del mondo9 Ruach "a odesh (+pirito +anto)

-a;Oraat, Tu, signore della (ifesa, M Te invoco dal grande silenzio" Attravers o il tuo nome <22#$, Tuo sacro nome segreto, M Te io invoco, e Te io acclamo, 2 Signore :uerriero dalla fiamma rosso rubino" Colpisci colpisci magnifica frusta M Sguainati sguainati spada fiammegg iante" 4iglio incoronat oe Signore con*uista tore <orus endicato re Mia la testa dellUom o in

+ .e(re? @A:A -os)B() (esBt)er Cel-on (etsBl s)a""a-it)lonD n @A:E 8o!arla)#)0a"o nai2 !ac)siu!etsu" )Dt)i8elo)a8e()t)ac )-(o @A:F 4i)u8 -atsi-l04 2)a!i>> ac) -Dqus) !i""e() er )a##ot) @A:G (e8e()rD t)o -Dse4) lD4) #et)a0c2 )at)4enD>)D -# tec)se) tsinnD) #esoc)Br D) 8a!itto @A:H lo8t)i-rD8 !i>>ac) a")lD-el

questo rito / Tanto aguzzo ed elusivo come di Falco la mia vista/ Attravers o la mia testa ti invoco ! "ignore della luce/ "ono #o il $iglio unico / del "ole e della %una di entram&i 'iorno e (otte) / Attravers o il mio cor*o io ti invoco e *rego Te) +er me sar, un segno dato a nessun altro / salvalo come *arte di te ! $iglio dalla testa di $alco/ Attravers o il sim&olo io ti invoco !

D) !Bc)Bts -DCu>) -o!D! @A:I !i""e() er (D8o>)el -a)alo4 ) !iqqet) e() -Ds)u") tso)orDi! @A:J -i>>ol !itsi""e 4)a 8ele>) ure()D( )D) !i-!i-n e4)a8 Ble-4)a lo8 -i$$Ds) @A:K raq (eCB-ne -4)a t)a((i-t ) #es)illu !at) res)DCi!tir8e) @A:@ 4i--8attD ) A"ona!ac)siCel-on sa!tD !eCone4 )a @A:AL lo8t)e8unne )

+otente) / - mio il trion$ante sim&olo di A*o*his / #l .istruttor ee *otente "ignore dell!scu rit,) / "ono io a *osseder e la *arola del .o**io +otere ed lantico /anto che sto cantando in questa ora) nella mia mano la tua "acra "*ada che avr, la Rivincita Mia = la testa del 4alco di 4iamma. M 4iglio di $side ed 2siride = il mio nome" Sono io c'e 'o protetto mio padre, M %d io 'o

8Ble-4)a rDCD) #ene$)a C lo8-iqra() (e8o)ole 4)a @A:AA 4i-!al8D 4)D-# -etsa##e )-lD4) lis)!Dr4 )a (e4)ol"erD4)e -4)a @A:AE Cal4a>>a-i ! -isD8une 4)a >enti$$o>) (D8e()e n ra$)le4) a @A:AF Cals)ac)al# D>)et)e n ti")ro4) tir!os 4e>)i-r #et)anni -n @A:AG 4i- ()ic)Ds)aq #a8a>)al let)B)u 8asa$$e( )B)u 4i--D")aC s)e!i@A:AH

reso fertile mia madre con lAmore $o sono il vendicato re del innomina bile terrore, M (el :rande TPp'on, $o sono il cacciator e potente M % sono io, colui c'e 'a innalzato la sua Sacra testaM %d il coccodrill o del 0ilo = stato sconfitto" Sono io c'e nascondo il blu del cielo notturno M Con la mia grande 0emPss $o mi innalzo e volo" Sono io c'e dimoro al timone (ella barca di

-iqrD8Bni -#e8eCen B)u Ci!!o-8D no4)i()etsDrD ) 8ac)allet sB)u #a8a4)a( (e")B)u @A:AI 8ore4) -D!i-! 8as(i-CB )u #e8ar8B) u (i-s)uCD t)i;;

In#oc a<ion e AGNI


-ortami, o Agni, alla ricc'ezza per la strada giusta... risparmia mi l>errore c'e mi fa smarrire1 risparmia mi le malattie. -roteggi mi sempre con i tuoi custodi

#a, nel reame infinito $o c'e porto la magica doppia bacc'etta del potere % la croce dell2ro e il 4iore di #ubino -erc') sono <orus, colui c'e = invocato in *uesta ora " Colpisci colpisci magnifica frusta M Sguainati Sguainati spada fiammegg iante" 4iglio incoronat oe Signore con*uista tore

instancab ili. 0on mi lasciare in balia del malvagio, del distruttor e, del mentitore , n) in preda alla sfortuna ; $nno

a .er! es
orfico Ascoltam i, <ermes, messagg ero di Qeus, figlio di Maia dal cuore indomabil e. Ascoltami , giudice nelle gare, signore dei mortali, benevolo, scaltro, messagg ero dallagile passo e dai

calzari alati, amico degli uomini, araldo per i mortali. Ascoltami , tu c'e gioisci degli esercizi ginnici e dei sottili inganni1 tu c'e porti i serpenti e rec'i ogni annuncio e proteggi i guadagni1 tu, liberatore dallango scia, c'e 'ai nelle mani le armi irreprensi bili della pace. Ascoltami , dio del Corico, beato, provvido, elo*uente , aiuto nelle opere, amico dei mortali nelle necessit!.

tu, arma terribile e venerand a per gli uomini, ascolta la mia supplica e concedim i in sorte un alto compime nto della vita nelle azioni, nelle grazie del discorso e nel ricordo. ;;; $nno al

Dio Aton
Tu ti ergi glorioso ai bordi del cielo, o vivente Aton" Tu da cui nac*ue ogni vita. Duando brillavi dallorizzo nte a est riempivi ogni terra della tua bellezza

Inno a MALI
<ring, 2 (istruttric e del Tempo, S'ring, 2 Tu Terrifica, Oring, Tu C'e sei benefica, (etentric e di tutte le Arti, Tu sei Oamala, (istruttric e della superbia

sei bello, grande, scintillant e, iaggi al di sopra delle terre c'e 'ai creato, abbraccia ndole nei tuoi raggi, tenendole strette per il tuo amato figlio. Anc'e se sei lontano, i tuoi raggi sono sulla Terra1 Anc'e se riempi gli occ'i degli uomini, le tue impronte non si vedono. Duando sprofondi oltre il confine occidenta le dei cieli la terra = oscurata come se fosse arrivata la morte1 allora gli uomini dormono

dell%ra di Oali, C'e sei gentile con &ui dai capelli infeltriti, (ivoratric e di &ui C'e divora, Madre del Tempo, C'e sei brillante come le 4iamme della (issoluzio ne finale, Moglie di &ui dai capelli infeltriti, 2 Tu dalla formidabil e espressio ne, 2ceano di nettare di compassi one, Misericor diosa, aso di :razia, &a cui Misericor dia = senza limiti, C'e sei raggiungi bile solo per la Tua :razia, Tu C'e sei 4uoco,

nelle loro stanze, il capo coperto, incapaci di vedersi tra loro1 vengono loro sottratti i tesori da sotto la testa e non lo sanno. 2gni leone esce dalla sua tana, tutti i serpenti emergono e mordono. $l buio = totale e la terra silente. Colui c'e li 'a creati riposa nellorizzo nte. &a terra si illumina *uando sorgi con il tuo disco scintillant e di giorno. (avanti ai tuoi raggi loscurit! viene messa in

,runa, 0era di colore, Tu C'e accresci la gioia del Signore della Creazione , 0otte di Tenebre, $mmagine del (esiderio, %ppure &iberatric e dai legami del desiderio, C'e sei oscura come un banco di 0uvole, % porti la &una crescente , (istruttric e del peccato nell%ra di Oali, Tu c'e ti compiaci delladora zione delle vergini, C'e sei il #ifugio degli adoratori delle vergini, C'e ti compiaci

fuga, il popolo delle (ue Terre celebra il giorno, tu lo svegli e lo metti in piedi, loro si lavano e si vestono, sollevano le braccia lodando il tuo apparire, poi su tutta la terra comincia no il loro lavoro. &e bestie brucano tran*uille, gli alberi e le piante verdeggia no, gli uccelli lasciano i loro nidi e sollevano le ali lodandoti. Tutti gli animali saltellano sulle zampe tutti gli esseri alati volano e si posano di nuovo tornano

dellallegr ezza delle vergini, C'e Sei l$mmagin e della vergine, Tu C'e vag'i nella foresta Radamba, Tu C'e sei giovane, C'e 'ai voce sommess ae gentile, &a Cui voce = dolce come il canto di un uccello C'aRrava Ra, C'e bevi e sei lieta con il vino Radambar i, % la cui coppa = un cranio, C'e indossi una g'irlanda di ossa, Tu C'e ti compiaci del &oto, % C'e sei seduta sul &oto, C'e dimori nel centro del &oto, C'e

alla vita *uando tu sorgi. &e navi salpano su e gi7 per il fiume. Alla tua venuta si aprono tutte le strade. (i fronte al tuo volto i pesci saltano nel fiume. $ tuoi raggi raggiungo no loceano verde. Tu sei colui c'e mette il seme masc'ile nella donna, tu sei colui c'e crea il seme nelluomo , tu sei colui c'e risveglia il figlio nel ventre ella madre, accarezza ndolo perc') non pianga. Anc'e nellutero

gradisci la fragranza del &oto, C'e ti muovi con loscillant e andatura di una <angsa, (istruttric e della paura, C'e assumi tutte le forme a volont!, &a cui dimora = a Oama; rupa, C'e sempre gioc'i al Oama; pit'a, 2 Magnifica ,2 $nsinuant e c'e induci ogni desiderio, &a cui dimora = nellocea no di canfora, C'e ti rallegri *uando sei adorata con il iSa <ung, Tu C'e minacci

sei la sua balia. Tu dai respiro a tutta la tua creazione , aprendo la bocca del neonato, e dandogli nutriment o. Duando il pulcino cinguetta nelluovo gli dai il respiro perc') possa vivere. Tu porti il suo corpo a maturazio ne in modo c'e possa rompere il guscio. % cos3 *uando lo rompe corre sulle sue zampette, annuncia ndo la sua creazione . ;;; Duante sono le tue opere" %sse sono

con il iSa <ung, $ncarnazi one di Oulac'ara , Adorata dai OauliRas, ,enefattri ce dei OauliRas, 2sservant e di Oulac'ara , :ioiosa, #ivelatric e del sentiero dei OauliRas, #egina di Oas'i, (issipatri ce di sofferenz e, Tu C'e dimori nella montagn a doro, C'e sei come un raggio di &una sulla montagn a doro, C'e sei (istruttric e di tutte le inclinazio ni malvagie, % delle afflizioni dei OauliRas, Signora

misterios e agli occ'i degli uomini. 2' unico, incompar abile (io onnipoten te, tu 'ai creato la terra in solitudine come desidera il tuo cuore, gli uomini tu 'ai creato, e le bestie grandi e piccole, tutto ciT c'e = sulla terra, e tutto ciT c'e cammina, tutto ciT c'e fende laria suprema, tu 'ai creato strani paesi, O'or e Ous' e anc'e la terra d%gitto, tu metti ogni uomo al posto giusto con cibo

dei Oaulas, 2 Tu c'e per mezzo dei tre iSas, Oring, <ring, S'ring, sei la (istruttric e della paura della Morte. A Te io minc'ino . 8N (A0QA S%& A:: $a 8(aRini N formula c'od UDui in *uesto luogo ...U9

INV9 CANI 9NE DAMI NI

$o sono la (aRini 0era, (ea del uoto, danzatric e del cielo, Sono cielo notturno privo di stelle, lago senza alcun

e possedim enti e giorni c'e sono contati. :li uomini parlano molte lingue, sono diversi nel corpo e nella pelle, perc') tu 'ai distinto popolo da popolo. 0ellAltro Mondo tu fai s3 c'e il 0ilo straripi, conducen dolo a tuo piaciment oa portare vita agli egizi. Anc'e se tu sei signore di tutti loro, signore delle loro terre, ti affatic'i per loro, brilli per loro, di giorno sei il disco solare, grande nella tua maest!,

riflesso. Duando assumo sembianz e umane, il mio aspetto = minaccios o Con pelle e capelli nero;blu % gioielli debano e giaietto $n un cielo dun profondo blu zaffiro siedo su un loto dai petali doro, e dal cuore di velluto nero Duando 'o due braccia, impugno il vaSra e la campana Duando 'o *uattro braccia, porto con me anc'e cappio e pungolo, 0ella mia forma a sei braccia, aggiungo lascia e il mala, &e mie vere

anc'e alle terre lontane 'ai portato la vita, stabilend o per loro uninonda zione del 0ilo nei cieli, c'e cade come le onde del mare bagnando i campi su cui abitano. Duanto eccelse sono le tue vie, o' Signore delleterni t!" <ai stabilito un 0ilo nei cieli per i forestieri. -er il bestiame c'e cammina ogni terra, ma per l%gitto il 0ilo sgorga dallaldil! . $ tuoi raggi nutrono campi e giardini.

fattezze risiedono nelle profondit ! dello spazio, nelle vaste estensioni del silenzio Ma al suono di <+M, io emergo nella forma di un nero vaSra rotante bordato doro $ntorno a me molteplici <+M, come grani di un rosario, vorticano ed esplodon o, scagliand o perle di luce blu in ogni direzione. Sono c'iamata con molti nomi. Come 0airatmP a, sono loscuro volto del uoto,

V per te c'e vivono Tu fai le stagioni per il bene delle tue creature, linverno per rinfrescarl e, lestate perc') possano gustare il tuo calore. <ai creati cieli lontani in cui tu possa risplender e. $l tuo disco, nella tua solitudine , veglia su tutto ciT c'e 'ai fatto apparend o nella sua gloria e brillando vicino e lontano. (alla tua unicit! dai corpo a milioni di forme, citt! e villaggi, campi, strade e il fiume.

onde su un oceano senza luce. Sono la (ea dalla testa di corvo, colei c'e vola in alto, dal piumaggi o nero, verde, blu e violetto Sono la nera (ea della morte c'e tiene il mondo tra le sue braccia. Al mio ritorno alle ac*ue profonde sono la madre c'e genera i propri figli dal nulla oscuro, c'e osserva le loro vite e le loro morti. $o sono lemanazi one irata di aSra (aRini, dal cristallo arcobalen

Tutti gli occ'i ti osservan o, lucente disco del sole. 0on c= nessuno c'e ti conosca, tranne AR'enato n, tuo figlio. :li 'ai dato comprens ione dei tuoi intenti. &ui capisce il tuo potere. Tutte le creature del mondo sono nelle tue mani, proprio come tu le 'ai fatte. Con il tuo sorgere, esse vivono. Con il tuo tramontar e, esse muoiono. Tu stesso sei la durata della vita. :li uomini vivono attravers

o e sono anc'e la sua origine dal vuoto oscuro. (anzo col mio ,'airava ai battiti del cuore dellunive rso % dalla nostra danza scaturisco no milioni di comete vorticanti c'e divengon oi guardiani dei mondi del vaSra Duando la danza si ferma, le comete fanno ritorno % luniverso = riassorbit o nei nostri passi $o creo dal vuoto e ric'iamo le cose perc') ritornino strappo via ogni forma e ogni attaccam

o di te $ loro occ'i ricolmi di bellezza fino allora del tuo tramonto. 2gni fatica viene messa da parte *uando tu sprofondi a ovest. Tu 'ai stabilito il mondo per tuo figlio, lui c'e = nato dal tuo corpo, #e dellAlto %gitto e del ,asso %gitto, c'e vive nella verit!, Signore delle (ue Terre, 0eferR'e pure, Wanre il 4iglio di #e, c'e vive nella verit!, Signore dei (iademi, AR'enato n grande nella

ento &e mie ung'ie s*uarcian o i legami i cui framment i danzano ai venti del prana. Sono *ueste le mie bandiere di preg'iera , e gli stendardi delle mie guerriere Coloro c'e spargono i brandelli del Rarma Ai venti del vuoto -er dar vita alla danza dei mondi -osso aiutare laspirant e, ma sono pericolos a perc') lo priverT di tutti i suoi possedim enti. Se lui vi rinuncia volentieri danzerem o insieme nelle loro

lung'ezza dei suoi giorni. % per la 0obile Moglie del #e colei c'e ama, per la Signora delle (ue Terre, 0efernefr uate; 0efertiti, possa lei vivere e fiorire per leternit!.

ceneri Ma se vi aggrappa perder! la mente e il cuore $o ricerco solo coloro c'e sono pronti per la piena liberazion e. &asciatevi tutto alle spalle e troverem o la bellezza nel vuoto c'e rimane.

Inno a 9siri" e
!maggio a te !siride "ignore delletern it, Re de#li $ei che hai molte*lici nomi che hai $orme sacre tu essere di $orma occulta nei tem*li tu che hai il 0a sacro1

All8Et ere
2 tu c'e 'ai leccelsa forza per sempre indistrutti bile di Qeus, parte degli astri, del Sole e della &una, c'e tutto domi, spirante fuoco, scintilla per tutti i viventi, %tere c'e splendi in

Tu sei il governat ore di Tattu 23usiris4 e anche *otente in "e5hem 2%eto*olis 41 Tu sei il "ignore verso il quale le *reghiere sono dirette nel nome di Ati tu sei il +rinci*e del ci&o divino in Anu1 Tu sei il "ignore che commem orato in Maati lAnima !cculta il "ignore di 6errt 2-le*hant ine4 il su*remo "ovrano nel Muro 3ianco 2Men$i41 Tu sei lAnima di #a, il suo proprio corpo, e possiedi il suo luogo

alto, elemento ottimo del cosmo, o germoglio splendent e, apportato re di luce, rilucente di stelle, invocand o ti supplico di essere temperat oe sereno.

Inno orfico alla Luna


Ascolta, dea regina, portatrice di luce, &una divina, Mene dalle corna di toro, c'e corri di notte, ti aggiri nellaria, notturna, portatrice di fiaccole,

di riposo in <enensu 8<eraRleo polis9. Tu sei colui c'e = caritatevo le e sei pregato in 0art. Tu fai si c'e la tua anima venga elevata. Tu sei il Signore della :rande Casa in O'emenu 8<ermopo lis9. Tu sei il potente di vittorie in S'as; 'etep, il Signore delleterni t!, il :overnat ore di AbPdos. $l cammino del suo trono = in Ta; tc'eser 8una parte di AbPdos9. $l tuo nome = consolida to nelle bocc'e degli uomini.

fanciulla, Mene dai begli astri, crescente e calante, femmina e masc'io, splendent e, ami i cavalli, madre del tempo, portatrice di frutti, luminosa, triste, c'e risc'iari, ti accendi di notte, c'e tutto vedi, ami la veglia, ti circondi di begli astri, godi della tran*uillit ! e della notte felice, &ampetie, dispensat rice di grazia, porti a compime nto, ornament o della notte, guida degli astri,

Tu sei lessenza delle (ue Terre 8%gitto9. Tu sei Tem, colui c'e nutre Oau 8(oubles9 , il :overnat ore delle Compagni e degli (ei. Tu sei lo Spirito caritatevo le tra gli spiriti. $l dio dell2cea no Celeste 80u9 attirava da te le sue ac*ue. Tu emani il vento del nord al vespro e il respiro dalle tue narici alla soddisfazi one del tuo cuore. $l tuo cuore rinnova la sua giovinezz a, tu produciX. &e stalle nelle

dallampi o manto, dal moto circolare, fanciulla sapientiss ima, vieni, beata, benevola, dai begli astri, del tuo splendore rifulgente , salvando i tuoi nuovi supplici, fanciulla. ;;;;

Inno Di Ne!e si
2 0emesi, ti celebro, dea, somma regina, tutto vedi, osservan do la vita dei mortali dalle molti stirpi1 eterna, augusta,

*uote celestiali sono obbedient i verso di te e le grandi porte del cielo si aprono innanzi a te. Tu sei colui verso il *uale le preg'iere sono dirette nel cielo del sud e grazie sono offerte da te nel cielo del nord. &e imperitur e stelle sono sotto la tua sorveglia nza e le stelle c'e non tramonta no mai sono i tuoi troni. 2fferte appaiono innanzi a te secondo il decreto di Oeb. &e Compagni e degli (ei

c'e sola ti rallegri di ciT c'e = giusto, c'e muti il discorso molto vario, sempre incerto, c'e temono tutti i mortali c'e mettono il giogo al collo. perc') a te sempre sta a cuore il pensiero di tutti, n) ti sfugge lanima c'e si inorgoglis ce con impulso indiscrimi nato di parole. Tutto vedi e tutto ascolti, tutto decidi1 in te sono i giudizi dei mortali, testimone supremo. ieni, beata, santa,

pregano te e gli dei del Tuat 8Altro Mondo9 annusano la terra per renderti omaggio. &e somme parti della terra si inc'inano innanzi a te e i limiti dei cieli ti implorano con supplic'e *uando ti vedono. Coloro c'e sono sacri sono sconfitti innanzi a te e tutto l%gitto ti ringrazia *uando incontra la Tua Maest!. Tu sei lo Spirito; Corpo c'e sorge, il governat ore degli Spiriti; Corpi1 il tuo rango = permane nte,

agli iniziati sempre soccorritri ce. concedi di avere una buona capacit! di riflettere, ponendo fine agli odiosi pensieri empi, arroganti, incostanti .

radicato = il tuo dominio. Tu sei il SeR'em 8-otere9 della Compagni a degli (ei, grazioso = il tuo volto e amato da c'i lo vede. &a paura di te prevale in tutte le terre a causa del tuo perfetto amore, ed essi gridano il tuo nome rendendol o il primo dei nomi, e tutta la gente ti fa delle offerte. Tu sei il signore c'e = commem orato nei cieli e sulla terra. Tante sono le grida fatte a te alla commem orazione

del +aR e con un solo cuore e voce l%gitto innalza grida di gioia a te. ETu sei il :rande Capo, il primo tra i tuoi fratelli, il -rincipe della Compagni a degli (ei, linstaurat ore del :iusto e della erit! dovun*ue nel mondo, il 4iglio c'e = stato posto nel grande trono di suo padre Oeb. Tu sei il diletto di tua madre 0ut, il potente di valore, c'e abbatt) il maligno Sebau. Tu resistetti e scoffissi

il tuo nemico, e portasti la paura nel tuo avversari o. Tu porti i limiti delle montagn e. $l tuo cuore = fisso, le tue gambe sono ferme. Tu sei lerede di Oeb e della sovranit! delle (ue Terre 8%gitto9. %gli 8Oeb9 'a visto i suoi splendori, egli 'a decretato per lui la guida del mondo tramite la sua mano fino alla fine dei tempi. Tu 'ai creato *uesta terra con la tua mano, e le ac*ue, e i venti, e la vegetazio ne, e

tutto il bestiame, e tutti gli uccelli piumati, e tutti i pesci, e tutte le cose striscianti e di consegue nza tutti gli animali selvatici. $l deserto = legittimo possedim ento del figlio di 0ut. &e (ue Terre 8%gitto9 sono soddisfatt e di incoronar e te sul trono di tuo padre, al pari di #a. ETu ruoti nellorizzo nte, tu 'ai illuminato le tenebre, tu emetti aria dalle tue piume, e tu inondi le (ue Terre

come il (isco allalba. &a tua corona permea la sommit! del cielo, tu sei il compagn o delle stelle e la guida di ogni dio. Tu sei caritatevo le nel decretare e parlare, il favorito della :rande Compagni a degli (ei, e il prediletto della -iccola Compagni a degli (ei. Sua sorella 8<at'or9 l'a protetto, e 'a respinto lo spirito maligno e 'a sviato le piag'e 8del diavolo9. %lla proferisce la formula magica col

magico potere della sua bocca. &a sua lingua era perfetta e non 'a mai fermato una parola. Caritatev ole nel dominio e nella parola era <at'or, la donna dalle parole magic'e, la sostenitri ce di suo fratello. %lla lo cerca continua mente, ella vaga tuttattor no a *uesta terra di dolore e non si posa senza averlo trovato. %lla creT la luce con le sue piume, ella creT laria con le sue ali ed emise

il lamento di morte per suo fratello. %lla sollevT i membri inattivi i cuori dei *uali erano inerti, ella estrasse da lui la sua essenza, ella fece un erede, ella tirT su il bambino in solitudine , e il luogo dove non fu conosciut o, e crebbe in forza e statura e la sua mano era potente nella Casa di Oeb. &a Compagni a degli (ei gio3, gio3, allavvent o di <orus, il figlio di 2siride, il cuore del *uale era

risoluto, il trionfante , il figlio di <at'or, lerede di 2siride.

Con il merito c'e proviene da tutti i miei atti di bene, voglio lenire la sofferenza di tutte le creature, essere il guaritore del malato per tutto il tempo c'e soffre per la malattia... la mia vita, con tutte le mie rinascite, i miei possessi, i meriti c'e 'o ac*uisito o c'e ac*uisirT, tutto *uesto io lascio senza volerne trarre guadagno per me stesso, perc') ne sia favorita la salvezza di tutti gli esseri. 8,od'icarPavatara9 OL8Uni#erso, in tutti i suoi !olte>lici as>etti, sor$e "a !e, in !e tutta#ia ri>osa e sco!>arso non #8= essere alcuno c)e resti& Colui >erciP c)e #e"a l8e!issione, il !anteni!ento e il riassor(i!ento cosQ unificati, sen<a >arti, questi ris>len"e in#ero co!e i!!erso nel quarto stato 0>ost-sonno >rofon"o2O ; DISS9LVERE LE C9RRUNI9NI U4recce trafiggetemi, &ance costringetemi, Clave sfracellatemi, 4ulmini folgoratemi, -ossa volatilizzarsi, Tutto ciT c'e = effimero... ;;;;;; 1. W%<%W+Y 1. 1. Exaltator vav A< 'eP 2. Auxiliator 2. Y%&$Y>%& vav 3. Spes 3. S%Y$TA>%& 4. Absconditu 4. >%&AM$YA< 2. Pud s lame 5. MA<AS<$Y 5. Salvator d Pud 6. Laudabilis A< 6. &%&%<%>%& 3. samec' 7. Longanimi 7. >AOA>AYA< Pud s 8. OA<%T<%> tet 8. Adorandus %& 4. aPin 9. Misericors 9. <AQ$Y>%& lame 10. Propitiabili 10. >A&A($YA< s d 11. Exaltandus 11. &A>AW$YA mem < 5. men 12. Refugium 1. che Esalta 2. che Aiuta (Caritat evole) 3. di Speran za 4. nelle Tenebr e (Nasco sto) 5. che Guaris ce

12. <A<A>$YA < 13. Y%QA&%>%&

6.

14. M%,A<%>% & 15. <A#$Y>%& 7. 16. <ADAM$YA < 17. &A>AW$YA 8. < 18. OA&$Y>%& 19. &%W+W$Y 9. A< 20. -%<A&$YA < 10. 21. 0%&OA>%& 22. Y%YAY>%& 23. M$&A<%>%&11. 24. <A<%W+Y A< 12. 25. 0$T<$<AYA < 26. <A>A>$YA< 13. 27. Y%#AT<%> %& 28. S<%>%<AY A< 14. 29. #%Y$Y>%& 30. >2MA%>%& 15. 31. &AOA,%>%& 32. WAS<A#$Y A< 16. 33. Y%<+WYA < 34. &%<%<$YA 17. < 35. OAWAD$YA < 18. 36. MA0A(%>% & 37. >A0$Y>%& 38. <A>AM$YA 19.

'eP 13. s'in lamed lame 14. d 'eP alep' Raf 15. alep' 16. Raf 'eP17. tav 18. 19. 'eP zaPin Pud alep' lame 20. 21. d 22. daled 23. lamed alep' 24. vav 'eP 'eP 25. aPin 26. Pud zaPin 27. lame 28. d mem bet 29. 'eP 30. 31. 'eP res' 32. Pud 33. 'eP Ruf men 34. lamed 35. alep' 36. vav 37. Raf lame 38. d Pud lamed

Super 6. Omnia Decant 7. abilis Custos & Servat 8. or 9. Sublevator Erector Mirabilis 10. Invocandus Festinus 11. Ad 12. Audien13. dum Redemptor Solus Dextera Declinans 14. Malum Bonus Ex Seipso 15. Largitor 16. Auditor In Absco 17. ndito 18. Propulsator Sublator Maloru19. m Expectatio Patiens 20. Doctor Rectus Omnium 21. Cognit 22. or Clemens Gausus 23. Honorabilis Dominus 24. Virtutu m Spes 25. Omniu26.

Degno di Lode di Cleme nza da Adorare di Miseric ordia Benignevol e da Esaltare di Rifugio Decantabil e Su Tutto (Glorifi cato) Protettore e Salvat ore che Rialza che Rende Eretti Mirabile da Invocar e Sollecito allAsc olto che Redim e Solitario Esperto e Maschi o che Piega il Male Buono in Se stesso che Dona che

< 39. #A<A>%>%& 20. 40. Y%YAQ%>%& 41. <A<A<%>% & 42. M$YOA>%& 21. 43. W%W+&$Y A< 44. Y%&A<$YA 22. < 45. SA>A&$YA< 23. 46. >A#$Y>%& 47. >AS<A&$YA < 24. 48. M$Y<%>%& 49. W%<%W+> %& 25. 50. (A0$Y>%& 26. 51. <A<AS<$Y A< 52. >$MAM$YA< 27. 53. 0A0A>%>%& 54. 0$Y$T<A>% 28. & 55. M%,A<$YA < 56. -<+W$Y>% 29. & 57. 0%MAM$YA < 30. 58. Y%YA&%>%& 59. <A#A<%>% 31. & 60. M%TSA#A> %& 61. +MA,%>%&32. 62. YA<%<%>% & 63. >A0AW%>% 33.

vav vav peP 'eP 39. lame d nun 40. lame d Raf Pud 41. Pud 42. Pud mem 43. lame d 'eP 44. c'et 'eP vav 45. nun tav 'eP 46. 'eP 47. alep' alep' 48. Pud res' 49. tav s'in alep' 50. 'eP res' Pud 51. Pud alep' vav mem52. lamed 53. Raf bet vav s'in 54. res' Pud

m Finium Terr Velox Ad Condo27. nandu m Vinum 28. Ltific ans Triunus Quis Sicut 29. Ille Rex Domin 30. ator ternum Manen31. s Motor Omniu32. m 33. Revelator Justus 34. Index Pater Mittens 35. Magnus & Excels36. us Iudex 37. Miseric ors Secretus 38. Impen etrabili s 39. Caligine Tectus Superboru 40. m Depres sor 41. Rex Clest is 42.

Ascolta in Segret o che Difend e che Distrug ge i Mali di Aspett ative di Pazien za che Guaris ce Regolare che Rivela Tutto che Rende Cleme nti che Rende Gioiosi Degno di Onore Signore delle Virt Speranza per Tutti Veloce a Condo nare Vino che Reca Gioia Trinitario e Femmi na Come

& 64. M%<$Y>%& 34. 65. (AMA,$YA < 66. MA0AD%>% 35. & 67. >AY>A>%& 68. <A,+WYA36. < 69. #A>A<A>%& 70. YA,AM$YA 37. < 71. <AY$YA>%& 38. 72. M+WM$YA < 39.

40.

41.

42.

43.

44.

45.

46.

47.

c'et 55. vav lamed 56. 'eP 57. c'et 58. Raf vav Ruf mem 59. nun daled alep' 60. nun Pud c'et 61. aPin mem62. res' 'eP aPin 63. Pud 64. Pud 65. zaPin 'eP 'eP 66. 'eP mem Pud 67. Raf vav vav lame d 68. Pud lame d 'eP 69. samec' alep' 70. lame d aPin res' 71. Pud aPin

Sempitern us Fulciens 43. Omnia Amabilis Auditor 44. Gemitu m Omnia 45. Penetr ans 46. Sublevans 47. Oppres sos Super 48. Omne Nomen 49. Ens Supre mum 50. Mansuetus Vivificans Fons 51. Sapien ti Omnia 52. Pasce ns & Latens53. Delici Filioru m Homin 54. um 55. Liberalissi 56. mus Dator Omnia Videns57. Verbo 58. Omnia Produc ens Dominus 59. Univer sorum 60.

Quello che Re Domin atore che Resta in Eterno Motore del Tutto che Rivela Rivelatore dei Giusti Padre che Invia Grande ed Eccels o Giudice Miseric orso Segreto Impen etrabile Coperto dalle Nebbie che Umilia i Superb i Re dei Cieli Eterno che Sostie ne Tutto Amabile che Ascolta i Gemiti che in Tutto che

48.

49.

50.

51.

52.

53.

54.

55.

56.

57.

58.

59.

60.

s'in 72. lame d mem Pud 'eP vav 'eP vav daled nun Pud )ec)et s)in aPin mem mem nun nun alep' nun Pud tav mem bet 'eP peP vav Pud nun mem mem Pud Pud lame d 'eP res' c'et mem zadiR

Finis Univer sorum 61.

62.

63. 64. 65.

66.

67.

68.

69. 70.

71.

72.

Solleva gli Oppres si Nome Sopra Ogni Cosa Ente Supre mo Mansueto che Da la Vita Fonte di Sapien za che Pascol ae Ripara Tutto Delizia dei Figli degli Uomini che Dona Senza Vincoli che Vede Tutto Parola che Crea Tutto Signore degli Univer si Limite degli Univer si

61.

62.

63.

64.

65.

66.

67.

68.

69.

70. 71.

72.

res' vav mem bet Pud 'eP 'eP aPin nun vav mem c'et Pud daled men bet mem nun Ruf alep' Pud aPin c'et vet vav res' alep' 'eP Pud bet mem 'eP Pud Pud mem vav mem

Interessi correlati