Sei sulla pagina 1di 2

PRIMO RESPIRO (dopo 1 E tipi di diagnosi astrologica pag 7) Al momento della nascita il primo respiro stabilisce il nuovo e diverso

contatto di quel Mercurio Nostro (o Spirito Unuversale) con il mondo sub-Lunare (o mondo materiale). In quell'istante si genera il Sol o !iloso ico (o Anima) e di l" in poi il respiro non abbandoner# il corpo ino alla morte. Il momento del primo respiro $ quello in cui si orma una certa impressione e inclina%ione dell&anima. 'ale impressione pu( essere indagata attraverso una anamnesi astrologica genetliaca. Le caren%e arc)etipali c)e si vedranno nel tema natale indic)eranno i punti deboli dell'individuo* le sue inclina%ioni celesti e quali in luen%e negative possono colpirlo nel mondo esteriore. La costitu%ione del sistema astrale nelle conce%ioni della isiologia occulta di un tempo (c)e risc)ia oggi di divenire semplicemente +energetica,* per ortuna solo per alcuni) $ data da un preciso momento della nostra esisten%a. -i si immagina c)e in una condi%ione del tutto particolare (c)e adesso non $ possibile trattare) uno Spirito (Mercurio !iloso ico) riesce a prendere possesso di un sistema Sale (Sale !iloso ico) gra%ie ad un +buco, particolare tra i due mondi. .oi* lentamente* questo spa%io viene elaborato da quel Mercurio c)e lo adegua al ine della /venuta alla luce del sole/. Nell&atto della conce%ione vi $ soltanto uno Spirito c)e prende possesso di un luogo. 0uesto Spirito non )a un&Anima (anemos* aria) e tutto ci( c)e gli arriva dal mondo arriva mediato da un altro essere vivente c)e $ la madre. Non )a nessun contatto diretto con il pianeta* non $ nel pianeta e non gli appartiene. Se dovesse venire alla luce prematuramente* in natura* tornerebbe indietro* morrebbe. Nel momento in cui questo sistema $ pronto* questo spirito a in modo c)e questo il nascituro esca alla luce. 0uando esce alla luce l&individuo prende il primo respiro. .er la prima volta scambia con l&aria collettiva del pianeta. 1 un momento anc)e piuttosto drammatico* piuttosto di icile e il trauma $ proprio l&ingresso dell&anima nel misto. 2a quel momento non lascer# mai pi3 il respiro* da quel momento in poi respirer# ino a quando spirer#. 4 di nuovo si scioglieranno i contatti tra questi tre .rincipi !iloso ici. Nel momento in cui si orma l&anima* ci( avviene in un certo luogo e in un certo momento preciso e in quel preciso momento e in quel preciso luogo vi sar# un certo /campo/. 5i saranno attivi degli arc)etipi e il campo sar# plasmato da queste or%e sottili. 4 allora questo animo si ormer# in quel campo e ne acquisir# tutte le caratteristic)e. 6ra* pur sapendo c)e gli arc)etipi di quel campo non sono i pianeti c)e sono lass3* noi per( sappiamo c)e quei pianeti c)e sono lass3 sono un&espressione seconda delle or%e. 4 attraverso la lettura dei loro moti noi possiamo conoscere quali sono i reali moti degli arc)etipi c)e non possiamo vedere. 0uindi l&astrologia $ la c)iave per accedere ad un&interpreta%ione di come si stanno muovendo in quel momento gli Arc)etipi c)e tutto governano. 0ualsiasi sia per( l&4nte causale* se un individuo $ debole in un

certo 7aggio Arc)etipale* $ soggetto a certi tipi di intossica%ione. -i( dipender# dal atto c)e sul piano astrale avr# qualc)e punto debole e le intossica%ioni c)e sar# portato a prendere saranno relative alle or%e c)e gli mancano* ai punti in cui $ debole. Sul piano mentale sentimentale* ecc. $ lo stesso. -ertamente la terapia $ di erente se un pa%iente arriva dal terapeuta con l&epatite o sen%a il coraggio di prendere l&ascensore. 4ppure l&arc)etipo responsabile probabilmente $ lo stesso. Le oglie di 4ucalipto portano tutte lo stesso arc)etipo* ma non ci sono due oglie c)e siano uguali. Intanto perc)8 non ci sono due oglie c)e contengono la stessa quantit# di principi attivi con una continua varia%ione nel rapporto tra essi* ma neanc)e a livello di orma vi $ identit#9 se le sovrapponete tutte* milioni e milioni di oglie* non ne troverete due uguali: In questi casi cosa si deve are; 6sservare qual $ la costitu%ione arc)etipale e rinforzare quello che vi di debole (sia isicamente c)e psic)icamente) in modo da ottenere +un certo equilibrio dinamico,.