Sei sulla pagina 1di 6

Le citt invisibili di Italo Calvino

Italo Calvino

italialibri.net Compiuti gli studi liceali, Italo Calvino viene avviato dai genitori agli studi di Agraria, che non porta a compimento. Per quanto, infatti, tenti di seguire la tradizione scientifica familiare, ha gi la testa alla letteratura. Inoltre, a interrompere gli studi si intromette la guerra. opo l!" settembre #$%&, Calvino si sottrae all!arruolamento forzato nell!esercito fascista, e assecondando un sentimento che nutriva fin dall!adolescenza, si aggrega ai partigiani della 'rigata (aribaldi, e fa cos) la prima scoperta del lancinante mondo umano. opo la liberazione, aderisce al Partito Comunista Italiano, collabora a giornali e riviste, e si iscrive alla *acolt di +ettere di ,orino, dove nel #$%- si laurea con una tesi su .oseph Conrad. A ,orino collabora al Politecnico di /ittorini, ed entra a far parte del gruppo redazionale della casa editrice 0inaudi. In quell!ambiente interdisciplinare, aperto alla cultura mondiale, matura la sua vocazione a scrivere pensando ad uno scaffale di libri non solo di letteratura. 1el #$%- esordisce come scrittore, pubblicando, grazie a Pavese, Il sentiero dei nidi di ragno. A questo romanzo, con cui si rivela il pi2 giovane e dotato tra gli scrittori neorealisti, segue il volume di racconti Ultimo viene il corvo 3#$%$4. 1egli anni Cinquanta e 5essanta svolge le funzioni di dirigente nella casa editrice 0inaudi e intensifica sempre pi2 la sua attivit culturale e il suo impegno nel dibattito politico6intellettuale, collaborando a numerose riviste. Inoltre si impone nel panorama letterario italiano, come il pi2 originale tra i giovani scrittori, in seguito alla pubblicazione della raccolta dei Racconti 3#$7"4, e soprattutto del volumeI nostri antenati 3#$894, che comprende la trilogia di romanzi fantastici e allegorici sull!uomo contemporaneo: Il visconte dimezzato 3#$7;4, Il barone rampante 3#$7-4, e Il cavaliere inesistente 3#$7$4. In questi anni pubblica anche l!importante saggio Il midollo del leone 3#$774, e raccoglie e traduce Le fiabe Italiane che pubblica nel #$78, anno in cui i fatti di <ngheria provocano il suo distacco dal PCI e lo conducono progressivamente a rinunciare a un diretto impegno politico. ,ra il #$7$ e il #$8- dirige, insieme a /ittorini, l!importante rivista culturale letteraria Il =enab>, in cui pubblica interventi caratterizzati da un impegno di tipo etico6conoscitivo, quali Il mare dell'oggettivit 3#$7$4 e La sfida del labirinto 3#$8;4. 1el #$8&, anno della 1eoavanguardia, pubblica, oltre a Marcovaldo ovvero Le stagioni in citt, il racconto costruito ancora su schemi di tipo tradizionale La giornata di uno scrutatore, con cui si chiude il ciclo apertosi all!incirca un decennio prima. 1el #$8% si apre una nuova fase della vita e della carriera di Italo Calvino: sposa l!argentina .udith 0sther 5inger e si trasferisce a Parigi, da dove continua a lavorare per l!0inaudi, e dove viene a contatto con gli ambienti letterari e culturali pi2 all!avanguardia. 1el #$87 nasce la figlia Abigail, ed esce il volume Le Cosmicomiche, a cui segue nel #$8- Ti con zero, in cui si rivela la sua passione giovanile per le teorie astronomiche e cosmologiche. Il nuovo interesse per le problematiche della semiotica e per

i processi combinatori della narrativa trova espressione anche ne Le citt invisibili 3#$-;4, e ne Il castello dei destini incrociati 3#$-&4. Intanto cresce il suo successo e il suo prestigio in tutto il mondo. 1egli anni 5ettanta ? anni in cui nutre una residua speranza nella ragione, pur avvertendo un degradarsi generale della vita civile italiana e mondiale ? Calvino pubblica numerosi interventi, prefazioni e traduzioni in molte lingue, e collabora prima al Corriere della 5era, poi alla @epubblica. 1el #$-$ esce il romanzo Se una notte d'inverno un viaggiatore, che diviene subito un best seller. 1el #$"9 si trasferisce a @oma, e pubblica una raccolta dei suoi saggi pi2 importanti, Una pietra sopra. 1el #$"& escono i racconti di alomar, ricchi di disillusa amarezza. 1el #$"% la crisi della casa editrice 0inaudi lo induce a passare all!editore (arzanti, presso cui pubblica il volume Collezione di sabbia, oltre alla riedizione delle sue opere pi2 importanti. 1el #$"7, avendo ricevuto l!incarico di tenere una serie di conferenze negli 5tati <niti a Cambridge, alla Aarvard <niversitB, prepara le Lezioni !mericane, che tuttavia rimarranno incompiute e saranno edite solo postume nel #$"". All!inizio di settembre, infatti, Italo Calvino muore all!ospedale di 5iena, colpito da un!emorragia celebrale. 1el maggio #$"8 presso (arzanti esce Sotto il sole giaguaro" il primo libro postumo di Calvino. Il volume raggruppa tre racconti: Il nome" Il naso" Sotto il sole giaguaro e Un re in ascolto# Calvino intendeva scrivere un testo dedicato ai cinque sensi. +a morte gli imped) di completare i racconti dedicati alla vista e al tatto. italialibri.net

Le citt invisibili it.wikipedia.org

Cuesto @omanzo fa parte del periodo combinatorio dellDautore, dove E evidente lDinfuenza della semiotica e dello strutturalismo. 1ella letteratura combinatoria centrale diventa il lettore, che si trova a FgiocareG con lDautore, nella ricerca delle combinazioni nascoste nellDopera e nel linguaggio. Il punto di partenza di ogni capitolo E il dialogo tra =arco Polo e lDimperatore dei ,artari Hublai Hhan, che interroga lDesploratore sulle citt del suo immenso impero. =arco Polo descrive citt reali, immaginarie, frutto della sua fantasia, che colpiscono sempre pi2 il (ran Hhan. Il libro E costituito da nove capitoli, ma cDE unDulteriore divisione interna: ognuna delle 77 citt E divisa in base a una categoria, ## in totale, dalle Fcitt e la memoriaG alle Fcitt nascosteG. Il lettore ha quindi la possibilit di FgiocareG con la struttura dellDopera, scegliendo di seguire un raggruppamento o un altro, la divisione in capitoli o in categorie, o semplicemente saltando da una descrizione di citt a unDaltra. Calvino stesso ha affermato, in una conferenza del #$"& alla Columbia <niversitB a 1eI JorK, che non cDE una sola fine delle Citt invisibili perchL Fquesto libro E fatto a poliedro, e di conclusioni ne ha un po! dappertutto, scritte lungo tutti i suoi spigoliM. +e citt descritte da =arco Polo diventano simbolo della complessit e del disordine della realt, e le parole dellDesploratore appaiono, quindi, come il tentativo di dare un ordine a questo caos del reale. PerchL ci> che Calvino vuole mostrare, come da lui stesso affermato alla fine del libro, E Fl!inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insiemeG e i due modi per non soffrirne: FIl primo riesce facile a molti: accettare l!inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo pi2. Il secondo E rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all!inferno, non E inferno, e farlo durare, e dargli spazioG. =a queste citt sono anche sogni, come dice =arco Polo: Ftutto l!immaginabile pu> essere sognato ma anche il sogno pi2 inatteso E un rebus che nasconde un desiderio, oppure il suo rovescio, una paura. +e citt come i sogni sono costruite di desideri e di paure, anche se il filo del loro discorso E segreto, le loro regole assurde, le prospettive ingannevoli, e ogni cosa ne nasconde un!altraG 3+e citt invisibili4. +a realt perde la sua concretezza e diventa fluida e puramente mentale, si realizza nella fantasia. I temi affrontati sono diversi e vari: dal tema del ricordo e della memoria a quello del tempo, da quello del desiderio a quello della morte. Il ruolo e la sfida del lettore E riuscire a cogliere il Fdiscorso segretoG, le Fregole assurdeG e le Fprospettive ingannevoliG di queste storie. eve cercare un suo ordine personale nella vasta materia dellDopera. Per Calvino E infatti il libro in cui ritiene di aver detto pi2 cose, perchL, come afferma nel capitolo sullD0sattezza nelle +ezioni americane, E riuscito a concentrare in un solo simbolo tutte le sue riflessioni, esperienze e congetture, costruendo Funa struttura sfaccettata in cui ogni breve testo sta vicino ad altri in una successione che non implica una consequenzialit o una gerarchia ma una rete entro la quale si possono tracciare molteplici percorsi e ricavare conclusioni plurime e ramificate. 1elle Citt invisibili ogni concetto e valore si rivela duplice: anche lDesattezzaG 3+ezioni americane, =ilano, =ondadori, ;9#9, pp. "96"#4. Il gioco combinatorio risulta dalla struttura del romanzo: ogni capitolo E introdotto e chiuso da un dialogo tra =arco Polo e Hublai Hhan, che ne forma la cornice. All!interno dei nove capitoli, i soggetti si ripetono in un gioco combinatorio. +e 77 citt hanno tutte un nome di donna di derivazione classicheggiante. CAP. I A CAP. I ' CAP. III CAP. I/ CAP. /

CAP. /I CAP. /II CAP. /III CAP. IN opo la pubblicazione americana 3#$-%, trad. di Oilliam Oeaver4, l!opera E stata finalista del Premio 1ebula del #$-8, assegnato dalla 5*OA 35cience *iction Oriters of America4, per la categoria M=iglior romanzoM. it.IiKipedia.org P

Le citt e i segni: Tamara

cittainvisibili.com Q...R *inalmente il viaggio conduce alla citt di ,amara. Ci si addentra per vie fitte d!insegne che sporgono dai muri. +!occhio non vede cose ma figure di cose che significano altre cose: la tenaglia indica la casa dei cavadenti, il boccale la taverna, le alabarde il corpo di guardia, la stadera l!erbivendola. Q...R Altri segnali avvertono di ci> che in un luogo E proibito 6 entrare nel vicolo con carretti, orinare dietro l!edicola, pescare con la canna dal ponte 6 e di ci> che E lecito 6 abbeverare le zebre, giocare a bocce, bruciare i cadaveri dei parenti. alla porta dei templi si vedono le statue degli dei, raffiguranti ognuno coi suoi attributi: la cornucopia, la clessidra, la medusa, per cui il fedele pu> riconoscerli e rivolgere loro preghiere giuste. 5e un edificio non porta nessuna insegna o figura, la sua stessa forma e il posto che occupa nell!ordine della citt bastano a indicarne la funzione: la reggia, la prigione, la zecca, la scuola, pitagorica, il bordello. Anche le mercanzie che i venditori mettono in mostra sui banchi valgono non per se stesse ma come segni d!altre cose: la benda ricamata per la fronte vuol dire eleganza, la portantina dorata potere, i volumi di AverroE sapienza, il monile per la caviglia volutt. +o sguardo percorre le vie come pagine scritte: la citt dice tutto quelli che devi pensare, ti fa ripetere il suo discorso, e mentre credi di visitare Tamara non fai che registrare i nomi con cui essa definisce se stessa e tutte le sue parti. Come veramente sia la citt sotto questo fitto involucro di segni, cosa contenga o nasconda, l'uomo esce da Tamara senza averlo saputo. *uori s!estende la terra vuota fino all!orizzonte, s!apre il cielo dove corrono le nuvole. 1ella forma che il caso e il vento dnno alle nuvole l!uomo E gi intento a riconoscere figure: un veliero, una mano, un elefante.