Sei sulla pagina 1di 4

Catechesi ui uiovanni Paolo II

9 settembre 1998
ll Conclllo Lcumenlco vaLlcano ll, nella ulchlarazlone Nostto oetote sulle relazlonl della Chlesa con
le rellglonl non crlsLlane, lnsegna che "la Chlesa CaLLollca nulla rlgeLLa dl quanLo e vero e sanLo ln
quesLe rellglonl. Lssa consldera con slncero rlspeLLo quel modl dl aglre e dl vlvere, quel preceLLl e
quelle doLLrlne che, quanLunque ln molLl punLl dlfferlscano da quanLo essa sLessa crede e
propone, LuLLavla non raramenLe rlfleLLono un ragglo dl quella verlLa che lllumlna LuLLl gll uomlnl"
(NA, 2.
8lprendendo llnsegnamenLo conclllare, sln dalla prlma LeLLera enclcllca del mlo ponLlflcaLo, ho
voluLo rlchlamare lanLlca doLLrlna formulaLa dal adrl della Chlesa, secondo cul e necessarlo
rlconoscere "l seml del vero" presenLl e operanLl nelle dlverse rellglonl (cfr AJ qeotes, 11, lomeo
qeotlom, 1. 1ale doLLrlna cl splnge ad affermare che, quanLunque per vle dlverse, "e rlvolLa
LuLLavla ln ununlca dlrezlone la plu profonda asplrazlone dello splrlLo umano, quale sl esprlme
nella rlcerca dl ulo ed lnsleme nella rlcerca, medlanLe la Lenslone verso ulo, della plena
dlmenslone dellumanlLa, ossla del pleno senso della vlLa umana" (keJemptot bomlols, 11.
l "seml dl verlLa" presenLl e operanLl nelle dlverse Lradlzlonl rellglose sono un rlflesso dellunlco
vero dl ulo, "che lllumlna ognl uomo" (cfr Cv 1, e che sl e faLLo carne ln CrlsLo Cesu (cfr Cv
1,14. Lssl sono lnsleme "effeLLo dello SplrlLo dl verlLa operanLe olLre l conflnl vlsllll del Corpo
MlsLlco" e che "soffla dove vuole" (Cv 3,8 (cfr keJemptot bomlols, 6 e 12. 1enendo presenLe
quesLa doLLrlna, la celerazlone del Clulleo dellanno 2000 "sara una grande occaslone, anche
alla luce degll avvenlmenLl dl quesLl ulLlml decennl, per ll dlalogo lnLerrellgloso" (1ettlo mllleoolo
oJveoleote, 33. Cla fln dora, ln quesLo anno pneumaLologlco, e opporLuno soffermarcl ad
approfondlre ln quale senso e per quall vle lo SplrlLo SanLo sla presenLe nella rlcerca rellglosa
dellumanlLa e nelle dlverse esperlenze e Lradlzlonl che la esprlmono.
2. 8lsogna lnnanzlLuLLo Lener presenLe che ognl rlcerca dello splrlLo umano ln dlrezlone della verlLa
e del ene, e ln ulLlma anallsl dl ulo, e susclLaLa dallo SplrlLo SanLo. roprlo da quesLa aperLura
prlmordlale delluomo nel confronLl dl ulo nascono le dlverse rellglonl. non dl rado, alla loro
orlglne Lrovlamo del fondaLorl che hanno reallzzaLo, con laluLo dello SplrlLo dl ulo, una plu
profonda esperlenza rellglosa. 1rasmessa agll alLrl, Lale esperlenza ha preso forma nelle doLLrlne,
nel rlLl e nel preceLLl delle varle rellglonl.
ln LuLLe le auLenLlche esperlenze rellglose la manlfesLazlone plu caraLLerlsLlca e la preghlera. A
moLlvo della cosLlLuLlva aperLura dello splrlLo umano allazlone con cul ulo lo solleclLa a
Lrascendersl, posslamo rlLenere che "ognl auLenLlca preghlera e susclLaLa dallo SplrlLo SanLo, ll
quale e mlsLerlosamenLe presenLe nel cuore dl ognl uomo" (Allocozlooe ol membtl Jello cotlo
tomooo, 22 dlc. 186, n. 11, ln loseqoomeotl lx/2 [186], p. 2028.
una manlfesLazlone eloquenLe dl quesLa verlLa lalamo vlssuLa nella ClornaLa mondlale dl
preghlera per la pace, ll 2 oLLore 186 ad Asslsl, e ln alLre slmlll occaslonl dl grande lnLenslLa
splrlLuale.
3. Lo SplrlLo SanLo e presenLe nelle alLre rellglonl non solo aLLraverso le auLenLlche espresslonl dl
preghlera. "La presenza e laLLlvlLa dello SplrlLo, lnfaLLl - come ho scrlLLo nella LeLLera enclcllca
8edempLorls mlsslo - non Loccano solo gll lndlvldul, ma la socleLa e la sLorla, l popoll, le culLure, le
rellglonl" (n. 28.
normalmenLe, "e aLLraverso la praLlca dl cl che e uono nelle loro proprle Lradlzlonl rellglose e
seguendo l deLLaml della loro cosclenza, che l memrl delle alLre rellglonl rlspondono
poslLlvamenLe alllnvlLo dl ulo e rlcevono la salvezza ln Cesu CrlsLo, anche se non lo rlconoscono
come ll loro SalvaLore (cfr AJ qeotes, 3,,11", (lootlflclo cooslqllo pet ll uloloqo lotettellqloso -
cooqteqozlooe pet l'evooqellzzozlooe Jel popoll, lsLruzlone uloloqo e oooooclo, 1 magglo 11, n.
2, ln ocbltlJloo votlcooom 13 [11-13], p. 203.
lnfaLLl, come lnsegna ll Conclllo vaLlcano ll, "CrlsLo e morLo per LuLLl e la vocazlone ulLlma
delluomo e effeLLlvamenLe una sola, quella dlvlna, percl dolamo rlLenere che lo SplrlLo SanLo
dla a LuLLl la possllllLa dl venlre a conLaLLo, nel modo che ulo conosce, col mlsLero pasquale"
(CooJlom et spes, 22.
1ale possllllLa sl reallzza medlanLe ladeslone lnLlma e slncera alla verlLa, ll dono generoso dl s al
prosslmo, la rlcerca dellAssoluLo susclLaLa dallo SplrlLo dl ulo. Anche aLLraverso laLLuazlone del
preceLLl e delle praLlche conforml alla legge morale e allauLenLlco senso rellgloso, sl manlfesLa un
ragglo della Saplenza dlvlna. roprlo ln forza della presenza e dellazlone dello SplrlLo, gll elemenLl
dl ene alllnLerno delle dlverse rellglonl dlspongono mlsLerlosamenLe l cuorl ad accogllere la
rlvelazlone plena dl ulo ln CrlsLo.
4. er l moLlvl qul rlcordaLl, laLLegglamenLo della Chlesa e del slngoll crlsLlanl nel confronLl delle
alLre rellglonl e lmpronLaLo a slncero rlspeLLo, a profonda slmpaLla, e anche, quando e possllle ed
opporLuno, a cordlale collaorazlone. Cl non slgnlflca dlmenLlcare che Cesu CrlsLo e lunlco
MedlaLore e SalvaLore del genere umano. L neppure aLLenuare la Lenslone mlsslonarla, cul slamo
LenuLl ln oedlenza al comando del Slgnore rlsorLo "AndaLe e ammaesLraLe LuLLe le nazlonl,
aLLezzandole nel nome del adre e del lgllo e dello SplrlLo SanLo" (t 28,1. LaLLegglamenLo dl
rlspeLLo e dlalogo, pluLLosLo, cosLlLulsce un doveroso rlconosclmenLo del "seml del vero" e del
"gemlLl dello SplrlLo". ln quesLo senso, lungl dallopporsl allannunclo del vangelo, esso lo prepara,
ln aLLesa del Lempl dlsposLl dalla mlserlcordla del Slgnore. "ALLraverso ll dlalogo facclamo ln modo
che ulo sla presenLe ln mezzo a nol polch menLre cl aprlamo lun lalLro nel dlalogo, cl aprlamo
anche a ulo" (ulscorso al memrl delle alLre rellglonl, Madras, 3 feralo 186, n. 4 loseqoomeotl
lx/1, 186, pp. 322s..
Lo SplrlLo dl verlLa e dl amore, nellorlzzonLe del Lerzo Mlllennlo ormal vlclno, cl guldl sulle vle
dellannunclo dl Cesu CrlsLo e del dlalogo dl pace e dl fraLernlLa con l seguacl dl LuLLe le rellglonl