Sei sulla pagina 1di 2

Associazione Universitaria

TIME TO CHANGE
LUnione Europea ed i programmi comunitari: analisi dei principali strumenti di finanziamento e tecniche di scrittura di una proposta progettuale (focus programmazione 2014-2020)

Oggi pi che mai la tematica della progettazione europea risulta essere strategicamente importante, dato che i finanziamenti statali ad organismi, enti ed associazioni, hanno subito una considerevole riduzione. E necessario, quindi, sviluppare capacit di autofinanziamento. LItalia a tuttoggi risulta essere indietro in riferimento alla capacit di spesa dei fondi europei destinatigli, questo sia per la scarsa informazione delle risorse a disposizione al di fuori del nostro territorio, sia per le non spiccate capacit di insegnamento in tale campo da parte delle universit del nostro territorio. Ecco perch tali competenze, che potremmo definire distintive, stanno divenendo sul mercato del lavoro sempre pi richieste ed il consulente di progettazione sta assumendo un ruolo sempre pi rilevante allinterno di diversi enti. La programmazione europea 2007-2013 sta giungendo al termine e le autorit preposte stanno lavorando ai nuovi programmi del periodo 2014-2020. Lo strumento dei bandi comunitari permette di accedere a fondi messi a disposizione dallUnione Europea a favore di enti, imprese ed associazioni a vario livello. In un periodo di crisi economica come quello attuale, questi strumenti possono rappresentare un valido aiuto per la realizzazione di attivit che altrimenti non potrebbero essere attuate. Obbiettivo del seminario quello di presentare i meccanismi che soggiacciono allottenimento ed allutilizzo di grant comunitari e presentare le possibilit che verranno offerte dalla futura programmazione 2014-2020. Inoltre vuole essere un momento oltre che formativo anche informativo sul ruolo del project manager. Uno dei punti principali da affrontare, quando si parla di europrogettazione, quello di sapersi destreggiare allinterno dei programmi e conoscere le fonti per ottenere informazioni utili ai fini della costruzione di un progetto. Il seminario mira, dunque, a presentare le principali fonti di informazione e le modalit di reperimento dei bandi, che rappresentano lo step iniziale per chi decide di cimentarsi nella costruzione di un progetto. Sapere dove e cosa cercare un elemento basilare, il punto di inizio che si conclude con la presentazione di un progetto. Esistono, infatti,

differenti tipologie di programmi e di grant. Il lavoro di ricerca del bando giusto non di semplice attuazione da parte di chi non direttamente inserito nel settore o da chi si avvicina per la prima volta a questo genere di attivit. Spesso non reperire le informazioni giuste al momento giusto pu causare la perdita di unopportunit importante. Si deciso di suddividere liniziativa in tre parti, formalmente separate ma unite da un filo logico. 1) In una prima parte, della durata di 3 ore, verr prodotta una panoramica generale sulla progettazione europea, sul funzionamento dellUnione Europea in tal senso e sulla gestione del partenariato. 2) La seconda parte, della durata di due ore, sar dedicata alle buone prassi di scrittura progettuale, in modo da fornire ai corsisti dei consigli pratici e degli esempi su come impostare una buona proposta progettuale. 3) La terza parte della durata di due ore, verr dedicata alla futura programmazione per capire quali saranno le caratteristiche principali e le novit del nuovo periodo. Verranno, inoltre, fornite informazioni sulle fonti di finanziamento principali. Il corso sar tenuto da esperti del settore con pluriennale esperienza nell'ambito delle politiche comunitarie, nei programmi di cooperazione e nella gestione dei fondi europei.

Il corso, suddiviso su tre giornate, sar cos articolato: 1) sabato 30 novembre 2013: introduzione alla progettazione europea - dalle 9 alle 12 (3 ore) 2) sabato 7 dicembre 2013: tecniche di scrittura progettuale e buone prassi - dalle 9 alle 11 (2 ore) 3) sabato 14 dicembre 2013: programmazione Europa 2014-2020 e principali fonti di finanziamento - dalle 9 alle 11 (2 ore) Luogo di svolgimento dell'iniziativa: Universit degli Studi di Trieste L'iniziativa cofinanziata dall'ERDISU di Trieste. Contributo richiesto al singolo partecipante: 30 euro