P. 1
Progetto Balcone

Progetto Balcone

|Views: 41|Likes:
Published by Emiliano Capasso
Progetto di un balcone secondo le NTC2008
Progetto di un balcone secondo le NTC2008

More info:

Published by: Emiliano Capasso on Oct 10, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/22/2014

pdf

text

original

Ing. Cesare Piersigilli – Ing.

Paolo Lori

ANALISI DEI CARICHI (Rif. Norme Tecniche per le Costruzioni) BALCONE E PARAPETTO
Cope rtina in mar mo S=2 cm Intonaco S=1,5 cm Parete in c.a. S=10 cm Intonaco S=1,5 cm Pavimento in gre s S=2 cm Massetto S=6 cm Impermea bilizza zione Soletta in c.a. S=15 cm Intonaco S=1,5 cm

BALCONE
CARICHI PERMANENTI Intonaco S=1,5 cm Peso della soletta Guaina impermeabilizzante Peso del sottofondo in cls magro (massetto) Peso del pavimento in gres (s=2 cm) Totale SOVRACCARICO Balconi, ballatoi e scale comuni (Tab. 6.1.II – Pag. 222) Totale 4,00 KN/m2 ========== 9,57 KN/m2 0,06 • 18 (0,15 • 25) 0,30 KN/m2 3,75 KN/m2 0,04 KN/m2 1,08 KN/m2 0,40 KN/m2 ========== 5,57 KN/m2

PARAPETTO
CARICHI PERMANENTI Copertina in marmo Intonaco S=1,5 cm Peso della parete Intonaco S=1,5 cm (0,03 • 0,15 • 27) (0,30 • 1,15) (0,10 • 25 • 1,15) (0,30 • 1,15) Totale 0,12 KN/m 0,35 KN/m 2,88 KN/m 0,35 KN/m ========== 3,70 KN/m

Facoltà di Ingegneria – Laboratorio di Tecnica delle Costruzioni – A.A. 05/06

5. non si considera l’azione della neve (Q4).di lunga durata • Pesi propri di elementi non strutturali (Q1) .2.Ing.5 • Q2 + 1. Facoltà di Ingegneria – Laboratorio di Tecnica delle Costruzioni – A.A. 111) Fd1 = 1.70• Q1 + 0. 32) Permanenti (G) • Peso proprio della struttura (G1) • Peso della sovrastruttura (G2) Variabili (Q) .5 • (0.4 • (G1 + G2) + 1.5 • Q4 + 1. si considera un solo G. – Pag.5 • (0.4 • (G1 + G2) + 1.4 • (G1 + G2) + 1. non si considera l’azione del vento (Q3). 05/06 .70• Q1 + 0. G2 e Q1 (pesi propri di elementi non strutturali).60 • Q4) Fd2 = 1.3.70 • Q2 + 0.60 • Q3) Tenuto conto della semplicità della struttura da progettare e per ridurre il numero delle combinazioni di carico ad 1.5 • Q1 + 1.4 • (G1 + G2) + 1.70• Q1 + 0.5 • (0.60 • Q4) Fd4 = 1.di breve durata • Carichi di esercizio di breve durata (Sovraccarico – Q2) • Azione del vento (Q3) • Azione della neve (Q4) • Azione sismica (Non considerata in questo corso) • COMBINAZIONI DI CARICO (Rif. – Pag.2. Cesare Piersigilli – Ing.60 • Q4) Fd3 = 1.6. Paolo Lori INDIVIDUAZIONE DELLE AZIONI (Rif.70 • Q2 + 0.5 • Q3 + 1. determinato dalla somma di G1.60 • Q3 + 0.1.5 • (0. 2.70• Q2 + 0.1.3.60 • Q3 + 0.

5 Qk) • L2/2 = = 3. Paolo Lori SCHEMA DI CARICO P=1.4*Gk = 1.70 kN/m S=1.45 + 1.00 1.57 + 1.502/2 = 26.5*2.5 • 2.00) • 1.4*5.74 kNm Facoltà di Ingegneria – Laboratorio di Tecnica delle Costruzioni – A.A.Ing.00 kN/m 1.45 kNm M2 = M1 + P • L + (1.4 Gk + 1.50 + (1.4 • 3. Cesare Piersigilli – Ing.70 • 1.5 • 4.15 = 3.4 • 5.4*3.57 150 cm DIAGRAMMA DEI MOMENTI M1 M1 150 cm M1 = S • l = 1.5*Qk = 1.00 x 1.5*4. 05/06 115 cm M2 115 cm .

Paolo Lori PROGETTO E VERIFICA DEL PARAPETTO PROGETTO E VERIFICA DELLA SOLETTA Facoltà di Ingegneria – Laboratorio di Tecnica delle Costruzioni – A. 05/06 .A.Ing. Cesare Piersigilli – Ing.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->