Sei sulla pagina 1di 2

Richard Hakluyt e la nascita della geografia moderna

guide.supereva.it /rinascimento/interventi/2010/03/richard-hakluyt-e-la-nascita-della-geograf iamoderna


Segretario privato alla corte dei Tudor e degli Stuart, Richard Hakluyt (c. 1552- 1616) contribu con i suoi numerosi scritti alla nascita delle geografia moderna, concepita come scienz a ausiliaria alla coloniz z az ione europea del Nuovo Mondo. Nonost ant e qualche improbabile ascendenz a gallese, la f amiglia di Richard Hakluyt era di chiare origini olandesi : secondo lo storico John Leland, infatti, essa si sarebbe st abilit a in Inghilt erra at t orno al XIII secolo, adot t ando lingua e cost umi locali . Comunque sia, il giovane Richard crebbe nelle verdi campagne dellHeref ordshire , dove il padre esercitava insieme alla moglie il non facile mestiere di conciatore. Nel 1557 la mort e improvvisa dei genit ori lo pose poi sot t o la st ret t a t ut ela di un cugino pat erno, che lo avvi alla carriera ecclesiast ica graz ie alla Bibbia e ad alcune vecchie cosmograf ie medievali . Quest a biz z arra accoppiat a f in per segnare def init ivament e il dest ino di Hakluyt , spingendolo ad approf ondire il campo poco sviluppat o della geograf ia, sogget t a ancora a pesant i int erf erenz e di carat t ere t eologico . Sostenuto finanz iariamente dai colleghi del padre, Richard entr infatti ad Oxford nel 1570, dove si dedic prevalentemente alla lettura di antichi manoscritti di viaggio e racconti avventurosi, cercando poi di riprodurre il loro particolare stile letterario. Tale imitaz ione riusc cos bene da fargli ottenere una cat t edra universit aria in geograf ia nellestate 1577, rinnovata consecutivamente per altri sette anni. Tut t avia la principale at t ivit di Hakluyt rest ava comunque quella ecclesiast ica, raf f orz at a dalla sua ordinaz ione uf f iciale a sacerdot e nel 1578: le aut orit di Oxf ord gli assegnarono inf at t i una pensione per proseguire gli st udi t eologici, ma lint ervent o di William Cecil riusc a reindiriz z are t ale support o f inanz iario per scopi purament e geograf ici . A partire dal 1583, quindi, Richard si dedic quasi esclusivamente ai propri interessi scientifico- letterari, alternandoli solo con brevi incarichi pubblici per conto della corona britannica. La sua prima opera di rilievo fu una monograf ia dedicat a alle recent i esploraz ioni dellAmerica set t ent rionale, vist e in unot t ica sost anz ialment e naz ionalist a . Gli accenti anti- francesi del testo gli valsero perci la nomina a segretario personale di Sir Edward Stafford, nuovo ambasciatore inglese a Parigi, con il segreto incarico di raccogliere informaz ioni sullesercito dei Valois: il soggiorno fu piuttosto lungo, e rappresent ironicamente lunico viaggio allestero di Hakluyt in tutta la sua vita. E non si tratt nemmeno di unesperienz a piacevole, visto che lirruente geografo si az z uff spesso con i colleghi dOltremanica sulle capacit marinare dei rispettivi popoli. Portata a termine la missione con successo, Richard rientr poi in patria, dove ottenne il f avore della regina Elisabet t a graz ie ad unelegante commento in latino della Politica aristotelica scritto durante la tempestosa residenz a francese. Ent rat o uf f icialment e nei circoli pi rist ret t i della cort e, luomo si adoper cos per promuovere pubblicament e la coloniz z az ione brit annica delle t erre americane , trovando presto un alleato prez ioso nellammiraglio Sir Walter Raleigh, fresco vincitore dellArmada spagnola. Gli anni successivi furono quini dedicati alla stesura o alla traduz ione di opere favorevoli a tale progetto, inclusa quella della celebre Histoire notable de la Florida di Ren Goulaine de Laudonnire, apparsa con notevole clamore a Parigi nel 1586. Per loccasione Hakluyt cre anche alcune pregevoli mappe dellemisf ero occident ale , redatte con discreta accuratez z a scientifica; in una di esse appare persino il territorio della Virginia, futura colonia inglese dal 1607.

Inoltre linstancabile geografo pubblic un corposo st udio sulle maggiori scopert e dei navigat ori brit annici, sf rut t ando al meglio le t est imonianz e diret t e dei prot agonist i : uscito nel 1598, The Principall Navigations, Voiages, Traffiques and Discoueries of the English Nation divenne presto un autentico best seller naz ionale , e conobbe addirittura lonore di una nuova versione in tre volumi dedicata a Sir Robert Cecil dodici anni pi tardi. E proprio in tale prestigiosa riediz ione comparve una delle primissime mappe del globo prodot t a in Inghilt erra nellet moderna , redatta secondo i principi matematici fissati dal cartografo Gerardus Mercator alla met del XVI secolo. Questultimo lavoro - realiz z ato in coppia con lesperto artigiano Emery Molyneaux - valse ad Hakluyt lincarico di canonico prebendario presso labbaz ia di West minst er, dove risiedette sino alla morte, avvenuta probabilmente nel novembre 1616. Gli ult imi anni della sua vit a f urono ancora segnat i dal dibat t it o sulla coloniz z az ione inglese dellAmerica set t ent rionale, ripreso con f orz a sot t o il nuovo principat o di Giacomo I St uart : nel 1606 egli riusc inf at t i ad ot t enere dal sovrano alcune pat ent i uf f iciali per la f ondaz ione di un insediament o commerciale in Virginia, divenut o la cit t adella f ort if icat a di Jamest own un anno pi t ardi . Era il dono pi grande fatto da Hakluyt alla sua patria. Oggi la sua ricca collez ione di manoscrit t i personali cust odit a ad Oxf ord, dove viene usat a per esplorare le origini st oriche dellat t uale mondo globaliz z at o .