Sei sulla pagina 1di 3

Monomio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Calcolo letterale

In matematica un monomio un'espressione algebrica costituita da un prodotto tra un numero (che, a seconda dell'insieme considerato, pu essere reale, complesso, o altro) e zero o pi variabili e/o costanti, solitamente indicate con lettere dell'alfabeto, che forniscono una rappresentazione per un generico elemento numerico dell'insieme. Ad esempio:

Monomio Binomio Trinomio Polinomio Prodotti notevoli

Nell'ultimo esempio, l'esponente n un numero naturale non specificato. Il coefficiente del monomio il prodotto dei termini non letterali: quando questo "1" viene solitamente sottointeso. Quindi i coefficienti dei monomi descritti sopra sono rispettivamente

Divisione dei polinomi Divisibilit dei polinomi Teorema di Ruffini Regola di Ruffini Divisibilit di binomi notevoli

Le lettere costituiscono invece la parte letterale del monomio. Un monomio senza lettere spesso detto costante. Ogni numero non nullo quindi interpretabile come un monomio costante. Il grado di un monomio il numero di variabili presenti, contate con molteplicit. I monomi costanti sono quindi esattamente quelli con grado zero. Gli esempi descritti sopra hanno rispettivamente grado 1,3,0,2,n. Una somma algebrica di monomi viene chiamata polinomio.
Indice 1 Operazioni fra monomi 1.1 Somma 1.2 Prodotto 2 Altre definizioni 3 Voci correlate

PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com

Operazioni fra monomi


Somma
La somma di due monomi non generalmente un monomio, tranne che nel caso in cui i due monomi abbiano la stessa parte letterale: 2x2y + 5x2y = 7x2y Due monomi aventi la stessa parte letterale sono spesso detti simili.

Prodotto
Il prodotto di due monomi sempre un monomio: x3(2xy2) = 2x4y2 La potenza di un monomio quindi ancora un monomio: (2xy2)3 = 23x3(y2)3 = 8x3y6 In alcuni casi molto particolari, anche il quoziente di due monomi un monomio: 2x2y / xy = 2x Questo accade per solo in casi molto particolari. In generale, un monomio che contiene delle lettere non ha un inverso (rispetto alla moltiplicazione). Ad esempio, dato il monomio 2xy non esiste nessun altro monomio che, moltiplicato per 2xy, dia come risultato 1. Questo perch la moltiplicazione fra monomi pu solo incrementare il numero di lettere coinvolte, e non pu eliminarle.

Altre definizioni
I monomi descritti sopra sono tutti in forma normale, cio espressi come un unico coefficiente numerico che moltiplica delle lettere, ciascuna delle quali compare una volta sola con un certo esponente. Lo stesso monomio pu per essere espresso anche in altre forme, posizionando in modo diverso i suoi elementi. Ad esempio, le scritture PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com

rappresentano tutte lo stesso monomio, scritto in modi diversi. Solo la prima di esse rappresenta il monomio in forma normale. In alcuni casi si ammette la presenza nel monomio di esponenti negativi: in questo caso, il monomio in realt una frazione di monomi:

In questo caso si parla di monomi frazionari (o fratti). In questo contesto, gli usuali monomi con esponenti esclusivamente positivi sono detti interi.

Voci correlate
Polinomio Categorie: Algebra elementare | Polinomi Ultima modifica per la pagina: 22:01, 6 lug 2007. Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.

PDF created with pdfFactory trial version www.pdffactory.com