Sei sulla pagina 1di 1

PER UN SUD NON SUBALTERNO AL NORD E' tempo che emerga chiara e adamantina la verit sul come avvenuta

la conquista del Sud da parte del Nord Italia. Bisogna fare tabula rasa di tutta quella retorica patriottarda che ha descritto coloro che si ribellarono alle offese e alle violenza piemontesi come briganti assetati di sangue e di averi. Negli archivi vi un'altra storia che stata sepolta dai vincitori affinch non venisse fuori il vero e proprio genocidio commesso ai danni delle plebi meridionali. Storie che fanno accapponare la pelle: innocenti uccisi senza ragione, paesi interi rasi al suolo perch sospettati di dare aiuto ai cosiddetti briganti. Oggi la storiografia pi avveduta scrive che il Meridione ha perso e molto a causa della conquista piemontese. Sotto i Borbone la gente del Sud aveva un'industria all'avanguardia, aveva un sistema ferroviario che il Nord si sognava e, poi, il diritto non era affatto negletto, come spesso si detto, anzi i giudici erano obbligati a motivare le sentenza cosa che al Nord era inconcepibile. Tutto ci che stato scritto sui Borboni per la gran parte frutto di esagerazione, ignoranza e nel peggiore dei casi di cattiveria. Il Regno delle due Sicilie si avviava ad essere protagonista nell'Europa di allora e questo dava fastidio sia all'Inghilterra che alla Francia che ne temevano la concorrenza sui mercati esteri e ragion per cui il Regno andava abbattuto cosa che puntualmente avvenne. Il Sud venne privato delle sue industrie, delle sue ricchezze, la sua gente fu costretta ad emigrare e dulcis in fundo le si cancell anche la memoria falsificando la storia. Occorre ricordare ai nordisti del cavolo che la questione meridionale nata non con i Borbone, ma con la conquista piemontese che significo per il regno spoliazione e impoverimento ed emigrazione di massa, mentre i soldi trafugati dalle banche del Sud permisero lo sviluppo industriale del Nord. Il Sud fu unito a forza, svuotato dei suoi beni per consentire lo sviluppo del Nord. A coloro che, poi, dicono che al Sud con la Cassa del Mezzogiorno si sono sperperato cifre astronomiche ricordo sommessamente che la Germania dell'Ovest dopo l'unificazione ha speso cinque volte tanto per risollevare la Germania dell'Est. Bisogna inoltre ricordare che mentre il Sud con la questione meridionale pone il problema della sua voglia di liberarsi dalla subalternit verso il Nord; la Questione settentrionale sventolata dalla Lega esprime la volont di mantenere la subalternit del sud ed la voglia di conservare il vantaggio che deriva dal potere conquistato con le armi e con leggi compiacenti. C' ancora molta strada da fare per ripristinare la verit storica sui fatti relativi alla ribellione delle plebi meridionali alla annessione da parte dei Savoia, c' da restituire dignit e onore ai tanti che in nome dei Borboni si ribellarono alle nefandezze dei garibaldini e dei Savoia e che vennero etichettati come briganti. Conforta sapere che ci sono tanti uomini che cercano di fari riaffiorare la verit sepolta.

Interessi correlati