Sei sulla pagina 1di 96

07

ANNO 2013 - NUMERO 07 - AGOSTO

IN QUESTO NUMERO

ANKAMA UNIVERSI TRANSALPINI


a cura di Bruno Manzoni

68

08

PIER LILLIEFELTH & STEELSERIES


a cura di Bruno Manzoni

22 28

BIG SUMMER PARTY

a cura di Marco Caldarini

INTERVISTA TEAM IMPULSIVE

a cura di Bruno Manzoni

60

AION: DARK BETRAYAL

a cura di Marco Caldarini

M3MAGAZINE.IT

80 82

EAST SIDE MMO

Rubrica su MMO orientali a cura di Marco Caldarini

QUARTO SPETTACOLO

Rubrica di cinema a cura di Giacomo Pizzillo

Rubriche

14

INFESTATION: SURVIVORS STORIES


a cura di Bruno Manzoni

Recensioni

49

SOPRAVVIVERE IN DOTA 2

a cura di Alessandro Monnizza

Guide

T ech
86 88 93 34
DOTA 2
a cura di Bruno Manzoni

THE MOBILE GAME: LIMBO APEX GAMING KEYBOARD CUSTOM PC

a cura di Bruno Manzoni

a cura di Bruno Manzoni

ma

ssi

ve

mu

lti

dia ime ult pla er m y

REDAZIONE
Direttore Responsabile Cesare Arietti Direttore Editoriale Bruno Manzoni Direttore Creativo Valentina Todero Staff Editoriale Francesco Munda, Sergio Botti, Marco Caldarini Cover Artist Dario Vianello Creative Designer Riccardo Munda (M3 Hiring, Logo Font)

CO L L A B O R ATO R I
Santo Furfari, Barbara Giardini, Silvia Jondini, Licia Punzo, Alessandro Monizza, Lorenzo Avello, Lorenzo Plini, Giacomo Conti, Luigi Savinelli, Salvatore Alonghi, Giacomo Pizzillo

RINGRAZIAMENTI
Michele Valecce (F.I.S.E.V.) Simone Giorgi (Game) Salvatore Vento (Corsair) Alessandro Avello (Cooler Master) Cinzia Musati (Nvidia-Preview Italia) Massimiliano Donghi (KobraPC) Francesca Carotti (Activision) Luciana Boscaratto (Electronic Arts) Luca Monticelli, Sara Magri ( Star 2 Com) Massimo Nicora, Valentina Vanetti (Lab. Comunicazione) Giovanna Cosentino, Simon Schuchtrup (Cidiverte) Giuseppe Fiori (Show Reel) Annalisa di Raimondo (Media-Globe) Marco Accordi Rikards (AIOMI) Thalita Malag, Ilaria Amodeo, Chiara Chisari (AESVI) Giovanni Polito (Quark ADV) Mario Petillo (Gamesource) Chris Clarke, Derek Reeve (Freeform communication) Laura Inglima, Giulia Mambrini (Ubisoft) Giuseppa Gatto DArrigo (Media Hook)

C O N TAT T I
Sito ufficiale www.m3magazine.it Ufficio Stampa press@m3magazine.it Informazioni info@m3magazine.it Marketing sales@m3magazine.it

DISTRIBUTORE
Distributore Ufficiale Gameplayer.it Distributori FISEV , Geemba.net, inFerno eSports, Mividatimes. it , Multiplayer-Italia.com , Nerdnet.it , Xlions.eu, Sicut Nox Silent, Gameprog.it

CASA EDITRICE

Autorizzazione del Tribunale di Velletri - Nr. 2/13 dell8 febbraio 2013


Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari; marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societ citati possono essere marchi di propriet dei rispettivi titolari o marchi registrati daltre societ e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti. Tutto il materiale contenuto in questa rivista di propriet di M3 Magazine e/o delle aziende rappresentate; ad esso sono applicabili le leggi italiane ed europee in materia di diritto dautore; eventuali testi prelevati da altre fonti sono anchessi protetti dai Diritti di Autore e di propriet dei rispettivi Marchi Proprietari.

M3MAGAZINE.IT

Il Ritorno degli Antichi


a calda estate sta lentamente volgendo al termine, e la fine di agosto segna lo spartiacque tra le spenzierate ore passate a riposarsi, impegnati a fare solo che pi ci piace, e i ritmi invernali fatti di corte e buie giornate sempre carichi di tanti, troppi impegni. Ovviamente luniverso videogame non si certo fermato per le vacanze, anzi ha continuato a regalare emozioni a tutti noi appassionati che seguiamo con attenzione, e molto divertimento, tutte le vicende che riguardano il nostro hobby preferito. Giusto per fare qualche esempio durante questo mese, fatto di serate di stelle cadenti, nostalgici fal e bagni rinfrescanti, si sono tenuti alcuni dei pi importanti eventi a livello mondiale: SOE Live e Gamescom su tutti! Il primo lauto proclamazione della magnificenza di casa SOE fatta dai recenti successi come Planet Side 2, ma soprattutto da quelli futuri capeggiati da un pi che promettente Everquerst Next, nuovo capitolo delleterna saga massiva pronto a battagliare con gli altri pesi massimi che ambiscono al trono di un anziano World of Warcraft. Il secondo invece non ha bisogno di molte presentazioni perch rappresenta la fiera di riferimento di tutti i videogiocatori europei e non. In mezzo a questi grandi eventi non potevano certo mancare le release di alcuni grandi titoli, attesi in modo a volte spasmodico. Agosto 2013 coinciso con la pubblicazione di DOTA 2, il sequel della MOD che ha praticamente creato il genere MOBA, tipologia di videogioco online che sta godendo di uno strepitoso successo in grado di offoscuare i ben pi blasonati MMO. Il nuovo capitolo del gioco Valve finalmente arrivato, pronto per essere giocato, amato e odiato da milioni di giocatori smaniosi di darsi battaglia a suon di strategie, farming, denying e una caterva di insulti da far impallidire anche il barista del peggiore bar di caracas! Considerata limportanza, e la difficolt di DOTA 2 questo mese abbiamo deciso di affiancare una piccola guida alla recensione del gioco, sperando di fare cosa gradita ai meno avvezzi a percorrere le tanto temute lane. Bene a questo punto non vi trattengo vi auguro una buona lettura evado a farmi un bagno sorseggiando il mio drink preferito!

BRUNO MANZONI
bruno.manzoni@m3magazine.it

CAPO REDATTORE

Commentate questo editoriale su www.m3magazine.it

visita m3magazine.it o seguici su twitter @m3magazine

B. Manzoni

CORREZIONI

m3 n 06

Nessun errore noto nel precedente numero.

M3MAGAZINE.IT

Intervista a

SteelSeries Italia Brand Manager

Per Lilliefelth

A CURA DI Bruno Galazon Manzoni

CIAO PER E GRAZIE PER IL TUO TEMPO. PRIMA DI INIZIARE CON LE DOMANDE POTRESTI INTRODURTI AI NOSTRI LETTORI? Ciao a tutti sono Per Lilliefelth, sono svedese, ho 46 anni e da febbraio scorso vivo con mia moglie e mio figlio a Sirminone, vicino il lago di Garda. Faccio parte della squadra Nordic , la pi grossa in termini di numeri e fatturato, di SteelSeries e sono qui per aumentare la popolarit del marchio SteelSeries in Italia.

STEELSERIES UN MARCHIO AMATO E STIMATO DA TUTTI I GIOCATORI DEL PIANETA QUALE PENSI IL SEGRETO DI QUESTO SMISURATO SUCCESSO? Steelseries unazienda molto stimata in ambito gaming che vende i propri prodotti in 94 paesi nel mondo. Non c unvero segreto dietro il nostro successo ma solo tanto lavoro e tanta passione. Steelseries stata fondata da un giocatore appassionato che comprendeva appieno le necessit dei giocatori. Tutti i nostri prodotti sono sviluppati seguendo grazie alla perfetta miscela tra tecniche avanzate e passione, sempre seguendo i feedback provenienti dai team di pro gamer che sponsorizziamo. Inoltre cerchiamo di supportare al massimo lo spirto di unione e competizione dellesport, partendo dalle piccole lan fino ad arrivare al Dreamhack.

M3MAGAZINE.IT

COME IL RAPPORTO TRA LITALIA E STEELSERIES? IMMAGINO ABBIATE IN MENTE UN PIANO DI ESPANSIONE NEL NOSTRO PAESE PUOI ACCENNARCI QUALCOSA SENZA RISCHIARE DI SCOPRIRE TROPPO LE CARTE? ItalLItalia rappresenta un mercato in forte crescita, pensate che attualmente la nazione leader per quanto riguarda le vendita via web. Il nostro intento piantare delle basi per sviluppare al meglio la popolarit del marchio. Puntiamo inoltre ai vari distributori italiani che hanno rapporti con le grosse catene di prodotti elettronici perch ci piacerebbe vedere i nostri prodotti in negozi come Media World, Trony, Experts, Euronics cos come avviene nel resto dEuropa.

ESISTE UNA POSSIBILIT DI VEDERE UN TORNEO INTERAMENTE BRANDIZZATO STEELSERIES IN ITALIA? Non credo che sia una cosa improbabile, anzi. Abbiamo gi sponsorizzato eventi come il GamePro di Roma la scorsa primavera. Faremo altri eventi, ma saranno tutti attentamente selezionati perch esigiamo la massima seriet e professionalit dai nostri partner. Purtroppo la realt italiana ancora un passo indietro rispetto a quella europea dove credi che bisogna investire per colmare questo gap? In molte nazioni i giocatori abbandonano le console per i PC intorno ai 12-15 anni. Qui in Italia questo non succede e sono convinto che le connessioni attuali siano la maggiore causa. In Scandinavia la maggior parte delle citt pu contare su una connessione a 100MB, cosa che servirebbe qui in Italia per dimostrare agli appassionati di console quanto divertente sia il mondo dell e-sport su PC. Mi piacerebbe tantissimo aiutare Telecom a sviluppare il settore gaming, ad esempio il Dreamhack il maggior sponsor di Telia, la compagnia telefonica svedese. In ogni serve ancora pazientare, lItalia non poi cos lontano.

M3MAGAZINE.IT

10

APEX ORA NEI NEGOZI Uno degli ultimi prodotti da Gaming Profesisonistico dal marchio Steelseries. Con 22 bottoni per macro, ognuno con 4 profili diversi. 5 zone con 5 colori diversi indipendenti, grazie alla tecnologia ActiveZone, potrai decidere tu quale assegnare a ogni gruppo di macro. Dove locchio del giocatore non arriva, ti aiuta la tecnologia Steelseries.

11

M3MAGAZINE.IT

HAI AVUTO MODO DI VEDERE GIOCARE I TEAM I IMPEGNATI NELLESPORT, QUALI DI QUESTI SECO PRONTO PER COMPETERE AD ARMI PARI CON EUROPEI?

Non ho avuto tutto il tempo che avrei voluto per studiare dei team italiani attualmente impegnati nelle-sport, in og mio cuore batte per i nostri inFerno eSports. Sono convinto che i ragazzi italiani debbano seguire le st corse dai team internazionali: prendere lesports pi se al pari di un lavoro ver. I pi grossi team europei sono f veri professionisti che si allenano per 6-8 ore al giorni Lu fessionista italiano che conosco Stermy,lui lHeatOn HeatOn un giocatore svedese, otto volte campione del CS, pensate che McDonald Svezia)gli ha pure dedicato un il MC HeatOn)

STEELSERIES SIBERIA Tutta la potenza della serie Siberia, in una nuova versione Orange. Euqalizzatore personalizzabile, microfono con riduzione del rumore e retrattile, qualit ed adattabilit estrema.

M3MAGAZINE.IT

12

ITALIANI ONDO TE N I TEAM

IL GAMING PROFESSIONISTICO FINALMENTE DIVENTATO UNA SOLIDA REALT CHE RIUSCITA A FAR TRAMONTARE LIDEA CHE IL VIDEOGIOCO SIA SOLO UNA COSA PER RAGAZZI, CONSIDERATA LA SITUAZIONE ATTUALE CREDI CHE SI POSSA IPOTIZZARE LA POSSIBILIT DI VEDERLO ACCOSTATO AGLI ALTRI SPORT TRADIZIONALI? In molte nazioni le-sports gi considerato al pari dello sport tradizionale, basta guardare i paesi asiatici. Grazie allavvento dello streaming e-sport in grado di fare registrare pi spettatori di alcuni sport tradizionali. In futuro molto probabile che le-sport sar famoso come il calcio ad esempio.

e il livello gni caso il

trade pereriamente, formati da unico pron italiano.( mondo di n panino

QUALI SONO I PROSSIMI EVENTI ITALIANI CHE VEDRANNO COINVOLTA STEELSERIES? Ci stiamo preparando per lautunno che viene. Saremo sicuramente al Lucca Comics& Games e porteremo un famoso team internazionalema adesso non vi dico di chi sto parlando!!! Grazie per il tempo che ci hai concesso Per e in bocca al lupo per il tuo lavoro, noi siamo pronti a puntare su di te e su SteelSeries con la speranza che il vostro aiuto serva da leva per lintero gaming in Italia.

13

M3MAGAZINE.IT

INFESTATION: SURVIVOR STORIES sviluppatore: Hammerpoint Int. distributore: Hammerpoint Int. genere: MMO piattaforma: Pc

INFESTATION: SUVIVORS STORIES

A CURA DI Bruno Manzoni

LASCIATE MORIRE GLI ZOMBIE


A volte ritornano! Questa citazione cinematografica calza a pennello con la recensione che andremo a trattare in queste pagine. Il gioco in questione Infestation: Survivor Stories, ovvero il disperato tentativo di Hammerpoint Interactive di riproporre, dopo unintensa seduta di pseudo make-up, The War Z, sfortunato ma anche brutto MMO in salsa zombie. Come molti di voi ricorderanno The War Z fu caratterizzato da una serie di problemi in grado di fare demordere anche i pi ostinati testoni: dal ritiro temporaneo dal catalogo di Steam, causato da pubblicit ingannevole ai vari problemi di copyright riguardo il nome, causa dellomonimia con un grosso progetto hollywoodiano.

15

M3MAGAZINE.IT

3.2
Giocabilit
2.0

Grafica/Sonoro
4.0

Ambientazione
5.0

Contenuti PVP
3.0

Contenuti PVE
2.0

Nonostante unimbarazzante quantit di insulti, condita per di pi da diverse minacce di linciaggio rivolte agli sviluppatori, il team capitanato da Sergey Titov ha deciso di non mollare e anzi di rilanciare, cambiando il nome ed inserendo qualche piccola pezza, per cercare di rimediare ai molti problemi presenti nella prima versione commerciale, rilasciata a dicembre dello scorso anno. Vediamo insieme come sta andando questa operazione di salvataggio.

M3MAGAZINE.IT

16

Si Stava meglio quando si stava peggio Battute a parte, gi dallinizio risulta chiaro che i

problemi di The War Z sono per la maggior parte strutturali; chiaro quindi, che la relase dello scorso anno, ha perfettamente incarnato un classico esempio di come alcune sofcto preferiscano lanciare sul mercato titoli non completi e con un livello di sviluppo a dir poco pietoso, con la speranza di iniziare a recuperare gli investimenti iniziali. Dopo linsurrezione popolare fomentata da falsi proclami, da artwork copiati, da un gameplay patetico e come ciliegina sulla torta, da un caso di account rubati, Hammerpoint Interactive corsa ai ripari iniziando a rilasciare patch cariche di bugfix che hanno dimostrato mese dopo mese linadeguatezza della versione 1.0 del gioco. Incredibilmente alcune soluzioni introdotte hanno generato nuovi problemi dimostrando come i devs stiano lavorando a casaccio e in totale assenza di una linea guida. Alla luce dei fatti questi ultimi mesi hanno dimostrato che The WarZ/Infestation:Survivor Stories ha bisogno di una serie di lavori che vanno ben oltre qualche piccolo update per iniziare a riprendere la scalata verso la cima e riconquistare la fiducia di pubblico e
17
M3MAGAZINE.IT

critica. Il cambio del nome non servito comunque a risolvere alcuni famosi bug che hanno letteralmente minato il gameplay del gioco. Tra gli irrisolti, impossibile non annoverare il bug che permette di portare gli zombie fino al bordo di unarea cos da farli incastrare rendendoli di fatto inoffensivi, o lannoso problema del Hit Detection che continua ad affliggere i combattimenti: capita a volte che dei nemici, anche molto lontani dal proprio avatar, riescano a portare a segno dei colpi pur essendo evidentemente andati a vuoto.

Benvenuto nella tua desertica sioni di gioco fatte da un connuova realt La prima cosa che tinuo correre a destra e sinistra
era lecito aspettarsi era un sostanziale incremento nella profondit del gameplay; una volta lanciato il gioco invece si viene catapultati sulla mappa di gioco con lunico scopo di girare per delle lande desolate, animate da qualche zombie e dai soliti PK, alla ricerca di oggetti che possono garantire la sopravvivenza. Il coinvolgimento, forse iniziale, lascia ben presto spazio alla domanda: ma perch? La totale assenza di una storia da seguire limita le opzioni a disposizione del giocatore a ses-

per reperire item e scappare dai gruppi di giocatori annoiati in cerca di un ipotetico divertimento, generato dal rovinare la gi misera esperienza di gioco degli altri. Non menzioniamo gli zombie: praticamente tutti uguali, inoltre, visto il bassissimo coefficiente di IA di cui sono dotati sembrer di sparare sulla croce rossa. Le pi recenti implementazioni come il tanto decantato skill tree o la possibilit di gridare in cerca di aiuto quando ci si trova in situazioni critiche si sono rive19
M3MAGAZINE.IT

late abbastanza ininfluenti per il gameplay. Gridare in cerca di aiuto servir solo ad attirare lattenzione di tutti i giocatori avvoltoi che cercano item rari, mentre lo skill tree pare messo come riempitivo, poich non sembra basarsi su una serie di abilit studiate per arricchire lesperienza di gioco. Tutta questa mediocrit non poteva non abbracciare anche il sistema di microtransazioni decisamente troppo invasivo e malamente coperto da una nuova gestione del drop degli oggetti, chiaramente inserito per dare il contentino ai giocatori paganti mentre vengono spremuti con la storiella spacciata dalla sofcto, riguardo laumento di immersivit, dovuta alleliminazione del possesso permanente degli oggetti acquistati.

Desolante Conclusione La prima e lecita domanda che viene

subito in mente : ma cosa cambiato da The War Z? Qualche miglioramento c stato, ma si tratta realmente di qualche goccia nelloceano. Questo titolo ancora in uno stato disastroso, le fondamenta su cui si basa sono troppo sottili; inoltre lassenza di molti elementi di gameplay dimostra che aggiungere qualche pezza qua e la non pu certo rappresentare la soluzione per questo tremendo titolo. Noi ve lo sconsigliamo assolutamente, a meno che non vi sentiate realmente pronti per affrontare una serie di bug dovuti ad una pessima programmazione e...a sopravvivere.

M3MAGAZINE.IT

20

Marco Caldarini

A CURA DI

Summer PARTY

B.I.G.

l mondo gira intorno ai soldi. Per quanto grande sia questa verit, c chi non si perde danimo e dimostra che buona volont, capacit e passione sono il vero fulcro da cui prendono vita i progetti pi ambiziosi. proprio con questi propositi che i Brothers In Games, associazione ludica da diversi anni organizzano eventi LAN per offrire ai tanti appassionati la possibilit di provare lesperienza di tornei e/o partite for fun, giocate per una volta in rete locale invece che via internet. La risposta a questi eventi sempre stata positiva e crescente e quindi cerano insomma tutti i presupposti per provare a fare il salto di qualit. Senza soldi non si va lontano, ma se sulla propria strada si incontrano altre persone che hanno la stessa visione codividendo gli stessi obbiettivi, tutto diventa un po pi facile. A dare il via a questo processo stata la collaborazione con F.I.S.E.V. (Federazione Italiana Sport

Elettronici Videoludici),realt che si occupa proprio di organizzare eventi di altissimo livello in ambito di E-sports . Grazie allesperienza maturata e allottima rete di partnership il direttivo F.I.S.E.V stato in grado di coinvolgere grosse realt come Geemba Network e Vasacast, noti per il loro impegno come caster per commentare le partite in streaming, e noi di M3 Magazine insieme agli amici di MMOradio siamo stati chiamati per prendere parte allevento e garantire una adeguata copertura mediatica, fondamentale per eventi di questo genere. Non dimentichiamo gli sponsor, come Corsair, Steel Series, ThermalTake, che oltre ad essere presenti, con vari rappresentanti durante il torneo hanno messo in palio importanti premi che hanno fatto da incentivo per spingere i gamer (giunti da ogni parte dello stivale), veri protagonisti della manifestazione, che grazie alla loro passione hanno dato vita ad una 3 giorni di divertimento, risate, no stop.

team IMPULSIVE

team QUID
Non si pu non citare alcuni nomi di questi team che hanno dato vita a scontri che hanno saputo entusiasmare i presenti fin dalla battute iniziali; parliamo dei team Cyber Legion, MG Esports, Quid, Impulsive, il piccolo, ma solo per let (11 anni), Reynor abile giocatore di Starcraft 2 e da non dimenticare il travolgente Federico Brambilla giocatore/promotore di Shoot Mania Storm per il team inFerno Esports. Proprio Shoot Mania Storm la BIG Summer Party ha rappresentato il debutto nel gaming in Italia. Un altro torneo che ha attirato lattenzione dei presenti, stato quello di overclocking. Una novit che speriamo possa essere presente anche durante le future manifestazioni o meglio ancora, avere eventi dedicati solo a questa disciplina; a giudicare dallinteresse generato nei presenti, le basi ci sono tutte.

premiazione SHOOTM

M3MAGAZINE.IT

26

difficile descrivere a chi non era presente latmosfera che si respirava durante la lan, una serie di emozioni che creavano un mix quasi travolgente per i team, per gli spettatori, per i curiosi venuti dalle vicinanze e per chi ha gestito il tutto. Una miscela quasi magica, che ha permesso di resistere alla fatica e al caldo, offrendo unesperienza che non solo nonsar facilmente dimenticata, ma con molta probabilit sar un punto di partenza per gli eventi futuri. Chi era presente al BIG Summer Party 2013, si reso conto dellimpegno profuso da parte di tutti, non solo per fare in modo che tutto andasse per il meglio, ma soprattutto per dimostrare la maturit del gaming italiano. La realt italiana sta crescendo e nonostante le immense difficolt organizzative che si scontrano con una carenza pressoch cronica di fondi non ci si pu fermare ed necessario proseguire per questa via per fare in modo che la community italiana recuperi il terreno perduto rispetto le altre realt internazionali cos da attirare linteresse dei grandi sponsor di settore. Fino a quel momento bisogna rimboccarsi le maniche e cercare di aiutare il pi possibile tutte le persone che giorno dopo giorno fanno la loro parte per far emergere questa realt, che ancora molti, per non dire troppi, sottovalutano e di cui non vedono le reali potenzialit. Cambiare questa mentalit e di sicuro la parte pi difficile, ma eventi come il BIG Summer Party 2013 sono la dimostrazione che le cose possono, anche se lentamente, cambiare.

MANIA

27

M3MAGAZINE.IT

A CURA DI Bruno Manzoni

A.R.G. TEAM IMPULSIVE


WEBSITE: http://www.teamimpulsive.eu

CIAO RAGAZZI GRAZIE PER IL TEMPO CHE CI DEDICATE MA SOPRATUT TO COMPLIMENTI PER LA VIT TORIA OT TENUTA A CASTEGNATO. PRIMA DI PARLARE DELLA BIG LAN PER POTRESTE PRESENTARVI AI NOSTRI LET TORI? Salve M3 Magazine, siamo molto lieti di rispondere alla vostra intervista, il Team iMpulsive in primis un Associazione Ricreativa Giovanile No Profit, nata nel 2011 e vanta una numerosa community con il solo scopo di riunire i giocatori italiani e di divertirsi. QUANTE PERSONE FANNO PARTE DELLA RETE ORGANIZZATIVA IMPULSIVE?(AD ESEMPIO TEAM MANAGER, ADDET TO STAMPA, MARKETING, CONTAT TI CON GLI SPONSOR ) Abbbiamo un organico molto vasto quasi una decina di persone che ricoprono i ruoli tra Founder, Marketing Manager, Graphic Designer, Addetti Stampa e Team Manager.

DR

Personal gamer 2013


VINCITORI DELLA B.I.G. SUMMER PARTY 2013

DR
&

29

M3MAGAZINE.IT

COSA VUOL DIRE GESTIRE UN TEAM PROFESSIONISTICO OGGI IN ITALIA? A QUALI DIFFICOLT SI VA INCONTRO QUANDO SI DECIDE DI INTRAPRENDERE UNAVVENTURA DEL GENERE? Diciamo che il netgaming italiano non riconosciuto ancora come sport quindi la parola professionista un po inadatta. In Italia soprattutto in questo periodo, le difficolt sono molte, gestire e tenere attiva una community come gli iMpulsive prevede una spesa annua sostanziosa. Noi grazie ai nostri Sponsor riusciamo a gestire molto bene sia il lato community che il lato competitivo senza problemi. E quindi ci teniamo a ringraziarli per il loro supporto. CHE RAPPORTO AVETE CON GLI SPONSOR? ESISTONO DEI VINCOLI RISPETTARE COME AD ESEMPIO NUMERO DI LAN A CUI BISOGNA PARTECIPARE OPPURE PIAZZAMENTI DA OTTENERE?

Con i Nostri Sponsor abbiamo un rapporto pi che ottimo. Non abbiamo particolari vincoli con loro, noi cerchiamo di partecipare al maggior numero di lan possibile cercando di fare bene sia in Italia sia in Europa. COME VEDETE LA SITUAZIONE ATTUALE

Gli SPONSOR

M3MAGAZINE.IT

30

r a

In ITALIA
DEL MOVIMENTO E - SPORTS ITALIANO? COSA CAMBIERESTE E PERCH? (AMMESSO CHE CAMBIERESTE QUALCOSA) A VOSTRO MODO DI VEDERE QUALE SONO I TEAM CHE POTREBBERO FARE BENE ANCHE ALLESTERO? Nell ultimo anno in Italia la situazione non delle migliori. Noi non cambieremmo nulla anzi c solo da ringraziare organizzazioni come la F.I.S.E.V., i BEH o i B.I.G per le lan che hanno organizzato e organizzeranno per i mesi a venire, e naturalmente tutti i loro partner che di volta in volta cercano di mettere sempre pi premi possibili per rendere le lan party o eventi fiera sempre pi competitivi. I team italiani che attualmente posso fare bene allestero sono molti mancano solo i supporti economici per prender parte agli eventi. E Essendo la nostra una Associazione Ricreativa Giovanile No Profit, non obbligatorio nessun tesseramento. Al momento cerchiamo solo teams competitivi da mandare ad eventi lanparty a nome iMpulsive.

31

M3MAGAZINE.IT

COME GESTITE GLI ALLENAMENTI E QUANTE VOLTE AL GIORNO VI ALLENATE, PER QUANTE ORE? RIUSCITE A VEDERVI FISICAMENTE OPPURE LO FATE SOLO IN MODO VIRTUALE?CHI STUDIA LE TAT TICHE DI GIOCO? I Nostri teams competitivi si allenano parecchio prima di un evento, le tattiche vengono studiate dal team captain che sottopone il proprio team a sessioni giornaliere di allenamento. Amicizia e spirito di squadra fanno dei nostri player il loro punto forte.

QUALI SONO I VOSTRI OBBIET TIVI? CONSIDERATA AL LEVATURA DEL VOSTRO TEAM E LE PRESSIONI DEI VOSTRI SPONSOR PUNTATE AD IMPORVI ANCHE NEL PANORAMA EUROPEO/INTERNAZIONALE? Tutte la Lan che abbiamo partecipato dal 2011 ad oggi abbiamo quasi sempre portato il podio. Certo il panorama europeo ed internazionale hanno maggior fascino e cercheremo di parteciparvi. QUALI SONO I VOSTRI OBBIET TIVI FUTURI? A QUALE LAN PARTECIPERETE NELLIMMEDIATO FUTURO? Di recente abbiamo partecipato alla finale del campionato italiano Personal Gamer di Rimini targato ESL arrivando secondi al torneo di Call of Duty Black Ops per Xbox360, inoltre siamo arrivati primi alla BIG Summer Party 2013 a Brescia organizzata dalla F.I.S.E.V. e dai B.I.G. nel torneo di COD4. I nostri obbiettivi futuri sono di continuare a fare bene, accontentare sempre le esigenze dei nostri Sponsor e sperare che il netgaming italiano diventi SPORT. Come prossime lan cercheremo di esser presenti alla DreamLan 2.0 e molto probabilmente anche allH48.

summer B.I.G

Gli OBBIETTIVI

M3MAGAZINE.IT

32

Grazie ancora per il vostro tempo e in bocca al lupo per il proseguo della vostra avventura ! Grazie a voi per averci concesso questa intervista, un saluto in primis a tutti i nostri Sponsor ( PCHUNTER - Sapphire - HostxHost - Wock Italia -Ver1tas - Magenta Grafica ) e a tutta la community italiana.

33

M3MAGAZINE.IT

DOTA 2

35

M3MAGAZINE.IT

DOTA 2

sviluppatore: Valve distributore: Valve genere: MOBA piattaforma: PC

A CURA DI Bruno Galazon Manzoni


SI RINGRAZIA

B.Val

efense of the Ancients 2, meglio conosciuto DOTA 2, rappresenta uno dei sequel pi attesi nel mondo dei giochi online. Il MOBA della Valve finalmente fruibile per tutti gli appassionati da inizio mese. Incredibilmente per il lancio di un gioco cos atteso non ha suscitato il clamore di rito, stranezza viziata sicuramente da una lunghissima fase di beta (ben due anni) che ha fatto registrare numeri record in termini di utenti registrati e tempo giocato.

37

M3MAGAZINE.IT

Prima di continuare, per giusto ricordare che proprio il primo DOTA stato la pietra miliare dellinterno genere Multiplayer Online Battle Arena, perci le aspettative dei moltissimi appassionati del genere erano altissime. Valve, dimostrando unottima connessione tra utenza e team di sviluppo, ha sfruttato appieno i due anni di beta, riuscendo a plasmare il gioco secondo le richieste della community ed i ben 4 milioni di utenti attivi prima che il gioco uscisse (dato registrato durante la stesura dellarticolo, oggi sicuramente modificato NDR) marchiano a caldo lindiscutibile successo di Valve.

9.

Non un paese per Niubbi Le meccaniche alla

base di un MOBA sembrano apparentemente semplici e immediate: i giocatori scelgono il proprio personaggio e vengono suddivisi in due squadre contrapposte. Lobbiettivo quello di distruggere la base, o lAncient del nemico situato vicino al respawn avversario. Prima di arrivare a distruggere il punto prestabilito sar, per, necessario eliminare le diverse torri avversarie sparse sulla mappa di gioco, stando sempre attenti a difendere le proprie. Il processo di distruzione agevolato, e contestualmente ostacolato, dai creep, una sorta di nemici base che partendo dalla propria base iniziano ad invadere tutte le lane (i percorsi che collegano una base ad unaltra) distruggendo tutto quello che incontrano.

M3MAGAZINE.IT

38

.0

Giocabilit
9.2

Grafica/Sonoro
9.0

Ambientazione
8.8

Contenuti PVP
9.0

Contenuti PVE
9.0
39
M3MAGAZINE.IT

Nonostante limmediatezza dellidea alla base del gioco, tutti i giocatori intenzionati a dominare la scena saranno costretti ad armarsi di tanta pazienza, moltissime confezioni di antiacido e studiare in modo minuzioso la famosa guida per principianti di DOTA (che accoglie i novizi con la perentoria frase Welcome to DOTA, you SUCK) perch la curva di apprendimento ripidissima ed il roster dei personaggi a disposizione dei giocatori, pi di 100, a dir poco sconfinato. Valve, consapevole dellelevato grado di difficolt del proprio gioco, ha deciso di implementare un tutorial obbligatorio composto da alcune missioni che introducono le basi del gioco e altre invece che vedono contrapposti 5 giocatori contro 5 avversari controllati dalla AI, cos da accelerare il processo di apprendimento, in special modo quello dei ruoli. Sfortunatamente, linteressante sistema di Coaching, ovvero il sistema che permette ai giocatori pi navigati di insegnare direttamente in game le meccaniche di gioco e le peculiarit dei personaggi ai giocatori novizi, non stato ancora implementato al momento della nostra prova, quindi non siamo in grado di dirvi il reale effetto che avr sul processo di apprendimento del gioco.
M3MAGAZINE.IT 40

Continua

Tempo di Distruzione Una volta terminato il tutorial, si finalmente

pronti a menare la mani, quindi baster connettersi alla fase di draft (selezione degli eroi) con i propri compagni, selezionare una tra le sette modalit di gioco, non troppo differenti luna dallaltra, fatta eccezione per la Captain Mode, ovvero la modalit dove i due leader delle rispettive squadre assegnano i diversi pick, creando cos un team perfetto (almeno sulla carta). Come gi detto, DOTA 2 non assolutamente un gioco semplice ed immediato quindi ogni scelta, anche la pi insignificante, potrebbe rappresentare la differenza tra vincere o venire rasi al suolo, infatti basti pensare che gi durante il draft si assiste ad un serrato botta e risposta tra i due team che cercano in tutti i modi di trovare la sinergia perfetta tra i personaggi, cos da mettere in crisi lavversario. Ogni personaggio ha la possibilit di aumentare determinate caratteristiche grazie allupgrade del proprio equipaggiamento, potenziamenti sbloccabili grazie al denaro ottenuto in gioco ottenibile tramite le kill in gioco oppure i last hit sui creep. Costruire una item build uno dei punti focali del gioco perch le combinazioni, davvero tante, spaziano dallaumentare il danno diretto, incrementare la protezione dei compagni, rallentare i nemici o

Giusto per fare al esempi imp non citare la Cron Faceless void, che piombare in mezzo al to nemico, freezare tu si trova entro un det gio, nemici compres indisturbati per be di scatenando distruzion

M3MAGAZINE.IT

42

inserire della abilit di control come lo sheepstick che trasforma per 5 secondi lavversario in un buffo animale impedendogli di compiere qualsiasi azione. C davvero limbarazzo della scelta, ed davvero divertente assistere al susseguirsi di counter e contro-counter appena vengono scopertele skill in possesso del team avversario. Uno tra gli oggetti pi utilizzati, fortemente criticata dalla community intera, il BKB (Black King Bar) che una volta attivata rende il proprio personaggio immune alla maggior parte delle skill. Nonostante la presenza di determinate skill in grado di superare questa barriera, la BKB resta comunque unarma molto vincolante perch costringe il team avversario a determinate scelte in fase di draft. Questa grande variet di combinazioni d libero sfogo alla creativit dei giocatori e rappresenta la vera forza di DOTA 2, capace di essere tanto emozionante quanto adrenalinico, bench imbrigliato in rigide strategie di squadra, non sempre perfetto perch limprevisto sempre in agguato, visto che una perfetta strategia deve essere sempre affiancata una tempestiva esecuzione, poich i duelli allinterno di un match si consumano entro una manciata di secondi.

o lcuni possibile nosfera del permette di llo schieramenutto quello che terminato ragsi, e muoversi en sei seconmorte e ne.

43

M3MAGAZINE.IT

Al momento Il 5v5 sulla famosissima mappa di Warcraft 3 (mutata in cosmesi ma non in conformazione)riesce a soddisfare in pieno le aspettative dei giocatori perch in effetti pensare allintroduzione di nuove mappe che riescano a bilanciare perfettamente le oltre 400 abilit di cui sono dotati i personaggi non sembra affatto una cosa facile da fare e considerato lalto tasso di competitivit del gioco determinati squilibri non sarebbero affatto accettati dalla pi che esigente community, abituata a destreggiarsi tra un numero di meccaniche di gioco decisamente fuori dal comune.

DOTA 2 pi di un semplice gioco Valve, giustamente, supporta a 360 gradi il proprio

gioiello offrendo una serie di opzioni completissime e svariate innovazioni che tendono ad aumentare sia lesperienza video ludica che quella sociale. Innazitutto la mappatura dei comandi della tastiera assolutamente riformulabile cos da abbracciare anche le richieste pi anomale. In secondo luogo la chat vocale integrata usa gli stessi filtri usati da Skype (programma vocale di indiscusso valore); il mercatino degli oggetti cosmetici davvero enorme e si espande continuamente grazie ai vari drop racimolati durante le partite. La forte componente e-sports del gioco sempre agevolata infatti possibile comprare biglietti elettronici per tutti i tornei ufficiali ed assistere ai match direttamente in gioco. Per finire lintegrazione con Steam Workshop da anche la possibilit di guadagnare del denaro reale tramite la creazione e la successiva vendita dei set per i personaggi. Tanta magnificenza per non esente da qualche piccolo problema ed il piccolo neo di DOTA 2 rappresentato dal matchmaking gestito dallELO System, aspramente criticato ultimamente. Questo sistema fa un calcolo tra partite vinte e perse per cercare di creare dei team pi o meno bilanciati ma purtroppo capita che i giocatori molto esperti ed i novizi vengono inseriti nello stesso match creando una sbilanciamento talmente evidente da rovinare lintera esperienza di gioco che spesso sfocia in un turpiloquio costante che se da un lato evidenzia lelevato tasso di competitivit del gioco dall altro non pu che evidenziare la pessima educazione di certi soggetti.
M3MAGAZINE.IT 44

45

M3MAGAZINE.IT

Conclusioni DOTA 2, cos come il predecessore, punta

direttamente allolimpo dei MOBA forte di una serie di opzioni esaltanti e di un comparto tecnico di assoluta eccellenza. La scelta di usare uno stile pi serioso a differenza del cartoonesco rivale LOL, riesce a creare una patina in grado di regalare pi seriet e pi profondit al titolo Valve. Il motore grafico, assolutamente scalabile per rendere DOTA 2 fruibile anche a macchine non proprio attuali svolgendo un egregio lavoro, anche se a volte mostra qualche piccolo limite. La menzione donore non pu non andare alla struttura dei server di Valve in grado garantire sempre un ping molto basso che non altera minimamente lesperienza video ludica. A nostro avviso DOTA 2 rappresenta la massima espressione del genere MOBA ed quindi un must have per tutti gli appassionati del genere.

M3MAGAZINE.IT

46

GIOCHI-MMO.IT

Giochi-mmo.it

Per tutti gli appassionati di giochi MMO free to play...


Il sito italiano dedicato ai free to play, con recensioni approfondite, valutazioni, news, interviste esclusive, guide, editoriali, liste e classifiche.

MMORPG

MMOFPS

MMORTS

Il mondo dei giochi di ruolo racchiuso in una sezione interamente dedicata agli MMORPG free to play, con notizie sempre aggiornate e le recensioni dei migliori titoli presenti sul mercato.

Una sezione imperdibile dedicata agli appassionati di sparatutto free to play in prima e terza persona, con news, anteprime e recensioni dei migliori giochi di guerra attualmente in circolazione.

Tutte le novit riguardanti i giochi di strategia online e i sempre pi diffusi MOBA allinterno di una sezione curata e completa, con guide approfondite, interviste e recensioni .

BROWSER GAME

novit

Una nuova sezione dedicata interamente ai giochi browser based, con recensioni, consigli, liste e classifiche.

SCOPRI I MIGLIORI GIOCHI MMO FREE TO PLAY SU GIOCHI-MMO.IT!


Sito Web: www.giochi-mmo.it FanPage: www.facebook.com/GiochiMMO Contatti: redazione@giochi-mmo.it

Giochi-mmo.it

SOPRAVVIVERE
IN

DOTA 2
GUIDA

Welcome to DOTA, You Suck,


titolo di una famosa guida introduttiva a DOTA 2 nonch usuale frase di benvenuto al gioco, ben rappresenta limpressione iniziale di un neofita che si avvicina per la prima volta a questo MOBA. Sia per un player di LOL, HON ad esempio, sia un neofita del genere, limpatto con il gameplay pi oscuro e intricato del gioco Valve pu essere molto scoraggiante, sopratutto per le prime partite. Questa piccola guida nasce con lintento di aiutare i nuovi arrivati ad ambientarsi pi facilmente con le meccaniche di gioco.

M3MAGAZINE.IT

50

51

M3MAGAZINE.IT

Uno dei primi ostacoli per un newbie lampia scelta di eroi disponibili sin dalla prima partita. A differenza di LOL, dove la champion rotatio assicura un pool iniziale ridotto e un periodo di prova per familiarizzare e testare i vari eroi, DOTA 2 da la completa libert di scelta sin da subito, mettendo a disposizione un roster di circa 100 eroi. Una cosa importante da capire il modo in cui gli eroi si dividono. I ruoli non sono molti e si suddividono in carry, eroi molto dipendenti dal farm e in grado di portare il proprio team alla vittoria nelle fasi finali della partita, i semi-carry, meno dipendenti dai soldi rispetto ai carry e in grado di brillare in mid game, e i support, dedicati principalmente a controllare il carry di turno, e monitorare la mappa tramite wards e infastidire il team nemico. Com facile intuire, i support sono la scelta pi indicata per un neofita e consentono un gioco pi sicuro, meno dipendente dalle capacit di last hitting, nonch la possibilit di osservare i carry in azione e imparare qualcosa sugli altri stili di gioco.

La curva di apprendimento su DOTA 2 ripida, e lo anche la differenza di abilit richiesta dai diversi eroi, perci il consiglio quello di iniziare con i support, o al limite con dei carry di facile gestione, optando per qualcuno dei personaggi presenti in questa lista:

Centaur, Venomancer, Chaos Knight, Lion, Sand King, Skeleton King, Sven, Vengeful Spirit, Ogre Magi,Crystal Maiden, Tidehunter, Slardar, Witch Doctor, Lich, Warlock.

EROI
M3MAGAZINE.IT 52

Questi eroi basano gran parte della loro utilit su una o due skill, a differenza di altri, come Inovker o Meepo, il cui pool di skill molto ampio e difficile da padroneggiare.

il piccolo, grande, ok, pi o meno medio blog dedicato al vostro intrattenimento

Il farming

Ovvero labilit di last hittare, cio dare lultimo colpo, i creeps. Ogni minion last hittato doner una piccola quantit di exp e denaro che, se accumulato, permetter lacquisto dellequipaggiamento. Speculare, nonch tipica di DOTA, invece la meccanica del denying, che permette il last hit dei proprio creeps. Il suo nome deriva proprio dal fatto che in tal modo i creeps vengono negati allavversario, il quale avr maggiori difficolt ad accumulare i soldi necessari per gli oggetti, nonch lexp necessaria a livellare. Il last hit, farming o denying che sia, in DOTA 2 riveste un ruolo molto importante ed in generale pi difficile rispetto agli altri MOBA. Anche in questo caso, iniziare usando un support e facendo pratica di denying sui proprii creep pu essere un buon modo per iniziare a familiarizzare con il concetto e osservare la modalit di farming dei carry.

FARM, SHOP & COURIER


M3MAGAZINE.IT 54

Negozi e Muli

Come in tutti i MOBA, lo shop una presenza costante durate il match, ma a differenza di altri MOBA non ne esiste solo uno. Oltre al negozio principale, localizzato nella propria base, esistono degli shop secondari, presenti allinterno della foresta, che consentono lacquisto di alcuni oggetti particolari, necessari spesso per completare delle ricette. Queste ultimo altro non sono che un insieme di oggetti che, messi assieme, produrranno un item finale. Essendo assente la meccanica del recall tipica di LOL, che permette ai giocatori di tornare in base come e quando vogliono, i giocatori di DOTA fanno affidamento sul cosidetto corriere, cio un mulo che, a piedi o in volo, preleva gli oggetti dai negozi e li trasporta ai vari player sparsi per la mappa. Essendo una facile preda per il team avversario, spesso fondamentale non esporlo troppo ai rischi e cercare di proteggerlo, perch perderlo significherebbe arricchire gli avversari..

55

M3MAGAZINE.IT

Alla pari con il proprio pool di eroi, DOTA 2 possiede unaltrettanto vasta collezione di oggetti dagli usi pi disparati. La principale differenza dagli altri MOBA la grande importanza che luso delle abilit attive ricopre durante il gioco. Moltissimi item saranno infatti dotati di particolari abilit che, al pari delle spell potranno essere utilizzati tramite la pressione di un tasto. Questa peculiarit rende il gameplay pi complicato, perch il numero effettivo di skill sar spesso ben superiore alle 4 di base, e richieder un tempismo e una concentrazione maggiori. DOTA 2 offre un pet system molto pi evoluto rispetto al suo collega/rivale LOL, con seguaci dotati di propri skillset e delle conseguenti shortcut-key per utilizzarli. Il numero di tasti e possibilit a disposizione quindi elevato e il consiglio di, almeno allinizio, star lontano dai personaggi che fanno largo affidamento sui pet, come ad esempio Chen.

57

M3MAGAZINE.IT

DOTA 2 non un gioco che si concede facilmente, infatti prima di prendere dimistichezza con le meccaniche sono necessarie svariate partite, anche solo superare lodiato step di morire continuamente, che rende soggetti i nuovi giocatori ad un costante bersagliamento di insulti da parte dei compagni di team. Prima di chiudere vi suggeriamo di affrontare il gioco e la competizione nel modo corretto: non abbattetevi per la sconfitta poich sar una costante della vostra carriera su DOTA 2, e cercate di ignorare per quanto possibile i soliti criticoni che si trovano sempre in queste tipologie di giochi (il tasto mute vostro amico). La curva di apprendimento, come gi detto, molto ripida, ma promette anche grandi soddisfazioni una volta imparate le basi e le grandi possibilit del gameplay raramente vi porteranno alla noia. Insomma, ecco il consiglio conclusivo di questa piccola guida: mai demordere!
M3MAGAZINE.IT 58

59

M3MAGAZINE.IT

AION: DARK BETRAYAL sviluppatore: NCsoft distributore: Gameforge genere: Themepark piattaforma: PC

settembre di questanno Aion, il MMORPG di NCsoft, festegger il quarto anno di vita e in Corea si parla gi delespansione 4.5. Per chi invece vive in Europa, linizio del mese di agosto ha decretato la conferma dellarrivo dellagognata patch 4.2; uscita a Gennaio sui server coreani ed arrivata questa primavera su quelli americani, finalmente in procinto di essere rilasciata anche nel vecchio continente. Questa nuova espansione introduce molti nuovi contenuti legati allaumento del level cap come: nuove mappe, nuove istanze, nuove skill, nuovi set armor e per finire due nuove classi, il Songweaver e il Gunslinger. Si pu notare che le novit non mancano, ma Gameforge ha saputo stupirci grazie alla localizzazione e un server tutto in italiano.
A CURA DI Marco Marmorn Caldarini

61

M3MAGAZINE.IT

Iniziamo proprio dalla traduzione in italiano che risulta titanica, in quanto non solo tutta linterfaccia e i vari menu presenti in gioco sono stati tradotti, ma anche le quest, tutte le frasi del parlato degli gioco, fino ad arrivare ai video che fanno da intermezzo durante il gioco. La qualit della traduzione appare buona e mai incerta nella scelta dei termini che, i quali spesso, si sono dimostrati i punti deboli nelle traduzioni di altri MMO (a causa di una scelta di un lessico non sempre appropriato). Oltre alla traduzione, va sottolineata anche la creazione di un server italiano, dove diversi nuovi giocatori e legioni hanno iniziato a creare una community compatta. Ci capitato durante la prova del gioco di imbatterci in alcuni NPC che parlano ancora in inglese, una svista che sar sistemata in breve tempo. La scelta da parte di Gameforge di fornire una localizzazione in italiano fa da cornice allarrivo della versione 4.2 di Aion; update che render il gioco davvero appetibile per chi non aveva avuto modo di provare il MMO di NCsoft, magari proprio per lassenza di una traduzione in italiano.

M3MAGAZINE.IT

62

63

M3MAGAZINE.IT

Iniziamo subito dalla novit pi interessante rappresentata da due nuove classi: il Gunslinger e il Songweaver. Si tratta di due ranged DPS: mentre il primo, usando pistole e grossi fucili, ricorda molto da vicino un arciere come stile di gioco, il secondo invece un caster che risulta una via di mezzo tra il Sorcerer e lo Spirit Master.

M3MAGAZINE.IT

64

Le altre novit della 4.2 sono simili a quelle delle precedenti espansioni: primo fra tutti laumento del cap level fino a livello 65. Come si pu immaginare laumento del livello massimo comporta una serie di aggiunte come nuove mappe di gioco: Katalam, Danaria, Idian Depths, oltre alle nuove quest e ad una campagna dedicata allespansione; sar possibile affrontare 7 nuove istanze sia per gruppo sia per giocatore singolo e non mancheranno nuove fortezze da conquistare. A fare da incentivo allo scontro tra giocatori sar il fatto che, oltre a nuove arene e Dredgeon, le nuove mappe saranno quasi totalmente open PVP (fatta eccezione per le citt e alcuni punti specifici). Cruenti scontri appaiono allorizzonte dei nuovi giocatori che si apprestano ad entrare nel rinnovato mondo di gioco; ad aumentare il livello di combattimento arriveranno nuovi set di armors e weapons (inclusa una serie di nuove armi estensibili, gradita sorpresa per i giocatori che amano il PVP). Parlando dei nuovi equip, oltre ai nuovi set craftabili o acquistabili con punti PVP, bisogna ricordare lintroduzione di un nuovo rank per armi e armature, il Mythic, e una nuova serie di potenti manastone che si differenziano da quelle gi presenti in game perch avranno un socket specifico presente in ogni item. Non dimentichiamo le nuove skill e stigma che daranno la possibilit di rendere ancora pi letali gli attacchi dei nostri PG. Proprio il sistema di skill vede una interessante novit rappresentata da nuove abilit a caricamento: il danno inflitto da alcune skill sar infatti determinato dalla durata di caricamento della skill stessa.

65

M3MAGAZINE.IT

Molte sono le novit presenti in questa espansione; in particolare, la presenza di molte nuove istanze in end game sembra voler suggerire unaltra via per ottenere un buon equip anche a chi non ama stare sempre a menare le mani contro altri giocatori. Anche se ad un primo sguardo si pu notare una certa somiglianza con i contenuti introdotti nelle precedenti espansioni, prestando pi attenzione risulta invece evidente che alcuni nuovi elementi siano stati aggiunti per esaudire le richieste dei giocatori. Un esempio lampante il ritorno alle mappe con sistema open PVP che con la precedente espansione era stato quasi eliminato per dare spazio a un PVP pi istanziato. La presenza delle skill a caricamento e delle nuove manastone spinger i giocatori a rivedere le proprie build in modo da sfruttare al meglio le nuove skill charge. Una buona espansione non solo dovrebbe fornire nuovi elementi in termini di contenuti end game, ma anche sollecitare i giocatori a rivedere il proprio stile di gioco, modificando la build dei propri personaggi in modo da renderli ancora pi competitivi, In questo la 4.2 svolge appieno il compito assegnatoli, se poi andiamo ad aggiungere anche la localizzazione in italiano e limplementazione di due nuovi classi risulta evidente che Aion un MMO che merita sicuramente una prova.

67

M3MAGAZINE.IT

ANKAMA, CREATORI DI UNIVERSI TRANSALPINI

A CURA DI Bruno Galazon Manzoni

VALENTINA ROSSI CI RACCONTA LE NOVIT IN CASA ANKAMA


Il panorama dei giochi massivi basati su universi persistenti per antonomasia appannaggio dei grossi publisher coreani e statunitensi. Il mercato , per, molto attivo e fortunatamente variegato, quindi, non mancano softco che, grazie ad intuizioni felici ed un ottima organizzazione riescono a farsi largo e conquistare tanto una fetta di mercato quanto laffetto dei giocatori. Proprio in Europa uno degli esempi pi concreti di intraprendenza video ludica indubbiamente Ankama, societ francese creata nel 2001 a Roubaix (nel Nord della Francia). Ankama in questi 12 anni di storia riuscita ad espandersi in modo davvero sbalorditivo diversificando il suo mercato ed i suoi prodotti. Oltre agli MMORPG, infatti, Ankama produce serie danimazione (WAKFU in onda su Cartoon Netwoork e Boing), fumetti e manga, riviste e riviste digitali (tra cui DOFUS e WAKFU Mag), prodotti derivati e giochi da tavolo (Krosmaster Arena, distribuito in Italia da settembre da Ghenos Game), giochi per console (Islands of WAKFU per XBOX Live Arcade, disponibile anche in italiano), giochi per smartphone (Call Of Cookie per iPhone, iPad o Android, disponibile anche in italiano da settembre) ecc. Pi che semplice produttrice di videogiochi, Ankama ama definirsi creatrice di universi, mondi fantastici in cui ambientare storie che fanno vivere eroi e personaggi accattivanti che fanno sognare milioni di fan in tutto il mondo. Luniverso pi vasto e pi conosciuto il Krosmoz in cui sono ambientati tra gli altri DOFUS e WAKFU.
Continua

69

M3MAGAZINE.IT

ANKAMA GAMES
http://www.ankama-games.com/

WAKFU
http://www.wakfu.com/

DOFUS
http://www.dofus.com/

Ogni media e ogni storia spesso ambientata su un media diverso che rimanda, per a tutto gli altri e a tutto luniverso. I fruitori possono scegliere se utilizzare un solo media o se immergersi in tutto luniverso vivendo unavventura a 360 gradi che coinvolge tutti i sensi e tutte le esperienze ludiche. Chiamiamo questo sistema di sviluppo transmedia. Il transmedia la mission di Ankama. Il transmedia si distingue dal pi conosciuto crossmedia. Se il crossmedia, infatti, racconta la stessa storia su pi media, il transmedia vuole raccontare storie diverse su media diversi. Ankama ama dire che non racconta mai due volte la stessa storia. Prendiamo per esempio il caso di WAKFU. WAKFU alla base un MMORPG ambientato nel Krosmoz, 1000 anni dopo DOFUS; le isole di WAKFU prendono vita anche nellomonimo cartone animato ambientato 12 anni dopo. NellMMORPG ritroviamo, infatti, alcuni personaggi della serie, ma dodici anni prima. La madre di Amalia, per esempio, la regina del regno Sadida ancora in vita, e Yugo, il protagonista della serie in fasce. Per sapere cosa succede tra un episodio della serie a un altro possibile leggere il fumetto ufficiale della serie animata. Se, invece, si vuole conoscere il seguito della serie animata disponibile il Manga di WAKFU. Questi sono solo alcuni esempi, i prodotti creati da Ankama sono talmente tanti e vari che potremo continuare a fare esempi per pagine e pagine

M3MAGAZINE.IT

70

71

M3MAGAZINE.IT

Vista la natura del giornale e linteresse principale dei nostri lettori ci soffermeremo a parlare solo delle produzioni Ankama Games ossia sui capofila DOFUS e WAKFU , si tratta di due giochi massivi molto apprezzati nel vecchio continente.

DOFUS MMORPG tattico pubblicato il primo di settembre 2004, che ha basato il proprio successo su un ottimo sistema di combattimenti a turni e su una grafica originale a tratti divertente che trae la sua ispirazione dal mondo dei fumetti. Il gioco fu originariamente lanciato solo in Francia, ma poi visto il grosso successo sono stati aperti diversi server internazionali tra cui anche uno interamente italiano, Ereziah.

M3MAGAZINE.IT

72

WAKFU, invece, rappresenta lerede spirtuale di DOFUS, infatti, come dicevamo,tutti gli avvenimenti del gioco sono collocabili circa 1000 anni dopo quelli di DOFUS. Cos come il predecessore WAKFU si fa forza di unottima e divertente grafica ma soprattutto del sistema guardia che permettere di limitare i danni degli attacchi frontali oltre che da un sistema politico, economico ed ecologico interamente gestito dai giocatori. In WAKFU, cio, possibile eleggere il governatore della propria Nazione, un giocatore che impone le sue leggi e determina le relazioni con le altre Nazioni. Le risorse, inoltre, non si riproducono autonomamente ma sono i giocatori con le loro azioni a determinare se far sviluppare o sterminare completamente una data risorsa Ankama sempre al lavoro su questi due titoli arricchiti costantemente di nuovi contenuti ed aggiornamenti, prestando per una grande attenzione ai feedback della community.

73

M3MAGAZINE.IT

Proprio in agosto sia WAKFU che DOFUS godranno di una serie di aggiornamenti che promettono di tenere impegnati i giocatori, e noi grazie alla disponibilit di Valentina Rossi, PR per il mercato italiano siamo stati in grado di fare alcune domande in esclusiva. Cominciamo subito con WAKFU: Ciao Valentina e grazie per il tempo che sei riuscita a dedicarci. Comincerei subito con le domande quindi potresti raccontarci cosa sta succedendo su WAKFU? Nel corso del 2013, al ritmo di circa un aggiornamento al mese, WAKFU stato e sar arricchito di tante nuove funzionalit e contenuti. In particolare lestate, periodo per molte softco di riposo stata animata da tre importanti aggiornamenti. In giugno sono arrivati gli Oasi-Mondi, innovativa funzionalit di housing che permette alle gilde di avere un piccolo mondo in miniatura in cui costruire case, allevare animali, produrre risorse, allenarsi al PvP o PvM, fare dongioni ecc. Da qui alla fine dellanno saranno implementati in gioco 120 Oasi-Mondi e le Gilde potranno aggiudicarsene uno partecipando alle aste settimanali. A fine luglio arrivata lIsola di Bilbybiza una nuova Isola Avventura dedicata alla ben pi nota isola spagnola. Bilbybiza il regno delle Gelatine e dei Bilbyboyz, creature molto gelatinose che amano sopra ogni cosa la feste, la danza ed il Grande Glucide, una sostanza particolarmente dolce e additiva. Ad agosto, invece, arriver lIsola dei Wabbit, unaltra Isola Avventura abitata da simpatiche palle di pelo che parlano sostituendo tutte le r con le w. Inoltre, da qui a dicembre saranno riviste le classi e le regole di base del gioco. Il sistema politico, economico e ecologico subir delle modifiche. A ottobre comparir Capitan Amakna che guider i Giustizieri contro i Super Cattivi. A dicembre, infine, i giocatori potranno esplorare lIsola di Nawal e i nuovi Giustizieri sono pronti ad animare il gioco.

In WAKFU le Isole Avventura sono dei territori dedicati allavventura in cui sono presenti una missione principale, tante missioni secondarie, nuovi dongioni, nuove classi di mostri ecc Sono territori molto amati dai giocatori che possono passarvi tantissime ore di gioco e far evolvere il proprio personaggio. La prossima Isola Avventura, dopo quella di Wabbit, ad arrivare in gioco sar il Dominio Selvaggio ed stata scelta con un sondaggio da tutti i giocatori.
M3MAGAZINE.IT 74

Il Mondo di WAKFUsi quindi recentemente ingrandito grazie allimplementazione dellisola di Bilbizia. Potresti dirci quali insidie sono celate dietro questo gelatinoso mondo? LIsola di Bilbybiza davvero molto varia e propone ai giocatori: unimmensa isola da esplorare, 3 nuove famiglie di mostri, 3 nuovi dongioni, 1 missione principale, tante missioni secondarie e mini-giochi. Partecipando alle diverse attivit proposte si potranno ricevere nuovi titoli, nuove decorazioni per il proprio Oasi-Zaino e nuovi equipaggiamenti riservati ai livelli 85 +. Esiste un livello minimo richiesto per accedere alla nuova zona e fino a che livello possibile portare il proprio avatar mentre si impegnati ad affrontare le creature che popolano Bilbizia? Per accedere allisola necessario avere un personaggio con un livello minimo di 85 e considerando la quantit di attivit che si possono svolgere possibile mondare il proprio personaggio di svariati livelli. Cosa il Gelano e come potenzier attacco o difesa dei personaggi? Il Gelano il primo oggetto reliquia del gioco. Gli oggetti reliquia sono oggetti molto rari e potenti che si possono indossare uno alla volta. Il Gelano, in particolare permette di avere un Punto Azione in pi. Abbiamo visto che stato messo in palio il nuovo titolo Almanax, come sar possibile ottenerlo? LAlmanax il calendario del Krosmoz, comune sia a DOFUS che a WAKFU. Nel Krosmoz oltre agli Dei che sono dodici esistono i Protettori dei Mesi, i Demoni delle Ore e i guardiani dei giorni, meglio conosciuti come Meridi. Ogni Meridio ha le sue caratteristiche ed il suo carattere ed influenza le 24 ore che gli sono attribuite con il proprio Effetto Meridio. In pratica, ogni giorno, in gioco, ci saranno delle missioni e delle ricompense diverse in funzione di questo Effetto Meridio. In WAKFU, compiendo la missione del giorno si ottengono dei gettoni che si possono scambiare in macchine
75
M3MAGAZINE.IT

a gettoni particolari con item esclusivi e rari. Se si compiranno 365 missioni, una al giorno per 1 anno o ripetendo alcune missioni gli anni successivi si otterr la prima cavalcatura presente in gioco. In DOFUS, invece, le missioni sbloccano dei gettoni particolari gli Almatoni scambiabili con alcuni PNG con degli item esclusivi o rari. Se si dimostrer di aver fatto 365 missioni si otterr un Dofus esclusivo, il Dolmanax.

Prima di chiudere con WAKFU vorremo farti lultima, ma probabilmente importante domanda: cosa cambier in termini di gameplay con limplementazione di Bilbybiza? Bilbybiza, come tutte le altre Isole Avventura ci permette di esplorare nuovi paesaggi, di creare nuovi mostri, nuovi dongioni e mini giochi rendendo lesperienza di gioco ancora pi varia divertente.

M3MAGAZINE.IT

76

Agosto non un mese foriero di novit solo per WAKFU infatti anche DOFUS potr contare su alcune cambiamentiche faranno felici i giocatori pi affezionati. A differenza del pi giovane WAKFU che potr contare su una nuova zona esplorabile, il decano di casa Ankama subir un restyling di una delle zone pi antiche: lIsola dei Wabbit!

Valentina potresti dirci come mai la scelta di ritoccare lisola dei Wabbit? Abbiamo deciso di rivedere lIsola dei Wabbit perch si tratta di una delle pi vecchie del gioco ed il suo contenuto ci sembrava ormai obsoleto. Inoltre abbiamo migliorato anche la grafica aggiungendo molti pi dettagli negli sfondi e differenziando gli ambienti tra le diverse isolette.

Quali sono i cambiamenti sostanziosi che saranno apportati allisola e quale sar il livello richiesto per accedervi? LIsola dei Wabbit dedicata ai giocatori con un livello compreso tra il 40 e l80 in funzione dei suoi diversi dongioni. I personaggi con un livello pi alto potranno trovarci nuovi obiettivi, missioni e ricompense esclusive. Laccesso ai dongioni stato semplificato e sono stati aggiunti nuovi mostri con un nuovo gameplay. Inoltre sono stati aggiunti nuove ricompense e quelli esistenti sono stati migliorati. Infine stato modificato il funzionamento del Dofus Cawota. Ora dar un bonus fisso di 60 Saggezza, sar legato allaccount e si otterr dopo aver compiuto degli obiettivi che richiedono di aver completato i due dongioni dellisola e nuove missioni. Inoltre il Dofus potr essere ottenuto solo una volta per personaggio.

Ci saranno delle novit anche per la pesca? Si, i pescatori troveranno intorno allisola numerosi posti di pesca.

77

M3MAGAZINE.IT

Ringraziamo Valentina Rossi per la sua disponibilit, ma prima di lasciarla ci piacerebbe sapere qualcosa di pi riguardo il nuovo progetto di Ankama che prevede il rilascio di un gioco da tavolo. A settembre arriver in Italia Krosmaster Arena e sar distribuito da Ghenos Game. Krosmaster la versione gioco da tavolo dellomonimo browser game krosmaster Arena. La versione online completamente gratuita ed giocabile dal proprio browser o direttamente da DOFUS e WAKFU. In pratica tra una missione e laltra possibile affrontare giocatori provenienti da tutto il mondo in combattimenti strategici in cui si affrontano squadre composte da 2 a 8 statuette ognuna con delle caratteristiche diverse. Vincendo delle partite durante i tornei o eventi speciali si ottengono dei Kroz, speciali gettoni che permettono di sbloccare item esclusivi per DOFUS o WAKFU.

La versione gioco da tavolo propone delle partite tra 2 o 4 giocatori dai 12 ai 99 anni della durata di 45/60 minuti. In Krosmaster Arena si affrontano su un terreno ricco di ostacoli statuette colorate, molto belle e divertenti. Ogni statuetta ha dei poteri particolari e pu evocare numerosi gettoni creatura, ricevere potenziamenti, miglioramenti e particolari equipaggiamenti. Il gioco, quindi, propone un universo di variabili che rendono lavventura ed il combattimento sempre incalzanti, vari e divertenti. In Krosmaster sar difficile fare due partite uguali! Oltre al gioco di base che propone 8 statuette, saranno vendute separatamente tutte le altre 26 statuette che potranno essere collezionate.
79
M3MAGAZINE.IT

Marco Marmorn Caldarini

A CURA DI

EAST M
S I D E

sa, lestate di sicuro un periodo tra i pi tranquilli per il mercato videoludico; uno stacco necessario per ricaricare le batterie in attesa della stagione fredda. A differenza degli anni passati sembra che qualcosa sia cambiato: niente MMO allorizzonte. La crisi ha dato una bella sfoltita ai nuovi progetti, ma a rincarare la dose ci ha pensato lallungamento dei tempi di localizzazione dei MMO per il nostro mercato. Gli aspetti che bisogna tenere in considerazione quando si parla dello sviluppo di un MMO sono due: i soldi investiti e la dimensione del client di gioco, anche se questi due punti non sono una garanzia per quanto riguarda la qualit finale del prodotto. Inoltre bisogna tenere presente come negli ultimi anni gli elementi che compongono un MMO sono diventati sempre pi articolati, in particolare se parliamo di un prodotto tripla A che rappresenta la punta di diamante della produzione di una softco. 3/4 anni per lo sviluppo e 10-12 mesi per larrivo sul nostro mercato, sono i tempi normalmente previsti (ovviamente come giocatori vorremmo tempi pi brevi). Queste tempistiche possono avere diversi impatti sullesito finale: lunghi periodi di sviluppo possono portare al lancio di un gioco quando la curva del hype ormai in discesa, e localizzazioni con lunghe tempistiche possono avere effetti anche pi deleteri. Giusto per diritto di cronaca ricordiamo che la localizzazione di un MMO non si limita alla sola traduzione (in Inglese, Francese e Tedesco principalmente), ma occorre riadattare i testi e contenuti per essere compresi dal giocatore occidentale, rendere la curva di exp meno ripida, rivedere lexp ottenuta dalle quest e magari aggiungere nuovi contenuti per ottenere una fase di leveling pi regolare e pi appetibile al giocatore europeo/americano. Concentriamo la nostra attenzione su 3 titoli: ArcheAge, Blade & Soul e Black Desert. ArcheAge stato realizzato da Jake Song, ex developer di Lineage, e dalla sua compagnia XL Games; lo sviluppo ebbe inizio nel lontano 2006; dopo cinque anni di lavori fu il momento di altri due anni dedicati alla fase di beta. Il gioco vide la luce a Gennaio di questanno. Chi segue questa

MMO
rubrica sa bene che questo MMO non naviga in acque felici: il successo preventivato durante la fase di beta, non durato nei mesi successivi alla release. Intanto i giocatori occidentali attendono che Trion Worlds termini la localizzazione e comunichi oltre alla data di lancio, anche quale modello economico sar adottato (p2p secondo chi scrive). In una situazione simile ci sono molti gamer che attendono Blade & Soul; uscito lo scorso Luglio, in fase di localizzazione dallo scorso inverno; da allora NCsoft non ha dato ulteriori notizie. Viste le politiche aziendali della societ coreana, prassi attendere circa un anno dalluscita in Corea prima di poter giocare un loro prodotto in Europa/America; in questo caso per, tutto questo rimandare potrebbe essere legato al desiderio da parte di NCsoft di lanciare prima Wildstar (previsto per lanno corrente) e attendere che B&S abbia dei contenuti endgame migliori degli attuali, che sappiano quindi conquistare i gamer occidentali. Giungiamo infine a Black Desert, titolo che nelle ultime settimane sta facendo parecchio parlare di s e con una nutrita community che invoca tempi pi brevi dei 2 anni preventivati da Pearl Abyss per arrivare in Europa; giusto far notare che il gioco in sviluppo da meno di 3 anni e che questo autunno avr luogo la prima fase di beta. Alla luce di ci, si pu notare come, almeno per ora i tempi di sviluppo rientrino nella norma; da non dimenticare che il team di sviluppo composto solo da una trentina di persone. Quello che davvero infastidisce i giocatori, la scarsit di nuovi titoli che sappiano davvero motivare le molte ore che un MMO richiede per portare il proprio personaggio ad affrontare al meglio tutti i contenuti presenti nel gioco.. Purtroppo la situazione non rosea, almeno per quello che riguarda limmediato futuro perch i lunghi tempi di realizzazione sembrano non bastare vista la poca cura con cui certi aspetti dei giochi vengono trattati. Analizzando a mente lucida i giochi impossibile non notare una pletora di bug ed exploit che rendono lesperienza di gioco un vero inferno e la poca fantasia dimostrata ultimamente da molte softco che rilasciano titoli che sanno gi di vecchio...ma dove sono finiti gli sviluppatori che hanno creato i capolavori dello scorso decennio?
81
M3MAGAZINE.IT

QUARTO SPETTACOLO

COMIC-CON2013
A CURA DI Giacomo Pizzillo

on solo il caldo che cuoce la mente e le chilometriche file in autostrada; lafa che non fa dormire e le fastidiosissime flotte di zanzare; la voglia di mare e le (seducenti) chiappe chiare arrivano puntuali con ogni estate, ma anche la convention pi attesa dai fans di tutto il mondo e dagli addetti ai lavori delle grandi major statunitensi: il COMIC-CON INTERNATIONAL di San Diego! Una roboante manifestazione di 4 giorni che dal 1970 trasforma la citt del Sole californiana in un universo parallelo, abitato da strani individui mascherati, scosciatissime donzelle, installazioni pubblicitarie sempre pi grandi, star (e aspiranti tali) che si aggirano tranquille tra la folla, fumetti, gadget introvabili, e soprattutto stracolmo di panel (gli avvenimenti ricchi di anticipazioni e curiosit con i cast dal vivo delle varie produzioni) delle grandi case di produzione del cinema e della TV. Per loro si risveglia lo spirito pi fanatic delle migliaia di persone che ogni anno affollano il quartiere Gaslamp a fine luglio; per loro giovani e meno giovani passano le loro notti accampati in strada davanti al Convention Center , dormendo su panchine come barboni o per terra sui marciapiedi come alcolizzati dopo una colossale sbronza; per poter vedere da vicino i loro idoli hanno sopportato la follia di un solo bagno per 6.000 persone; per poter dire ho visto in anteprima 24,02 secondi della nuova stagione di chissacosa hanno passato ore e ore (e ore e ore) strette in file di cui linizio spariva allorizzonte; s, per tutto questo e molto altro San Diego per 4 giorni allanno un mondo (ben) poco comprensibile, ma assolutamente affascinante! In questo marasma davvero facile perdersi, come bambini dentro l Hamley di Londra, loverdose visiva dietro ogni angolo, tra cosplayer con costumi elaboratissimi o succintissimi (i migliori in questa corposa GALLERY [ http://on.fb.me/173LjeW ]); giganteschi stand allestiti per il lancio delle nuove season dei cult televisivi, o per quello dei prossimi blockbuster spaccabotteghini; celebrity mai cos social con i propri fan, impegnate a videogio-

care davanti alle postazioni delle nuove (e vecchie) console, a prendere un caff negli affollatissimi bar della fiera, o a venire immortalate in scatti di emozionati cellulari (altra GALLERY [ http://on.fb.me/17rghjF ] , altro regalo: tutto quello che vi siete persi del Comic-Con). Per questo urge un bel recap, ora che passato qualche giorno, e mettere a fuoco il MEGLIO del 2013 pi facile.

POPCORN AWARDS Come ogni americanata


che si rispetti improvvisiamo anche noi una bella premiazione per celebrare The Best of SDCC13, e in piena crisi economica scegliamo i POPCORN come ambitissimo premio, ma non alla MTV con statuette dorate a forma di cestino pieno di mais scoppiato, ma proprio una porzione da 3,5 euro presa al THE SPACE qualche giorno fa:
83
M3MAGAZINE.IT

BEST COSPLAY Se la bionda Khaleesi ha quasi del

tutto monopolizzato il look delle cosplayer, anche se qualche virata ben pi audace non mancata (vedi la corposa GALLERY sopra), e la fantasia dei meno fisicati si sbizzarrita in costumi davvero elaborati e/o divertenti, il premio va a: BRYAN CRANSTON , che per tutto il Day4 si aggirato per gli stand della convention travestito da Walter White, il suo personaggio nella bellissima serie TV Breaking Bad , arrivata alla sua ultima stagione. (NB: tutte le altre immagini nellaltra GALLERY [ http://on.fb.me/17rghjF ])

BEST REUNION TDopo 20 anni si sono ritrovati

insieme davanti al grande pubblico, ricordando il lucente passato, le indagini oltre il limite del paranormale, le cospirazioni, gli uomini che fumano e il loro rapporto non del tutto platonico: stiamo parlando dei vincitori assoluti di questo premio, MULDER e SCULLY di X-Files, che durante il panel celebrativo non hanno escluso un possibile ritorno della serie al cinema; rispettivamente il californication David Duchovny e la bellissima Gillian Anderson (che si aggiudica anche il premio speciale OLD CHICKEN MAKES GOOD SOUP!) .

BEST BOMBSHELL Di notizie esplosive da sempre

pieno il Comic-Con: Avengers 2 ha il suo titolo (Age of Ultron ), e Loki ci sar; quella che sta per iniziare sar lultima stagione di How I Met Your Mother, e finalmente vedremo questo benedetto matrimonio (o forse non del tutto?!); ci sar un reboot ancor pi drammatico di Robocop (http://youtu.be/Ma3cGn-HWVE), e Tom Cruise si riconfermer action-star di primo livello con Edge of Tomorrow (definito anche il Source Code con i soldati cyborg, http://youtu.be/ OG91ZLE-Hd4); Michael C. Hall ha detto addio (commosso) al suo Dexter, e George R.R. Martin ha rivelato di voler cominciare un prequel della sua immensa saga de Le cronache del ghiaccio e del fuoco (ancora non conclusa!). Si visto il trailer di 4 minuti della 4 Stagione di The Walking Dead (http://youtu.be/Dxg27QsaIEY). Stephen Hawking ha introdotto, con un video, il panel di The Big Bang Theory (http://youtu.
M3MAGAZINE.IT 84

be/58ZK9g8Aw98); ma quella che ha fatto il botto pi fragoroso, e che vince questo premio : nel sequel de LUomo dAcciaio ci sar anche Batman! E poco importa se il deludente Man of Steel meriterebbe una completa riscrittura dellarticolo comparso su queste pagine a giugno (le cui prime righe diventerebbero: Ok, lUomo sar pure dacciaio, ma il resto che fatto di plastica, e pure di quella scadente, che ti colora le mani e cambia forma se la maneggi troppo!), e se non ci sar nel progetto il volto di Christian Bale sotto la maschera dellUomo Pipistrello: certe news riaccendono sempre la speranza nei cuori innamorati dei fans, un po come la carezza di chi ti ha tradito ti illude che smetteranno di crescerti le corna sulla testa!

SPAZIO A CURA DI

SUPERMAN VS. THOR WEB


Mai pi una (speranzosa) preview senza aver avuto la possibilit di vedere la pellicola! Questo per chiedervi scusa: un cortometraggio (con sondaggio finale) creato per il web dalla Bat in the Sun che molto meglio dellultima fatica di Zach Snyder: http://youtu.be/nO-uN-EyEjM

GRIFFIN VS. SIMPSON


Proprio durante le 4 giornate del Comic-Con stata annunciata una puntata speciale dei Simpson che vedr la presenza anche dei personaggi (rivali daudience) dello show TV creato dallirriverente Seth MacFarlane! Solo nellautunno del prossimo anno potremo vederla, ma questa notizia un po solleva i nostri cuori ancora tremendamente addolorati per la scomparsa delluomo che (fin dallinizio) ha dato voce a Homer nella versione italiana (e non solo a lui): TONINO ACCOLLA.

TV

SUPERMAN VS. BATMAN CINEMA


Un angolo supplementare non lo si poteva negare al film che nel 2015 catalizzer lattenzione dellaudience mondiale; dal 2001 rimbalza sulle scrivanie dei produttori di Hollywood e a cui hanno messo mano nomi illustri della Settima Arte: J.J. Abrams, Wolfgang Petersen, McG, Paul Attanasio, e Richard Donner. Sperando che non si riveli una cavolata pazzesca! Se la curiosit vi attanaglia ecco la sceneggiatura originale di una delle prime stesure dello script della storia, dal titolo ASYLUM: http://on.fb. me/12ncT6g.

85

M3MAGAZINE.IT

LIMBO
A CURA DI Bruno Galazon Manzoni

M OG BA IM L E
THE
vicenda non presenta divisioni o pause di alcun tipo, ma si propone come una storia continua e lineare. Tutta lavventura rappresentata da un lungo cammino segnato da diversi ostacoli che aumenteranno gradualmente di difficolt man mano che ci si avviciner alla fine. I comandi sono ben calibrati e baster fare pressione con un dito sullo schermo, spostando il dito da destra o verso sinistra per far muovere il protagonista. La diversa intensit della pressione

imbo un titolo assolutamente originale e difficilmente collocabile in qualsiasi categoria videoludica predefinita. Tutta lambientazione in bianco e nero, ricca di sfumature di grigio tanto che anche lalter ego virtuale che si andr ad impersonificare un giovane ragazzo con due grossi occhi bianchi. Il gioco non presenta alcun tutorial, quindi lunico modo di prendere dimestichezza con i comandi quello di giocare il titolo. Lintera

permetter di muoversi pi o meno rapidamente. La gamma dei comandi si conclude con la possibilit di saltare gli ostacoli (facendo scorrere il dito verso lalto) e con quella di interagire con gli oggetti: per farlo baster tenere premuto il dito una volta raggiunto loggetto, e il ragazzo lo afferrer, star a noi poi decidere dove spostarlo. Apprese queste semplici basi, verremo immediatamente catapultati nellavventura, che ci vedr aiutare il giovane ragazzo nella ricerca della sorella, smarrita nel Limbo. Nonostante lapparente linearit della storia e liniziale semplicit del gioco sar praticamente impossibile non assistere ad una serie di cruente e terribili morti del protagonista. Limbo veramente un bel gioco. La grafica realizzata in modo impeccabile, e la giusta combinazione tra le sfumature di grigio riesce a creare paesaggi unici ed inquietanti. Anche la musica si amalgama perfettamente, infatti, gli effetti sonori si adattano alle ambientazioni e alle varie componenti della storia. Lelevata difficolt si rivela infine unottima molla su cui si basa il coinvolgimento, in grado di aumentare minuto dopo minuto. Nonostante il prezzo (4.49) possa sembrare elevato, questo capolavoro di Playdead li vale fino allultimo centesimo.

87

M3MAGAZINE.IT

A CURA DI Bruno Galazon Manzoni

APEX GAMING
KEYBOARD
Il 2013 stato un anno particolarmente inteso per SteelSeries, una delle pi famose aziende produttrici di periferiche da gioco. Il colosso Danese ha sfornato parecchi prodotti di assoluto valore e tra tutti quello che ha pi colpito limmaginario collettivo stata la nuova tastiera APEX Gaming Keyboard. Questo gioiellino, che segna un ritorno della tecnologia a membrana, rappresenta il top di gamma in ambito keyboard di SteelSeeries la cui particolarit la retroilluminazione con LED RGB a 16,8 milioni di colori, completamente personalizzabile grazie alla suddivisione in 5 zone dei tasti e di ben 8 livelli di intensit. Ovviamente la Apex non offre solo una elevata personalizzazione luminosa infatti tra la caratteristiche si possono contare due porte USB 2.0 collocate sul retro, 22 tasti dedicati alle macro( di cui 10 allocati nella parte sinistra della tastiera ed i restanti 12 nella parte superiore) collegati a 4 selettori di livelli che permettono di cambiare in tempo reale i profili salvati nel software SteelEngine; ed infine la funzione Anti-Ghosting ovvero la pressione simultanea di 6 tasti dei 20 compatibili. Anche da spenta la Apex in grado di attirare lattenzione grazie ad un design sobrio ed elegante, quindi in assoluta controtendenza rispetto agli altri competitor, fatto di linee arrotondate e di un attento studio delle dimensioni. Nella zona inferiore troneggiano unampia barra spaziatrice e un poggia polsi integrato che, oltre ad aumentare lergonomia garanti-

89

M3MAGAZINE.IT

sce unottima posizione per entrambe le mani aumentando cos laccessibilit ai molti tasti speciali della tastiera.

La parte inferiore presenta 4 pad antiscivolo che garantiscono un solido appoggio alla tastiera. Anche i tasti tradizionali, che rispecchiando gli elevati standard della Apex, presentano alcune chicche: due piccole sporgenze sul tasto W che permettono al giocatore di individuare immediatamente i pulsanti WASD e laggiunta di due pulsanti nelle frecce direzionali che semplificano gli spostamenti in diagonale, velocizzando cos i movimenti in gioco. Divertente inoltre la scelta di inserire il logo SteelSeries nel tasto adibito al blocco della funzionalit Windows che permette inoltre laccesso ad alcune delle funzioni secondarie come, per esempio, laumento o la diminuzione dellintensit della retroilluminazione. Un particolare riconoscimento va ai progettisti che sono riusciti a creare una tastiera dallo spessore contenuto nonostante la struttura a membrana della stessa. La forza dellApex non risiede per sono in una pregevole fattura infatti sotto questa bella scocca esiste unanima ben articolata e gestita dallottimo software SteelEngine. Appena lanciato il programma ci si trova di fronte una schermata minimale, interamente tradotta in

QUANDO ABBONDARE FA LA DIFFERENZA

italiano, con al centro unimmagine della tastiera. Grazie ad un sistema di zoom sar possibile evidenziare solo la parte della Apex su cui si vuole lavorare. Tramite lo SteelEngine si pu editare ogni piccolo dettaglio come ad esempio la differenziazione di colore delle diverse zone della tastiera, limpostazione delle macro e del tempo di pressione che intercorre tra una macro ed unaltra. Per i patiti dei dati lo SteelEngine munito di una sezione statistiche che registra i tempi di impiego delle diverse configurazioni.
M3MAGAZINE.IT 90

SPECIFICHE TECNICHE
DIMENSIONI: 560 x 52 x 220mm PESO: 1.330 grammi LAYOUT: italiano TASTI a basso profilo ANTI - GHOSTING fino a 6 tasti premuti contemporaneamente dei 20 compatibili 22 tasti MACRO 4 profili MACRO (88 Macro massime) Totale di 504 tasti singolarmente PROGRAMMABILI 2 tasti movimento EXTRA per le DIAGONALI BARRA SPAZIATRICE di dimensioni maggiorate TASTO W con 2 inserti in rilievo INCLINAZIONE: 7 e 10 CONNESSIONE: USB (Hub USB integrato con 2 porte) LUNGHEZZA CAVO: 2 metri ILLUMINAZIONE: 16,8 milioni di colori su 8 livelli di intensit SUPPORTO al software di gestione SteelEngine COMPATIBILIT: Windows (32/64) / OS X / Linux

91

M3MAGAZINE.IT

Conclusioni
APEX Gaming Keyboard SteelSeries ha immesso sul mercato un prodotto di indiscusso livello, frutto di anni di esperienza accumulata nel corso degli anni. Lottima qualit dei materiali utilizzati insieme alla gran quantit di tasti aggiuntivi, facilmente utilizzabili grazie al sistema Macro- in Game, soddisfer anche i giocatori pi accaniti ed esigenti. Funzioni come il supporto Anti-Ghosting e il N-Key Rollover fanno della Apex una tastiera assolutamente performante tanto nei giochi FPS tanto negli MMO, dove solitamente sono molti i tasti da utilizzare. Nonostante lottima fattura ed i molti accorgimenti resta per qualche dubbio riguardo la scelta di scelta di SteelSeries di tornare a produrre tastiere a membrana proprio in un periodo dove le tastiere meccaniche riscuotono il favore dellutenza. In ogni caso la Apex si difende alla grande, forte di un prezzo (99,99) fortemente concorrenziale. Durante la nostra prova siamo rimasti piacevolmente colpiti e assolutamente soddisfatti dalle prestazioni di questa poliedrica tastiera quindi, se siete alla ricerca di una novit che vada ad arricchire il vostro parco periferiche vi consigliamo di prestare attenzione allultima fatica di SteelSeries.

M3MAGAZINE.IT

92

Case : Thermaltake MS COMMANDER II Alimentatore: Corsair VS 550 W Processore : Intel I3-3220 Main Board : MSI B75MA-P45 Ram : 4 GB Corsair DDRIII 1333 Valueselct

ENTRY LEVEL

HDD : 500GB Western Digital Scheda Video : ZOTAC Geforce GTX 650 2GB Sistema Operativo : Windows 7 Home 64Bit Oppure Windows 8 Home 64 Masterizzatore DVD +/-

680.00

Case : Thermaltake Leve 10 GST Alimentatore : Thermaltake Smart Modular 750W 80 + Bronz Processore : Intel I5-3570 Dissipatore : Thermaltake Contact 39 Main Board : MSI Z77A-G43 Ram : 8 GB Corsair DDRIII 1600

PC MIDDLE

Vengeance Black SSD : Corsair Force GS 128GB Scheda Video : MSI GTX 650 BOOST Gaming Edition Sistema Operativo : Windows 7 Home 64Bit Oppure Windows 8 Home 64 Masterizzatore DVD +/-

1135.00

I prezzi sono IVA inclusa.

Case : Corsair C70 Alimentatore : Corsair Modular Power Supply 860 W Series Professional Platinum AX860 - 80 PLUS Platinum Processore : Intel I7-3770 Dissipatore : Corsair H100i Liquido Main Board : MSI Z77A-G45 Gaming Ram : 8 GB Corsair DDRIII 1600

PC BIG

Vengeance Black SSD : Raid 0 2 x Corsair Force GS 128GB Scheda Video : MSI GTX 670 Power Edition Sistema Operativo : Windows 7 Home 64Bit Oppure Windows 8 Home 64 Masterizzatore DVD +/-

1840.00

M3MAGAZINE.IT

94

N7 26.09.2013